skip to main | skip to sidebar
37 commenti

Avvistati tutti i componenti di Curiosity

È stata pubblicata una nuova immagine della zona d'atterraggio di Curiosity, scattata dall'orbita marziana dalla sonda MRO. Mostra il robot mobile Curiosity, la gru volante che l'ha depositato su Marte e poi è andata intenzionalmente a schiantarsi a 650 metri dal robot, lo scudo aerodinamico superiore (backshell) e il paracadute (a 615 metri da Curiosity) e lo scudo termico, caduto a 1200 metri dal robot. Le distanze sono tratte dalla conferenza stampa NASA di oggi. Ho aggiunto delle didascalie italiane: cliccate sull'immagine se volete ingrandirla.

Credit: NASA/JPL-Caltech

Se volete la versione senza didascalie, è qui; quella con le didascalie NASA è qui. Ci sono anche immagini a maggiore risoluzione dei singoli componenti: scudo termico, paracadute e scudo superiore, gru volante e Curiosity.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (37)
Speriamo che non abbiano colpito Marvin!
Scudo Termico! Gru Volante! Manca solamente l'alabarda spaziale, poi sarà capace di combattere al meglio i mostri spaziali!
L'area 51!
Dalle simulazioni NASA prima dell'evento sembrava che la gru finisse chissa' dove e invece e' relativamente vicina.
Lo Skycrane ha fatto un bel casino al suolo, mi chiedo quanto possa influire su eventuali analisi del terreno circostante...
Da profano, vorrei sapere come mai si è scatenato tutto questo hype per l'ennesimo Rover marziano, al di là della sua dimensione e delle difficoltà relative all'ammartaggio, sarà anche dotato di 75 chili di super apparecchiature di analisi, di alimentazione nucleare (che se non sbaglio non è una novità nell'ambito spaziale), e del figosissimo laser polverizza pietre.
Per quanto mi riguarda è un'impresa notevolissima, ma quali sono realmente le novità (se ci sono) per cui strapparsi le vesti?
Grazie!
E se non sbaglio, anche ai lati di Curiosity si vedono gli effetti dei getti dello skycrane, grosso modo ad ore una e ore sette nella foto (http://www.nasa.gov/images/content/674179main_pia16000-full_full.jpg)... Probabilmente il rover dovrà spostarsi di parecchio prima di iniziare a fare esperimenti senza rilevare la contaminazione prodotta dallo skycrane...

Comunque, ragazzi, che spettacolo!!! Nella conferenza post-atterraggio hanno detto che la missione è costata al contribuente medio americano meno di sette dollari. Non oso pensare a cosa si potrebbe fare moltiplicando per dieci tale somma, praticamente il costo di una modesta cena tra amici di un sabato sera qualunque.
Guardavo questa foto e le altre con i singoli dettagli, ed ancora stento a crederci che quello è la superficie di Marte.
Ma la macchia di detriti che si vede l'ha causata la gru?
'MISSION ACCOMPLISHED', ma questa volta è la verità! ^_^
Ma il paracadute non è troppo vicino? Se dovesse spostarsi per il vento marzianio e finire sul robot, o ancora peggio, impigliarsi sulle ruote, Curiosity riuscirebbe a liberarsene? Spero che alla NASA abbiano previsto anche questo.
Abbaimo cominciato a distribuire un pò di immondizia anche su Marte.....
Ma la gru non ha un nome?
fra le stelle sprinta e và...
e a giocar su Marte và...
lui respira nell'aria cosmica...
è un miracolo di elettronica, ma un cuore umano ha...
è protetto da scudi termici...

Quando Vince Tempera ha scrito "Ufo Robot" è stato profetico almeno quanto Giulio Verne. In realtà pensava alla sonda Curiosity.
Complimenti Paolo per la copertura che stai dando all'evento.
Ogni giorno c'è una sorpresa con nuove fantastiche immagini!
Sei meglio dell'ANSA!
"We've got a thumbnail!" YEAH Comincia a rodare curiosity:
http://mars.jpl.nasa.gov/msl/multimedia/raw/?s=2
Qui una nuova immagine:
http://mars.jpl.nasa.gov/msl/multimedia/raw/?rawid=NLA_397681372EDR_F0020000AUT_04096M_&s=2
Le navcam sono accese e funzionanti :)

@aweasd
Per il paracadute: speriamo rimanga attaccato alla capsula superiore :) in teoria non dovrebbe spostarsi...
"Da profano, vorrei sapere come mai si è scatenato tutto questo hype per l'ennesimo Rover marziano, al di là della sua dimensione e delle difficoltà relative all'ammartaggio, sarà anche dotato di 75 chili di super apparecchiature di analisi, di alimentazione nucleare (che se non sbaglio non è una novità nell'ambito spaziale), e del figosissimo laser polverizza pietre.
Per quanto mi riguarda è un'impresa notevolissima, ma quali sono realmente le novità (se ci sono) per cui strapparsi le vesti?
Grazie! "

O_O ...ok, ci risentiamo per il varo dell'Enterprise! :D
Abbaimo cominciato a distribuire un pò di immondizia anche su Marte.....

Can che abbaiMa, non Marte...
Ma la gru non ha un nome?

Sì, si chiama Franco, ma preferisce farsi chiamare Geggia Coscialunga. :P
ma quali sono realmente le novità (se ci sono) per cui strapparsi le vesti?

Dare alle persone la possibilità di fare domande superflue, per esempio e, per le risposte ricevute ed un po' di buona volontà, interessarsi di più all'esplorazione spaziale invece di fare i micragnosi con il paraocchi.
O è un caso di pareidolia, oppure i marziani si sono divertiti a scolpire la testa e il petto di un uccello, a circa 500m a nord-nord-est di Curiosity :-)
E' tutto assolutamente meraviglioso!
Rubo da un commento del Post:

"La NASA pubblica ogni anno dal 1976 un compendio delle tecnologie sviluppate dal programma spaziale che vengono successivamente rese disponibili a tutti (come tutte le agenzie governative americane, tutto ciò che producono è di pubblico dominio). Qui trovi l’archivio delle pubblicazioni: http://spinoff.nasa.gov/back_issues_archives.html.
Se non hai voglia di guardartele tutte e 1650, su Wikipedia c’e’ una raccolta delle principali:
http://en.wikipedia.org/wiki/NASA_spin-off_technologies"
La macchia di colore piu' scuro appare anche intorno allo scudo, che non aveva alcun retrorazzi a bordo. Questo colore potrebbe essere generato da cause diverse per ognuno dei quattro oggetti. Per esempio i retrorazzi per i dintorni di Curiosity, frammenti dello schermo di protezione termica per lo scudo etc.

Tuttavia - e' solo un'ipotesi, sicuramente verra' fuori una spiegazione - potrebbe anche essere che il colore diverso sia dovuto al fatto che l'impatto stesso ha portato allo scoperto aree del terreno normalmente protette dalla radiazione UV e dagli effetti dell'atmosfera, per cui di colore diverso. Un po' quello che succede in montagna quando una frana porta allo scoperto roccia profonda che appare di colore diverso.

Ricordiamoci che a causa della bassa pressione atmosferica (di fatto sulla terra lo chiameremmo vuoto) solo lo strato superiore di polvere viene mosso dal vento.

A scanso di equivoci, e' solo una ipotesi. Sono rimasto anch'io stupito dal fenomeno e ho cercato spiegazioni su internet senza successo. Andrebbe chiesto direttamente a un geologo...

Per quanto riguarda il problema del paracadute, c'era <1% di probabilita' che l'EDL andasse storto, anche assumendo che tutto funzionasse alla perfezione sulla capsula. Credo che questo percento tenesse conto proprio di casi (sfigatissimi) di questo tipo.

p.s. a proposito della questione se vi siano troppi articoli che parlano di spazio, per me non e' un problema: qualsiasi argomento va bene. Ma personalmente preferisco di gran lunga quando, come in questo caso, gli utenti apportano informazioni e domande utili a capire, piuttosto che quelle in cui si passa il tempo tra interminabili discussioni basate su opinioni e gusti diversi, o peggio ancora su minuzie grammaticali e ortografiche. Ma ripeto, e' solo la mia personale opinione.
Ho trovato una parziale conferma che il colore scuro sia dovuto al terreno "stirred up" dai retrorazzi. Cioe', quello non e' inquinamento, ma il colore del terreno messo a nudo dai retrorazzi e dall'urto degli oggetti che ha provocato una piccola onda d'urto.

Lessi su un powerpoint (che non trovo) che i razzi dello sky-crane erano orientati in maniera tale da lasciare un'area libera da contaminazione dove Curiosity e' atterrato, che e' anche uno dei motivi per cui e' stato calato con dei cavi (piuttosto che con dei retrorocket sotto o immediatamente sopra). Cioe': il problema non e' la contaminazione del terreno circostante, ma la contaminazione del Curiosity stesso (oltre che per proteggerlo dai gas di scarico caldi). Infatti, una volta spostatosi di un centinaio di metri l'inquinamento ambientale tornera' a zero comunque. L'altra ragione e' il fatto che e' l'unico sistema in grado di consentire un soft-landing vero.

Ho letto anche che lo skycrane e' un one-shot experiment e che difficilmente sara' impiegato in altre missioni.
Un'altra ragione per la manovra di sky crane e' che lo sky crane e' il sistema piu' sicuro per gestire un atterraggio su terreno scosceso. I retrorazzi attaccati al veicolo non avrebbero consentito di gestire bene la situazione in questo caso.

E c'e' anche un precedente. Quello della sonda Viking 1 che, con grande sorpresa (e un sospiro di sollievo) di tutti atterro' in una zona considerata libera da detriti ma a pochi metri da un pietrone alto 2 metri, che venne chiamato Big Joe.

Comunque, se qualcuno ha a disposizione un link dove il razionale per la scelta di questo sistema alla Rude Goldberg :) e' spiegato per filo e per segno, gliene sarei grato. Io non ne ho trovati e devo dare presto un talk sull'MSL (a un gruppo di cazzutissimi scienziati, per questo sto leggendo tutto quello che mi capita a tiro. :)
"Dare alle persone la possibilità di fare domande superflue, per esempio e, per le risposte ricevute ed un po' di buona volontà, interessarsi di più all'esplorazione spaziale invece di fare i micragnosi con il paraocchi."

Grazie della risposta esaudiente, in pratica la missione e la spesa di 2,5 mld di dollari serve a tipi come te per fare i supergeek spaziali e dire quanto è figo il laserone del roverone spaziale ecc.. ecc.., per il resto niente per cui strapparsi le vesti.
Ovvio che in assenza di risposte esaurienti, questa è la pure verità, anche se brucia.
Machine Pistole,

in pratica la missione e la spesa di 2,5 mld di dollari serve a tipi come te per fare i supergeek spaziali e dire quanto è figo il laserone del roverone spaziale ecc.. ecc.., per il resto niente per cui strapparsi le vesti.
Ovvio che in assenza di risposte esaurienti, questa è la pure verità, anche se brucia.


No. La pura verità è che non ti sei preso la briga di leggere la segnalazione dell'articolo che spiega qual è il ritorno scientifico e pratico di quei soldi.

Ti risparmio la fatica raccontandoti una storia. Qualcuno, un giorno, decise di costruire un costosissimo acceleratore di particelle per permettere ai fisici di fare i supergeek delle alte energie.

Uno di quei ricercatori, avendo problemi nell'organizzare i dati, inventò un sistema che permetteva di interconnettere i file.

Il ricercatore era Tim Berners-Lee, e quella sua invenzione di contorno è quello che oggi chiamiamo World Wide Web.

Se non ti sembrano soldi ben spesi, smetti di usarne i risultati e scollegati da Internet :-)
Si. è palese che qualche utilità una missione da 2,5 mld di dollari deve pure averla, ma la mia domanda è rimasta senza risposta, se ti prendi la briga di leggere il mio primo messaggio (qualche riga, forse) potrai rispondermi senza inutili richiami ad invenzioni che non sono per forza riconducibili all'acceleratore di particelle.
Machine Pistole,

è sbagliato parlare di "utilità" in questo campo. La scienza non va a cercare solo quello che può essere utile immediatamente. A volte l'utilità emerge solo decenni dopo.

Oltretutto, mirare all'utilità significherebbe sapere già che quello che troverai sarà utile. Ma come fai a sapere se sarà utile, se non l'hai ancora trovato?

Se invece ti riferisci specificamente alla utilità di Curiosity rispetto alle sonde precedenti, provo a risponderti molto brevemente anche se l'argomento richiederebbe una trattazione dettagliata.

Curiosity ha maggiore mobilità, che significa poter esplorare terreni più accidentati e quindi geologicamente più ricchi.

Ha un laboratorio di bordo molto più attrezzato, che consente indagini geologiche più sofisticate.

Ha un'alimentazione nucleare, che gli permette di lavorare anche di notte e d'inverno, cosa che prima non era possibile.

Ha un sistema di atterraggio di precisione, che ha consentito di scegliere una zona d'atterraggio più difficile ma anche più varia e ricca geologicamente.
Machine Pistole,

dimenticavo: ha un laser in grado di vaporizzare la roccia, che non è semplicemente "figosissimo" come dici: permette di fare spettroscopia e quindi di analizzare le rocce.

In sintesi: Curiosity è un salto di qualità enorme rispetto al passato.
@Attivissimo

Grazie della risposta, era esattamente quello che volevo sapere, un riassunto utile, grazie.
@ Machine Pistole

Ora che ti è stata data risposta, ti strapperai le vesti? Oppure comincerai a cercare altre notizie sul World Wide Web su Curiosity? Cosa che peraltro potevi tranquillamente fare da solo senza venire a polemizzare qui.

Qui non ci sono astrogeek intrippati per il laserone o l'alabarda spaziale. Solo gente entusiasta di quello che l'uomo, quando ci si mette, riesce a fare. Se in quel "riesce a fare" c'è una ennesima missione su Marte con l'ennesimo rover per portare spazzatura/stracciare vesti/far organizzare cortei anti USA ai marziani, ben venga.

La scienza va oltre l'ipocrisia o il qualunquismo. La scienza prima sogna e poi realizza. E quando entrambe le cose coincidono, le ricadute sul sapere umano aumentano. Ed è questa la cosa importante. Anche per chi non si straccia le vesti, in origine fatte di un materiale nato per le missioni spaziali...
@stupid-dog

Ho ringraziato Attivissimo che per altro è stato l'unico a darmi una risposta, sarò pigro ma preferisco avere una spiegazione da chi sicuramente se ne intende più di me in un settore dove anche se cerchi informazioni rischi di trovarne troppe e poco esaustive, e visto che non è per niente il mio settore ho gradito molto la sua risposta.
Machine Pistole, lungi da me entrare in una polemica reiterata, ma lasciami dire che se vuoi sapere più particolari sulla missione, chi ne può sapere più della NASA? Perché chiedere, con piglio stizzito, delucidazioni ad un "blogger di campagna" che, per quanto bene informato ed interessato, riporta ciò che la fonte principale distribuisce a tutti ed in tempo reale?

Capiscimi, date le premesse di un post palesemente indisponente, il tuo sembra più un tentativo di trollaggio su questo blog che una mera richiesta d'informazioni. Dici che ci sono troppe informazioni tra le quali scegliere, alcune delle quali "non esaustive". Ebbene, esse vengono tutte da una sola fonte. Seppur pigro, basta consultare quest'ultima per avere le notizie giuste, di prima mano, esaustive e corrette. Un paio di click ed hai tutto ciò che ti serve a portata di mouse.

Pissenlov.
secondo me Stupidocane hai interpretato semplicemente in maniera errata quello che ha scritto Machine Pistole. La tua risposta ha innescato un dialogo fra sordi. Anche a me e' capitato di leggere il suo commento come una polemica all'inizio ma poi l'ho riletto (incuriosito dalla sua risposta a PA) e ho capito che e' il classico caso da internet in cui chi ascolta legge cose che chi scrive non voleva scrivere. Capita spesso...
Se è questo il caso, mi scuso.