skip to main | skip to sidebar
83 commenti

Sveglia iPhone in tilt. Di nuovo

Seriamente: ma quanto è difficile scrivere il software di una sveglia?


La BBC segnala che un difetto nell'iPhone ha impedito alla sua sveglia di attivarsi correttamente ieri e oggi. Apple ha confermato il problema e ha detto che sarà sistemato entro domani.

È la seconda volta che succede, visto che un incidente analogo si era verificato a novembre scorso.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (83)
Se la sveglia fa solo la sveglia, facilissimo.
guarda, in dieci anni di mela sul cofano, ormai sono rassegnato alle stupidaggini che riescono a combinare a cupertino.
vogliamo parlare della vergognosa gestione del wireless che ha osx?
o dello stramaledetto finder, che ancora non è all'altezza del resto dell'os, a partire dal fatto che nel 2010 non posso ingrandire i caratteri della barra laterale delle finestre?
parliamo di spotlight, introdotto come una rivoluzione ma che trova solo quello che pare a lui, tanto che da anni uso felicemente easyfind (del quale avevo anche fatto una localizzazione italiana, tempo fa) ovvero un minuscolo freeware che fa quello che dovrebbe fare spotlight?

e sai, caro Paolo, cosa mi manda in bestia?
che nonostante tutto questo osx sia di gran lunga il migliore os attualmente sul mercato, ed ancora non si veda all'orizzonte nessuna reale alternativa...
uh, dimenticavo: che dire dell'obbligo di gestire gli icosi tramite itunes (che per inciso è un ottimo programma finchè lo si usa per fare quello che era nato per fare, mentre adesso deve fare anche il browser ed i gestore di sincronizzazione e backup) e dell'impossibilità di importare le foto fatte con l'icoso usando lo stesso programma?
possibile che devo tenere aperti due programmi per farlo???
bah...
Sono quelle famose cose che per me, detrattore convinto e sanguinoso del mondo della Mela, fanno iniziare bene l'anno nuovo...
A me pare già assurdo che per usare la sveglia il telefono deve rimanere acceso...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
A giudicare da questo post di 2 anni fa su un forum di sviluppatori, anche le loro API usano le stesse convenzioni... a questo punto sono quasi sicuro che il bug sia quello!
Si è vero ma chissene, è troppo bella la mela dietro il mio iphone!
Riformulo il discorso in maniera più chiara:

In diverse interfacce di programmazione (tra qui quella di iphone) per convertire delle date dal formato interno di rappresentazione a rappresentazioni alfanumeriche, si utilizza lo standard ISO 8601.
Questo standard prevede, tra gli altri, due formati di rappresentazione dell'anno.
Il formato classico, indicato come "yyyy", e il formato che un formato per calendari settimanali, indicato come "YYYY". Quest'ultimo indica l'anno a cui appartiene la settimana, ovvero per convenzione l'anno nel quale si trova il Giovedì di quella settimana.
Per sabato 1 e domenica 2 Gennaio dunque, l'anno indicato nel formato "YYYY" è il 2010, mentre l'anno indicato nel formato "yyyy" è il 2011. Gli anni indicato nei due formati ovviamente tornano a coincidere a partire da lunedì 3 gennaio.

Se nel gestire le sveglie ripetute (che sono impostate dall'utente a seconda dei giorni della settimana) utilizzano quindi l'anno in formato "YYYY", e se si confronta la data della sveglia rappresentata in questo formato con la data corrente rappresentata nel formato corretto, risulterà che la data della sveglia è già passata.
@F. e G. Spotlight lo uso con soddisfazione, ma per il resto tendo a concordare con te (anche se da Tiger a Snow Leopard, i sistemi che ho usato, il Finder qualche passo avanti l'ha fatto).

Aggiungo al libro nero del SW Apple, iPhoto, che occupa quattro volte lo spazio disco necessario e oltre un tot di foto diventa agile come una balena spiaggiata
Tra l'altro un piccolo bug che può sembrare irrilevante può provocare grossi problemi, problemi come questo:

http://tinyurl.com/3xu8fnx
Stavo leggendo poc'anzi di un bug anche peggiore di Android:

http://www.engadget.com/2010/12/31/android-still-has-horrible-text-messaging-bugs-thatll-get-you-f/

Ciò non allevia la situazione di Apple, anzi: due grandi società come Apple e Google non dovrebbero potersi permettere cappelle del genere.

Se proprio devo lanciare una frecciata, per lo meno Google non usa il tono autocelebrativo di Apple. Quest'ultima si dovrebbe concentrare di più sul darsi da fare piuttosto che sullo sbrodolarsi addosso.

F. e G.: va a gusti. Io Mac Os X non lo posso soffrire. Non dubito che se ti ci trovi meglio... è meglio; per me, che sono abituato ad usare proficuamente l'ALT-TAB sotto Windows, la gestione delle finestre di Os X è delirante (più che altro: inefficiente). Poi ci sono tante altre piccole cose che mi rallentano notevolmente. Lo dico da possessore di un Mac Pro usato per fare video editing.
...ma comperarsi una sveglietta da 3 euro al mercato... no?
Una pila da 1,5v dura più di un anno e, se non funziona, te ne accorgi perché ferma se analogica, oppure perché spenta se digitale.

Se si usa l'accortezza di cambiare la pila, anche se non esaurita, almeno una volta l'anno, ben difficilmente ci saranno probrlemi di conversione d'orario da iso a iso...

Ma fare un telefono che telefona e basta, no eh!?!

Già vedo il prossimo gadget made in Cupertino: l' IClock. Una sveglia con funzionalità telefoniche che si collega wireless con la ICaffettiera ed alla mattina ti fa trovare il caffè bello e pronto...
Attenzione però: la ICaffettiera funziona solo con l'Icaffè acquistabile nella Itorrefazione di Cupertino via ultima-nuova-versione-di-Itunes-failcaffè.

Ma la vogliamo finire?

Rivoglio i computers (attenzione: ho scritto computers NON piccì) monohardware, monoprocessore, monouscitavideo, monointerfaccia, che si spengono senza arrestare il sistema, basta premere l'interruttore!!!

Questa sarebbe innovazione!
Non esageriamo. Il limite dell'hw acceso c'è ed è rilevante. Comunque sia, bugs happen. Che sia il navigatore piuttosto che la calcolatrice o il sw di controllo degli aerei è inevitabile che il. cpdice contenga circa un bug ogni 30 righe. Poi esiste il testing (white box, black box, regressione ecc.) Ed è forse di quello che si dovrebbe discutere...Forse a cupertino hanno pensato che trattandosi della sveglia non occorressero test estensivi? :) dubito, ma hanno comunque rimediato una figuraccia
Ah che bello vedere i sanguinosamente anti apple andare contro Apple per questo bug dopo averli letti minimizzare il bug "bisestile" dello zune
http://www.crunchgear.com/2008/12/31/all-zune-30s-crapping-out/

Delle personcine oggettive al 100%! I swear! :)

Comunque davvero molto bello vedere come ci siano ancora persone che, per non sapere cosa scrivere, usano ancora l'argomento della "mela sul retro". Dai dai, voglio quella del mouse monotasto ora, dai. Con impegno ce la potete fare :)

Sapere poi che ci sono persone che fondano la loro vita e la loro felicità sul fatto che un'azienda abbia un problema momentaneo alla parte sveglia di un suo prodotto, è veramente qualcosa di sublime. Queste persone dipendono da Steve Jobs ancor più del più accanito melomane della terra. E' grazie a loro che Apple prospera. Continuate così :)
Per oscar

Ah che bello vedere i sanguinosamente anti apple andare contro Apple per questo bug dopo averli letti minimizzare il bug "bisestile" dello zune
http://www.crunchgear.com/2008/12/31/all-zune-30s-crapping-out/


Se ti riferisci a questo forum, specifica i commenti letti contro lo zune e chi li ha scritti.
Se il riferimento è a un forum esterno, non capisco cosa c'entri l'articolo di Paolo Attivissimo. Commenta là.

Sapere poi che ci sono persone che fondano la loro vita e la loro felicità sul fatto che un'azienda abbia un problema momentaneo alla parte sveglia di un suo prodotto, è veramente qualcosa di sublime. Queste persone dipendono da Steve Jobs ancor più del più accanito melomane della terra.

Una volta i melomani erano gli appassionati di melodramma. La deriva della lingua...
Non capisco il ragionamento: perché scrivere di un difetto all'iPhone di cui molti mezzi di informazione hanno già dato conto renderebbe dipendenti dall'iPhone?

E' grazie a loro che Apple prospera.

Anche questa non l'ho capita: la Apple prospererebbe su clienti insoddisfatti, o clienti mancati?
Mi correggo: i commenti letti accondiscendenti con lo zune.
Lo sapete vero che se una cavolata del genere fosse stata su Windows Mobile 7 sarebbe successo il finimondo?

Quanto a OSX il "miglior OS in circolazione"... beh probabilmente lo pensi perchè non conosci bene gli altri. Soprattutto alla luce dei "piccoli difetti" che elenchi dopo!
Ragazziiiiiiiiiii... dai però... SVEGLIA!!!"
Chissà cosa combinerà la mattina del 21/12/2012!

;P
Cooosa?
Per far funzionare la sveglia il telefono deve essere lasciato acceso???
Utile!

Ma dai! Perfino il mio sony ericsson da 60 euro si accende da solo per far funzionare la sveglia!

E sì che la sua carica dura 3 giorni e passa, mentre quella dell'iPhone un giorno o giù di lì...
...eppure LO VOGLIO UGUALMENTEEEE!!!
Purtroppo praticamente tutti gli smartphone, essendo in pratica del palmari con funzioni telefoniche, vanno lasciati accesi per poter usare la sveglia. La cosa è una totale idiozia con tutte le preoccupazioni sul risparmio energetico, visto che per non restare senza batteria quando serve io (e penso quasi tutti) ho preso l'abitudine di collegare il telefono all'alimentatore durante la notte.

Ah, dimenticavo, la sveglia dei palmari, almeno quelli che ho usato finora, funziona anche quando sono "spenti".

BTW io ho cambiato il Sony Ericsson con un HTC ma sono molto deluso.
davvero esistono fanboy dello Zune?
Dimenticavo una cattiveria!

Apple annuncia che sarà sistemato entro domani nel senso che, se è per via della rappresentazione della data che descrive Tukler, il problema si sistema da solo (dato che inizia una nuova settimana.

Ma è possibile che chi ha scritto il programma non ci abbia pensato?
Ma fare un telefono che telefona e basta, no eh!?!

Santo cielo, ancora gente che dice queste stupidaggini?
Mi sembri come quei vecchi che ti dicono "eh, con queste diavolerie chiamate calcolatrici adesso i giovani non sanno più far di conto".
E se gli chiedi di invertire una banale 3x3 di complessi a mano ti guardano male. Ah, già, non sanno nemmeno cosa sia un determinante.

Ci sono i telefoni che telefonano e basta, costano 30 euro. Compralo e smettila di rompere le scatole a chi usa uno smartphone.

Gli smartphone che fanno tante cose, oltre a telefonare, sono utili.
Sono in giro per la strada, non so come trovare un posto? Trovo subito dove sono col gps e la mappa.
Non mi ricordo come si dice una parola in [lingua del paese dove vivi]? Col dizionario installato sullo smartphone la trovi subito. Devo accordare la chitarra? Ho una app che mi fa anche quello. Vado a messa, e ho il messale sul mio iPhone così seguo le letture anche se la chiesa è sfigata e non ha il foglietto.

Prova a immaginare a come sarebbero le tue tasche portando con te sempre e ovunque una cartina, un dizionario, una bibbia, un accordatore per la chitarra, una bolla per livellare le mensole, un blocco note, una fotocamera...
E poi smettila di dire scemenze.
Chissà cosa combinerà la mattina del 21/12/2012!

Peccato, non lo sapremo mai!;)
Ma che idiozia questa cosa che lo smartphone deve essere lasciato acceso per la sveglia!!
Ma perché? non può convivere UNO smartphone E UNA sveglia (a parte) sotto la stessa cover?
Spesso mi sembra che invece di andare avanti e migliorare le cose si facciano anche dei bei saltoni indietro.
E' così difficile capire che ciò che FUNZIONA deve continuare a FUNZIONARE senza inutili complicazioni?
Bah...
Ma è possibile che chi ha scritto il programma non ci abbia pensato?

Se il problema è quello, è possibile... io c'ho pensato perché è un errore abbastanza comune, ma capita. Alla fine, come dice Shine, è inevitabile che nel codice ci siano bug.
Soprattutto su una cosa del genere che da problemi solo in casi limite, e nel 99% dei casi invece sembra funzionare perfettamente... se non ti metti a testare proprio quel caso limite, il bug passa inosservato.

Certo che comunque un'azienda di queste proporzioni dovrebbe gestire un po' il lavoro e far sviluppare queste cose da persone che abbiano esperienza a lavorare con date, o che se non altro si leggano la documentazione (vedi bug di novembre sull'ora legale).
Ma probabilmente la sveglia è un'applicazione talmente semplice che gli si da poca importanza, e se il bug non si è verificato anche l'anno scorso significa che è stato introdotto con una modifica abbastanza recente, che come tale magari non viene testata come il prodotto appena sviluppato...
Prova a immaginare a come sarebbero le tue tasche portando con te sempre e ovunque una cartina, un dizionario, una bibbia, un accordatore per la chitarra, una bolla per livellare le mensole, un blocco note, una fotocamera...

"E fin adess memm fàa?"
(nonno)

(trad: e come ha potuto l'umanità sopravvivere per 50-60 secoli senza?)
"E fin adess memm fàa?"

Giusto. A dire il vero, a che servono i telefonini?
Ah, bei tempi quelli in cui si andava in cabina a telefonare.
Ma poi, a che servono i telefoni, anche quelli fissi?
Come abbiamo fatto a vivere fino a che qualche decennio fa non si sono diffusi i telefoni?
Ed anche le automobili, a cosa servono? mio nonno andava in giro con la bicicletta.
AH bei tempi quelli in cui non c'erano queste diavolerie elettroniche e si faceva una vita di stenti in santa pace.
Beh che per un paio di giorni la sveglia non suoni è abbastanza grave.
Specie quando lo fa uno degli smartphone più diffusi al mondo.

Ma forse è ancora più grave quando uno degli account più diffusi al mondo si perde delle mail.
http://gizmodo.com/5722766/hotmail-account-holders-ring-in-the-new-year-with-missing-emails
Io ho smesso di usarlo da molto tempo per MobileMe e Gmail. Ma se mi si perdessero delle mail senza motivo mi girerebbero le scatole (anche se non so quale pazzo userebbe hotmail per lavoro. Troppo spam)

Comunque alla domanda di Paolo (seria) credo che abbia risposto seriamente Tuckler.

I deliri di gente anti Apple come al solito, lasciano il tempo che trovano.
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Questa è la traduzione del comunicato tratto da melablog.it:
“Siamo a conoscenza del problema riguardante la sveglia di iPhone, gli allarmi ripetuti non funzioneranno l’1 o il 2 gennaio. I clienti con un allarme a ripetizione potranno reimpostarli manualmente per questi due giorni, poi tutto funzionerà normalmente a partire dal 3 gennaio”.

Quindi loro non si sono nemmeno degnati di rilasciare un upgrade per correggere l'errore.

Da programmatore dico... MAH!!!
Per VanessaeMarco

Beh che per un paio di giorni la sveglia non suoni è abbastanza grave.
Specie quando lo fa uno degli smartphone più diffusi al mondo.

Ma forse è ancora più grave quando uno degli account più diffusi al mondo si perde delle mail.
http://gizmodo.com/5722766/hotmail-account-holders-ring-in-the-new-year-with-missing-emails...


Spero che nessuno qui raccolga una provocazione così maldestra. Equivale a dire che il vigile che mi ha visto passare col rosso non mi deve multare perché si è appena fatto sfuggire un'auto che circolava a 80 all'ora in città.
@il lupo della luna

Volevo solo dire che io ho uno smartphone samsung, e per utilizzare la sveglia non devo affatto tenerlo acceso, si accende da solo, e dopo che ho staccato la sveglia, posso scegliere se accenderlo o meno.

Saluti.
La mia sveglia ha suonato regolarmente stamattina, boh sarà particolare il mio iphone.
Sul fatto che la sveglia non vada a telefono spento da fastidio anche a me, è pur vero che mettendolo in modalità aereo il problema si risolve e anzi è pure piu veloce a riprendersi e non consuma nemmeno batteria.
Penso che questa cosa sia voluta, è un telefono fatto per restare acceso, magari avrebbero potuto integrare la cosa nel tasto di spegnimento anzichè dover andare tutte le volte nei settaggi
La reazione dell'azienda di Cupertino non si è fatta attendere: Apple ha mostrato altri casi di sveglie di altre marche che non hanno funzionato a dovere: "Persino il Big Ben nel 2007 è rimasto senza suonare. E per un mese intero! Sono solo tutti invidiosi del nostro gioiello" ha esordito Steve Jobs nel suo discorso.

Dall'altro versante, gli esperti di marketing del melafonino stanno studiando strategie alternative che permettano di aggirare elegantemente il problema.
I creativi sono la lavoro su: "Non è una sveglia, è una nuova app: Drin-roulette, il brivido dell'imprevisto!".
e "Sei sempre in ritardo? Ecco Justifi-drin! La app che ti fornirà sempre una buona scusa!".

Si prevede che, a 0.99€, la app andrà a ruba tra i fanboy!
Bugs happens, anche ai programmatori più esperti e ai team più grandi può capitare una svista.
Io son felice del mio Android ma non è che non abbia pure lui i suoi bacarozzi. Da programmatore so per esperienza che se prendo in giro l'errore di un programma altrui mi espongo solo di più per quando toccherà a me :D
Certo come ha detto qualcuno quel che può dar fastidio è la spocchiosità con cui si affrontano le crisi, e questa mania di dire: eh ma pure gli altri.
Hai sbagliato, sai che faranno un po' di chiacchera e poi te lo perdoneranno, devi solo chiedere scusa e risolvere, è così difficile?

Per quanto riguarda la cosa del telefono acceso: i telefoni sono sempre accesi, tutti, finché non si toglie la batteria. Negli smartphone, visto il passaggio dallo stato di "sonno" a quello attivo è di solito più lungo, e visto che per continuità di utilizzo spesso è più comodo tenerli accesi (apps aperte, clipboard etc.. chi ne ha uno sa la dipendenza che comporta :D ), su alcuni OS hanno saltato questa parte, tra l'altro suppongo risolvendosi un sacco di grane di sicurezza...
Io alla fin fine, sveglia o non sveglia, il mio Desire la sera lo metto sempre e comunque in modalità aereo, mo vorrei sape quanti altri possessori di smartphone invece sentono sto bisogno di spegnerlo.
@Fx (#12): quello scritto nell'articolo non è un bug.
Quando si apre l'applicazione per i messaggi in Android, caricherà tutte le "conversazioni" dalla prima all'ultima (da quella più vecchia a quella più recente): se non si aspetta e si seleziona la prima voce (ad esempio), l'applicazione aprirà la "conversazione" più recente caricata.
Basta attendere pochi secondi: con un processore bloccato a poco più di 500MHz e più di 1500 messaggi ci vogliono pochi secondi.
Se non si vuole aspettare o si crea un nuovo messaggio e si riseleziona il contatto oppure, dai contatti, si seleziona la persona desiderata e si crea il messaggio.


Quello che non capisco è dove siano finite tutte le "vecchie" sceglie che una volta tutti noi usavamo: perchè non continuare ad impostare su quelle?
Ciao!
! :) !
Chissà com'è i fanboy di Apple rispondono sempre:
1) usando le fallacy a oggi conosciute e inventandone di nuove
2) accusando gli altri di essere ciò che sono loro (fanboy), secondo uno schema psicologico perfino banale

L'importante è non retrocedere di un passo dal concetto di perfezione loro indotto dal marketing Apple, anche qui per un altro schema psicologico visto e rivisto: ammettere un difetto significa insinuare il dubbio dell'incertezza, l'inizio della fine.

Alla fine ricordare loro che Os X è fatto di codice tanto quanto qualsiasi altro sistema operativo (pertanto inevitabilmente suscettibile a bachi; nonché frutto di scelte che possono piacere oppure no) e i PC con il simbolo della mela sopra sono fatti di circuiti tanto quanti qualsiasi altro computer (pertanto si guastano pure loro, e non venitemi a parlare di qualità perché di Mac con problemi ne ho visti a carrettate) provoca una sofferenza psicologica, perché secondo me una parte di loro crede davvero a Jobs quando parla di "magia".

Probabilmente di fondo c'è lo stesso meccanismo dell'effetto placebo: se credi che vada meglio, allora va meglio. Sta di fatto che da agnostico l'unico computer che ho dovuto formattare negli ultimi 2 anni dopo aver provato una dozzina di procedure diverse proposte sulla documentazione online di Apple (per un problema al boot di una macchina "magica" è strano che lo stesso produttore proponga tante possibilità diverse: che ci siano tanti più problemi di quanti nascosti nell'omertà dei mac user?) è stato proprio il Mac Pro da mille milioni di euro. Questo per aver installato un aggiornamento di Os X.

In ogni caso: se volete argomentazioni, ve ne dò quante ne volete. Io non parlo a vanvera... io. Ad essere ragionevoli si arriva alla stessa mia conclusione: non c'è una soluzione migliore in assoluto, per alcune cose è meglio il Mac, per altre Windows, per altre Linux. E per alcune persone, a seconda di gusto e abitudini personali, nel complesso è meglio Mac, per altre Windows, per altre Linux.

Agli illuminati che sostengono che la loro scelta è la migliore in assoluto e tutti devono fare come loro altrimenti sono degli infedeli un caloroso invito, insieme agli altri estremisti di qualsiasi genere e razza, di andare a cagare.
lupoalberto: non è solo un problema di interfaccia, se leggi all'inizio del secondo paragrafo c'è scritto che c'è un bug aperto che fa riferimento proprio al problema descritto. Ti aggiungo: mio fratello ha da un paio di mesi un Galaxy S (quindi con CPU a 1 GHz e ovviamente solo una manciata di sms memorizzati) ed ha riscontrato il problema sin da subito - anche se dopo aver fatto l'aggiornamento al 2.2 il problema non gli si è più proposto.
@Flavioweb
@Mattia
Come insegnavano gli antichi Romani, il giusto è nel mezzo.
Son d'accordo con Mattia quando dice che non ha senso affermare che erano meglio i vecchi pc che si spegnavano con l'interruttore e basta anche perché, nell'epoca di quei pc, si diceva che era meglio quando si usava la macchina da scrivere elettrica e all'epoca della macchina da scrivere elettrica si diceva che era meglio quando si usava quella meccanica e all'epoca di quella meccanica... insomma si è capito no? Ogni novità porta a un cambiamento di abitudini e a nuovi problemi ma ne risolve altri, spesso più seri.
D'altra parte è pur vero che ci sono alcuni eccessi: a fare troppe cose si finisce che non se ne fa nessuna bene. Preferisco avere un telefono, un navigatore e una fotocamera, piuttosto di uno smartphone che quando riceve una telefonata mentre lo si usa come navigatore si blocca o che ha un'ottica mediocre.
Magari se ci fosse qualche gadget di meno e un po' di qualità in più sarebbe meglio.

Per quanto riguarda l'eterna rivalità tra fan di Apple, di "Windows"e Linux, sono dell'idea che il sistema operativo migliore sia quello che si avvicina di più alle proprie esigenze. Ad esempio, IMHO, nel video e audio editing un sistema Apple sia impareggiabile. Le versioni Windows degli stessi software per di video e audio editing non raggiungono gli stessi livelli prestazionali, forse per una migliore gestione dell'hardware da parte di Apple. D'altro canto se si ha bisogno di maggiore versatilità e di "manipolare le impostazioni di sistema" Windows e, ancora di più, Linux sono più adatti. Si potrebbero fare altri esempi in cui la scelta migliore potrebbe essere BSD o QNX e così via.
@fx
Mi hai letto nel pensiero!...
...o, forse io ho letto il tuo :-)
Bug happens sta cippa! :) Stiamo parlando del codice per far funzionare una sveglia!
Per Giuseppe

Come insegnavano gli antichi Romani, il giusto è nel mezzo.

No. Quella frase non è mai stata detta né da antichi Romani né da antichi Greci. La frase che più si avvicina è un sunto dell'etica nicomachea di Aristotele: in medio stat virtus, la virtù sta nel mezzo. Cosa ben diversa.

D'altra parte è pur vero che ci sono alcuni eccessi: a fare troppe cose si finisce che non se ne fa nessuna bene. Preferisco avere un telefono, un navigatore e una fotocamera, piuttosto di uno smartphone che quando riceve una telefonata mentre lo si usa come navigatore si blocca o che ha un'ottica mediocre.

Per analogia mi vengono in mente discorsi molto simili che si facevano a proposito degli impianti stereofonici negli anni Ottanta e Novanta, diciamo prima dell'avvento del CD come supporto esclusivo. Avere tutto in un unico apparecchio (addirittura erano in vendita stereo con televisore), era un enorme risparmio di spazio e di collegamenti coi cavetti: si registrava su cassetta da vinile, si registrava dalla radio, dalla tv. Però, a ben pensarci, se si guastava un solo componente bisognava portare all'assistenza tutto lo stereo compatto. Molte volte un singolo componente diventava obsoleto, mentre gli altri reggevano bene il confronto con le prestazioni di apparecchi moderni. E altri piccoli dettagli.
È un po' il paradosso del "tutto in uno".

D'altro canto se si ha bisogno di maggiore versatilità e di "manipolare le impostazioni di sistema" Windows e, ancora di più, Linux sono più adatti.

E per non nascondersi troppo dietro il dito degli utenti bravi ragazzi, aggiungo: se si desiderano programmi piratati, Windows è molto più generoso. :-)
"se si desiderano programmi piratati, Windows è molto più generoso. :-)"

Bella battuta! :D

Ma grazie al piffero, Windows è il sistema più diffuso! :P
@Accademia
come al solito sei preciso e pedante solo quando serve a te.

"Spero che nessuno qui raccolga una provocazione così maldestra. Equivale a dire che il vigile che mi ha visto passare col rosso non mi deve multare perché si è appena fatto sfuggire un'auto che circolava a 80 all'ora in città."

Equivale a dire: "E' giusto che io prenda una multa per essere passato col rosso, ma come mai c'è un incidente in autostrada e nessuno dice nulla?".
Uhm, sul primo commento, (@Mattia)

La domanda va cambiata.

"Ma quanto è difficile scrivere il software di una sveglia?"

La risposta a questa domanda è: difficilissimo, legare un clock all'uguaglianza fra due stringhe la cui natura dei dati è diversa può portare a effetti strabilianti, anche la materializzazione di un unicorno rosa un tick dopo l'avvio del collaudo non dovrebbe stupire.

Io, ora come ora non saprei come realizzare con actionscript o con VBA una sveglia garantita con la mia vita. (partendo dal presupposto che mi sia vietato impiegare procedure sviluppate da altri)

Tuttavia la verità è che esistono da anni sveglie che funzionano alla perfezione, il cui software immagino sia arcinoto per lo meno a livello di metalinguaggio, nel caso gli orologiai ne difendano la segretezza.

La domanda corretta, secondo me è:

"Ma che bisogno c'è di scrivere del software inedito per una sveglia?"

Tenuto conto del fatto che un moderno elaboratore è spaventilioni di volte più potente e veloce delle prime sveglie digitali, direi che è da chiedersi: ma il meta-programma delle sveglie di cui sappiamo per certo che funzionano in modo affidabile, cosa ha che non va?
Per VanessaeMarco

come al solito sei preciso e pedante solo quando serve a te.

No, sempre. E perché mai dovrebbe servire a me?

"Spero che nessuno qui raccolga una provocazione così maldestra. Equivale a dire che il vigile che mi ha visto passare col rosso non mi deve multare perché si è appena fatto sfuggire un'auto che circolava a 80 all'ora in città."

Equivale a dire: "E' giusto che io prenda una multa per essere passato col rosso, ma come mai c'è un incidente in autostrada e nessuno dice nulla?".


Non c'è peggior sordo di chi non vuole sentire. Dell'incidente in autostrada si parla, eccome. Solo che a te si rizzano le orecchie solo quando si parla di qualcosa connesso a Apple (in questo caso l'iPhone).
Allarga i tuoi orizzonti, una volta tanto: scoprirai un mondo in cui si discute, ci si stupisce, ci si indigna anche per i difetti dei sistemi Windows, Linux e BSD. Perché quando non funzionano, fanno girare i santissimi tanto quanto Apple.
Incredibile, vero?
@puffolottiaccident

Giustissimo. Ma a Cupertino potrebbero pensare "noi pensiamo differente e il software per la sveglia ce lo riprogettiamo da zero".

Benissimo. Ora, esagerando, la vita massima di uno smartphone è 6 anni, quindi la domanda da porsi è

"ma è mai possibile che non riusciate a progettare -e soprattutto a TESTARE AL 100%- un datario che, se va male, dovrà funzionare per 6/7 anni!? " o_O
what " BSD " ?
@UsaFree

Se questo è quello che pensano allora

(come programmatori) non valgono un citrullo.

Conciosiaccosachè

Il loro prodotto non vale un citrullo perchè se la sveglia fa tali scherzi per tali motivi c'è il pericolo CONCRETO che se provi a telefonare ad un telefono fisso 15 km a sud-est da dove ti trovi, esca dal monitor un guantone da pugile che ti rompe gli incisivi, o che se batti il quarto livello di "ultimate snake" si materializzino accanto a te 10 elicotteristi cambogiani che ti arrestano per le nefandezze commesse da barbablù.
Comunque anche alla Samsung da un 4 anni a questa parte i programmatori si direbbero una manica di eroinomani all'ultimo stadio.
Bah io cambio telefonino una volta ogni morte di Papa, recentemente ho comprato un Nokia X6, giusto per "fare un po' di costi" :D

Inoltre volevo sapere come funzionavano i telefoni touch screen. Ho scoperto mirabolanti tecnologie quali "schermo capacitivo" e "schermo resistivo".

Pur non avendo un pollice da muratore, devo dire che la precisione va a farsi benedire, e lo schermo resistivo scazza anche quando digito con l'indice. Tuttavia la tecnologia mi ha pigliato, a tal punto che quando mi trovo tra le mani smartphone non touch non è infrequente che ignori del tutto il fatto che "lì sotto c'è una tastiera" e tenti di pilotarli pigiando forsennatamente sullo schermo :P

Credo di essere l'unico ad aver iniziato la propria esperienza telefoninica con un modelllo Bosh (lo so, si potrebbe ironizzare per ore su questo fatto :D), non ho mai avuto un Samsung, ho avuto più d'un Nokia e mi sono sempre trovato bene.

Stavo per acquistare un htc usato, il venditore era a un passo dal vendermelo, poi l'ho girato per esaminare il retro: non piatto, con delle cuspidi consunte! :D

Spero che in Htc abbiano licenziato il designer che l'ha proposto! o_O
"Spero che in Htc abbiano licenziato il designer che l'ha proposto! o_O"

Anzi, no: spero che abbiano licenziato l'esecutivo che l'ha approvato! :D
@Fx (#41) non è all'interfaccia il problema.
Boh, non saprei che dire: ho un Wildfire ed a me ed altri due miei amici non è mai successo una cosa del genere sia con Eclair che con Froyo.
Idem per un altro mio amico che ha un i5500 con Eclair.
L'unica differenza è che i nostri sono stati toccati dai produttori, i Nexus no.
Ciao!
! :) !

Ps.: mi ero dimenticato di scrivere nel primo commento che seguo da un po' questo blog e ringrazio Paolo per tutti i suoi post.
Disclaimer: ciò che segue è una provocazione scherzosa. Chi la vuole pigliare a ridere bene, chi la vuole pigliare in altri modi... beh, è pur sempre amore.

E del Blackberry non si parla mai? Possibile che sia uno degli smartphone senza macchia e senza paura? Sti fanboyz, sempre ad attaccare Windows... Ma prendetevela anche un po' con quelli della Rim, sennò si sentono troppo esclusi fino da farli diventare esclusivi.

E' dal 2005 che non spengo il telefono e da allora ne ho passati 5: Motorola (perso, per fortuna), Nokia (nel cassetto), Samsung (primo smartphone con WM5... ORRIDO!), e due Rim... Dopo un Mitsubishi (concorro con usa al premio “Primo telefono sfigato”), un NEC (!!!), Motorola, Nokia, Ericsson, Sony... Quando ho fatto il contratto per l'ultimo, allo stesso prezzo mi davano l'iPhone ma ho preferito rimanere in Rim.
Qualcuno dirà "che cazz...uola!" ma come diceva Giuseppe, questione di gusti.

Per rispondere a quello della bolla in tasca...

Ma che te ne fai di una bolla? Probabilmente non hai mai messo su una mensola e la descrizione dell'app che hai fatto è proprio spiccicata a quella che la pubblicizzava.
Sculte mé. Le mensole non si mettono su con la bolla del telefono ma con metro, matita, trapano e tappi a pressione. A meno che non esistano anche le app per trasformare l'iPhone in un tassellatore...

O la storia del messale sullo smartphone...
Scriverei ROTFLMAO ma non renderebbe nemmeno lontanamente l'idea dell'ilarità che ha generato questa utiliZZima app.

Da utente smartphone ad utente smartphone: occhio a non lasciarsi creare delle false necessità anziché risolvere problematiche reali. :-)

Esempi.

Il GPS integrato su di un telefono: ottimo, unico inconveniente la durata della batteria. Soluzione: caricabatterie da auto. Disponibile per tutti gli smartphone di tutti i produttori. Comunque i GPS portatili sono sempre meglio. Se mi serve il GPS, uso un GPS, non il software di localizzazione di un telefono.

La fotocamera integrata con lenti zeiss/leica/swarowsky e risoluzioni da 5/8 Mpx: Ottimo, a patto di fotografare in condizioni di buona luminosità. E questo vale sia per smartphone con flash che quelli senza. Per fare delle foto decenti è sempre meglio avere dietro la fida canon (nikon/sony/samsung/ricoh/fuji/ecc.)

Touchscreen: c'è chi ne dice bene, chi ne dice male. Per quanto mi riguarda ormai ho preso "il lecco" sulla tastiera QWERTY fisica e non mi ci trovo con le omologhe touch. Il touch viene comodo solo per flippare da una foto all'altra. Fa molto figo ma poco altro.

Sensore giroscopico, accelerometro, bussola: ... Se dovessi avere bisogno di strumenti come questi mi attrezzerei per poterli sfruttare per ciò che sono. Non per giocarci a Mario Kart. Già mi vedo in una 3 giorni di Offroad estremo nel Bosco della Paura che metto in bolla i rami degli alberi mentre aspetto i soccorsi, perché il GPS si è perso, la bussola indica il Nord ma senza carta non so dove sono comunque, l'inclinometro mi dice che ho cappottato ed il parcheggio in appoggio sul tetto me lo conferma, l'accelerometro mi ha detto che stavo per cappottare ma in quel momento è suonata la sveglia e lo smartphone si è spento...
Per puffolottiaccident

what " BSD " ?

Sta per Berkeley software distribution, ed è una delle due principali biforcazioni di Unix in direzione del sistema operativo libero (l'altra è Linux, arrivata un po' dopo).

Conciosiaccosachè

Ricordo che avevo illustrato l'uso di questa antiquata congiunzione subordinativa, che muta a seconda del tempo verbale che regge, ma Turz, interpellato, aveva detto che non l'avrebbe mai usata. E se non la usa Turz... :-D
Domenica 2 gennaio 2011 iPhone 3g ios 4.1; la mia sveglia giornaliera impostata alle ore 20 è suonata regolarmente.
Giusto. A dire il vero, a che servono i telefonini?
Ah, bei tempi quelli in cui si andava in cabina a telefonare.


Distinguiamo tra novità utili e novità inutili, grazie.
Quanti di voi hanno avuto bisogno per strada di una livella o di un messale nell'ultimo anno?
Stavo per acquistare un htc usato, il venditore era a un passo dal vendermelo, poi l'ho girato per esaminare il retro: non piatto, con delle cuspidi consunte! :D

Era l'HTC Fakir?
Quanti di voi hanno avuto bisogno per strada di una livella

I giocatori professionisti di Subbuteo!

Su Rieduchescional Channel...

Subbacqui!
Blackberry: la sveglia funziona con il palmare spento.
Nokia 2130: la sveglia funziona con il palmare spento.
HCT Desire: la sveglia funziona con il palmare spento.
Alcatel nonmiricordoilmodello: la sveglia funziona con il palmare spento.

Mai sentito di uno smartphone, iPhone a parte, che debba essere acceso perchè funzioni la sveglia....
@Stupidocane: BB anche io, per motivi di lavoro. Ha i suoi problemi, ma chi non li ha? L'importante è:
1 - usare i palmari per quello che sono, e non farsi usare da loro:
2 - non credere che perchè hai una mela (o un Win, o un androide, o un RIM)sei per forza meglio.

Quanto ai GPS... ho il Nokia per sostituire il GPS che mi hanno fregato. Ovi Maps è gratuito, sempre aggiornato, e va molto bene!
Logico che un Tommy, come dispositivo dedicato, sia superiore come fix dei satelliti o funzioni extra, ma per il mio uso, Ovi su Nokia 2130 è ben più che accettabile.
@Accademia
(l'altra è Linux, arrivata un po' dopo).

Veramente le altre sono HP-UX, AIX e IRIX... e probabilmente me ne sfuggono altre.
Linux non deriva da UNIX se non nello spirito, tanto è vero che Torvalds lo sviluppò indipendentemente come kernel del progetto GNU (acronimo ricorsivo che sta per GNU's NOT UNIX)
gian
@Accademia
Altra nota: che sappia io, con UNIX (tutto maiuscolo) si intende quello originale dei Bell Laboratories.

Con Unix, almeno in senso lato, si intende invece talvolta un "generico" sistema di quel tipo, includendo quindi, oltre ai diretti derivati (famiglia *BSD e i citati AIX, IRIX, SGI), anche Linux, Solaris, Darwin, ecc...
errata corrige:
HP-UX, non SGI
SGI era la ditta che commercializza IRIX
Per gian

Questo forum, che non mi pare proprio gestito da perdigiorno o incompetenti, sostiene che BSD è uno dei derivati di Unix (con la maiuscola iniziale o meno è ininfluente):

http://tinyurl.com/33bsvpa

Da Unix, deriva Minix. Linus Thorvaldsen si basò largamente su Minix per scrivere la prima versione di Linux. D'accordo, sono sistemi operativi cosiddetti similunix (Unix-like), come una poltrona economica è in similpelle, ma sono stratagemmi per poter distribuire il codice senza rischiare una causa in tribunale.

Naturalmente ci sono molti derivati di Unix, non a caso io ho parlato di due biforcazioni principali, e solo di sistemi operativi liberi.
Lapsus: Linus Torvalds.
Questo forum, che non mi pare proprio gestito da perdigiorno o incompetenti, sostiene che BSD è uno dei derivati di Unix (con la maiuscola - iniziale o meno è ininfluente):
http://tinyurl.com/33bsvpa

Non ho negato che BSD sia uno dei derivati di UNIX (vedasi commento #66, ultima riga)
Precisavo invece che Linux non è "l'altro derivato" di UNIX.

Da Unix, deriva Minix. Linus Thorvaldsen si basò largamente su Minix per scrivere la prima versione di Linux.
Esatto, o meglio quasi esatto. Perché se lo riscrisse, per questioni di licenza, praticamente da zero ma compatibile con il kernel da cui traeva ispirazione. Lo racconta Torvalds stesso nell'autobiografia "Just for fun"

D'accordo, sono sistemi operativi cosiddetti similunix (Unix-like), come una poltrona economica è in similpelle, ma sono stratagemmi per poter distribuire il codice senza rischiare una causa in tribunale.
Non sono d'accordo perché se così fosse se ne dedurrebbe che in Linux c'è del codice UNIX.
Ma è invece molto più verosimile che siano più parenti a livello di codice - in senso genetico e informatico - HP-UX e FreeBSD (uno libero ed uno no) di quanto lo siano FreeBSD e Linux.

Naturalmente ci sono molti derivati di Unix, non a caso io ho parlato di due biforcazioni principali, e solo di sistemi operativi liberi.
Sì, ma i derivati diretti di UNIX sono
- il tronco "BSD", che non era libero, da cui sono nati Solaris ma anche FreeBSD, OpenBSD, NetBSD che invece sono liberi
- il tronco "System V" con le derivate AIX, IRIX, HP-UX, Digital, ecc... di cui alcune ancora vendute e supportate. E certamente non libere.

In tutta la parentela incrociata delle varie versioni (da qualche parte avevo trovato un "albero genealogico", se trovo il link lo posto) Linux è però un cugino lontano perché è "solo" _ispirato_ allo UNIX tramite il figlioccio Minix e - volutamente - reso compatibile da Torvalds stesso.
...trovato il link con l'albero genealogico dei vari Unix, per chi fosse interessato
levenez.com/unix
A ben vedere ho semplificato fin troppo nella descrizione a parole... guardate e inorridite :-)
@Claudio Casonato

Mai sentito di uno smartphone, iPhone a parte, che debba essere acceso perchè funzioni la sveglia....

Io sì, il mio Galaxy s :-(

Anche se non è una vera e propria sveglia ma un timer camuffato da sveglia.
@Claudio Casonato

Ho deciso di rimanere con Rim soprattutto per la gestione delle e-mail, che sui BB sono il vero punto di forza. Ho scaricato anche altre app ma sinceramente le uso poco. Come te lo uso per lavoro e le app che scarico spesso finiscono nel dimenticatoio.

Tra l'altro sono passato da un modestissimo (ma pur sempre katsuto) pearl 8100 al bold 9700, al quale ho appena fatto il "tagliando" firmware con un upgrade alla rel 6.0 "beta".

Un bel passo in avanti, senza ombra di dubbio. Software molto più veloce, rubrica meglio gestita (anche se alcune funzioni di memorizzazione rimangono migliorabili), scroll con trackpad a livello dei migliori multitouch, grafica, funzionalità, fluidità e multitasking migliorati... insomma, quello che mancava ora c'è.

O meglio, per alcuni c'è già di default, per altri bisogna sfruguliare tra le distro in rete... Sii, lo so che non sarebbe la versione giusta per il mio modello, ma funziona ed alla grande, per giunta.

Una cosa non mi torna, la velocità di navigazione mi sembra leggermente meno lenta di prima, niente di mirabolante come avevano pubblicizzato. Con la versione 5.0 sotto 3G con 5 tacche navigavo già bene e sinceramente non vedo una grande differenza. Forse non ho l'hardware adatto o la rel deve ancora essere sviluppata per il Bold 9700. Boh. Nella navigazione pura iPhone è ancora un gradino sopra. Penso che molto dipenda dalla migliore ricezione. A patto di non fare ponte con le dita ;-)

Tra pochi giorni dovrei avere per le mani il Torch. Sono proprio curioso di provarlo.
@ Claudio Casonato
"Blackberry: la sveglia funziona con il palmare spento."
Io ho uno Storm 2 (di cui sono molto contento) ma a quanto mi risulta NON si può spegnere, se non togliendo la batteria.
È per questo che se so' scordati de manna' in onda il telegiornale?
@Fx (#41): chiedo scusa ma il bug sembra esserci veramente: qui.
Ciao!
! :) !
Visto che si parla di telefonini, vi prego di aiutarmi: ho un Nokia N96 che ha fatto schifo dal primo momento (2 anni fa). Ora ho la possibilità di cambiarlo con uno tra questi: Huawei MD Touch, MD Touch Mini, MD Cube, Nokia 5230, Samsung SGH i600, Samsung Wawe, Samsung Corby Pro o HTC Wildfire. Tutti a costo 0. Quale mi consigliate (premesso che volevo un iPhone ma costa troppo)?
Grazie!
In caso di dubbio, Nokia. Ce l'ha la mia compagna e non è affatto male, anche se lei si lamenta del "taccscrin" che con le unghie lunghe non ci si trova. Usa ancora il T9 nonostante possa ruotare lo schermo ed usare una QWERTY... de gustibus.

E' carino, "fescion", e funziona bene.
Grazie Stu.
Altri suggerimenti?
L'iFon... non telefona ma asciuga i capelli in un attimo!
I bug e i difetti di progettazione capitano, a tutti, è l'atteggiamento della compagnia nel riconoscerli e correggerli che cambia le cose.

Nella guerra delle console, per esempio, i possessori di PS3 schernivano il Red Ring of Death della xbox, finché non saltò fuori lo Yellow Led of Death sulla PS.
Ma mai a mia memoria MS o Sony hanno fatto a scaricabarile, era, é, roba da fanboy...

Apple in questo è pessima, tutto nelle mani del Re Mela, che sarà pure un Genio dai 1000 talenti e virtù, ma non cosa sia l'umiltà.

IMHO Apple sta all'elettronica consumer come Bang & Olufsen sta all'Hi-Fi, solo che la seconda non si sognerebbe di "rubare clienti" alla Majestic...
Penso che chi compra il ciarpame di Jobbs si meriti questo ed altro...
OT (o quasi) su una dichiarazione del nostro amico Steve: "per essere una fabbrica, è proprio carina" ... perché mi viene in mente quest'altra perla ?