skip to main | skip to sidebar
12 commenti

Documentario su 2001: Odissea nello spazio. Non dico altro

Hal, apri gli archivi: un documentario dedicato a 2001: Odissea nello spazio



Si intitola 2001: Beyond the Infinite, ed è un progetto di Douglas Trumbull, il genio degli effetti speciali che creò con Kubrick l'universo di 2001; non è chiaro se verrà completato o no, stando a questo video. Grazie a Daniele per la segnalazione.

Visto che sono in tema di 2001, ecco una foto di Keir Dullea, l'attore che interpretò David Bowman.


La foto non è tratta dalla sequenza finale del film, in cui Bowman è invecchiato: mostra come è adesso Dullea, in questo spezzone di documentario girato da Sean Dunne. La somiglianza con il Dullea invecchiato dal trucco nel film quarant'anni prima è sorprendente. Chicca nella chicca: la pronuncia esatta di Dullea (dull-ei).
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (12)
My God. It's full of stars!
Mio Dio: è pieno di stelle.
hahaha..!! Stupendo: Luigi, non avevo visto che avevi pubblicato la stessa frase in inglese!! HAHAHA!!
Non vorrei passare per un pedante rompiballe, ma la citazione riportata dai due lettori che mi hanno preceduto, non ha niente a che vedere con il capolavoro di Stanley Kubrick.

Se non ricordo male è presente nel romanzo di Clarke e nel sequel 2010, sul quale stenderei un pietoso velo.

Non vedo l'ora di guardare il documentario, speriamo riesca a completarlo quanto prima.
P.S. Grazie a Paolo e Daniele per la segnalazione. Mi era proprio sfuggito e per un malato come me è davvero una colpa grave.
Questo non posso perdermelo!
Comunque non sono d'accordo sul giudizio negativo su 2010, non è certo all'altezza della pellicola originale, e l'assenza di Kubrick si vede, ma non è assolutamente un film da buttare, anzi.
"Comunque non sono d'accordo sul giudizio negativo su 2010, non è certo all'altezza della pellicola originale, e l'assenza di Kubrick si vede, ma non è assolutamente un film da buttare, anzi."

Quoto in toto.
Premesso che 2001 Odissea nello Spazio è uno dei film che ha formato la mia gioventù, spero di essere utile con questa, pur molto imprecisa, notiziola, che magari qualcuno più addentro al "making" della pellicola saprà completare. Parlo della famosissima colonna sonora, così importante per la caratterizzazione delle immagini e così "azzeccata" da essere a tutt'oggi considerata quasi un tutt'uno con le sensazioni provocate dal film. Ebbene, forse non tutti sanno che le musiche associate alle immagini sono quelle che dovevano essere solo quelle "provvisorie", in attesa della colonna sonora commissionata a dei produttori di musiche per l'uscita del film. Talmente bello ed azzeccato fu comunque l'accostamento, che si decise invece poi di mantenerle, nonostante la cifra già spesa per la commissione delle musiche...
Condivido, in toto, la scelta!
Si, confermo :)
Non ricordo dove ho appreso questa cosa (se nel dvd dei contenuti speciali o leggendola da qualche parte), ma so che avrebbero dovuto essere usati solo alcuni brani di musica classica, mentre la colonna sonora completa era stata affidata ad un compositore (di cui ora non ricordo il nome).
In post-produzione poi venne deciso di mantenere la scelta musicale iniziale e provvisoria, ma il compositore non venne informato; quando assistette alla prima del film ebbe veramente una sorpresa unica :)
mentre la colonna sonora completa era stata affidata ad un compositore (di cui ora non ricordo il nome).

Alex North

In post-produzione poi venne deciso di mantenere la scelta musicale iniziale e provvisoria, ma il compositore non venne informato; quando assistette alla prima del film ebbe veramente una sorpresa unica :)

Sì, l'avevo letto anch'io. E siccome ai tempi non c'era Wikipedia (e io non avevo ancora internet) credo di poter affermare di averlo letto su una fonte attendibile, che può essere stato un libro su Kubrick o il booklet del cd di North.
Per Natale mi sono fatto regalare il dizionario ragionato di 2001 Odissea nello spazio, curato da Giuseppe Lippi. Un lavoro consigliatissimo a chi ama Kubrick e un ottimo aperitivo per questo documentario di cui parla il post. Speriamo vada in porto...
@Prez: la frase "Mio Dio è pieno di stelle" è il titolo del capitolo del DVD in cui c'è la famossissima sequenza del "tunnel psichedelico" (ricordo un articolo di Paolo in cui svela il meccanismo con cui è stata girata).