skip to main | skip to sidebar
123 commenti

Luna: nuova foto dello sbarco [UPD 2012/03/11]

Sonda fotografa il sito del primo allunaggio a risoluzione mai vista


L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

Credit: NASA/GSFC/Arizona State University

La sonda Lunar Reconnaissance Orbiter sta fotografando la Luna dal 2009. Pochi mesi fa la sua orbita è stata modificata per scendere temporaneamente a circa 20 chilometri di quota: il risultato è una serie di immagini dei siti degli allunaggi delle missioni Apollo risalenti a più di quarant'anni fa. Quella che vedete qui sopra è la migliore immagine mai ottenuta del luogo del primo sbarco sulla Luna, quello dell'Apollo 11 di Neil Armstrong, Buzz Aldrin e Michael Collins, avvenuto fra il 20 e il 21 luglio del 1969. Maggiori dettagli tecnici sono disponibili in questo articolo sul mio blog Complotti Lunari.

La stessa sonda aveva già realizzato immagini di questo sito, ma mai con questa risoluzione. Si vedono, ancora più nitidamente che in passato, la base del veicolo di allunaggio (LM), rimasta sulla Luna perché usata come piattaforma di lancio, gli strumenti scientifici e persino la telecamera che riprese la prima escursione dell'umanità su un altro corpo celeste. Risaltano anche le sottili, ingarbugliate linee scure tracciate dai passi degli astronauti, ancora intatte perché sulla Luna non c'è vento o pioggia che le cancelli. Almeno non per i prossimi dieci o ventimila anni.

Questo è quello che sappiamo fare. O meglio, questo è quello che avevamo il coraggio, l'ingegno e lo spirito di fare quattro decenni fa. Come dice con grandissima eloquenza Neil DeGrasse Tyson al Senato degli Stati Uniti, per far crescere una nuova generazione di giovani scienziati, tecnici e ingegneri che costruisca il nostro futuro, che crei posti di lavoro non esportabili, non bisogna dare l'ordine di costruire ponti o vascelli: bisogna far sì che i giovani siano liberi di ascoltare il richiamo naturale degli oceani sconfinati dell'universo. Il resto, con poca spesa, viene da sé.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi.
Siate civili e verrete pubblicati, qualunque sia la vostra opinione: gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE: l'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo sito. Ciò significa che per poterla visualizzare senza problemi dovete assicurarvi che il vostro browser (tramite l'azione di qualche estensione, tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o altri programmi di protezione (antimalware, tipo Kaspersky) non la blocchino per qualche motivo e inoltre che sia permesso accettare i cookie da terze parti.
Commenti
Commenti (123)
Albino.... ALBINOOOOO........
Mi piace soprattutto l'ultima riflessione. Ci vuole una spinta Kennediana per la mia generazione, sono d'accordo.
che figata!

Il resto, con poca spesa, viene da sé.
diciamo che le missioni Apollo non sono state propriamente "con poca spesa" ;-)
Wow, 20 km sono davvero pochi! Come mai questa scelta di far scendere a bassa quota la sonda? Lo scopo era proprio fotografare i siti di allunaggio? Scendere così tanto significa che poi bisogna risalire con conseguente consumo di carburante e di questi tempi bisognerebbe risparmiare :)
La prova concreta che siamo riusciti ad "inquinare" anche la luna? di certo una delle più interessanti fotografie della luna che io abbia mai visto, ma continuo a non capire perché non si riesca a scendere nei dettagli come con le fotografie terrestri, cioè vista la capacità dei satelliti che orbitano la terra, che permettono di avere foto cosi dettagliate da poter visualizzare anche i veicoli, non si possa fare anche con la luna marte o altri pianeti? forse non si vuole? non credo sia solo un problema tecnico...
Paolo riesci gentilmente a pubblicare un link con la foto in alta risoluzione?
Grazie!
Non ha parlato solo al Senato, quel giorno :-D

http://pic.twitter.com/rsmiCRQC

:-)
Per uno come me (o come te, o tanti altri) che quello sbarco lo ha vissuto in diretta TV, questa foto e' fantastica, e commovente insieme.
"Ma si vede lontano un chilometro che è stata fatta con paintbrush..."

OPPURE

"Questo non dimostra che gli Americani siano stati sulla luna. Potrebbe essere la foto di una sonda automatica e le impronte tracce di un rover che blablablabla... nanomughi... Russia... Kubrick... la "C" sul sasso... Van Halen... Deep Purple... blablabla..."

OPPURE

"Quella non è la Luna. E' Nibiru."

OPPURE

"Focca la bindella avevo torto marcio! Vuoi vedere che sulla Luna di siamo andati per davvero?"

Nella speranza che questa foto convinca qualcuno dei "25 non-lettori" di questo blog, auguro a tutti un buon weekend.

Grazie a Paolo per la passione e dedizione che ci mette, permettendomi di sognare ancora un po' e contemporaneamente pensare che forse, ma forse, c'è ancora speranza per il genere umano.
Letteralmente spettacolare! Questa missione si sta rivelando sempre più ben eseguita e perfettamente funzionante.

Stavolta si riescono a vedere anche le 'zampe' del LEM, cosa che risultava un po' difficile nelle precedenti immagini! Bel lavoro!
P.S. Piccolo refuso sul nome di Collins.
Siccome vorrei condividere i pensieri di deGrasse anche con i miei familiari ed amici, che non conoscono l'inglese, ho cercato di fare una traduzione in italiano dell'audizione.

Siccome non ho mai fatto il traduttore, mi sono tenuto sul generico, è quindi una libera traduzione.

Avrei però piacere se qualcuno più esperto potesse darci un'occhiata e correggere le eventuali magagne più evidenti.

Trovate il documento su google doc qui, modificabile da chiunque con il link:

https://docs.google.com/document/d/13jPR21GRmJn-XbwH3WyKmfsYslvkGS_npi_SV3dwbCw/edit
Paolo, ti spiace postare un link agli originali in HD?

Grazie!
Bello, bellissimo!
Peccato per i soliti che verranno subito a scrivere le solite scemenze.
Si sono allontanati veramente poco! C'e' una foto dal terreno che riassuma le posizioni degli strumenti?
grazie Paolo !
Ancora non ho capito quali siano le obiezioni (perché ovviamente ci saranno) dei lunacomplottisti messi di fronte a queste foto. Francamente non ho né il tempo né la voglia di andarmele a cercare in mezzo alle loro discariche. Qualcuno potrebbe farmi un rapida sintesi? Photoshop? O che altro?
Assolutamente fantastico... e come non essere d'accordo col commento di Paolo ?
se fosse possibile provare con assoluta certezza la veridicita' di questa foto, escludendo ogni possibile falsificazione, questa sara' la "tomba" di qualsiasi ipotesi complottista... non che ce ne fosse realmente bisogno ovvio ;-)
emozionante ...... vedere le righe nere delle orme degli astronauti non ha prezzo
Waw!!!!
Paolo riesci per favore a pubblicare un link con la foto a dimensione intera?
Grazie in anticipo
La foto è palesemente un falso! Non ci sono scie bianche sulla luna con sopra scritto 50 m! E nemmeno tutte quelle frecce e sigle! Si vede benissimo che sono state aggiunte dopo! :D
Immagini come queste emozionano e non poco!
Fabrizio
Bellissimo!

Un refuso e una precisazione.

Refuso; Colliins con due i.

Precisazione; la frase di Neil DeGrasse Tyson è una citazione modificata di Saint-Exupéry:

Se vuoi costruire una nave, non radunare uomini solo per raccogliere il legno e distribuire i compiti, ma insegna loro la nostalgia del mare ampio e infinito.
"machèstaddì, nun lo vedi che so' tutti fotomontaggi?"

(detto dal nonno del mio compagno di classe, a Roma, anno di grazia 1976, davanti ad un documentario tv che mostrava le foto delle missioni apollo. Il primo lunacomplottista non si scorda mai.)
Ma dai... Primo...??? Falafel per tutti. Offro io!
Ma ovviamente, Paolo, sono tutte balle. I resti sono stati spediti sulla Luna senza equipaggio. Anzi no, in realtà la Luna è un modello di gesso a grandezza naturale, che si trova all'interno della Terra Cava.

James: i satelliti terrestri non danno immagini più definite di queste. Forse non hai idea delle dimensioni degli oggetti che stanno fotografando. Guarda il righello in basso, il LM è grande all'incirca 5 metri, che è più o meno la dimensione di un'auto di grossa cilindrata.
[quote-"martinobri"-"/2012/03/luna-nuova-foto-dello-sbarco.html#c2920623078194404129"]
Precisazione; la frase di Neil DeGrasse Tyson è una citazione modificata di Saint-Exupéry:

Se vuoi costruire una nave, non radunare uomini solo per raccogliere il legno e distribuire i compiti, ma insegna loro la nostalgia del mare ampio e infinito.
[/quote]

Ma che brutta e insipida traduzione.

La frase originale era questa:

"Si tu veux construire un bateau, ne rassemble pas tes hommes et femmes pour leur donner des ordres, pour expliquer chaque détail, pour leur dire où trouver chaque chose... Si tu veux construire un bateau, fais naître dans le cœur de tes hommes et femmes le désir de la mer."

:-)
Come mai questa scelta di far scendere a bassa quota la sonda?

Per ottenere una mappatura lunare a risoluzione maggiore.

"During the period Aug. 10 to Sept. 6, 2011, the LRO orbit was adjusted by making it more elliptical. Two station-keeping maneuvers on Aug. 10 lowered LRO from its nominal altitude of ~50 km to an altitude that dipped as low as nearly 21 km (periapsis) as it passed over the moon's surface.

The spacecraft remained in this elliptical orbit for 28 days, long enough for the moon to completely rotate. This allowed full coverage of the surface by LROC's WAC (Wide Angle Camera). At the end of the cycle (Sept. 6, 2011), the spacecraft returned to its nominal 50 ±15 km near-circular orbit with another set of station-keeping maneuvers.

The main goal of the low-orbit lunar month was to obtain WAC coverage of the nearside mare at an average pixel scale of 50 m (or better). At the lowest altitudes, the LROC WAC pixel size decreases to < 40 m from the usual 75 m. High resolution imagery was also obtained by the NAC (Narrow Angle Camera) of LROC. "


Lo scopo era proprio fotografare i siti di allunaggio?

No. C'era da fotografare tutta la superficie e quindi c'erano anche i siti d'allunaggio, come ciliegina sulla torta.


Scendere così tanto significa che poi bisogna risalire con conseguente consumo di carburante e di questi tempi bisognerebbe risparmiare :)

Sì, ma fa parte del piano della missione.
continuo a non capire perché non si riesca a scendere nei dettagli come con le fotografie terrestri

Perché LRO non è un satellite spia e non c'è nulla da spiare sulla Luna. LRO fotografa alla risoluzione utile per gli scopi esplorativi scientifici. Di più sarebbe uno spreco.

Ovviamente chi sente il bisogno di risoluzioni ancora maggiori è libero di finanziare una missione apposita :-)
per chi chiedeva il supermega file di questa meraviglia:

http://wms.lroc.asu.edu/lroc_browse/view/M175124932LR

navigabile e zoomabile a piacimento
Si sono allontanati veramente poco!

Ordini precisi. Era la prima missione, non si voleva rischiare.


C'e' una foto dal terreno che riassuma le posizioni degli strumenti?

Sì, moltissime. Sto cercando di preparare un articolo in proposito.
se fosse possibile provare con assoluta certezza la veridicita' di questa foto

Assoluta, no. Ragionevole oltre ogni dubbio, sì. Studia la missione LRO e capirai perché.
"Ancora non ho capito quali siano le obiezioni (perché ovviamente ci saranno) dei lunacomplottisti messi di fronte a queste foto. "

Di fronte a qualsiasi singola evidenza si puo' trovare un gran numero di obiezioni. Senza un atteggiamento aperto e autocritico, e' impossibile (e sarebbe anche sbagliato) imporre la verita'. Se tu pensi che c'e' gente che ancora crede che la terra e' piatta...

E allora? Come si fa?

Si fa che si lavora a monte, per la diffusione del metodo scientifico, nelle scuole, nelle universita', nella societa' civile. Il problema non e' il singolo complottismo (che fa parte del nostro unicum) ma la crescita intellettuale della gente.

@James:
"vista la capacità dei satelliti che orbitano la terra, che permettono di avere foto cosi dettagliate da poter visualizzare anche i veicoli, non si possa fare anche con la luna marte o altri pianeti? forse non si vuole? non credo sia solo un problema tecnico..."

Caro James, i fondi per la scienza sono limitati. Per aggiudicarsi i fondi una missione spaziale c'e' una lotta senza quartiere. Un telescopio del calibro di Hubble Space Telescope per fare un monitoraggio ad altissima risoluzione dei siti Apollo o anche della Luna nel suo complesso (parlo di 10-20 cm di risoluzione) non avrebbe alcuna possibilita' di successo perche' la verita' e' che in ambito scientifico del complottismo non gliene frega assolutamente niente a nessuno.. Ne parlavo ieri con alcuni colleghi dell'osservatorio in cui lavoro e la gran parte, gente che mangia exoplanet e star formation a colazione non ne sapeva assolutamente nulla di nulla. Perche' a un professionista basta leggere 3 papers per rendersi conto se c'e' qualche svista, figuriamoci se una cosa assurda come questa sarebbero sfuggite alle torme di "famelici" astronomi che le leggono da diverse decadi...

Considera inoltre che l'iniezione in orbita lunare costa un sacco di carburante. Payload "pesanti" richiederebbero vettori enormi e costosissimi, roba del calibro di un Ariane. A che pro? Se realizzi un telescopio di questa classe, tanto vale metterlo in L2, come avverra' con il JWST, che orbitera' a 1.5 milioni di km dalla Terra, e osservare cose interessanti in condizioni ottimali. Un'orbita lunare soffrirebbe del riverbero, richiederebbe continue correzioni, non avrebbe accesso a parte del cielo e ci sarebbe la necessita' di ruotare continuamente il telescopio . Ma lo sai quante proposte di osservazione vengono fatte che realmente interessano e quante vengono accettate a causa dei limitatissimi mezzi a disposizione?

L'unica ragione di questo stunt di LRO a 20 km di altezza e' che consente di capire con maggiore chiarezza dove e in quali condizioni vennero raccolti quella ineguagliata sorgente di informazione che sono i vari campioni lunari, di cui e' ancora in corso l'analisi. Il complottismo NON e' e non sarebbe potuto essere un motivo per assumersi la responsabilita' di una manovra che presenta comunque rischi elevati. Se infatti qualcosa non dovesse funzionare (un'accensione o uno spegnimento non cronometrici dei motori) si potrebbe arrivare ad una collisione con il satellite.

Stessa cosa per Marte. Una mappatura a lunghezza d'onde ottiche ad altissima risoluzione del suolo marziano non e' cosi' fondamentale da giustificare una missione ad hoc.
Paolo riesci per favore a pubblicare un link con la foto a dimensione intera?

Quella che ho postato è la foto a risoluzione intera (1000 x 1000 pixel).

Sto cercando di trovare il tempo di scrivere un articolo con tutti i link alle info.
Souffle,

Qualcuno potrebbe farmi un rapida sintesi?

Guarda, mi sentirei sporco al solo parlarne. Ma sono certo che Luogocomune o Albino Galuppini sapranno illuminarti :-)
Tutti,

refuso corretto, grazie!
Precisazione; la frase di Neil DeGrasse Tyson è una citazione modificata di Saint-Exupéry:

Esatto. Tyson cita proprio Saint-Exupéry come fonte della frase.
Il Lupo,

i satelliti terrestri non danno immagini più definite di queste

Per quel che ne so, i satelliti spia hanno risoluzioni nettamente superiori. Leggono le targhe delle auto o i titoli dei giornali.

Quelli a media risoluzione, intendo.
Ma che brutta e insipida traduzione.

Invece di criticare e basta, che ne dici di offrirne una migliore? :-)
Pianetax,

il tuo commento è stato respinto perché non hai ancora risposto alla domanda che ti ho fatto.

Devo ripeterla?

Guarda che non sono stupido. Se qualcuno cerca di eludere la risposta a una mia domanda perché non è capace di rispondere senza ammettere di avere delle convinzioni idiote e insensate, non gliela faccio passare liscia.

E la mia tolleranza per gli idioti è notoriamente molto, molto bassa. Specialmente per i complottisti lunari.
@Paolo: "Per quel che ne so, i satelliti spia hanno risoluzioni nettamente superiori. Leggono le targhe delle auto o i titoli dei giornali."

Che mi risulti si tratta di una... bufala. Il satellite spia a maggiore risoluzione noto (se ne conosci altri sarei curioso di sapere a quali ti riferisci) e' 'Image Intelligence' (IMINT).

http://www.fas.org/irp/imint/resolve5.htm

la FAS e' la Federation of American Scientists.

Tra l'altro per leggere le targhe delle auto (ad esclusione di queste :) ) sarebbe necessario avere l'obiettivo tilato di almeno 45 gradi, il che equivale ad una ulteriore riduzione della risoluzione angolare del 30% (non includendo l'effetto della maggiore massa d'aria incontrata).

Per avere una risoluzione di un paio di cm servirebbe un'ottica di diametro 5 volte maggiore, a parita' di elementi orbitali. Cosa altamente improbabile perche' il piu' grande specchio mai inviato in orbita e' quello di Herschel (3.5 m) e le difficolta' che si stanno avendo con JWST (specchio composito) sono talmente grandi che e' improbabile che una qualche agenzia abbia gia' inviato segretamente in orbita qualcosa di simile, come invece accadde con HST.

un saluto
@ Paolo
"E la mia tolleranza per gli idioti è notoriamente molto, molto bassa. Specialmente per i complottisti lunari."

Paolo, ma tu credi davvero che siamo andati sulla Luna?
Oh, really? :-)
pgc,

Che mi risulti si tratta di una... bufala

Molto interessante, grazie! Io ero rimasto a un famoso scivolone di un militare che, durante una testimonianza pubblica, aveva parlato dei satelliti che citi come "media risoluzione". Ma forse è un depistaggio o un semplice lapsus. Il tuo link contiene in effetti obiezioni molto sensate.
Precisazione; la frase di Neil DeGrasse Tyson è una citazione modificata di Saint-Exupéry:

Esatto. Tyson cita proprio Saint-Exupéry come fonte della frase.


Lo sospettavo. Ma non capendo l'inglese, non ho potuto controllare.

@ Motogio: grazie. Sai anche di preciso da dove è tratta? In rete se ne dicono tante.
[quote-"Paolo Attivissimo"-"/2012/03/luna-nuova-foto-dello-sbarco.html#c2612558821355101658"]
Invece di criticare e basta, che ne dici di offrirne una migliore? :-)
[/quote]

È un po' complicato perché l'aforisma citato da martinobri, e anche la mia versione, non è di Saint-Exupéry anche se chi ha scritto quella frase si è ispirato al padre del Piccolo Principe; per essere un po' più precisi al capitolo LXXV di una sua opera postuma:

Citadelle

Ritornando in tema: uno dei tanti errori dei sovietici fu proprio quello di ordinare di costruire vascelli per conquistare la Luna, con uno dei loro micidiali piani quinquennali, senza invogliare gli scienziati e i tecnici coinvolti a condividere il sogno di raggiungere la Luna.
[quote-"Paolo Attivissimo"]
Pianetax,

il tuo commento è stato respinto perché non hai ancora risposto alla domanda che ti ho fatto.[/quote]
LOL Ecco, cosa avevo scritto? :D
Bravo Paolo, ben fatto!
Jekron,

hai inviato lo stesso commento tre volte. Hai notato l'avviso "i commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore"? :-)

Purtroppo invece di cancellare i due superflui mi è scappato il clic di cancellazione anche sul terzo. Sorry!
Quello che noi pensiamo come immagine satellitare (ovvero quello che ci da Google Maps/Google Earth) ad alta risoluzione sono in realtà ortofoto da fotogrammetria aerea, che usano degli aerei o elicotteri attrezzati con telecamere particolari, montate sotto la fusoliera.
E se pensate che in questo modo non sia possibile avere fotografie di posti sensibili (tipo basi aeree), sappiate che le quote alle quali si può sorvolare una base aerea attiva come Ghedi, sono di 3000 piedi, ovvero circa 1000 metri, più che sufficienti a fare fotografie molto dettagliate!
@ Motogio: grazie; sai se esiste una traduzione italiana di quell'opera?
La frase più comprensibile che mi dà il traduttore automatico è

Ma devo portare agli uomini il pendio verso il mare.
E io crescere più in modo dell'albero, più legato in profondità.
@Gimmo
Forse con "immagine a dimensione intera" intendevi tutta l'immensa foto che contiene quel particolare? Eccola:
http://wms.lroc.asu.edu/lroc_browse/view/M175124932LR
Il landing site si trova appena sopra la metà, a sinistra di un grande cratere.
[quote-"martinobri"-"/2012/03/luna-nuova-foto-dello-sbarco.html#c5015942349195923438"]
@ Motogio: grazie; sai se esiste una traduzione italiana di quell'opera?
[/quote]

Purtroppo in rete non c'è ma forse puoi trovare il libro in qualche biblioteca; la Edizioni Borla di Roma ha in catalogo una sua traduzione:

Cittadella
@paolo ops, chiedo scusa per il multiplo invio
Sintetizzo la domanda: da googlemaps si riesce a vedere, ad es, il nome della compagnia di un aereo al terminal del kennedy. Come mai un tale dettaglio non è possibile con la sonda LRO che è a 20 km di altezza? Mi pare una strana scelta visto che un "macchina fotografica satellitare" di quel livello esiste già, a meno che per le foto "ravvicinate" di googlemaps non esista un googleplane sulla falsariga della googlecar. Manadre una LRO con una "macchina" con un dettaglio così basso rspetto a qualcosa che già esiste mi pare uno spreco...
Potete tranquillamente linkarmi un articolo specifico per l'eventuale spiegone!
@camicius
Grazie per la precisazione!
@tutti
ciao volevo chiedervi come mai gli oggetti sulla foto hanno un aspetto quasi irreale, sembrano come disegnati. Anche i crateri ingannano il mio occhio e mi sembrano rilievi.
E' un problema del mio monitor o è normale che sia così?

NON sono lunacomplottista, grazie per la spiegazione.
@jekron
La risposta c'era già, pochi messaggi indietro:

"Camicius ha commentato:
Quello che noi pensiamo come immagine satellitare (ovvero quello che ci da Google Maps/Google Earth) ad alta risoluzione sono in realtà ortofoto da fotogrammetria aerea, che usano degli aerei o elicotteri attrezzati con telecamere particolari, montate sotto la fusoliera. "
Una mappatura a lunghezza d'onde ottiche ad altissima risoluzione del suolo marziano non e' cosi' fondamentale da giustificare una missione ad hoc.

Quanto sarebbe bello però ritrovare il povero Beagle disperso ;)
My 2 cents

"Si tu veux construire un bateau, ne rassemble pas tes hommes et femmes pour leur donner des ordres, pour expliquer chaque détail, pour leur dire où trouver chaque chose... Si tu veux construire un bateau, fais naître dans le cœur de tes hommes et femmes le désir de la mer."

Traduzione "aderente al testo", come diceva la mia prof.

Se vuoi costruire un battello, non radunare uomini e donne per dar loro ordini, per spiegare ogni dettaglio, per dire dove trovare ogni cosa... Se vuoi costruire un battello, fai nascere nel cuore degli uomini e delle donne il desiderio del mare.

Certo, si può fare di meglio, ad es. forse in questo contesto "bateau" potrebbe significare nave, e "tes hommes et femmes" ha questo aggettivo che è difficile da rendere, che ne dici motogio?

Grazie Paolo, ci regali come al solito foto stupende.
Beh una possibile motivazione per delle foto ad altissima risoluzione della Luna e di Marte, sarebbe quella di trovare i siti d'atterraggio migliori e più sicuri per le future missioni spaziali con equipaggio.
Il ritrovamento di Beagle 2 e la messa in soffitta dei luna complottisti sarebbe solo una ciliegina sulla torta.
Paolo Attivissimo: effettivamente si, i satelliti spia si: per curiosità ho guardato un pò in Rete e ho letto che lo facevano già 30 anni fa.
Io però intendevo quelli accessibili al "grande pubblico" tipo quelli usati per le immagini di Google Earth o di rilevazione geografica.
Giocasa: *credo* che dipenda dal fatto che sono molto illuminati dal Sole. Se ci fai caso anche le ombre sui crateri sono molto nette e scure.
Ho letto da qualche parte che le "fotocamere" delle sonde sono piuttosto diverse da quelle tradizionali, quindi potrebbe dipendere anche dalle caratteristiche della fotocamera..
@giocasa
La percezione del concavo-convesso può giocare degli scherzi.
http://www.segnalidivita.com/illusioni/illusione_ottica/due-sfere-soluzione.htm
Molto spesso i crateri possono sembrare rilievi o viceversa.
Mentre guardi la foto prova a pensare che la luce viene da est (destra), quindi le ombre vanno verso sinistra.
Onanistic geeks only, please click here and here

se ne sconsiglia la visione a un pubblico immaturo.
@Il Lupo della Luna, @Diego Cuoghi

Grazie!
"Sintetizzo la domanda: da googlemaps si riesce a vedere, ad es, il nome della compagnia di un aereo al terminal del kennedy."

mi fai un esempio?

"Come mai un tale dettaglio non è possibile con la sonda LRO che è a 20 km di altezza? Mi pare una strana scelta visto che un "macchina fotografica satellitare" di quel livello esiste già, a meno che per le foto "ravvicinate" di googlemaps non esista un googleplane sulla falsariga della googlecar. Manadre una LRO con una "macchina" con un dettaglio così basso rspetto a qualcosa che già esiste mi pare uno spreco...
Potete tranquillamente linkarmi un articolo specifico per l'eventuale spiegone!"

Ciao Jekron,

Si puo' verificare tutto con qualche facile calcolo...

La massima risoluzione angolare di un'ottica e' determinata da due elementi: la lunghezza d'onda usata e il diametro della "lente" (pupilla, specchio, etc.) di ingresso. Non esiste alcuna "macchina fotografica satellitare" in grado di raggiungere una risoluzione maggiore di quella possibile, come si dice, "in diffrazione".

Per calcolarla: angolo risolto (in radianti) = 1.22 * (lunghezza d'onda) / (diametro lente d'ingresso). Questo risultato e' un limite superiore, perche' la risoluzione di un sistema ottico reale e' molto piu' bassa di questa. La "macchina fotografica" usata da LRO per le foto ad alta risoluzione (LRO - NAC) ha una lente di diametro D=195 mm. La lunghezza d'onda va da 320 a 690 nm (nanometri). Usando il canale a lunghezza d'onda piu' breve, esprimendo tutto in metri e convertendo il risultato in arcsec si ottiene a = 1.22 * 320E-7 m / 0.195 m ~ 0.5 arcsec. Questo equivale a poter distinguere, alla distanza di 20 km, due punti che distano tra loro d = a * 20.000 m = 40 cm.

Se ora vai al link che ho fornito sopra vedrai che la risoluzione angolare di questa camera, che "pesa" 1.2 kg ed ha le dimensioni di una compatta (16 x 11 x 4 cm!) e' data per 0.5 metri circa. Compatibile col valore calcolato. L'LLLR experiment, che e' appena al di sopra della risoluzione della foto, e' circa 65 x 65 cm (non so la misura esatta, ma l'area e' ~0.45 m2).

Come vedi, ancora una volta e' tutto compatibile e alla NASA sono stati bravi a non farsi beccare. Se hai seguito il discorso, avrai visto che non c'e' niente di rocket science :) in queste cose... Spero di non avere fatto errori "nella fretta" (si dice sempre cosi' per pararsi il c**o).
[quote-"bubbalù"-"/2012/03/luna-nuova-foto-dello-sbarco.html#c1128787233493294021"]
Se vuoi costruire un battello, non radunare uomini e donne per dar loro ordini, per spiegare ogni dettaglio, per dire dove trovare ogni cosa... Se vuoi costruire un battello, fai nascere nel cuore degli uomini e delle donne il desiderio del mare.
[/quote]

Più che bene bubbalù anche se io sostituirei battello con vascello.

Nella vera frase originale Saint-Exupéry parlava di costruire un "Navire"; un battello adatto alla navigazione marittima.

Già che ci siamo provo a tradurre la vera frase originale; ma è un impresa un po' ostica quindi abbiate pazienza :-)

"Créer le navire ce n’est point tisser les toiles, forger les clous, lire les astres, mais bien donner le goût de la mer qui est un, et à la lumière duquel il n’est plus rien qui soit contradictoire mais communauté dans l’amour".

"Creare un vascello* non è tessere le vele, forgiare i chiodi, leggere gli astri, ma piuttosto donare il gusto del mare che è solo uno, e alla luce di questo niente è più contraddittorio ma tutto è comunitario nell'amore".

Ma è una frase tolta da un contesto più ambio e filosofico che detta così non significa poi molto; come poi si sia trasformata in quella che noi tutti conosciamo è un mistero.

*Sono un montanaro e non so se vascello è il termine più corretto.
[quote-"pgc"-"/2012/03/luna-nuova-foto-dello-sbarco.html#c8262982155996580211"]
Onanistic geeks only, please click here and here

se ne sconsiglia la visione a un pubblico immaturo.
[/quote]

Bellissime, grazie per i link :)

La prima mi ha strappato un sorriso, la fisheye sul RCS anteriore mi ha dato l'impressione come fosse una macro ad una delle "narici" :)

Le altre sono altrettanto sensazionali (non avevo mai visto le parti meccaniche interne di un Orbiter, tipo i servoattuatori degli SSME).

Nonostante la fine del programma, l'Orbiter del STS rimarrà sempre una macchina dannatamente affascinante...
Per tutti: piccola spiegazione di come funziona la "macchina fotografica" di LRO (e poi capirete perché ho messo le virgolette).
In realtà non esiste un sensore CCD come quelli che sono ad esempio all'interno delle macchine fotografiche. Con un sensore di una normale macchina fotografica e una buona ottica dalla distanza di 25 km sicuramente si vedrebbero vari particolari, ma si otterrebbe una immagine di una zona e basta che conterrebbe delle seppur minime distorsioni ai bordi, distorsioni generate dall'ottica. In questo caso invece il sensore di LRO è composto unicamente da una unica fila di detettori (5000 pixel) che scansionano lungo l'asse sn->dx della foto che vediamo, mentre la risoluzione verticale è fatta dal movimento del satellite lungo la sua orbita. Anche a causa di ciò la risoluzione è quella che è, anche se è ben più che bastevole per ottenere una altimetria e una risoluzione più che idonea per individuare eventuali nuovi punti di atterraggio in caso di una futura missione lunare. La tipologia dell'acquisizione dell'immagine è chiamata "push broom" (lo scopettone del bidello, credo renda bene l'idea) ed è per capirsi, la medesima modalità di acquisizione d'immagine degli scanner o delle fotocopiatrici.
Luca Favaro: i complottisti purtroppo non smetteranno di esistere nemmeno se li porti sulla Luna e ce li sbarchi in costume da bagno.
@giocasa: ciao volevo chiedervi come mai gli oggetti sulla foto hanno un aspetto quasi irreale, sembrano come disegnati. Anche i crateri ingannano il mio occhio e mi sembrano rilievi.
E' un problema del mio monitor o è normale che sia così?"

dell'effetto ottico dei crateri ti e' stato gia' risposto: dipende dal fatto che di solito la luce che illumina le cose viene dalla parte alta del campo visuale, mentre in questo caso viene dal basso il che ci induce a pensare che tra le due soluzioni (quella del cratere e quella della gibbosita') la seconda sia quella giusta. D'altra parte non siamo abituati a incontrare di frequente.

Per quanto riguarda l'irrealta', e' dovuta al fatto che gli strumenti usati da LRO (e anche il post-processing) tendono a sfruttare tutta la dinamica possibile della ccd nelle condizioni tipiche di un panorama lunare. Le componenti di metallo, dipinti di bianco o riflettenti, tenderanno quindi a saturare. Di converso l'ombra di un oggetto elevato come il modulo di discesa risultera' completamente nera.

http://www.nasa.gov/mission_pages/LRO/news/apollo-sites.html
errata corrige (Paolo se puoi cancellare l'intervento precedente te ne sarei grato...).

@giocasa: ciao volevo chiedervi come mai gli oggetti sulla foto hanno un aspetto quasi irreale, sembrano come disegnati. Anche i crateri ingannano il mio occhio e mi sembrano rilievi.
E' un problema del mio monitor o è normale che sia così?"

dell'effetto ottico dei crateri ti e' stato gia' risposto: dipende dal fatto che di solito la luce che illumina le cose viene dalla parte alta del campo visuale, mentre in questo caso viene dal basso il che ci induce a pensare che tra le due soluzioni (quella del cratere e quella della gibbosita') la seconda sia quella giusta. D'altra parte non siamo abituati a incontrare crateri di frequente lungo il nostro cammino sulla Terra...

La sensazione irrealta' e' invece dovuta al fatto che gli strumenti usati da LRO (e anche il post-processing) sono calibrati per sfruttare tutta la dinamica possibile della ccd nelle condizioni tipiche di un panorama lunare. Le componenti di metallo, dipinti di bianco o riflettenti, tenderanno quindi a saturare, mentre l'ombra di un oggetto elevato come il modulo di discesa risultera' completamente nera.

http://www.nasa.gov/mission_pages/LRO/news/apollo-sites.html
e l'errata corrige contiene piu' errori dell'originale. Scusata...
@ Paolo Attivissimo
Grazie per le risposte.
A chi chiedeva il link della foto originale:

http://lroc.sese.asu.edu/data/pr/tiff/M175124932LR.tif

A questo indirizzo scaricate il dinosauro intero. Sono 1'224 mb di immagine.
Da buon francofono non posso che confermare la versione di bubbalù.

Per "bateau" va bene "nave". D'altra parte "navire", in Francia l'avrò sentito cinque o sei volte in tutta la mia vita...

Il "tes" [tuoi] riferito ad "hommes et femmes" è probabilmente legato al fatto che ci si rivolge a qualcuno occupante un ruolo di comando o ad un individuo rappresentante la sua comunità...

P.S. Foto eccezionale!
Guardate che non possiamo paragonare i satelliti spia in orbita terrestre con i satelliti lunari... i primi sono pesantissimi, in orbita bassa e di breve durata. Per metterne in orbita intorno alla Luna ci vorrebbe poco meno di un Saturno V... e chi paga le spese ? Mazzucco ? Oltretutto non sarebbero lo stesso contenti... i signori 'complottisti'...
@ Adanedhel
Un francofono con un nome da Númenóreano... :)
...e venne il giorno in cui un parcheggiatore lunare chiese alla NASA un bilione di miliardi di dollari di parchimetro arretrato per il modulo lunare lasciato lì....
[quote-"onigate"-"/2012/03/luna-nuova-foto-dello-sbarco.html#c5300073569260421052"]
...e venne il giorno in cui un parcheggiatore lunare chiese alla NASA un bilione di miliardi di dollari di parchimetro arretrato per il modulo lunare lasciato lì....
[/quote]

Bah, con quello che costa il suolo lunare mi pare che ci siano gli estremi per contestare la fattura :D
@motogio
"Si tu veux construire un bateau, ne rassemble pas tes hommes et femmes pour leur donner des ordres, pour expliquer chaque détail, pour leur dire où trouver chaque chose... Si tu veux construire un bateau, fais naître dans le cœur de tes hommes et femmes le désir de la mer."

Pura poesia.


@PGC
"Che mi risulti si tratta di una... bufala. Il satellite spia a maggiore risoluzione noto (se ne conosci altri sarei curioso di sapere a quali ti riferisci) e' 'Image Intelligence' (IMINT).
http://www.fas.org/irp/imint/resolve5.htm"

Credo ci sia anche l'italianissimo sistema Cosmo Skymed, ma non è ottico.

@PGC
Only for geek :D
Sbav Sbav

@Punteruolo
Sarebbe da comprare l'acro giusto, quello che contenga il giacimento di elio-3 più ricco!
Manuel: "Credo ci sia anche l'italianissimo sistema Cosmo Skymed, ma non è ottico."

Non e' nemmeno una rete di satelliti spia.
[quote-"pgc"-"/2012/03/luna-nuova-foto-dello-sbarco.html#c3744505098491138171"]
Manuel: "Credo ci sia anche l'italianissimo sistema Cosmo Skymed, ma non è ottico."

Non e' nemmeno una rete di satelliti spia.
[/quote]

Ma è un sistema "duale", ovvero una parte è operata dalle Forze Armate e una parte è civile.
Cosa ci fanno secondo te le Forze Armate? Spionaggio o volontariato? :)

http://www.cosmo-skymed.it/en/index.htm

E comunque la risoluzione migliore è 1m.
Strano che l'oceano del freddo costi meno... Dovrebbe essere dove vi sono più probabilità di trovare del ghiaccio...

Domanda per Paolo. Ma la NASA e gli USA, possono vantare qualche diritto legale sulla luna? Così per curiosità.
> Come dice con grandissima eloquenza Neil DeGrasse Tyson al Senato degli Stati Uniti

Da quando leggo i Rage Comics non riesco più a prenderlo sul serio

XD
Sulla luna NON ci siamo andati. Prova ne è che Armstrong non ha mai scritto "I AM HERE" o "NEIL WAS HERE" sulla sabbia lunare, e dire che non ci sono onde marine in grado di cancellare la scritta! :-)
Scherzi a parte, mi sai dire perchè la luna appare più grande all'orizzonte? L'atmosfera terrestre la ingrandisce? o è pura illusione?
mi sai dire perchè la luna appare più grande all'orizzonte? L'atmosfera terrestre la ingrandisce? o è pura illusione?

Illusione di percezione. Se la misuri, ti accorgi che non cambia dimensione. Info.
Ma la NASA e gli USA, possono vantare qualche diritto legale sulla luna? Così per curiosità.

No. C'è un trattato internazionale apposito, per cui i corpi celesti non sono rivendicabili. Un po' come l'Antartide.
Ma la NASA e gli USA, possono vantare qualche diritto legale sulla luna? Così per curiosità.

No. C'è un trattato internazionale apposito, per cui i corpi celesti non sono rivendicabili. Un po' come l'Antartide.
No. C'è un trattato internazionale apposito, per cui i corpi celesti non sono rivendicabili. Un po' come l'Antartide.

Quindi i tizi che vendono terreni sulla Luna in realtà non stanno vendendo nulla, a quanto mi pare di capire, e in futuro i loro eredi, qualora sia possibile il viaggio regolare sul satellite non potrebbero rivendicare un bel nulla.
Grezzo,

Quindi i tizi che vendono terreni sulla Luna in realtà non stanno vendendo nulla, a quanto mi pare di capire, e in futuro i loro eredi, qualora sia possibile il viaggio regolare sul satellite non potrebbero rivendicare un bel nulla.

Esatto. Per vendere devi essere per prima cosa proprietario, altrimenti è come vendere la fontana di Trevi :-)
@Punteruolo
Non voglio credere che ci sia gente che compra quelle concessioni. Non esistono e se mi mostri una concessione vuol dire che è falsa e te la sei creata tu!
Ovviamente se fa pe ride
Tecnicamente mi sembra che quel fattore di scala non sia compatibile con quella immagine del suolo lunare, questo a prescindere dal complotto. Comunque, caro Paolo, complimenti per la tua attività. Enzo Di Giacomo endigiacomo@gmail.com
Claudio: "Ma è un sistema "duale", ovvero una parte è operata dalle Forze Armate e una parte è civile.
Cosa ci fanno secondo te le Forze Armate? Spionaggio o volontariato? :)"

Hai ragione, Claudio. Semplicemente non lo sapevo...
Camicius ha commentato:
"Quello che noi pensiamo come immagine satellitare (ovvero quello che ci da Google Maps/Google Earth) ad alta risoluzione sono in realtà ortofoto da fotogrammetria aerea, che usano degli aerei o elicotteri attrezzati con telecamere particolari, montate sotto la fusoliera."

EEhh? E chi mai dovrebbe farsi carico di acquistare ed operare l'enorme flotta di migliaia di aerei ed elicotteri, che sarebbero necessari per coprire virtualmente tutta la Terra????? E chi mai darebbe a questa flotta il permesso di sorvolare e fotografare zone anche segretissime, come ad esempio le installazioni di lancio dei missili balistici in Arabia Saudita?????

Le foto di Google Earth erano in origine ottenute utilizzando i satelliti civili della serie Landsat (in orbita per la mappatura delle risorse naturali e il monitoraggio dei fenomeni meteorologici), ma in seguito si è passato ai satelliti (anch'essi benintesi civili) della serie Spot, che offrono una risoluzione migliore (circa 2,5m).
Le foto di Google Earth .... che offrono una risoluzione migliore (circa 2,5m).

Anche di più, visto che la mia macchina e il mio tavolo da giardino si vedono molto bene :-)
Ehi space geeks: se vi sono piaciute le foto su spaceflightnow dello Space shuttle, guardatevi anche queste.

http://www.collectspace.com/news/news-031312a.html

Avvertenza: attenzione a non bagnarvi le mutande. Io vi ho avvisato.
Ebonsi: "EEhh? "

che mi risulti, avete ragione entrambi. Dipende dalla zona e dal dettaglio. Le immagini satellitari provengono da Keyhole Corp., che venne acquistata nel 2005 da google inc.

Questo articolo su Google Earth (ma il database e' in comune) e' un po' datato ma dice chiaramente che le immagini sono di fonte satellitare e aerea.

http://www.howstuffworks.com/internet/basics/google-earth6.htm
[quote-"Paolo Attivissimo"-"/2012/03/luna-nuova-foto-dello-sbarco.html#c8301578302927903273"]
Illusione di percezione. Se la misuri, ti accorgi che non cambia dimensione.
[/quote]

Voglio aggiungere una nota curiosa a questa questione. Tempo fa un crackpot su usenet sosteneva che gli oggetti all'orizzonte si ingrandiscono, e che lui aveva misurato l'effetto. Quando gli è stato chiesto come ha fatto a misurarlo, ha risposto che ha usato il metodo (diffusissimo fra gli astrofili) di coprire gli astri con il palmo della mano o il pollice in modo da valutarne le dimensioni angolari in rapporto ad un riferimento fisso (i confronti vengono fatti mantenendo il braccio steso).

A quel punto la questione era chiara: misurando le dimensioni angolari *con quel metodo*, gli oggetti all'orizzonte risultano sistematicamente più grandi (magari il perché non è immediato per tutti, ma con un po' di riflessione e di buon senso non dovrebbe essere difficile da capire). Morale: una operazione di misura è sempre meno banale di quello che sembra.

Ovviamente, il crackpot in questione, essendo appunto un crackpot, si è rifiutato di riconoscere l'errore anche quando gli è stato spiegato per filo e per segno.
Un omaggio per i fan di Futurama: http://imageshack.us/photo/my-images/196/j92vb0c7.png/
Paolo: "Illusione di percezione. Se la misuri, ti accorgi che non cambia dimensione."

Vorrei pero' invitare a non liquidare questo effetto come una stupidaggine senza importanza.

Primo, in realta' la dimensione angolare della luna cambia... Di poco e solo nella direzione verticale, ma cambia, a causa della rifrazione che in prossimita' dell'orizzonte cambia drasticamente con l'elevazione. Quindi se si fa una misura abbastanza precisa della dimensione angolare dell'asse verticale della luna quando e' vicino all'orizzonte, si notera' che e'... MINORE del 1.5% (infatti appare leggermente oblata). Per qualche motivo, inoltre, tutti parlano della Luna, ma anche il Sole e le costellazioni sono soggette allo stesso effetto ottico. Sarebbe interessante fare una prova anche con un aereo ma suppongo che, se lo fosse, si noterebbe lo stesso effetto.

Secondo, molti di voi sapranno gia' che in realta' il fenomeno non e' del tutto spiegato (intendo il meccanismo di questa illusione). Ci sono un paio di teorie, di cui una di un italiano, Mario Ponzo. Ho letto che anche gli astronauti e i piloti d'alta quota ne soffrono.
@ pgc

" "Sintetizzo la domanda: da googlemaps si riesce a vedere, ad es, il nome della compagnia di un aereo al terminal del kennedy."

mi fai un esempio?"

Con goggle maps si vede un aereo con la fusoliera rossa e le ali bianche, in basso al centro dell'aeroporto, sulla destra di quella che appare una cupola elissoidale.
Su un'ala c'e' la scritta AVIANCA
Invece le foto delle Mappe di Bing sono sicuramente foto aeree perchè sotto una certa scala sono, scusate il paragone videoludico, in assonometria come i dungeon di Diablo :D
Giuliano47,

ma hai letto i miei commenti #35, #43 e #66?

Un aereo di quelle dimensioni avrebbe le dimensioni di uno dei piu' grandi crateri della foto. Ogni carattere della scritta Avianca sarebbe della dimensione dell'LRRR (~60x60 cm). Considerato che la risoluzione della foto e' intorno ai 50 cm sarebbe al limite della leggibilita'. Parliamo - ripeto - di una fotocamera a bordo dell'LRO grande come una DSLR. I rilievi aerofotogrammetrici si fanno con sistemi molto piu' grandi e da quota piu' bassa di 20 km.

un saluto
pgc

ciao
pgc
Giuliano47 dixit:
"Con goggle maps si vede un aereo..."

Dal che se ne evince che (in alternativa):
- o Giuliano47 è il nick di Silvio Berlusconi
- o l'aereo non si vedeva poi così bene visto che ha dovuto ricorrere agli occhiali
:-)
1000 giorni di LRO e la nasa ci regala due video straordinari:

http://www.nasa.gov/mission_pages/LRO/news/vid-tour.html

secondo me c'e' bisogno urgente di sonde automatiche per un'esplorazione dettagliata della superficie, a un costo che rappresenterebbe una frazione di quello dell'equivalente marziano.
@ebonsi

non tutte le immagini di google maps/earth, solo quelle "da bassa quota", non so come dirlo.

Tipo Questa è molto probabilmente una immagine satellitare, questa invece è da fotogrammetria. Ovviamente Milano è molto più importante di Vezza d'Oglio, che è infinitamente più importante di un tratto di mare o di deserto.
E Google spende di conseguenza.
Inoltre google fa girare le google car per street view, e non sono gratis nemmeno quelle!
"Invece le foto delle Mappe di Bing sono sicuramente foto aeree perchè sotto una certa scala sono, scusate il paragone videoludico, in assonometria come i dungeon di Diablo :D"

Be', non e' proprio cosi': dipende da dove. Bing fa uso di immagini satellitari e aeree fornite da DigitalGlobe, che gestisce una moltitudine di satelliti per Earth Observing. Ma fa anche uso di fotogrammetria aerea con le sublimi UltraCam, che sono fotocamere stereo multibanda, che ricostruiscono la geometria 3D del terreno ad altissima risoluzione (30 cm). Questa parte dell'archivio di bing si chiama Advanced Ortho Aerial Program. Per dare un'idea della precisione, la camera registra la temperatura a cui e' per correggere le immagini dalla dilatazione termica... In bing, le mappe 3d vengono generate automaticamente direttamente dal sistema. Da questo punto di vista - se ho capito bene - molto piu' evoluto di quello in uso da google. Almeno per adesso...

http://www.eurosdr.net/workshops/3d_2010/documents/eurosdr_3d_2010-11_wiechert.pdf.
semplicemente fantastica!!!
non mi vengono altri commenti...
Mah, basterebbe che la NASA inviasse un Rover (tipo Opportunity su Marte) a filare un sito qualsiasi di qualsiasi missione Apollo...
Scommetto che non basterebbe nemmeno questa ipotetica prova a far crollare del tutto le ipotesi Lunacomplottiste (direbbero che è stato girato tutto ad holliwood).
A me questa prova di un filmato diretto di un sito Apollo sarebbe fantastico.
AD un Lunacomplottista per fargli cambiare idea bisognerebbe spedirlo direttamente sulla Luna (senza biglietto di ritorno però)
[quote-"oui, c'est moi"-"/2012/03/luna-nuova-foto-dello-sbarco.html#c1371141174875344856"]
Noooooo, guardate qui che mi sono persa! :-(
[/quote]

E il 18 marzo, domenica questa, alle 21.00 Vittori è a Verona al teatro Ristori:
http://www.infinitamente.univr.it/eventi.html

P.S. @ oui, c'est moi, mi rendo conto che stavolta è un tantino lontano per te, non volevo infierire :)
Matteo,

Mah, basterebbe che la NASA inviasse un Rover (tipo Opportunity su Marte) a filare un sito qualsiasi di qualsiasi missione Apollo...

Ne sarei contentissimo, ma non succederà a breve.

Primo: è costoso. Chi paga? Chi giustifica la spesa ai contribuenti?

Secondo: è rischioso. Che succede se Murphy trionfa e il rover si schianta sul veicolo Apollo o impatta nelle vicinanze e solleva detriti che devastano il sito?

Per ora, insomma, non c'è una giustificazione per farlo.
"Per ora, insomma, non c'è una giustificazione per farlo"

Non vorrei guadagnarmi il titolo di bastian contrario :) ma io non ne sarei cosi' sicuro.

Una giustificazione ci sarebbe. Intanto i siti prescelti ai tempi del progetto Apollo rimangono fra i piu' interessanti. Secondo, sarebbe interessantissimo vedere in quali condizioni sono i materiali lasciati e i siti modificati dagli astronauti di 40 anni fa, un'opportunita' unica dato che non e' che le cose sulla Luna, soprattutto sulla faccia visibile, cambiano molto spesso.

Per quanto riguarda i rischi di distruggere il sito originale, bisogna considerare che un rover automatico (e anche abitato, come i SEV della NASA) potrebbe godere di un range molto maggiore di quelli marziani. Un po' per l'evoluzione tecnologica, un po' perche' il controllo e' in tempo reale, e un po' perche' la massa della luna e le condizioni al contorno (vuoto, niente polvere, etc.) conferirebbero un'affidabilita' molto maggiore al sistema, permettendo di coprire verosimilmente anche 100 km di "traversa", e rendendo ragionevole un allunaggio a grandi distanze dai siti Apollo per ridurre i rischi di impatto.

Per coincidenza, proprio in questi giorni i cinesi hanno cominciato a lavorare sul "flight article" del loro rover, che dovrebbe essere lanciato addirittura il prossimo anno. Per me e' assurdo che si parli continuamente di un "ritorno umano" sulla Luna quando pur avendola relativamente a portata di mano non e' che l'attivita' sul suolo abbia attratto molta attenzione negli ultimi anni. Adesso l'interesse ricomincia a salire e - finalmente - si pensa ad utilizzare sonde automatiche ad alte prestazioni.

E tutto per questa (dannata) ricerca della "vita", che ha distolto un mucchio di fondi verso Marte da altre possibili destinazioni.
scusate, il link nel mio ultimo post e' a questo articolo:

http://www.space-travel.com/reports/China_starts_manufacturing_third_lunar_probe_999.html

che e' proprio di oggi.
@Hedges:
Figurati, non è questo, è che in TV pubblicizzano le videochat sull'omeopatia, mica un evento del genere? L'hanno detto al TG3 ieri, cioè dopo una settimana dall'evento! Mi dici (non tu, in generale) a questo punto che l'hanno detto a fare visto che oramai è passato?
Camicius
Milano è molto più importante di Vezza d'Oglio, che è infinitamente più importante di un tratto di mare o di deserto.

Allargatevi poco, voi dell'Alta Valle :-)
Capirei se nominassi Nadro o Sommaprada :-)
Pgc,

Non vorrei guadagnarmi il titolo di bastian contrario :) ma io non ne sarei cosi' sicuro.

Se fai il bastian contrario come stai facendo, continua pure! Migliori la discussione.


Una giustificazione ci sarebbe. Intanto i siti prescelti ai tempi del progetto Apollo rimangono fra i piu' interessanti

Aggiungerei i crateri polari perennemente in ombra e quelli perennemente al sole.


Secondo, sarebbe interessantissimo vedere in quali condizioni sono i materiali lasciati e i siti modificati dagli astronauti di 40 anni fa

Indubbiamente, ma è un interesse tale da giustificare una missione? Non ho visto nulla del genere in cantiere per i prossimi anni.


Per quanto riguarda i rischi di distruggere il sito originale, bisogna considerare che un rover automatico (e anche abitato, come i SEV della NASA) potrebbe godere di un range molto maggiore di quelli marziani

Vero. Ma anche qui non c'è all'orizzonte nessun impegno serio in questo senso.


Per coincidenza, proprio in questi giorni i cinesi hanno cominciato a lavorare sul "flight article" del loro rover, che dovrebbe essere lanciato addirittura il prossimo anno

Grazie, non ne ero al corrente; ma aspettiamo e vediamo se fanno sul serio.


E tutto per questa (dannata) ricerca della "vita", che ha distolto un mucchio di fondi verso Marte da altre possibili destinazioni.

Anche questo è vero, ma è una ricerca che consente di giustificare la spesa presso i politici e l'opinione pubblica.
"Grazie, non ne ero al corrente; ma aspettiamo e vediamo se fanno sul serio."

i cinesi si stanno comportando con una determinazione e un'affidabilita' impressionanti. E' un modello completamente diverso da quello "Apollo" ma debbo dire che si muovono in progressione geometrica. Per esempio il piano di costruzione della base antartica Kunlun (Dome A) procede in perfetto orario e la missione Chang'e 2 ha ottenuto risultati nettamente superiori alle aspettative.

Certo collaborare con loro e' difficile in quanto non rispettano la proprieta' intellettuale altrui e spesso, quando vedono ritardi altrui nel reperire i fondi - tipico nella situazione attuale per tutti gli altri paesi - tendono a buttarti fuori e fare per conto loro sfruttando tutto quello che nel frattempo hanno saputo. Ne sanno qualcosa colleghi e amici che hanno fatto cose con loro e si sono trovati con un palmo di naso...

Ma sono convinto siano errori di gioventu'. Prima o poi dovranno imparare a muoversi con le regole degli altri. La Big Science non si fa da soli...
Perchè sul mio google moon Analizzando i siti di allunaggio...non vi è traccia di quei moduli lunari? Eppure il posto è lo stesso, la risoluzione buona da permettere la vista di quell'oggetto, e paragonando le foto...in quelle della NASA i moduli lunari ci sono, in quelle del mio Google Moon...non ci sono!!
@ Unknown

COMPLOTTO!!!!

Scherzi a parte, le foto di Google Moon sul landing site di Apollo 17, ad esempio, sembrano più scansioni di foto cartacee che immagini digitali ad alta risoluzione. Secondo me fanno parte dell'archivio NASA pre-missioni e non hanno ancora dato il permesso a Google di usare le foto della sonda LRO. IMHO.
Paolo Attivissimo wrote:
"Jekron,

hai inviato lo stesso commento tre volte. Hai notato l'avviso "i commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore"? :-)"

Paolo, puoi farlo presente anche a quel tipo dei commenti #88 & #89 ? :-)

Ciao

Carson