skip to main | skip to sidebar
22 commenti

Superluna (di nuovo)

Torna la bufala della Superluna


L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

Niente panico: la “superluna” di ieri e di oggi annunciata dai giornali non causerà terremoti o altri cataclismi e non è neanche particolarmente spettacolare. La Luna è semplicemente al suo perigeo, ossia alla distanza minima dalla Terra, come lo è una volta ogni mese nel corso del suo moto orbitale ellittico intorno alla Terra.

Ogni mese, insomma, la Luna si allontana e si avvicina di circa 50.000 chilometri; non c'è niente di speciale o di “super” nell'avvicinamento di questi giorni, a parte il fatto che questa volta si verifica quando la Luna è piena, ossia la sua metà illuminata è quella rivolta verso di noi.

La NASA ha realizzato un video che chiarisce come stanno realmente le cose. Questa Luna piena è più grande (+ 14%) e più luminosa (+30%) delle altre. Ma la differenza di dimensioni è difficile da rilevare a occhio nudo senza strumenti: la vedete raffigurata qui sopra.

Non ci sono neanche da temere maree anomale: una Luna al perigeo (piena o meno) comporta maree un paio di centimetri più alte, che la geografia locale può far aumentare fino a quindici. E il fenomeno della “superluna” non è neanche raro, perché si verifica in media una volta l'anno: l'ultima volta è accaduto a maggio 2011 (senza alcuna conseguenza nefasta).

Invece di farsi prendere dal panico delle fandonie e dalle esagerazioni giornalistiche, vale la pena di cogliere l'occasione per contemplare la bellezza e le meraviglie dello spazio. Quelle reali.

Questo articolo vi arriva grazie alla gentile donazione di “rimaggio”.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (22)
Peccato che qui sia stato sempre coperto con pioggia, quindi c'è stato poco da vedere!!!
Ieri Neil de Grasse Tyson di è sbizzarrito su Twitter col suo paragone pizza da 15" contro pizza da 16".

Comunque aspettando che sorgesse ieri sera nero approfittato per fotografare una coppia di grandi rapaci che "giocavano" in aria a una discreta distanza da dov'ero io.

Ho fatto bene a non portarmi il treppiedi piuttosto, ieri sera La Luna era così luminosa da non far vedere altro ad occhio nudo
E' semplicemente uno spettacolo meraviglioso, ieri sera, grazie a un cielo sereno quanto basta, mi sono goduto la vista del nostro satellite. Peccato per questa sera, che il cielo è coperto.

Guardare il cielo è sempre meraviglioso, e mi dispiace per coloro che riescono a vederci solo i fantomatici tanker.
Scusa Paolo ma il titolo di questo articolo e' fuorviante. Quello della superluna non la chiamerei una bufala in se e per se. Il fenomeno esiste e potrebbe aiutare ad una maggiore consapevolezza dei fenomeni naturali. IL problema e' come viene affrontato da alcuni media italiani, i cui articoli sembrano scritti nel migliore dei casi da bambini di 6 anni.
@ Camicius
Colpa di figuri alla Attivissimo che con il loro razionalismo ci tolgono tutta la poesia ;-)
Saluti,
Mauro.
pgc,

Il titolo si riferisce al termine "superluna" che è una bufala. Non c'è nulla di super in una luna leggermente più grande della media. La bufala sta nel modo sensazionalista di presentare quest'evento del tutto banale.
etichette: astronomia, spazio, GIORNALISMO SPAZZATURA. 'sta cosa della superluna era dappertutto...
E io che pensavo che grazie alla "superluna" si potessero vedere ad occhio nudo i siti di allunaggio dell'Apollo 11 !
L'ho vista spuntare giusto in mezzo tra il Vesuvio e il Monte Somma. Prima il bagliore, poi una fettina e poi man mano tutto il satellite nel suo splendore. Spettacolare! :-)
Paolo, questa volta mi sfugge il senso del post.
La NASA stessa usa il termine superluna nel video che hai segnalato.
Dove sarebbe la bufala? Non capisco.
Prez,

La NASA stessa usa il termine superluna nel video che hai segnalato.

Per collegarsi alla notizia giornalistica.


Dove sarebbe la bufala? Non capisco.

Come chiarisce anche la NASA, sta nel fatto che non c'è nulla di straordinario in questa Luna piena. È leggermente più grande del solito, tutto qui.
ma siete proprio così sicuri di esservi tolti le lenti a contatto prima di guardare la superluna?
Paolo:

"Il titolo si riferisce al termine "superluna" che è una bufala. "

well, not really. Supermoon e' un termine tecnico coniato da un astrologo ma non disdegnato dalla comunita' astronomica. Una foto della superluna su facebook, che illustrava per caso proprio il mio... "posto di lavoro") e' stata cliccata da 13 persone tra cui molti serissimi astronomi, nessuno dei quali si e' sentito di criticare la cosa. Associarvi strane circostanze ovviamente sarebbe una bestialita', ma se uno scrive "guardatevi quella superluna" esattamente come direbbe "godetevi quell'arcobaleno" senza intendere che dove nasce c'e' una pentola piena di monete d'oro, non c'e' niente di male.

saludos,
pgc
tanto per fare un esempio: National Geographic non e' una rivista scientifica, lo so, ma non e' neanche un giornalaccio ed ha un comitato scientifico di tutto rispetto. Eppure ha pubblicato un intero servizio intitolato "Supermoon Pictures", senza che nessuno trovasse qualcosa da ridire. "Supermoon" (o Superluna, tradotto in Italiano) si puo' dire senza alcun timore. Godiamoci quindi queste foto senza alcuna paura di sbagliare. E' un po' come dire: approfittiamo di questo evento astronomico marginale per guardare in cielo, esattamente come il 31 dicembre si approfitta del transito in un punto dell'orbita terrestre per far festa, anche se non c'e' nulla di particolare in quell'evento.

Saluti a tutti
pgc
termine tecnico coniato da un astrologo

Ossimoro
non necessariamente Martino. Sia come etimologia del termine che come contenuti. L'astrologia ha coniato un gran numero di termini tecnici esattamente come tante altre "arti".

Capisco la battuta naturalmente, ma il punto e' che la creazione di termini tecnici non e' esclusivo della sola scienza. Ed e' proprio questo il punto: qui non stiamo parlando di pubblicazioni scientifiche, che devono fare riferimento ad un vocabolario ben preciso, ma di un termine comunemente accettato per indicare un fenomeno reale sebbene marginale, almeno quanto una congiunzione o un'opposizione, e usato propriamente nel linguaggio comune.

In questo senso insisto che non c'e' nessuna bufala. C'e' invece la solita approssimazione letta su alcuni articoli apparsi non solo su blog stupidi ma su un paio di quotidiani nazionali di nostra conocenza, come hai fatto giustamente notare altrove.

saludos
Non è una battuta.
Al valore dell'astrologia ANTICA, che si basava su un'idea in fondo nobile, anche se sbagliata, di una unità di fondo della natura e di essa con l'uomo, mi inchino anch'io.
All'astrologia MODERNA non voglio riservare nemmeno il minimo accenno che possa sembrare anche lontanamente positivo.
come io con la religione insomma.

:)
come io con la religione insomma.
LOL, prendi, incarta e porta a casa :-)
OFF topic lunare.

Qualche Cicappino, o qualche altro studioso di fenomeni non paranormali ma improbabili, se ha voglia può studiare il seguente evento occorsomi oggi.

Lezione in scuola elementare sul cielo ecc..
Parlo delle eclissi di Sole; con Stellarium visualizzo la volta celeste e per spiegare ciò che accade normalmente (non in un'eclisse, che mostro subito dopo) dico: vedete, bambini, la Luna si muove nel cielo più velocemente del Sole e quindi ogni mese lo sorpassa, però passando un po' sopra o un po' sotto, senza incrociarlo.
Così dicendo vado avanti con l'ora di Stellarium, arriva la Luna, e PORK! finisce dritta sopra il Sole.
Avevo beccato giusto la data di un'eclisse. Del tutto casualmente, perchè immediatamente prima avevo mostrato che le stelle non cambiano posizione tra loro neanche in periodi molto lunghi, e quindi mi ero messo in una data nel futuro cliccando a caso (se non ricordo male era il 4020).
Dico: niente di male, bimbi, torniamo indietro di un anno (clicco sul 4019, se ricordo bene), e riproviamo.
Ci credereste che anche un anno prima, nella stessa data casualissima, c'è anche lì un'eclisse di Sole? Stessa scena.

Ora, quante probabilità ci sono che scegliendo una data a caso si becchi quella in cui in due anni consecutivi c'è un'eclisse? Nel momento in cui, ovvio, si vuole mostrare il fenomeno opposto?

Certo, il tutto può andare sotto la voce "Murphy, legge di", ma è comunque curioso.
>come io con la religione insomma.
LOL, prendi, incarta e porta a casa :-)


Non vedo perchè.
Per giudicare male l'astrologia io ho dei motivi razionali che derivano da deduzioni e misure (le sue previsioni non funzionano); non si può dire lo stesso dell'altra cosa.
non si può dire lo stesso dell'altra cosa.

O_O

Sì sì, vabbè...