skip to main | skip to sidebar
14 commenti

Disinformatico radio, podcast del 2012/09/21

È disponibile temporaneamente sul sito della Rete Tre della RSI il podcast della scorsa puntata del Disinformatico radiofonico. Ecco i temi e i rispettivi articoli di supporto:

Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (14)
Buona notizia: il vostro antivirus vi avvisa di aver bloccato un programma ostile e di averlo disattivato e messo in quarantena. Cattiva notizia: il programma in questione è l'antivirus stesso.
LOL!
Attivissimo wrote:
"Ma la domanda che aleggia inespressa (o meglio, espressa decenni fa dal fisico Enrico Fermi) è più profonda: se la nostra società, che ha abbracciato il volo spaziale meno di un secolo fa, è già arrivata a concepire tecniche fattibili per il viaggio interstellare a velocità effettive superiori alla luce, come mai l'universo non pullula di astronavi di altre civiltà anche solo leggermente più vecchie della nostra? Dove sono tutti quanti?"

Butto lì 3 ipotesi.

1) I valori effettivi dei parametri dell'equazione di Drake erano quelli proposti da Murphy (quello della famosa legge)

2) Prima direttiva

3) Ci hai sempre preso in giro e ecplanet.com aveva ragione (rif. http://attivissimo.blogspot.com/2010/03/detective-del-mistero-stasera-report.html).

Propendo per la seconda essendo comunque un ottimista e per conservare il posto nell' NWO.

Ciao

Carson
in merito al paragrafo:

[quote]Ma la domanda che aleggia inespressa (o meglio, espressa decenni fa dal fisico Enrico Fermi) è più profonda: se la nostra società, che ha abbracciato il volo spaziale meno di un secolo fa, è già arrivata a concepire tecniche fattibili per il viaggio interstellare a velocità effettive superiori alla luce, come mai l'universo non pullula di astronavi di altre civiltà anche solo leggermente più vecchie della nostra? Dove sono tutti quanti?[/quote]

mi è venuto in mente il cortometraggio di Guido Manuli, Incubus, nella fase finale del video (4.28 circa, ma consiglio di vederlo tutto)

http://www.youtube.com/watch?v=ViCyI6dGYKk
Apple cerca un modo per distruggere la sua immagine o è una forma di marketing che una mente semplice come la mia non coglie?

Aiutatemi a capire!
Già lo conoscete, comunque...

http://www.ibs.it/code/9788851800413/webb-stephen/universo-brulica-alieni.html



Per chiarezza: l'altro Martino qua sopra non sono io.
Oltre alle faccine sorridenti, tristi, allegre, ci sono le mucche :)
Te ne metto un paio, ma vanno viste utilizzando un font non proporzionale, come il courier, e non riesco a farlo qui.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

(__) (__) (__) (__)
(oo) (oo) (oo) (oo)
/-------\/-* /-------\/ /-------\/ ~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~
/ | || \ )*)(\/* / * / | ||
* ||----|| * \ |||/)|/()( ~~~~~~~~~~~~~~
\/|(/)(/\/(,,/ \)|(/\/|)(/\
Cow munching Grass munching Cow in water Cow in trouble
on grass on cow

2) Prima direttiva

O, per i disneyani come me, i Campi Cancellanti.
Per l'ultimo articolo, non sarà che stanno creando la prima bolla subspaziale?
Butto lì 3 ipotesi.

Ce ne sono anche tante altre, per esempio il fatto che anche superare semplicemente la velocità della luce non ti consegna in mano le chiavi dell'Universo, e neppure quelle della galassia, se è per questo. Al massimo, ci si potrebbe permettere in qualche secolo di visitare un centinaio di stelle vicine a noi. In ogni caso, tra le milioni di stelle nella nostra galassia ci potrebbero essere pianeti "vivi" sui quali non si è sviluppata alcuna civiltà, altri dove la civiltà si è sviluppata da poco, altri che sono al nostro stesso livello e ottimisticamente altri che hanno sviluppato bene il volo spaziale ma non ci hanno ancora trovato poiché il viaggio spaziale rimane comunque un ostacolo mica da ridere. Voglio dire, noi possediamo sufficiente tecnologia per esplorare il sistema solare, e tuttavia non abbiamo neanche lontanamente la possibilità di esplorarlo per bene, e neppure con esseri viventi a bordo di una navicella, poiché l'essere vivente che è arrivato più lontano si è trovato a poco meno di 400.000 km dalla Terra, uno sputo astronomicamente parlando, così come è uno sputo la distanza percorsa dalle Voyager, le sonde più lontane mai lanciate dall'uomo. Il fatto di possedere propulsione che ti permette di volare tra le stelle non significa in ogni caso essere al livello della Enterprise di Star Trek, che arriva in un posto e subito trova tutto quello che deve trovare. Da enormi distanze pianeti come la Terra sono difficili da individuare, e nella galassia il numero di sistemi stellari da visitare sono tantissimi. Il paradosso di Fermi secondo me è un paradosso solo se si considera il viaggio spaziale con canoni semplicistici alla Star Trek.
@Giuseppe: Apple non ha mai avuto la strategia di fare prodotti "buoni" o "validi"; Apple fa prodotti "belli", prima di tutto. In questo momento Apple sa che l'utente medio giustifica con religioso aprezzamento le Apple Maps. "il prodotto è giovane ed è destinato a migliorare rapidamente"; quale altra azienda si può permettere una simile comunicazione? E' lì la forza di Apple, e forse l'unica cosa che sanno fare veramente bene. Adesso gli utenti sono lì a lavorare gratis per migliorare il giovane prodotto. Che peraltro è, diciamo, gratuito, quindi alla fine il numero di acquirenti che si disgusta per simili pratiche è molto limitato.
Quote: "Una di queste ipotesi è, semplificando molto, che si possa adoperare la cosiddetta "materia esotica" per creare una bolla di spazio speciale, all'interno della quale verrebbe collocato il veicolo spaziale..."
Semplificando ancora di più, sarebbe come dire che un tizio che cammina a 20 km/h su un treno che corre a 200 km/h si muove i fatto a 220...giusto?! Aiutatemi a capire se ho capito!
[quote]Filyppo ha commentato:
Quote: "Una di queste ipotesi è, semplificando molto, che si possa adoperare la cosiddetta "materia esotica" per creare una bolla di spazio speciale, all'interno della quale verrebbe collocato il veicolo spaziale..."
Semplificando ancora di più, sarebbe come dire che un tizio che cammina a 20 km/h su un treno che corre a 200 km/h si muove i fatto a 220...giusto?! Aiutatemi a capire se ho capito! [/quote]

Questo è vero per soggetti che si muovono a velocità nettamente inferiori alla luce, ma come dimostra la teoria della relatività di Einstein, la velocità della luce è insormontabile e non puoi "spingere" la luce oltre il suo limite.

Da quello che ho capito, in realtà si cerca di deformare lo spazio (un po' come arrotolare un foglio e far combaciare i lati di un foglio) più che aumentare la velocità...
@AFMcrime

Grazie. Mi era sfuggito che il prodotto fosse gratuito. Ciò ne aumenta la tolleranza per i malfunzionamenti.
Concordo per quel che riguarda la maestria di Apple nella comunicazione.

Apple non ha mai avuto la strategia di fare prodotti "buoni" o "validi"

Non sono del tutto d'accordo.
Ho scritto in un altra occasione che ho recuperato un Apple VX II del 1991/92 ancora funzionante. La qualità di quel pc è anni luce sopra quella dei pc IBM compatibili suoi coetanei: ha la scheda sonora, lo spegnimento attraverso il sistema operativo, il disco da 80Mb è SCSI, porta SCSI esterna e, non ultimo, una capacità grafica notevole. Infatti, il vecchio proprietario ci faceva girare Archicad, un programma che permetteva di sviluppare il progetto di una casa fin nel dettaglio dell'arredamento e realizzava i fotorendering calcolando le ombre e la luminosità degli interni e dell'esterno in funzione della latitudine, della stagione e dell'ora scelta (bada che sto parlando del 1992). Tutto questo, da quel che mi risulta, era inarrivabile per un pc IBM compatibile.
Quindi, in passato, Apple la qualità e la validità ce la metteva eccome visto che si riusciva a far girare programmi di tale complessità.
Sophos ci era gia cascata anni fa. Segnalai il problema e naque questo articolo:

qui

la email di cui parlano era la mia :)