skip to main | skip to sidebar
125 commenti

Le cose che non colsi - 2010/10/14

Carri spaziali, Biowashball all'uranio, latte riciclato e altre chicche


Questo articolo vi arriva grazie alle gentili donazioni di "vandario" e "rampoldid" ed è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

Carro armato spaziale. Che ci fanno gli astronauti dello Shuttle su un cingolato che sembra tirato fuori da una puntata di Thunderbirds? Si esercitano nell'arte della fuga: sono a bordo del veicolo blindato che dovrebbe portarli via dalla rampa di lancio in alcune circostanze d'emergenza. Buona fortuna. La serie completa di foto è su SpaceflightNow.

Volo umano intorno alla Luna? E' solo un'idea, ma perlomeno se ne parla. Le agenzie spaziali russa, europea e statunitense si sono scambiate delle lettere che prendono in esame l'idea di usare la Stazione Spaziale Internazionale come punto di partenza. Il veicolo lunare verrebbe portato in orbita da un vettore automatico, riducendo complicazioni e rischi di un lancio "tutto in uno". Staremo a vedere.

Osservatorio sul paranormale? No, marketing virale. Il sito ParanormalSurveillance.com dice di essere un "osservatorio sul paranormale" che vuole monitorare le attività paranormali nel mondo invitando i visitatori a fare una scansione della propria casa con microfono e webcam del computer, ma è solo un sito che pubblicizza il film Paranormal Activity 2. Ne parla Query.

Burundanga garantito dalla Guardia di Finanza. Ha ripreso a circolare la bufala del "burundanga", una sostanza che verrebbe applicata sui biglietti da visita mostrati da sconosciuti per stordire le proprie vittime. L'appello ora gira con il titolo "Arriva direttamente dalla Guardia di Finanza di Reggio Emilia", ma il finanziere citato come garante apparente ha smentito. La storia rimane quindi una bufala fino a prova contraria, come documentato all'epoca dall'indagine antibufala.

Facebook, chat non più cancellabili? Non ho modo di verificare al volo, ma questo articolo su MSN.com afferma che la cronologia delle chattate in Facebook non si può più eliminare: è scomparsa l'opzione "Clear Chat History". Se ne parla anche su Allfacebook.com.

Milano-Roma con una DeLorean elettrica. C'è bisogno di dire altro? Leggete l'articolo su Wired. Purtroppo io non sarò a bordo.

Latte scaduto e riciclato identificabile dai numeretti sotto il cartone. Così perlomeno dice un appello che sta girando in Rete. Non è una novità e la storia è sempre la stessa, solo che stavolta c'è una nuova garante. Già pentita. I dettagli sono nel mio articolo su Wired.it (link aggiornato).

Geocentrismo? Sì grazie. Ebbene sì, ci sono persone che credono seriamente che la Terra sia al centro dell'universo e che Galileo avesse torto; si riuniranno a novembre nell'Indiana. Si pagano 50 dollari d'ingresso, pasto compreso. Phil Plait esamina le loro argomentazioni e arriva a una conclusione molto pragmatica: il geocentrismo va benissimo come sistema di riferimento in molte situazioni normali, perché semplifica le cose. Va bene fino a quando occorre fare i calcoli per lanciare una sonda spaziale: allora la semplicità va a farsi benedire. Ma non è l'unico sistema di riferimento valido come sostengono i geocentristi che brandiscono la Bibbia.

Non si possono eliminare i copiloti. Notizia non fresca, ma ne prendo nota qui nel caso che riemerga come fece la storiella dei posti in piedi sugli aerei: checché ne dica Ryanair, non c'è la benché minima speranza di eliminare i copiloti. Però parlarne produce pubblicità grazie ai giornalisti che abboccano a ogni trovata di Michael O'Leary, boss della compagnia aerea. Dettagli su Boardingarea.com.

Biowashball, che fine ha fatto? C'è dentro l'uranio. Dove sono finiti tutti quelli che l'avevano comprata? La usano ancora? Si sono accorti che non funziona perché i loro vestiti puzzano come un tauntaun in estate? Provate a sentire in giro e ditemi cosa salta fuori. Intanto ripesco questo articolo di Oggiscienza che segnala come questi prodotti fantaecologici siano venduti a fiere dell'ambiente come Fa' la cosa giusta facendo leva sulle buone intenzioni della gente e nota che un'analisi ha rilevato che le parti ceramiche delle "palline magiche" contengono uranio e torio in concentrazioni "10 volte maggiori delle normali concentrazioni dei due elementi nelle comuni ceramiche". Concentrazioni non pericolose, ma comunque viene da chiedersi perché ci siano.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (125)
...contengono uranio e torio in concentrazioni "10 volte maggiori delle normali concentrazioni dei due elementi nelle comuni ceramiche". Concentrazioni non pericolose, ma comunque viene da chiedersi perché ci siano.

Bucato nucleaaaaare! :-D
il link a wired sulla storia del latte non mi funziona. sonoio?
il link alla bufala del latte su wired non funge :( me tocca continuare a lavorare invece che oziare nel tuo blog :(
il link a wired sulla storia del latte non mi funziona

eccolo
A proposito della storia del geocentrismo, ho letto che all'epoca di Keplero ci fu un tipo (di cui non ricordo il nome) che provò a dimostrare la teoria del geocentrismo con un ragionamento così complesso che era quasi incomprensibile. Ovviamente poi gli fu domostrato che la teoria dell'eliocentrismo era sia molto più semplice che corretta. Secondo me lo ritireranno fuori, visto che si deve essere abbastanza preparati per confutare delle astrusità estreme.
Ma hai letto la mia mail sul latte o si tratta di una fortunosa coincidenza?
Parola endrè... la mail te l'ho inviata con un'ora e mezza di ritardo dalla tua pubblicazione... mannaggia...
Link a Wired aggiornato, grazie.

Ma hai letto la mia mail sul latte o si tratta di una fortunosa coincidenza?

Letto la tua e moltissime altre, grazie a tutti delle dritte!
scusate ma chiedo ufficialmente ad Attivissimo che significa questo articolo contro di lui pubblicato da Nexus perché non l'ho capito:

http://www.nexusedizioni.it/apri/Argomenti/Ufo-e-Alieni/Mazlan-Othman-vs-Paolo-Attivissimo-1-1---di-Andrea-Rampado/
@Domenico

Per schiarirti le idee, basta che segui il link nella pagina di Nexus che ti rimbalza di nuovo sull'articolo "incriminato" di Paolo.
L'articolo in questione è stato aggiornato, quello di Nexus non ancora...
Carro armato spaziale? Altro non é che un M113 leggermente adattato. Pure l'esercito svizzero ne possiede. Ho avuto la possibilità di farci un giro... fanno un baccano pazzesco!!
Ma a qualcuno è piaciuto (per davvero) quella ciofeca di Paranormal Activity? Sinceramente l'ho trovato imbarazzante, solo dei bambini avrebbero potuto impressionarsi facilmente. Ridatemi i veri film horror, sperimentatori dei miei stivali.
chiedo ufficialmente ad Attivissimo che significa questo articolo contro di lui

Chiedilo a chi l'ha scritto, mi sembra più efficiente. Oltretutto l'astrofisica è andata alla BBC a ribadire che questa storia dell'ambasciatrice è una fesseria. Se qualcuno preferisce continuare a crederci, è un problema suo.
Come già detto, è un M113 riadattato. L'M113 è uno degli APC (anche se non è che sia molto corazzato) più diffuso "nel mondo libero" (e non solo)...

E*
@Attivissimo infatti la cosa non aveva senso, non riuscivo a capire le assurdità che diceva contro di te
Ci sono 4 serie di elementi radioattivi in natura, vedi http://snipurl.com/1b4giz, sono molto comuni e in certe zone del pianeta, e in certi materiali, se ne trova un po' di più.
Per esempio il tufo ha una discreta attività. Chissà che materiale hanno usato
ho letto che all'epoca di Keplero ci fu un tipo (di cui non ricordo il nome) che provò a dimostrare la teoria del geocentrismo con un ragionamento così complesso che era quasi incomprensibile.

Uhm, scritta così tenderei a classificarla come una bufala. Forse si riferisce a Tycho Brahe, ma il suo sistema non era per niente complesso (almeno per gli astronomi, magari può apparire complesso a chi è totalmente a digiuno di astronomia) e soprattutto era un sistema molto ragionevole.
@ Gwilbor: d'accordo.
Anche seconod me il riferimento era a Thycho. L'ultimo disperato tentativo di salvare il geocentrismo.
OT "Ebbene sì, ci sono persone che credono seriamente che la Terra sia al centro dell'universo e che Galileo aveva torto" non sarebbe più corretto "avesse torto"?
Non è per fare il pignolo è veramente una domanda per sapere qual è la versione corretta
Direi "avesse", perlomeno per concordanza con il verbo precedente. Ho corretto, grazie.
@ Gwilbor: penso fosse proprio Tycho Brahe. Ma era più di un contemporaneo di Keplero: Keplero infatti si è formato alla sua scuola ed ha usato le sue accuratissime osservazioni per giungere alla formulazione delle tre leggi. Il sistema tolemaico era geocentrico e per spiegare il moto dei pianeti usava epicicli e deferenti (e la terra non era esattamente al centro). Il sistema copernicano era eliocentrico, ma doveva ancora ricorrerre a epicicli e deferenti per spiegare il moto dei pianeti (ed anche qui il sole non è esattamente al centro). Ma entrambi i modelli non erano soddisfacenti perché l'accordo coi dati era solo approssimativo. Thyco raccoglie una caterva di osservazioni accuratissime e propone un sistema misto (in parte geocentrico, in parte eliocentrico): i conti sono piuttosto eleganti, ma anche qui l'accordo tra dati ed osservazioni mostra qualche crepa. Ed infine arriva il grande Keplero: sistema eliocentrico con orbite ellittiche. Grande ulteriore salto: oltre a togliere la terra dal centro dell'universo, via anche la perfezione del cerchio in cambio di più umili ellissi. Ma ora, 14 secoli dopo Tolomeo, tutto quadra. Grande merito comunque a Thyco, che ebbe una "idea rivoluzionaria - che per scoprire qualcosa fosse meglio fare alcuni accurati esperimenti che ricorrere a profondi argomenti filosofici" (R. P. Feynman, nientemeno!)
Solo per pura pignoleria, segnalo che "Galileo aveva ragione" e "la Terra è al centro dell'Universo" non sono affermazioni in contrasto.

Più precisamente il punto di Galileo era proprio che non ci sono punti privilegiati di osservazione ed affermazioni assolute come "la Terra è al centro" o "il Sole è al centro" sono egualmente prive di fondamento dal punto di vista concettuale.

Il centro sta dove fa comodo che stia e per tanta Fisica la Terra sta al centro del sistema di riferimento.

Solo per evitare i soliti luoghi comuni :-)

Comunque questi di "Galileo was wrong" sono fantastici: non hanno neanche capito cosa Galileo abbia detto!
Ok,sono al limite dello spam, ma tra cose che non cogliemmo...e visto il fascino che ha sul padrone di casa un certo tipo di fenomeno naturale... :)

Lightining
Comunque, se il geocentrismo non è abbastanza, ecco a voi la teoria della Terra fissa.
Avete visto questo asteroide? La NASA sta investigando freneticamente... chi glielo dice che è uno sparviero klingon che sta cercando di nascondersi ai falchi da guerra romulani?...
Tramontate stelle... tramontate stelle....

Io direi di mettere anche la Turandot all'indice, che ne dite?

Ma poi, non ho ben capito se quando dite "geocentrismo" vi riferite alla posizione o a movimento.
Perché per conoscere se la terra sta al centro dell'universo si dovrebbero conoscere i confini dell'universo e calcolare dov'è il centro, no?
Mentre se parlate di movimento ognuno sceglie il sistema di riferimento che vuole.
Sapevo del tank ma non ho mai capito quale sia esattamente la procedura di "pad abort" per mettere in sicurezza gli astronauti. Ho letto informazioni contraddittorie: il tank (io sinceramente piu' che un tank preferirei disporre di 3-4 Ferrari), di scivoli per facilitare la fuga, di personale che resta in un bunker sotto il pad per aiutare gli astronauti dell'STS ad andarsene rapidamente (come avvenne con l'STS-68 o l'STS-93. Bunker del quale pero' non ho mai visto una foto. Eppure dev'essere straordinario, se esiste, visto che ridurre le vibrazioni al lancio e proteggere la loro vita dev'essere una bella sfida ingegneristica.

Non ho mai visto filmati che mostrino esattamente cosa fanno gli astronauti, aiutati dal personale di terra in questi casi. Quanto dura la sequenza, dove vanno, chi li aiuta, come scendono dal pad. Eppure si trattera' certamente di qualcosa testato piu' volte prima di ogni lancio.

Qualcuno ne sa qualcosa?
@Atollo299.

Ricordo una lezione del Prof. Giovanni Gallavotti grande docente di Meccanica Razionale a La Sapienza. Le sue lezioni sui sistemi disordinati erano una piu' affascinante dell'altra. Ricordo un ciclo di lezioni sull'oscillatore ad ancora (quello usato negli orologi meccanici) in cui ci racconto' (e dimostro') che gli orologiai svizzeri erano arrivati a fare lavorazioni talmente accurate nelll'800 che in mancanza di attrito, gli orologi divenivano... instabili.

Tornando a Copernico, Gallavotti sosteneva che questi fosse in realta' "l'ultimo dei Tolemaici piu' che il primo dei copernicani", in quanto - se ricordo bene il suo ragionamento, basato su documenti storici - estrapolo' all'infinito il sistema degli epicicli per mettere il Sole al centro dell'Universo, piu' che rinunciarvi del tutto.

pgc
La possibilita' del pilota unico ha avuto una tragica smentita qualche giorno fa. Il volo della Qatar Airways da Manila a Doha ha effettuato un atterraggio d'emergenza a Kuala Lumpur dopo che il capitano ha avuto un infarto ed e' morto ai comandi del suo Airbus.

La possibilita' che giornalisti e anche appassionati di aviazione smettano di credere e riferire le boiate di O'Leary (anche su forum dedicati)e' purtroppo nulla.
Per Atollo299

Tycho Brahe. O Tyge, se preferisci il nome non latinizzato.
Per pgc
Sapevo del tank ma non ho mai capito quale sia esattamente la procedura di "pad abort"
Leggiti qualche post su ForumAstronautico relativo a qualche missione STS, lì è spiegato abbastanza bene come si svolge una esercitazione di abort. Forse ti sanno anche indicare se esiste qualche filmato delle esercitazioni, o comunque dove reperirlo (probabilmente su sito della NASA)
@Paolo Attivissimo:
OT (finché non potremo usare questa pagina):

Ha senso che antibufala.info punti qui anziché qui?
Io abito sul tufo. Su tutta un'enorme zona tufacea bella piena di falde acquifere. Sì, invidiatemi tutti (per inciso, l'unico studio sul radon nei luoghi di lavoro fatto in Italia ha preso in esame delle banche della mia zona).
Confermo l'assenza del comando di cancellazione della cronologia chat in Facebook. Non che l'avessi mai usato ma attualmente non c'è.
Paolo, una curiosità: i cingolati M-113 si usavano allo stesso modo anche nel programma Apollo, vedi la foto KSC-72P-466.
Quella di copiloti, così come i posti in piedi e il bagno a pagamento è una delle periodiche sparate del padrone di una liena aerea irlandese per avere la prima pagina dei giornali aggratisse...

Poi i "professionisti iscritti all'ordine" ci cascano come dei polli... ovviamente riferito alla qualità del giornalismo italico...
Per comment4free

Quella di copiloti, così come i posti in piedi e il bagno a pagamento è una delle periodiche sparate del padrone di una liena aerea irlandese per avere la prima pagina dei giornali aggratisse...

Se ne parla qui, agli ultimi commenti. Per la verità stavolta non sono posti in piedi, ma su una sella. A livello di sicurezza, secondo me, cambia ben poco, e verosimilmente il sistema non otterrà l'omologazione.
@ǚşå÷₣ŗẻễ
L'ho vista anch'io, ma non trovo un'immagine ad alta risoluzione, tu per caso ce l'hai?
@pgc
Tornando a Copernico, Gallavotti sosteneva che questi fosse in realta' "l'ultimo dei Tolemaici piu' che il primo dei copernicani", in quanto - se ricordo bene il suo ragionamento, basato su documenti storici - estrapolo' all'infinito il sistema degli epicicli per mettere il Sole al centro dell'Universo, piu' che rinunciarvi del tutto.

Però è anche vero che Tolomeo introdusse l'equante e Copernico invece non poteva sopportarla, ed è soprattutto per questo che il suo sistema, se da un lato perdeva epicicli grazie all'eliocentrismo, dall'altro li guadagnava per tenere conto delle ellitticità delle orbite.

Felice di vedere molti appassionati della rivoluzione astronomica qui! Mi permetto allora di pubblicizzare questo articolo su Copernico, "Copernico decifrato", che spiega molto bene la genesi del suo lavoro e quali erano gli aspetti veramente innovativi.
@Rubio

La trovi qui ;)
perchè gli astronauti dello Shuttle non usano questo?

http://tinyurl.com/33lr9zo

:D
@don

Già, é molto più fico di quello che usano loro! :D
@Rubio

Puoi trovarla qui

Purtroppo non puoi salvare l'immagine: il proprietario ha disattivato l'opzione di download delle foto .

Altre foto le puoi trovare sul sito della Milestone media: New York - Lampi sulla Statua della Libertà, ma anche queste non sono "libere" .
@ǚşå÷₣ŗẻễ
grazie, stupenda!
Purtroppo non puoi salvare l'immagine

Per quel che può servire, la si può copiare e incollare, ad esempio, su di un foglio Word...
@ǚşå÷₣ŗẻễ

Mi hai preceduto ;)

@ué

Per quel che può servire, la si può copiare e incollare, ad esempio, su di un foglio Word...

E come vuoi fare per copiarla? L'unico sistema è il "print screen" ma se vuoi utilizzarla come sfondo del desktop il risultato sarà alquanto deludente.
Ecco il link alla foto. Da qui si può salvare sul proprio hard disk:

http://farm5.static.flickr.com/4088/5016566976_5450e2c928_b.jpg
Per motogio

E come vuoi fare per copiarla? L'unico sistema è il "print screen" ma se vuoi utilizzarla come sfondo del desktop il risultato sarà alquanto deludente.

Per la verità c'è un sistema molto più semplice. Pensavo fosse arcinoto ;-) .
Lampi sulla Statua della Libertà

Ma non si chiamano fulmini?
Accademia dei pedanti ♂

Non si finisce mai d'imparare ;)

Ps ma non risolvi il problema; ho provato a scaricare l'immagine e ho ottenuto un file JPG di soli 382 KB.
Ps ma non risolvi il problema; ho provato a scaricare l'immagine e ho ottenuto un file JPG di soli 382 KB.

E di quanto lo volevi? La dimensione è quella.
Non dovrei ma... da Firefox vai su strumenti Strumenti-Informazioni sulla pagina-Media-scorri fino a che trovi la foto e s..KABLAM!

*viene colpito da una raffica del fucile a trombone antihacking del padrone di casa
Confermo, é una immagine da 1 Megapixel, più che sufficiente per farsi un bello sfondo del desktop, cosa che ho prontamente fatto :P
Io uso un altro metodo, comunque l'importante è sapere come si salvano le foto che il proprietario del sito vorrebbe tenere per sé. :-)
Anche io, due minuti dopo che ho letto "la foto non si può salvare" avevo un nuovo desktop...per un attimo ho penato di essere un genio del male, visto che pure alcuni "disinformatici" si sono fatti fermare così facilmente.

Comunque io ho utilizzato "visualizza sorgente" per trovare il link :)
A proposito di complottismi:

Rendendo un reato il negazionismo, si finirebbe dunque per instillare il leggittimo dubbio che veramente esso sia una verità, che si teme di sentire e si vuol impedire di divulgare. E poi, diciamoci appunto la verità: su quante altre menzogne bisognerebbe preoccuparsi di legiferare? Non si dovrebbe anche mettere fuori legge l’astrologia, ad esempio? O le teorie del complotto sull’11 settembre? O, perchè no, il cristianesimo stesso? Anche perchè, mentre i dubbi sulla Shoah sono ridicoli, quelli sull’esistenza storica di Gesù Cristo sono serissimi. Perchè mai preoccuparsi di un isolato professore che la dice grossa, a fronte di un esercito di preti che la sparano ancora più grossa?

Piergiorgio, oggi.
Latte scaduto e riciclato identificabile dai numeretti sotto il cartone.

Proprio stamattina volevo controllare qua quante migliaia di tonnellate di latte vengono prodotte in eccesso in Svizzera. Infine ho trovato che ogni anno la montagna di burro cresce di ca. 6000 tonnellate (1.5% di resa) e prodotti ca. 54 000 ton di latte in polvere (latte 13% sostanza secca....o cacchio meno di una lattuga :)

Tutto questo per dire che ogni giorno si produce latte in eccesso e quindi sventrare un tetrapack ribollire il latte rimpacchettarlo, credo che sia svantaggioso perfino per questa nostra economia folle.

D'altronde sono anni che esiste una vera e propria campagna diffamatoria nei confronti di latte e latticini; basti pensare che il dominio infolatte.it è gestito da una masnada di vegani tipo radikal, che inondano la rete di scemenze, falsità e paure!
A proposito di complottismi:

Rendendo un reato il negazionismo, si finirebbe dunque per instillare il leggittimo dubbio che veramente esso sia una verità [...].

Piergiorgio, oggi.


Che delusione vedere Piergiorgio Odifreddi, che in genere ha una prosa molto sorvegliata, cadere sul leggittimo... :-(
"Che delusione vedere Piergiorgio Odifreddi, che in genere ha una prosa molto sorvegliata, cadere sul leggittimo... :-("

Anvedi, eppure di libbri deve averne letti parecchi...
ops...ovviamente intendevo dire che il latte ha meno acqua di una lattuga
sembrerò stupida....

ma non c'era una linea di etichette per ufficio che si chiamava proprio tyco brahe???
sogno forse?
Io so di queste, ma dubito che avessero un prodotto chiamato 'Brahe' :D
mi ricordo proprio delle tyco (o tico)... bah... sarà la stanchezza della settimana...
Oppure la terra gira troppo forte.... :D
@geo:
Tutto questo per dire che ogni giorno si produce latte in eccesso e quindi sventrare un tetrapack ribollire il latte rimpacchettarlo, credo che sia svantaggioso perfino per questa nostra economia folle.

Non sottovalutare l'inefficienza del capitalismo nei casi di sovrapproduzione.
Per salvare l'immagine, oltre al modo proposto da ǚşå÷₣ŗẻễ, si può anche utilizzare l'estensione di firefox Cache Viewer, che permette di visualizzare la cache di firefox. Io l'ho ottenuta così ed è equivalente all'immagine linkata da ǚşå÷₣ŗẻễ :)
@ Turz

Ovviamente non lo sottovaluto. Specialmente nell'agricoltura capitano delle cose assurde. Ma come in questi casi sfruttano il costo eccessivamente basso del trasporto su gomma (tipo la panna svizzera imbottigliata in belgio o i maiali trasportati vivi dall'olanda verso il sud d'europa dove diventeranno (a seconda)spek originale tirolese oppure prosciutto di parma :(

Comunque sono convinto che ri-sterilizzare il latte e riconfezionarlo sia troppo costoso (col prezzo del latte fresco al produttore che viaggia sui 50-70 centesimi) Probabilmente questo latte scaduto diventerà latte in polvere per l'alimentazione animale.
@ Gwilbor: Bello il tuo articolo, grazie
Parlando di auto elettriche, a parte che le trovo pericolose per i ciclisti, che non le sentono arrivare (testato sui taxi Prius di Milano), mi preme dire che non inquinano affatto di meno. Semmai spostano l'inquinamento fuori città: è già qualcosa di utile, ma sarebbe meglio che si dicesse più chiaramente. Potrebbero essere meno inquinanti in un Paese che ricava la propria elettricità dal nucleare, cioè forse solo in Francia. Direi che probabilmente inquinano di più, visto che hanno due conversioni energetiche in più; per non parlare della dispersione lungo gli elettrodotti, e del fatto che i servizi elettrici e il riscaldamento in un'auto a pistoni sono, in un certo senso, un pasto gratis (specialmente sui Diesel), mentre sulle auto elettriche si pagano a parte.
Poi, se il Morini (quello della Terra fissa) ha ragione, il metodo meno inquinante, per andare da Trieste a Torino, è quello di mettere l'auto in folle a Monfalcone: prima o poi arrivi!
Grazie Vittorio, ma non ho trovato molto nel link che mi hai fornito. In compenso ho provato a cercare meglio su internet e ho capito quello che segue.

In caso di pad abort dell'STS, che puo' avvenire anche durante le procedure di preparazione o di rehearsals, gli astronauti e il personale verrebbe evacuato tramite cestelli attaccati a funi, che li "depositerebbero" a quasi 1 km di distanza. Da li potrebbero accedere ad un tank, posteggiato in un bunker, che li porterebbe ancora piu' lontano. Il tank - a quella distanza - li proteggerebbe anche da un'esplosione catastrofica dell'STS. Il sitema non e' mai stato impiegato realmente... per fortuna, nemmeno nei peggiori pad abort della storia dell'STS. Il problema e' che questa strategia sarebbe chiaramente insufficiente a proteggere realmente gli astronauti in caso di incidenti o incendio. Intanto ci vogliono almeno 40 minuti per mettere in sicurezza gli astronauti e il personale pronti al lancio, tempo troppo lungo per certe prevedibili emergenze. Poi sarebbe improbabile che in caso di incendio, con fumo e fiamme intorno, se anche non ci fossero esplosioni catastrofiche lo si potrebbe realmente usare. Durante i pad abort piu' critici, come quello di STS-69, alcuni astronauti hanno avvertito nonostante il training durissimo, vere e proprie crisi di panico.

Ho trovato una buona descrizione con foto, per chi e' interessato, qui.
altre foto, con il bunker dove viene parcheggiato il tank, si trovano qui.

pgc
Poi, se il Morini (quello della Terra fissa) ha ragione, il metodo meno inquinante, per andare da Trieste a Torino, è quello di mettere l'auto in folle a Monfalcone: prima o poi arrivi!


LOL!
@myollnir

"Parlando di auto elettriche, a parte che le trovo pericolose per i ciclisti, che non le sentono arrivare (testato sui taxi Prius di Milano)"

Vero. Anche per i pedoni. Testato sui taxi Prius di Milano :D Problema risolvibile e già in fase di studio, si potrebbero dotare le auto elettriche di un rumore artificiale udibile ma al contempo non inquinante dal punto di vista acustico.Ma credo sia anche un discorso di abitudine: ci si affiderà gradualmente di più al "vedere" piuttosto che al "sentire".

"mi preme dire che non inquinano affatto di meno. Semmai spostano l'inquinamento fuori città: è già qualcosa di utile, ma sarebbe meglio che si dicesse più chiaramente."

Che si dica pure più chiaramente, ma il vantaggio di spostare l'inquinamento fuori dalle città è FONDAMENTALE. Vivo in una città che, per condizioni ambientali ed urbanistiche, può essere definita una Milano in piccolo. L'apporto nefasto dato dalle auto a combustione nella qualità dell'aria é importante, evidente ed innegabile.

E la botta di vita ariva dalla riaccensione degli impianti di riscaldamento : cioé, si vede a vista d'occhio, l'aria diventa pesante e perde trasparenza, diventa quasi irrespirabile.

"per non parlare della dispersione lungo gli elettrodotti"

Attenzione a non imputare un problema ad un elemento che non lo genera: sarebbe come dire che é meglio lavarsi con l'acqua minerale perché nell'acquedotto ci sono le perdite ;)
@ǚşå÷₣ŗẻễ

Problema risolvibile e già in fase di studio, si potrebbero dotare le auto elettriche di un rumore artificiale udibile ma al contempo non inquinante dal punto di vista acustico.

Problema già risolto:

Ibride Toyota-NASCE IL DISPOSITIVO ACUSTICO PER PEDONI

Ma spero che cambino "rumore" perché quello che si sente nel video è piuttosto inquietante o_O
Sulla BWB azzardo: che contengano ceramiche di scarto?

Sulle auto elettriche (come siete finiti a parlare di auto elettriche??): è vero, non si sentono per niente (ve lo dice uno che gira a piedi con gli auricolari del cellulo nelle orecchie...). E ci stavo giusto riflettendo: ok inquineranno meno, ma chi ha pensato allo smaltimento degli accumulatori? Ho letto che inquinino parecchio e che non si possano riciclare facilmente, è vero? Senza parlare del costo..
Inquietantissimo! :D

Comunque... volevo aggiungere alcune cosette al discorso dei mezzi di trasporto et cetera. Finalmente ala veneranda età di 34 anni sono entrato in possesso di un mezzo mio, decente, dopo aver guidato cose che voi umani...

E' un Ford Transit Connect del 2004, un buon furgone, un 1800 turbodiesel.

Anzitutto ho sostituito le gomme, ho fatto il bilanciamento, ho fatto il tagliando con l'olio Ford e ho sostituito tutti i filtri (scrausi) con filtri Bosh raccomandati dalla casa madre. Ho fatto un bel mezzo pieno di gasolio pregiato e l'ho addittivato col pulente per il common rail.Fatto il bollino blu "serio".Controllato lo stato di usura dei freni. Gira come un orologio svizzero.

Sono pronto a scommettere che il mio mezzo, attualmente, ha emissioni pari ad almeno un Euro 4 (se non un Euro 5), pur essendo un Euro 3.

Tutto questo per dire cosa? Mi va bene questo trend della normativa Euro sulle emissioni, se lo vedo in chiave di "colpiamo nel mucchio, che sicuramente ne abbiamo un vantaggio".

Il problema, almeno nel mio Paese, é che vedo amabilmente circolare mezzi che ad ogni partenza o cambio marcia buttano fuori tanta di quella merda che il mio amato furgone non si sogna di emettere nemmeno in 300 chilometri di percorrenza, tutti regolarmente bollinati e revisionati come mezzi "normali".

Vedo circolare TIR che al posto delle gomme del bilico hanno delle specie di super slick decotte che si sfranticano in autostrada e ti volano sul parabrezza (mi é successo) mentre il TIR viaggia 100 all'ora.

E poi... vogliamo parlare della moda delle emissioni di CO2? Avete notato? Sta passando l'idea che le emissioni di anidride carbonica dei motori a combustione siano l'unico male assoluto! Quasi non si sente più parlare del particolato dei diesel, degli idrocarburi aromatici incombusti o malcombusti che escono dai motori a benzina che girano male,che incidentalmente sono altamente cancerogeni!

No, accidenti: adesso il problema é la CO2 "che scatena gli uragani e fa sciogliere i ghiacciai" O_O E magari vivi in Corso Sempione a Milano e ti respiri ogni giorno quantità inimmaginabili di merda derivata dalla combustione, ma hai paura dell'uragano, mica di un tumore ai polmoni et similia! :O
" E ci stavo giusto riflettendo: ok inquineranno meno, ma chi ha pensato allo smaltimento degli accumulatori? Ho letto che inquinino parecchio e che non si possano riciclare facilmente, è vero? Senza parlare del costo.."

Obiezione accolta solo in parte e solo se non sei un convinto sostenitore del nucleare :D
@ ǚşå÷₣ŗẻễ

si vede a vista d'occhio, l'aria diventa pesante e perde trasparenza, diventa quasi irrespirabile

guarda che ti confondi, quello è l'effetto delle scie chimiche

:D

quelli sull’esistenza storica di Gesù Cristo sono serissimi

senza voler scatenare nessun flame ...Nooooooooodens, dove sei?

:)
Per il Lupo della Luna (mousse)

Sulle auto elettriche (come siete finiti a parlare di auto elettriche??):

Fra gli argomenti di questo articolo: Milano-Roma con una DeLorean elettrica. -___-
Gesù cristo guidava un'auto euro 0.

Così unisco due flame in uno solo....
"guarda che ti confondi, quello è l'effetto delle scie chimiche

:D"

Acc, é vero: é tutta colpa dei tankeroni che rilasciano i fondi prima di atterrare a Malpensa! :D
@Replicante Cattivo

Divertentissima la faccenda della terra fissa.
Pare poi che Morini si spinga oltre ed affermi anche che la "gravità non esiste". A luglio di quest'anno si trova la medesima affermazione su Repubblica - qui, attribuita a Erik Verlinde (Morini si sarà offeso?). Ritrattazione qualche giorno dopo, qui. E' vero comunque che la gravità crea qualche grattacapo.
@pgc

Bella la citazione sui sistemi "disordinati" facendo riferimento ad orologi e sistema solare! Come per i sistemi meccanici con parti in movimento (orologi), anche per il sistema solare si parla di "risonanze". Non è che gli svizzeri hanno messo mano anche al sistema solare, magari lubrificandolo un po'?
@myollnir.

hai abbastanza ragione, ma non del tutto. Bisogna sempre diffidare delle valutazioni a braccio e limitarsi agli studi scientifici.

Uno studio sul life-cycle assessment (LCA) delle auto di qualche anno fa dimostro' che tutto dipende dall'origine dell'energia elettrica utilizzata nel caso di ibride e di elettriche ma che in ogni caso il guadagno c'e'.

Qui per esempio sono mostrati i risultati dello studio, ormai un po' datato ma che fece un certo scalpore all'epoca, perche' mostrava quanti malintesi c'erano nella testa della gente "When using electricity from coal, the total CO2 emissions for the electric car was almost as much as the gasoline car and almost twice as much as the hybrid."

Non bisogna pero' inquadrare uno sviluppo come la commercializzazione della Prius come fosse il passo finale. La tecnologia delle batterie e' in grande sviluppo e aumentando gli investimenti, la carenza di metalli nobili, e il mercato, e' immaginabile che prima o poi si arrivi a sistemi di produzione e stoccaggio dell'energia elettrica che impiegano materiali diversi e meno "raffinati" come i nanotubi di Carbonio o le fuel cell.

Per quanto riguarda l'energia, stesso discorso. Citi il nucleare, ma non le energie alternative che produrrebbero energia con un LCA simile. Oggi il nucleare e' una tecnologia matura, le altre spesso no ma la pressione dovuta alle esigenze attuali sono in grado di cambiare le cose. L'idea delle ibride e' di abituare il compratore a una tecnologia diversa, ma e' chiaro che si tratta di una transizione verso l'elettrica vera e propria, che pero' necessita di un nuovo standard e di una rete per la distribuzione di energia che ancora non esistono.

un saluto
@pgc:
GTrazie. Lo studio che citi è interessante, anche se non manca chi ne ha sottolineato l'origine un po' parziale. Mi pare che il punto, parlando di generazione dell'elettricità dagli idrocarburi, sia la differenza di rendimento di una turbina rispetto ad un motore a pistoni - facciamo Diesel, che è il migliore; è un calcolo molto difficile da fare, anche perché la centrale potrebbe, ad esempio, cogenerare acqua calda (qui siamo molto indietro, purtroppo); inoltre un vantaggio dell'auto elettrica è che non consuma quando è ferma ai semafori. Ma certo la strada da fare è parecchia, prima che sia economicamente ed ecologicamente vantaggiosa; e forse arriverà prima qualcos'altro (auto ad idrogeno? Fuel cells? C'erano già sull'Apollo...). Mi riferivo al nucleare perché a tutt'oggi, checché se ne dica, è l'unica alternativa significativa, dato che l'idroelettrico, da noi, è politicamente impraticabile oltre il livello attuale (eppure servirebbe anche egregiamente per l'approvvigionamento idrico), e quanto ai pannelli ed all'eolico, lasciamo perdere... buoni per i consumi marginali, al massimo.
@Usafree
Io invece ho comprato un'auto a gas qualche mese fa, e me ne sono già pentito. Autonomia scarsa, code ai pochi distributori, potenza ridicola, e il mese scorso ho bucato: niente ruota di scorta! Interessante il dispositivo acustico, potrebbe essere come il bip-bip che fanno le ambulanze in retromarcia. Sto cercando di immaginarmi il karaoke in un traffico interamente di elettriche! Giusta l'osservazione sul riscaldamento, sarebbe interessante sapere quanto dell'inquinamento in città è dovuto al traffico, e quanto alle caldaie obsolete. C'è di buono che le nostre città, Milano in testa, hanno ormai quasi del tutto espulso le fabbriche. Il problema ce l'hanno i cinesi e gli indiani, ma tanto quelli non protestano.
"Io invece ho comprato un'auto a gas qualche mese fa, e me ne sono già pentito. Autonomia scarsa, code ai pochi distributori, potenza ridicola, "

Lo so, 3 anni fa guidavo una Punto gasata parte della flotta dell'azienda. La già scarsa ripresa dell'auto era annullata dal combustibile, e non era simpatico viaggiare con una ciambella piena di gas a così tanti bar di pressione sotto il deretano. In più ancora oggi nella mia città (110000 abitanti) i punti di rifornimento per il metano sono solo 3. Avresti fatto meglio ad orientarti sul GPL. :)

" C'è di buono che le nostre città, Milano in testa, hanno ormai quasi del tutto espulso le fabbriche. Il problema ce l'hanno i cinesi e gli indiani, ma tanto quelli non protestano."

Per ora. Sono Paesi in via di sviluppo.Ma dai tempo al tempo. Il problema é che in questo frattempo noi non ci congeleremo nella situazione attuale, che succederà? :O
Volevo segnalare, visto che Paolo ne ha parlato nel post, che da questa mattina Facebook ha ripristinato (almeno da me ^_^) la possibilità di cancellare la cronologia della chat (troppe proteste? ^_^).
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
E già che si parla di di auto e di carri armati spaziali non può mancare l'auto trasformata in Space Shuttle.
Oddio, ha qualche problemuccio irrisolto :P
Io invece ho comprato un'auto a gas qualche mese fa, e me ne sono già pentito. Autonomia scarsa, code ai pochi distributori, potenza ridicola, e il mese scorso ho bucato: niente ruota di scorta!

Invece con ala mia auto a GPL mi trovo benissimo, tanto in città più di 50 all'ora non si può, in autostrada non si può a più di 130 all'ora e con quello che risparmio di carburante, in pratica, si paga da sola.
Distributori a iosa e niente code ed in città puoi circolare tutti i giorni, anche quando c'è il blocco del traffico. Problema mancanza ruota di scorta? C'è il kit di riparazione che serve finché non arrivi da un gommista, non mi sembra tanto negativo. Poi ognuno ha i suoi gusti e le sue esigenze :-)
ala = la
@Uè

Hem... la mia auto è a GPL; il problema non è la velocità, è la mancanza di coppia (è una 207): i sorpassi sono un incubo, e fatica a venire su dal garage; inoltre il kit di riparazione NON ha funzionato, ho tritato una gomma nuova per arrivare fino al gommista, e meno male che era aperto. Quanto al risparmio, non saprei: il GPL costa circa la metà del gasolio, ma non faccio più di 10 km/litro: la precedente faceva 15 Km/l con 140 cavalli e una coppia da braccio di ferro. E a Biella c'è solo un distributore, e non ci sono blocchi di traffico, perciò...
GPL vs. metano vs. gasolio vs. benzina...

Gasolio tutta la vita: a meno di non avere un 5000 8 cilindri da mantenere, per le utilitarie e medie il gasolio è la scelta migliore. Consumi ridotti anche oltre i 20 km/litro, motore sempre pronto, grande autonomia e con i motori ultima generazione s'inquina meno di una mucca...

P.S. Sapevate che due studiosi sostengono che un cane ha un'impatto ambientale più grande di un SUV? Cfr. Time to Eat the Dog?: The Real Guide to Sustainable Living di Robert e Brenda Vale...
Per myollnir:
Non ho i tuoi stessi problemi, o forse non ho le tue stesse esigenze.
Ho una 206, sorpassi ok, salite idem (che pendenza ha l'uscita del tuo garage?) è vero, fortunatamente non ho mai bucato, ma sono sicura che in quanto a consumi si risparmia sia nei confronti della benzina che del gasolio (costo GPL circa € 0,4/litro, ma presso alcuni distributori anche meno). A parità di chilometri percorsi si spende circa la metà e con quello che risparmio ci pago la rata...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Per uè

RIPOSTO PER ERRATO CALCOLO

Ma dove lo compri il GPL a 0,4? Qui in giro non si scende sotto i 0,6...

Comunque per ritornare smaccatamente OT:

Esempio:
Un'auto a benzina che ha un consumo medio di circa 14/km litro, con 20000 km di percorrenza annua, costa al proprietario circa 1930 Euro/anno (costo benzina per il calcolo Euro € 1,347/litro)

La stessa auto ma alimentata a GPL costerà circa € 1190/anno (Prezzo corrente GPL € 0,644/litro).

Lo stesso modello di auto, equipaggiata con un diesel di ultima generazione che si può facilmente attestare sui 18 km/l (ma è possibile anche un consumo di oltre 20 km/l), con la stessa percorrenza di 20000 km annui ed un costo del gasolio di € 1,214/litro, al proprietario costa la bellezza di € € 1290 annui.

Diverso il discorso per il metano: se l'imperativo è spendere poco anche a dispetto di prestazioni e scomodità assurde (su un'utilitaria perdi tutto il bagagliaio e l'auto non va nemmeno a spingerla, senza contare che non lo trovi dappertutto) il metano è quello che fa per te. € 912 annui ad un costo di € 0,870/kg.

Fonte per i calcoli: http://www.ecomobile.it/risparmio/risparmio_index.htm

Come vedi, metano a parte, il GPL è si più conveniente della benzina, ma quasi alla pari del gasolio. Il costo si va poi quasi ad annullare se si tiene anche conto dell'autonomia del diesel rispetto al GPL: più km d'autonomia = meno soste per il rifornimento = meno tempo perso).

Tieni presente che per il gasolio sono stime basse. Per un motore tipo il nuovo 1.6 TDI della Volkswagen, i 20 km/l sono alla portata di tutti (fonte http://www.polovw.it/foro/viewtopic.php?f=47&t=7077&start=12).
Per Stupidocane:
In effetti i prezzi del carburante qui a Napoli (e per esteso in Campania) sono molto diversi dal resto d'Italia.
Il GPL fino a qualche giorno fa costava 0,365 (presso un altro distributore addirittura 0,363) ora costa circa quanto dicevo prima, mentre la benzina supera abbondantemente € 1,4 ed il gasolio poco meno. Comunque, avuta un'auto diesel, avendo un'auto a benzina ed una a GPL confermo che, a parità di chilometri percorsi, spendo circa la metà (ora non ho tempo per i calcoli, ma, se vuoi, potrò essere più precisa).
@stupidocane, Uè

Infatti, il vantaggio è esiguo. La cosa migliore è che non paghi il bollo, che, soldi a parte, è una seccatura in meno; ma non ho ancora provato a prendere un traghetto, e all'entrata del mio garage, c'è un bel cartello che mi vieterebbe di entrare (naturale che entro lo stesso!). La salita è molto ripida, e, quando la faccio, ho il motore freddo (=maggiori attriti interni=minore coppia). Ho letto che un problema è la cattiva qualità del GPL in Italia (essendo una miscela di gas, il potere calorico può variare parecchio a seconda di cosa ci metti dentro), pare che in Francia vada molto meglio. Comunque, mi piacerebbe sapere quale sia la potenza effettiva quando è "girata" a gas, ma non c'è scritto da nessuna parte. Credo che dovrei metterla sui rulli di un banco-prova, se ne trovassi uno.
@ myollnir & uè

ma... ma... una paga il GPL la metà che al Nord, l'altra non paga addirittura il bollo auto???

Comunque di solito la perdita di potenza per una trasformazione da benza a GPL "convenzionale" è circa del 10%. Questo si traduce nell'avere dai 5 ai 10 CV in meno (dipende dalla potenza espressa se alimentata a benzina). Per quanto riguarda invece un impianto GPL ad iniezione sequenziale liquida si guadagna addirittura qualche CV in più... Naturalmente l'impianto di questo tipo costa il doppio (dai 1800 ai 2200 euro) di un impianto standard (dai 750 ai 1000 euro). Questo maggior costo si traduce però in maggior efficienza dell'impianto (calo di prestazioni impercettibile o addirittura miglioramento, consumi aumentati del 5%-10%) rispetto a quello standard (calo di prestazioni attorno al 10%, consumi aumentati di circa il 20%) con conseguente ricalcolo dell'"ammortamento" del costo dell'impianto.

Per quanto riguarda il parcheggio sotterraneo:

I veicoli conformi al Regolamento ECE/ONU 67/01, possono parcheggiare al 1° piano interrato delle autorimesse. Di fatto, chi ha trasformato a GPL o acquistato il proprio mezzo a partire dal 1° gennaio 2001, ha montato obbligatoriamente un impianto di questo tipo.
I veicoli a GPL che montano impianti non dotati di sistema di sicurezza conformi al regolamento ECE/ONU 67/01, saranno ancora soggetti alle restrizioni previste da Decreto 1 Febbraio 1986 "Norme di Sicurezza per la costruzione e l'esercizio delle autorimesse e simili", che consente ai possessori di veicoli a GPL di parcheggiare "soltanto nei piani fuori terra, non comunicanti con piani interrati".
Comunque, chi ha installato sul proprio mezzo un impianto a GPL prima del 1° gennaio 2001, e quindi non in regola con il 67/01, può informarsi sulle modalità di adeguamento presso il suo installatore di fiducia o ai numeri verdi del Consorzio GPL Autotrazione (800 500501 - 800 015095).

Nessuna restrizione per il metano. Essendo più "leggero" dell'aria non si accumula e tende a scappare verso l'alto. Anche se, devo aggiungere per dovere di cronaca, il figlio del mio vecchio meccanico ha quasi tirato giù casa sua per l'incendio della caldaia a legna... con parcheggiata vicino l'auto a metano! (fortunatamente quasi a secco)... Tantissima paura, nessun ferito, macchina a pezzi (letteralmente!), garage totalmente bruciato ed una buona quantità di vetri in frantumi. Vicinato compreso.
So che c'entra nulla e molto simile ad un altro video postato da Paolo ma è belliZZimo!

http://www.youtube.com/watch?v=pbGz1njqhxU&NR=1
Sono gli ecoincentivi, bellezza! Il bollo è gratis per almeno 5 anni - si dice per sempre, ma ci credo poco - mentre al momento dell'acquisto si risparmia sull'IPT (a zero in alcune provincie) e sull'imposta regionale. Non so che tipo di impianto ho io, è quello che monta Peugeot di serie, ma so che, se devo fare una salita impegnativa, giro sulla benzina.
Video fantastico!
Il 14 ci ha lasciato Benoît Mandelbrot.
Un piccolo omaggio al suo grande lavoro, 10 minuti di immersione nel meraviglioso mondo dei frattali:
Link

Ciao
VB
Aggiungerei che è incredibile come tutto quel mondo sta in una formula così "semplice" Formula
@ Myollnir
A non più di 8 km da Biella ci sono DUE distributori di GPL :-))
(scusate l'intrusione privata)
E' vero, a freddo stenta un po' a partire, a volte si spegne pure (anche in piano) però se provi a farla andare un po' a benzina prima di lasciarla in garage, forse la mattina dopo andrà meglio (a me l'ha suggerito il meccanico del centro assistenza).
Confermo che per le auto omologate GPL dalla casa madre non ci sono restrizioni (garage, traghetti eccetera) e per quanto riguarda i consumi, che devo dirvi: 340 chilometri con 20 € (cioè un pieno) sono pochi?
@ uè

Dipende dall'auto e dal "piedino".

La Polo 1.4 della mia compagna con ciambella standard fa quasi 480 km, se guida lei, 430 se guido io... piano. Se vado "di prescia" come il mio solito, intorno ai 400...
@ué:
e per quanto riguarda i consumi, che devo dirvi: 340 chilometri con 20 € (cioè un pieno) sono pochi?

uhm... mi sembra esattamente quello che faccio io con una yaris diesel, calcolando il gasolio a 1.20 eur e 20km/l (in realta` su semiurbano prealpino ho visto che ne fa tranquillamente 21-22), con la differenza che con un pieno faccio tranquillamente 800km, ho il distributore sotto casa, e quando ho bucato in malo modo contro un marciapiede al venerdi` sera avevo la ruota di scorta.
con ciambella standard

Cos'è? Un salvagente o una cosa che si mangia?
Secondo me le differenze stanno tutte nei prezzi del carburante: qui il gas costa poco mentre costano molto Diesel e benzina. Da voi il contrario. Sapete che la Regione Campania ha la tassazione più alta d'Italia sui carburanti?
Cos'è? Un salvagente o una cosa che si mangia?

E' un tipo di serbatoio, che per la forma si può mettere al posto della ruota di scorta. L'altro tipo ha la forma di una bombola.
Adesso ho un diesel, ma ho un po' di nostalgia del periodo del GPL. Nessun problema serio al motore; anzi, una cosa simpatica è che quando si è guastato il circuito di raffreddamento (quello che fa girare l'acqua nel motore per raffreddarlo), la macchina si spegneva non perchè il motore fondeva, ma per il... troppo freddo!
Difatti in questi impianti,almeno così mi han detto, l'acqua calda viene fattacircolare attorno al posto dove il GPL da liquido torna gas, per scaldarlo; se no si raffredda tantissimo (espansione di un gas--->freddo) e il vapor d'acqua dell'aria gelando ci forma sopra della brina sopra, e questo ghiaccio blocca tutto. Singolare
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
scusate la domanda: ma in Italia non e' obbligatorio avere la ruota di scorta a bordo dell'auto?

p.s. il problema dell'espansione e del conseguente raffreddamento di un gas (PV=RT per un gas ideale), o di un liquido, come nel caso del GPL, e' uno dei principali ostacoli allo sviluppo di motori che utilizzano l'espansione di un gas per la propulsione.
Sì, infatti la ruota di scorta te la devi tenere nel bagagliaio. E' scomodo per quello.
Dicendo "al posto di" intendevo "nel vano della"
PV=nRT

:-)
scusate la domanda: ma in Italia non e' obbligatorio avere la ruota di scorta a bordo dell'auto?

Non ne ho idea, ma, se così fosse, dovrebbe essere in dotazione a tutte le auto. No?
Io ho una familiare diesel di una nota casa tedesca che ha sede a Wolfsburg (tanto per non fare pubblicità, LOL). Oltre al fatto che consuma pochissimo sul misto con velocità attorno ai 70-90 km/h (sono all'ordine del 4-4.5%) volevo raccontarvi invece di quando l'ho ordinata, che mi avevano dato la scelta tra averla a 5 posti con la ruota di scorta o a 7 con i due posti aggiuntivi ripiegabili ma senza ruota di scorta. Quindi, evidentemente l'obbligo della ruota di scorta non c'è.
Ah, io ho scelto la versione 5 posti.
Da quanto ne so la ruota di scorta non è obbligatoria. Alcune case che vendono le auto con l'impianto GPL direttamente installato dalla casa*, la ruota di scorta è sostituita dal kit riparazioni...

Per buona misura, consiglio almeno il ruotino d'emergenza. Occupa poco spazio e permette di arrivare al primo gommista decentemente. Una gomma squarciata su un marciapiede non si ripara con la bomboletta di schiuma...

*Quasi nessuna casa costruttrice "costruisce" l'impianto in linea di montaggio. In Italia sono tutti impianti BRC, uguali in tutto e per tutto a quelli aftermarket, prezzo a parte.
da una ricerca su internet mi pare di capire che ne il codice della strada (art. 72) ne le direttive europee prevedono l'obbligatorieta' della ruota di scorta.

Strano. Ero convinto del contrario.
Stupidocane ha commentato:

(CUT)
Quasi nessuna casa costruttrice "costruisce" l'impianto in linea di montaggio. In Italia sono tutti impianti BRC, uguali in tutto e per tutto a quelli aftermarket, prezzo a parte.


A questo proposito, posto un link a Usenet che rispecchia bene la situazione attuale.

http://tinyurl.com/2d6lzgd

Per la cronaca: sono un fedelissimo del GPL (che per motivi fiscali qui é piú interessante del Diesel), ma sono il primo a dire che non tutte le macchine sono adatte alla trasformazione e che comunque deve essere una scelta ponderata fatta insieme ad un installatore esperto che sappia consigliare al meglio.

Purtroppo, complici certe pubblicitá, alcuni pensano di poter trasformare col gas una assetata sportiva in una parca utilitaria come quasi per magia...
Quasi OT.

L'accenno alla radioattività della ceramica della Biowashball mi ha fatto venire in mente una cosa che avevo sentito ma mai approfondito.

Secondo questa voce, il materiale per le lettiere per gatti (una specie di roccia porosa, la sepiolite) aveva una radioattività naturale relativamente elevata (e tracce di questa affermazione si trovano in rete).

Avendone la possibilità, ho voluto fare la prova con il geiger.
Due campioni diversi (uno della Catsan, l'altro di una marca da hard discount) NON hanno mostrato variazioni di radioattività rispetto il fondo naturale, almeno sulle radiazioni beta e gamma (lo strumento era inadatto a rivelare le alfa).

Forse c'è stato veramente un qualche lotto di una qualche marca che aveva una radioattività leggermente superiore ma la cosa non è vera sempre e comunque.

Ne deduco che la luminosità degli occhi dei gatti al buio deve avere una spiegazione diversa.

mc
Imbeccato vado di brutto OT: una radioattività realmente un po' superiore a quella "di fondo" ce l'ha un granito usato nella pavimentazione di una parte del "Viale della Spina" a Torino.

Niente di nocivo, ma ha fatto scalpore per un po'.

Perdonatemi se non cito le fonti ma vado un po' di fretta. In caso interessino le posto più tardi
Oh, beh, un mio collega di fisica che aveva un Geiger (sono anni che i miei alunni mi promettono di regalarmelo, e poi niente. Grrr) aveva trovato che le piastrelle del bagno, in tutte le case che aveva testato, hanno radioattività doppia del fondo. Secondo lui era una questione di pigmenti
Sono i marciapiedi, qui la relazione dell'Arpa.

Ciao
VB
Paolo,
conosci quelli che faranno il viaggio sulla DeLorean elettrica?

Sarebbe bello se, in qualche modo, ricordassero anche Nicola.
@Gino

Perdonami la domanda, ma non conosco questa storia: chi è Nicola?
@ drakkar:

Guarda qui

http://attivissimo.blogspot.com/2010/05/goodbye-nicola.html
Oggi la conferma che nelle redazioni dei giornali leggono questo blog: sul Corriere della Sera internet hanno pubblicato questo articolo sulla bufala del latte scaduto e riciclato.