skip to main | skip to sidebar
157 commenti

Crononauti come se piovesse?

Lui non viene dal futuro, ma la notizia viene dal passato


Per tutti coloro che mi stanno segnalando questo servizio di Yahoo Notizie che parla della fotografia mostrata qui accanto, ipotizzando che fra le persone rappresentate vi sia un viaggiatore nel tempo, segnalo che la storia è vecchia: risale almeno a marzo di quest'anno, quando ne scrissi in questo articolo.

Naturalmente non si tratta di un crononauta: siamo noi che interpretiamo con occhi moderni un vestiario che in realtà esisteva già all'epoca della foto: in altre parole, è un caso di cronopareidolia (termine che ho testé inventato).

Lo stesso vale per il video che mostrerebbe una donna che parla al telefonino in un film del 1928, come ipotizza Repubblica. Ne parlerò in dettaglio appena possibile, ma nel frattempo chiedo il vostro aiuto nel reperire una versione meno distorta e compressa dello spezzone di film, precisando che non proviene dal film Il Circo (The Circus) di Charlie Chaplin, come ha scritto Repubblica, ma da un documentario che mostra l'anteprima pubblica del film. Forse analizzando l'originale, invece di basarsi su una copia sgranata realizzata (chissà perché) riprendendo un monitor invece di effettuare una cattura diretta, potremo risolvere insieme l'arcano, se vi va.

Aggiornamento 1: Alessio V. mi ha segnalato il link a una copia dello spezzone presente su Youtube, utile per l'analisi.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (157)
Dico io... trovare l'immagine di un telefono cellulare negli anni venti potrebbe essere credibile. Ma una persona che telefona no. Non è credibile. Se porti un cellulare indietro nel tempo, a meno che non porti anche le torrette, non ci puoi far nulla, specialmente telefonare.
A parte che la notizia è di per sé priva di logica: se anche per assurdo fosse una persona dotata di un telefono cellulare, che senso avrebbe parlarci nel 1928, quando non esistevano torri/antenne?
Ma quali torrette e antenne, vi manca proprio la cultura di base...
http://en.wikipedia.org/wiki/Communicator_(Star_Trek)
E' ovvio che si tratta di un membro della Flotta Stellare, in una delle tante peregrinazioni temporali.
Deve aver avuto un gravissimo incidente, vista la forma fisica, ma tant'è...:-D
Ciao Paolo!

Sono contento che tu abbia dedicato un minimo di spazio alla cose.
Le due cose che - secondo me - sono in congruenti a questo livello sono:

- Come dice *VanessaeMarco* che cavolo ci telefoni con un cellulare nel 1920? Non si potrebbe nemmeno chiamare l'"Info Conto" :P

- Credo sia un fenomeno simile a quando il cervello ci porta a vedere volti anche laddove non ci sono. :)
Sembra un cellulare perchè siamo abituati ad associare quella gestualità al fatto di chiamare con il cellulare :)


Per quanto riguarda la foto: vero che esistevano già curioso comunque vederlo vestito in quel modo in mezzo alla folla :)
Magari non è Marti McFly ma di sicuro era un innovatore :)
non tiene assolutamente nulla in mano
Per quel che si vede, in mano non tiene nulla: l'ombra corrisponde, appunto, a quella della mano vuota.
... questo servizio di Yahoo Notizie
A volte mi pento di avere un account di email su yahoo usato in webmail.
Notizie come questa le vedo anche se non le cerco, insieme a gossip indesiderato quanto lo spam.
E' quanto si paga per avere un email gratuito.
Ah, ecco. Ero rimasto sorpreso dal fatto che nel filmato si vedessero i cartelloni del film stesso (Charlie Chaplin - The Circus), e mi sembrava ben strano un film che rappresentasse se stesso.
Tra l'altro l'avevo visto e la scena non me la ricordavo per nulla.
Per Stefano Besana

Le due cose che - secondo me - sono in congruenti a questo livello sono:

Incongruenti.

Per quanto riguarda la foto: vero che esistevano già curioso comunque vederlo vestito in quel modo in mezzo alla folla

Vero che esistevano già quegli abiti.
Virgola prima di curioso.
@Attivissimo: manca l'occhiello (si dice così?) dell'articolo.
Per cui in "ultimi articoli commentati" viene fuori uno spazio bianco. Sembra un articolo fantasma.
a me sembra che si tenga la guancia come se avesse il mal di denti...
Occhiello sistemato, grazie.
Teoria della montagna di M.. reloaded
A parte che non ha senso dire che non essendoci antenne non potrebbe usare il telefono (perché se è un viaggiatore del tempo, immagino abbia tecnologia tale che gli consente di comunicare anche senza torri), su internet si dice che si trattava di un apparecchio acustico commercializzato all'epoca dalla Siemens. Che ne dite?

http://forum.blackhairmedia.com/forum_posts.asp?TID=285308&PID=7313439
Qui c'e' una analisi interessante su quello che potrebbe avere in mano l'anziana signora, un ear trumpet.

http://forgetomori.com/2010/fortean/time-traveller-in-charlie-chaplin-movie/
Replicante cattivo aveva indicato questo link nell'ultimo articolo "Le cose che non colsi" dove l'ipotesi dell'apparecchio acustico sembra la più accreditata una volta constatato che è logicamente impossibile che possa trattarsi di un cellulare, anche se si trattasse di un vero viaggiatore nel tempo.
Un altro "caso" curioso...

http://www.torontosun.com/entertainment/movies/2010/10/27/15858156-wenn-story.html
il link di cui sopra, è
http://trovacinema.repubblica.it/multimedia/curiosita/1928-donna-col-cellulare-in-un-film-di-chaplin/26723843/1/1?ref=HRESS-4
Sarà il Soldato Daniels abilmente travestito.

E complimenti a quelli di Repubblica, mi piacciono le persone che conoscono così bene i film di Chaplin. 4 coppini a testa!
Paolo
nei commenti ai video su YT si parla di un dispositivo siemens dell'epoca e mi pare una spiegazione più sensata.
http://www.gadgetblog.it/post/12033/il-cellulare-del-1928-in-un-film-di-chaplin

ne parla anche gadgetblog si tratterebbe di un sistema di amplificazione/microfono brevettato dalla Siemens ,
Il miglior commento al video:

Its not even the fact that she has a phone, who is she calling????? Nikola Tesla???
Credo che quel video della donna al cellulare sia autentico!però sicuramente ha in mano un carillon portatile ,abbastanza diffusi a quell'epoca e anzichè telefonare stà semplicemente cantando! ciao un saluto mirko
Giusto per completezza, anche Quotidiano Nazionale/Il Giorno ci casca, pubblicando un trafiletto in cui il regista che sostiene di aver trovato il filmato dichiara che "Per lui l'unica ipotesi è un viaggiatore nel tempo".

Paolo, se ti serve scansiono il trafiletto.

Paolo, se ti serve scansiono il trafiletto.


Sì, grazie, per i miei archivi.
Non sono sicuro, ma credo che questo filmat sia parte degli extra del DVD di The Circus...
E' bello come per la gente la risposta più complicata è sempre quella vera... Mi viene da dire che se l'avessimo visto 15 anni fa avremmo tutti pensato ad un apparecchio acustico, o magari che la signora si volesse coprire gli occhi per non farsi riprendere (non penso che all'epoca le telecamere passassero inosservate). Invece adesso la soluzione più semplice è "è una viaggiatrice nel tempo di oltre 60 anni che sta parlando con i suoi colleghi in una spazionave parcheggiata nell'iperspazio". Anche Asimov avrebbe fatto fatica ad immaginare tanto...
Dai Paolo, basta con questi depistaggi!!!
Si vede benissimo che quello della foto sei tu, ma che ci sei andato a fare nel 1941 in Canada?
A proposito, al ritorno dal prossimo viaggio che farai, potresti darmi i numeri del super-enalotto?
Mi servirebbero proprio 170 milioncini di euro per le piccole spese...

;-)
Secondo me, come ho detto nella segnalazione a Paolo, la donna del filmato (a prima vista) si sta grattando una guancia... ;) Io sono stato fermato dalla polizia una volta mentre ero in auto perché mi stavo grattando una guancia, ma sùbito avevano pensato stessi parlando al cellulare! Ma per fortuna si è chiarito immediatamente l'equivoco! :)
Per AdP

A volte sconquassi alla base le mie più profonde convinzioni (dico sul serio).
Al commento 9 sostieni che prima di "curioso" ci vada la virgola; formalmente non ci vorrebbe un punto e virgola?

Per tutti

Premetto che ora non posso analizzare il filmato ma che l'ho visto ieri sera di sfuggita: se è vero, come in questi commenti sostenuto, che la donna non regge niente in mano potrebbe darsi che stia ripassando una parte di canto e, visto che è plausibile che la folla presente causi un gran baccano, stia semplicemente occludendo un orecchio per sentirsi... non sarà magari un granché di teoria ma sempre più plausibile di quella del cellulare/viaggio temporale, no?!?
Ciao a tutti
un saluto a Paolo: dopo anni che vi seguo, questo è il mio primo commento

se serve posto qui i link ai frame e allo spezzone interessato
ciao

http://www.poggiansaldo.com/chaplin/Chaplinframe.zip

http://www.poggiansaldo.com/chaplin/Chaplinvideo.avi
Per Epsilon

A volte sconquassi alla base le mie più profonde convinzioni (dico sul serio).
Al commento 9 sostieni che prima di "curioso" ci vada la virgola; formalmente non ci vorrebbe un punto e virgola?


È meglio il punto e virgola, ma anche con una virgola si capisce. Questione di stile, più che di regole, visto che la differenza non è rigidamente codificata.
Potrebbe essere un apparecchio acustico...

http://hearing.siemens.com/sg/10-about-us/01-our-history/milestones.jsp?year=1924
La falsa scienza porta $$$, quella vera no. Sempre la solita solfa, peccato che su Yahoo Notizie manca la possibilità di inserire un commentino... sennò gli scrivevo "questa è una bbbbbbbufala!!!!" :)
Qualcuno ha letto troppi PK...
@Pablo:
Visto che son tornato da un viaggio temporale proprio adesso, te li posso dare io i numeri vincenti, così non devi aspettare Paolo.

4 5 21 26 42 79 Jolly 84 Superstar 28

Ciao

Carson
Trafiletto su Il Giorno del 28/10: http://www.mad-design.net/hoax/chaplin.jpg

Fotogrammi catturati (spero abbastanza grandi):
http://www.mad-design.net/hoax/01.png
http://www.mad-design.net/hoax/02.png
http://www.mad-design.net/hoax/03.png

Secondo me la donna non sta parlando, guardando il video su Youtube che segnala Paolo la bocca si intravede ma non si muove. Sembra stia semplicemente tenendo alzato il bavero.
Sto seguendo anche io la vicenda da qualche giorno ( http://bit.ly/chaplin-cell ).
Certo che è roba strana.
Come mai chi all'epoca ha montato il video non ha notato nulla (la signora non è certo in secondo piano e siamo all'inizio del filmato)?
Inoltre se guardiamo gli ultimi frame prima che l'immagine sfumi in quella successiva si vede la signora che si ferma e si volta mostrandoci la faccia... che sinceramente fatico ad abbinare a quella di una signora, per quanto corpulenta!
@Carson
Mi spiace ma non mi fido, prima dovresti mostrarmi una prova della tua capacita' di viaggiare nel tempo.
In quella foto del 1941 il "losco figuro" e' senza ogni ombra di dubbio il nostro buon Paolo.
Comunque, nell'attesa del ritorno di Paolo con la combinazione vincente corretta, prendo per buona anche la tua sestina date che la giocata minima e' di 2 combinazioni...
;-)
Questi numeri me li gioco anch'io, non si sa mai... :-)
totalmente OT
La combinazione vincente è:
1 2 3 4 5 6 N.Jolly 7

Se qualcuno dei disinformatici la gioca e vince mi deve pizza e birra :P
Quando la signora si gira sembra addirittura che muova la bocca per parlare, ma con chi sta parlando se sta passeggiando da sola? Questa è una domanda abbastanza inquietante XD

Se non fosse per le decine di segnalazioni che lo identificano come apparecchio acustico stavo davvero pensando ad un viaggiatore nel tempo...
secondo me non parla, guardando i frame direi che l'effetto è dato dalla compressione digitale "a blocchi" del filmato (passando davavnti allo sfondo piu' o meno scuro la compressione impasta la faccia rendendola piu' o meno scura).
Con la mano non si sta riparando gli occhi come ha detto qualcuno perchè è ben visibile l'ombra del cappello sugli occhiali , quindi non ne avrebbe avuto bisogno.
Ritengo invece plausibile che tenga in mano qualcosa che pero' , non è visibile in alcun frame. Ho estrapolato un frame che trovate qua http://www.poggiansaldo.com/chaplin/49raffronto.jpg. è secopndo me l'unico dove FORSE si vede il pollice reclinato (segnato in verde). Ho indicato in rosso le altre dita e pertanto la forma dell'oggetto è molto genericamente quella segnata in azzurro .... come dire, puo' essere tutto o niente , dal filmato altro non si vede.
A mio avviso bisogna capire il perchè del movimento. L'utilizzo della "cornetta" cosi' per strada mi sembra un po' strana ....
ops intendevo ombra su occhi e non "l'ombra del cappello sugli occhiali" del commento 43
@Pablo:
Domenica controlliamo.
Presumo che il fatto di aver postato la combinazione vincente (e per di più corretti numero Jolly e Superstar) basti a dimostrarti la mia capacità di viaggiare nel tempo.

@uè:
Io no. :)

@vic.vega:
Quella è una delle peggiori combinazioni da giocare al Superenalotto, se non addirittura la peggiore in assoluto.

Ciao

Carson
Mah, a me piace di più la mia teoria che quella dell'apparecchio acustico a meno che non si intraveda qualche oggetto nel filmato.
Vi dirò di più: sono abbastanza convinto che la signora stia intonando l'aria "Di misera regina" da "Il ritorno di Ulisse in Patria" di Mont....

In merito ai numeri vincenti del lotto vi consiglio questo sito:
http://tinyurl.com/388sb83
Incredibile: li azzeccano sempre!!!
Per Carson:

@uè:
Io no. :)


Perchè?
Una volta ho visto una trasmissione in cui davano, cosa incredibile, consigli sensati per giocare al lotto.
Essendo consigli appunto sensati, non riguardavano metodi per incrementare le possibilità di vincere ma vertevano su come incrementare la somma che eventualmente si sarebbe vinta.
Ad esempio, ricordo che uno dei suggerimenti riguardava il fatto di evitare di giocare i numeri dall'1 al 31 perché molte persone "giocano le date".
@ Carson

bof..è una permutazione generica di 6 numeri non ripetuti estratti da un campione di 90. Ha le stesse probabilità di uscita di tutte le altre. Mi sfugge il motivo per il quale dovrebbe essere "peggiore",poverina :)
Non sono né esperto né appassionato di lotto ma mi è sovvenuto un altro ricordo.
Quando ancora c'erano le estrazioni manuali avevo sentito un tizio sostenere che a parer suo la procedura di estrazione non fosse del tutto casuale poiché seguiva una prassi ben delineata (non ricordo esattamente ma una cosa del tipo: inserimento dei numeri in ordine da 1 a 90 nelle sfere e nel "mescolatore"; un giro in un senso, uno nell'altro, un ultimo ancora nel primo senso ed estrazione).
La cosa, a suo dire, produceva una "semicasualità" che si esprimeva infine nel fatto che alcuni numeri estratti fossero più ricorrenti di altri.
Non ho mai approfondito la cosa (non so nemmeno se sia vero che storicamente siano usciti alcuni numeri più di altri) ma mi sembrava simpatico riportarla qui.
Per Epsilon

Quando ancora c'erano le estrazioni manuali avevo sentito un tizio sostenere che a parer suo la procedura di estrazione non fosse del tutto casuale poiché seguiva una prassi ben delineata (non ricordo esattamente ma una cosa del tipo: inserimento dei numeri in ordine da 1 a 90 nelle sfere e nel "mescolatore"; un giro in un senso, uno nell'altro, un ultimo ancora nel primo senso ed estrazione).
La cosa, a suo dire, produceva una "semicasualità" che si esprimeva infine nel fatto che alcuni numeri estratti fossero più ricorrenti di altri.


Tecnicamente è un'emerita scemenza. Ma può darsi che il signore si fosse accorto di alcune anomalie dovute al fatto che per anni le estrazioni del lotto sono state pilotate.
palline lucidate

Io sapevo di palline riscaldate.
Anche perché l'infante che procedeva all'estrazione era bendato, per cui come faceva a vedere quali palline erano lucide?
Per Ué
al volo direi che sempre di tatto si tratta; la lucidatura riduce la ruvidità superficiale.
..non riguardavano metodi per incrementare le possibilità di vincere ma vertevano su come incrementare la somma che eventualmente si sarebbe vinta

Certo, questo mi sembra sensato. In fin dei conti è naturale che, se ci sono più schedine vincenti, il montepremi venga diviso equamente e che quindi essere l'unico vincitore in un certo senso "conviene". Il problema ovviamente è a monte, ovvero nel fatto che in questi giochi non esistono metodi che permettano di aumentare la propria probabilità di vittoria rispetto a quella di un altro giocatore :)
ah..eccetto giocare letteralmente milioni di schedine,ovvio :P
Per Epsilon:
Uhm, non mi convince... Avrebbe dovuto rovistare tra le palline finché non trovava quelle giuste e così i presenti se ne sarebbero accorti subito. Invece un corpo caldo lo puoi sentire anche a distanza, o no?
@vic.vega
bof..è una permutazione generica di 6 numeri non ripetuti estratti da un campione di 90. Ha le stesse probabilità di uscita di tutte le altre. Mi sfugge il motivo per il quale dovrebbe essere "peggiore",poverina :)

Beh, non prendertela ma ero sicuro che prima o poi sarebbe arrivato qualcuno a proporre la tua sestina con successiva giustificazione matematica da nerd/secchione.
Nonostante tu abbia perfettamente ragione, mi rifiuto (e sempre lo faro') di giocarla, perche' alla base c'e' un ragionamento troppo da "ingegnere".
In certe situazioni (tipo questa) si puo' pure spegnere il cervello per qualche secondo che ogni tanto fa bene. E te lo dice un ingegnere. ;-)

Saluti.
Isi.

http://tinyurl.com/2bnztdp
"Invece un corpo caldo lo puoi sentire anche a distanza, o no?"

sì, se sei un serpente
@ Pablo

Ah ma per carità, puoi giocare tutte le sestine che vuoi. Io di certo non mi offendo :)
Purtroppo però la tua (eventuale) vincita sarà sempre questione di probabilità, sia che tu ne sia consapevole, sia che tu preferisca far finta di nulla e affidarti all'"istinto". Non è colpa di nessuno ma è così che funziona.
Io preferisco saltare il problema a piè pari: non gioco al SuperEnalotto e il cervello lo "spengo" per altre attività.
L'importante poi è ricordarsi di ri-accenderlo ;)

Saluti!
@vic.vega:
Dici giusto: ha le stesse probabilità di uscita di tutte le altre.
Tuttavia quando si gioca ad una lotteria non lo si fa solamente in base alle probabilità di vincita ma anche al costo della giocata ed al premio vinto.
Mentre il costo della giocata è lo stesso qualunque sia la sestina che giochi, la vincita dipende dal numero di giocate vincenti.
E quella è una delle combinazioni più giocate (avevo letto su un giornale cartaceo, ma non ricordo quale che è la sestina più giocata con alcune decine di schedine a concorso) e pertanto se azzeccasse il 6 la vincita sarebbe divisa tra molte giocate.
Analogo discorso per le giocate che insistono su numeri distanziati da 10 unità, specie se la cifra delle unità è 0 (13,23,33,43,53,63 oppure 30,40,50,60,70,80) che sono alla base di molti sistemi.

Poi vi sono i singoli numeri più presenti nelle giocate: molti giocatori (in particolare i "2 colonne") hanno l' abitudine di giocare la propria data di nascita &/o quella del partner, figlio etc.). Questo causa una frequenza maggiore di sestine con numeri compresi tra 1 e 12 rispetto ad altri 12 numeri consecutivi quali che siano.

Dal punto di vista matematico è meglio giocare 6 numeri con al max 2 numeri consecutivi, privilegiando i numeri maggiori di 12, al max 2 numeri con la stessa decina o la stessa unità.
E comunque numeri poco mnemonici.
Se viene in mente a voi di giocare 11,22,33,44,55,66 oppure 1,2,4,8,16,32 è facile che venga in mente pure a qualcun altro.
Ed in caso di vincita si divide.

@uè: Te lo dico Domenica o Lunedì (non son sicuro di riuscirmi a collegare Domenica)

Ciao

Carson
Per Ué
Lo senti a distanza se non circondato da altri corpi; di primo acchito direi che sempre a toccarlo devi finire e quindi lucido o caldo poco cambia.
Beninteso, non ho la minima idea del fatto che le sfere fossero calde, lucide o che altro: io le avrei rese appiccicose :-)

Per Adp
Anch'io credo vi sia poco fondamento nel caso specifico ma potrebbe essere interessante ragionare su quando una procedura raggiunga un livello di pseudocasualità "accettabile"; un sistema del tipo in discussione probabilmente vira verso il caos molto velocemente ma se ad esempio il giro di manovella fosse stato singolo o solo doppio?
ma che aggiornamento. basta andare nel sito della siemens per vedere che apparecchi acustici a mo di cellulare ne esistevano dal 1890.
@ Carson

bè ma allora stiamo dicendo la stessa cosa (vedi il mio commento al commento di Epsilon che parlava dei metodi "sensati" per "massimizzare la vincita") :D
Quello che non immaginavo è che la combinazione 123456 fosse una delle più giocate. Questa mi giunge davvero nuova!
Tutti i giocatori che conosco io (non molti) scelgono i numeri in base a improbabili ricorrenze nelle date di nascita dei membri della famiglia fino alla settima generazione, oppure nell'interpretazione dei sogni e in altre amenità simili..
Il mio consiglio personale invece è di giocare i numeri dal 91 al 99 perché non li gioca mai nessuno.
Credo che Giovanni abbia risolto il mistero: http://attivissimo.blogspot.com/2010/10/lui-non-viene-dal-futuro-ma-la-notizia.html#c4246102160874399760

potrebbe essere pure un coso così: http://hearing.siemens.com/sg/10-about-us/01-our-history/milestones.jsp?year=1910

Ma che robe sono? per amplificatori per ipoudenti?
Mi sembra che il "coso" di Giovanni abbia un filo che lo collega ad un impianto ben più voluminoso; ora non posso vedere il filmato ma mi sembra di ricordare che non si veda alcun filo; ne approfitto per chiedere anzi se sia assodato che si veda o meno alcunché anche nella mano.
@Accademia:
Non liquidarla come un' emerita scemenza.
Se è vero che il lancio di una moneta non è un evento casuale ma che la faccia di partenza è lievemente favorita, non vedo perchè non debba essere lo stesso per delle palline nomerate.

Per delucidazioni rivolgersi a Gian Piero Biancoli.

@Vic.vega:

Lo so che stavamo dicendo la stessa cosa, ma ormai avevo quasi finito la risposta e mi stava sulle scatole buttarla via.

E' difficilissimo conoscere qualcuno che la gioca: per quanto siano tantissime quelle colonne sono sì e no una su cinque milioni.
Ma quando in un concorso vengono giocati quasi un centinaio di milioni di colonne fanno numero.

Ciao

Carson
Se serve, per semplicità ho messo la porzione interessata ed il dettaglio direttamente visualizzabili qua
http://www.poggiansaldo.com/chaplin/dettaglio.html

http://www.poggiansaldo.com/chaplin/originale.html
Beh, a proposito di processi casuali c'è un calcolo statistico che mi affascina ma mi sembra vagamente di ricordare che sia già stato citato in questo blog.
Se parlo di Pi greco e di aghi qualcuno può confermare? Non vorrei raccontare qualcosa di già noto o sostituirmi al commentatore primevo.
Per Carson

Non liquidarla come un' emerita scemenza.
Se è vero che il lancio di una moneta non è un evento casuale ma che la faccia di partenza è lievemente favorita, non vedo perchè non debba essere lo stesso per delle palline nomerate.


Perché le palline numerate non hanno faccia.

Per delucidazioni rivolgersi a Gian Piero Biancoli.

Lo farò.
Pare e sottolineo pare che la storia sia questa.

La signora del video è la signora Gina, proprietaria dell' omonima trattoria in Piazza d'Armi del Campasso a Genova.
La data per essere precisi è 1° Aprile 1928.
Non sta telefonando ma è incollata alla radiolina all' ascolto di "Tutto il calcio minuto per minuto".
Proprio mentre la signora passa a fianco alla zebra (in primo piano nel video) Ameri annuncia il risultato finale da Torino: Juventus 6 Genoa 1.
Fortunatamente essendo a quei tempi il cinema muto non ci sono giunti i coloriti commenti della signora Gina.

Ciao

Carson
Paolo ti segnalo questo post su forgetomori http://forgetomori.com/2010/fortean/time-traveller-in-charlie-chaplin-movie/

analisi molto interessante a mio dire

M
Se anche tenesse qualcosa nella mano (e non è detto), la postura delle dita suggerisce qualcosa di rotondeggiante, più che di oblungo come dovrebbe essere un tipico "cellulare".
Inoltre, non mi sembra che la mano sia posizionata in corrispondenza dell'orecchio ma più sulla guancia; e dalla parte del pollice non sporge nulla.
Questo proprio volendo fare le pulci all'assurdo... :-)
Mmh… stando all'impugnatura della signora, di certo non può trattarsi di un iPhone 4.
:D
(scusate la battutaccia)
Avete sbagliato tutti. La signora è pagata da una major avversaria per passare e ripassare davanti al cinema per fare pubblicità a un film concorrente a quello di Chaplin, mimandone una famosa scena.
Però, però...
Tra i due fatti citati nell'articolo, forse è più cronopareidoleico il secondo, quello della signora. Qui noi crediamo di vedere una cosa che non c'è, nel caso del giovanotto invece vediamo una cosa che c'è, e poi interpretiamo.
Il mio consiglio personale invece è di giocare i numeri dal 91 al 99 perché non li gioca mai nessuno.

E potrebbero pure uscire: l'altra sera, al TG5, Cristina Parodi, nel comunicare la sestina vincente, ha detto "96"! :-)
c27 (non penso che all'epoca le telecamere passassero inosservate)

Non si notava.
Era una microcamera, nascosta nella montatura degli occhiali neri di Aykroyd.
Ho fatto una piccola ricerca.
Ammesso che il filmato non sia un fake o l'ennesimo viral marketing per sponsorizzare il restauro del film, direi che la soluzione più verosimile è che si tratti di una protesi acustica.
Proprio negli anni '20 - apprendo - furono introdotti i primi modelli a valvole termoioniche.
Un candidato plausibile potrebbe essere il modello di Siemens M22 booster flat, o il successivo Siemens/Phonophore Model 45 "Universal" Carbon Hearing Aid. Dal link di questo museo (primo collegamento) apprendo che ambedue i modelli potevano funzionare a pile. Ancora possibile il Sonotone (entrato in funzione nel 1930).
Lascio la parola agli esperti.

http://www.hearingaidmuseum.com/gallery/Carbon/Siemens/info/siemensa22.htm
http://www.hearingaidmuseum.com/gallery/Carbon/Sonotone/info/supersonotone.htm
http://www.albanesi.it/Inchieste/protesi_acustiche.htm
http://www.ingrassia.it/download_files/apparecchi_acustici.pdf
Ma come non l'avete riconosciuto? E' il sospettato Zero del black out globale che sta parlando con Dyson Frost, se ingrandite l'immagine notate anche l'anello QED. ;)
Epsilon ha ragione perchè ha citato un fatto storicamente accertabile.
Fino a quando non ci fu il polverone dovuto alla scoperta di alcuni trucchetti in fase di estrazione (cosa che portò a cambiare il sistema) la liturgia delle stesse comportava che avessero moltissime più possibilità di uscita i numeri più alti, segnatamente dal 70 in su..
La cosa aveva un senso in quando la procedura descritta da epsilon aveva come effetto quello di lasciare più "prendibili" alcuni numeri rispetto ad altri.
La prova?
Esistono siti con le statistiche di estrazione e se fate qualche ricerca concentrandosi alle cifre fino a 7-8 anni fa vi accorgete che la percentuale delle decine uscite negli anni non ha alcuna spiegazione matematica (infatti di matematico c'era ben poco in quelle estrazioni).
Nessuno tra voi ha capito niente.
Aveva il Jailbreak ;)
LOL Dovella é fra noi :D
E' chiaramennte una cronoradio

Sarei più interessato a conoscere dettagli sui vestiti del cronoviaggiatore

Cos'e' un qualche tipo di uniforme da lavoro ?
"Sarei più interessato a conoscere dettagli sui vestiti del cronoviaggiatore

Cos'e' un qualche tipo di uniforme da lavoro ?"

Nei commenti all'articolo precedente qui sul blog di Paolo avevamo ipotizzato inizialmente che fosse un saldatore, a causa degli occhiali scuri. Poi é emerso che quegli occhiali non sono da saldatore, ma sono occhiali da sole che andavano di moda all'epoca.

Anche il vestiario era quello tipico del fighetto dell'epoca. Abbiamo concluso che con ogni probabilità si trattava di un giornalista venuto da una grande città limitrofa per seguire l'inaugurazione del ponte.
Orpo i fighetti del '28 andavano vestiti cosi ? Con la Tshirt a scritte enormi ?

Neanche questo abbiamo inventato a fine millennio ?

C'e' qualche link informativo ? Così per curiosità
L'unico link che sono riuscito a recuperare é quello relativo agli occhiali, che aveva scovato Alessandro, da un giornale del '36.
Fichissimi

che non li veda Roberto Cavalli
Una cosa che molti hanno un po' trascurato è che il giovane risalta, oltre che per la statura un po' sopra la media, anche perché è l'unico vestito in maniera informale in un gruppo in cui sono tutti tiratissimi, giacca cravatta cappello di gala. Forse era previsto un ricevimento ufficiale poco dopo.
In un'analoga foto a colori con abiti moderni risalterebbe comunque come una mosca bianca, ma in quel caso ci chiederemmo perché non si attiene all'abito di prammatica, anziché farci domande sui viaggi nel tempo.
La cosa è molto più semplice di quel che sembri...

Nel video è ripresa la mamma di Hedy Lamarr, che diventerà presto la donna più bella del cinema nonché la prima a posare nuda in un film muto.

Anni dopo brevetterà un congegno che permetterà, solo mezzo secolo più tardi, di realizzare la trasmissione Wireless e di telefonia cellulare (quando aveva inventato la trasmissione senza fili non esistevano ancora i transistor)

qui il brevetto:

http://it.wikipedia.org/wiki/Spread_spectrum

Qui e qui la sua biografia

La mamma stava andando a recuperare Hedy che era andata a trovare il suo idolo, Chaplin appunto, nei camerini (si sa che Chaplin aveva un debole per le giovincelle :-)

Nel frattempo la mamma stava adoperando un prototipo dell'invenzione di Hedy, come si vede chiaramente dalle immagini.

:-)

Vi piace come spiegazione? Per quanto fantasiosa è almeno è più credibile delle panzane scritte sui giornali in questi giorni. :-)))


Claudio il "Crononauta"
Mi pare, a volte, che molti non leggano i commenti precedenti. La soluzione più probabile è già stata data da qualcuno, e mi perdonerà se ora come ora non ne ricordo il nick, che ha postato questo link
http://hearing.siemens.com/sg/10-about-us/01-our-history/milestones.jsp?year=1910
@ Redazione
Sì è carina e divertente ma...
nel 1928 la Lamarr aveva 15 anni (in piena "zona Chaplin" in effetti) però viveva tra Vienna a Berlino.
Dai provane altre ;)
Ah sul titolo di "donna più bella del cinema" ci sono varie ricostruzioni secondo alcuni quello era l'appellativo di Barbara La Marr.
Ed in ogni modo, c'è chi sta sperimentando seriamente il viaggio nel tempo dell'essere umano.
http://www.youtube.com/watch?v=lefmBoV-oPA
OT

Mentre mi trastullavo sugli apparecchi acustici del tempo che fu mi sono imbattuto in questa foto che prova che gli Americani durante la II Guerra Mondiale condussero esperimenti segreti per creare uomini superforzuti e immuni all'ernia :D
@ǚşå÷₣ŗẻễ

OT per OT

...foto che prova che gli Americani durante la II Guerra Mondiale condussero esperimenti segreti per creare uomini superforzuti e immuni all'ernia :D

Piccola puntualizzazione: i soldati della foto sono inglesi ;-)
"Piccola puntualizzazione: i soldati della foto sono inglesi ;-)"

Ah sì? Ho detto Americani solo perché l'articolo correlato alla foto parlava di divisioni americane. Io me ne intendo di divise come un musulmano può intendersi di vini o_O
Barbara La Marr era detta sia "La donna più bella del mondo" che "La ragazza che era troppo bella"; morì molto giovane per droga e quando Louis B.Mayer dovette scegliere un nome d'arte per Hedwig Eva Maria Kiesler, appena arrivata da Parigi dopo il divorzio, si ispirò alla defunta Barbara.

Aggiungo due titoli di film strettamente legati al mito della Lamarr: "Ecstasy" e "Mezzogiorno e mezzo di fuoco" ;)
Ah, il Lotto è uno dei pochi giochi statali in cui si possa sbancare (ed è successo).
Caro Paolo, se ti serve ho caricato su mediafire lo spezzone del filmato, l'ho copiato direttamente dal dvd formato PAL che ho trovato in rete. L'ho estratto con DVDRemaster senza alcuna compressione video, e ho aggiunto anche i file headers così si può vedere direttamente con Apple DVD Player che permette di avanzare anche frame by frame. La qualità purtroppo non è che sia 100 volte migliore del filmato su youtube, però così si può vedere bene anche in fullscreen. Il link è:
http://www.mediafire.com/file/m7sh7dq43utlaav/VIDEO_TS.zip

Che dire, dopo averlo visto qualche decina di volte, non so cosa pensare, sembra effettivamente che regga qualcosa vicino all'orecchio e nell'ultimo secondo sembra proprio dire qualcosa, non so a chi dato che non c'è nessuno vicino. Inoltre ha anche l'andatura tipica di chi telefona camminando per strada e fermandosi quando deve parlare. Purtroppo l'immagine sfuma proprio su più bello...
Buona visione
Ciao,secondo me si sta semplicemente riparando dal sole...se guardate le ombre si può notare che il sole è dalla nostra parte...e quindi avrebbe senso mettere la mano a quell'altezza per pararsi. :)
Anche dopo aver analizzato il filmato di Luciano, io vedo solo un'anziana signora che si aggiusta i capelli (o si gratta...).

Assurda l'ipotesi del telefonino per ovvi motivi; debole anche l'ipotesi del "farsi ombra con la mano" (si vede chiaramente che l'ombra del cappello copre già gli occhi della signora che quindi non avrebbe avuto motivo di ripararsi anche con la mano); improbabile anche il "gesto di pudore" (se avesse provato imbarazzo per la cinepresa, non si sarebbe fermata proprio davanti all'obiettivo).

Poi un'ultima riflessione: passi il viaggiatore nel tempo giovane e rampante con macchina fotografica e occhiali da sole, ma quante probabilità ci sono che qualcuno, in una futura civiltà ipertecnologica, decida di mandare in missione nel passato una che sembra la nonna di Rosy Bindi?
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
@ Luciano:
Il tuo filmato si vede comunque meglio di tutti gli altri presenti in rete, con VLC c'è qualche problema di seeking ma niente di drammatico.

Tornando alla donna del filmato, premesso che il cornetto acustico rimane la soluzione più credibile, potrebbe anche essere una pazzoide che parla da sola tenendosi una mano su una guancia: improbabile forse, ma sicuramente più plausibile di una viaggiatrice temporale...
Non capisco perché l'ipotesi dell'apparecchio acustico abbia così tanto successo.

Gli apparecchi acustici nel 1928 esistevano ovviamente (esistono da secoli), ma erano o troppo ingombranti e poco pratici (cornetti), quindi utilizzati solo se indispensabili (ovvero quando si doveva dialogare con qualcuno, non certo camminando da soli per strada), oppure troppo costosi (fino a 400 dollari dell'epoca per i modelli dotati di batteria che sono stati tirati in ballo, equivalenti a circa 5000 dollari di oggi) e con autonomia limitata, quindi anche in questo caso utilizzati solo quando strettamente necessario, non certo per passeggiare da soli.

Reputo quindi minima la probabilità che un'anziana signora, non particolarmente ricca (a giudicare dall'abbigliamento e dal suo non essere accompagnata), in una situazione in cui non sarebbe servito assolutamente a nulla, indossasse un modello miniaturizzato di apparecchio acustico che all'epoca era poco più di un prototipo estremamente costoso. Allo stesso modo, un cornetto acustico classico (all'epoca le dimensioni erano simili a quelle di una vecchia cornetta telefonica), oltre che altrettanto inutile in quella situazione, si vedrebbe chiaramente nel filmato in quanto il palmo della signora non sarebbe bastato a nasconderlo completamente.

Più rivedo il filmato e più mi convinco che la signora volesse solo sistemarsi i capelli tra l'orecchio e il cappello...
Osservando a velocità ridotta il video messo a disposizione da Luciano si notano due cose: la donna del cellulare segue l'uomo anziano, che apparentemente non nota nulla di strano nel comportamento di questa... tra l'altro l'idea è che i due siano in realtà marito e moglie, per la distanza costante mantenuta dalla donna rispetto all'uomo. La seconda: più o meno a 21s del filmato, un attimo prima della dissolvenza, la donna apre la mano sinistra che fino a quel momento sembrava impugnare il "telefono" e con due dita sembra davvero che si rassetti i capelli sotto il cappello. E' probabile che dica qualcosa ma all'uomo che la precede.
@ cervenka

tra l'altro l'idea è che i due siano in realtà marito e moglie, per la distanza costante mantenuta dalla donna rispetto all'uomo

Questa osservazione è oggettivamente errata. La distanza tra l'uomo e la donna risulta più che raddoppiata tra il primo e l'ultimo fotogramma in cui l'uomo e visibile!
Questo significa che l'uomo cammina con un passo molto più spedito della donna e fa pensare che, al contrario di quanto sostieni, i due siano del tutto estranei.
@ Alessandro:

Espirmi i tuoi concetti escludendo gli altri con certezza...ma quali certezze hai?

Tua Cit. "Più rivedo il filmato e più mi convinco che la signora volesse solo sistemarsi i capelli tra l'orecchio e il cappello..."


Sistemarsi i capelli...tenendo le dita perfettamente immobili? questo si che ha senso! :D
@ Alessandro

Intanto sarebbe opportuno usare un nickname almeno leggermente diverso da quelli già presenti nella discussione, altrimenti diventa impossibile per gli altri capire chi dice cosa.

Secondo, io non ho certezze, ma procedo per esclusione.
Se qualcuno sostiene che i due nella scena sono marito e moglie perché camminano insieme, mentre si vede chiaramente che la distanza tra i due raddoppia nel giro di 3 secondi, quella è un'ipotesi che non sta in piedi e va quindi messa da parte. Poi la realtà potrebbe anche essere che i due sono fratello e sorella, ma non si possono inventare a piacimento elementi a supporto della propria tesi: questo non è indagare, ma fantasticare (cosa legittima, ma allora mettiamoci d'accordo sulle finalità di questa "analisi": trovare la verità più plausibile o vedere chi spara l'ipotesi più fantasiosa?).

Idem per la questione dell'apparecchio acustico: i cornetti dell'epoca erano grandi, non stavano comodamente nel palmo di una mano e credere che una signora come quella girasse da sola per strada con un apparecchio (all'epoca ultimo ritrovato della tecnologia) dal costo esorbitante e dall'utilità minima in quella circostanza, per me significa forzare la realtà a favore di una tesi che ci piace particolarmente.

Visto che la scena dura poco più di 3 secondi, le uniche due ipotesi plausibili (plausibili nel senso che non richiedono voli di fantasia come le altre) sono il gesto per ripararsi dal sole (ma come ho già detto gli occhi sono già tenuti in ombra dal cappello), il gesto di pudore (ma la signora si ferma proprio davanti alla cinepresa, contraddicendo questa tesi), oppure un gesto per sistemarsi i capelli o grattarsi (il contrasto della scena impedisce di vedere i movimenti di falangine e falangette di indice e medio, e quando queste si vedono, a fine scena, si muovono eccome!).
@ Alessandro:

Vada per il nickname diverso...c'hai ragione. (ma non riesco a cambiarlo!) :D

Ma resto della mia opinione...continui ad escludere strade perchè "secondo te" impercorribili....appunto...secondo te.

Escludere che siano marito e moglie usando come prova inconfutabile che stiano distanti...è abbastanza assurdo...sarebbe come dire che le coppie devono sempre stare attaccate...se no...diventano inesorabilmente single ;) UNA PROVA SCHIACCIANTE! =)

L'asserire con certezza che "non può essere un telefono cellulare perchè per telefonare occorrono le torrette"...è ridicola pure quella...

Tutti quanti pensiamo che il viaggiatore del tempo tornerebbe indietro dalla nostra epoca....dove un cellulare senza torrette...non funzionerebbe mai....

Non bisogna pensare che un eventuale viaggiatore nel tempo sia per forza partito dalla nostra epoca!

Potrebbe venire dal 2100 o 2200 o 34556!

Quindi ci sta che in futuro non ci sara bisogno di ripetitori o altro...negli ultimi 100 anni la tecnologia ha raggiunto traguardi impensabili!

Figuriamoci fossero viaggiatori avanti millenni! da noi! °_°

Questo non vuol dire credere che i viaggi nel tempo siano...anzi..saranno possibili...però...secondo il mio modesto parere occorre anche non partire prevenuti ed escludere subito senza avere nessuna certezza. ;)
@ alessandro

Come ho già detto, si può fantasticare (e allora tutto è possibile, anche che quella signora stesse comunicando con l'astronave madre), oppure basarsi sui pochissimi indizi disponibili per individuare la soluzione più plausibile (in termini probabilistici, senza però sperare di giungere alla certezza assoluta).

Tu hai scelto la prima strada, io preferisco la seconda: è una questione di approccio.
Non farmi passare per visionario o credulone ;) dico soltanto che basterebbe usassi i termine quali: "è molto probabile..."rispetto a: "è ovviamente" (è ovvio quando si hanno certezze)

Trent'anni fa avresti pensato ai cellulari..alle e-mail....ai Dvd...al navigatore satellitare??

Se qualcuno avesse parlato di certe cose avrebbe risposto com te ;)
@ alessandro

Temo tu abbia sovrapposto interventi di autori diversi. Ho usato la parola "ovviamente" una sola volta riferendomi al fatto che gli apparecchi acustici esistevano già a quell'epoca, perché è una verità storica.
Polemica sterile quindi...nessuno ti sta vietando di vedere in quel filmato un'anziana signora sovrappeso e un po' claudicante venuta dal futuro che parla al cellulare in mezzo alla folla e davanti a una cinepresa, come se nulla fosse...
Per alessandro (con l'iniziale minuscola)

Trent'anni fa avresti pensato ai cellulari..alle e-mail....ai Dvd...al navigatore satellitare??

Certo che sì. Nel 1980 erano già stati inventati i Cd, e gli analisti dicevano che mettere su quei dispositivi non solo musica, ma anche immagini in movimento, era solo questione di tempo e di ricerca.

C'erano già i radiotelefoni, antenati dei cellulari: un film di Luigi Comencini del 1978, L'ingorgo, mostra un ricco industriale (interpretato da Alberto Sordi) che a un certo punto chiama in soccorso un elicottero: se ben ricordo, usa proprio un radiotelefono. Non stavano nel taschino dei pantaloni, ma nel cruscotto di un'auto sì.

Le e-mail erano già state inventate, compreso il simbolo @ che le contraddistingue: precisamente, l'invenzione è accreditata a Ray Tomlinson nel 1971. Certo, nel 1980 la rete internet era una cosa solo per appassionati e addetti ai lavori.

Il concetto alla base del navigatore satellitare esiste almeno dal 1973: il Navstar-GPS. Inizialmente era riservato a scopi militari, ma Ronald Reagan stabilì nel 1983 che dovesse essere impiegato anche per usi civili.

Insomma, mi sembra che tu pensi a 30 anni fa come se si fosse ancora all'età della pietra della tecnologia... :-)
.
Non state Capendo il succo della discussione...e vi attaccate alle date...e all'impossibilità dei viaggi....

@ Accademia...

Ok,pensare che mi riferissi a 200 anni ti fa stare meglio??
(così siete a posto con i vostri numeretti...vero?)

Io mi riferivo comunque alla gente comune...che usava le videocassette per vedere i film...la posta tradizionale per scriversi...e le cartine stradali per odientarsi!!

Non a chi utilizzava queste pre-apparecchiature per altri scopi...ma forse vi piace più attaccarvi ai dettagli che capire i concetti ;)

Io non credo che quella signora sia una viaggiatrice del tempo...
anzi secondo me non c'è nulla di strano in lei... può benissimo che il sole le dasse fastidio(anche se il cappello copriva gli occhi) essere pazza...la moglie..l'amante o una spia russa... XD

MA NON LO ESCLUDO A PRIORI dando per CERTE le mie impressioni...come vedo quasi sempre fare all'interno di questo spazio.
non credo che alessandro(quello non prevenuto)creda a priori che quella donna sia una viaggiatrice nel tempo.
Penso sia possibilista sul fatto che simili cose possano avvenire .
Sicuramente l'apparente strano comportamento della donna è spiegabile tranquillamente senza ricorrere ai viaggi nel tempo.Insomma non credo che quel filmato dimostri nulla.Ma non nego ,anche se non ne ho le prove, che ci possano essere in mezzo a noi visitatori provenienti dal futuro.
".Ma non nego ,anche se non ne ho le prove, che ci possano essere in mezzo a noi visitatori provenienti dal futuro."

Che sono ovviamente i vincitori del Superenalotto e dei giochi a estrazioni.

Uno scrittore di fantascienza italiano (Lanfranco Fabriani) ha ipotizzato che Leonardo abbia inventato la macchina del tempo e che ogni servizio segreto del mondo abbia la sua branca riservata ai viaggi nel tempo. Vennero stabilite regole ferree sulle cose che si possono e non si possono portare nel passato e sull'abbigliamento da usare (compresa la biancheria, non si sa mai).


Ma anche ammettendo l'improbabile ipotesi del viaggio nel tempo, perchè farsi scoprire con un gesto del genere o portando con se dei dispositivi ad alta tecnologia impossibili per l'epoca in cui si va?

Non potremmo certamente trovare prove del viaggio nel tempo in filmati o fotografie del passato (o del presente), dato che i cronoviaggiatori, che sanno esattamente le cose che sappiamo noi, farebbero semplicemente sparire le prove in grado di individuarli prima che possano essere rese pubbliche.

Insomma, vogliamo parlare di fantascienza e di ipotesi o scendere coi piedi per terra? Stiamo tirando fuori decine di ipotesi tutte campate per aria ed escludiamo a priori la più facile: che possa trattarsi di un gesto assolutamente casuale.
Per alessandro

Non state Capendo il succo della discussione...e vi attaccate alle date...e all'impossibilità dei viaggi....

No no: quelli con l'LSD sono possibili, altroché.

Ok,pensare che mi riferissi a 200 anni ti fa stare meglio??
(così siete a posto con i vostri numeretti...vero?)


Pensa tre volte, prima di scrivere un commento. Non solo sul Disinformatico: ovunque. Eviti figure barbine.

Io mi riferivo comunque alla gente comune...che usava le videocassette per vedere i film...la posta tradizionale per scriversi...e le cartine stradali per odientarsi!!

Nel 1980 facevo anch'io parte della gente comune. E per la verità anche ora. Ma avevo orizzonti abbastanza ampi per sapere che non sempre sarebbe stato tutto uguale al presente, date le ultime scoperte della tecnologia, in particolare il compact disc. Non vedevo nel futuro, ma ritenevo plausibili vaghi modelli di futuro, e alcuni si sono avverati, almeno in parte.
Dico solo 3 parole: sole, cuore e amor...no, quella è un'altra cosa, le tre parole sono:
http://it.wikipedia.org/wiki/Rasoio_di_Occam
So che a molti non piace, ma bisognerebbe attenersi a quello per evitare di inserire in una discussione una quantità di spunti infinita, da cui sarebbe poi impossibile uscire.
In questo caso specifico, come già fatto notare non solo da me, quasi qualunque spiegazione è più plausibile della viaggiatrice temporale.
Anche perchè, se i viaggiatori temporali esistessero, noi non potremmo in nessun modo sapere di loro ;-)
alessandro: ma scusa, pensi che negli anni'80 ci fosse gente "non comune" che aveva i DVD e i GPS quando erano solo a livello di idea o di progetto?

Una decina di anni fa vidi un documentario in tv sull'evoluzione tecnologica.. sembrava veramente fantascientifico poter avere una mappa aggiornata in tempo reale sulla mia posizione e una connessione telefonica che permetteva di interagirci, facendosi mandare le indicazioni per raggiungere un posto... Cosa vi viene in mente?

Ok, vado a prendere la DeLorean, bisogna bruciare la pellicola del documentario sul film di Chaplin.
Inutile parlare con persone prevenute...che se almeno avessero la decenza di dire. "E' altamente improbabile...." invece che: "quelli con l'LSD sono possibili, altroché."

La tua supponenza e arroganza...ti impedisce di vedere oltre il tuo naso...o al max per i prossimi trent'anni ;) ( aproposito..visto che vedi così lontano...me li diresti i numeri del lotto??) ahaahh

tu:
"Pensa tre volte, prima di scrivere un commento. Non solo sul Disinformatico: ovunque. Eviti figure barbine."

Ti ho già detto simpaticone...a cosa mi riferivo....alla gente comune...che trent'anni fa (diciamo pure 200 almeno puoi non consultare wikipedia) col cavolo pensava a quelle cose.

@ il lupo etc etc...

"Ma non nego ,anche se non ne ho le prove, che ci possano essere in mezzo a noi visitatori provenienti dal futuro."



Cosa te ne da la certezza inconfutabile...portami le prove che tutto ciò NON SARA' possibile. e ti crederò :)
alessandro, mi dispiace non funziona così. Sei tu che affermi che sia possibile una cosa che i più ritengono impossibile, quindi sei TU che devi portarne le prove.

E' facile dire: "io faccio i 100 metri piani in 2 secondi, dimostrami che non è vero".

Se io potessi dimostrare che non si può viaggare nel tempo significa che saprei come viaggiare nel tempo.
@ il lupo della luna

"alessandro: ma scusa, pensi che negli anni'80 ci fosse gente "non comune" che aveva i DVD e i GPS quando erano solo a livello di idea o di progetto?"

Mi sa che stai capendo a rovescio...

Io ho detto: alcune cose nell'epoca in cui viviamo non sono talvolta pensabili...ma non nego a priori (come leggo spesso) che in futuro...un futuro molto lontano (200,500, 20000 anni) queste tecnologie che adesso sembrano fantascienza...possano essere tranquillamente attuabili.

Tutto qua. Il mio essere prevenuti è riferito a questo. Poi anche a me l'idea della viaggiatrice nel tempo pare una strunzata! :D eheheh
alessandro, proprio per quello dicevo di pensare tre volte prima di scrivere. Non l'hai fatto, e sei già a 2 (due) figuracce: 200 anni fa nessuno di noi era già nato. Il tuo ragionamento iniziale "XXX anni fa avresti pensato ai cellulari..alle e-mail....ai Dvd...al navigatore satellitare?? Se qualcuno avesse parlato di certe cose avrebbe risposto com te" casca come un castello di carte da canasta.

A sull'uso di wikipedia: da' retta, gioverebbe molto di più a te che a me.

E poi tutti quei puntini di sospensione: sono indice di qualcosa; ma non ricordo cosa.
@ Accademia:

Nessuno di noi due può dimostrare ne negare l'esistenza dei viaggiatori.

Semmai si può dire che li vede molto improbabili (io per primo)

Quello che da fastidio a me è che si dica: "è impossibile" quando in realtà non si hanno i mezzi per provarlo.

Ma questo vale per qualsiasi cosa...non solo argomenti di questo tipo.
@ Accademia:

Và beh...non riesci a capire...ti attacchi ai dettagli (20,30,200) chiaro sintomo di chi non riesce a rispondere.

Ho già perso troppo tempo a far capire un semplice concetto.
(l'unico ad averlo capito sembra essere fabrizio)
"Quello che da fastidio a me è che si dica: "è impossibile" quando in realtà non si hanno i mezzi per provarlo."

E' lo stesso che dire "è possibile" senza avere i mezzi per provarlo. Ci hai pensato?
Io dico che non avendone la certezza matematica delle mie affermazioni (come voi delle vostre) non posso escluderle. Tutto qua :)
A costo di sembrare pedante: non poter escludere una cosa non corrisponde a poterla confermare.

Comunque, ho già spiegato perchè se il viaggio nel tempo fosse possibile, non potremmo accorgercene.

E poi, modificando il passato cosa succede al presente? E al futuro?

Potendo viaggiare nel tempo, come possiamo lasciare succedere una cosa tipo, che so, l'ascesa al potere di Hitler? L'assassinio che ha dato il via alla prima Guerra Mondiale?

Il fatto che queste cose siano accadute dimostra che il viaggio nel tempo non è possibile. Oppure è possibile ma le eventuali alterazioni si autocompensano. Oppure si puà viaggiare nel tempo solo fino al momento della propria nascita. Oppure non si viaggia nel tempo ma ci si sposta in universi paralleli.
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
@ il lupo della luna:

"A costo di sembrare pedante: non poter escludere una cosa non corrisponde a poterla confermare. "

Io:

E infatti io mica la confermo... : ) quando mai l'ho detto! eheh

Non sapendo se la cosa in futuro sarà possibile, attualmente resto si scettico ma comunque POSSIBILISTA.

P.S. Quello che penso io è che la signora sia semplicemente una che parla da sola e fa gesti strani,tutto qua.
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Per chi citava il rasoio di occam...

"A parità di fattori la spiegazione più semplice è da preferire"

Lo reputo giustissimo..ma questo principio varia..a secondo della domanda che ci poniamo..

es.1) E' possibile che a milioni di anni luce esista una forma di vita intelligiente che non è ancora riuscita a mettersi in contatto con noi? Se ci fosse in quanto intelligiente(anche più di noi) lo avrebbe già fatto.

rasoio di occam= siamo soli,è più attendibile.

es.2) E' possibile che in tutto l'universo,dico tutto l'universo...non si sia sviluppata una forma di vita abbastanza intelligente da comunicare?

Rasoio di occam= in effetti..non avendo girato ogni angolo dell'universo...non posso asserire con CERTEZZA che è impossibile.

-----------------------------------------
si può notare che variando la domanda..il rasoio di occam varia.
-----------------------------------------

@ Il lupo della luna:

La tua spiegazione sui viaggi perdonami,ma non è una prova schiacciante.

1)Se uno venisse dal futuro si adeguerebbe ai nostri costumi..non sarebbe così idiota nel farsi scovare...mica verrebbe con la tuta spaziale con scritto sopra:"nato nel 3567"!!?! Quindi molto probabilmente non li vedremmo.

2) Il fatto che secondo te non sarebbero visibili..può essere vero..appunto per questo..se non li vedo..come faccio a dire è impossibile ci siano? Anche i trucchi dei maghi non si vedono...ma ciò non vuol dire che non ci siano.

3)Riguardo alle guerre e fascismo..dipendesse da me eliminerei tutto ciò che in passato ha provocato dolore e morte.

Appunto dipendesse da me...

Per caso qualcuno di noi vuole le guerre? Com'è che nonostante ciò queste avvengono? Forse perchè non siamo noi a prendere queste decisioni?

Se progettassi io i viaggi nel tempo farei si che i crononauti..risultassero invisibili,ovvero che potessero solo osservare senza interagire..in modo da non scombinare tutto il futuro.


In conclusione: Non credo assolutamente ai viaggi nel tempo ne tantomeno ai visitatori da epoche diverse perchè reputo la cosa altamente improbabile...MA:

Quello che reputo sbagliato è definire IMPOSSIBILE una cosa quando non si hanno prove CERTE ma solo PLAUSIBILI per asserirlo.

Spero stavolta di aver fatto capire il mio pensiero.
Il rasoio di Occam l'ho tirato in ballo io, ma occore fare due precisazioni: innanzitutto, non l'ho tirato in ballo per dimostrare l'impossibilità dei viaggi temporali (o dell'esistenza di altre forme di vita evolute nell'universo, come nel tuo esempio, cosa di cui sono invece convinto), ma solo per dire che, in questo caso, l'insieme delle spiegazioni più semplici è probabilmente quello giusto.
Altro punto importante, è che il rasoio di Occam non fornisce UNA risposta, ma ti permette di limitare le risposte possibili in un insieme più piccolo.
Ovviamente, essendo questo un blog pubblico, se ognuno si inventa una spiegazione astrusa non ne usciamo più...
Un' altra cosa: anche se il nerd che è in me starebbe tutto il giorno a parlare di viaggi temporali, farlo è piuttosto ridicolo, per un semplice motivo: nessuno, ad oggi, sa esattamente che cosa sia il tempo.
Salve a tutti, posto questo link in cui l'autore mostra nel dettaglio la scena incriminata della signora (al telefono?):
http://m.youtube.com/#/watch?v=WhP-dHKlk9w
@Pablo:
Scusa il ritardo ma "ieri" ero nel 1937 e internet non lo avevano ancora inventato.

http://www.adnkronos.com/Archivio/AdnAgenzia/2006/10/21/Cronaca/SUPERENALOTTO-LA-COMBINAZIONE-VINCENTE_183253.php

Esattamente i numeri che avevo riportato al ritorno dal mio viaggio nel tempo di settimana scorsa.

@alessandro:
Per cui non essendovi prove contrarie tu sei POSSIBILISTA sul fatto che Mousse corra i 100 metri piani in 2"?

Io no. Mi faccio la barba (commento 121) e non sono neppure POSSIBILISTA che si tratti di una viaggiatrice nel tempo.
Anche perchè tra di noi ci conosciamo tutti...da un sacco di tempo.

Ciao

Carson
@ Umhareel

Ho portato l'esempio del Rasoio di Occam per far solo riflettere che non esistono certezze :) ma solo conclusioni possibili / probabili.

Per il resto comunque concordo con te :)
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
@ carson:

Per cui non essendovi prove contrarie tu sei POSSIBILISTA sul fatto che Mousse corra i 100 metri piani in 2"?

Io:
No, il mio discorso vale per quei concetti non dimostrabili con applicazioni pratiche.

La tua teoria si può smontare facilmente invitandolo a correre...

Che è ben diverso da un concetto indimostrabile attualmente come per esempio i viaggi nel tempo...

tu:
Io no. Mi faccio la barba (commento 121) e non sono neppure POSSIBILISTA che si tratti di una viaggiatrice nel tempo.Anche perchè tra di noi ci conosciamo tutti...da un sacco di tempo.

io:
Ognuno è libero di pensarla come preferisce :) anche se non ho capito cosa c'entri la seconda parte del tuo discorso.
@alessandro:
Non capisco. Tra i due casi l' unica differenza che scorgo è che in una vi sia un rifiuto (non una impossibilità) a fornire una prova che nell' altro caso non c'è (per ora).
Dov' è l'impossibilità di dimostrare i viaggi nel tempo per un viaggiatore?
Non può viaggiare nel tempo se qualcuno guarda?
Non può portare informazioni da altri tempi?
Ma se non è rilevabile il fatto che viaggi o che abbia viaggiato, cosa ci fa propendere per il fatto di un viaggio nel tempo e non a qualcosa di più simile ad un viaggio LSD?

Se chiedo a Mousse di correre i 100 m in 2" e lui rispondesse di non volerlo fare per non correre il rischio di diventare una cavia di laboratorio, il caso non sarebbe lo stesso del viaggiatore del tempo che non si vuole / non si può far beccare?

Basterebbe una risposta del tipo "non posso dar prova del mio superpotere perchè temo per me e per i miei cari" per far divenire per te POSSIBLE che Mousse corra 5 volte più veloce di Bolt?

Ciao

Carson
@ carson

Se uno ha paura che qualcuno scopra i suoi MOLTO IPOTETICI superpoteri(viaggiare nel tempo o corrrere ipervelocemente)...quando gli verrà chiesto se ha abilità particolari..SICURAMENTE SE NE STARA' ZITTO..

Non ha senso aver paura..dire ho i superpoteri..e non volerli dimostrare per paura ;) il discorso non regge e sarebbe una bufala.
La differenza allora sta nel fatto che Mousse ha dichiarato di essere lui stesso Flash che lo rende impossibile.

Se avesse dichiarato di aver visto uno sconosciuto correre ai 180 Km all' ora sarebbe allora stato POSSIBILE?
O serviva anche qualche altro indizio di quelli che solitamente si accompagnano a questo tipo di segnalazioni (qualche foto sfocata con un po' di effetto scia ad esempio)?
Basterebbe questo per passare da bufala a POSSIBILE?

Ciao

Carson
A te piace essere CERTO nella PROBABILITÀ'..a me nella CERTEZZA ASSOLUTA.

Ti rispondo con un esempio per far capire meglio la differenza dei nostri punti di vista

Sei alla ricerca di un amico..che si suppone essere all'interno di una scuola a tre piani. Non si sente alcun rumore...

Tu entri in un'aula e non vedi nessuno...entri in un'altra aula e anche là entri e non vedi nessuno fai lo stesso per tutto il piano terra e il secondo.

Dopodiché con spirito CERTO e SICURO affermi:

Ho già visitato 2/3 della scuola..ed è altamente improbabile ci sia qualcuno al terzo piano...In questa scuola...non c'è NESSUNO.

Io invece mi ritengo CERTO fino a che non ho controllato tutti e tre i piani.

Se poi non è possibile controllare fisicamente sia i "viaggiatori nel tempo" (futuri) sia tutto l'universo alla ricerca di vite intelligenti..

Mi fa dire...è altamente improbabili esistano...ma non potendolo dimostrare con certezza (così come negare) resto POSSIBILISTA ;)
Classico ragionamento: visto che non posso essere certo di qualcosa allora considero tutto possibile, compreso ciò che non lo è.

E' come il fUFfOlogo (ovvero l'esperto di UFO :p): "visto che non ho prove che tutti i cerchi nel grano siano stati realizzati da qualcuno (perchè di alcuni non si sa l'autore) QUINDI possono essere anche stati realizzati dagli alieni".

Ma non funziona così. Non voler accettare l'impossibilità di qualcosa (affermazione peraltro discutibile) non la rende possibile.

Se io ti dico che mettere una mano nel tritacarne non è una buona idea (cosa che so per sentito dire, non avendoci mai provato) tu ci metti la mano per averne la CERTEZZA ASSOLUTA o ti fidi di quello che ti dico?
E' possibile che a milioni di anni luce esista una forma di vita intelligiente


Intelligente, senza i


Hedy Lamarr, che diventerà presto la donna più bella del cinema nonché la prima a posare nuda in un film muto.


Fonte?
Corredata di foto, grazie
A me la fonte non interessa, basta la foto :-)
Tanto per cambiare, Studio Aperto ha parlato di entrambi i video. Se non altro ha fatto notare che l'ipotesi del viaggio nel tempo è anche quella più assurda...però hanno detto anche che quella è l'ipotesi più diffusa. E quando hanno mostrato la seconda foto, non hanno nemmeno dato un accenno di spiegazione razionale.
La signora aveva un gran mal di denti e si teneva la mano sulla guancia (forse con un fazzoletto)
@ Il lupo della luna:

Facendo esempi idioti è chiaro che ti dai auto-ragione ;)
(tu:)
"Se io ti dico che mettere una mano nel tritacarne non è una buona idea (cosa che so per sentito dire, non avendoci mai provato) tu ci metti la mano per averne la CERTEZZA ASSOLUTA o ti fidi di quello che ti dico?"
(io)
Risposta idiota: ho visto film dove lo facevano...e vedevo i risultati...quindi non volendo farmi male non la metto ;) oppure...ho già avuto a che fare coi coltelli...mi sono tagliato..e col cavolo che ripeto l'esperienza con lame simili ;)

(tu)
"Classico ragionamento: visto che non posso essere certo di qualcosa allora considero tutto possibile, compreso ciò che non lo è."

"Non considero tutto possibile esiste il PROBABILE,il MENO PROBABILE e il CERTO"

Non vivo di assoluti come voi ( a mo di Sith) ahahah

Quando qualcuno mi viene a dire: "ci credi ai cerchi nel grano?"

Io rispondo: No, secondo me sono una stronzata colossale dato che hanno trovato decine e decine di cerchi fasulli...molto probabilmente son tutti fasulli.

Stop. Ho forse usato il termine CERTAMENTE? No, ma quando l'evidenza è palese tendo a credere a quella ipotesi.

MA non la do per VERITA' INCONFUTABILE, perchè non lo è.

(tu)
Non voler accettare l'impossibilità di qualcosa (affermazione peraltro discutibile) non la rende possibile.

Non lo rende ne possibile ne impossibile...ma semmai più o meno probabile ;)
Ho visto pure io il servizio su Studio Aperto... ma possibile che un Telegiornale Nazionale di prima serata non abbia altre notizie da dare che ricopiare minchiate da Internet?

Con tutti i problemi/casini/incidenti che capitano ogni giorno nel mondo, possibile che non riescano a riempire 30 minuti di telegiornale.

Ecco come si riempono le teste dei sempliciotti con scemenze di ogni genere.

E poi... PAOLO... secondo me c'e' un infiltrato nel tuo Blog che lavora per Studio Aperto: ogni volta che citi qualcosa di particolarmente curioso, anche se gia' preventivamente sbufalato o quasi, MANCO 24 ORE E QUALCHE TG IN PRIMA SERATA PARLA DELLA STESSA COSA.

Non ho parole...

Ivo - Modena
alessandro wrote:
"Tu entri in un'aula e non vedi nessuno...entri in un'altra aula e anche là entri e non vedi nessuno fai lo stesso per tutto il piano terra e il secondo.

Dopodiché con spirito CERTO e SICURO affermi:

Ho già visitato 2/3 della scuola..ed è altamente improbabile ci sia qualcuno al terzo piano...In questa scuola...non c'è NESSUNO.

Io invece mi ritengo CERTO fino a che non ho controllato tutti e tre i piani."

Io i piani li controllo tutti e tre, poi mi dico certo (RAGIONEVOLMENTE) che la scuola è vuota.
Tu invece non lo sei anche se i piani li hai controllati tutti e tre, devi abbattere tutti i muri perchè qualcuno potrebbe essere dentro una inercapedine del muro o in una controsoffittatura...e ancora non ne sei certo: un cronoviaggiatore potrebbe essersi teltrasportato con la tenologia del 55° secolo dal terzo al primo piano mentre tu eri al secondo (o aver lanciato un incantesimo pure quello è POSSIBILE).

Per la quasi totalità di noi quando la probabilità un evento tende a zero siamo certi sia impossibile.
Tu la vuoi a zero?
Questione di definizioni.
Io SONO CERTO CHE SIA IMPOSSIBILE che una scimmia pigiando a caso su di una tastiera digiti l' Enciclopedia Britannica.
Questione di calcolo delle probabilità, verissimo, in quanto statisticamente POSSIBILE.

Ciao

Carson
(TU:)
Io i piani li controllo tutti e tre, poi mi dico certo (RAGIONEVOLMENTE) che la scuola è vuota.

Tu invece non lo sei anche se i piani li hai controllati tutti e tre..bla bla bla...

(IO:)
Mmm qua stai inventando te... io ti ho detto che son sicuro quando ho controllato tutti e tre i piani per bene...se te fai uguale la pensiamo allo stesso modo...ed entrambi siamo CERTI!

Le bischerate che hai scritto successivamente (per far credere che pensi come un'idiota..) ...non le ho menzionate io...

(TU:)
Io SONO CERTO CHE SIA IMPOSSIBILE che una scimmia pigiando a caso su di una tastiera digiti l' Enciclopedia Britannica.
Questione di calcolo delle probabilità, verissimo, in quanto statisticamente POSSIBILE.

Al solito consideri casi ASSURDI per argomentare osservazioni che richiederebbero un semplice approfondimento.

Per il resto è inutile convincersi a vicenda...possiamo passare decenni a controbatterci. Tanto ne te riuscirai a convincere me,ne io te.

Voi pensate in BIANCO e NERO (pure gobbi siete! eheheh) e io RAGIONEVOLMENTE o comunque quando lo ritengo opportuno più sfumato. ; )
E dirlo prima che è ciò che ti aggrada il metro di ciò che è certo e di ciò che è possibile?

Per forza che io, Mousse, Alessandro, Accademia etc. sbagliamo...non abbiamo questa sorta di illuminazione divina ma solo la logica a dirci ciò che è realtà e ciò che è fantasia.

Vedrò di ricordarmi che è POSSIBILE che i viaggiatori temporali vadano nei set cinematografici, ma è CERTO che non entrano nelle scuole deserte.
Potrebbe essere utile per sfuggire a qualche Terminator. :)

Ciao

Carson
Non è fatto a caso ;)

Il controllo all'interno della scuola può essere fatto subito, semplicemente e da chiunque ...

La conoscenza che in un futuro molto remoto(non parlo fra 10 anni...ma centinaia di anni...o anche migliaia) possano essere possibili i suddetti viaggi invece l'esatto contrario.

Per quello rimango POSSIBILISTA.

La tua ironia...al solito non argomenta nulla ;)

(TU)
Vedrò di ricordarmi che è POSSIBILE che i viaggiatori temporali vadano nei set cinematografici

(IO)Al solito utilizza sproloqui inventati dalla tua mente,per infamare. Ecco cosa HO DETTO a riguardo:

Cit.
"Poi anche a me l'idea della viaggiatrice nel tempo pare una strunzata!"

E' nella terminologia IMPOSSIBILE e simili che non son d'accordo con voi.
Confesso.

Mia zia è finita per sbaglio nella mia macchina del tempo ed è apparsa lì. Purtroppo stava parlando "al cellulare" ma in quel momento non c'era campo e, probabilmente, continuava a dire "Pronto?". Sono quasi certo che quando s'è fermata dicesse "Pronto? Per Giove!". Subito dopo sono riuscito a recuperarla, ma che faticaccia ragazzi.

Naturalmente quest'intrusione ha un po' cambiato il nostro tempo: io sono più alto di 10 cm rispetto a prima e Paolo, non vorrei dirtelo, ma nell'altro tempo eri biondo, coi capelli lunghi, treccine e credevi fermamente che le torri erano state abbattute da sciechimiche rilasciate da degli ufo provenienti dal futuro.

Pardòn.