skip to main | skip to sidebar
41 commenti

Atterraggio su Marte il 6 agosto, come seguire Curiosity nei “sette minuti di terrore”

Illustrazione di Curiosity su Marte. Credit: NASA.
L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale. Ultimo aggiornamento: 2012/08/06.

Tra pochi giorni atterrerà su Marte, dopo un viaggio interplanetario durato otto mesi, la sonda robotica Curiosity, usando una tecnica di atterraggio così incredibilmente complessa da essere descritta come “sette minuti di terrore” dai suoi progettisti (come raccontato in questo articolo e video).

Il robot è grosso e pesante come una Smart e ha un reattore nucleare che alimenta, oltre ai laboratori di analisi a bordo, anche un laser capace di vaporizzare la roccia fino a sette metri di distanza per analizzarne la composizione. Il suo scopo, come descrive la NASA, è raggiungere ed esplorare per due anni uno dei luoghi più interessanti di Marte per scoprire se ha mai offerto un ambiente favorevole alla vita microbica.

L'atterraggio è previsto per le 22:31 PDT del 5 agosto (le 7:31 del 6 agosto ora italiana), ma il commento NASA inizierà un paio d'ore prima, secondo questo annuncio dell'ente spaziale. NASA TV avrà due canali in streaming, uno con commenti e interviste e uno con l'audio diretto del Controllo Missione. Ci sono anche informazioni su Facebook e su Twitter. Maggiori informazioni su Curiosity sono presso www.nasa.gov/msl e mars.jpl.nasa.gov/msl/. La distanza di Curiosity da Marte è aggiornata in tempo reale presso Where is Curiosity (clic sul link Eyes on the Solar System in fondo alla pagina; è richiesto Java).

Io farò un livetweet su AttivissimoLive a partire dalle 5:30; dai commenti segnalo che Orbiter Live Missions seguirà l'evento in diretta in italiano dalle 6:30 e che al Planetario di Lecco ci sarà una conferenza apposita a partire dalle 7 del mattino, ascoltabile anche in streaming tramite Astronauticast, sempre in italiano. Le prime foto da Curiosity verranno pubblicate qui.

2012/08/01 - Collectspace segnala che la Mattel sarà l'unica, almeno per ora, a offrire un modellino di Curiosity: un esemplare in scala 1:64 nella gamma Hot Wheels. Le cose potrebbero cambiare dopo l'atterraggio con successo del veicolo, e sarebbe una buona cosa, perché un modello fisico permetterebbe di apprezzare il meccanismo delle sospensioni che consente a Curiosity di superare ostacoli davvero notevoli del terreno marziano.

Per i veri appassionati c'è però Curiosity in Lego, non disponibile come kit ma offerto su CUUSOO come istruzioni di montaggio in scala 1:20. Chicca: le ha preparate Stephen Pakbaz, uno dei progettisti del veicolo originale.

2012/08/06 - Curiosity è su Marte. Le prime foto sono qui.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (41)
In bocca al lupo Curiosity!

Non so se i tuoi progettisti siano dei geni folli o dei poveri disperati.
Ciao Paolo.

Mi permetto di segnalare una puntata speciale di Orbiter Live Missions:

Il giorno lunedi 6 agosto ci sara' una puntata speciale di Orbiter Live Missions in diretta con immagini dal Jet Propulsion Laboratory di Pasadena per seguire l'atterraggio su Marte di Curiosity, il nuovo rover della NASA.

La diretta in italiano con commenti, spiegazioni, video esplicativi della missione e tanto altro ancora cominciera' alle 6:30.

http://www.livestream.com/orbiterlivemissions
Riflessione semiseria (causata da caldo + lavoro + boh..)...... "Ma se quando si scende sulla Terra si dice 'atTERRAggio' e quando si scende sulla Luna si dice 'alLUNAggio' perchè quando si scende su Marte non si dice 'amMARTEggio' (alla pugliese) ????" p.s. fanne quello che vuoi di questo commento, va tutto bene ;-)
paolo, un filo OT, chiedo scusa, ma io continuo a mandarti segnalazioni via mail, ma da te mai un cenno di risposta, nemmeno un "non mi interessa", potresti almeno confermarmi che le mail ti arrivano?
grazie
Paolo, sono OT, lo so, ma almeno qui sono ragionevolmente sicuro che il messaggio arrivi.

io continuo a mandarti segnalazioni via mail, ma da te mai nemmeno un cenno di risposta. potresti confermarmi se le mie mail ti arrivano o meno?

grazie
...mbeh, facciamo che verrò qui a vedere com'è andata quando mi sarò svegliato! :D
Ciao, la differenza di un un minuto oltre al fuso orario (22:31 PDT - 7:30 Italiane) è dovuto ad fuso orario strano o è un errore di battitura? :)
Marco Zambianchi (presidente ISAA) e il gruppo astrofili DeepSpace di Lecco terranno al Planetario di Lecco una conferenza speciale per seguire in diretta il landing; saremo live su livestream, maggiori dettagli in seguito.
fred84,


io continuo a mandarti segnalazioni via mail, ma da te mai nemmeno un cenno di risposta. potresti confermarmi se le mie mail ti arrivano o meno?


Arrivano, e leggo tutto, ma purtroppo non riesco a rispondere a tutta la mail che ricevo. Anche quando contiene segnalazioni interessanti. Voi siete tanti; io uno solo, e pure lento :-(
[quote-"Paolo Attivissimo"-"/2012/07/6-agosto-livetweet-per-latterraggio-di.html#c4423808949369065166"]
Arrivano, e leggo tutto, ma purtroppo non riesco a rispondere a tutta la mail che ricevo. Anche quando contiene segnalazioni interessanti. Voi siete tanti; io uno solo, e pure lento :-(
[/quote]
nessuno problema (e scusa per il doppio commento di prima) era solo per sapere, visto che raramente ho visto un "seguito" al mio messaggio.
[quote-"Alberto Pino"-"/2012/07/6-agosto-livetweet-per-latterraggio-di.html#c6074186278119803889"]Riflessione semiseria (causata da caldo + lavoro + boh..)...... "Ma se quando si scende sulla Terra si dice 'atTERRAggio' e quando si scende sulla Luna si dice 'alLUNAggio' perchè quando si scende su Marte non si dice 'amMARTEggio' (alla pugliese) ????" p.s. fanne quello che vuoi di questo commento, va tutto bene ;-) [/quote]

Avevo posto lo stesso dubbio nel commento ad questo precedente post su Curiosity
In questo commento pn404 scrive che atterrare è valido anche su Marte
Cliccando sul link "Eyes on the Solar System"

Unsupported Operation Exception
Unknown operating system, Explorer can not launch on Linux!

E che caspita c'entra il sistema operativo?
Java gira, tramite la JVM, su qualsiasi SO.

E dire che la NASA è pure passata a Linux per la gestione delle missioni.
Filosofo,

avevo tenuto conto della propagazione retrograda delle trasformate temporali di Fourier integrandola con un compensatore di Heisenberg che mi dava 58 secondi di discrepanza e ho quindi arrotondato.... no. Banale errore di battitura. :-)
Paolo, visto che Java serve a qualcosa? LOL!
Incredibile come l'avvicinarsi dell'evento sia quasi ignorato dai media, io personalmente lo attendo trepidante da mesi...
Ma nei sette minuti in cui non arriva niente che si fa? Tombolona in streaming? :-)
e nessun media che ne parli in Italia, si preferisce il gossip o l'Ufo di Londra. non vedo l'ora di vedere il rover all'opera :-)
l'ordigno in java crasha anche a me. linux o winxp fa lo stesso.
Auguro al Mars Science Lab tutta la fortuna del mondo, ma ho l'impressione che sia un progetto con scarse probabilita' di riuscita.

Intendiamoci bene. Supponiamo che qualcuno vi costringa sotto minaccia armata a scommettere 1 a 2 sulla sua riuscita (intesa come: capacita' di atterrare un Curiosity piu' o meno in ordine di marcia) o meno. Voi su cosa scommettereste sulla base di quello che sapete? Qualcuno dira' che e' una considerazione offensiva e inutile. In un certo senso e' vero, ma cio' non toglie che un giudizio le' consentito darlo su tutto, anche perche' quei 2.5e9 US$ sono stati usati per questo e non per altro. Faccio gli auguri veramente, come scienziato, al JPL e a tutti i tanti collaboratori, ma c'e' un ma: MSL ha sofferto di vari problemi gestionali, e' passato attraverso un lungo periodo di crisi, e' stato chiuso con spese maggiorate del 30% (niente rispetto a tanti altri progetti, ma comunque tanto per gli ultimi tempi in cui si cerca di stare dentro il budget). Per arrivare a lanciarlo nella (non dalla :) ) finestra disponibile hanno dovuto lavorare tantissimo, ma prendendo qualche scorciatoia. Sono gia' emersi alcuni piccoli problemi. Per esempio alcuni degli strumenti risultano contaminati da Teflon, il che rendera' le analisi meno affidabili del previsto. La complessita' del progetto e' immensa. Di solito la NASA usa tecnologie sperimentate ma in questo caso c'e' un gran numero di cose che sono state testate poco o niente. C'e' una giustificazione in questo: testare una tecnologia su Marte costa di piu' che usarla. Ma cio' non toglie che il rischio e' enorme. 500.000 righe di programma per la discesa sono un numero impressionante, considerato che e' un programma usa-e-getta che verra' usato una sola volta. L'uso del lifting body, dello sky-crane, del ballast di tungsteno per aggiustare la traiettoria sono tutte cose mai verificate sul campo.

Insomma, il mio messaggio e' volutamente provocatorio e lo faccio solo nella speranza di provocare una discussione che vada un po' al di la' del "uh che bello!" o del "buona fortuna", che per quanto legittimi non hanno comunque l'esclusiva.

E voi che ne pensate? Si lo so che "chi vivra' vedra'", ma visto che non credo nella sfiga e nell'influenza dei commenti su un blog sui fatti :), penso sia lecito chiederlo no? Anche se quello che e' successo al vetusto Odissey pochi giorni fa, problema per fortuna risolto, in effetti direbbe che un po' di sfiga ce l'hanno pure avuta...

E visto che quando si dicono queste cose bisogna assumersene la responsabilita', mi impegno a pagare l'importo esatto di una pizza margherita (o similia) nella pizzeria preferita vicino casa di Paolo Attivissimo, se Curiiosity atterrera' e sara' in grado di spostarsi di almeno 10 metri sul martano (o "terreno" di Marte, tanto per rispondere a certi suggerimenti linguistici...).

Al moderatore il compito di comunicare in caso di una mia perdita - come spero! - l'importo. Senza fregare :) ).
@Alberto Pino: visti i "sette minuti di terrore", credo ci si possa ammarziare. Comunque meglio attenerci a un banale "atterraggio" altrimenti scadremmo nel ridicolo il giorno in cui dovessimo mandare rover su Encelado, Ganimede o Europa! Per non parlare di Mime.
ho sentito stamattina che anche RAINEWS seguira l'evento in diretta
Pino
Scusate l'OT (tanto per cambiare). Ho "scoperto" l'esistenza del "canale Focus", il 56 del digitale terrestre. Un canale di documentari, soprattutto sulla TV in chiaro (immagino nella mia ignoranza che esistano parecchi canali del genere a pagamento), mi sembra un'ottima alternativa ai vari robertigiacobbi e similari.
Una sola domanda: durerà?

(Però nel servizio dell'altra sera uno degli intervistati ha chiamato "insetti" gli acari! non so se errore suo o del doppiaggio, ma... ahi ahi ahi!)
@ Pgc

Ti dico come la penso io: voglio sperare che la stessa agenzia spaziale che ha realizzato la missione di Spirit e Opportunity sia in grado di spingersi oltre e riuscire nell'impresa di portare quel bestione di Curiosity su Marte. D'altronde sarà anche vero che sono tutti concetti simulati al computer e sul quale non c'è stata alcuna prova concreta, tuttavia sono ben consapevoli di come sia Marte, visto che sono decenni che lo studiamo. Ma se fosse un fallimento, come anche altre missioni precedenti sul pianeta rosso, sarebbe davvero una gigantesca delusione... Però anche i primi atterraggi con airbag erano solo stati calcolati senza metterli in pratica, e sono stati comunque un successo...
Grezzo,

ti ricordo che Marte ha una percentuale di fallimento delle missioni del 54%, enorme rispetto a qualsiasi altro "tipo" di missione. Se i dati di Wikipedia sono corretti e aggiornati, su 49 missioni 29 sono fallite: 8 durante la fase di ingresso e "atterraggio" e 9 in transito. Considerando solo il periodo dal '90 in poi ci sono stati 7 fallimenti su 19 missioni.

E' anche vero che il numero di landers atterrati con successo e' di 7 su 10 se non vado errato (non includendo Curiosity) e ormai lancio e transito sono andati bene. Ma non mi baso assolutamente su un ragionamento statistico nell'affermare che il rischio che ci si e' assunti con queste missioni e' troppo elevato ma sul sospetto che si sia fatto il passo piu' lungo della gamba. Se - e mi auguro che non sia cosi'! - va male, torniamo indietro di 20 anni. Se va bene avremo tutti di che festeggiare veramente...
Un'ultima cosa:

"airbag erano solo stati calcolati senza metterli in pratica, e sono stati comunque un successo..."

Vero, ma l'atterraggio con airbag e' possibile simularlo correttamente mille volte sulla Terra: basta variare la dimensione del paracadute. Lo sky-crane e il rientro basato su ballast e lift-body no, dato che densita' dell'aria e gravitazione sono completamente diversi qui.
nel frattempo c'e' stato un piccolo ma importante record nello spazio: il piu' rapido docking alla ISS - e credo il piu' rapido docking in assoluto con un oggetto in orbita, ma non sono riuscito a trovare conferme di quest'ultimo record.

Una navetta Progress e' decollata e ha attraccato alla ISS in meno di 6 ore e 4 orbite, contro le 50 orbite e 34 orbite necessarie di solito. La cosa piu' simile a quello che accade in un film di fantascienza (specie quelli di serie B).
@pgc Se non fatto male i conti, nel programma Gemini si ottennero rendez-vous/docking altrettanto o più rapidi (es. docking di Gemini 11 a 2 ore e 26 minuti dal lancio, rendez-vous di Gemini 9 a 4 ore e 20 minuti, docking di Gemini 10 a 6 ore e 5 minuti).
Hai ragione Paolo Amoroso. Avrei dovuto dire solo "con la ISS". Pero' dalle notizie che ho trovato in giro il tempo e' stato ancora piu' breve con Gemini 11: 1 ora e 38 minuti. Delle altre missioni che menzioni non so.

Le missioni Gemini sono tra le piu' sottovalutate, oscurate dall'allunaggio delle Apollo. Ma se si va a guardare bene una parte parte dei risultati fondamentali venne ottenuto con le Gemini.
e mentre aspettiamo, casomai fosse sfuggito a qualcuno:

http://googleblog.blogspot.com/2012/08/celebrate-kennedy-space-centers-50th.html
C'è qualcosa che non mi torna con l'orario della diretta (forse mi sto incasinando io):
Sul sito MSL in questo momento (ven 3 ore 14.50) danno un countdown di 2d 16h 40m che farebbero le 2.30 della notte tra domenica 5 e lunedì 6
Inoltre su Google+ hanno organizzato un hangout dalle 2.00 alle 5.00 CEST

mi aiutate a capire ?
Io di mio non raccolgo la sfi(g)a di pgc :P e se sarò sveglio guarderò con interesse la discesa.

Ciò che subodoro, invece, sarà una nuova ventata di marziattismo (complottismo marziano) dove, alla stregua del lunacomplottismo, verranno a galla migliaia di caz... domanducole su questo e quello, che non è possibile far sammarzare (qua siamo all'anarchia assoluta) un coso così pesante ed in modo così complicato, che la NASA piglia tutti per il naso (pensate se si chiamava KULA il Kennedy Upgoing & Landing Arrangement), che le foto sono fatte nel deserto dei Gobbi, che il rover in realtà è una Smart cammuffata e si vedono benissimo gli occupanti sdraiati nel pianale, che l'unico in grado di fare una cosa del genere è James CameronchelaNASAlohagiàchiamatoedèunmassone, e quella non è una torcia ma una pistola spruzzas... ah no, questa non è più di moda, che ci sono i volti e gli alberi su Marte, ed anche alberi a forma di volto a tutto sesto e seste abbondanti a voglia di tutto...

Insomma, le solite cose da teste con l'eco inside...
Mi rispondo da solo... sbagliavo i conti io... :)
Scusate l'OT, una piccola curiosità: ma quelle nell'illustrazione sono nuvole?? 0.0

Kuiper92
Le sospensioni nel modello di Mattel non sono "funzionanti" quindi il meccanismo non puo' essere apprezzato

http://www.collectspace.com/news/news-080112b.html
Ci sono nuvole su Marte, ma non cosi' dettagliate come quelle. Almeno da quanto mi risulta.

p
Manca meno di un giorno!
Aspettando il modellino della Lego... Ho il sospetto che qualcuno ci stia già lavorando.
Ma ve l'immaginate se facessero una serie Technic di sonde, rover, satelliti, telescopi orbitali, navette come lo Shuttle (che esiste sia in mattoncini standard che Technic), vettori, ecc. ecc.? Tutti con funzioni elettropneumatiche per la gioia di noi "bambini cui piace lo spassio"?
esiste gia' anche se e' un po' datato...
http://www.exploremars.org/msl-picture-of-the-day-t-0-days-landing
Atterrata ora, tutto OK!!!
@ PGC

Lieto che tu ti sia sbagliato ;)
Lieto anch'io, ma mi sembra che PA non sia interessato... :)