skip to main | skip to sidebar
37 commenti

11/9, intervista a un ufficiale di polizia di New York

Contro i cospirazionismi e le memorie labili, il ricordo di chi alle Torri Gemelle c'era e ha visto


Su Undicisettembre è stata pubblicata in italiano l'intervista realizzata da Hammer a Jacqueline Padilla Curcio, ufficiale della Polizia di New York: un racconto personale e toccante, che contribuisce inoltre a smentire vari deliri complottisti, come quelli che vorrebbero che le colonne tagliate ad angolo visibili in alcune fotografie (come quella qui accanto) sarebbero la prova del piazzamento di esplosivi o di altre sostanze distruttive all'interno delle Torri Gemelle. L'originale inglese dell'intervista è disponibile qui.

Per chi volesse una sintesi delle principali tesi cospirazioniste e delle relative risposte, le FAQ sono qui: gli attentati in generale, l'attentato al Pentagono, le Torri Gemelle (prima parte, seconda parte), l'Edificio 7 (WTC7), il Volo 93 caduto in Pennsylvania e le obiezioni ai debunker.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (37)
>> un racconto personale e toccante, che contribuisce inoltre a smentire vari deliri complottisti

I deliri complottistici stanno a ZERO!
Gran bel lavoro.
Rinnovo i complimenti ad Hammer.
Quanto scommettiamo che i vari complottari si faranno (purtroppo) vivi entro i primi 200 commenti?
Ringrazio per i complimenti ed estendo al resto del gruppo.
Leggo e poi ricommento!!!
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
scusate OT:

Così tanto off topic e politicamente autopromozionale che ti ho accompagnato al cestino.
Caro Paolo,
per quanto riguarda i complottardi aveva ragione mia nonna: "la mamma degli idioti è sempre incinta"
Saluti
Fabio
Sebbene quest'ufficiale di polizia non abbia molto da testimoniare sulle prove materiali, risulta ben chiara una cosa dall'intervista: le persone che hanno toccato la tragedia con mano, difficilmente possono dare credito alle idiozie. Riguardo alla domanda posta da Hammer sulla necessità di pubblicare più materiale, credo che la risposta sia rigorosamente no. Per ora si sono nutriti gli squinternati dei mille complotti e coloro che avevano da sfruttare economicamente e politicamente l'evento, ma se venisse mostrato il resto sarebbe una calamita per gli amanti del macabro, e per rispetto delle vittime e sopratutto delle loro famiglie, è meglio lasciare le cose come stanno. Sappiamo bene che comunque non avrebbe effetto sugli spacciatori di verità spicciola. Un plauso a lei e a tutti quelli che si sono fatti coraggio per lavorare in quell'incubo.
Che peccato... sono finiti i bei tempi delle piccole vedette di Lc in agguato a innescare dibattiti infiniti.
Confido nel decennale del 2011.
Rimango dell'idea comunque che gli americani, o meglio, dovrei dire l'amministrazione Bush, si sia "girata dall'altra parte", si sia "lasciata fare"; scientificamente non fanno una piega le vostre risposte a quello che è successo ed ai complottisti in generale, ma come ha detto non ricordo chi, la vera domanda per conoscere i responsabili è: chi ci ha guadagnato?...Bin Laden?..mmm....la cricca di Bush?..vedi te...
Poi potete passare tutta la vita a guardare "sbuffi", metalli, buchi più o meno grandi, idozie complottiste, no-plane, testimonianze, ect ect...ma che Bush ed i suoi "cari" non sapessero niente, non ci crederò mai.
D'altronde, come credergli?

E adesso, via con gli insulti, "scientifici" però please!
Attenzione, adesso è arrivato l'esperto di demolizioni. Ma non si stancano mai?
Nessuno saprà mai la verità.
Fatto sta che la storia non è pulita, sono sicuro che il governo lo sapeva o meglio, non gli ha fatto comodo evitarlo.
Non è possibile che in un'area così sorvegliata dal punto di vista aereo improvvisamente si sia trovata sprovvista di difesa aerea... e poi subito dopo è iniziata la guerra in Iraq, paese convenientissimo per gli USA a livello di terreno e risorse.
Rimango dell'idea comunque che gli americani, o meglio, dovrei dire l'amministrazione Bush, si sia "girata dall'altra parte"

Teoria interessante, ma bisogna dimostrarla. È facile tirare letame addosso alla gente con delle dicerie. Hai delle prove? Se non le hai, non è corretto accusare. Neanche se l'accusato è Bush o la sua amministrazione.


la vera domanda per conoscere i responsabili è: chi ci ha guadagnato?

Quando piove, ci chi guadagna? I venditori di ombrelli e gli agricoltori. Quindi la pioggie viene provocata dagli ombrellai?


ma che Bush ed i suoi "cari" non sapessero niente, non ci crederò mai.

Questa tua frase dimostra il tuo pregiudizio.


D'altronde, come credergli?

Mica devi credere a loro. Ci sono i i dati tecnici. Però dici di essere già convinto di sapere tutto, per cui è abbastanza inutile suggerirti di leggerli.
Non è possibile che in un'area così sorvegliata dal punto di vista aereo improvvisamente si sia trovata sprovvista di difesa aerea

Informarsi su cosa sono le ADIZ e come funziona la difesa aerea interna USA, prima di parlare, no, vero?
@Egon

La tua affermazione parte da un pre-concetto sbagliato: "Non è possibile che in un'area così sorvegliata dal punto di vista aereo improvvisamente si sia trovata sprovvista di difesa aerea..."
David,

Rimango dell'idea comunque che gli americani, o meglio, dovrei dire l'amministrazione Bush, si sia "girata dall'altra parte"

La tua idea, come del resto la mia, conta poco. Hai fatti a sostegno di quanto dici o è solo una sensazione?

E adesso, via con gli insulti, "scientifici" però please!

No, tranquillo. Non è nel mio stile.
Egon,

Nessuno saprà mai la verità.

Invece la si sa da anni.

sono sicuro che il governo lo sapeva o meglio, non gli ha fatto comodo evitarlo.

In base a cosa sei sicuro?

Non è possibile che in un'area così sorvegliata dal punto di vista aereo

Documentati meglio; anzi, documentati e basta perché non hai nessuna idea di ciò che stai dicendo. Nè il WTC nè il Pentagono hanno difesa aerea.

Sei fermo a secoli di ricerche fa.
Andrea,

grazie della segnalazione. Comunque la CDI ha già smentito la possibilità della presenza di esplosivi nel libro "Debunking 9/11 myths", tradotto in italiano con il titolo "I miti da smontare".

Ciao
@Egon
Ti ricordo che a seguito del 9/11 gli USA hanno preso di mira l'Afghanistan, l'Iraq non c'entra per nulla. Risorse? Consiera quanto costa la guerra senza contare le perdite umane e poi dimmi dove sta il guadagno. Il Vietnam ci insegna che gli USA possono scendere in campo e rimetterci la camicia.

Per quanto riguarda la presunta potenza della difesa aerea, vatti a leggere la documentazione su http://nuke.crono911.org/ e scoprirai che era un mito.

I "sono sicuro" lasciano il tempo che trovano, senza l'appoggio di prove.
Cos'è l'anniversario di undicisettembre ? Buon compleanno.
Ogni tanto ritornano alle frasi fatte di qualche anno fa: la zona più sorvegliata al mondo, cui prodest, venti beduini col taglierino (non l'ha ancora detta nessuno - in questo thread - gioco d'anticipo) e così via, ma sono solo pallide echi della cacofonia del tempo che fu.
Per fortuna il complottismo undicisettembrino si è ridotto ai minimi termini, grazie anche a B.H.O. debunker involontario.

Purtroppo non sono finite le guerre in Afghanistan e in Iraq (anche questa indirettamente è figlia dell'11/9 o per lo meno di una gestione successiva degli eventi) dove purtroppo siamo impantanati.

Magari i nostri avversari fossero sempre delle tigri di carta come il complottismo dei Mazzucco, Chiesa, Blondet.

Comunque complimenti a tutto lo staff.
Marcov,

Cos'è l'anniversario di undicisettembre ? Buon compleanno.

Grazie.

Magari i nostri avversari fossero sempre delle tigri di carta come il complottismo dei Mazzucco, Chiesa, Blondet.

Concordo.

Comunque complimenti a tutto lo staff.

Ri-grazie! :-)
Da che mondo è mondo gli statunitensi hanno degli incidenti diplomatici (da prima di wounded knee a dopo l'11 settembre) che precedono il dispiegamento delle loro forze di pace: dopo piazzano i loro avvamposti e da quel momento sono in dovere di difendere gli interessi dei loro cittadini.

Ma che dire? non sono forse quei figli di buona donna i nostri nonni emigrati? NOn fanno forse la stessa politica imperialista (no, non sono comunista, al massimo chapliniano) degli stati europei, finché questi sono stati in grado di farlo?
è incredibile la mancanza di complottisti 11/9 in questi commenti, si vede che dopo tanti anni si sono quasi estinti....ogni tanto c'è qualcuno che sulla rete piuttosto che informarsi si diverte a costruire castelli su dicerire e falsità , ma oramai il complotto è bello che sepolto.
Più che nato su dicerie, credo che questo complotto, come gli altri complotti bufala, nascano dalla divulgazione di falsità presentate come studi apparentemente seri, oltre che dall'idiozia di molta gente.
E poi ricordiamo la gente che ha perso tanto tempo per screditare ATTIVISSIMO sul tema 11/9, semplicemente IGNORANDO le innumerevoli prove che li sbufalavano.
Cioè non so se sono frutto di menti malate cose come questo:
http://xoomer.virgilio.it/911_subito/attivissimo_ignorante.htm
sono diverse pagine ed è triste pensare che esiste gente che passa la loro vita per scrivere cazzate smentite cento volte.
Per geo

...dopo piazzano i loro avvamposti e da quel momento sono in dovere di difendere gli interessi dei loro cittadini.
Avamposti.

Ma che dire? non sono forse quei figli di buona donna i nostri nonni emigrati? NOn fanno forse la stessa politica imperialista (no, non sono comunista, al massimo chapliniano) degli stati europei, finché questi sono stati in grado di farlo?

Non ho capito una sola frase del tuo intervento.
accademia

è il caldo e il sonno o solo licenza poetica.

Perifrasi:

Nel nordamerica non si è fatto nulla negli ultimi 2 secoli in materia di relazione fra i popoli che noi saggi europei non avessimo già sperimentato.
questo non per salvare le azioni statunitensi propense a farci vivere meglio, bensì per affermare che noi siamo anche un poco bastardi.

Poi è vero che la selezione naturale nell'occidente emisfero occidentale (:) viaggia su ritmi più elevati.

o cacca, ci sono ricascato
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
sono stati degli esplosivi la causa del crollo delle torri del World Trade Center.

Allora niente nanotermite applicata con pennello?

Ma decidersi una buona volta, proprio no?

A parte il fatto che Sullivan è un fotografo, non un esperto di demolizioni controllate.

Che noia.
termite ,nanotermite o semplicemente acciaio di scarsa qualità ossia con impurità?
Fatto sta che dubito fortemente della versione ufficiale sull'attacco al Pentagono !
Sul Pentagono potrà esserci cascato anche un aereo ma il Boeing 757 mi sembra molto improbabile !
FrancoM,

guarda qua. Mike Walter, testimone oculare, è sicuro che si sia trattato di un 757. L'ho intervistato io, te la senti di dirgli che secondo te è un bugiardo?
il Boeing 757 mi sembra molto improbabile !

Compreso Walter, 55 persone hanno dichiarato esplicitamente di aver visto un aereo di linea impattare contro il Pentagono.

Qualche centinaio di persone, per lo più pompieri e paramedici civili, hanno lavorato alle operazioni di primo soccorso al Pentagono, e nessuno di loro ha mai messo in dubbio che a schiantarsi contro l'edificio sia stato un aereo di linea.

Nel Pentagono sono stati ritrovati: la scatola nera del volo AA77, i resti di quel Boeing 757 e, purtroppo e soprattutto, i resti dei passeggeri e dell'equipaggio del volo AA77.

Può bastare o si preferisce credere alle favolette dei complottisti?
se si difende a spada tratta le versioni ufficiali non vedo perchè non credere alle stimmate di Padre Pio oppure agli alieni !
E mi riferisco all'attacco al Pentagono : se non è stato un cruise ed è stato un Boeing 757 volete per forza dirmi che ha impattato frontalmente ?
I filmati di indagini ad alta quota li conosco benissimo !
Come pure quel famoso filmato di pochissimi secondi che venne rilasciato !
Non dico di appoggiare in pieno l'ipotesi del missile !Ma non dimentichiamoci neanche che, i terroristi di Al-Qaeda li sanno usare gli esplosivi !
Cmq fatto sta che quel famoso video sul Pentagono che avrebbe dovuto sciogliere i dubbi ed eventuali teorie cospirazioniste non ha fatto altro che alimentare quest'ultime : è un dato di fatto !
L'unica cosa certa dell'11 settembre è che ha dato il pretesto agli Stati Uniti per attaccare l'Afghanistan e l'Iraq ed impantarcisi in maniera plateale !
Franco,

se si difende a spada tratta le versioni ufficiali non vedo perchè non credere alle stimmate di Padre Pio oppure agli alieni !

Cosa c'entra? Ma soprattutto, tu sai cosa penso o di queste cose? No, allora taci.

se non è stato un cruise ed è stato un Boeing 757 volete per forza dirmi che ha impattato frontalmente ?

No, non ha impattato frontalmente. Sei strafottente e non sai nemmeno di cosa parli. Bravo.

Come pure quel famoso filmato di pochissimi secondi che venne rilasciato !

Stai per caso confondeno la durata del filmato con la frequenza della registrazione? Se sì, questo costituisce un "fatal error" e la nostra discussione finisce qui. Sei troppo impreparato per essere considerato, con l'aggravante della supponenza.

Torna a studiare e comincia da qui:

http://11-settembre.blogspot.com/2007/01/dossier-di-11-settembre-le-telecamere.html

PS Te la senti di dare del bugiardo a Mike Walter? Lui era lì e sostiene che ci fosse un Boeing 757, tu non c'eri e vaneggi di altro.
L'unica cosa certa dell'11 settembre è che ha dato il pretesto agli Stati Uniti per attaccare l'Afghanistan e l'Iraq ed impantarcisi in maniera plateale !

E siamo arrivati alla geopolitica.

Però, Franco, permettimi di farmi notare un paio di particolari:
- non ci sono prove (proprio non ce ne sono; neanche una: in 9 anni di "ricerca della verità" gli autonominatisi Truthers hanno prodotto solo un cumulo di fraintendimenti e di vere e proprie fandonie) di una responsabilità diretta del governo degli Stati Uniti o di una sua frangia negli eventi dell'11 settembre.
- mancando una responsabilità nell'evento scatenante, l'invasione dell'Afghanistan deve essere correttamente interpretata come una conseguenza degli eventi e il nesso causale resta quello logico: attentato dell'11/9 => invasione dell'Afghanistan. Nessun pretesto, solo una reazione.

Il tuo tentativo di invertirlo non ha basi logiche ma solo preconcette. E' come se tu, ricevendo un'eredità da un lontano zio d'America, venissi automaticamente imputato per la sua morte in un incidente d'auto.

Non solo. Questa interpretazione geopolitica è in realtà l'unica base su cui molti truthers costruiscono il loro pensiero, imho semplicemente perché fa facile presa sull'immaginario popolare. A quel punto però, anche solo per sostenere una tesi simile per amore di dialettica, bisognerebbe motivare questo presunto interesse degli Stati Uniti per l'Afghanistan ed ecco che saltano fuori quelle che, 9 anni dopo l'11/9, sono ormai dimostrate come favolette inconsistenti: "vogliono l'Afghanistan per farci un oleodotto" e "vogliono l'Afghanistan per l'oppio". Se ne parlò diffusamente qui.

Non cito neanche l'Iraq, per il quale si usò effettivamente quello che io considero (ma attenzione: è una mia opinione, non un fatto provato) un pretesto per coprire scelte di tipo strategico militare. Ma il pretesto in questione non fu affatto l'11/9 ma la possibile presenza della WMD, tant'è che l'invasioned ell'Iraq è posteriore agli eventi dell'11/9 di un buon anno e mezzo.

Che poi in entrambi i paesi la situazione si sia incancrenita è sotto gli occhi di tutti, ma è tutt'altra questione.
fatto sta che quel famoso video sul Pentagono che avrebbe dovuto sciogliere i dubbi ed eventuali teorie cospirazioniste non ha fatto altro che alimentare quest'ultime : è un dato di fatto !

Esatto.
E' un dato di fatto che i Truthers hanno costruito in cumulo di fantasie basandosi in realtà su un solo elemento: non c'è un video che mostri chiaramente lo schianto di AA77 contro il Pentagono.

Lo hanno fatto ignorando bellamente i testimoni, i tracciati radar, la scatola nera, i rottami e soprattutto i cadaveri delle vittime, ma basandosi solo su quel "non c'è il video" per far presa sull'immaginario del lettore, abituato a un mondo da "grande fratello".

Lo hanno fatto costruendo sul nulla un cumulo di evidenti manipolazioni: i carrelli a discesa automatica, il foro troppo piccolo, i dubbi sulla rotta esatta dell'aereo nelle ultime centinaia di metri prima dello schianto ecc...

Per quel che mi riguarda, l'unica cosa che dimostra questo fatto è la mala fede di chi si è inventato complottoni inesistenti per vendere libercoli che non valgono la carta su cui sono stampati o per sostenere tesi politiche su basi preconcette.

Poi, tu, pensala come preferisci.