skip to main | skip to sidebar
86 commenti

Le cose che non colsi - 2011/07/07

Brevi dalla Rete


L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

Obama assassinato, dice Fox News via Twitter. Il 4 di luglio il feed Twitter sulla politica del canale statunitense Fox News (@foxnewspolitics) ha tweetato sei volte che il presidente Obama era stato assassinato con due colpi d'arma da fuoco in un ristorante in Iowa. La notizia è rimasta visibile per circa nove ore. Falso allarme: l'account Twitter di Fox News era stato violato da un gruppo che si fa chiamare Script Kiddies e afferma di essere affiliato ad Anonymous (The Week; New York Times; The Week in video).

Donna nuda in foto di gruppo? No, illusione ottica virale. La segnalo brevemente qui, così se approderà sull'Internet italofona ci sarà traccia del fatto che la foto è stata pubblicata dal britannico Sun e risale al 2008, secondo Fark.

Pubblicitari riscrivono il passato. Nelle repliche dei telefilm vengono inseriti digitalmente oggetti promozionali che non c'erano nella messa in onda originale, creando falsi storici e anacronismi. Orwell scuote la testa sconsolato (Consumerist; Adage).

iPhone, iPad, iPod touch: falla critica, riparata solo per chi l'ha sbloccato. Basta cliccare su un PDF infetto (Washington Post; Guardian). L'avviso della BSI (l'ufficio federale tedesco per la sicurezza informatica) è qui. La stessa tecnica è usata dal nuovo Jailbreakme 3.0 (ExtremeTech; qui i file PDF usati da Jailbreakme, grazie a Mikko Hypponen). La patch che tura la falla è disponibile solo per chi scavalca le protezioni Apple, almeno per ora.



La scalata più estrema. È alto solo 2000 metri. Il problema è che per scalare questo picco bisogna indossare uno scafandro e portare con sé l'ossigeno, lottando contro sbalzi estremi di temperatura e radiazioni. E prima ancora bisogna raggiungerlo, perché è sulla Luna. È il picco centrale dell'enorme cratere Tycho, largo 86 chilometri, visibile a occhio nudo come un punto luminoso raggiato sulla faccia della Luna. La magnifica foto (disponibile in versione wallpaper o mega, grazie Rodri) è stata scattata il 10 giugno scorso dal Lunar Reconnaissance Orbiter (NASA; Bad Astronomy).

Domani alle 17:26 (forse) parte lo Shuttle, per l'ultima volta. James Oberg ha un bell'elenco di missioni che non furono;  The Atlantic ha delle fotografie indimenticabili; Phil Plait fa il bilancio di un veicolo controverso (New York Post). Diretta Web in italiano dalle 16 grazie ad Astronauticast.

Più acqua su Mercurio che sulla Luna. Nonostante le temperature roventi dovute alla sua vicinanza al Sole, Mercurio ha zone d'ombra gelide dove la sonda Messenger ha trovato indicazioni della presenza di ghiaccio d'acqua o di altre sostanze. E ci sono altre sorprese e misteri (LA Times).

Voyager (la sonda) arriva in anticipo ai confini del sistema solare. Corre a 183.000 chilometri l'ora ed è in viaggio dal 1977: ora ha forse raggiunto il confine della bolla di particelle cariche emesse dal nostro Sole e sta per entrare nello spazio interstellare vero e proprio. Peccato non poter esiliare allo stesso modo anche quell'altro Voyager (PopSci).

Facebook, trappole rubapassword tramite iframe. Se Facebook vuole far scappare gli utenti pur di piacere agli inserzionisti, non ha che da andare avanti così: l'introduzione degli iframe nelle applicazioni, alcuni mesi fa, ha spianato la strada a questo genere di trappole (F-Secure).

Facebook introduce la chat video con Skype; annuncia 750 milioni di utenti. Così resta al passo con Google+ (BBC).

Facebook ha 7,5 milioni di utenti sotto i 13 anni. Nonostante le sue regole lo vietino. Di questi, 5 milioni hanno meno di dieci anni. Dove sono i genitori? Troppo presi a gestire l'orticello di Farmville? (Consumer Reports)

Profili Google: tutti pubblici dopo il 31 luglio, pena la cancellazione. L'avviso ufficiale di Google parla chiaro (anche in italiano; SearchEngineLand). E forse ci sono falle di privacy già adesso (F-Secure).

Google+ assimila Blogger e Picasa. E c'è chi recensisce positivamente il social network sperimentale di Google, considerandolo utile per i geek e i digerati, almeno per la gestione dei contatti. O forse rivoluzionerà Internet (TechRepublic; TechRepublic). Intanto dovrebbero sparire entro fine luglio Picasa e Blogger, ribattezzati Google Photos e Google Blogs (Mashable).

Libro-dossier su Scientology. Inside Scientology, di Janet Reitman, è un nuovo libro che esplora le bizzarrie di quest'organizzazione miliardaria. Un articolo (Io9) fa il punto dei costi, dei paesi nei quali Scientology è considerata setta o organizzazione totalitaria o addirittura criminale. Organizzazione che negli Stati Uniti, in quanto classificata come religione, è esentasse. Una religione che “riserva solo ai suoi seguaci più esaltati la conoscenza degli aspetti fondamentali della propria teologia centrale. Sarebbe come se la Chiesa Cattolica rivelasse solo a un numero ben scelto di fedeli che Gesù è morto per i loro peccati”. Segnalo anche il resoconto di Time del 1991 sull'argomento.

Nuovi domini Top Level (TLD), rischio di disastri. Un paio di scenari spiegano come l'introduzione dei suffissi liberalizzati potrebbe creare scompiglio in tutta la Rete. Ma si va avanti per motivi commerciali (The Register).

*CORREZIONE*. La segnalazione della notizia "modella fa causa per non essere stata photoshoppata", presente nella versione iniziale di questo articolo, era sbagliata. Mi sono fidato di un titolo ingannevole. Chiedo scusa e ringrazio chi mi ha segnalato l'errore.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (86)
Ma il post viene dal futuro??? 2011/07/08
Se esiliassimo quell'altro Voyager nello spazio gli altri abitanti del cosmo verrebbero a distruggerci...sarebbe un crimine verso l'universo...dobbiamo tenercelo purtroppo.
Ha quanto ho sentito (per ora) sarà videochiamata solo con Windows, gli utenti Mac e Linux si attaccano... Hanno XMPP era facile impletentare Videochiamate tipo Google+...
Pierluigi,

ops. Sistemato :-)
Refuso: l'account Twitter di Fox News era stato violato a un gruppo
Donna nuda in foto di gruppo:

no, solo un brutto caso di ciccia da braccio.

Sonda Voyager

Fantastico! Qualcuno ha già scritto che Voyager uscirà dal sistema solare il 21/12/2012... :-D

Scientology

Preparati a un'altra invasione di invasati cui sei inviso.
Refuso sistemato, grazie.
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Che grande macchina il voyager... quasi 40 anni di servizio e va avanti!
Sempre che non torni indietro tra 300 anni come macchina pensante in cerca del suo creatore!
Lunga vita e prosperita'....
"Modella fa causa per non essere stata photoshoppata"

Il titolo usato dal sito Beautyhigh è un classico esempio di "giornalismo spazzatura". Per coerenza con le sua battaglia contro questo modo sensazionalistico di fare informazione non dovrebbe riportarlo pedissequamente.
Paolo...parla anche della nuova pubblicita' di Atrapalo.it...

A mio parere e' un capolavoro...cioe' e' geniale, un po' come quella della Apple "1984"...e il fatto e' che se pure assurda e' convincente !

E la trasmettono pure al cinema prima dei film !

E infatti tanti ci cascano come pere cotte...penso sia un ottimo motivo per un bel post qui sul blog...l'
In parte d'accordo con b1144732.

L'articolo infatti spiega:

[quote]
The court papers claim that 'Before stylists did Forsling's hair and makeup for the photo shoot, the photographer took a photograph of Forsling's face as a test shot.' They added that her 'hair was pulled away from her face and she was wearing little or no makeup and that Ms. Forsling 'believed the test shot would not be used.'
[/quote]

Insomma, è molto più simile al caso di una foto pubblicata senza la liberatoria (in quanto foto di prova), che a una bizzarria da modella sul viale del tramonto.
Mi convince poco anche così; ma sarebbe più corretto riportare la versione descritta dal punto di vista della causa giudiziaria.
Per i desktop mooooolto grandi c'è anche la versione 1.5m/pxl del centro di Tycho :-P

http://wms.lroc.asu.edu/lroc_browse/view/M162350671
Grazie Paolo per "l'assist" di AstronautiCAST, troppo gentile.

Faremo del nostro meglio, meteo permettendo! :)
Rodri, grazie del link, l'ho aggiunto all'articolo.


b*, Accademia,

ho approfondito la questione. Concordo e correggo.
'sta cosa di dover rendere il proprio profilo di Google pubblico non mi aggrada per niente...
Se anche G+ nasce sotto questi auspici (cioè permettere di farsi gli affari altrui), gli riserverò il mio dito medio!
La scalata più estrema (...) E prima ancora bisogna raggiungerlo, perché è sulla Luna. È il picco centrale dell'enorme cratere Tycho

Scalarlo? Io invece scaverei... magari lì sotto c'è qualcosa di deliberatamente sepolto ...
Pubblicitari riscrivono il passato. Nelle repliche dei telefilm vengono inseriti digitalmente oggetti promozionali che non c'erano nella messa in onda originale, creando falsi storici e anacronismi. Orwell scuote la testa sconsolato

Oggetti promozionali? Secondo i nostri amici complottisti, i Malvagi Media inseriscono nei vecchi film LE SCIE !
Mi unisco a RikyUnreal nel ringraziare Paolo per avere segnalato la nostra diretta AstronautiCAST del lancio di STS-135. In caso di rinvio a sabato 9 o domenica 10 luglio siamo pronti a rimandare anche la diretta.
La Voyager non viaggia a 17 km/s (quindi 61200 km/h)?
Mi viene il dubbio di avere un account Google ma non un profilo - né pubblico né privato. È possibile o mi sto sbagliando?

Se è possibile che sia così, che succede dopo il 31 all'account? :-/
Scusate se mi intrometto, ma le due sonde Voyager, nonostante l'età e la distanza trasmettono ancora? Mi sembra di ricordare che la famosa immagine del "pale blue dot" derivi da una delle due... Semmai trasmettano ancora, c'è modo di sapere che cosa stanno vedendo?
Rodri: credo nulla.
Io le donne nude in foto di gruppo le vedo ogni giorno su YouPorn.
"Semmai trasmettano ancora, c'è modo di sapere che cosa stanno vedendo?"

Bella domanda, alla quale mi associo, e nella speranza che qualcuno sappia risponderci, qui ci sono delle belle animazioni :D
Mi figlia dodicenne ogni tanto torna alla carica per avere il permesso di crearsi un account su Facebook.
E' difficile dire di no quando molte sue amiche il permesso l'hanno ottenuto o semplicemnte si sono iscritte all'insaputa dei genitori.
Google peggiora sempre di piu...

per quanto rigaurda facebook credo che fino a una certa età (15/16 anni), i genitori debbano tenere un controllo di quello che viene fatto. non dico di spiare nella posta, ma controllare sopratutto le 'amicizie' e le impostazioni di privacy - SE proprio gli si deve creare l'account.
La cosa difficile é spiegare cosa é Facebook e come funziona, dare insomma gli strumenti per permettere ai ragazi di valutare quali comportamenti e abitudini tenere e cosa evitare.
Il problema é che per spiegare una cosa bisogna prima capirla.
Se poi si tiene conto che alcuni danno la propria password agli amici
mah
se con ben 12 uomini in 6 differenti missioni sono andati sulla Luna, 40 anni fa, mi chiedo come mai la foto di Tycho dall'orbita debba essere considerata cosi straordinaria.
Non erano abbastanza straordinarie le foto prese in loco?
Guarda che, risoluzione a parte, non mi pare che la fotografia faccia così schifo.
Beh, la foto di Tycho dovrebbe fare schifo solo a chi si mette in mente di scalarlo... Vorrei vederti a scalare una montagna di 2000 metri dentro uno scafandro, senza la possibilità di alleggerirsi e di prendere una boccata d'aria fresca, e senza un Autogrill nei paraggi, girerebbero le balle a chiunque :-))

Ritornando al discorso delle Voyagers, grazie a ǚşå÷₣ŗẻễ per il link, e, facendo qualche ricerchina, si può sapere cosa le sonde hanno sentito... a chi interessasse, cercatevi su Google "symphony of the planets"...
@semplicemente pauL

Certo, sei in uno scafandro, ma pesi anche 1/6 che sulla terra, con gli stessi muscoli ;)
@ Palin

Ok, grazie per avermelo detto, ora ho un modo per dimagrire senza dimagrire :-)) però mi costerà svariati milioni di dollari :-(( chi mi aiuta nel progetto?
pianetax,

mi chiedo come mai la foto di Tycho dall'orbita debba essere considerata cosi straordinaria.
Non erano abbastanza straordinarie le foto prese in loco?


E' straordinaria perché è bella ed è la prima del suo genere. Non ti basta?
[quote-"Paolo Attivissimo"]
pianetax,

mi chiedo come mai la foto di Tycho dall'orbita debba essere considerata cosi straordinaria.
Non erano abbastanza straordinarie le foto prese in loco?


E' straordinaria perché è bella ed è la prima del suo genere. Non ti basta?[/quote]
Ed inoltre non esistono foto in loco perchè nel cratere Tycho non ci è andato nessuno, finora. Quindi doppiamente bella.
[quote-"[the blogger formerly known as ǚşå÷₣ŗẻễ]"]
"Semmai trasmettano ancora, c'è modo di sapere che cosa stanno vedendo?"

Bella domanda, alla quale mi associo, e nella speranza che qualcuno sappia risponderci, qui ci sono delle belle animazioni :D[/quote]
Da ciò che so trasmettono ancora, ma la trasmissione non avviene di continuo, ma avviene "su appuntamento", nel senso che alla fine di ogni collegamento viene inviato al computer di bordo un segnale con l'orario del successivo collegamento. Calcola che l'impulso radio deve essere estremamente preciso per arrivare sulla terra, dato che l'antenna dei due Voyager è di tipo direzionale, quindi si prega che i giroscopi che mantengono il Voyager puntato correttamente tengano duro (anche se le previsioni dicono che fra 5 anni smetteranno di funzionare). Cosa vedono? In realtà stanno analizzando lo spazio, come ha scritto Paolo, e mandano i risultati a terra circa ogni 6 mesi. Comunque bisogna considerare che certi sensori sono ormai stati spenti perchè l'energia elettrica che viene prodotta da un generatore di tipo "atomico" è ovviamente in progressivo esaurimento.
Un paio di belle foto sull'ultimo viaggio dello Shuttle: stuckincustoms.
Qualcuno puo' spiegare con parole semplici che è possibile viaggiare a 183'000 km/h e allontanarsi dal sole di 17,058 km/s (ca 61'400 km/h)?
Sempre che effettivamente sia cosi'!
Grazie.
Tanto per rimanere in tema per illusione ottica è più bella questa:
http://www.toneoperi.altervista.org/?p=4592
Ciao a tutti
La magnifica foto (disponibile in versione wallpaper o mega, grazie Rodri) è stata scattata il 10 giugno scorso dal Lunar Reconnaissance Orbiter (NASA; Bad Astronomy).

La versione "mega" della foto è a dir poco mozzafiato!!
Bellissima come la foto della luna da 500 mega.
Semplicemente fantastico.
@ camayoc
Traiettoria curva: i Voyager (e presto V-ger :P ) non si muovono in linea retta dal sole verso l'esterno ma seguendo una traiettoria curva. Il risultato è che la velocità effettiva è di 180.000 km/h, ma apparentemente rispetto al sole è di "soli" 61.000 (arrotondamenti per comodità). Per fare un esempio semplice, è come se tu avessi un paletto con attaccato un filo lunghissimo al cui capo hai un peso. Se metti in rotazione il paletto il peso comincerà ad andare verso l'esterno, trascinato dalla forza centrifuga, e srotolerà il filo dal palo stesso. La velocità con cui il filo si srotola è nettamente inferiore della velocità di rotazione del peso.
Per completare il mio post precedente, chiedo scusa, ma mi sono dimenticato di spiegare una cosa: il filo rappresenta la forza gravitazionale solare. Se non faccio questa precisazione il paragone non sta in piedi.
Riguardo a Faebook non so più cosa pensare... Già mesi fa ho 'ripulito' il mio profilo dalle infomazioni non necessarie, come le preferenze e simili, ma ormai è diventato difficile non averci a che fare. E' veramente l'unico modo, o comunque il più comodo, per certi tipi di comunicazione. Mi pare che gli amministratori lo sappiano fin troppo bene e che stiano tirando la corda a non finire. L'unica soluzione è che si venga a formare un'alternativa che serva bene o male alle stesse cose ma non abbia gli stessi problemi di privacy (Google+?). Ma è veramente possibile?
Poi una notazione di tipo logico: qui 'riserva solo ai suoi seguaci più esaltati la conoscenza degli aspetti fondamentali della propria teologia centrale. Sarebbe come se la Chiesa Cattolica rivelasse solo a un numero ben scelto di fedeli che Gesù è morto per i loro peccati' mi pare che si confrontino due categorie non omogenee (per quanto gli elementi di critica non decadano affatto). Non è come dire 'è come se una un culto x strutturata secondo un'eguaglianza conoscitiva sostanziale dei seguaci negasse suddetta eguaglianza conoscitiva come un culto y strutturato secondo un'evoluzione conoscitiva progressiva dei seguaci'? Mi pare si stiano cercando di confrontare le mele con le pere.
"Pubblicitari riscrivono il passato. Nelle repliche dei telefilm vengono inseriti digitalmente oggetti promozionali che non c'erano nella messa in onda originale, creando falsi storici e anacronismi. Orwell scuote la testa sconsolato"

Dicendo: "con tutto quello che mi e' costato farli studiare dalle Pallottine..."
Per David

Poi una notazione di tipo logico: qui 'riserva solo ai suoi seguaci più esaltati la conoscenza degli aspetti fondamentali della propria teologia centrale. Sarebbe come se la Chiesa Cattolica rivelasse solo a un numero ben scelto di fedeli che Gesù è morto per i loro peccati' mi pare che si confrontino due categorie non omogenee (per quanto gli elementi di critica non decadano affatto). Non è come dire 'è come se una un culto x strutturata secondo un'eguaglianza conoscitiva sostanziale dei seguaci negasse suddetta eguaglianza conoscitiva come un culto y strutturato secondo un'evoluzione conoscitiva progressiva dei seguaci'? Mi pare si stiano cercando di confrontare le mele con le pere.

Ma infatti è proprio così. La chiesa scientology e quella cristiana hanno retroterra culturali e storie assolutamente opposti. Fondata da uno scrittore di fantascienza di successo la prima, da un ebreo riformatore di umili origini la seconda. Nata nel 1953 nell'opulenta America della guerra fredda la prima, nel I secolo nella Palestina occupata dall'esercito romano la seconda. Ha come fine ultimo la comprensione dei testi del fondatore la prima, la salvezza dell'anima la seconda. E via dicendo.

Però a volte è necessario confrontare pere con mele, perché è quello che fa il fisco statunitense nei confronti dei culti definiti religione.
Direi che più che all'umile riformatore la fondazione, forse, si dovrebbe a San Paolo, prima che diventasse tale. Il riformatore avrebbe voluto riformare più che fondare, IMHO.
E, ugualmente IMHO, la fondazione sarebbe da collocare più a Roma città, che in quella che i Romani chiamavano allora Palestina.
Non che adesso faccia tantissima differenza però la lettura degli avvenimenti e delle conseguenze potrebbero cambiare se li si interpreta in un ottica diversa da quella comoda oggi (o anche ieri, se per questo).
Apparentemente c’è qualche problema con le pompe dell’ossigeno dello Shuttle, non ci dovrebbero essere ritardi ma lo stanno sistemando adesso.
Per Maurizio

Direi che più che all'umile riformatore la fondazione, forse, si dovrebbe a San Paolo, prima che diventasse tale.

È vero che c'è la Società San Paolo, e i suoi membri sono detti paolini. Ma la religione, con varianti fonetiche piccole o grandi, in tutte le lingue si chiama cristianesimo.

Il riformatore avrebbe voluto riformare più che fondare, IMHO.

Non tutte le ciambelle vengono col buco...

E, ugualmente IMHO, la fondazione sarebbe da collocare più a Roma città, che in quella che i Romani chiamavano allora Palestina.

Le prime comunità che si definirono cristiane, in greco Χριστιανούς, sorsero ad Antiochia di Siria, nell'attuale Turchia, secondo gli Atti degli apostoli, 11:26. Il centro di irradiazione era ovviamente Gerusalemme, dove venivano denominati in altro modo.
È ancora dibattuta la data dell'arrivo dei primi cristiani a Roma, ma è pacificamente accettato che vi giunsero dopo che le comunità a Gerusalemme e ad Antiochia di Siria esistevano già.

Roma ebbe un importantissimo ruolo politico nella storia del cristianesimo, ma vari secoli dopo: la rese religione di Stato (Editto di Tessalonica, 27 febbraio 380).
Osservazioni impeccabili.

Effettivamente si chiama Cristianesimo e non Paolesimo, ma forse avrebbe dovuto... Ma è un argomento così a lungo dibattuto, e da menti ben più acute della mia, che non mi ci provo neanche.
Nonostante le previsioni dessero solo un 30% di possibilità di effettuare il lancio, contro un 70% di possibilità di non poterlo effettuare a causa dei temporali nella zona (due filmini sono caduti nelle vicinanze della rampa di lancio nelle scorse ore), è uscito un po’ di sole. C’è cauto ottimismo sulle possibilità che tutto vada secondo i piani.
Paolo, ho seguito il lancio dell Atlantis sia sul sito NASA che su Astronauticast. Mentre per il secondo l'atlantis era già in orbita per il primo mancavano 10 secondi al lift-off... uno dei due era in differita???
@Accademia

Tecnicamente parlando Scientology, come tutte le religioni, ha come scopo la salvezza dell'anima. Se le religioni abramitiche propongono questa salvezza come paradiso (islam e cristianesimo) o ressurrezione dopo l'avvendo del messia (ebraismo), scientology pone la salvezza dell'anima come uno stato di elevazione tale per cui lo sprito (che chiamano Theta) sia indipendente dalla creazione e virtualmente onnipotente nei suoi confronti.
Il problema di scientology non sono le credenze (non sono più bizzarre di quelle delle altre religioni) ma della struttura di potere che pratica abusi. Hubbardo, come Cristo o Maometto, può essere considerado divino o umano... il discrimine sta solo nella fede.

Eviterei di criticare Scientology per le credenze (Xenu non è più ridicolo di Lucifero\Shaytan\Angra Maynu) visto che non hanno nulla di diverso da tante altre, se la si vuole critacare si critichino gli abusi e gli eventuali illeciti penali\civili.
Per Senjin

Tecnicamente parlando Scientology, come tutte le religioni, ha come scopo la salvezza dell'anima.

Tutte le religioni? Ma sei matto?
Secondo me non sono nemmeno la metà dei 19 gruppi principali (le singole denominazioni arrivano a 4000, mi pare).

Se le religioni abramitiche propongono questa salvezza come paradiso (islam e cristianesimo) o ressurrezione dopo l'avvendo

Resurrezione dopo l'avvento.

del messia (ebraismo), scientology pone la salvezza dell'anima come uno stato di elevazione tale per cui lo sprito (che chiamano Theta) sia indipendente dalla creazione e virtualmente onnipotente nei suoi confronti.

Tolto che questo concetto non mi pare che si possa definire salvezza, ma assomiglia di più al nirvana, e tolto che si chiama thetan, nessuno pubblicamente ha mai rivelato qual è lo scopo ultimo della religione Scientology. Pochissimi iniziati lo sanno, e non possono rivelarlo se non ad altri iniziati.
Quando si studia sui libri di base, insistono che se non hai capito una parola non hai capito nemmeno la frase, se non hai capito la frase non hai capito nemmeno il capoverso, se non hai capito il capoverso non hai capito nemmeno la pagina, se non hai capito la pagina non hai capito nemmeno il libro. Per quello scrivevo che lo scopo finale per i comuni mortali (quanto a portafogli) è solo questo.

Eviterei di criticare Scientology per le credenze (Xenu non è più ridicolo di Lucifero\Shaytan\Angra Maynu) visto che non hanno nulla di diverso da tante altre, se la si vuole critacare si critichino gli abusi e gli eventuali illeciti penali\civili.

Già fatto:

http://attivissimo.blogspot.com/2011/03/bizzarra-mostra-antipsichiatria-lugano.html#c493275591610075419
ehi Paolo il problema della delibera dell'Agcom sembra tutto fuorchè addolcita. pare che hanno detto una cosa per calmare le acque e poi invece ne hanno scritta (che è quello che conta) un'altra:
http://punto-informatico.it/3211826/PI/Commenti/ammazza-internet-ancora-un-rischio.aspx
vergognoso.
Per Fnights

L'articolo che volevi commentare è un altro:

http://attivissimo.blogspot.com/2011/06/bavaglio-italiano-al-web-dal-6-luglio.html

Ma per comodità ti rispondo qui.

Leggi tutto:

[quote]
Guai, tuttavia, a non riconoscere che l'AGCOM ha avuto - e gliene va dato atto - almeno il coraggio di aprirsi al confronto ed al dibattito e, quindi, è ora necessario che tutti gli stakeholder e gli utenti interessati partecipino alla consultazione pubblica e rappresentino all'Autorità le proprie posizioni anche critiche, riservando a settembre ogni ulteriore e diversa reazione.

È, ritengo lo si debba credere davvero, ancora il tempo del dialogo e del confronto. Staremo a vedere se l'AGCOM saprà meritarsi un'ulteriore apertura di credito.
[/quote]

Il riferimento è ai 60 giorni di consultazione pubblica a cui è sottoposta la presente versione.
@Accademia dei pedanti

Mi genufletto per gli errori di battitura... lo "avvendo" è veramente penoso.

Salvezza o Nirvana? Qual'è la differenza? Sostanzialmente si tratta di una visione distopica del mondo e della realtà umana, cui si pone una soluzione configurata come un ascensione ad una realtà diversa.
Per molte religioni questo si configura come obbedienza totale ad una serie di precetti e regole la cui ricompensa, post mortem, è il perdurare della coscienza\anima\spirito\ecc in un logo fisico estremamente piacevole, privo delle durezze del mondo ed al cospetto del\delle enità sovrannaturali di riferimenti. Che si tratti delle valli in cui scorrono fiumi di latte e miele al cospetto Yhahve, spupazzrsi urì al cospetto di alla, sterminate pianure dove si caccia facile al cospetto del grande spirito oppure della valle degli antenati... il leit motif di base è quello.
Altre religioni pongono questa salvezza come distacco dell'anima dal mondo in vita per continuare ad esistere come entità illuminata e guida, alcune presuppongono anche l'esistenza di divinità e spiriti guida (lamanesimo ad esempio).
Senza entrare nel dettaglio dei taboo dei singoli culti alcune strutture di base restano abbastanza comuni:

- percezione distopica della realtà come
- percezione negativa della condizione umana
- percorso e regole per ottenere la ricompensa
- ricompensa come esistenza in luogo "altro" rispetto alla realtà

Tu sei sicuramente più colto di me, ma mi chiedo quale fra le religioni attuali non prospetti schemi simili. Se parliamo di religioni morte (primo paganesimo greco, religioni mesopotamiche, ecc), concordo perfettamente che ne siano esistite parecchio in cui il concetto di salvezza dell'anima è inesistente.

Tornando "a bomba" in topic: non sto accusando paolo di ridicolizzare le credenze di scientology. Diciamo che era un suggerimento più in linea generale. Criticare una qualsiasi religione perchè il fondatore è "strampalati" o i suoi precetti "sono buffi" credo sia controproducente. Il concetto di "chiarire le parole" di Scn mi è familiare, a un esterno sembra ridicolo? Anche sgranare il rosario o fare la danza della pioggia sembra ridicolo ai non appartenenti al culto specifico. La rivelazione graduale delle verità è comune a molte religioni\culti (per fare un esempio nel cattolicesimo per secoli è stato vietato tradurre la bibbia in volgare) e di per se non è ne un elemento negativo ne uno positivo. I problemi nascono, con qualsiasi culto (sia esso relgioso, politico o di multilevel marketing) quando la struttura che gestisce il credo è costruita in maniera settaria.

PS: grazie per la chiacchierata. Per me è molto interessante, spero possa esserlo anche per te.
Senjin,

la cosa che mi ha sempre fatto impressione di Scientology è il fatto che è stata fondata da uno scrittore di fantascienza, e quindi (scusate la crudezza del commento), da uno che inventa storie per professione. Non è nemmeno lontanamente paragonabile al 99% delle religioni rivelate, i cui fondatori erano guide spirituali.
[quote-"Mike J. Lardelly"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/07/le-cose-che-non-colsi-20110708.html#c334322672500259722"]
Senjin,

la cosa che mi ha sempre fatto impressione di Scientology è il fatto che è stata fondata da uno scrittore di fantascienza, e quindi (scusate la crudezza del commento), da uno che inventa storie per professione. Non è nemmeno lontanamente paragonabile al 99% delle religioni rivelate, i cui fondatori erano guide spirituali.
[/quote]

Se non erro le religioni non nascono da guide spirituali, ma da persone che fantasticano su eventi della natura. Le guide spirituali si appropriarono delle religioni solo in seguito la loro nascita dal totemismo :)
Per Yari Davoglio

Se non erro le religioni non nascono da guide spirituali, ma da persone che fantasticano su eventi della natura. Le guide spirituali si appropriarono delle religioni solo in seguito la loro nascita dal totemismo :)

Questa dovrebbe essere l'ipotesi avanzata dall'etnologo scozzese John Ferguson McLennan, e poi approfondita dal francese Émile Durkheim. Ipotesi interessante, peccato che sia impossibile verificarla: tutti i popoli conosciuti, quando hanno iniziato a fissare la loro lingua per iscritto, avevano già una religione strutturata. Impossibile sapere che cosa adorassero 500 o 1000 anni prima. :-)
Accademia dei pedanti, abbiamo testimonianze anche prima della nascita della scrittura però, come, ad esempio, pitture rupestri e statuette. E' altresì vero che non esistono in antropologia prove, ma solo teorie più o meno verosimili.
Per Senjin

Altre religioni pongono questa salvezza come distacco dell'anima dal mondo in vita per continuare ad esistere come entità illuminata e guida, alcune presuppongono anche l'esistenza di divinità e spiriti guida (lamanesimo ad esempio).

Lamaismo.

Senza entrare nel dettaglio dei taboo

Tabù.

dei singoli culti alcune strutture di base restano abbastanza comuni:

Ma no, tu cerchi universali nelle religioni, ma questi universali non esistono. Ci sono religioni che danno chiare indicazioni sulla vita ultraterrena, altre che lasciano tutto molto nel vago, altre che non ne parlano affatto.
Ci sono religioni che impongono comportamenti precisi nella vita quotidiana e nei rapporti con gli altri; altre che si occupano solo dei culti e dei rituali per la divinità: al di fuori di questi momenti, ognuno faccia quel che vuole. Ci sono religioni rivelate, e religioni non rivelate. E così via.

Il concetto di "chiarire le parole" di Scn mi è familiare, a un esterno sembra ridicolo?

Più che altro un'enorme perdita di tempo.
Se proprio non ci arrivo da solo a capire una parola in un testo, vienimi ad aiutare, no?!?

La rivelazione graduale delle verità è comune a molte religioni\culti (per fare un esempio nel cattolicesimo per secoli è stato vietato tradurre la bibbia in volgare)

No, è un mito diffuso dagli anticlericali. Nel 1559 fu effettivamente emanata una disposizione che vietava di stampare, tradurre, possedere alcune edizioni della Bibbia cadute in sospetto con la controriforma. Non era nemmeno un divieto assoluto, per la verità, perché il vescovo locale poteva dare l'autorizzazione. Ma questo divieto non ha mai colpito, ad esempio, la Bibbia di Nicolò Malermi, stampata nel 1471. Semplicemente era difficile procurarsela, non veniva più ristampata.
Fu la stessa Chiesa a commissionare una nuova versione in italiano ad Antonio Martini, pubblicata fra il 1769 e il 1781, che ricevette tutti gli imprimatur. Antonio Martini sarebbe diventato in seguito arcivescovo di Firenze.
Forse ti confondi con la messa in latino e in italiano.
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Lo avrete già visto immagino:
http://tinyurl.com/67tt2qe
Potevano almeno evitare la didascalia sull'immagine:
"Una delle immagini dell'autopsia di un alieno nella base supersegreta «Area 51» (archivio Corriere)"
@Accademia dei pedanti

Quali sarebbero le religioni che si occupano solo degli aspetti cultali e lasciano gli adepti completamente liberi di fare quel che vogliono? In questo caso staremmo parlando di una religione priva di un codice etico, dato che non avrebbe alcun tipo di comportamento considerato come negativo o positivo.
Persino La Vey aveva una serie di comportamenti considerati inaccettabili e totalmente deprecabili (come ad esempio fare del male ai bambini).
Ammetto anche di essere abbastanza curioso di sapere qual'è la religione che non creda in nessun essere sovrannaturale e\o guida. Sinceramente sei stato molto, molto sintentico e fatico a capire di quale tipo di culto parli.

Sulla bibbia hai ragione ho usato termini imprecisi. Non esattamente vietata, più che altro scoraggiata. Ciò che la Chiesa ha con forza affermato nel passato è che la lettura della Bibbia non è strettamente necessaria per tutti né è sempre conveniente per le persone impreparate o caratterialmente volubili, visto che queste persone sono più facilmente esposte al rischio di fraintendere le Scritture, travisandone il significato e scivolando nel dubbio o nell'eresia. Direi che si può parlare, per un lungo periodo di una comunita con più livelli di iniziazione, nei quali una casta superiore elargisce una selezionata gamma di verità al resto del corpo dei fedeli.

Personalmente la differenza fra religione rivelata e non rivelata la rilevo principalemente nell'adattabilità (camaleontismo sociale dell'adepto) e nel diverso grado di impositività verso il diverso, più che nelle modificazioni comportamentale sulla vita dell'adepto.

Accademia ti incavoli se ti chiedo di approfondire un po' il discorso sia riguardo le tue competenza (apprezzerei molto se mi consigliassi qualche testo) sia come tue opinioni? Non mi capita spesso, in merito alla religione, di trovare interlocutori che pur avendo idee molto diverse dalle mie affrontino il discorso con tanta educazione e civiltà.

Vorrei puntualizzare una cosa, per i credenti ed i non credenti in ascolto, non mi interessa iniziare un polemica religiosa per stabilire se questa o quella religione è più "fica" oppure più "perfidissimissima". Tutte le culture esistite hanno fatto sia del bene che del male, a me interessa (pur coi miei limitati neuroni) la realtà che mi circonda non dare patentini di santità.

PS: Tabù. Devo descisamente dormire di più, NON mi ricordavo che la parola avesse una versione italiana. Che figura di pupù :D
Per Senjin

Quali sarebbero le religioni che si occupano solo degli aspetti cultali e lasciano gli adepti completamente liberi di fare quel che vogliono?

Cultuali.
Lo shintoismo. Almeno nella versione "pura", cioè non influenzata da tradizioni esterne con cui è venuto in contatto nel corso della storia, sfociando in non pochi tipi di sincretismo.

In questo caso staremmo parlando di una religione priva di un codice etico, dato che non avrebbe alcun tipo di comportamento considerato come negativo o positivo.

L'etica è bene che sia separata dalla religione. Soprattutto da una religione organizzata e con un capo spirituale ufficiale. Il rischio di conflitto di interessi è fortissimo.
Nessuna controindicazione invece se è una religione di pari, nella quale non esiste il principio di autorità.

Persino La Vey aveva una serie di comportamenti considerati inaccettabili e totalmente deprecabili (come ad esempio fare del male ai bambini).

Non che la circoncisione rituale praticata a sette anni faccia bene, neh?!?
http://tinyurl.com/66lx565
Per fortuna avviene una sola volta nella vita.

Ammetto anche di essere abbastanza curioso di sapere qual'è la religione che non creda in nessun essere sovrannaturale e\o guida.
Qual è.
Forse ti riferisci alle religioni non rivelate contrapposte a quelle rivelate. Nei commenti precedenti non ho parlato di esseri soprannaturali.
Il giainismo non è una religione rivelata. Sempre nella sua versione più "pura", escludendo i sincretismi.

Sulla bibbia hai ragione ho usato termini imprecisi. Non esattamente vietata, più che altro scoraggiata.

Non dimentichiamo che era un'epoca in cui, almeno in Italia, solo una minoranza sapeva leggere e scrivere correntemente in italiano (le uniche traduzioni pubblicate erano in italiano: non ne esistevano, per dire, in napoletano o in veneziano), e sarebbe stato così almeno fino al ventennio successivo il 1877 (legge Coppino).
L'impatto pratico che simili direttive avevano sui comuni cristiani era perciò minimo: latino o italiano non cambia, per capirlo bisognava essere istruiti. E pochi lo erano.
"latino o italiano non cambia, per capirlo bisognava essere istruiti. E pochi lo erano."

Ma per fortuna adesso è tutto diverso.
Maurizio

Già, la religione di oggi è la finanza e non ci capisce niente nessuno...

Comunque (scusate non ho letto tutto tutto) mi pare che Gesù parlasse di resurrezione dei corpi non di salvezza dell'anima: non mi pare proprio la stessa cosa :)

Inoltre (tanto per dire)credo che gli storici siano d'accordo che il cristianesimo del I sec sia stato molto diverso da quello istituitosi con la scelta dei testi sacri alcuni secoli più tardi. Mentre la maggior parte dei "fedeli" sono convinti che gli evangelisti e Paolo abbiano conosciuto Gesù..
Per geo

Comunque (scusate non ho letto tutto tutto) mi pare che Gesù parlasse di resurrezione dei corpi non di salvezza dell'anima: non mi pare proprio la stessa cosa :)

Dalla sua viva voce, ho trovato solo questo passaggio, dal Vangelo secondo Giovanni, 4:22: "Voi adorate quel che non conoscete, noi adoriamo quello che conosciamo, perché la salvezza viene dai Giudei". Negli Atti degli apostoli, 4:12, questa esclusiva, diciamo, razziale, cade: "In nessun altro c'è salvezza; non vi è infatti altro nome dato agli uomini sotto il cielo nel quale è stabilito che possiamo essere salvati". Qui è Pietro che parla.

A parte alcuni miracoli, di resurrezione dei corpi si parla esplicitamente solo in due passi degli Atti degli apostoli (17:31 e 24:15), nei quali è Paolo che parla. E soprattutto nel libro dell'Apocalisse di Giovanni. Gesù non ne fece mai menzione direttamente.

Inoltre (tanto per dire)credo che gli storici siano d'accordo che il cristianesimo del I sec sia stato molto diverso da quello istituitosi con la scelta dei testi sacri alcuni secoli più tardi.

Del cristianesimo del I secolo non sappiamo quasi nulla. Non ci sono giunti documenti scritti da contemporanei di una certa estensione, a parte i testi sacri (ma i codici più antichi giunti fino a noi sono molto posteriori). Bisogna fidarsi di quello che dicono gli scrittori del II, e soprattutto del III secolo.
Ho pubblicato una analòisi sulle foto lunari sul mio blog dove ho fatto una scoperta interessante sulla foto della roccia C


http://pianetax.wordpress.com/2011/07/11/strano-effetto-digitale/

se Paolo volesse commentarla

Albino
[quote-"pianetax"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/07/le-cose-che-non-colsi-20110708.html#c3510570110750320467"]
Ho pubblicato una analòisi sulle foto lunari sul mio blog dove ho fatto una scoperta interessante sulla foto della roccia C
[/quote]

Bravo pianetax! Hai scoperto che anche sulla Luna ci sono le collinette, e i relativi avvallamenti fra l'una e l'altra. Fantastico!
@ Albino.
Ho qualche nozione di fotografia; mi prendo l'onere di risponderti io, semplificando, invece di Paolo (se Paolo non si offende).
Se osservi il terreno in primo piano vedrai molti sassi e molte ombre degli stessi, ossia una certa "granulosita" ben evidente. Questa termina bruscamente in corrispondenza del bordo che tu segnali spippolando con IrfanView. NON è un effetto digitale bensì un effetto ottico: il terreno oltre la linea è molto più lontano (e più basso) dall'osservatore e la risoluzione (della pellicola allora, dei files oggi) non consente di registrare oggetti piccoli come i sassi e le ombre così distanti.
Il fatto che non si percepisca la distanza è causato dalla mancanza d'aria (sulla Luna non ce n'è) che non si interpone con le sue impurità tra oggetto e pellicola e non può causare gli effetti di diffrazione e/o riduzione del contrasto che siamo abituati a vedere nelle foto che (la maggior parte di noi) scattiamo sulla Terra.
La riga è un orizzonte di una probabile altura sulla quale l'astronauta è affacciato (o molto vicino, calcolando l'effetto di schiacciamento che l'ottica della fotocamera potrebbe avere provocato).

(ora una piccola provocazione amichevole, senza intenzioni bellicose:
"La lettera C, invece, è la terza dell'alfabeto e segue la A e la B, formando il trio ABC dal quale si dice: 'almeno l'ABC sallo'".
@ pianetax

Ancora con questa storia???? Suvvia, non è nemmeno più originale... È inutile che Le spieghiamo cosa in realtà siano i vari "misteri" che Lei osserva su codeste foto, tanto per Lei la nostra opinione non conta, visto che per Lei siamo "disinformatori"... Almeno abbia la decenza di NON farsi pubblicità su questo sito, è un po' come cercare di vendere foto di Mussolini alla festa dell'Unità...
Accademia

Ma solo quel visionario di Giovanni ha scritto su questo argomento?

Dovrò rinfrescare le mie fonti...ma stasera lo farò :)
Paul, su! Come potrebbe mai essere un pelucco la C sul sasso! Gli astronauti indossavano le tute: i peli non potevano cadere fuori e poi, ammazza! che razza di peli avevano... Aspetta! Adesso capisco: è un pelo di uno YETI lunare! Ovvio, come ho potuto non pensarci prima; sulla Luna l'escursione termica è amplissima e uno Yeti dovrebbe avere una pelliccia molto folta e spessa... Però, allora, la foto è stata scattata sulla Luna, quindi qualcuno c'è stato... Aspetta, no! Ci deve essere un'altra spiegazione...
@ Maurizio

Sì, una spiegazione c'è: visto che sulla luna non c'è terra ma POLVERE, ci dev'essere pure lanetta lunare, pellicine lunari, acari lunari... ACARI LUNARI??? Aspetta, ma allora C'È VITA SULLA LUNA!!!11!!11!11!!11UNDICI!!!
Per geo

Ma solo quel visionario di Giovanni ha scritto su questo argomento?

Se in un dizionario delle ricorrenze bibliche cerchi le parole salvezza, salvato, salvo, salvare, e relative forme flesse, trovi molti esempi sia nell'antico sia nel nuovo Testamento. L'unico passo in cui la frase è attribuita direttamente a Gesù è quello, tuttavia.

Dovrò rinfrescare le mie fonti...ma stasera lo farò :)

Perché stasera e non subito?
Acari lunari. Esistono archivi segretissimi che mostrano acari su quella che è chiaramente la superfice della Luna, probabilmente fotografati dagli astronauti. Trapelano pochissime immagini non autorizzate con acari singoli
http://tinyurl.com/nasagov-topsecret-img00688
http://tinyurl.com/nasagov-topsecret-img06932
o in mandria
http://tinyurl.com/nasagov-topsecret-img00095
Quello che appare evidente è che, essendo la gravità lunare molto bassa, gli acari raggiungono dimensioni pari a quelle di un pony. La Nasa non ha mai dichiarato nulla in proposito, ma la mancanza di speroni sulle tute lascia intendere che gli astronauti non siano autorizzati a cavalcarli.
Ah, si! Dimenticavo: ovviamente gli Acari lunari sono parassiti della pelliccia degli Yeti lunari. La loro esistenza non è documentata da foto (quelli marziani si, però: http://tinyurl.com/293nasv) ma solo da prove indirette come, appunto, i pelucchi sulle rocce e, appunto, le foto degli acari che li infestano. Speriamo restino dove sono.
@ Maurizio

Niente paura, la NASA già da tempo si è mobilitata per trovare una soluzione, e pare che l'abbia trovata
Tutti,

ho attivato la moderazione preventiva di tutti i commenti a causa di uno spammer e in previsione delle polemiche intorno all'11/9, di cui si avvicina il decennale. Sono rientrato da un weekend di vacanza, sto smaltendo la coda di commenti e di posta. Dettagli a breve.
"e in previsione delle polemiche intorno all'11/9, di cui si avvicina il decennale."

Capisco muoverti per tempo, ma mancano due mesi! o_O
Capisco muoverti per tempo, ma mancano due mesi! o_O

Mancano solo dodici giorni al dibattito con Sertes a Bologna.
@ ǚşå÷₣ŗẻễ

Ma tu hai una vaga idea di quanto tempo ci vuole per ricaricare le batterie degli impianti bioplasmatici???
"Ma tu hai una vaga idea di quanto tempo ci vuole per ricaricare le batterie degli impianti bioplasmatici??? "

Eh lo so, è lo stesso problema che frena la diffusione delle auto elettriche :D
Maurizio ed Albino: oltretutto in fotografia c'è un simpatico concetto che si chiama "profondità di campo" che è legato all'obiettivo ed al diaframma. Sempre semplificando, succede che gli oggetti fotografati sono a fuoco solo in una certa gamma di distanze.

Purtroppo chi è abituato alle compatte (a pellicola prima, digitali poi) o alle macchine "full auto" spesso non ha idea di queste cosette basilari. In modo "automatico" una fotocamera tende a mettere a fuoco tutto il possibile. Chi usa una di queste macchinette tende a non sapere nemmeno cosa sia la profondità di campo o la messa a fuoco, salvo poi incazzarsi con la fotocamera che "mette a fuoco il soggetto sbagliato".

Albino: prima di poter analizzare una fotografia dovresti sapere che cos'è una fotografia e come viene realizzata. Anche online trovi dei corsi abbastanza completi.
"Chi usa una di queste macchinette..."
'mbè? con il progresso tecnologico che c'è stato il risultato che si poteva ottenere nel '69 con una Hasselblad da 2Kg adesso lo ottieni con il tuo cellulare. Molto più figo, no? e la Hasselblad mica li manda gli sms. Sei vecchio.




(faccio troppo lo spiritoso, prima o poi qualcuno fraintenderà).