skip to main | skip to sidebar
157 commenti

Terremoto in Emilia. Profeti e sensitivi tutti zitti

Scusate il cinismo, ma come mai questa scossa Bendandi e soci non l'avevano preannunciata?


Sono le 8. Sto guardando adesso, sbigottito, le immagini del terremoto in Emilia raccolte da Il Post. Ma a costo di sembrare cinico, non posso fare a meno di notare che nessuno dei vari profeti di sciagure e sensitivi, da Otelma a Bendandi a tutti i vari onanisti degli allineamenti astrali e planetari, aveva previsto questo sisma. E non mi vengano a tirar fuori profezie interpretate dopo che è successo il fatto o selezionate fra le mille fallite. Così son capace anch'io.


Aggiornamento (9:00)


@Giovisot mi segnala via Twitter questa "previsione" su Nextme, strombazzata anche da RedRonnie persino al TG1 (notate quanta promozione fa a tutti i suoi amici), che a prima vista sembra aver centrato in pieno. Ma leggendola bene salta fuori che la "previsione" indicava un terremoto nella zona dell'eclissi anulare di Sole ("L'eclissi sarà visibile nell'Oceano Pacifico, al largo delle isole Aleutine", "Dobbiamo dunque aspettarci anche qualche fenomeno sismico? Non è assolutamente detto. Ma negli ultimi anni, alcuni tra i più forti terremoti si sono verificati proprio nelle zone interessate da eclissi, non importa se lunari o solari").

E prima che a qualcuno sembri comunque azzeccato prevedere un terremoto per oggi, ricordo che dire "da qualche parte nel mondo il giorno X ci sarà una scossa di terremoto" è come annunciare "il giorno X sorgerà il sole". Bella forza: i dati sismici rivelano che una scossa di terremoto, da qualche parte nel mondo, avviene ogni giorno. Non ci credete? Seguite su Twitter @INGVterremoti oppure @QuakeReports. Oppure guardate la mappa delle scosse recenti Centre Sismologique Euro-Méditerranéen (grazie ad @AltEnergyIt per la segnalazione): ai poveracci dell'Azerbaigian, colpiti da un sisma il 7 maggio, i Maya non hanno dedicato neanche un trafiletto?

Questa è la mappa delle scosse in Europa negli ultimi 14 giorni. Guardate quanti pallini bianchi, gialli e arancioni ci sono. I dati parlano chiaro: non c'è nessuna profezia all'opera, ma solo la nostra tendenza innata a cercare nessi fra eventi e cercare spiegazioni facili che diano ordine all'Universo.



Aggiornamento (13:00)


Siccome mi stanno arrivando tweet increduli di chi dubita che RedRonnie abbia davvero promosso questo delirio catastrofista, aggiungo il link a un altro dei suoi tanti tweet promotori dell'articolo di Nextme e trascrivo la parte saliente del suo intervento telefonico al TG1 (riascoltabile qui, da 1:00 in poi):

...sono arrivati i tweet dal Sudamerica, perché in Sudamerica sono molto preoccupati perché loro sono molto legati alle profezie dei Maya, difatti mi hanno anche mandato un articolo fatto due giorni fa dove prevedevano che con allineamenti, Pleiadi, ecco, io non sono un esperto, prevedevano un terremoto il giorno 20. E quindi in Sudamerica vedevo che seguivano il terremoto italiano su Twitter con una quasi... una preoccupazione incredibile, poi ho dialogato con una ragazza in Honduras che dice che lì hanno un vulcano, che sono molto preoccupati e credono in una connessione con questo terremoto...

RedRonnie ha fatto una dichiarazione analoga a Sky che non ho lo stomaco di trascrivere (se qualcuno lo fa per me, la aggiungo a questo articolo). Con tutte le cose che si possono dire poco dopo un terremoto, scegliere di menzionare le profezie Maya e gli articoli menagramo mi pare decisamente di cattivo gusto. Se RedRonnie è vittima di un equivoco come alcuni cercano di teorizzare, non deve fare altro che chiarire il proprio pensiero pubblicamente.


Aggiornamento (23:00)


Ecco la trascrizione della parte saliente dell'intervento di RedRonnie a Sky, grazie a eristico, soulbanned e attilio.cri*:

Io sono a 5 km da Sant'Agostino in linea d'aria, sono a Pieve di Cento, e a 11 km dall'epicentro di San Felice sul Panaro. Al di là della scossa fortissima qui il senso di nausea e tutto il resto, le altre scosse [sic]. Io sono collegato su Twitter e quindi sto vedendo come questa notizia stia facendo il giro del mondo ma soprattutto come arrivino cose strane. Cioè, ad esempio, c'è un articolo che io sto segnalando, di due giorni fa, che diceva che il 20 maggio i Maya prevedevano un allineamento che avrebbe provocato terremoti e questo ha molto... fa molta sensazione nel mondo.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (157)
provo a indovinare

perché sono dei cialtroni?
Una mia "amica di Facebook" che a suo stesso dire si fa facilmente impressionare ha condiviso questo link: http://www.net1news.org/eclissi-di-sole-del-20-maggio-tra-scienza-e-profezie.html.
Nel quale c'è questo passaggio: Anche Nostradamus, molto tempo dopo, sembra aver previsto un forte terremoto proprio in questa data:"Giorno 20 del Toro la terra tremerà così forte, che l'aria, terra e il cielo si oscureranno e i serpenti infedeli verranno sopraffatti da Dio "
Ma non ci sono state scosse precedenti di avvertimento... credo sia diversa la dinamica...
Paolo, adesso diranno che non sono riusciti a prevederlo a causa del tuo influsso negativo.
Ho sentito su Sky Red Ronnie, stamane, dire alcune fesserie su un articolo pubblicato non so dove. Non credo a 'ste cose. Ma mi son toccato lo strsso, 'si sa mai che lui porti male.
Ci sono persone , dotati di indubbia capacita' di scrittura , che pero' hanno scollegato il nervo che collega la scrittura con l'analisi logica . Sono le piu' pericolose.
"i dati sismici rivelano che una scossa di terremoto, da qualche parte nel mondo, avviene ogni giorno."
L'INGV ha registrato 300 terremoti con magnitudo > 5 negli ultimi 30 giorni. Direi che prevedere un terremoto per il giorno X si potrebbe riassumere con "ti piace vincere facile?"
Al largo delle isole auletine...

Che poi mica si vedrà solo lì, si vedrà in mezzo Giappone, anulare. Tokyo compresa.
Chissà perché hanno citato solo quelle isole.

Piesse: io sono venuto a Kagoshima apposta per vederla!
Odio quelli che dicono di prevedere i terremoti e le sciagure. Qui a Ferrara si è sentita pesantemente quella delle quattro di magnitudo 6.0 (0 5.9 secondo le stime dei vari centri) con effetto sussultorio che ha generato un rumore assordante causato dalle tegole del tetto. Quella delle cinque, ondulatoria è stata più "normale".
Ci vuole poco purtroppo, pure io avevo detto a mio figlio che a seguito del terremoto in asia di qualche mese fa e successive eruzioni dell'Etna probabilmente si sarebbe potuto verificare qualche altro terremoto ma era solo una previsione possibilistica come dire "è molto probabile che domani sorga il sole". C'è gente che ci sguazza:-( Intanto abbiamo 4 morti sotto casa
Vado a memoria, per cui potrei sbagliarmi, ma credo che le teorie di Bendandi riguardino la correlazione fra rilascio di gas radon e terremoti... per fare previsioni bisognerebbe dunque monitorare continuamente la presenza questo gas in tutto il territorio, cosa che attualmente non avviene.

Con questo non voglio avvalorare le sue tesi, ma semplicemente dire che non si tratta di magia e che potrebbe funzionare solo in determinate condizioni.
No, Bendandi correlava i terremoti alla luna e agli allineamenti planetari, Giuliani era quello che usava la misura della concentrazione di radon come precursore dei terremoti. Entrambe le teorie non sono del tutto campate per aria, ma alla prova dei fatti sono pressoché inutili: l'effetto degli allineamenti planetari sui terremoti è assolutamente trascurabile, e il radon non si è mai rivelato davvero efficace per la predizione dei terremoti. Al momento, i terremoti si possono "prevedere" solo da un punto di vista statistico.
Eh, si ballava parecchio, stanotte. Sembrava di essere in treno dentro le cuccette, invece che a casa. La seconda qui è stata meno intensa e più breve, ma pare sia quella che ha fatto più danni.

Già mi si stringe il cuore a vedere le foto, anche se la situazione davvero brutta sembra relativamente circoscritta.

Il primo idiota che mi parla di allineamenti, prevedibilità e poteri forti che non lo fanno parlare, rischia seriamente una reazione violenta.
terremoto in Giappone 6° grado! Le Auletine non sono lontane no?
Forse i Maya erano Extraterresti! Guardate qua

http://it.wikipedia.org/wiki/File:SE2012May20A.gif
A proposito, perla di tristezza di Repubblica, che afferma:

"Sisma forte come quello aquilano 10 – Il terremoto verificatosi nella notte con epicentro nella Pianura padana modenese, di magnitudo 5.9, è stato forte quasi quanto quello, di magnitudo 6.2, che il 6 aprile 2009 distrusse L'Aquila."

sì... certo...
Mi permetto di segnalare questo servizio

http://www.haisentitoilterremoto.it

( con i debiti scongiuri!)
semplice.. ladri, buffoni e truffatori... qualche dubbio ora? per ora i terremoti non sono predicibili, si possono individuare solo pochi secondi prima con precisione, si possono individuare su larga scala sia temporale che spaziale sul lungo periodo.. ma è come dire che ci sarà un terremoto in europa domani......
Secondo me è sbagliato proprio il ragionamento che facciamo tutti noi (o almeno, la maggior parte delle persone). I terremoti ci sono sempre, non è una questione di saperli prevedere o meno, ci sono SEMPRE.
La verità è che noi neanche li percepiamo spesso perchè sono a bassa intenstità.
La vera "svolta" sarebbe prevedere quei terremoti più "pericolosi" e distruttivi (per intenderci da 5.0-6.0 richter in su, parlando d'Italia).
Quello sarebbe veramente importante, perchè per il resto la questione neanche si pone.
Se io dico che domani in un qualsiasi punto del mondo ci sarà un terremoto (senza dire di quale grado), ci azzecco a prescindere (perchè la "Terra" è sempre in movimento, non è ferma e poi d'improvviso partono le scosse).
Sbaglio Paolo?
sarà quasi un anno che in questa zona la terra trema più o meno forte, lo immaginavo pure io che presto o tardi ci sarebbe stata una bella botta, ma da qui a parlare di profezie ce ne passa... e red continua imperterrito a sparare cavolate
comunque, al di la di tutto, chi spiega a Red Ronnie che i Maya vivono (eh si, non sono estinti...) in America Centrale e non in Sud America? anzi, una parte vive in Messico, che fa parte del Nord America...
Un saluto dal Guatemala, dove abbiamo appena concluso un progetto di DRR (Disaster Risk Reduction)
dimenticavo...
qui c'è stato un terremoto ieri, c'è un vulcano che sta eruttando da qualche giorno, e l'eclissi di luna non è visibile. a parte questo, tutto nella normalità

saluti
Pare che i veri rabdomanti per i terremoti li abbiamo al governo...
http://www.adamellonews.com/?p=27344
Che tempismo, eh?
Fino a qualche decennio fa l'Italia era un paese di contadini religiosissimi, estremamente devoti e molto superstizioni me ne rendo conto ogni volta che ne parlo con mia nonna che è nata nel 1915.

Il pensiero e la cultura scientifica nonostante tutto non sono visti di buon occhio dalla maggior parte degli italiani, a mio avviso per le aspre contrapposizioni culturali tra gli ambienti laici e quelli cattolici. La umana e dignitosissima ricerca di spiritualità è di conseguenza purtroppo scaduta in una ricerca di un sovrannaturale da supermercato come credo dimostrino gli episodi di Vanna Marchi e del mago do Nascimento o le esternazioni di Red Ronnie(=italiano medio) sulle profezie dei Maya.

Chiudo con una ultima banale considerazione: nel cuore della Europa con migliaia di anni di cultura religiosa alle spalle quali Ebraismo Cattolicesimo ed Islam, c'è proprio bisogno di scomodare le profezie dei Maya per cercare di dare un senso ad eventi come i terremoti che per loro natura un senso non ce l'hanno?
Però, non sapevo che tra i tuoi fan ci fossero tanti miei concittadini.
Ho controllato il blog proprio per vedere se c'era un post su Bendandi, e non sono rimasto deluso.
Non credo che tu sia cinico, credo anzi che fosse doveroso notare la circostanza. Non si gioca con la vita della gente.
Accidenti, un'altra scossa pesantina proprio ora! Almeno 4.5, direi, forse 5. Meglio uscire.
Red Ronnie dice... e capirai. Troppa gente cosiddetta famosa parla perché ha la bocca (o Twitter), ma chi li ascolta è il vero problema, e la Rai è quella che promuove gente come Giacobbo.
Ho sentito anche io Red Ronnie, e ho spento la televisione per la rabbia.
Anche perché che fai, evacui? Dove? Come?
Dove mandi la gente? Evacui Ferrara e porti la gente a Modena? o evacui Modena e porti la gente a Ferrara?

Comunque, anche per altre vie, il pensiero comune dei complottismi, la cosa è stata provocata da Monti. L'altro ieri ha levato l'intervento statale a valle di eventi tragici, ieri ha ammazzato la ragazza di Brindisi, e oggi ha provocato il terremoto.
Il tutto dagli USA. E partecipando al G8.

geniali, un concentrato di idiozia...
Probabilmente qualcuno se ne uscirà dicendo che il terremoto non è stato previsto in quanto è stato creato artificialmente dagli americani con il loro HAARP. Guarda caso Monti è stato negli USA in questi giorni, avrà detto qualcosa di scomodo ad Obama.
Comunque non darei molta importanza a questi imbecilli, almeno in questo week-end doloroso per la nostra Nazione: prima l'attentato di Brindisi e oggi questo terremoto.
Sono molto triste
A rischio di diventare noioso, la terra trema sempre e ovunque in Italia. Solo che spesso non ce ne accorgiamo. Basta guardare le tabelle dell'INGV o degli altri servizi di sismologia per notarlo. E per chiedersi come mai non ci accorgiamo che ci sono piccole scosse di continuo. Purtroppo quando c'è quella che si sente siamo pronti a dire "si, ce n'erano, erano giorni che...".
C'è SEMPRE il rischio di una scossa più violenta. E non c'è niente da fare se non costruire bene gli edifici per minimizzare i danni.
Direi che questo episodio sia la prova lampante che i terremoti non si possono prevedere.
Su facebook sul terremoto ne girano di tutti i colori... ho letto che alcuni miei amici hanno dato per buona la teoria secondo cui il terremoto sia stato causato dal presunto allineamento tra il Sole e le Pleiadi.... io grazie anche alle mie conoscenze di astronomia (in passato l'ho studiata a livello universitario) li ho smentiti e convinti che era una bufala, ma penso che questa voce si stia propagando attraverso il web... insomma, i complottisti si stanno lasciando andare ai peggiori deliri... non so che pensare.

P.S. è il mio primo commento qui, ma seguo questo blog da una vita, mi piace parecchio!
Rubik ha commentato:
... per fare previsioni bisognerebbe dunque monitorare continuamente la presenza questo gas in tutto il territorio, cosa che attualmente non avviene. ...


E invece no, le misurazioni del radon ambientale vengono fatte, eccome. Almeno da me a Trieste ogni giorno lavorativo facciamo un prelievo dell'aria ambientale e ne misuriamo la eventuale presenza di elementi figli del radon (e quindi indirettamente del radon stesso) nonché di radioattivi provenienti dalle centrali nucleari (cesio e iodio). E' una prassi ormai consolidata che deriva dall'incidente di Chernobyl.
A dire il vero siamo molto distanti dalla zona dell'epicentro del terremoto di stanotte ma nei giorni scorsi (per la precisione: negli scorsi anni, almeno 10, e cioè da quando teniamo le registrazioni giornaliere) non si è MAI rilevato nulla. Nemmeno quando ci sono stati terremoti nella vicina Slovenia.
comunque io io mi sono svegliato alle 4 di notte pochi secondi prima di sentire le vibrazioni del terremoto (anche se abito parecchio distante)

mi sono alzato dal letto ho pronunciato la parola terremoto e la scossa è finita all'istante

posso dire di aver previsto il tutto svegliandomi pochi secondi prima e di averlo fermato pronunciando la parola terremoto?

posso incassare il famoso milione messo in palio da Randi?
Come ha detto frankbat, non è affatto difficile prevedere un terremoto per un giorno a caso. Ogni giorno ci sono centinaia di terremoti di cui molti sopra al 4-5 magnitudo. Poi è assolutamente facile tirar fuori profezie dopo l'accaduto, i Maya avevano detto ecc... ecc... Stanotte si è ballato parecchio, negli ultimi mesi era aumentata la percentuale di eventi sismici in pianura padana, ma ora che non mi venissero a dire di profezie, perchè non l'hanno detto ieri sera invece che questa mattina...
--------------------------
http://pensierigenerali.blogspot.com
R.R.: "... difatti mi hanno anche mandato un articolo fatto due giorni fa dove prevedevano che con allineamenti, Pleiadi, ecco, io non sono un esperto, prevedevano un terremoto il giorno 20 ..."

Ecco, dato che non sei un "esperto" vedi un po' di informarti!

P.S.: l'ammasso delle Pleiadi è distante >400 anni luce da noi!
sensitivi e profeti tutti zitti sì
perchè stanotte se la son fatta tutti addosso...!!!
[quote-"SirEdward"-"/2012/05/terremoto-in-emilia-profeti-e-sensitivi.html#c6377025589418197862"]
A proposito, perla di tristezza di Repubblica, che afferma:

"Sisma forte come quello aquilano 10 – Il terremoto verificatosi nella notte con epicentro nella Pianura padana modenese, di magnitudo 5.9, è stato forte quasi quanto quello, di magnitudo 6.2, che il 6 aprile 2009 distrusse L'Aquila."

sì... certo...
[/quote]

Per quei giornalisti consiglierei questo programmino on-line che permette di calcolare, partendo dalla scala Richter, l'energia propagata e l'equivalenza in tonnellate di TNT:
http://www.convertalot.com/earthquake_power__calculator.html

5.9 = 44,6 Terajoule = 44.000 tonnellate di TNT
6.2 = 125,8 Terajoule = 126.000 tonnellate di TNT

Il terremoto emiliano ha liberato 1/3 dell'energia del terremoto dell'Aquila
[quote-"Ric"-"/2012/05/terremoto-in-emilia-profeti-e-sensitivi.html#c4961090169823646615"]
La vera "svolta" sarebbe prevedere quei terremoti più "pericolosi" e distruttivi (per intenderci da 5.0-6.0 richter in su, parlando d'Italia).
Quello sarebbe veramente importante, perchè per il resto la questione neanche si pone.[/quote]

No, puntare a prevedere i terremoti non ha alcun senso, tantomeno utilità. Che si fa una volta previsto il terremoto? Un evacuazione di massa? Qualcuno ha una vaga idea di cosa voglia dire (in termini di organizzazione, sicurezza...e costi) far evacuare un'intera città presa dal panico? Quale sarebbe il raggio d'azione dell'evacuazione? Dove si porta tutta quella gente?
Certo, probabilmente si salverebbero delle vite, ma resta il fatto che, una volta terminato il terremoto, resteranno comunque migliaia di sfollati e una città distrutta, con tutti i risultati che conosciamo fin troppo bene.

La soluzione migliore sarebbe costruire edifici antisismici e insegnare alla gente come comportarsi in caso di emergenza: magari spiegando loro che, in caso di terremoti non fortissimi, è molto più pericoloso correre in strada (dove si può essere colpiti da un oggetto caduto da un tetto/balcone) anzichè rimanere al chiuso. E' logico che, nella situazione in cui si trovano le città italiane (e sì che l'Italia è zona sismica da un po' di tempo eh....) la previsione dei terremoti appare l'unica soluzione possibile. Ma immaginiamo se in Emilia non ci fossero stati questi 7 morti: una previsione, unita alla conseguente evacuazione, non avrebbe risolto nulla. E forse avrebbe creato ancora più danni.
A proposito di Red Ronnie: http://bologna.repubblica.it/cronaca/2012/05/20/foto/terremoto_red_ronnie_irriso_su_twitter_per_la_profezia_dei_maya-35544061/1/?ref=HREA-1
Il terremoto verificatosi nella notte con epicentro nella Pianura padana modenese, di magnitudo 5.9, è stato forte quasi quanto quello, di magnitudo 6.2, che il 6 aprile 2009 distrusse L'Aquila."

I logaritmi, questi sconosciuti. E non solo, visto che terremoti di ugual magnitudo (quella usata dalla scala Richter, che misura l'energia liberata dalla scossa) possono avere, in dipendenza dal tipo di territorio, effetti molto diversi (che poi sono quelli che si vedono al telegiornale).
Per paragonare gli effetti dei sismi è meglio la scala Mercalli, ma è un po' di anni che i giornalisti non la usano più... devono far vedere che sono aggiornati e checonoscono la scala Richter, loro.
http://memenews.net/terremoto-del-20-maggio-previsto-da-profezie-maya-e-nostradamus/

in questo link hanno trovato la profezia ad hoc

ciao
A chi interessa ho fatto alcune considerazioni sul terremoto e sull'amenità del "fracking":
http://ipensieridelfioba.blogspot.it/2012/05/terremoto-in-emilia-romagna-ml59.html
Ciao
Massimo
A parte la cialtronata di trovare un collegamento tra un terremoto e le presunte profezie di chiunque, la quartina di Nostradamus non parla neppure del 20 maggio. Ho trovato il testo in un'edizione curata da Carlo Patrian:

Centuria 9 - 83
Con il sole a venti nel Toro la terra assai forte tremerà,
Il grande affollato teatro crollerà,
L'aria, il cielo e la terra sgomenta s'oscureranno,
Allora l'infedele, Dio ed i santi invocherà.

Però il sole è a 20 gradi nel Toro l'11 maggio di ogni anno, non il 20.
C'è anche chi dà la responsabilità dei terremoti all'attività di fracking. Ma non so quanto ci sia di vero sinceramente.
Per quel che vale, in merito a Red Ronnie:

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/05/20/prova-cuoco-posto-brindisi-maya-sisma-emilia/235471/
Gli effetti della scala Mercalli però dipendono praticamente in toto dalla struttura degli edifici che vengono presi in esame. Rispetto a quando fu pensata le tecniche costruttive sono cambiate parecchio, idem la resistenza degli edifici agli eventi sismici (si, ok, se sono fatti bene). Bisognerebbe parlare, forse, di entrambe le scale, se i cronisti volessero fare un BEL lavoro.
http://www.nationalgeographic.it/scienza/2012/05/18/news/l_anello_di_fuoco_in_diretta-1031539/?xy2
l'eclissi inizia sì il 20 maggio in italia, però sul finire del giorno(dall'altra parte del mondo è già 21 maggio): il terremoto invece c'è stato alle 4.03 del mattino del 20 maggio, quindi è precedente all'allineamento che ha provocato l'eclissi. Una previsione che ha viaggiato più veloce della luce così da accadere prima del previsto o l'ennesima conferma che terremoti e corpi celesti non vanno a braccetto?
La performance di RR (o dovrei dire del TG1) in evidenza sul sempre ottimo Nonleggerlo, che linka questo articolo. E io lo linko qui così mando in loop il sistema... :-P

http://nonleggerlo.blogspot.it/2012/05/il-tg1-intervista-red-ronnie-i-maya.html
A proposito di allineamenti astrali... questa mattina sono riuscito a vedere l.eclissi di sole anulare. Per due secondi appena, quando si e aperto uno squarcio tra le nuvole. Fantastica! Consiglio ai vari redronnie e ai suoi sorapis di guardare le meraviglie del cielo e di lasciar perdere catastrofismi assortiti
Ma la vera domanda è: perchè Red Ronnie viene contattato dal tg1 e da sky? E' forse un esperto sismologo? Mi sono perso qualcosa?
Lo so che è una domanda scontata, visto l'andazzo generale della tv italiana, ma continuerò a farla all'infinito per preservare la mia salute mentale.
[quote-"Trystero"-"/2012/05/terremoto-in-emilia-profeti-e-sensitivi.html#c5379379476648916440"]
A parte la cialtronata di trovare un collegamento tra un terremoto e le presunte profezie di chiunque, la quartina di Nostradamus non parla neppure del 20 maggio. Ho trovato il testo in un'edizione curata da Carlo Patrian:

Centuria 9 - 83
Con il sole a venti nel Toro la terra assai forte tremerà,
Il grande affollato teatro crollerà,
L'aria, il cielo e la terra sgomenta s'oscureranno,
Allora l'infedele, Dio ed i santi invocherà.

Però il sole è a 20 gradi nel Toro l'11 maggio di ogni anno, non il 20.
[/quote]
Stai tranquillo che i complottisti e i vari profeti fai da te diranno che la tua interpretazione è errata!
Quel Toro indica il giorno in cui il Torino è tornato in serie A e il sole a 20 gradi è la temperatura che c'era sul campo. Quindi 20 Maggio.
Replicante cattivo:
"No, puntare a prevedere i terremoti non ha alcun senso, tantomeno utilità. "
[...]
"Certo, probabilmente si salverebbero delle vite,"

Scusa ma... e ti pare poco??? Ma come si possono fare due affermazioni del genere nello stesso paragrafo??? La previsione dei terremoti e' il Sacro Graal della geofisica. Chi ci dovesse riuscire sarebbe un candidato sicuro al premio Nobel il giorno dopo..

La previsione di un terremoto puo' essere di due tipi: a breve e a lunga scadenza. Nel secondo caso - che e' gia' possibile - permette di predisporre piani di emergenza, di aggiornare la normativa urbanistica, di preparare la popolazione.

Nel primo caso permetterebbe invece di:
- pre avvisare la popolazione, consentendo di chiudere le utenze del gas (per ridurre il rischio di incendi), fermare gli ascensori, invitare la popolazione a uscire di casa e mettersi al sicuro, mettere in sicurezza ospedali, case di riposo, etc.
- allontanare la gente dalla costa per evitare il rischio tsunami (in caso di sismi sotto costa)
- allertare le prefetture, i vigili del fuoco, i pompieri, i carabinieri
- attivare procedure di intervento rapido prima che si blocchino le comunicazioni

Se tu fossi una persona nota, e quando (e se) una tecnica di previsione dei terremoti verra' messa a punto, questa tua affermazione finirebbe dritto filato nell'elenco delle "frasi famose" curata dal nipote di Paolo Attivissimo sulla rubrica Internet10 in 3D sulle bufale del prossimo secolo.

Ricordiamoci sempre che non siamo esperti di tutto e che di preferenza e' meglio lasciare giudizi sull'utilita' delle cose a chi le cose le fa e le studia per decenni.
@pgc
> invitare la popolazione a uscire di casa e mettersi al sicuro

La tecnologia per "essere al sicuro" negli edifici anche nel caso di grossi terremoti esiste già da parecchi anni. Basta realizzare tutte le nuove costruzioni a norma di legge e rivedere quelle vecchie.
[quote-"Mark75"-"/2012/05/terremoto-in-emilia-profeti-e-sensitivi.html#c3541682787557088777"]
Ma la vera domanda è: perchè Red Ronnie viene contattato dal tg1 e da sky? E' forse un esperto sismologo? Mi sono perso qualcosa?
Lo so che è una domanda scontata, visto l'andazzo generale della tv italiana, ma continuerò a farla all'infinito per preservare la mia salute mentale.
[/quote]
Stiamo parlando di Red Ronnie, quello che promuove da molti anni medicine alternative (credo sia stato il primo a parlare in tv, nel suo programma "Be Bop A Lula", di Pantellini e dell'ascorbato di potassio) e che sostiene che mangiando carne e latticini si diventa cattivi.
Il problema non è Red Ronnie con le sue castronerie: ha tutto il diritto di dirle, così come io ho tutto il diritto di dire che sono castronerie. Il problema è appunto che lo intervistino al TG1 in merito al terremoto.
C'è sempre un ottimo motivo, mi dico ogni giorno, per non avere più la tv.
Al di là delle presunte facoltà di poter prevedere i terremoti, c'è da domandarsi perché RedRonnie si ostina a usare una prosa che ricorda la capacità espressiva mediamente riscontrabile in un ragazzino di prima media.

Marcoz
[quote-"pgc"-"/2012/05/terremoto-in-emilia-profeti-e-sensitivi.html#c5326853639711850327"]
Scusa ma... e ti pare poco??? Ma come si possono fare due affermazioni del genere nello stesso paragrafo??? La previsione dei terremoti e' il Sacro Graal della geofisica. Chi ci dovesse riuscire sarebbe un candidato sicuro al premio Nobel il giorno dopo..[/quote]

Certo. Ma (per rigirarti l'esempio) è come se la medicina, anzichè finanziare la ricerca di nuove cure, finanziasse la ricerca del sacro Graal come cura universale di tutti i mali: nel caso in cui questo venisse ritrovato, risolverebbe solo UNA MINIMA PARTE del problema, a scapito di tutte le altre: alcune persone guarirebbero miracolosamente, mentre altre continuerebbero a morire perchè nel frattempo la ricerca non è proseguita. Ovviamente un tipo di ricerca non esclude l'altra e se procedessero parallelamente, ben venga; se invece si tolgono risorse alla prima per finanziare quella del "graal" sarebbe insensato IMHO, perchè comunque non risolveresti il problema degli sfollati, delle città fantasma, della ricostruzione....che sono problemi non indifferenti. Certo, davanti ai morti, tutto passa in secondo piano. Ma qui siamo in una situazione assurda per cui si pensa -giustamente- ai morti e ci si dimentica dei vivi, destinati a vivere per anni negli accampamenti, mentre le città marciscono nell'abbandono.

[quote]La previsione di un terremoto puo' essere di due tipi: a breve e a lunga scadenza. Nel secondo caso - che e' gia' possibile - permette di predisporre piani di emergenza, di aggiornare la normativa urbanistica, di preparare la popolazione. Nel primo caso permetterebbe invece di: - pre avvisare la popolazione, consentendo di chiudere le utenze del gas [cut][/quote]

E ti sembra facile? Gestire tutta quella gente presa dal panico, compresi malati e anziani con macchinari al seguito? Dove li si farebbe andare? Come si potrebbe impedire che la gente prenda iniziative del tipo "salgo in macchina e vado dai parenti" intasando le strade e rischiando incidenti più pericolosi del terremoto stesso? La gente non è nemmeno in grado di affrontare due giorni di pioggia o di neve previsti con giorni di anticipo (idem per le amministrazioni). Sperare in una soluzione del genere è pura utopia perchè, al di là della scoperta scientifica che ha ancora da venire, è necessaria un'evoluzione nei mezzi organizzativi e nei comportamenti dei singoli cittadini, senza la quale tale scoperta rischia di essere inutile.
Inoltre bisogna considerare una cosa: queste previsioni devono avere un efficacia del 100% nel prevedere luogo, orario, raggio d'azione e potenza del terremoto. Basta anche solo un falso allarme, un terremoto meno potente del previsto ("ma come? doveva crollare la città e invece non mi sono nemmeno caduti i bicchieri dalla credenza?", con la tipica esagerazioni della gente comune...) o con un raggio d'azione minore, per far perdere fiducia alla gente inquesto sistema; all'allarme successivo farà finta di niente, esattamente come accade in un ufficio quando suona l'allarme anti-incendio che un mese prima è partito per sbaglio. Inoltre, quando vengono previsti quei terremoti che creano molta paura, ma senza far danni, che si fa? Si avvisa lo stesso la popolazione, col rischio che ci sia lo stesso il fuggi fuggi in strada? Si fa finta di niente, col rischio che la gente si metta ad urlare al complotto ("sapevano tutto, ma non ci hanno avvisati!")?
La mia opinione è che non bisogna cercare un sistema per fuggire dai terremoti, ma un sistema per poterli affrontare. Ricordiamoci che in certi paesi del mondo, i terremoti italiani appaiono come delle flatulenze. Eppure da noi vengono giù le città, mentre laggiù si nascondono sotto i tavoli e aspettano che passi. Anche in quei posti si sono resi conto che l'evacuazione di massa non è il sistema migliore per affrontare il problema.
[quote]
Se tu fossi una persona nota, e quando (e se) una tecnica di previsione dei terremoti verra' messa a punto, questa tua affermazione finirebbe dritto filato nell'elenco delle "frasi famose" curata dal nipote di Paolo Attivissimo sulla rubrica Internet10 in 3D sulle bufale del prossimo secolo.

Ricordiamoci sempre che non siamo esperti di tutto e che di preferenza e' meglio lasciare giudizi sull'utilita' delle cose a chi le cose le fa e le studia per decenni. [/quote]
 
Allora ne riparliamo quando accadrà, ok? SE accadrà...
...perchè messa così la frase suona come quei complottisti che scrivono "Quando si scoprirà la verità!" allora vi rimangerete tutto quello che avete detto :p :p :p :p
Dopodichè, essendo io una persona qualunque, e non un "tecnico", ho il diritto di esporre i miei 2 centesimi  senza timore di fare la stessa figura di melma di chi affermava che i computer erano macchine inutili: non sono io a gestire i fondi della ricerca o stabilirne le direttive, quindi non ho responsabilità così grandi.
Ed è esattamente come quelli che oggi, dall'alto della loro sapienza coltivata su Facebook e sui blog, vogliono insegnare ai sismologi e alla protezione civile come comportarsi, dando per scontato che siano tutti dei cialtroni che non hanno preso in considerazione ipotesi così banali da poter essere riassunte in un video di youtube....e non si chiedono perchè stati più “sismologicamente avanzati” si sono mosse verso altre soluzioni che non siano la previsione dei terremoti. Anche queste persone hanno la presunzione di sapere cosa è utile e cosa non lo è, senza avere i mezzi per poterlo fare.
Se poi il futuro dimostrerà che la mia opinione era sbagliata, sarò ben felice di ammetterlo.
[quote-"Mark75"-"/2012/05/terremoto-in-emilia-profeti-e-sensitivi.html#c3541682787557088777"]
Ma la vera domanda è: perchè Red Ronnie viene contattato dal tg1 e da sky? E' forse un esperto sismologo? Mi sono perso qualcosa?
[/quote]

Ti sei perso che è cambiata l'amministrazione comunale di Milano,dove Red Ronnie era "consulente" dell'ex sindaco Moratti, e quindi gli amici politici dello spregevole parassita (scusate ma non ce la faccio a non disprezzarlo) devono garantirgli dei passaggi in TV e altre forme di introiti.
Ovviamente in Italialand è un disdicevole fenomeno trasversale a tutte le fazioni politiche (dagli amici di Red Ronnie agli amici di Giulietto Chiesa, passando per gli estremisti di centro).
[quote-"ilfinegiustificailme"-"/2012/05/terremoto-in-emilia-profeti-e-sensitivi.html#c5260362186122919610"]
Al di là delle presunte facoltà di poter prevedere i terremoti, c'è da domandarsi perché RedRonnie si ostina a usare una prosa che ricorda la capacità espressiva mediamente riscontrabile in un ragazzino di prima media.

Marcoz
[/quote]

E' il noto principio economico di minima resa, massima spesa.
A che serve sforzarsi di imparare l'italiano se tanto i soldi ti entrano in tasca comunque?
Avete notato che i parassiti animali perdono tutti gli organi non necessari? I parassiti della società si liberano dell'inutile bagaglio culturale, è adattamento evolutivo anche questo.
io abito in provincia di Modena, Savignano sul Panaro (una zona pedemontana, a metà tra Bologna e Modena, diciamo)

il sisma di sabato notte delle 4.00 ha svegliato me e il mio compagno, con un rombo che non avevo mai sentito (brividi ancora adesso) e subito dopo la scossa....

mi sono sentita ben bene la scossa delle 5.00...

e anche quella delle 15.00 della domenica, poichè ero da mia sorella che abita nella bassa bolognese verso Ferrara....
Che bel week end...

Io non mi sento per nulla tranquilla, razionalmente so che le scosse di assestamento ci so no e ci devono essere. E' uno stress psicologico non da poco... E ho deciso che dormirò cone le scarpe vicino al letto...

Francesca
Scusate l'OT (ma non troppo out...)
Paolo, ti segnalo QUESTO articolo del Corriere riguardo ad una foto (fake) del presunto attentatore di Brindisi circolata su Facebook.
La foto sarebbe stata fatta immessa in rete da tale Radiocorsara senza verificare la fonte, certo che detto dal Corriere, è un po' come il bue che dice cornuto all'asino...
"@pgc
> invitare la popolazione a uscire di casa e mettersi al sicuro

La tecnologia per "essere al sicuro" negli edifici anche nel caso di grossi terremoti esiste già da parecchi anni. Basta realizzare tutte le nuove costruzioni a norma di legge e rivedere quelle vecchie."

Se e' per questo esist da centinaia di anni, visto che - per fare un esempio - le tecnologie utilizzate dai peruviani (ma anche, secondo alcuni) dagli antichi romani - erano fatte per proteggere i fabbricati dai terremoti.
Resta il fatto che per terremoti ditruttivi del 9 grado e oltre, quelli che modificano il paesaggio per intenderci, non ci sono tecniche efficienti in grado di prevenire i crolli.

Guarda, ero a Santiago del Cile quando c'e' stato il terremoto del Febbraio 2010. E ti posso dire questo. Le tecnologie costruttive in Cile, dove avviene un terremoto distruttivo ogni pochi anni, sono estramemnte avanzate (e applicate, dato il basso livello di corruzione del Paese). Il paese e' serio, molto piu' serio del nostro. Questo ha consentito di evitare quasi del tutto crolli in questa citta' di oltre 6 milioni di abitanti (non sulla costa, dove un errore nel prevedere lo tsunami ha causato centinaia di morti). Ciononostante e' stato salvato un gran numero di vite umane (parlo di Santiago, non dei paesi sulla costa) perche' era notte fonda e basta. Infatti:
- sono saltate le passerelle ed e' caduta gran parte del controsoffitto della sala check-in dell'aeroporto. Se questo fosse avvenuto di giorno, avrebbe potuto ferire e uccidere migliaia di persone.
- sono caduti alcuni segmenti dell'autostrada che passa dentro Santiago, dove transitano migliaia di veicoli durante il giorno.
- sono crollati diverse parti secondarie di edifici elevati di alcuni grattacieli del centro (terrazzi, balconi, migliaia di vetrate, etc.). Se fossero caduti sulla gente in strada di giorno avrebbero fatto un disastro.
- sono crollati pezzi di centri commerciali. Fosse accaduto di giorno sarebbe stato un disastro lo stesso.
- un gran numero di persone e' caduta per terra, si e' fatta male nella concitazione.

Durante il terremoto ai piani alti dei grattacieli (io abitavo per fortuna al secondo piano di un palazzo di 20 piani) il movimento era talmente intenso che la gente cadeva per terra facendosi male. Io stesso sono stato bloccato nell'ingresso insieme a tanti altri inquilini, sperando che non venisse giu' tutto, ma ti assicuro che era un movimento incredibile.

Se tutto questo fosse accaduto di giorni, tutti sanno che sarebbe stata una strage... Questo per dire che un conto e' salvare il "core business" della citta, un conto salvare la vita alla gente. Ci fosse stata la possibilita' di prevederlo E fosse avvenuto di giorno, le cose sarebbero andate ben diversamente: questo non lo dico io ma lo sanno tutti qui. E' chiaro che si puo' evitare il crollo (al contrario di quanto avvenuto a L'Aquila - vedi casa dello studente) con normative serie E APPLICATE), ma limitare i danni collaterali non e' facile. Come dimostra Fukushima (vedi errore nel disegnare l'altezza massima dell'onda "ragionevolmente" prevedibile), l'ingegneria civile e' soprattutto esperienza, e il numero e la fenomenologia dei terremoti e' talmente difficile da prevedere che e' difficile disegnare infrastrutture in grado di restistere ai terremoti senza causare danni almeno collaterali. Senza pensare ai terremoti distruttivi che affliggono vaste regioni del mondo, e gli tsunami derivanti.

saluti
Replicante: puoi rigirarla come vuoi ma essere in grado di prevedere a breve termine i terremoti e' considerato - come ovvio ma anche supportato da studi e ricerche - da tutti coloro che sono esperti di protezione civile un fattore fondamentale nel diminuire il rischio di perdita di vite umane, che e' la cosa piu' importante in assoluto. E la prima di quelle due frasi che ho riportato esprime un concetto profondamente sbagliato.

saludos
"martinobri ha commentato:
Il terremoto verificatosi nella notte con epicentro nella Pianura padana modenese, di magnitudo 5.9, è stato forte quasi quanto quello, di magnitudo 6.2, che il 6 aprile 2009 distrusse L'Aquila."

I logaritmi, questi sconosciuti. E non solo, visto che terremoti di ugual magnitudo (quella usata dalla scala Richter, che misura l'energia liberata dalla scossa) possono avere, in dipendenza dal tipo di territorio, effetti molto diversi (che poi sono quelli che si vedono al telegiornale).
Per paragonare gli effetti dei sismi è meglio la scala Mercalli, ma è un po' di anni che i giornalisti non la usano più... devono far vedere che sono aggiornati e checonoscono la scala Richter, loro."


Veramente è il contrario La scala richter esprime l'energia sprigionata mentre la mercalli esprime i danni alle attività umane un terremoto scala richter 9.5 in mezzo al sahara potrebbe per assurdo avere scala mercalli I mentre un terremoto scala richter 9.5 in mezzo a Milano avrebbe Scala mercalli XII
Ma per caso Red Ronnie e i Maya hanno pure detto quando finiscono le scosse di assestamento?
Vivendo a Modena città sarei molto interessato all'argomento ahahahah !!!
Per fortuna le cose iniziano ad andare meglio, sono 24h che non si arriva a 4 e finalmente ha smesso di piovere.

Comunque faccio notare ai calcolatori sopra di me che il 6.3 de L'Aquila è stato la Magnitudo Momento, secondo la Richter era un 5.9 come qua, una volta ogni tanto non diamo contro ai giornalisti :)
http://www.laprovinciadicomo.it/stories/Cronaca/289933_io_avevo_previsto_il_terremoto/

l'armadio!!

Senza parole.
Io abito a 2km in linea d'aria (stando a quanto detto google maps) dalla Ceramica Sant'Agostino. Il terremoto lo abbiamo sentito anche troppo, i danni più grossi riguardano edifici grandi (stabilimenti, chiese, ecc..) da persona coinvolta nei primi soccorsi (come semplice cittadino a cui non sono toccati danni) la cosa che ha impressionato maggiormente è come le strutture in cemento armato siano crollate in modo anomalo, cioè le colonne sono rimaste per lo più verticali ma sembrano distanziate tra loro, di conseguenza il tetto e i pannelli incastrati tra le colonne sono precipitati. Tra le altre cose sono comparse fratture e buchi ne terreno (anche nell'asfalto) dai cui sgorgava fango nero, alcune frazioni sono praticamente ricoperte di fango.

Per quanto riguarda Red Ronnie è meglio lasciarlo perdere, sta semplicemente cercando di riconquistare un po' di notorietà...
Veramente è il contrario La scala richter esprime l'energia sprigionata mentre la mercalli esprime i danni alle attività umane un terremoto scala richter 9.5 in mezzo al sahara potrebbe per assurdo avere scala mercalli I mentre un terremoto scala richter 9.5 in mezzo a Milano avrebbe Scala mercalli XII

E io che ho detto?
Sono rimasto colpito anche io dal fatto che i capannoni industriali siano crollati come castelli di carte. Mi ricordo vagamente che all'istituto tecnico (sono diplomato geometra) si parlava di norme antisismiche per gli edifici industriali. Evidentemente anche i progettisti hanno la memoria labile. :(

Che crollino edifici del 1200 lo capisco, che crollino capannoni di 20 anni NO.
Veramente è il contrario La scala richter esprime l'energia sprigionata mentre la mercalli esprime i danni alle attività umane

Penso che martinobri, con la parola "effetti", intendesse proprio riferirsi ai danni provocati alle strutture, più rilevanti a fini giornalistici che non l'energia rilasciata dalla scossa, più interessante invece dal punto di vista geofisico.
Alessio
il 6.3 de L'Aquila è stato la Magnitudo Momento, secondo la Richter era un 5.9 come qua

Peggio ancora: il terremoto padano ha avuto magnitudo Richter 5.9, quello aquilano "solo" 5.8.
Ciao a tutti e ciao Paolo !
non ho mai commentato i tuoi post ma sonno anni che ti seguo ormai, e ti faccio i miei complimenti per il blog.
Ho dato una lettura veloce ai commenti e non mi sembra che nessuno abbia accennato ad due articoli scritti dello stesso autore (Gianni Fraschetti) che stanno avendo parecchio riscontro in internet (ovviamente in particolare su facebook)

Uno affronta la tragedia di Brindisi sottolineando come non ci sarebbe stata nessuna bombola di gas che è esplosa (cito testualmente "Li’ non e’ esplosa nessuna bombola e mi ci gioco le palle, pero’ sarebbe interessante sapere perche’ la menzogna comincia proprio da li’") ed è ovviamente velato di molto poco vaghe sfumature complottiste; il secondo affronta proprio il discorso del terremoto, e qui il nostro Franceschetti si sbizzarrisce con le solite tesi sul sistema HAARP e il controllo di cieli, tsunami, terremoti, vulcani etc etc etc....

Non so se conoscessi già questo """"giornalista"""" e mi scuso se ne aveva accennato già qualcuno qui su senza che me ne sia accorto, ma leggendo i suoi deliri non ho potuto fare a meno di scriverti ;)
Ho letto le trascrizioni delle dichiarazioni di Red Ronnie, ma tanto più dal fatto che le testate giornalistiche facciano a gara per dare spazio a qualsiasi cialtrone tuttologo (o nientologo) che si inventa le cose più strambe pur di apparire.

Forse ai vari Ronnie,previsori di fine del mondo nelle date palindrome (si sa che i Maya usavano il calendario Gregoriano neh?) etc etc bisognerebbe spiegare che il luogo per evidenziare queste loro profonde riflessioni è dove si trovano i sanitari, non i TG o i giornali "seri"
Molti segnalano questo link:
http://www.laquilablog.it/il-sisma-emiliano-era-prevedibile-ma-e-in-arrivo-uno-piu-pericoloso/4953-0521/
che ne pensate? L'ingegnere in questione sembrerebbe uno "serio"...
@martinobri
forse allora ho capito male il tuo discorso mi sembrava dicesse il contrario...comunque concordo con il fatto che il giusto modo di descrivere un terremoto sia di riportare entrambe le scale così sarebbe un ottimo lavoro giornalistico.
Ogni volta che Red Ronnie viene retwittato un neurone si suicida.
Igor, qualsiasi geologo di dirà che non è possibile, ad oggi, prevedere in modo certo quando ci sarà un terremoto. Si sa in che zone sono più probabili, ma da lì a dire "domani alle 10 ci sarà una scossa di magnitudo 5 a 3 km da casa mia" ce ne passa.

A fare previsioni postume sono capaci tutti, sul Giorno intervistarono un tecnico dell'INGV e gli chiesero "Alle 3 di notte ci fu una scossa di magnitudo 4, che ha preceduto quella più grossa, non si poteva fare qualcosa?"; la risposta è stata "adesso possiamo dire che ha preceduto quella più grossa, alle 3.01 non avremmo potuto".
Io alla lista di fantomatici esperti aggiungerei anche ByoBlu, aka Messora e Giampaolo Giuliani, aka Radon-man.
Si sta parlando di un articolo questo: http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/napoli/notizie/cronaca/2012/21-maggio-2012/avevano-previsto-terremoto-emiliaora-avvertono-attenzione-sud--201274796764.shtml
in cui si dice che il terremoto era stato previsto...(forse non la data) e che ora ne prevedono uno forte al sud...l'articolo è poco chiaro, la cosa preoccupante è che una volta tanto si fanno nomi e cognomi di chi dice queste cose...non soltanto "l'esperto tizio ha detto questo"...
sinceramente comincio a non capirci nulla, penso che per logica, se c'erano gia da mesi tante scosse, qualcuno cominciava a impotizzare che statisticamente ci poteva essere quello forte...non credo che ci voglia un genio...

e mi preoccupa un altra cosa, è vero che l'influenza dei pianeti è trascurabile per l'effetto dei terremoti, ma diamine allora è probabile che un eclissi possa scatenare dei sismi? o no? c'è poca chiarezza
ho letto anche io questo articolo http://www.laquilablog.it/il-sisma-emiliano-era-prevedibile-ma-e-in-arrivo-uno-piu-pericoloso/4953-0521/ ma ho letto anche quello di meteoweb.eu
non parla di una previsione in senso stretto...e comunque tutti sono concordi che alla fine non sta dicendo niente di che, perche a quanto pare nella zona tra Sicilia e Calabria si aspettano il big-one da piu di cento anni proprio come in Giappone, quindi stiamo sempre su un discorso di tipo statistico, o mi sbaglio? un po come in Emilia ce ne fu uno simile nel 1500...
la cosa che non capisco è perchè dire: non è stato detto niente per non fare allarmismo e poi ora invece si fa allarmismo? vivendo a sud sono seriamente preoccupato (anche se non nelle zone citate)...boh non ci sto capendo niente...

Piu passa il tempo piu mi rendo conto che non si tratta di catastrofisti, o profezie si tratta che la gente trova ogni giorno della sua vita un modo per stare male, chi ha paura, incute paura...con la conseguenza che i deboli non vivono piu...ma ora sto divagando...

Certo è che finito un terremoto, diramare una comunicazione del genere scatenerà il panico..

Ma mi chiedo un'altra cosa...ma in definitiva...st'eclissi è davvero portatrice di sismi? è una cosa probabile? se è cosi allora è vero che la luna incide sui terremoti...non ho ben chiara la cosa...perche non vorrei aver interpretato male che un terremoto di magnitudo 6 c'è stata in concomitanza con l'eclissi...

Che poi, che io sappia da chi ha vissuto in giappone, i terremoti di magnitudo 5 e passa, sono frequenti, sbaglio o ora se ne parla di piu per via dello tsunami?!

vi ringrazio anticipatamente per le vostre rispote
Lo spettro caratteristico di progetto per l'area di San Felice sul Panaro fa riferimento ad un sisma caratteristico di 5.9 richter circa con la probabilità di superamento del 22% circa su un periodo di ritorno di 475 anni (raggio 0-10 km).

Si è venuto un sisma caratteristico per l'area in questione.

Invece opere minori progettate allo stato limite di danno, facevano riferimento ad un sisma caratteristico di 4.3-5.0 richter (in questo caso, probabilità di superamento del 20% con un periodo di ritorno di 50 anni).

Inutile pensare che comuni e regioni avessero messo in sicurezza sismica gli edifici storici.
PS: l'ordinanza 3274 (e modificazioni), recepimento delle norme europee di progetto sismico è stata implementata nelle NTC08. Prima norma a prevedere una progettazione CDA-CDB ed almeno 4 metodi di verifica differenti (almeno 2 utilizzabili come metodi di progetto sismico).

Capannoni costruiti 20 anni fa? progettati con la inutile verifica statica, oggi prevista in un caso mai applicabile (regolarità in pianta ed in alzato delle masse).

Tristezza: nelle immagini di un capannone di un'industria distrutta ho visto un tetto fotovoltaico devastato (e tutt'intorno altri capannoni)
Per quell'azienda, un danno triplo:1) impianto FV distrutto 2) capannone e contenuto distrutto 3) persi i guadagni dell'impianto FV per gli anni a venire.
ciao a tutti,

segnalo che sul "Corriere della Sera" di oggi la rubrica tv di Aldo Grasso si occupa ovviamente del giocondo sproloquio al TG1... http://www.corriere.it/spettacoli/12_maggio_22/grasso-fil-di-rete_de50864e-a3cf-11e1-80d8-8b8b2210c662.shtml

a presto per la cena disinformatica nel luogo convenuto!
[quote-"Antoniomeopata"-"/2012/05/terremoto-in-emilia-profeti-e-sensitivi.html#c8036104580547457558"]
Tra le altre cose sono comparse fratture e buchi ne terreno (anche nell'asfalto) dai cui sgorgava fango nero, alcune frazioni sono praticamente ricoperte di fango.
[/quote]
Questa è una cosa assai interessante che ho visto anche nelle foto, sarebbe simpatico capire se si è trattato di un fenomeno di liquefazione di terreni monogranulari, fenomeno assai pericoloso, e se questo in base ai dati esistenti era previsto. La verifica alla liquefazione è uno degli "incubi" tecnici della nuova normativa sulle costruzioni.
sulla rete stanno circolando cose coem queste:


Il terremoto del 20 Maggio 2012 previsto dai Maya e da Nostradamus

Il 20 Maggio 2012 era prevista dal calendario Maya una eclissi solare anulare che effettivamente è avvenuta stanotte dall'altra parte del globo rispetto all'Italia. “Come in alto, così in basso”. All’eccezionale allineamento di Sole, Terra e Pleiadi corrisponde il movimento tellurico sotto la crosta terrestre. E Nostradamus: “Giorno 20 del Toro la terra tremerà così forte, che l'aria, terra e il cielo si oscureranno”.

http://www.unmondoditaliani.com/il-terremoto-del-20-maggio-2012-previsto-dai-maya-e-da-nostradamus.htm
e questo è ancora peggio:
http://www.unmondoditaliani.com/in-arrivo-un-terremoto-distruttivo-al-sud-italia-era-stato-previsto-quello-al-nord.htm


In arrivo un terremoto distruttivo al Sud Italia. Era stato previsto quello al Nord.

di Mina Cappussi - Ma allora perché la popolazione non viene messa al corrente del pericolo? Non è un diritto dei cittadini decidere del proprio futuro? La Commissione Grandi Rischi sapeva che ci sarebbe stato un terremoto nel Nord Italia già da marzo, su due studi uno era allarmante. Invece ben tre studi su tre indicano un terremoto distruttivo al Sud....
vorrei fare una selazione di un articolo del corriere, non so se sono cialtroni o se devo preoccuparmi sul serio...so che la zona è sismica, ma non so se si possano fare previsioni del genere...
Spero siano dei cialtroni, anche perchè io proprio sullo stretto ho i miei e vivo con gli incubi ogni giorno, considerando la zona...

qui l'articolo:

http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/napoli/notizie/cronaca/2012/21-maggio-2012/avevano-previsto-terremoto-emiliaora-avvertono-attenzione-sud--201274796764.shtml#.T7tl4hFw_Co.facebook
http://www.unmondoditaliani.com/in-arrivo-un-terremoto-distruttivo-al-sud-italia-era-stato-previsto-quello-al-nord.htm
Questo l'avete letto?
[quote-"Igor"-"/2012/05/terremoto-in-emilia-profeti-e-sensitivi.html#c6879380860387606752"]
Molti segnalano questo link:
http://www.laquilablog.it/il-sisma-emiliano-era-prevedibile-ma-e-in-arrivo-uno-piu-pericoloso/4953-0521/
che ne pensate? L'ingegnere in questione sembrerebbe uno "serio"...
[/quote]

Nei commenti all'articolo linkato c'è un link che riporta una dichiarazione dello stesso ingegnere presentata con toni molto meno sensazionalistici:
http://www.meteoweb.eu/2012/05/terremoti-intervista-ad-alessandro-martelli-enea-lo-diciamo-da-tempo-lestremo-sud-e-ad-alto-rischio/134965/
in cui si dice che il terremoto era stato previsto...(forse non la data)
Se non prevedi la data è inutile. Che fai evacui? Chi? Dove? E se poi non succede nulla? Rientri? E se appena sei rientrato viene il terremoto?
Non illudiamoci: ALLO STATO ATTUALE della conoscenza scientifica, una previsione in tempo utile per una evacuazione non è possibile.
Quindi una sola soluzione: prevenzione (edifici antisimici, piccoli accorgimenti in casa, niente armadio che casca in camera da letto, niente quadri pesanti sul letto...) e informazione (comportamenti durante/dopo, procedure scritte per la protezione civile ecc.)
Scusate la cosa completamente OT, ma mi è venuta in mente visto che qua si parla di cialtroni: come andiamo con l’E-Cat? Che non è che si può lasciare la telenovela sul cliffhanger e poi non dire più niente al riguardo. Google non aiuta troppo in questo senso. Abbiamo novità? Che qua la gente che annuncia scoperte rivoluzionarie ha la triste tendenza a eclissarsi di colpo.
Gli allineamenti planetari mi fanno sempre ridere.... Sole e Terra sono sempre allineati perché da due punti passa sempre una retta. Mi domando come si possa pensare che allineamenti apparenti di stelle distanti anni luce abbiano una qualche influenza sulla terra. Roba da uomini delle caverne. In ogni momento abbiamo almeno una stella allineata con sole e terra visto che sole, terra e stelle si muovono..... riguardo agli eclissi come potrebbe l'ombra della luna sulla terra far qualcosa? E tutti i terremoti senza eclissi? Basta riflettere per capire che sono balle.
Ah-ehm... Lupo, accetti un paio di correzioni fraterne?
http://www.tzetze.it/tzetze_news.php?url=http%3A%2F%2Fwww.express-news.it%2Fscienza%2Fil-terremoto-era-stato-previsto-ora-se-ne-aspetta-uno-catastrofico-al-sud%2F&key=04c3f90d514ef7c02db50707c01b075fcf5111b3

Come dire... alla faccia di culo non c'è limite?
Psygnosis,

Ma mi chiedo un'altra cosa...ma in definitiva...st'eclissi è davvero portatrice di sismi?

No.

è una cosa probabile?

No.

Ci sono quintali di dati scientifici che dicono di no. E c'è il buon senso. Durante un'eclissi, la Luna è praticamente nella stessa posizione che occupa ogni mese. Non c'è nulla di speciale. Semplicemente, invece di passare appena "sopra" o "sotto" il Sole (dal punto di vista di noi terrestri), vi passa proprio davanti. Tutto qui.
Potrà sembrare aria fritta, ma tant'è.

Argomento: terremoti. Lo sanno anche i bambini che ne accadono centinaia al giorno, da millenni (e sarà così per millenni e millenni e millenni e millenni...).

Bene, assodato questo: chi è che parla di previsioni, profezie e compagnia cantante? Tutti o quasi tranne i veri esperti del ramo, ovvero geologi, sismologi, geofisici ecc. Che fanno, questi ultimi? Studiano, imparano, scrivono, s'ingegnano ecc. per far sì che un domani - si spera il più presto possibile - si possa trovare la maniera non dico al centesimo di secondo di "prevederli" (anche) ma di capire come poter 'limitare i danni' (semplifico) ossia "nella zona xy tra z mesi è probabile al t% che accadrà un evento di magnitudo s,r. Stiamo attenti, ragazzi, usiamo precauzioni ecc."

Il tutto in silenzio, al riparo da riflettori.

Chi sono, invece, quelli che sproloquiano di profezie, "l'avevano detto" e via e via?

Persone totalmente incompetenti.

Non mi dilungo oltre, il senso del mio intervento mi pare abbastanza chiaro.
martinobri: se sono ortografiche ho scritto dal cellulare, in autobus.
martinobri: se sono ortografiche ho scritto dal cellulare, in autobus

Spero che tu non sia l'autista :-PPP
Ehm.. per essere pignoli un po' di influenza gli allineamenti dei pianeti ce l'hanno sul nostro sassolino (il povero Newton ci si era smaronato non poco, poraccio..), ma da quello che ricordo di Geografia Astronomica alle superiori in talune condizioni di allineamento tra Sole e Luna (il primo per la massa, il secondo per la distanza), più la concomitanza che la Terra nel punto di max vicinanza alla nostra stella, possono influire sul moto delle maree.. ma da questo a dire che possano avere un'influenza rilevante sul moto della crosta terrestre ce ne passa.. tanto più che i terremoti devastanti a sto' punto avrebbero una cadenza periodica e sui nostri bei calendari oltre alle fasi lunari e ai santi avremmo anche la zona sorteggiata per il prossimo cataclisma.
Ho più o meno scherzato per smorzare il rigurgito che mi causa leggere quanto spazio viene dato a cialtroname vario di fronte a problemi tragicamente seri.
PS: se ho scritto qualche cialtronata io, mi scuso ma son cose che ho studiato 25 anni fa e sono solo un povero informatico.... :)
Ma è incredibile la immondizia che continua a girare sul terremoto...
Ora gli pseudoscienziati ce l'hanno col fracking dato che i terremoti in questa zona per loro non ci sono mai stati (ovviamente non vanno a vedere gli storici sul sito dell'INGV o anche solo wikipedia); addirittura vengo a scoprire che il boato dei terremoti sarebbe dovuto al gas che le multinazionali inseriscono nel sottosuolo.

Io mi trasferisco al polo nord... Anche perché ho scoperto che un epicentro di ieri notte è nemmeno a 4km da casa mia :D
c'è questo articolo che gira su facebook, non commento... è così inutile
solo un passo: "...Secondo alcuni ambientalisti esperti in materia..." senza alcun nome.. eeeeh vabbè

http://altocasertano.wordpress.com/2012/05/22/terremoto-emilia-romagna/
@Alessio:
Ti riferisci a queste stronzate qua?
http://xena05.wordpress.com/2012/05/20/haarp-404-20-maggio-2012-bologna/
vorrei segnalare questo "articolo" che ipotizza che il terremoto sia stato causato artificialmente dalla NATO per distrarre l'opinione pubblica dall'attentato a Brindisi.
Beh non sono dei cialtroni per nulla
Ho seguito il link di Turz:

"L’ h.a.a.r.p sfrutta un meccanismo semplice per far avvenire terremoti :
-1 spruzza nell’aria sostanze chimiche che aumentano la conduttività elettrica (scie chimiche)
-2 tramite delle antenne emana microonde nello spazio dove un satellite le amplifica la potenza e li direziona su un terreno nel quale sotto di essi si trovi dell’acqua
-3 l’ acqua si riscalda e viene fuori spostando le rocce sottostanti provocando il terremoto"

Caspita! La prossima volta che mi esploderà la trippa nel microonde, mi sentirò a disagio...
c'e' da "ridere" anche qui!...

http://www.youtube.com/watch?v=l-uMCmefKmU
Forse la domanda non è tanto "Perchè non avevano avvisato di questo terremoto specifico con anticipo sufficiente ad approntare delle precauzioni?"

Per me la domanda è:

"Una volta detto che se avessero interpretato più prontamente i presagi e le profezie avrebbero previsto il terremoto n° 354 che ha fatto X vittime e Y danni alle cose, come mai non ci sono presagi o profezie che preannunciavano il terremoto n° 348 che ha fatto 100X vittime e 20Y danni alle cose? Forse che Xenu manda le profezie per salvare le ferrari parcheggiate più volentieri che per salvare le persone?
[quote-"Turz"-"/2012/05/terremoto-in-emilia-profeti-e-sensitivi.html#c5889071680160341331"]
@Alessio:
Ti riferisci a queste stronzate qua?
http://xena05.wordpress.com/2012/05/20/haarp-404-20-maggio-2012-bologna/
[/quote]

Quello mi mancava ! Eh certo, lo sanno tutti che Budrio e Comacchio sono centri importanti, specialmente la seconda che con le sue armate di anguille mannare ha dato tanti grattacapi ai soldati angloamericani nella seconda guerra mondiale.

Tornando seri: per quanto riguarda l'acqua molto più semplicemente (e correggetemi se sbaglio) la maggior parte di queste zone ha appena al di sotto del suolo risorgive o veri e propri fiumi ricoperti col tempo o dalla mano dell'uomo o dalla natura (Modena nel medioevo veniva chiamata la Venezia emiliana, tanto per dire, e sotto la strada che fiancheggia il mio bar c'è proprio uno di questi canali che funziona ancora egregiamente); prima del terremoto (circa un'ora prima o qualcosa di più, non mi ricordo bene) nel sottosuolo è o aumentata la pressione o ci sono state scosse non rilevabili coi macchinari (roba inferiore al 2 è difficile da riconoscere come scossa tellurica) che ha fatto sì che dal sottosuolo sgorgasse l'acqua.
Ecco, se si potesse studiare meglio questo fenomeno forse si potrebbe effettivamente prevedere la comparsa di un terremoto a breve anche se ovviamente non la sua intensità.
Vi siete persi anche questa perla http://www.informarexresistere.fr/2012/05/23/il-governo-usa-e%E2%80%99-responsabile-del-terremoto-in-emilia-romagna/#axzz1vhzxsZ6E
Vi siete persi anche questa perla

Santo cielo che terribile monotonia nelle accuse e dimostrazione di ignoranza... Ma cosa potevamo aspettarci da IxR...?
Con 900 e passa "mi piace"!!! E' proprio vero che nel web regna l'idiozia più assoluta! Che vergogna!
http://www.telestense.it/terremoto-ingv-spiega-le-cause-del-sisma-0523.html#.T70axsRI1pg.twitter

se qualcuno è interessato ecco la vera spiegazione geologica di questo terremoto
Paolo che ne pensi di questo allarme che circola in internet?

Bufala, verità scientifica o … caz..ta?

Ciao

Raffaele


http://www.unmondoditaliani.com/un-terremoto-molto-violento-in-arrivo-al-sud-italia-e-la-grandi-rischi-sapeva-anche-del-sisma-in-emilia.htm
Bufala, verità scientifica o … caz..ta?
Verità scientifica, al 100%.
Nel sud dell'Italia ci sarà indubbiamente un terremoto catastrofico. Gli studiosi ne sono perfettamente consci.
Peccato però che non si sappia né dovequando succederà. Quindi, dobbiamo per forza evacuare tutto il sud Italia a tempo indeterminato. Forza, datevi da fare. Sciò! Ma non venite al nord, perché anche al nord ci sarà un terremoto, prima o poi. Dovete andare tutti in Sardegna, l'unico posto dove potrete essere (ragionevolmente) al sicuro.
"Con 900 e passa "mi piace"!!! E' proprio vero che nel web regna l'idiozia più assoluta! Che vergogna!"

be', non fino a quando non hai contato le persone che passando di la' hanno provato un immenso disgusto...
Bufala, verità scientifica o … caz..ta?

La quarta che hai detto... :D
Fracking, fracking... domanda.

Com'è che ora è la causa di tutti i terremoti ma fino a poco tempo fa, tipo per l'Aquila, nessuno l'ha nominato?

Ho come l'impressione che i nostri amati esperti di teorie alternative ne abbiano sentito parlare solo di recente e, visto che le motivazioni contro HAARP vengono a mancare, han pensato "a-ha, dev'essere allora questo fracking!". Io non so cosa è, ma ho chiesto a un geologo che mi ha detto, come sospettavo, che non c'entra nulla coi terremoti. Ma veramente, com'è che è la causa del momento, che fino a pochi anni fa invece nessuno additava come causa di disastri?
[quote-"KidJuve"-"/2012/05/terremoto-in-emilia-profeti-e-sensitivi.html#c8836955274877470905"]Paolo che ne pensi di questo allarme che circola in internet?

Bufala, verità scientifica o … caz..ta?

Ciao

Raffaele


http://www.unmondoditaliani.com/un-terremoto-molto-violento-in-arrivo-al-sud-italia-e-la-grandi-rischi-sapeva-anche-del-sisma-in-emilia.htm [/quote]

Consiglio di leggere il seguente link dove l'Ing Martelli spiega meglio quanto ha detto

http://www.meteoweb.eu/2012/05/terremoti-intervista-ad-alessandro-martelli-enea-lo-diciamo-da-tempo-lestremo-sud-e-ad-alto-rischio/134965/

In soldoni da una rapida lettura che ho fatto si parla di "probabilità statistica" che avvenga un forte sisma e che la zona che questi modelli sperimentali vanno ad individuare è praticamente tutto il Sud, come per il sisma precedente individuava tutto il Nord; inoltre si parla di una probabilità sul breve medio termine, ovvero per un periodo che va dai pochi mesi ai 2 anni e più (questa cosa l'aveva chiarita in un altro articolo che ora non riesco a ritrovare).

Riassumendo: la notizia non è una bufala ma a non voler pensare male direi che è stata "mal riportata" creando confusione.

"Al lupo al lupo" poi quando invece il lupo arriva nessuno ci crede

Se al posto di concentrarsi sui Maya ed improbabili interpretazioni (manco avessero la stele di Rosetta opportuno) della loro scrittura, questi personaggi si concentrassero di più nel divulgare il verbo che le costruzioni nuove andrebbero fatte antisismiche magari ci guadagneremmo tutti: per assurdo l'Italia vende all'esterotecnologia antisismica all'avanguardia e qua poco ci manca che ci rifilano case di fango facendocele pagare come se fossero di adamantio (v. Wolverine) con proprietà elastiche!

Notte a tutti!
Se guardi tra i commenti ne hanno già parlato. E' stato etichettato come bufala, in brevissimo si è detto che è possibile stabilire in che zona sia più probabile un terremoto (si capisce dalla struttura del sottosuolo) ma che allo stato attuale non ci sono sistemi affidabili per prevedere quando e dove di preciso.

Questa per esempio è una mappa per l'Italia. Più i numeri crescono (ed i colori diventano intensi) più il terremoto può essere violento. I numeri infatti indicano la velocità di movimento del suolo prevista.
@ Kid Juve

Specifico meglio. Il mio intervento era dovuto alla speculazione che si fa dietro a queste osservazioni.

L'Italia è a rischio terremoto? Certo! E' a rischio di terremoti devastanti? Certo! E' a rischio di eruzioni ancor più devastanti? Certo! E' a rischio tsunami? Certo! Si può prevedere tutto questo? No! Nemmeno con un ragionevole preavviso alla popolazione? No! Cosa è dato di fare allora? Costruire case migliori, in posti sicuri!(almeno riguardo le eruzioni, io "sposterei" tutte quelle abitazioni abusive sul Vesuvio)

In California aspettano il Big One. Ne avremo uno anche noi. A Yellowstone sperano che l'immensa caldera non esploda. Così facciamo in Italia sui Campi Flegrei.

La Terra è in movimento perenne, e non si può fare nulla per mitigare la potenza delle sue scosse, i suoi maremoti, le sue eruzioni. Possiamo prevedere che in una data zona ci saranno delle scosse, ma non quando, dove precisamente né la loro potenza e profondità.

Succederanno altri casi, altri terremoti, altri disastri naturali. Ed esisteranno sempre gli idioti che urleranno che "Si poteva evitare!" sottintendendo che "qualcuno sapeva ma non è stato ascoltato" piuttosto che "sapevano ma non hanno detto niente per speculare sulla ricostruzione" e via così, non intendendo invece, "si poteva evitare questo sfacelo se le case fossero state costruite meglio".

Guarda il Giappone. I terremoti sono quasi all'ordine del giorno. Quando accadono crolla poco o nulla. Insomma, si possono evitare i terremoti? Certo che no! Si possono limitare i danni a cose e persone? Certo che si! C'è chi lo fa già.
"Con 900 e passa "mi piace"!!! E' proprio vero che nel web regna l'idiozia più assoluta! Che vergogna!"

be', non fino a quando non hai contato le persone che passando di la' hanno provato un immenso disgusto...


A me basta sapere che ce ne sono in giro addirittura 900 che hanno gradito... Sto valutando i valori assoluti, non quelli relativi... ;-)
Fracking, fracking... domanda.

Com'è che ora è la causa di tutti i terremoti ma fino a poco tempo fa, tipo per l'Aquila, nessuno l'ha nominato?

Ho come l'impressione che i nostri amati esperti di teorie alternative ne abbiano sentito parlare solo di recente e, visto che le motivazioni contro HAARP vengono a mancare, han pensato "a-ha, dev'essere allora questo fracking!". Io non so cosa è, ma ho chiesto a un geologo che mi ha detto, come sospettavo, che non c'entra nulla coi terremoti. Ma veramente, com'è che è la causa del momento, che fino a pochi anni fa invece nessuno additava come causa di disastri?


No, l'atteggiamento corretto, quello che i complottisti non adottano, dovrebbe essere che se non sappiamo niente (o se ne sappiamo poco) dovremmo evitare di trarre conclusioni, informarci e basarsi sul parere di chi le cose le studia seriamente.

Mentre pensare che un segnale elettromagnetico sia la causa dei terremoti non regge a un banale confronto con i principi generali della fisica, il fracking potrebbe rendere in effetti i terremoti piu' frequenti, visto che produce fratture artificiali, ma se lo fa lo possono dimostrare solo gli studiosi.

E in effetti diversi studiosi qualcosa hanno trovato. Per esempio che il numero di terremoti in aree in cui si pratica il fracking e' aumentato con la diffusione del sistema. A quanto pare la regione deve essere gia' sismica di suo, ma il fracking puo' fare da "trigger" al fenomeno e provocare piu' terremoti di quello che la natura potrebbe, esattamente come una piccola scheggia prodotta su un vetro sotto tensione puo' estendersi su tutto il materiale.

Non essendo un esperto non esprimo pareri, ma ci sono delle paper scientifiche che dicono che in varie regioni dove si pratica il fracking i terremoti si sono moltiplicati e che il fenomeno va indagato. Ricordiamoci inoltre che absence of evidence non significa evidence of absence, e che una regione considerata non sismica puo' rivelarsi tale nel momento in cui si attiva, o viene scoperta, una faglia che non era stata ancora trovata.

La ragione per cui il fracking non e' stato associato al sisma de l'Aquila potrebbe essere:
1. che in quella regione non lo si pratica intensivamente
2. che i complottisti non ci hanno pensato...

pgc
A me risulta che la pratica del fracking
- possa provocare danni geologici ma non un sisma di magnitudo 6
- in Italia sia vietata.
Qualcuno ha dati precisi in merito?
"- in Italia sia vietata."

Grazie per il tuo commento marcov, che mi ha indotto ad approfondire la questione. Ho posto la questione al professor Mario Mucciarelli, Docente di Sismologia Applicata presso la Facoltà di Ingegeria dell'Università della Basilicata e lui ha dato questa risposta sul suo blog, che mi sembra attendibile e documentato:

[la tecnica del fracking] Non è "legale", sarebbe consentita in quanto non è vietata. Francia e Bulgaria hanno emesso un divieto specifico, in Inghilterra è in corso una fase sperimentale autorizzata, la commissione ecologia del parlamento europeo è contraria (vedi il documento a questo link: http://europeecologie.eu/IMG/pdf/shale-gas-pe-464-425-final.pdf).
Al momento non è stata emessa nessuna direttiva specifica dalla UE.


In sostanza, al momento non sarebbe vietato praticare il fracking in Italia, sebbene questa attivita' non e' di fatto praticata da nessuno in Italia, quindi anche il mio commento era in parte fuorviante.

A me comunque premeva indicare che non e' corretto dare per scontato che se una teoria complottista e' palesemente priva di senso, lo debba essere qualsiasi teoria che riconduce ad attivita' umana la causa di un evento. Bisogna cioe' evitare di cadere nella trappola inversa al complottismo, dando per scontate conclusioni che non sono affatto ovvie, solo perche' "scettiche". Per fare un esempio, e' noto che la creazione di bacini idrici artificiali ha generato terremoti in almeno 100 aree diverse nel mondo. Altre attivita' umane sono in grado di triggerare terremoti. Una lista che credo sia abbastanza attendibile e' disponibile proprio su Wired. Non e' nemmeno corretto dare per scontato che l'energia necessaria per liberare un terremoto debba essere confrontabile con quella liberata nel terremoto stesso. Gli argomenti contrari a ipotesi come HAARP sono ben altri. Infine, non credo vi possa essere un limite teorico all'entita' di un sisma causato da attivita' umane, visto che l'energia accumulata puo' essere di qualsiasi entita' e l'attivita' antropica potrebbe semplicemente rappresentare la "goccia che fa traboccare il vaso".
ora dicono che il terremoto è stato causato dal fracking.
Ciao, Paolo, dopo il sisma di stamattina, sulle bacheche di alcuni miei amici sta cominciando a girare un'altra bufala acrobatica su fracking, trivellazioni e terremoti. Il link è questo: http://tinyurl.com/cojfxgx
A te (voi) capire perchè si tratti di una balla colossale...
P.s. Cosa pensi dell'altro appello che sta girando sul ripristino delle condizioni di fabbrica (senza WPA, quindi) dei router nelle zone terremotate per far fronte al blocco delle comunicazioni telefoniche?
Airbag il fracking in Italia non é utilizzato. Purtroppo chi diffonde queste cose non di arrende nemmeno all'evidenza. L'altro appello é una vaccata perché se saltano i telefoni salta anche internet. I soccorritori poi hanno altri metodi per comunicare (tipo radio PMR )e direi che l'emergenza é passata.
[quote-"Powhatan"-"/2012/05/terremoto-in-emilia-profeti-e-sensitivi.html#c2433297625602519001"]
P.s. Cosa pensi dell'altro appello che sta girando sul ripristino delle condizioni di fabbrica (senza WPA, quindi) dei router nelle zone terremotate per far fronte al blocco delle comunicazioni telefoniche?
[/quote]

se posso dire la mia la cosa ha parecchi lati negativi... sniffare le password su una rete non protetta è una cosa banale. specialmente per i protocolli non crittatati (e ce ne sono tanti: http, ftp, pop3, imap) se io fossi male intenzionato potrei appostarmi vicino ad uno di questi router wifi ed aspettare.
Segnalo che sul blog di Grillo intervistano, a proposito del sisma in Emila, quel tizio già visto in occasione del terremoto dell'Aquila, con tanto di incipt in cui si afferma con granitica certezza che "è in grado di anticipare di 6-24 ore il manifestarsi di un terremoto".
dimenticavo il link all'intervista.
ciao

oggi durante la trasmissione radiofonica "un giorno da pecora" di radio due, ancora redronnie in tema terremoti...stavolta ha tirato in ballo anche i "seven skulls"...no comment..si dovrebbe trovare la trasmissione in podcast, non ho tempo per poter estrarre i contenuti...

sandro
Punteruolo dici che riusciamo a chiedergli perché lo dice adesso e non ha detto nulla 24 ore fa? Se é sicuro e tace non credo meriti commenti. Non sopporto chi specula così sulle disgrazie.
A coloro che vogliono saperne di piu', consiglio questo articolo scritto nel 2010, sul terremoto del 1570-74 a Ferrara. 4 anni di terremoti quotidiani che rasero al suolo la citta'. Purtroppo in inglese.
A proposito di idioti che berciano sul web... ma Grillo non ha niente di meglio da fare? Tipo mettere su una bella baracconata comico-politica? Già avevo il sentore che fosse andato un po' fuori di testa con la biowashball, ma ora... Capisco il senso del suo intervento dove dice che bisogna aggiornare le mappe di rischio e costruire le case in modo migliore, ma farlo intervistando Giuliani è come voler formare un nuovo governo chiedendo consigli politici alla Sora Lella. E detto con il massimo rispetto per Elena Fabrizi.

Che, per inciso, sto qua salta fuori sempre DOPO che è successo il terremoto...

Mah. Spero vivamente che il Movimento 5 stelle abbia poco o nulla a che fare con le idee balzane di questo comico imbecille. Sì. Imbecille e me ne assumo la responsabilità. Altrimenti cadiamo dalla padella alla fiamma viva. L'ulltima cosa di cui ha bisogno l'Italia è proprio il qualunquismo caciarone e stupido dei vari Red Grillies ...
Riporto un'articolo di Beppe Grillo su Giampaolo Giuliani che non é un sensitivo ma uno studioso che ha trovato il sistema per poter anticipare un evento sismico dalle 6 alle 12 ore prima. Poi basta digitare il nome e cognome in google per avere abbastanza notizie. Credo che se un metereologo ci dice che domani piove qualcuno uscirà con l'ombrello. E se un sismologo ci anticipa che fra 6 12 ore potrà svilupparsi un teremoto di magnitudo pericolosa nella tua zona, prendi le dovute precauzioni. Per poter anticipare il sisma si deve comunque mettere nelle zone interessate le dovute istallazioni.
Un breve quasi OT

Su FB una mia amica dall'Aquila, vittima della scossa che ha devastato la sua città, la sua casa e la sua attività ha lasciato un pensiero molto toccante a riguardo questi ultimi 2 terremoti.

Non lo riporto perché è piuttosto personale, ma mi piacerebbe che i vari sciacalli che su questi eventi cercano di trarre vantaggio personale (di qualsiasi tipo) imparino qualcosa da queste persone che, nonostante siano rimaste a terra cercano di rialzarsi e allungano una mano verso chi sta' vivendo la loro stessa esperienza.
[quote-"pgc"-"/2012/05/terremoto-in-emilia-profeti-e-sensitivi.html#c8113534521246505599"]A coloro che vogliono saperne di piu', consiglio questo articolo scritto nel 2010, sul terremoto del 1570-74 a Ferrara. 4 anni di terremoti quotidiani che rasero al suolo la citta'. Purtroppo in inglese. [/quote]

In tricolore
pgc dixit:
"triggerare"

Oy Gevalt...
Oy Gevalt..."

hai ragione, l'ho scritto senza neanche rendermene conto. E' un termine molto usato tra colleghi al posto di "innescare", anche in italiano.

E il link e' in italiano, yes... :)
Scuola: per essere ciarlatani non serve essere sensitivi. Una sola banale domanda, dov'era lo studioso 12 ore prima del sisma?

Non esiste UNA prova che quel metodo preveda alcunché, son capaci tutti di dire che avevano previsto il sisma 2 ore dopo, anche io se fossi uno che specula sulle disgrazie per far parlare di me. E mi fermo se no Paolo mi caccia.
Scuola Guida... trovo spassoso che il tuo commento sia uscito subito sotto al mio. Cerca bene su Giuliani e soprattutto sul metodo che usa per "prevedere" i terremoti. E' da anni che quel tipo di sperimentazione di misurazione delle variazioni del gas Radon va avanti (sta continuando tuttora), senza risultati apprezzabili.

Già che ci sei, cerca anche Ralph Archuleta. Per dirla con parole sue, riguardo la tecnica della misurazione del Radon, “Se ci trovassimo di fronte ad una legge universale si dovrebbe verificare un sisma ogni volta che aumentano le concentrazioni di Radon, e invece è vero il contrario: nella maggioranza dei casi non succede nulla”.

Sia chiaro che saremmo tutti molto più sereni e contenti se questi studi dessero un qualche aiuto alla previsione dei terremoti, ma finora non si è riuscito a dimostrare alcunché.

P.S. Ricordati che Grillo è quello della Biowashball...
Un abstract dell'intervista a Giuliani:

"c'erano segni che si sarebbe verificato un forte terremoto oggi, perche' almeno a saper leggere i sismografi, l'epicentro dell'evento si e' spostato da dopo il forte terremoto del 6, si e' spostato tra 5 e 10 chilometri, da Finale Emilia, si e' spostato su Mirandola rilasciando terremoti di grado che indicano l'incremento dell'energia e quindi la possibilita' che si verifichi ancora un forte terremoto e non ne hanno tenuto conto. Se non li sanno leggere, il 4,2 che e' avvenuto a Mirandola che e' un epicentro diverso rispetto a quello di Finale Emilia con uno sciame superiore agli eventi strumentali perche' si sono avuti piu' di 200 eventi maggiori dello strumentale, quello indica l'incremento di energia, l'incremento del numero di terremoti che a breve ci sara' una forte scossa. E' questa l'ulteriore scossa perche' un 5,8 e' come un 6". "Ce l'hanno detto i sismografi ieri, l'altro ieri! Come si fa a essere oggi impreparati?", conclude Giuliani secondo cui "ci sono delle gravi responsabilita', ce le trasciniamo dietro da 20 anni e queste responsabilita' ci faranno fare ancora altri morti, perche' devo essere io la campana stonata del coro?".

Posso rispondere io? Forse perché nessuno, sebbene fosse stato possibile "prevedere" la scossa forte, nessuno ripeto e nemmeno lui sarebbe stato in grado di sapere dove sarebbe stato l'epicentro, a che ora e di quale intensità.
Più che l'intervista a Giuliani trovo interessanti alcuni commenti molto critici che appaiono in questo momento (2012-05-30, ore 12:30 circa), in cui non si va troppo per il sottile e si definisce Giuliani un "ciarlatano", motivando bene questo aggettivo.
Trovo emblematica un'affermazione che riporto (il maiuscolo è in originale):

"HA UNA PAGINA FACEBOOK CON VENTIMILA E PASSA ISCRITTI COSA CI VOLEVA A FARE UN POST IN CUI SI PREANNUNCIVANO LA SCOSSE DI STAMATTINA?"

Direi che Giuliani può essere ignorato fino a quando non risponde coi fatti a questa domanda.
Torno sul Fracking (che in Italia non è praticato).
A quanto ne so (una fonte qui: http://tinyurl.com/6s9qh73) il fracking causa piccoli sismi con epicentri superficiali. E' comprensibile, visto che iniettano liquidi a pressione per rompere le rocce. Si tratta di piccoli sismi rognosi, sicuramente non fanno bene nè alle case nè ai nervi di chi ci abita, e secondo me gli abitanti delle zone dove viene praticato hanno tutte le ragioni del mondo a protestare.
Però NON provoca i grandi sismi.

Parere mio: siccome è uno degli argomenti in voga tra i movimenti di protesta negli USA, è arrivato alle orecchie dei cialtroni complottisti locali che lo hanno subito utilizzato come pretesto per spaventare la gente.
Con il vantaggio che rispetto ad altre baggianate il fracking una qualche correlazione con i terremoti ce l'ha (negli USA, dove lo praticano, e per piccoli sismi, ma per i cialtroni sono dettagli).

Quello che non comprendo, è perché di fronte ad un cataclisma, si debba sempre cercare un "colpevole" umano (che Madre Natura sia una donna di facili costumi evidentemente non è contemplabile dalle menti di molte persone).

E vi chiedo: è solo una mia impressione, oppure anche a voi sembra che ultimamente (un paio di anni al massimo) ad ogni catastrofe si stiano moltiplicando queste bufale? Anche stamattina a Caterpillar hanno dovuto smontare una voce simile che gira in web e per le radio locali.
Si tratta solo di una impressione mia o veramente ultimamente cercano un colpevole occulto dietro ad ogni sasso che si muove?

Per non parlare dei conoscenti che attaccano col 2012: "Un terremoto così proprio nel 2012!" "Tutti questi terremoti tutti insieme!"
Ricordo male io oppure ogni anno c'è un qualche terremoto devastante (Giappone, Haiti, Cile, Messico, Cina, Afghanistan, Pakistan, Abruzzo, Umbria, etc.... Non in ordine cronologico.)? E non se lo ricorda nessuno?
E storicamente in Italia c'è stato di peggio (Terremoto e Maremoto di Messina?).

Ultimo appunto: continuano a stupirsi che ci sia stata una seconda scossa molto forte dopo la prima. Ricordo sempre male io, oppure è successo anche nei terremoti in Umbria (la seconda scossa forte uccise i vigili del fuoco ad Assisi), e in Abruzzo (dove ha fatto più morti la prima scossa). Non mi pare che successe a San Giuliano, ma dei terremoti tragici recenti che ricordo almeno tre su quattro hanno avuto questa dinamica: non mi sembra tanto raro da stupirsi che dopo la prima scossa di forte intensità ne arrivi una di intensità comparabile.
Quello di Giuliani è un film già visto molte volte. Arriva il furbo di turno a scoprire l'acqua calda, tutti a dare contro alla "scienza ufficiale" ricordando galileo.
Ma nessuno si ricorda di questo signore ?
il russo
Signor Martinov che pretendeva di saper prevedere i terremoti. Anche qui si dissero le stesse cose e il caso svanì nel nulla.
Vero che c'è sempre la possibilità che esca fuori un genio che scopra l'uovo di colombo, ma come al solito a dichiarazioni eccezionali bisognerebbe far fronte con prove solide e indiscutibili. Io a leggere le dichiarazioni di Giuliani (che evito, se possibile) mi sembra sempre che dica mezze parole grossomodo a caso. Ai tempi dell'Aquila mostrava i suoi grafici del radon chiamandolo già precursore simico, dandosi da solo subito da solo il de prufundis: per lui il risultato delle sue affermazioni era scontato e indubitabile.
Sono convinto che questa storia si sgonfierà in breve (e di non finire nell'elenco delle frasi famose) ma al prossimo evento calamitoso sicuramente, anche grazie alla rete, arriverà un nuovo genio con le sue mirabolanti previsioni, come in tutti gli episodi precedenti che abbiamo vissuto.
Unica discolpa per Giuliani, io credo nella sua buona fede.
Preferirei che qualcuno mi dicesse di averlo previsto attraverso un motore ad alta improbabilità.
Credo che se un metereologo ci dice che domani piove qualcuno uscirà con l'ombrello.

Io no. Lo farei se lo dicesse un meteorologo
Mi capita ora sottomano un libro (Karma? destino? alieni? Gombloddo?)

'Colgo l'Occasione' 1986 di Luca Goldoni (Mondandori)

Raccolta di articoli, come molti giornalisti: pagina 135 Allarmismo
L'allarme per i terremoto nel modenese (fortunatamente seguito da un nulla di fatto) ha susscitato indignazione e polemiche.
In particolare è sotto processo l'annuncio che -dato da Vittorio Citterich durante il telegiornale- ha provocato panico.


L'articolo è un filo datato: prosegue con una deriva sul post-annuncio, in cui in sostanza non era stato carino spaventare sessantamila persone.
Sarebbe stato più utile una tavola rotonda in cui aprire un dibattito sull'opportunità di un terremoto o un concorso a premi, cose così. Sdrammatizzare.

Bhe, ecco che o c'è un sistema serio per prevedere che domani alle sette e dodici c'è una scossa - e domani alle 7:12 c'è una scossa- oppure l'allarme generico, anche serio, anche su base statistica, anche con alte probabilità, anche in un arco temporale breve, diventa un problema.
Per dire, ho sentito che seri ricercatori di Trieste avevano 'previsto' che in una finestra di sei mesi ci sarebbe stato qualcosa in Emilia. E ci han preso.
Non è dato sapere quante altre finestre hanno previsto in cui NON ci han preso.

Ma, ammettiamo che questo algoritmo funzioni e dia con ragionevole accuratezza un 'warning' di sei mesi - che si fa?
Si può davvero spargere la voce che 'da febbraio ad agosto è probabile un terremoto in questa regione'?
Ricordo sempre male io, oppure è successo anche nei terremoti in Umbria (la seconda scossa forte uccise i vigili del fuoco ad Assisi)

...Nello stesso giorno, alle 11:42, una scossa di magnitudo 6,1 e IX grado Mercalli, con una profondità di circa 10 km ed epicentro ad Annifo [5] sconvolse ancora moltissimi paesi tra l'Umbria e le Marche. Fu questo il maggiore evento registrato. Dopo le due vittime del mattino, si aggiunsero altre otto vittime. Tra queste quattro persone morirono nella Basilica di San Francesco. La chiesa durante la notte aveva subito danni agli affreschi di Giotto e Cimabue ed in quel momento era in atto un sopralluogo da parte di alcuni tecnici, ingegneri, giornalisti e frati. Durante la scossa una delle volte della basilica superiore crollò sopra a padre Angelo Api, Zdzisław Borowiec, Bruno Brunacci e Claudio Bugiantella, tutti e quattro morti sul colpo. (Wikipedia)
le FAQ dell' Università di Modena per specificare che il fracking non c'entra nulla col terremoto: http://www.terra.unimore.it/archivionews.php?id=1677

PS: al momento sto bene e non ho danni né a casa né a lavoro ma solo un po' ai nervi, comunque ieri mattina a Modena era il caos più totale...
Segnalo questo articolo del Fatto Quotidiano, dove a dispetto del titolo (come al solito) sensazionalista ci sono una serie di informazioni interessanti su un progetto di monitoraggio per il quale è stato richiesto il finanziamento ma che è fermo a causa (così si legge) dei tagli dell'ex ministro Gelmini.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/05/30/terremoto-si-puo-prevedere-ma-siamo-precari-e-senza-fondi-per-ricerca/246791/

Giusto un paio di cents sul piatto della discussione...
Locomotiva: Ma, ammettiamo che questo algoritmo funzioni e dia con ragionevole accuratezza un 'warning' di sei mesi - che si fa? Si può davvero spargere la voce che 'da febbraio ad agosto è probabile un terremoto in questa regione'?

Se la previsione fosse affidabile (diciamo 10% di falsi positivi) per esempio si possono

. predisporre misure di emergenza,
. preparare piani di fuga,
. controllare certe infrastrutture ed evacuare quelle piu' a rischio (che so', tanto per fare un esempio, capannoni industriali costruiti in barba alle normative antisismiche),
. eseguire drill a scuole e popolazione,
. distribuire informazioni su come comportarsi,
. accumulare scorte di carburante in zone protette, generi di prima necessita', etc.
. predisporre un sistema di allarme con sirene
. invitare la gente a dotarsi di gruppi elettrogeni condominiali (come e' la norma qui in Cile).

Naturalmente queste misure andrebbero prese comunque su base nazionale, ma questo richiederebbe tempo e risorse ingenti, per cui se ci fosse un piano di priorita' basato sulla prossimita' del rischio sarebbe molto meglio.

Questo e' quello che mi viene in mente pensandoci 2 minuti ma sicuramente un esperto di protezione civile saprebbe dire molto di piu'. Come dicevo non siamo esperti di tutto. Un esperto di protezione civile puo' pensare a cose che a noi non verranno in mente istintivamente. La complessita' impone la specializzazione e lo studio da professionisti per organizzare bene le cose. La valutazione del rischio e delle contromisure vanno affidate a specialisti.

Da quando vivo in Cile (un paese del terzo mondo, non come il Giappone) ho imparato tante cose sull'argomento e PER QUESTO avverto meno il panico. Ci sono fogli illustrativi dappertutto nei posti di lavoro e nei condomini. Anche mia moglie, che era terrorizzata all'idea fino a qualche tempo fa, adesso rimane molto tranquilla perche' informazione e abitudine AIUTANO ad affrontare le catastrofi naturali, non a temerle.

Molta gente qui prende precauzioni che a molti potrebbero sembrare ridicole. C'e' gente che lascia 1 auto fuori dal cancello di casa ogni notte nel caso in seguito ad un crollo risultasse impossibile uscire, accumula piccole riserve di benzina in una zona sicura della casa e prepara elmetti con torcia in carica permanente e piccole razioni di cibo. Io stesso personalmente tengo sempre una torcia in carica a portata di mano per me e mio figlio, e ho spiegato con cura a tutti cosa fare in caso di terremoto: evitare di passare vicino a vetrate, di uscire di casa (tegola in testa) durante l'evento, etc.

Un tremore sensibile avviene qui in media ogni 2-3 settimane.
sono dei geni, del male ma dei geni.

http://www.tanker-enemy.com/PDF/Gas_Emilia_decreto_17_02_12_32.pdf

notare come hanno invertito gli ordini delle pagine per fare uscire frasi che dessero loro ragione
Naaaaaaaaaa!
Sono solo incapaci di usare uno scanner.

Mi permetto di rubare una citazione al padrone di casa:
"Mai attribuire alla malizia ciò che si spiega adeguatamente con l'incompetenza".

Patetici..
"Mai attribuire alla malizia ciò che si spiega adeguatamente con l'incompetenza".
Mi permetto una postilla dettata dall'esperienza:
"Mai attribuire all'incompetenza ciò che si spiega adeguatamente con l'idiozia"
Paolo, leggi questo interessante punto di vista:
http://www.dorsogna.blogspot.it/2012/06/il-terremoto-in-emilia.html
Ciao
c'è un'ulteriore leggenda (metropolitana) riguardo al terremoto in Emilia e cioè che la magnitudo sia stata volontariamente sottodimensionata per evitare che lo stato (in certo versione le assicurazioni) dovesse pagare i rimborsi. Secondo questa versione il 5.9 dichiarato non sarebbe vero ma il terremoto sarebbe stato una magnitudo 7.
I cittadini napoletani sarebbero allarmati (ma pare che lo siano solo secondo i giornali locali e su Facebook) perché sembra che l'amministrazione comunale abbia dato l'ok per delle trivellazioni nell'area flegrea per studiare la possibilità di utilizzare l'energia geotermica nella zona. A parte il fatto che se non me lo diceva un'amica che bazzica Facebook (e che, tra l'altro, crede all'omeopatia, al powerbalance, alle superstizioni, agli oroscopi e chissà a che altro) non ne avrei saputo nulla, gli allarmati credono che queste trivellazioni provochino terremoti "COME E' SUCCESSO IN EMILIA" (il che sappiamo che non è vero). Ho provato a cercare sul sito dell'INGV per vedere se c'era qualcosa a riguardo (l'area flegrea), ma non ho trovato nulla. :-/