skip to main | skip to sidebar
55 commenti

No, la Svizzera non ha mobilitato l’esercito ai confini

Mi sono arrivate un po' di segnalazioni preoccupate di articoli che parlano di un presunto schieramento dell'esercito svizzero ai confini, con titoli come “La Svizzera mobilita l'Esercito e la Polizia ai suoi confini” (Mentereale), “La Svizzera si prepara all’intervento militare per proteggere il suo territorio?” (Dionidream) oppure “La Svizzera prepara l’esercito in vista del crollo di Ue ed euro” (Lindipendenza). C'è anche l'affidabilissimo Russia Today che titola “La Svizzera si sta armando in preparazione per il crollo dell'Europa?”. Dato che abito in Svizzera, credo che se così fosse me ne sarei accorto. Per ora non vedo in giro carri armati o soldati e le frontiere sono aperte e tutt'altro che militarizzate.

Vedo invece che in Rete ci sono catastrofisti irresponsabili che vogliono a tutti i costi seminare paure sulla base di congetture interpretate a senso unico. Se si va a leggere le presunte prove portate da questi articoli, salta fuori che si tratta di piani ipotetici e a lungo termine che fanno parte delle normali pianificazioni ed esercitazioni di qualunque forza armata seria; non sono azioni correnti o imminenti. Per chi volesse saperne di più andando alle fonti dirette, presso Admin.ch trovate alcuni dettagli dell'esercitazione “Stabilo Due” che viene citata dagli articoli come se fosse una prova generale d'Apocalisse.

Comunque dalle finestre del Maniero Digitale vedo l'autostrada per l'Italia, per cui se vedo partire i carri armati vi avviso.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (55)
Paolo, vado a vedere a Mikulov se per caso i carrarmati sono qui da me. :)
per cui se vedo partire i carri armati vi avviso

Vista l'aria che tira in politica, molti li accoglierebbero come liberatori :-(
"A nation mostly famous for its banks, watches and chocolate" (Russia Today).
In Italia pizza, spaghetti e mafia (l'ultima sostituita alla bisogna dal politico di turno).
Si potrebbe aprire un concorso per individuare le 3 caratteristiche fondamentali di ogni nazione :)
Credo che sarebbe impossibile non accorgersene. Vestiti di giallo/viola/rosso non si mimetizzano molto bene tra i boschi sGuizzeri... A proposito di mimetismo, chi li dovesse incontrare, li avverta di stare lontano da alberi con sopra una camicia a scacchi ed una barba finta. Potrebbe non essere un albero...


:P
grazie dell'info, posto su GOOGLE +!
Ciao
No ti prego non avvisarci, ché se ci invadono abbiamo solo da guadagnarci...
dobbiamo temere per una manovra a tenaglia con le guardie svizzere in partenza dal vaticano? :roll:
Seeeee va bheeeeeeee, noi abbiamo un miglione di baionette ^_^
"il cucù è uscito dalla casetta, ma stavolta non porta cioccolato."

Ripeto

"il cucù è uscito dalla casetta, ma stavolta non porta cioccolato."

Ecco, se un giorno tu lanciassi un segnale simile, potrei preoccuparmi. :-D

P.S.

Grazie Martino per il consiglio. :-)
E se fosse invece la risposta svizzera a Montesano?
Vi ricordate "Io tigro, tu tigri, egli tigra"?
'azzarola, eh ma allora ditelo.
Piglio e vado a creare un qualche incidente di confine - che è qui ad cinque chilometri (e 3500metri più su, circa)

Che qui sono annni- annnnnni- che tentiamo di farci invadere dai vicini.
@SirEdward: diamine, stavo pensando anch'io ai lunghi singhiozzi dei violini d'autunno.

Diamine, avessi un collegamento internet migliore, sarebbe da fare una serie di tweet e immagini dell'invasione - una cosa tipo 'Guerra Dei Mondi' in rete.
ah, non é vero?

ok, rimetto il tappo allo spumante.
Sono un tenente dell'esercito e la cosa più simile alla guerra che ho fatto è stato sparare a dei carri armati in un simulatore. Non che mi lamenti eh, ma se ci mobilitassero almeno ci sarebbe un po' di azione XD
Con tutto il rispetto dovuto alla splendida Svizzera, capisco fosse la Russia, o gli USA, magari la Corea del Nord... ma la mobilitazione dell'Esercito svizzero mi fa sorridere... le Guardie svizzere all'assalto con l'alabarda? Ok, scherzo, il piccolo Esercito svizzero è ben armato ed organizzato, ma vi immaginate la svizzera che si difende da un attacco dell'Europa in crisi? Questi "giornalisti" non sono solo superficiali ma anche stupidi!!!
L'esercito svizzero viene mobilitato ogni anno per il WEF di Davos, o per altre manifestazioni particolari, e collabora con gli organi di polizia, tramite il corpo di polizia militare, da anni.

Non è un segreto e a volte anche le nazioni confinanti collaborano con l'esercito svizzero per salvaguardare la sicurezza mettendo a disposizione uomini e mezzi.

Quante paturnie per niente.
Possibile che nessuno abbia capito che l'articolo parla di mobilitazione per difendere i confini, non per invadere i confinanti.
Secondo la notizia "bufala" la Svizzera temrebbe un invasione dai paesi dell'area Euro.
Ripensavo: sarebbe da giocarci su:

Tipo: 'Guardie svizzere scendono dal Ticino per aiutare il Celeste'
L'Italia ha una spia all'interno dei confini elvetici! :-D Siamo avvantaggiati!
Oppure Paolo è un doppiogiochista e i carroarmati svizzeri stanno già conquistando la Lombardia.
Ora che ci penso meglio, la cosa non mi interessa. Se la Svizzera conquistasse l'Italia sarebbe un passo avanti :-D :-D
Con tutto il rispetto :-) ma sbaglio o nei commenti precedenti qualcuno confonde le "Guardie Svizzere" del Vaticano, con l'esercito svizzero?
@John Titor (#20): ovviamente, si gioca.

Questa cosa di confondere l'esercito elvetico con le guardie svizzere - sia attribuendo la divisa a rigoni con elmo e picca alle truppe avanzanti nel comasco (teniamo conto che la mimetica svizzera era a macchie rosa fino al modello 1990), sia di immaginare manovre a tenaglia tra il Canton Ticino e l'Oltretevere - magari per salvare un ciellino.

Dato che la notizia è una bufala così assurda, offre infiniti spunti per ironizzare.
Non siamo ancora arrivati a parlare della difesa delle frontiere che ha più buchi del gruvière e dei cannoni a cucù, ma dateci tempo...

'Una risata vi seppellirà' è un concetto ignoto?
John Titor, è una svista voluta. Anche se le guardie del Vaticano sono ex militari svizzeri. Ma piace l'idea di vedere un esercito in tenuta da battaglia con la mimetica gialla/blu(non viola) e rossa.

Mi ricorda per associazione contraria, una scena vista in un film, credo Toys, dove un militare aveva la mimetica color "divano a fiori"...
La guerra sarebbe una scusa per liberarsi delle ultime riserve di Johnny (l'originale). Spero di non essere richiamato, visto che l'unica cosa che mi va ancora bene è il basco. :-)
[quote-"Locomotiva"-"/2012/10/no-la-svizzera-non-ha-mobilitato.html#c6643319520914395088"]
teniamo conto che la mimetica svizzera era a macchie rosa fino al modello 1990
[/quote]

Rosa?
Non esageriamo, rosso mattone tendente all'arancione quasi rosa dopo innumerevoli lavaggi.

Comunque, restando in tema, non sarebbe una brutta idea una Panzerdivision elvetica al passo con i tempi.

In guerra, ma con stile :-)

Comunque, restando in tema, non sarebbe una brutta idea una Panzerdivision elvetica al passo con i tempi.
In guerra, ma con stile :-)


Ce lo vedo male nel lago di Ginevra, però anche questo non sarebbe male

@martinoBri: tu lo sai, vero, che la Confederazione Elvetica ha davvero una marina?
Alcuni battelli sul Danubio, ma metti mai: mi aspetto che affondino qualche traghetto tra Stresa ed Arona - Rapidi ed invisibili...
E io che già immaginavo le guardie svizzere oltrepassare il confino alla conquista dell'Italia.
(Commento poco, però sappi che ti seguo tantissimo!)
bèn, lo sapete vero che le guardie svizzere nascono come mercenari al soldo di signori e signorotti d'ogni dove (in europa). quelle vaticane sono le ultime rimaste (ma non so se siano ancora mercenari. certo non lo faranno proprio gratis, immagino…)
Le Guardie Svizzere vaticane sono un corpo di polizia regolare (non ci sono solo quelle "ornamentali"), quindi hanno uno stipendio, come carabinieri e poliziotti.
"Comunque dalle finestre del Maniero Digitale vedo l'autostrada per l'Italia, per cui se vedo partire i carri armati vi avviso."
Noooo non farlo, magari prima che se ne accorgano si sono presi la Lombardia, si effettua un rapido referendum pro conquistatori e poi tutti a brindare :-)
[quote-"bastian contrario"-"/2012/10/no-la-svizzera-non-ha-mobilitato.html#c1685644948651865868"]
quelle vaticane sono le ultime rimaste (ma non so se siano ancora mercenari. certo non lo faranno proprio gratis, immagino…)
[/quote]

Ca. 1600.- CHF al mese (1300.- €) vitto e alloggio compreso, alabarda esclusa; alla fine della ferma se vogliono tenere per ricordo qualche arma bianca, o capi d'uniforme, se li devono pagare di tasca propria.

Non lo fanno gratis ma neanche per i soldi.

Ps. Chissà magari sono loro la nostra "quinta colonna"; sono comunque militari svizzeri in servizio attivo e al loro ritorno in patria vengono riassegnati alle loro unità d'origine.
Le guardie vaticane guadagnano poco, sono più che altro motivate dall'onore di proteggere il Papa e quello che rappresenta. In genere provengono da famiglie con saldi legami con la parrocchia e vengono scelti con cura. Tutti sono comunque anche soldati dell'esercito svizzero, ma per la durata dell'incarico di guardia vaticana - minimo due anni e un mese - non devono assolvere i corsi di ripetizione come per il resto dei soldati di milizia. Particolarità: chi entra nella guardia deve essere celibe e può sposarsi solo dopo aver raggiunto almeno il grado di caporale.
[quote-"Locomotiva"-"/2012/10/no-la-svizzera-non-ha-mobilitato.html#c7489487257363588045"]
@martinoBri: tu lo sai, vero, che la Confederazione Elvetica ha davvero una marina?
Alcuni battelli sul Danubio, ma metti mai: mi aspetto che affondino qualche traghetto tra Stresa ed Arona - Rapidi ed invisibili...
[/quote]
Danubio, in Svizzera?
Va', se vogliono invaderci vado su io con le tenaglie a tirar giù la ramina per fargli far meno fatica: sai mai che, in tempo zero, il genio pontieri ci ripristina un lungolago degno di tal nome?
Padron, sono nel 'bacino del Danubio', in territorio confederale.
errore di sbaglio geofracico feci.
Sito esercito elvetico per la posizione di fuciliere di bordo...

Comunque, interessa L'italia Sotto il Tallone di F&L con i camerati elvetici che ci accusano di non avegli fornito la copertura aurea, tra le altre cose.
...ma veramente invaderebbero l'Italia tramite l'Autostrada?
No dico, e le code? E il pagamento al casello?
Mi sa che appena vedono il casello italiano, i carri armati tornano indietro a spron battuto...
Locomotiva wrote:
"Padron, sono nel 'bacino del Danubio', in territorio confederale.
errore di sbaglio geofracico feci."
Hummmmmm...però non mi spiego ancora come la Marina Elvetica potrebbe affondare i traghetti tra Stresa ed Arona che, tu mi dici essere rapidi ed invisibili.
Non so se quanto siano rapidi...invisibili lo sono di sicuro: nessuno ne ha mai visto uno. :D

Ciao

Carson
Ma se ci invadono e ci arrendiamo subito diventiamo svizzeri??
Se così fosse.....
No, non sono i traghetti.
Rapidi ed invisibili sono i sommergibili... svizzeri!
In effetti quelli presi per pesci siluro nel Ticino in verità erano loro. Facevano le prove.
@LastHope: gli svizzeri ariverebbero carichi di monetine, così non c'è neanche problemi con il resto.

E, si, immagino un U-boote all'ancora da qualche parte tra Locarno ed Ascona, pronti ad affondare i convogli tra Intra e la costa varesotta...
Sono un suo ammiratore da sempre,ma credo che sulla questione si sbagli...sono previste assunzioni di circa 1500-2000 guardie di frontiera,per contenere la massa di profughi(per ora solo potenziale)dai paesi limitrofi impoveriti v. la ricca Svizzera.se gli analisti militari svizzeri ipotizzano questi scenari,è certo che lo stesso avviene negli altri paesi europei..è in atto una guerra in europa,con armi non militari(attacchi all'economia del nemico)dalla germania(+ Olanda etc) nei confronti della grecia,della Spagna e dell'Italia...ostilità verso turisti del nord europa sono possibili,con conseguente diminuzione del turismo ed impoverimento ulteriore delle economie...poi al boicottaggio economico delle merci dell'attaccante il passo è breve...credo che nel momento del ridicolo riconoscimento del Nobel per la pace,di fatto l'EU si sia sgretolata
mee,quanta ironia inutile su di una cosa serissima...ma d'altra parte la TV ed internet non ne hanno parlato,ergo la guerra in europa non esiste...leggetevi più spesso Limes,potreste cambiare idea(ps, l'ultimo numero pubblicato si intitola ,se non ricordo male,"la guerra tra nord e sud in EU",pazzi e visionari anche loro?)
"Attacco l'europa centrale con tre carrarmatini"
[quote-"lansdale"-"/2012/10/no-la-svizzera-non-ha-mobilitato.html#c4199442285272938723"]
sono previste assunzioni di circa 1500-2000 guardie di frontiera,per contenere la massa di profughi(per ora solo potenziale)dai paesi limitrofi impoveriti v. la ricca Svizzera.se gli analisti militari svizzeri ipotizzano questi scenari,è certo che lo stesso avviene negli altri paesi europei..
[/quote]

Dove hai letto che cercano 1500-2000 guardie di frontiera in Svizzera?

Se la cosa ti può rincuorare ti segnalo che sono aperti i concorsi per entrare nel corpo guardie di confine (le guardie di frontiera non esistono in Svizzera) ma, per motivi a me sconosciuti, non sono previste assunzioni in Ticino:

Offerte d'impiego-Posti vacanti dell'AFD

Ma se per caso ti riferivi a delle ipotetiche guardie di frontiera militari puoi controllare tu stesso quante ne cercano spulciando tra i concorsi militari:

Messa a concorso dei posti vacanti

Tralasciando il fatto che, in caso di crisi, si può sempre schierare l'esercito al confine; ma sai com'è, in un esercito di milizia, mantenere simili segreti non è così facile e ovvio.

Quindi, ricapitolando, ti stai preoccupando per niente; gli analisti militari svizzeri ipotizzano questi scenari da sempre e io sto ancora aspettando, come un povero Drogo, l'arrivo dei cento milioni di russi che, secondo il parere di quegli espertissimi e infallibili analisti, dovevano invadere la confederazione ai tempi del crollo del muro.

Beh.. qualcuno è anche arrivato ma erano perlopiù o giocatori di Hockey o ballerine. :-)
motogio wrote:
"Quindi, ricapitolando, ti stai preoccupando per niente; gli analisti militari svizzeri ipotizzano questi scenari da sempre e io sto ancora aspettando, come un povero Drogo, l'arrivo dei cento milioni di russi che, secondo il parere di quegli espertissimi e infallibili analisti, dovevano invadere la confederazione ai tempi del crollo del muro.

Beh.. qualcuno è anche arrivato ma erano perlopiù o giocatori di Hockey o ballerine. :-)"

Capisco: visto che come giocatori di Hockey siamo scarsini speri in una invasione di veline, letterine e letteronze. :D

Ciao

Carson
[quote-"Carson"-"/2012/10/no-la-svizzera-non-ha-mobilitato.html#c7453348868777982198"]
Capisco: visto che come giocatori di Hockey siamo scarsini speri in una invasione di veline, letterine e letteronze. :D

Ciao

Carson
[/quote]

Ehm... no, anche se qualcuna è già arrivata; ma in cambio vi abbiamo dato la Hunziker. :- )

Comunque anche noi siamo scarsini a Hockey e sono finiti i tempi che compravi, per un pugno di riso, una coppia di giocatori russi eccezionali come Slava Bykov e Andreï Khomutov; che spettacolo era vederli "danzare" in coppia sul ghiaccio.

Altri tempi; oggi, la maggior parte dei russi che arrivano, hanno un curriculum da fare impallidire Totò Riina :-(


E i russi che non si ferman da voi finiscono qui a comprarsi le ville sul Lago ed in Brianza: quest'anno c'è stato un picco, peccato che siano anni che non venda più case O.o
E oggi l'articolo è stato ripreso dalla Provincia di Como, con un titolo che è tutto un programma: "Esercito svizzero contro i comaschi". Solo che stavolta viene citato come fonte anche il "Mattino online", con riferimento a questo articolo, dove però non si parla di invasione dell'Italia ma solo di manovre per preparare l'esercito a contrastare eventuali manifestazioni. Della serie, come raccontare le notizie a vanvera, da una parte e dall'altra...
Paolo, con tutto il rispetto: ma nel caso i generali lo verrebbero a dire a te?
Franco wrote:
"Paolo, con tutto il rispetto: ma nel caso i generali lo verrebbero a dire a te?"
Franco, con tutto il rispetto: ma pensi che si possa mobilitare l' esercito senza che nessuno se ne accorga?

Ciao

Carson
Franco,

Paolo, con tutto il rispetto: ma nel caso i generali lo verrebbero a dire a te?

Certo. Essendo io, come è noto, il capo dei disinformatori prezzolati degli Illuminati/Rettiliani, devono chiedere il mio permesso :-)
@Carson: Trattantosi di Confederazione, sì. Fosse l'Italia, ti darei ragione

(Anche se, e qui dico una cosa che può sembrare strampalata, ma che è vera, si è scoperto solo di recente che la Marina militare - l'unica arma seria a sud delle Alpi - addirittura negli anni '50 aveva bell'e pronto un programma di riarmamento della flotta in chiave di propulsione nucleare (sic!, prima o in contemporanea con gli States!, ma allora il Belpaese in questo settore era una spanna avanti a tutti), in aperto contrasto con il divieto per il nostro Paese non solo di riarmare la flotta (divieto superato solo verso la fine degli anni '60) ma anche di impiegare il nucleare per fini militari, divieto che resiste tuttora. E gli americani, i nostri "padroni", almeno allora, non ne sapevano nulla: per quanto strampalata fosse quell'idea, è stato uno dei segreti militari meglio custoditi della storia militare italiana)

Insomma, quando ci sono di mezzo i militari, non è mai detto...

Anche se, e qui concludo, sono comunque convinto che quanto afferma Paolo sia vero
[quote-"Franco"-"/2012/10/no-la-svizzera-non-ha-mobilitato.html#c4623502038571943964"]
@Carson: Trattantosi di Confederazione, sì. Fosse l'Italia, ti darei ragione
[/quote]

O_o

Scusa Franco ma in un paese che uno al venerdì sera si toglie la giacca e la cravatta, come ogni buon impiegato di banca, trascorre il week end con la moglie e i figli e il lunedì seguente è al comando di un carro da 55ton a postare foto del suo Leopard sul suo profilo facebook per farsi grande con gli amici come pretendi di potere mantenere un segreto di questa portata?

Già non ci riuscivano ai tempi della grande mobilitazione del 1939 e pretendi che ci riescano oggi?

Le "Brain Slugs", per ora, non fanno ancora parte dell'equipaggiamento standard dei cittadini-soldati elvetici. :-D
La mobilitazione di un esercito richiede settimane di tempo e non è in alcun modo mascherabile.
Se ti capita sottomano, leggi "La terza guerra mondiale" di John Hackett e altri.
Un libro fantaplitico che ipotizzava lo scoppio della terza guerra mondiale nel 1984. Fantapolitico sì ma basato su solidi presupposti e su conoscenze di prima o di seconda mano (John Hackett è stato il comandante del CENTAG).
Sui problemi di mobilitazione di un esercito Hackett ci spende un intero capitolo.

Ciao

Carson
Concordo pienamente, ma il dubbio mi resta, perché cmq buona parte delle operazioni militari di successo sono basate sul fattore sorpresa. Ma qui si sta divagando.

Il problema è semmai politico, e la notizia della mobilitazione dell'esercito confederato alle frontiere italiane in funzione di contenimento della pressione migratoria non appare inverosimile (al di là del fatto che possa essere fondata o meno, dunque), proprio perché si sa che il flusso migratorio diverrebbe insostenibile in caso di crollo dell'Euro. E perché è pure noto che nell'eventualità la linea della politica estera svizzera non sarebbe di accoglimento indiscriminato.

Queste sono le premesse (al di là, ribadisco, della fondatezza della notizia) che hanno permesso alla notizia stessa di diffondersi in maniera quasi virale.

La verosimiglianza, non la verità fattuale...