skip to main | skip to sidebar
115 commenti

“Luna?” in EPUB gratuito

Debutta il mio primo e-book: debuggatelo


Come promesso a suo tempo, il testo integrale del mio libro “Luna? Sì, ci siamo andati!”, che smonta una per una le tesi di cospirazione intorno agli sbarchi lunari e racconta aspetti poco noti ma intriganti di queste missioni spaziali, è da oggi disponibile anche in versione EPUB per lettori di e-book.

Il file EPUB è privo di lucchetti digitali ed è liberamente copiabile e distribuibile. Tutti i dettagli sono disponibili qui, insieme alle istruzioni per scaricare la versione PDF o acquistare l'edizione cartacea (o mandarmi una donazione, se quello che leggete vi piace e volete incentivarmi a scrivere ancora).

Siccome questo è il mio primo e-book interamente autoprodotto, vi chiedo un debug rigoroso e un test sui vostri lettori di e-book: indicate nei commenti qui sotto marca e modello e gli eventuali problemi riscontrati.

Preparerò la versione per Kindle dopo aver completato il debug della versione EPUB.

Se l'esperimento ha successo, scriverò altri libri digitali utilizzando le stesse tecniche e la stessa formula, dando anche l'opzione di acquistare l'e-book tramite i normali canali di vendita per chi non vuole tribolare con il download gratuito ma manuale.

Per i curiosi: ho esportato il file ODT del libro (che è il master, scritto con NeoOffice/OpenOffice.org), convertendolo in HTML, e poi l'ho dato in pasto a Sigil, editor di EPUB multipiattaforma. È stato comunque necessario un lavoro massiccio di ripulitura manuale del codice e di ristrutturazione del testo in Sigil, per cui ho colto l'occasione per aggiornare qua e là il libro e inserire versioni differenti delle fotografie che dovrebbero essere più fruibili su un lettore di e-book. Buona lettura e buon debug!
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (115)
Scaricato, stasera lo provo su FBReader per Android.

OT: con Blogger è possibile attivare il template per i dispositivi mobili, rendendo il blog molto più comodo da consultare anche da uno smartphone. http://t.co/Ajmg28w
Il mio iPad ringrazia. Provvederò a leggere da stasera :)

Grazie anche da parte mia!
ringrazio anch'io.
E a proposito di FBReaderJ per Android... il mimetype del link di download è sbagliato (lo indica come txt) con il risultato che su browser viene visualizzato, e da Android anche forzando il download anziché la visualizzazione viene salvato come .txt e non ne viene proposta in automatico l'apertuta con FBReader. Ora provo con il giro lungo...
Ho scaricato l'epub sul mio Samsung Galaxy Tab (Android 2.2 Froyo) ed è perfettamente compatibile e leggibile tramite il reader di e-book preinstallato.
E' bastatto scaricare il file epub, metterlo nella apposita directory ed importarlo nello scaffale.
La leggibilità è ottima comprese le fotografie con solo qualche sporadico disallineamento (testi giustificati a destra) che però ho sperimentato anche con altri titoli.
Grazie per aver condiviso questo gioiello.
"smonta una per una le tesi di cospirazione"
Smontera` pure le tesi cospirazioniste, ma non smonta di certo i lunacomplottisti.
scusate mi dite se ho fatto bene . ho scaricato il .zip (del epub) a questo scompattandolo (trovo text -tutto in xhtml- , style ,image , toc.ncx e content.opf) e non sapendo come avere un file unico .epub ho aggiunto il .zip su calibre e da la lo convertito , prendendo il file lo aggiunto ad itunes per sincronizzarlo con ibooks. sicuramente c'è un modo più semplice , qual'è? me lo potreste spiegare?
@bista92

Non so da dove hai scaricato il file compresso, ma se vai sul sito che ti ha segnalato Paolo, trovi la sezione dei download. Poi è sufficiente fare tasto destro sul link con scritto: "Edizione 2011 B (beta 0.90) File EPUB a colori gratuito (circa 34 megabyte)".
Dopo di che fai "salva con nome" cosí salvi il file epub.



Poi lo carichi in iTunes per la sincronizzazione.
@bista92

Onestamente non sono riuscito a scaricarlo direttamente dal mio iPhone comunque come ti hanno suggerito scarica il documento dal link indicato da Paolo con un browser qualsiasi (il file dovrebbe avere un estensione .epub).
Per sincronizzarlo con iTunes scegli Archivio -> Aggiungi alla libreria e seleziona il file epub.
A questo punto se selezioni dalla barra sinistra di iTunes LIbreria -> Libri dovresti vedere il libro di Paolo importato.

A questo punto pui sincronizzare il tuo device :)
@Paolo

Due piccole note:
- importandolo in iTunes la copertina viene visualizzata correttamente ma selezionando per "categorie" compare "Genere non noto". Presumo che questo si debba aggiungere nei metadati.
- su iBooks a destra in basso viene scritto "Restano 3 pagine" etc... non ho idea su cosa si basi ma sicuramente è sbagliato dato che per esempio mi dice che mandano 3 pagine quando sono alla pagina 35 di 1315

Da notare che sto guardando su un iPhone quindi sicuramente non la cosa migliore ma al momento questo ho ;)
Smontera` pure le tesi cospirazioniste, ma non smonta di certo i lunacomplottisti.

Se glielo tiri, un iPad o un Kindle caricato con "Luna?" potrebbe anche farlo :-)
@Paolo

- sempre con iBooks la prima pagina è vuota :( mentre la seconda contiene la copertina. Usando BlueFire Reader la prima pagina è visualizzata correttamente con la copertina
- usando BlueFire reader ho notato che l'indirizzo web alla creative commons viene troncato sui margini mentre con iBooks si vede correttamente.
ho riprovato prendendo il mac e cliccando scarica documento con nome mi scarica l'epub , riprendo il pc clicco su "salva oggetto con nome" si apre la schermata e sotto il nome compare solo "salva come: archivio WinRAR ZIP" . comunque usero il mbp e basta . grazie cmq per i consigli.
l'ho provato sul kindle, previa una conversione rapida con Calibre, e la resa mi sembra godibilissima.
qua un esempio:
http://i.imgur.com/glhwQ.gif
http://i.imgur.com/Z1noV.gif
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
@Paolo

Possedendo un kindle sono costretto per ragioni ovvie a smanettare con questi programmini per poter leggere qualcosa, e creare epub è la via più rapida per poter poi convertire.

Se non lo hai già provato ti consiglio questo plugin per Ooo
http://extensions.services.openoffice.org/en/project/Writer2ePub

Se il file di partenza è già un odt e le immagini sono annidiate bene, fa egregiamente il suo lavoro, e per di più in pochi secondi.
Debunkatelo! ossignore....è un'accozzaglia di cazzate....si debunka da solo già a una prima lettura...Attivissimo....ma và a cag....
l'ho provato sul kindle, previa una conversione rapida con Calibre, e la resa mi sembra godibilissima.

Hmm... leggibile, ma gli a capo sono sbagliati e le frasi sono centrate quando non dovrebbero esserlo. Vedo cosa riesco a fare.
@MarcOriginn: detto dal compressore di liquidi nonché incedia-sabbia, credo sia quasi un complimento.

Per quanto riguarda l'e-book, l'ho provato sull'eee pad transformer: visto in orizzontale, le immagini alte vengono tagliate.
In verticale tutto ok.
In realtà, sullo stesso tablet, proprio in questi giorni stavo leggendo la versione pdf.
MarcOriginn,

si debunka da solo già a una prima lettura

Coraggio, provaci.

(Quando serve l'emoticon del gatto che aspetta al varco il topolino, non c'è mai)
Provato con Opus e funziona.
Invece di esportare da openoffice in html e poi passarlo a sigil prova l'ottima estensione writer2epub che fa il lavoro direttamente da openoffice e fa risparmiare molto tempo.
Paolo, per tribulare meno con la conversione da ODF vs HTML vs EPUB dovresti provare a scrivere il documento direttamente in formato DocBook (il formato usato e sponsorizzato dalla casa editrice O'Reilly Media), così in un colpo solo esporti da DocBook in HTML, PDF, EPUB e molti altri formati.

p.s.: DocBook è un linguaggio di markup facilissimo da usare, è a prova di utonto, provare per credere.
@Paolo - Alla fine si è capito se il governo cubano sosteneva oppure no le tesi lunacomplottiste?
Provando l'ebook sull'iPad mi sembra che tutto sia in ordine.
Peccato solo che ormai venga persa la formattazione delle immagini incorniciate al testo, ma questo è una pecca del formato.

Però devo dire che la gestione dei contents è davvero comoda.
@Mauro: l'ho imparato perfino io il DocBook

@Paolo: a proposito di ebook, quale può essere la limitazione di usare il formato PDF nei reader? Nel senso, perchè un formato apposito quando abbiamo i PDF?
Tra l'altro la versione hi-res di "Luna?" potrebbe essere molto più leggera, ho provato a fare l'ottimizzazione con Adobe Acrobat Professional la dimensione si dimezza mantenendo inalterata la qualità delle immagini.
@il Lupo alla Luna

Il vantaggio del formato di epub rispetto al pdf è quello di poter interagire con il contenuto, ad esempio aggiungere delle note personali sul testo oppure adattare il testo secondo il proprio metodo di lettura (dimensione e tipo dei font). Inolte è possibile visionare l'elenco dei capitoli e saltare direttamente a quello che interessa senza dover scorrere tutte le pagine.

In ogni caso la preferenza nell'adottare un formatto piuttosto di un altro, ritengo sia soggettiva.
Capito. Direi che sono vantaggi non secondari, se è più importante il contenuto della presentazione.
Si, hai ragione. Infatti se uno preferiscie che l'aspetto della pagina sia identico a quello del libro stampato dovrebbe scaricare la versione pdf.

Personalmente preferisco la versione epub poichè cosí evito di dover ingrandire e spostare in continuazione l'area di lettura.
Alla fine si è capito se il governo cubano sosteneva oppure no le tesi lunacomplottiste?

No, è un mistero. Ne scrivo nell'Epub.


quale può essere la limitazione di usare il formato PDF nei reader?

Non puoi riscalare il testo per chi ha difficoltà di lettura o ha un display piccolo.


a versione hi-res di "Luna?" potrebbe essere molto più leggera

Interessante: la prossima volta che aggiorno il PDF ci provo.
Grande Paolo! Complimenti sinceri!
Qualcuno saprebbe consigliarmi un buon sito di vendita di ebook in italiano e soprattutto con possibilità di acquisto anche dalla Svizzera?

Tutti quelli che ho fatto passare permettono solo l'acquisto per i residenti in Italia (ibs.it, bol.it, lafeltrinelli.it).

Finora ho avuto modo di leggere soltanto libri gratuiti e il più delle volte di rapida lettura. Ora vorrei provare a leggere un romanzo per potermi fare un opinione sulla praticità.
Da notare che come al solito noi poveri "Tchinkeli" siamo tagliati fuori dalla nostra stessa patria per quel che riguarda la lingua!!!
eheh

la tentazione è troppo forte!
Provate a debuggare questo!

http://pianetax.wordpress.com/2010/01/28/la-copertina-apocrifa/

ossequi

Albino
@ pianetax:
cosa ci sarebbe da debuggare?
Provate a debuggare questo!

Un altro poveretto in cerca di notorietà. Diventerà noto per l'arrogante stupidità delle sue idee.

Come ti ho già risposto nella tua paginetta, stai solo cercando di tirare fango addosso a della brava gente perché ti scoccia sapere che esiste gente molto più brava e coraggiosa di te: la gente che ha creato il progetto Apollo e ha portato l'umanità sulla Luna.

Ti sei fermato a criticare la copertina del libro senza neanche considerarne i contenuti. È davvero triste.

Torna pure ai tuoi viaggi mentali con Photoshop. Il resto del mondo preferisce godersi il trionfo dell’intelligenza e dell’ingegno sulla stupidità e la codardia.

Buona giornata.
Ma Paolo, a proposito di copertine, riesci a farmi sapere qualcosa di quella del DVD di Moonscape?

E giusto qualche giorno fa su How to be a retronaut hanno pubblicato qualcosa riguardo alle missioni Apollo: le zone esplorate dagli astronauti sovrapposte ad un campo da calcio ed uno da baseball: http://www.howtobearetronaut.com/2011/06/apollo-landing-sites-as-sports-pitches/
@ PianetaX

Per riderti dietro, basta solo citare a caso una delle perle del tuo blog (mi sto specializzando nella lettura inutile di blog deliranti)

Si può ipotizzare che se l’intento della astronomia canonica è nascondere la presenza di vita su Marte, l’ente spaziale americano possa anche avere alterato tramite filtri i veri colori del pianeta dal colore incognito.

Spiegami bene una cosa, la NASA invia sonde spaziali, fotografa tutto quello che vede, addirittura da anni dei rover vanno in giro (ora solo uno) per il pianeta a scattare panoramiche, e il modo migliore per nascondere "la verità" per te sarebbe quello di mostrare in bella vista e in alta risoluzione tutte le immagini e i dati raccolti? Scusa un attimo, eh, ma a che scopo? Si spenderebbe meno a creare immagini false fotorealistiche, anziché spedire costosissime sonde a studiare il pianeta, non ti pare? Tanto chi può smentirli? Nessuno. Ah, già, è tutto un complotto. Infatti sono dei fotomontaggi, quelli sulla Luna. Ma fotomontaggi di cosa? Se sono fotomontaggi, allora sulla Luna ci siamo stati. Perché se sono foto in studio, non ha senso fare fotomontaggi.

Sei confuso?
riesci a farmi sapere qualcosa di quella del DVD di Moonscape?

E' in attesa che io trovi il tempo di lavorarci, purtroppo!
selezionando per "categorie" compare "Genere non noto". Presumo che questo si debba aggiungere nei metadati.

Ok, ci provo nella prossima versione, grazie. Non so perché iBook sbaglia il conteggio.
Non riesco a scaricarlaaaarrrrgghhhhh
Faccio click su “download” (sul sito di lulu.com, la parte del .pdf) e non succede una ceppa.
L’unica alternativa è il seppuku.
Ok, funziona, era solo lento.

Altro problema: sono a metá di un seppuku, come risolvo? Senza danni permanenti, voglio dire.
@Paolo Confermo che il file ePub viene visualizzato correttamente su un lettore e-ink BOOKEEN Cybook Opus da 5".

Grazie della versione in un formato ebook reflowable come ePub (e in futuro Mobi/Kindle) senza DRM, molto gradita. Apprezzerò la disponibilità in questi formati di altri tuoi libri, non solo gratuiti.

@TizFX Per acquistare ebook in italiano puoi provare Bookrepublic e Ultima Books (ex Simplicissimus Store), ma non so se sono accessibili dalla Svizzera.
@ Paolo Amoroso
Grazie mille, dopo provo.

Però mi piacerebbe che anche le mie compatriote librerie iniziassero a considerare un po di più i clienti della Svizzera Italiana, o che almeno le librerie Ticinesi provino a considerare questo tipo di novità tecnologiche.
Oheilla, marcoriginn, la targaruga, come sta? Tutto bene? E quella gnocca della tua morosa?

Mi raccomando, attento a non confonderle.

:D
Per TizFX

Però mi piacerebbe che anche le mie compatriote librerie iniziassero a considerare un po di più i clienti della Svizzera Italiana,

Veramente pochi giorni fa hai detto che risiedi oltre Gottardo, o almeno così ho capito; e lì è Svizzera tedesca.
"E quella gnocca della tua morosa?

Mi raccomando, attento a non confonderle. "
Credo che moriro' dal ridere...
marcoguardacheluna (minuscole dovute) e' semplicemente patetico!
[quote-"Accademia dei pedanti ♂"]
Veramente pochi giorni fa hai detto che risiedi oltre Gottardo, o almeno così ho capito; e lì è Svizzera tedesca. [/quote]
:P Dipende tutto da che lato del Gottardo guardi la cosa: se lo guardi dalla Danimarca è Svizzera Italiana!
:D
@Accademia

Si hai ragione, abito a Lucerna, ma sono ticinese, quindi di lingua madre italiana.
Me la cavo con il tedesco, ma le letture preferisco che siano in italiano.
Sto iniziando a leggerlo su un Asus eee Reader dr-900, sembra tutto OK, a parte alcune figure a pagina intera le cui didascalie (ad esempio fig. 6 e 7) che finiscono sulla pagina successiva, oppure vengono leggermente tagliate (fig. 16)

@TizFX
anche i pdf possono avere un sommario, il vero vantaggio dell'epub (come hanno già detto altri) è la possibilità di cambiare la dimensione dei caratteri al volo, che si paga con un'impaginazione secondo me nettamente inferiore.
@matteo

È vero, errore mio.

Per l'impaginazione è vero che ridimensionando il testo ormai si perde l'aspetto originale delle pagine, però secondo me si guadagna in leggibilità.

Il libro di Paolo l'ho letto in pdf, ma dopo una cinquantina di pagine ci si stanca di continuare a zoomare e spostare la pagina per la lettura. Con epub invece basta scorrere le pagine con la grandezza del font personalizzata.
@TizFX
Sono d'accordo con te, per il mio lettore di ebook genero pdf con dimensioni di pagina e di carattere ben diverse da quelle dei documenti destinati alla stampa, questo è uno dei vantaggi dei linguaggi di markup che separano la presentazione dal contenuto.

Non mi aspetto di certo che Paolo (o qualunque altro autore e editore) crei una dozzina di pdf diversi per lettori da 5, 6, 9 pollici con svariate dimensioni di carattere, ma per documenti di cui si dispone di un file modificabile il lavoro richiesto per ottimizzarlo per il proprio lettore spesso non è eccessivo, soprattutto se si tratta di testi che si vuole leggere più volte.
[quote-"Diego"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/06/luna-in-epub-gratuito.html#c8361576329867273176"]
OT: con Blogger è possibile attivare il template per i dispositivi mobili, rendendo il blog molto più comodo da consultare anche da uno smartphone. http://t.co/Ajmg28w
[/quote]
Veramente ho attivato la funzione da settimane. E ho anche inserito una linguetta in cima e un link a fondopagina al fine di permettere comodamente la visualizzazione della versione mobile del blog partendo da quella classica.
Non funge?
Attendo la versione per Kindle...ho pure un iPhone ma leggere su un lcd stanca troppo la vista. Non riuscirei mai a completarlo.
[quote-"axlman"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/06/luna-in-epub-gratuito.html#c4874497957267273467"]
Non funge?
[/quote]

Funziona ed è comodo anche per compensare i limiti dei browser più vetusti; come nel caso di IE6 formato aziendale che si rifiuta di caricare le pagine con più di un centinaio di commenti.
@ PianetaX
Scusa ma tu il fenomeno della polvere parabolica nei filmati come te lo spieghi? considera che nemmeno Kubrick è riuscito a fare niente di simile. Escludendo la possibilità di creare il vuoto in uno studio televisivo ... tra i più grandi mai costruiti, che risposta dai?
Marcorigin,

ingegnere comprimiliquidi-lunadigiorno-incendiasabbia-forzadelpensiero, perche' non vieni piu' a trovarci su StrakerEnemy.blogspot.com?
Ci mancano i tuoi commenti.
Su di un iPhone 3G con iBook risulta fruibilissimo, unica nota che mi sento di fare riguarda la quasi totalità delle didascalie delle foto che finiscono nella pagina successiva, ma mi riservo di fare ulteriori prove variando font e dimensioni, al momento con la configurazione attuale l'intero libro consta di 1075 pagine e l'indice è corretto, per quanto riguarda invece la scritta in grigino "rimangono xxx pagine" si riferisce alle pagine del capitolo e la si puo' far sparire con un "tap" a centro video.

Come sempre i miei complimenti a Paolo per i suoi sempre ottimi lavori.
@Giovanni Pili: PianetaX, da buon complottaro scriverà una di queste 3 opzioni.

1. non ho visto quel filmato QUINDI quella non è una prova
2. Kubrick l'ha fatto APPOSTA
3. cambio argomento bla bla bla
L'ho scaricato e convertito in .mobi con Calibre per leggerlo sul Kindle. E funziona.
@il Lupo della Luna
Uno sciachimista l'altro giorno, dopo aver realizzato di non avere uno straccio di prova, ha scoperto che a lui la realtà non interessa; mi ha disprezzato perché ho questa mania di chiedere le "prove", anziché "ragionare"... e su cosa vuoi che ragioni? Sul nulla?
Si, è tipico dei complottisti trovare strane delle richieste di prove. Come è tipico credere alle baggianate e non alle dimostrazioni che sono tali.

Mi capita di segnalare su Facebook le notizie-bufala ed è impressionante quanto sia complicato convincere chi riporta le notizie che sono baggianate.
L'ho provato su Aldiko per android.
Secondo me andrebbe utilizzato un carattere diverso per note e didascalie.
Per il resto ottimo lavoro!
Secondo me andrebbe utilizzato un carattere diverso per note e didascalie.

Nel senso di font differente o corpo differente?

Tieni presente che il corpo non può essere molto più piccolo perché altrimenti diventa illeggibile su certi lettori a schermo piccolo.
Scusate l'OT: che bello, ho postato un paio di commenti sull'articolo di PianetaX (che non era moderato) e ora ha attivato la moderazione. :D

C.V.D.
[quote-"Lapo Orso Capo"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/06/luna-in-epub-gratuito.html#c1163040733667526669"]l'ho provato sul kindle, previa una conversione rapida con Calibre, e la resa mi sembra godibilissima.
qua un esempio:
http://i.imgur.com/glhwQ.gif
http://i.imgur.com/Z1noV.gif [/quote]

Confermo... :D
Ma confermo anche qualche schifezza di formattazione mi sa che c'è. Per ora ho dato solo uno sguardo veloce, torno con i dettagli appena ho tempo di guardare meglio...
Aldiko su Android 2.3.4 (Cyanogenmod su tablet Tegra 2 cinese anonimo): tutto ok.
Viene scaricato però come .txt, basta rinominarlo in .epub; qualche foto (forse quelle a fine capitolo) vengono mostrate 2 volte, però solo in orizzontale, in verticale tutto ok.
Lo sto leggendo con FB reader per Android. Ottimo direi (certo, le immagini sono poco godibili sullo schermo di uno smartphone...).
Non mi è chiara una cosa: pagina 248, la seguente frase:

“Per esempio, lo Shuttle, che viaggia in orbita intorno alla Terra a distanze maggiori rispetto a quelle dei veicoli Apollo, è visibile a occhio nudo con estrema facilità: è un punto luminoso che si sposta rapidamente nel cielo, documentabile con una semplice fotocamera amatoriale.”

In che senso lo shuttle viaggia in orbita a distanze maggiori rispetto ai veicoli Apollo? I veicoli Apollo lasciarono l’orbita, in che modo viaggiarono a distanze inferiori rispetto allo Shuttle? Forse mi sfugge qualcosa. O FORSE È PERCHÉ FU TUTTA MESSINSCENA? TI HO SCOPERTO, ATTIVISSIMO! TI SEI TRADITO DA SOLO! ECCO! HO DEBUNKATO LA TUA SCIARADA! I VEICOLI APOLLO NON ANDARONO MAI PIU IN LA DI QUANTO FACCIA LO SHUTTLE OGGI! CONFESSA!

Ma seriamente, non mi è chiaro in che senso gli shuttle, che in un certo senso l’orbita terrestre non la lasciano mai, viaggerebbero a distanze maggiori dei veicoli Apollo, che l’orbita terrestre la lasciarono indietro di un bel po’...
Va anche detto che ho sonno e ho dormito 5 ore quindi magari mi scappa il senso...
Parlo della versione .pdf di lulu.com a proposito, ignoro se la numerazione delle pagine o altro sia diversa nelle versioni per e-reader (e non ho un e-reader per verificarlo)
Alexandre,

la frase è nel contesto della tesi secondo la quale i veicoli Apollo sarebbero rimasti in orbita intorno alla Terra, senza andare verso la Luna.

Quello che intendevo dire è che lo Shuttle di solito sta in un'orbita ben più alta di quella occupata dai veicoli Apollo durante le orbite di parcheggio intorno alla Terra.

Grazie della segnalazione, chiarisco la frase nella prossima edizione.
@ TizFX
Qualcuno saprebbe consigliarmi un buon sito di vendita di ebook in italiano e soprattutto con possibilità di acquisto anche dalla Svizzera?

Io dalla Germania compro su LaFeltrinelli. Il "trucco" è che quando paghi devi scegliere di farti fare la fattura: questo sblocca il menù per gli indirizzi stranieri e per pagare con carta di credito estera. L'unica differenza è che si deve inserire anche il codice fiscale. Ho spulciato bene le FAQ e le condizioni di acquisto per gli ebook e da nessuna parte si dice che l'acquisto è riservato ai residenti in italia o vietato a quelli all'estero.
@airone76

Ti ringrazio per la info.
Purtroppo avevo già tentato una comanda sul sito della Feltrinelli.
Il problema è che essendo svizzero non possiedo un codice fiscale mentre se imposto il pagamento via carta di credito mi avvisa che bisogna avere una carta rilasciata da una banca italiana.
essendo svizzero non possiedo un codice fiscale

generane uno finto ma plausibile. Funziona sempre, sono anni che prendo in giro l'ossessione burocratica italiana in questo modo.
E' che i programmi di fatturazione partono dal presupposto che uno abbia partita IVA o C.F. perchè son stati scritti da italioti. :D
generane uno finto ma plausibile. Funziona sempre, sono anni che prendo in giro l'ossessione burocratica italiana in questo modo.

ROTFL!!!
@Paolo: iBooks non "sbaglia il conteggio" ma mostra, oltre al conteggio totale (pagina xxx di yyy) anche un conteggio delle pagine che rimangono a finire il paragrafo corrente (mancano x pagine) quindi non c'è nessun problema nell'epub. Semplicemente chi segnalava il possibile errore prima non era al corrente di questa funzione
Grazie per il consiglio.
In che modo vengono impostate le cifre di un codice fiscale per renderlo plausibile? E non si rischia di incappare in qualche gabola?
Riguardo fornire un c.f. non reale così come mettere a disposizione sistemi di generazione automatica mi risulta sia illegale. A suo tempo ricordo di aver trovato dei riferimenti di legge che adesso mi getto alla ri-ricerca.
Per Explobot

Riguardo fornire un c.f. non reale così come mettere a disposizione sistemi di generazione automatica mi risulta sia illegale. A suo tempo ricordo di aver trovato dei riferimenti di legge che adesso mi getto alla ri-ricerca.

Per quanto mi riguarda non è necessario, ti credo sulla parola. :-)

Guarda che TizFX vuole solo ordinare un e-book dall'estero da un servizio di vendita ai privati; non vuole fare una dichiarazione dei redditi fraudolenta, né rubare un'identità.
"mettere a disposizione sistemi di generazione automatica mi risulta sia illegale"

ahahha ma quando mai! L'algoritmo di calcolo è assolutamente noto
Per paperoga

"mettere a disposizione sistemi di generazione automatica mi risulta sia illegale"

ahahha ma quando mai! L'algoritmo di calcolo è assolutamente noto


Ma non vuol mica dire, sai?!? Tu sottovaluti il sistema legale italiano, costruito su principi lambiccati e farraginosi.

Peraltro avevo sentito che di recente, per ovviare al problema dell'omocodia, hanno cambiato qualcosa nell'algoritmo. O ancora non è stato fatto? Non sono aggiornato.
Non solo l'algoritmo è noto (al momento solo non mi ricordo il checksum e da dove si prendono i codici dei Comuni), ma il sito dell'Agenzia delle entrate pubblicò un software di generazione del codice e controllo degli stessi. Per windows 3.1, quattro file RAR (rigrosamente NON multivolume) da 1 MB ciascuno da scompattare A MANO in una cartella..

I codici "strani" vengono modificati in fase di generazione, temo a mano.
La formazione del CF non ha nulla di trascendentale.
Partendo da sinistra vi sono due gruppi da tre lettere: si utilizzano le prime tre consonanti del cognome e poi le prime tre del nome, se non bastano si usano le vocali, se non bastano ancora si ripete dall’inizio.
Proseguendo i due numeri sono le cifre dell’anno, le ultime, poi c’è una lettera codice per il mese, quindi il giorno di nascita (per le femmine aumentato di 40).
Ancora, la lettera e i tre numeri sono il codice Istat del Comune di nascita; infine c’è una lettera di controllo basata su di un semplice calcolo (che ora non ho sottomano, ma si trova senza grossi problemi).
Tutto qui.
L’uso del CF (o similare) è comunque diffuso in moltissimi Paesi, pensate al numero della Previdenza sociale (o come si chiama) usato negli US e che identifica un cittadino dalla nascita alla morte e oltre.
Ah, non mi ricordavo di un sito per il calcolo online:

http://www(punto)codicefiscale(punto)com
Correggo un particolare (mai fidarsi della memoria):
se le lettere per il cognome o nome non bastano si aggiunge la lettera X alla fine del gruppo.
Tieni presente che il corpo non può essere molto più piccolo perché altrimenti diventa illeggibile su certi lettori a schermo piccolo.

Intendo semplicemente anche stile Italic ad esempio. Proprio perchè l'ho testato su smartphone le note continuano nelle "pagine" seguenti e non si capisce dove finisce la nota e continua il testo...
Come giustamente ha fatto notare Accademia, non voglio fare una frode, ma semplicemente acquistare un ebook.
In ogni caso mi chiedo se non rischio cominque una gabola legale.
Non credo che i generatori di codice siano illegali. Uno si trova anche sul sito comuni.it.
Credo addirittura sia possibile generarne uno con o tuoi dati reali e a dire il vero non credo che l'utilizzo di quel codice per una fattura sarebbe illegale. Non fai false dichiarazioni, non evadi le tasse ecc. L'uso invece di un codice generato con dati falsi, potrebbe invece non essere propriamente legale.
Su
http://www.codicefiscale.com/
Esiste pure la pagina in inglese.
Basta inserire i propri dati reali e, per i nati all'estero, indicare la nazione invece del comune di nascita. Il codice generato è reale e credo a questo punto il suo uso del tutto legale (altrimenti le migliaia di cittadini Esteri residenti in Italia come vivrebbero? )
Per Orsovolante

Basta inserire i propri dati reali e, per i nati all'estero, indicare la nazione invece del comune di nascita. Il codice generato è reale e credo a questo punto il suo uso del tutto legale (altrimenti le migliaia di cittadini Esteri residenti in Italia come vivrebbero? )

I cittadini stranieri irregolari in Italia non hanno codice fiscale.
Se TizFX non ha mai risieduto in Italia, non ha diritto al codice fiscale.
Senza contare che il codice che viene generato da tali software non è comunque quello reale, in quanto solo l'agenzia delle entrate può rilasciare i codici fiscali (in caso di omocodia, infatti, i numeri del codice vengono sostituiti da lettere).
@accademia
Perché?
Il CF non è mica un permesso di soggiorno? Individua una persona. Non ha nulla a che fare con la residenza o la nazionalità. Infatti basta nome, cognome, luogo e data di nascita.
Per Orsovolante

Il CF non è mica un permesso di soggiorno? Individua una persona. Non ha nulla a che fare con la residenza o la nazionalità. Infatti basta nome, cognome, luogo e data di nascita.

Sarebbe bello che anche per acquistare ebook bastasse nome e cognome, luogo e data di nascita...

Leggi il commento dell'utente precedente: l'unica autorizzata ad affibbiare il codice fiscale è l'Agenzia delle entrate. Non è un numero o un nome fai-da-te, come quello che ognuno associa alla propria e-mail.
@ataru
Ma un cittadino estero, residente all'estero, senza attività in Italia, non è obbligato ad iscriversi all'ufficio delle entrate italiano per cui mi chiedo, quali leggi violerebbe?
Non c'è frode. Non c'è sostituzione di persona ne evasione.
Dove starebbe il reato?
@Orsovolante
non sono molto esperto di questioni legali, so come viene generato il codice fiscale perché diversi anni fa feci un sito con un form per calcolarlo.
Comunque credo che sia la dichiarazione di un dato falso: se l'agenzia delle entrate non ti ha assegnato il codice fiscale, tu semplicemente non lo hai e non puoi dire di averlo.
@accademia
Guarda che in teoria anche la registrazione ai vari provider va fatta con i propri dati reali. In Italia mi pare sia un reato accedere al web in modo anonimo.
Ma ripeto. Parliamo di un cittadino svizzero che dichiara le proprie vere generalità.
In ogni caso, se proprio si vuole essere perfettamente in regola, basta richiedere il CF ad un qualunque ufficio periferico dell'agenzia delle entrate. Il Cf può essere rilasciato anche ai cittadini stranieri ovunque residenti e essendo la svizzera nel trattato di scenghen (come si scrive?) credo non occorra nessun permesso di soggiorno.
"Gli stranieri che intendono richiedere ed ottenere il rilascio del codice fiscale, presso gli Uffici periferici dell'Agenzia delle Entrate del Ministero dell'Economia e delle Finanze indipendentemente dal luogo di nascita o residenza"
Per Orsovolante

Guarda che in teoria anche la registrazione ai vari provider va fatta con i propri dati reali. In Italia mi pare sia un reato accedere al web in modo anonimo.

Esatto, ma non stavo parlando di accesso alla linea ADSL. Stavo parlando del nome convenzionale scelto per l'indirizzo di posta elettronica. Se mi chiamo Mario Rossi e ho l'abbonamento Tiscali, posso indifferentemente chiedere come e-mail mariorossi@tiscali.it, rossimario@tiscali.it, marros@tiscali.it e perfino CangrandeDellaScala@tiscali.it. Con il codice fiscale non è così.

Ma ripeto. Parliamo di un cittadino svizzero che dichiara le proprie vere generalità.

Le "vere generalità" di un cittadino svizzero residente in Svizzera non includono il codice fiscale.

In ogni caso, se proprio si vuole essere perfettamente in regola, basta richiedere il CF ad un qualunque ufficio periferico dell'agenzia delle entrate. Il Cf può essere rilasciato anche ai cittadini stranieri ovunque residenti

Ah, questo non lo sapevo, anche residenti all'estero? In tal caso la cosa sarebbe regolare. Io non lo farei mai, per acquistare un ebook. Ne genererei uno finto. Ma se TizFX ci tiene...
[quote -"Orsovolante"]In ogni caso, se proprio si vuole essere perfettamente in regola, basta richiedere il CF ad un qualunque ufficio periferico dell'agenzia delle entrate.[/quote]

Mi sembra che la cosa sia un po' troppo complicata se si considera che si tratta solo di acquistare un ebook.
Quindi penso ch farò come molti di voi mi hanno suggerito, ne creo uno finto e chi s'è visto s'è visto.

Ringrazio tutti per i preziosi consigli.
@TizFX
concordo :-)
Scaricato ( ci son volute 2 ore buone usando l'iPhone come modem in mezzo ai monti sardi ).
Funziona tutto ok su iPhone 4. Posso anche cambiare font e corpo del carattere.
Una curiosità: che sistema operativo usi? Mac, linux o Windows?
Per quanto riguarda l'ebook, diciamo che non è perfettamente adattato all'iPad, infatti molte foto non stanno in una pagina e finiscono in quella sucessiva, idem le tabelle (cmq ne ho trovata una sola nell'ebook). Se hai un iPad correggi (o eventualmente fai una versione solo per iPad), tutt'ora (a causa di questi fastidiosi problemi) su iPad preferisco il PDF.
Una curiosità: che sistema operativo usi? Mac, linux o Windows?

Tutti e tre. Ho scritto il file ODT con NeoOffice sotto Mac OS X e ho sistemato l'EPUB usando Sigil come editor sotto Linux e Windows 7 sul mio netbook durante un viaggio.
Provato sul lettore PocketBook Pro di IBS.it, tutto OK!
Grazie Mille!
Paolo
Scusate ma se è vero che l'algoritmo della creazione del CF è banale è anche vero che in caso di omonimia e (Accademia aiutami) omodatadinascita :D l'algoritmo non viene usato per i contruibenti successivi, bensì il CF viene deciso d'ufficio dall'ufficio (sono stranamente in vena di facezie...).

Quindi algoritmo sì, ma solo in assenza di "eccezioni".

Passando alla questione acquistare dall'estero in un negozio on-line italiano, direi che per derimere la questione sia utile contattare l'AICEL

Come si evince da una prima lettura del forum dell'Associazione, un cittadino straniero non deve comunicare nessun codice fiscale italiano.
Quindi, aggiungo, un codice fiscale fittizio non serve proprio a nulla, se non a "by-passare" il sistema automatico per l'acquisto. Quel CF infatti non sarà usato da nessun ufficio italiano o straniero.
Ovviamente mi riferisco solo al caso dibattutto, cioè di uno svizzero che acquista on-line da un negozio italiano. Non vorrei che qualche italiano fraintendesse e mettesse codici fiscali fasulli a destra e a manca :))
Per theDRaKKaR

Scusate ma se è vero che l'algoritmo della creazione del CF è banale è anche vero che in caso di omonimia e (Accademia aiutami) omodatadinascita

Non esiste. E nemmeno esiste coetaneità. Ti tocca usare una parafrasi.

:D l'algoritmo non viene usato per i contruibenti successivi, bensì il CF viene deciso d'ufficio dall'ufficio (sono stranamente in vena di facezie...).

Mah, dubito: ci sono stati tali e tanti casi di omocodia, così si chiama, che hanno fatto impazzire ignari cittadini...
Anni fa se n'è occupata anche Mi manda Raitre.

Come si evince da una prima lettura del forum dell'Associazione, un cittadino straniero non deve comunicare nessun codice fiscale italiano.

Va' a dirlo a Ibs.it e a Bol.it.

Quindi, aggiungo, un codice fiscale fittizio non serve proprio a nulla, se non a "by-passare" il sistema automatico per l'acquisto. Quel CF infatti non sarà usato da nessun ufficio italiano o straniero.

Ma conoscendo le leggi italiane, non mi stupirei se qualche zelante funzionario vi ravvisasse un reato. :-)
Gulp, mi sono andati insieme i tasti: non una parafrasi, ma una perifrasi. :-S
Per Accademia

Guarda che TizFX vuole solo ordinare un e-book dall'estero da un servizio di vendita ai privati; non vuole fare una dichiarazione dei redditi fraudolenta, né rubare un'identità.

Of course! Era solo una segnalazione. Tra l'altro non riesco proprio a ritrovare quei riferimenti di legge (ci avevo lavorato a cavallo del 2000 e ormai la mia memoria è alla deriva :-( )

Per paperoga

ahahha ma quando mai! L'algoritmo di calcolo è assolutamente noto

Certo, lo trovi perfino spiegato bene su Wikipedia, così come è comune utilizzare l'algoritmo per verificare la validità del c.f. in fase di inserimento è abbastanza comune, io ricordavo che fosse illecito fornire sistemi di generazione automatica.

Al momento non ho trovato niente che suffraghi i miei ricordi, ma sono sicuro che riuscirò a recuperare le info ...
Forse ci sono, e proprio grazie a Wikipedia che riporta: "Nessuno è autorizzato a calcolare o fornire strumenti per il calcolo del codice fiscale, l'unico codice valido è quello rilasciato al soggetto dall'Agenzia delle Entrate[2].

Purtroppo la nota [2] riporta ad una pagina del sito dell'Agenzia delle Entrate che non esiste più.
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Vorrei segnalare http://www.codicefiscale.pro/
Sito che consente di incorporare (gratuitamente) in qualunque spazio web, semplicemente copiando e incollando una breve stringa, un generatore di codice fiscale totalmente personalizzabile.
Vorrei segnalare http://www.codicefiscale.pro/
Sito che consente di incorporare (gratuitamente) in qualunque spazio web, semplicemente copiando e incollando una breve stringa, un generatore di codice fiscale totalmente personalizzabile.