skip to main | skip to sidebar
0 commenti

Microsoft condannata in UK per pubblicità ingannevole

Microsoft bara in una pubblicità comparativa: condanna dell'ASA


In una pubblicità apparsa in una rivista inglese di settore, Microsoft afferma che Linux "costa 10 volte più di Windows". Come riesce a "dimostrare" questo risultato? Semplice: confronta Linux in esecuzione su due CPU di mainframe IBM z900, come file server e Web server, con Windows Server 2003 in esecuzione su due processori Intel Xeon da 900 MHz. Dal punto di vista hardware, confronta pere con mele, insomma.

L'Advertising Standards Authority, autorità britannica per la garanzia in pubblicità, ha condannato Microsoft in quanto il testo della pubblicità faceva intendere che si trattava di un confronto semplicemente fra sistemi operativi e non fra sistemi operativi diversi su hardware diverso. La condanna ha tenuto conto del fatto che sarebbe stato possibile confrontare i due sistemi operativi facendoli girare sullo stesso hardware.

La cosa più curiosa di tutta la faccenda è che la pubblicità Microsoft diceva che "i risultati possono variare al di fuori degli Stati Uniti". Ma come, adesso mi vengono a dire che i computer funzionano in un modo in USA e in un altro nel resto del mondo? La fisica e l'informatica seguono regole diverse a seconda del territorio? Ma per favore...

L'intera storia, con il testo integrale della condanna, è in questa pagina dell'ASA.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati manualmente da un moderatore a sua discrezione: è scomodo, ma è necessario per mantenere la qualità dei commenti e tenere a bada scocciatori, spammer, troll e stupidi.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui e/o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).