skip to main | skip to sidebar
96 commenti

Anche Fileserve e VideoBB “chiudono”

Fileserve e VideoBB sospendono il file sharing


L'autochiusura dei cyberlocker continua: dopo Megavideo e Filesonic, è il turno di Fileserve e VideoBB, stando ai miei test informali e a Nanopress e Newnotizie.

Rapidshare e MediaFire, altri due nomi importanti del settore, restano invece attivi, nonostante sia facilissimo trovarvi materiale che viola il copyright.


Supponiamo che la fuga dei cyberlocker continui: che si fa? Emule e Bittorrent? Torniamo ai tempi gloriosi dei newsgroup binari di Usenet, che oltretutto in Svizzera sarebbero legali come fonte di musica, film e telefilm? A qualcuno interessa una miniguida all'uso di Usenet per lo scambio di grandi file? Potrei scriverla, se mi date una mano.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (96)
Qualche ipotesi... L'FBI ha chiuso megaupload che ha i server a Hong Kong e il proprietario tedesco... Ho paura che non tocchino i prodotti made in USA altrimenti a youtube spetterebbe la stessa sorte...
Oramai nessuno si abbonerebbe più a un servizio di questi sapendo che rischia di perdere i soldi da un giorno all'altro. È normale che i gestori dei servizi decidono di "chiudere"...
La guida per Usenet sarebbe molto interessante, se hai tempo e voglia la gradirei molto :)
[quote-"michelelan"-"/2012/01/anche-fileserve-e-videobb-chiudono.html#c7890987780833276026"]
Qualche ipotesi... L'FBI ha chiuso megaupload che ha i server a Hong Kong e il proprietario tedesco... Ho paura che non tocchino i prodotti made in USA altrimenti a youtube spetterebbe la stessa sorte...
[/quote]

mmm.. non credo. youtube è "salva", perchè elimina i video che vengono segnalati per violazione del copyright.

cosa che megaupload e tutto il resto non ha mai fatto.
sì. la guida su usenet sarebbe incredibilmente interessante. :)
Che aiuto ti serve per la guida di Usenet? Io uso un newsreader da parecchio e posso occuparmi della parte "per utenti linux"! Nel caso la mia mail la hai!
ma usenet è a pagamento o sbaglio? non serve un abbbonamento ad un NSP? almeno così mi pareva tempo fa?
ne sapete qualcosa?
Io sapevo che i server fossero ANCHE in USA. Non avrebbero potuto far niente se fossero stati all'estero.
Tutte le informazioni su usenet sono ben accette!
Paolo se vuoi io ci sono, anche se Usenet oramai non la frequento da eoni.

Richiede un server d'accesso.. e di server usenet che consentono lo scambio di file binari grossi ce ne sono diversi, ma nessuno è gratis.
Guida Usenet molto gradita. grazie...
Secondo me stanno solo aspettando di vedere come si evolve la situazione e dopo che riaprirà Megaupload, in seguito riapriranno tutti
Paolo, anch'io sarei interessato alla guida Usenet.
Inoltre, per caso sai niente su anonyupload.com? Sembra un servizio interessante
Ma tu pensa quelli di crocko o filejunkie... o gli italiani di Jakfile.... aprono, sono piccolini. Chiudono MegaUpload con il 4% di banda totale di internet e dall'oggi al domani si trovano innondati di richieste e upload.
^_^

Sono curioso di vedere come finirà questa storia.

NB: qui c'è la lista dei siti come megaupload:
http://continuum-q.blogspot.com/search/label/dischi%20fissi%20virtuali%20pubblici
Mancano i siti russi e cinesi


Perchè è difficile tornare indietro: l'idea di guadagnare denaro con la pubblicità piaceva ai maniaci più duri del filesharing, e questo garantiva banda piena ai downloader (su torrent per esempio difficilmente si arriva a 700KB/s per tutta la durata di un download).
Perchè è dannoso tornare indietro: darknet e filesharing da un lato offre ottimi strumenti di non rintracciabilità, dall'altro usura i dischi il doppio più velocemente di un utente normale.
Perchè i cracker non vogliono fermare il giochino: la maggior parte delle botnet si costituiscono con il download di file bot di mmorpg, crack e programmi virtualizzati con fake setup (dal 2010 esistono pure questi). Niente botnet = niente attacchi = niente più proteste del movimento.... o quanto meno maggiori difficoltà nel costituire le botnet.

Il futuro è incerto. Forse passeranno alle darknet (Rshare, Ants, Mute, Stealthnet, RetroShare, freenet), forse ai motori di ricerca decentrati e condivisi come YaCy e siti web condivisi con p2p, oppure si creerà un modello di condivisione di account alla dropbox/OneSwarm o tutti si condivideranno magnet link sul social network degli anonuymous (Annon), Oppure riprenderanno vigore vecchi client cone torrent e emule (sempre che risolvano il problema delle cause milionarie a server e siti), oppure riprenderanno vigore i vecchi progetti Waste, OFF, I2P...

Certo è che su Megaupload 150 milioni di account premium c'erano...
Analogamente il 4% di banda internet che dall'oggi al domani sparisce e milioni di utenti che in una volta sola cambiano è qualcosa di epico fin'ora mai successo o successo veramente di rado nella storia di internet.
La chiusura spontanea di qualche "cyberlocker" è una manna dal cielo per altri: servizi tipo filejungle, uploadstation, mediafire (in versione pro) e altri vedranno salire alle stelle la richiesta.
Se sono furbi faranno un buon gioco e guadagneranno.
Paolo,
spiegati meglio per cosa ti serve la mano. Io non ne so niente di Usenet (l'avrò usato una decina di volte negli anni '90), ma se posso aiutarti a fare qualcosa, scriviti pure il mio nome.
Filserve mi ha ciulato 1500 file e un abbonamento appena rinnovato.
Beh, tutti sapevamo che sarebbe successo prima o poi. Paolo ti dimentichi sempre di citare il fatto che MU, FS e soci pagassero chi condivideva cose warez attraverso loro...
senza essere nostalgici Usenet alla fine tornerà, meglio essere i primi ad esserci
Ma fosse "l'effetto ACTA", la "gemella" europea (molto peggiore) della SOPA?

Non hai idea di quante voci stanno circolando a riguardo. Secondo me, è il caso di indagare un po'.
Andranno di moda i terabyte party...
beh... busseranno alla mia porta e dovrò seguire il coniglio bianco... (citazione da quel certo film)
[quote-"Kersal"-"/2012/01/anche-fileserve-e-videobb-chiudono.html#c4806807849696677666"]
Paolo ti dimentichi sempre di citare il fatto che MU, FS e soci pagassero chi condivideva cose warez attraverso loro...
[/quote]

Forse, più che dimenticarselo, non lo fa perché una cosa del genere puzza di bufala lontano un anno luce, come quella storiella riguardante Bill Gates, che pagherebbe la gente per spammare in giro una catena di Sant'Antonio a dir poco delirante.

Hai qualche prova a conferma di quello che affermi, che non sia un "me l'ha detto mio cuggino, mio cuggino"?
è ora di rispolverare i twilight (no vampiri)??
La guida è senz'altro gradita :) Non ho mai usato USENET.
Il risultato è che chi usava questi siti per piratare deve solo spostarsi su un'altro sito (intanto i files piratati hanno in genere un tempo di vita breve) mentre chi li usava per i propri dati rischia di perderli. Queste azioni, come al solito, colpiscono solo gli utenti onesti.
[quote-"Stefano - www.stefanocobucci.com"-"/2012/01/anche-fileserve-e-videobb-chiudono.html#c3482210787412658357"]
La chiusura spontanea di qualche "cyberlocker" è una manna dal cielo per altri: servizi tipo filejungle, uploadstation, mediafire (in versione pro) e altri vedranno salire alle stelle la richiesta.
Se sono furbi faranno un buon gioco e guadagneranno.
[/quote]

Davvero a nessuno viene il dubbio che questi altri servizi superstiti possano fare la stessa fine?
@axlman
È verissimo che questi sistemi di sharing pagavano in base al numero di download che facevano i tuoi files, legali o meno che fossero.
Megaupload aveva disattivato l'affiliate program da diverso tempo, filesonic&co l'hanno fatto subito dopo che l'FBI è intervenuta rendendo qualche giorno dopo i files scaricabili solo dall'upper stesso.
A me interesserebbe tantissimo una guida per Usenet!
@Maяcoooo
Twilight... da quanto tempo non sentivo questa parola con QUEL significato... il problema è che un Twilight moderno starebbe solo su un BluRay... se fosse così me lo prenderei subito un lettore!
"L'FBI ha chiuso megaupload che ha i server a Hong Kong e il proprietario tedesco... "

Alcuni dei server di Megaupload si trovano negli Stati Uniti, altrimenti l'FBI (che non è la polizia mondiale) non poteva certo intervenire.
E' cosa risaputa che gli uploaders erano pagati per i download che generavano sui vari Fileserve, Filesonic, etc. No, non l'ha raccontato mio cuggino, ma l'ho visto con i miei occhi. io stesso avevo accumulato circa 10$ che però non ho mai usato e facendo veramente pochissimi sforzi. Però i miei upload non erano per lucro ma solo per condividere. Non oso immaginare quanto guadagnano (anzi guadagnavano...) grazie a Fileserve e simili, quei blog che hanno (avevano...) migliaia di link e che generano (generavano...) un montagna di download.
dopo il ritorno di fairlight anche quello dei twilight... evviva i dvd recorder anni 90 (ok, la versione moderna dei videoregistratori)

hihihi
[quote-"ataru1976"-"/2012/01/anche-fileserve-e-videobb-chiudono.html#c6706144192956876373"]
@axlman
È verissimo che questi sistemi di sharing pagavano in base al numero di download che facevano i tuoi files, legali o meno che fossero.
[/quote]

[quote-"Francesco"-"/2012/01/anche-fileserve-e-videobb-chiudono.html#c7445137374451817322"]
E' cosa risaputa che gli uploaders erano pagati per i download che generavano sui vari Fileserve, Filesonic, etc.
[/quote]

Se permettete il concetto da voi espresso, a cui posso benissimo credere, è un bel po' diverso da quello che ho contestato, che era: "MU, FS e soci pagassero chi condivideva cose warez attraverso loro".
Che scritto così fa intendere che MegaUpload pagasse solo chi caricava roba illegale e istigando a caricare roba illegale.
Twilight..... Quanti ricordi! È con quei cd che ho conosciuto i migliori software della storia!
[mode vecchietto nostalgico on]

Bah! Ai miei tempi non esisteva né emule né bittorrent! Se volevi una canzone, prima andavi su Lycos, che aveva la ricerca dei file caricati sui server ftp, e ti trovavi la canzone mp3 che ti interessava.

Poi aprivi il download manager con protocollo ftp, incollavi il link e lo facevi partire.

E non è come ora, che con l'adsl una canzone la scarichi in un minuto! Nossignore! Il modem a 56k avevamo! E per non saturare la banda dovevi pure limitare la velocità! Voi giovinastri non sapete che patire si prova a scaricare un file di 4 MB a 2kB/s! Soprattutto quando ancora la connessione internet si pagava a scatti, come una telefonata urbana!

Ah, bei tempi, noi sì che dovevamo faticare per ottenere qualcosa! Mica come queste nuove generazioni che pretendono di avere tutto e subito!

[/mode vecchietto nostalgico off]
salve ragazzi, vorrei sapere se usenet è a pagamento e se questo servizio qui nel link

http://www.xsusenet.com/#1

è veramente gratuito al 100%. non ho ben capito se è anche questo usenet.

avevo sentito parlare di usenet anni fa, ma piuttosto male perché mi avevano detto che si trovava di tutto ma non in italiano.
è vero questo?
UUUUU i... Twilight!!!!
cosa son passati, 15 anni?
(diobono quanto sono veeeeecchio :( )
Dopo aver letto il commento di "The Q." si sono detto: "Se mi chiamassi Sara, comincerei a correre!"

Arriverà il giorno che useremo tutti Skynet.
Visto che siamo su un blog che sventa anche presunti complotti io la butto li.. Eliminando il cloud e l'accesso diretto a video e files la gente sarà costretta a tornare ai vecchi metodi di stoccaggio dei dati: gli hard disk!
In questi mesi il prezzo dei dischi è raddoppiato causa inondazioni in Thailandia e conseguente danneggiamento delle fabbriche.. conosco tantissime persone che hanno smesso di scaricare film e serie tv (tanto a cosa serve comprare un disco da un Tera l'anno se non per scaricare film in hd da 5 / 10 GB) perchè si potevano guardare in streaming.. Tornare ad emule / torrent per tante persone significa anche intasare i computer e necessità di acquistare spazio locale (invece che in rete) rimettendo in moto anche il mercato degli hard disk!! (In realtà non penso al complotto di eventuali aziende che commerciano hard disk ma è un ragionamento che mi è venuto in mente lo stesso inerente ai vari effetti informatici di questo fenomeno )
Guarda caso giusto diversi mesi fà rileggendo la storia di emule su wikipedia, mi domandavo come era possibile che il vecchio concetto di sharing si fosse spostato sui veloci megaupload e company.
Alla fin dei conti, su emule e derivati il vantaggio era evidente:
-Si trovavano file introvabili
-La rete non poteva venir distrutta

Ora invece mettendo nelle mani di uno tutti i nostri saperi, siamo finiti che con un banale colpo di mano il castello è crollato su se stesso.

Secondo me sarebbe meglio tornare al vecchio concetto di file sharing, sarà anche più lento (ma anche no, oramai l'adsl odierna è notevolmente più veloce di 7 anni fà) ma trovi sempre tutto.
Il futuro sarà lo scambio di chiavette USB per posta :-)
@axlman
Ti bastava google, ma se vuoi "mio cuggino" ti manda il copia incolla del programma affiliate di Filesonic ;) (l'italia è fascia B)

FILESONIC: guadagni ogni 1000 download
Dimensioni A B C D
1-50 MB $7.00 $5.00 $2.00 $1.00
51-100 MB $10.00 $7.00 $4.00 $2.00
101-250 MB $16.00 $14.00 $8.00 $3.00
251-400 MB $25.00 $19.00 $14.00 $4.00
401-1024 MB $30.00 $23.00 $18.00 $6.00
1025+ MB $35.00 $25.00 $20.00 $8.00
Riporto anche qui un commento, venutomi alla notizia che Anonimous vuole attaccare Facebook:
-------------
Quindi i V per Vendemmia attaccherebbero Zucky, uno dei più noti ladri di codice ed idee altrui, interessato da una causa di copyright miliardaria e con il quale ha fondato un impero (del valore di 2 miliardi di dollari mai sequestrato dall'FBI) di portata superiore a Megaupload?
E cosa succederà di fronte a questo scontro?! Verrà prodotto il film "The Social Network 2" seguito del film dell'anno scorso con cui Hollywood vanterà milioni di dollari di mancati guadagni perchè i V per Vendemmia difendono i MU per Download illegale.

Ammetto che la situazione inzia ad essere parossistica
^_^
Dal 25 pronta ?'alternativa?
http://passionegeek.altervista.org/blog/ecco-il-portale-che-sostituira-megaupload-e-megavideo-sara-disponibile-dal-25-gennaio/
Torneremo alla cara, vecchia e sempre valida sneakernet...
http://uploadbox.com/
chiude il 30 gennaio

egoshare e shareonline.biz sono migrati...

ugotfile.com fermo in manutenzione da tempo imprecisato

filecrown.com pagina bianca

exoshare.com dominio svutato

video.mixturecloud.com e transitfiles.com offile - non raggiungibile

bbye
SockShare.com chiuso

hotfile pagina bianca. Hotfile era già coinvolto in una causa per violazione dei diritti d'autore ed era stato costretto dal giudice a fornire i dati dei maggiori uploader al sito di materiale illegale.

duckload.com impossibile contattare il server

dushare.com impossibile trovare il sito

upfile.in impossibile trovare il sito

byfiles.com search engine che ora non c'è più, pagina bianca

Finish
Che roba... Pure il sito di TNTvillage ora è tutto 'forbidden'...
Voglio vedere l`FBI a chiudere i server in Russia o Cina... e con google translator siamo a cavallo. Non vedo grossi problemi. Da fastidio pero` che molti dei server di Megaupload NON fossero in USA, ed essendo registrato in Hong Kong uno non si aspetterebbe una chiusura, se non dalle autorita` cinesi, ma forse vale la pena fare un double check dell`azienda prima di fare un contratto..
leggete qui per favore

http://www.informarexresistere.fr/2011/10/31/la-siae-multa-i-bambini-di-chernobyl-cantando-hanno-violato-diritto-dautore/#axzz1kOn73MOg

è assurdo ma è vero o è una bufala???
il gruppo anonymous ha lasciato un messaggio in francese e inglese sul loro sito anonyupload. questo il testo:

"Paypal a cloturé notre compte.
Donc, nous ouvrirons Vendredi, car sans argent, nous ne pouvons acheter des serveurs et de la bande passante. Ayez confiance ! Ce site n'est pas une arnaque. Merci !
Chaque user aura accés à un compte FTPs, où il pourra transférer et partager des fichiers.
Pour votre sécurité, notre infrastructure sera en dehors de la juridication des USA ( RU, UKR .. ) "

in sostanza dice - per chi non sa il francese - che paypal ha chiuso il loro conto e pertanto devono aprire venerdì. i loro server dovrebbero essere localizzati in Russa e Ucraina.
A quando un manuale per Hackintosh? :P
Era quasi vero anche nel caso di Rapidshare, fino a un anno e mezzo fa, e sempre col meccanismo dei contatti generati. Non si veniva pagati in soldi contanti ma in "crediti" che servivano a rinnovare l'abbonamento premium gratuitamente. Poi è cambiato tutto, e di recente mi sembra di ricordare degli annunci che pubblicizzavano, come metodo di guadagno (non so però se in soldi o in credits), il procurare nuovi abbonati premium, immagino tramite le inserzioni sui siti pieni di link.
Senza fare nomi (va a finire sennò che si pensa che voglia far pubblicità) per scaricare con usenet ci vuole un abbonamento ad un newsserver che permetta l'acceso ai binaries e un account in un servizio di indicizzazione di .nzb, altrimenti diventa un casino cercare la roba ed unire i vari "pezzi" che compongono chessò un video. Quest'ultimo account/abbonamento costa veramente poco o nulla, mentre l'accesso ai newserver per scaricare non costa poco specie se si vuole banda illimitata e connessioni SSL . Certo si trova TUTTO, senza fake, con "controlli di qualità" fatti dagli utenti e ovviamente si scaricare senza nessun tipo di coda o rallentamento.
@Nardo86

ehm... anche il cloud ha bisogno dello stesso numero di hard disk (ben più costosi degli hd domestici), non è che scrivono i dati sul ghiaccio...
@2012Magnus
Anonymupload non ha nulla a che vedere con anonymous.
@Gwilbor:
[mode Yorkshireman on]
Bah! Ai miei tempi non esisteva né emule né bittorrent!

Lusso! Ai miei tempi si metteva la cassetta da 90 minuti dentro una piastra, il cd dell'amico nel lettore e si sincronizzava a mano tutto premendo pausa e play su entrambi!

[mode Yorkshireman off]
ragazzi non è per mettervi premura ma è il terzo messaggio che scrivo - credo - non è che qualche anima pia potrebbe rispondermi. il link che ho postato di usenet è gratuito? qualcuno sa dirmi di più. qui è scritto tutto in olandese!

un'altra cosa: ma come mai usenet, utorrent e emule non vengono censurati? voglio dire: questi chiudono interi siti, mettono in galera tutti quanti e non toccano i p2p?
@ 2012 Magnus,
è una bufala, lo trovi scritto nei commenti dell'articolo che tu stesso hai linkato.
Nel 2006 c'è stata una festa organizzata per i bambini biello russi, è vero che c'è stato un controllo SIAE, è vero che no era stata richiesta l'esenzione per attività sociale, ma non è arrivata nessuna raccomandata e la multa è stata di 25 euro, prontamente pagata dagli organizzatori che hanno ammesso la loro dimenticanza. Nessuno ha interrotto la festa oppure ha agito come walker texas rangers. Bastava leggere...
2012 Magnus: se viene da informarexresistere c'è la certezza matematica che sia una bufala. Non verificano le notizie.
Lucy: perchè i programmi di p2p non si basano (quasi) mai su server centralizzati che puoi bloccare.
Ecco le cifre di MegaUpload fonte tomshw.it

[QUOTE]
Intanto negli Stati Uniti i servizi di hosting che avevano siglato un contratto con Megaupload iniziano a leccarsi le ferite. Carphatia Hosting ad esempio forniva [B]uno spazio dati di 25 petabyte e 1000 server [/B]dislocati sul territorio statunitense. L'olandese Leaseweb invece 630 server in Europa. Senza contare PayPal che gestiva ogni pagamento effettuato dagli utenti e quelli verso gli hosting provider statunitensi: il transato tra novembre 2006 e luglio 2011 ha superato i 110 milioni di dollari.[/QUOTE]
Non riesco ad immaginarmeli 25 petabyte ... 25.000 terabyte, 25 milioni di gigabyte.
Come sono fatti 25 milioni di gigabyte?!
Credo che con l'aria che tira comincerò a supportare il progetto GNUNet.
Guide di Usenet in inglese ce n'e' parecchie:

http://torrentfreak.com/how-to-use-usenet-a-beginners-guide/

http://web.appstorm.net/how-to/personal-media/appstorms-beginners-guide-to-usenet/

In breve: per un uso frequente c'e' bisogno di un Usenet Provider.
Le tariffe vanno da pochi dollari a parecchie decine di dollari/mese.
Il costo dipende come al solito dal volume di download/upload, velocita, retenzione ecc...
Esempio: uno dei piu' grossi provider, Giganews, parte da 5$/mese per 5 gb/mese. Con 15$ arrivi a 50 gb/mese ecc...
un'altra informazione se permettete! una mia amica mi ha detto che di megaupload non gli interessa molto tanto lei scarica files da mirc.
ma mirc non è un servizio per chattare? si possono trovare files anche lì?
e parliamo di film ovviamente.
@Lucy

Da quello che ho visto, si tratta di un normalissimo provider, quindi a pagamento,
e le offerte non sembrano particolarmente vantaggiose.

"ma come mai usenet, utorrent e emule non vengono censurati? voglio dire: questi chiudono interi siti, mettono in galera tutti quanti e non toccano i p2p?"

Con certi p2p ci stanno provando a mettere in galera tutti quanti :-)
Con Usenet e' molto piu' difficile, perche' a differenza di certi servizi p2p il tuo IP puo' essere visto solo dal provider. Inoltre, sempre a differenza di certi p2p, scaricare da Usenet non significa automaticamente sharing (condividere i contenuti con altri downloader).
Dal punto di vista legale questo e' un bel vantaggio.
25 petabyte sono circa 25mila di queste scatolette.
Costano appena un paio di milioni di euro, comprati al dettaglio.
25 petabyte corrispondono anche ad appena 14 tonnellate di questi aggeggini :-)
Si MIRC è un servizio per chattare in cui è facile essere hackerati.
^_^

E' uno dei più vecchi sistemi di download per il trasferimento se non erro ftp di file dagli utent di una chat a chi fa il download.
E' meno sicuro di un client p2p emule o torrent.
Sarebbe come creare una stanza hamachi con condivisione di cartelle (od altra rete VPN) od una chat skype (protocollo voip) in cui chattare ed al tempo stesso trasferirsi i file

Stanno partendo alla grande i servizi cloud. Dropbox il più famoso, ma esistono delle interessanti alternative in risposta ad una domanda di Paolo (+ o - ma dove andiamo ora che megaupload è chiuso).

Owncloud, cloud drive gratuito ed opensource
http://owncloud.org/

megacloud di una società italiana
http://www.megacloud.it/it
512Gigabyte a testa gratuito in forma privata e con canone a pagamento per fomule di sharing

vmware cloud computing (archivio o calcolo distribuito?! boh )
http://www.vmware.com/solutions/cloud-computing/index.html
servizio con major a pagamento


Gnunet, initial release 2001...
Io non l'avevo mai sentito.

bbye
[quote-"Verzasoft"-"/2012/01/anche-fileserve-e-videobb-chiudono.html#c1299883818941122168"]
@Nardo86

ehm... anche il cloud ha bisogno dello stesso numero di hard disk (ben più costosi degli hd domestici), non è che scrivono i dati sul ghiaccio...
[/quote]
ehm... no, uno storage (metti anche decine di hard disk, non so quante server farm hanno) da 1TB megavideo è accessibile a milioni di persone.. gli stessi contenuti a livello locale richiedono milioni di hard disk, uno per ogni utente
Lusso! Ai miei tempi si metteva la cassetta da 90 minuti dentro una piastra, il cd dell'amico nel lettore e si sincronizzava a mano tutto premendo pausa e play su entrambi!

Eh, hai voglia.
Cominciai mettendo il registratore vicino all'altoparlante della TV (mi feci così le signe di Happy Days, Candy Candy, Quark, Spazio 1999, Tre Nipoti e Un Maggiordomo, e tanti altri, il più delle volte con in sottofondo rumore di piatti). Poi venne la copia diretta da vinile.
Quando misero sul mercato i registratori con due musicassette ci sembrò di essere nel 2000.
ma che fine ha fatto Paolo? è intento a scrivere la guida per usenet?
Sono raffreddatissimo e senza voce, e questo mi rallenta parecchio.
guarisci presto.
@Antoniomeopata

@ 2012 Magnus,
è una bufala, lo trovi scritto nei commenti dell'articolo che tu stesso hai linkato.
Nel 2006 c'è stata una festa organizzata per i bambini biello russi, è vero che c'è stato un controllo SIAE, è vero che no era stata richiesta l'esenzione per attività sociale, ma non è arrivata nessuna raccomandata e la multa è stata di 25 euro, prontamente pagata dagli organizzatori che hanno ammesso la loro dimenticanza. Nessuno ha interrotto la festa oppure ha agito come walker texas rangers. Bastava leggere...


ok, questa è la tua versione, e il fatto che in un commento ci sia scritto che è una bufala per me ha lo stesso valore (potenzialmente zero) di un articolo di un sito che non conosco e di cui non conosco la reputazione, soprattutto se la fonte della smentita è la SIAE stessa, parte in causa nella vicenda.

Ben più peso do a quanto scrive il nostro Paolo, che, appena si ripiglia dagli acciacchi (GWS!), pregherei di ricontrollare l'articolo dell'espresso che linka in un suo post, che ho letto non molto tempo fa e ho preso per buono.

Questo è il post di Paolo in cui si cita la vicenda dei bambini Bielorussi.
http://attivissimo.blogspot.com/2011/10/siae-pagare-per-mostrare-le-pubblicita.html

Questo l'articolo dell'Espresso linkato nel post, ad esempio dell'idiozia del comportamento della SIAE.
http://espresso.repubblica.it/dettaglio/blitz-della-siae-alla-festa-multati-i-bimbi-di-cernobyl/1374048
mirc, o meglio il protocollo IRC è stato uno dei primi servizi di download "punto a punto" chiamiamolo. Molto vagamente somiglia a FTP con la differenza che non è il client a richiedere il file, ma il "server" (che in realtà è il client del vostro interlocutore) a spedirlo.
E' praticamente come chiedere a qualcuno un file tramite Messenger o altro IM a qualcuno..

"hackerati" no, essere diciamo intercettati è un pò più facile, ma relativamente: se becchi la connesisone già aperta è difficile capire cosa stai trasferendo.. Non so attualmente se il sistema DCC supporti le connessioni criptate (tipo SSH), comunque se googlate "irc DCC" trovate un sacco di cose :D

I problemi sono la scomodità di configurare il tutto, poichè normalmente i firewall non digeriscono particolarmente bene le connessiono dirette e la necessità di trovare qualcuno che abbia il vostro file. In genere ci sono delle "stanze" o canali in cui richiedere le liste dei file dei singoli utenti, canali il più delle volte ad accesso limitato. Non c'è un servizio di ricerca.. Però ci si trova(va?), ma sono anni che non ci bazzico, un sacco di materiale di animazione giappa. IRC ed il DCC son stati per anni il sistema di download più diffuso per grossi file con connesioni dialup, ancora *prima* di Napster e WinMx e compagnia cantante..
mai usato usenet, e sinceramente non ho proprio voglia di tornare a irc e mettermi in query, spero che non li kiudano tutti i siti come FS altrimenti la guida a usenet mi farebbe molto comodo :-(
Twilight , IRC , Modem a 56k .. mancano le bbs e la rete fidonet e l'operazione nostalgia e' completa ! Grazie ragazzi !
@martinobri:
Quando misero sul mercato i registratori con due musicassette ci sembrò di essere nel 2000.

Senza contare il grande avanzamento tecnologico del rilascio automatico della pausa nella piastra delle cassetta quando premi play sulla piastra a fianco o premi play sul lettore cd.

Comunque la mia era una citazione di questo: http://www.youtube.com/watch?v=Xe1a1wHxTyo
:-D
E i fileserver via IRC? :D
Reporter: fido e le BBS mi mancano, i modem costavano troppo per me all'epoca. :D
Ah, il mio primo modem era un 28.8, altro che 56k, quelli erano fantascienza.
http://www.forbes.com/sites/davidthier/2012/01/24/is-this-the-real-reason-why-megaupload-was-shut-down/

Intanto Forbes si domanda quali siano le reali ragioni che hanno portato a chiudere Megaupload
Qualche anno fa Henry Ford disse:
"C'è vero progresso solo quando i vantaggi di una nuova tecnologia diventano per tutti".

Questo solo per dire che da oggi i programmi di compressione MP3 sono diventati potenzialmente tutti strumenti del demonio:

UE firma l'ACTA: guerra termonucleare alla pirateria

Così io non posso più duplicare i miei cd, regolarmente acquistati e non rubati, sul mio smartphone per ascoltarli, via bluetooth, in auto; atto di per sé legale nel paese in cui vivo.

Ps: Henry Ford era un tipo un po' strano con idee alquanto bislacche,razziste e xenofobe ma in confronto agli squali di oggi era un signore.
sta cosa l'ho letta tempo fa credo sia vera ma non ne sono sicuro.

in via teorica se una persona ha in casa più di un lettore dvd non potrebbe vedere lo stesso dvd su tutti questi ma dovrebbe usarne uno per ogni dvd. se per esempio voglio vedermi titanic in dvd nel lettore in camera da letto per vedermi lo stesso film anche in salone dovrei comprare un'altra copia di titanic da usare esclusivamente con quel registratore.
se poi ho un altro registratore pure nella casa al mare allora devo comprare una terza copia pure lì.
Altra cosa: negli anni '80 ci si interrogò se fosse lecito o meno registrare film o telefilm dalla tv o se non costituisse anche questa una violazione del diritto d'autore.

queste due notiziole le ho apprese da un amico finanziere.
Non so se mi ha detto delle balle o se cose simili sono vere.
Mi ha detto anche che nella polizia postale in tutta Italia ci sono solo 5 agenti a vigilare sulla sicurezza internet in Italia a cui vanno aggiunti i carabinieri e i finanzieri per un totale di quasi 100 individui impegnati ogni giorno a scovare pedofili, malintenzionati o - raramente - pirati informatici.
@motogio

"Così io non posso più duplicare i miei cd, regolarmente acquistati e non rubati, sul mio smartphone per ascoltarli, via bluetooth, in auto; atto di per sé legale nel paese in cui vivo."

in Italia è legale solo se non elimini i sistemi anticopia presenti nella quasi totalità dei cd che acquisti. Quindi - in buona sostanza - è vietato nel 99% dei cd musicali che acquisti.
Ma quanti bei risultati in google se si mettono le parole irc e hacking.

Paolo, invece di una guida potresti fare una Ezine ... raffreddore permettendo.

PS. per Paolo:
http://youtu.be/hShY6xZWVGE
(buona guarigione)
2012 magnus: mi spiace per il tuo amico finanziere ma ha detto una cavolata. In casa tua puoi avere quanti lettori vuoi e guardarci tutto quello che ti pare.

Quello che non puoi fare è farti una copia di un DVD di un film per ogni lettore che possiedi. Ora, non so se è cambiata la regolamentazione, ma fino a 2 anni fa era consentito custodire UNA SINGOLA copia di un DVD o CD a scopo di archivio, purchè fosse dimostrabile il possesso del disco originale (tipicamente, custodia con bollino SIAE). Questa pratica della "copia dentro la custodia dell'originale" era molto comune tra i DJ (prima del crollo di prezzo degli hard disk). Ora francamente non so come si faccia, anche perchè i file musicali scaricati legalmente non hanno il "bollino" ed alcuni nemmeno il DRM.
L'articolo su ACTA di Tom's hardware è vagamente impreciso (ettepareva) sull'AGCOM. La delibera che si attende NON riguarda il Copyright MA l'obbligo di rettifica, basta guardare il sito dell'AGCOM.

Di ACTA invece non dicono praticamente nulla. Ho anche guardato i link e ho trovato qualcosa su eff.org. Anche qui, la cosa è piuttosto vaga (si parla addirittura di "accordi segreti") e ci sono solo delle ipotesi, ovviamente spaventevoli. Per quanto mi riguarda penso che inizierò a usare TrueCrypt/PGP. Già, in questo modo le MIE proprietà intellettuali avranno una salvaguardia dalla copia e quindi..
@ 2012 Magnus
sta cosa l'ho letta tempo fa credo sia vera ma non ne sono sicuro.
...
queste due notiziole le ho apprese da un amico finanziere.
Non so se mi ha detto delle balle o se cose simili sono vere.

Domanda: l'hai letto che i DVD vanno usati uno per lettore oppure te l'ha detto un amico finanziere? :)

Questo l'articolo 71-sexies, comma 1, della legge sul diritto d'autore :
È consentita la riproduzione privata di fonogrammi e videogrammi su qualsiasi supporto, effettuata da una persona fisica per uso esclusivamente personale, purché senza scopo di lucro e senza fini direttamente o indirettamente commerciali, nel rispetto delle misure tecnologiche di cui all'articolo 102-quater.

Sostanzialmente, o esistono sistemi prestabiliti che mi impediscono di utilizzare il DVD su più supporti (ad esempio nel caso dei videogiochi che richiedono connessione continua ad internet) oppure io ho tutto il diritto di usare il DVD su quanti lettori voglio. ;)
Avevo scritto un commento, ma ho pasticciato mentre lo scrivevo. :) Oltre ad aver confuso due risposte, temo che il "sei volte" in latino che avevo scritto abbia attivato il filtro antispam, vista l'assonanza con una parola inglese facilmente censurata.
Concettualmente è sempre possibile effettuare una copia privata purchè analogica (registrando il suono delle casse dello stereo o riprendendo lo schermo o il televisore) purchè fatta da soli.

Per quanto riguarda la presunta legge sull'utilizzo di una copia per lettore DVD, il sunto è che non esista, fatte salve eventuali protezioni che inibiscano l'uso in casi particolari.
Allora ragazzi, riguardo la questione di magnus:

io ho un dvd originale del film "la nona porta". Il film è in inglese e in italiano, comprensivo di menù e di sottotitoli. Quando lo inserisco mi parte sempre in lingua inglese perché il file .ifo credo sia corrotto, di conseguenza la lingua è bloccata.
L'unico modo che ho per vedere il film è fare una copia con dvd fab decrypter deselezionando la lingua inglese e lasciando quella italiana.
Per fare questo però devo necessariamente rimuovere la protezione che nel caso specifico è ARccOS usato insieme ad un CSS.

lo posso fare oppure no?
@lucy:
lo posso fare oppure no?

Legalmente no. Se il DVD non funziona correttamente devi fartelo sostituire dal distributore contattandolo, non puoi smanettarci sopra.
il dvd l'ho comprato in edicola diversi anni fa. Che dovrei fare? di sicuro l'edicolante non se lo riprende. il distributore è cecchi gori group, attualmente in liquidazione. cosa faccio? scrivo all'amministratore coatto di liquidazione e gli chiedo se me lo sostituisce?
vedi il punto è che per fare una copia impiego 15 minuti, per trovare l'amministratore liquidatore mi tocca andare a Firenze, tentare di contattarlo, farmi ridere in faccia perchè non potrà mai sostituirmelo oppure spendere una quarantina di euro e ricomprarmelo come BD (blue ray) oppure girare per tutte le città della regione e di mezza roma e cercarmi un'altra copia del film legale.

ecco in questi casi io considero la pirateria una cosa buona e giusta, allo stesso modo considero la pirateria una cosa altrettanto giusta in ambito editoriale.
Sto cercando un libro, da 10 anni fuori catalogo. non lo posso reperire in formato elettronico perché ci sono solo versioni pirata, non lo posso comprare usato perché non si trova, lo posso chiedere in prestito in biblioteca ma non posso fotocopiarlo.
vorrei sapere chi danneggio se lo fotocopio visto che il libro è fuori catalogo e fuori produzione da 10 anni??
cosa dovrei fare in questi casi!
io in questo ho lasciato perdere visto che non era poi tanto importante ma in altri casi non saprei...
[quote-"2012 magnus"-"/2012/01/anche-fileserve-e-videobb-chiudono.html#c8874963935831656971"]
in Italia è legale solo se non elimini i sistemi anticopia presenti nella quasi totalità dei cd che acquisti. Quindi - in buona sostanza - è vietato nel 99% dei cd musicali che acquisti.
[/quote]

Dove vivo io è legale (Art. 39a Protezione dei provvedimenti tecnici) e non sono così sicuro che in Italia sia vietato se fatto per un uso privato.

Naturalmente se ascolti i detentori dei diritti d'autore tutto è vietato; ma non sempre è vero.

Ad esempio una piccola perla che ho trovato sul contratto di licenza software per iTunes al cap 9:

Vi impegnate inoltre ad accettare di non utilizzare il Software Apple per alcuno degli scopi vietati dalla legge degli Stati Uniti, inclusi, senza limitazioni, lo sviluppo, la progettazione, la fabbricazione o produzione di armi nucleari, chimiche, biologiche o missili.

Se Ahmadinejād ha un iPod è fregato :-)
@lucy:
vorrei sapere chi danneggio se lo fotocopio visto che il libro è fuori catalogo e fuori produzione da 10 anni??

Appoggio totalmente il tuo ragionamento. Lo stesso problema si presenta nel mondo dei videogiochi (facendo nascere sia il fenomeno dell'abandonware, sia quello degli emulatori).
Una delle maggiori assurdità del copyright è la sua durata. Che senso ha continuare a far pagare per prodotti di oltre 15-20 anni fa, considerando che le vendite sono, dopo tutto quel tempo, scese tantissimo?
Sarei molto interessato alla guida per Ueset, così come tanti altri utenti hanno già segnalato nei commenti..

La aspettiamo con ansia ;)