skip to main | skip to sidebar
21 commenti

Disinformatico radio-apocalittico

Foto non ritoccata scattata il 21/12/2012. Credit: me.

E così, con il più grosso “ve l'avevamo detto” della storia della scienza e una salutare pernacchia alla faccia dei menagramo, il 21 dicembre 2012 è passato e nessuna, ma proprio nessuna, ma proprio nessuna, delle varie profezie di catastrofe venduta dai ciarlatani e dai cretini si è avverata. Non è arrivato il pianeta Nibiru. Non c'è stato nessuno tsunami planetario. La Terra non ha smesso di ruotare. Non si sono invertiti i poli magnetici. Non sono arrivati gli extraterrestri a salvarci. Non c'è stato neanche il “rinnovamento spirituale” annunciato: l'umanità sta continuando a creare meraviglie e massacri, a uccidere orrendamente in nome della religione e contemplare ed esplorare l'infinito del cosmo, a umiliare il prossimo e il diverso, esattamente come prima.

Ricordatevelo, la prossima volta che qualcuno annuncia la fine del mondo. Sto guardando voi, redazione di Mistero. Sto guardando te, Roberto Giacobbo, con le tue centocinquantamila copie di paccottiglia di pseudoscienza terroristica. E sto guardando soprattutto voi, responsabili della programmazione televisiva. State riempiendo di letame la mente della gente e soprattutto dei giovani. Spero che vi sentiate a posto con la coscienza.

Intanto beccatevi la puntata del Disinformatico radiofonico di ieri dedicata al catastrofismo, con un sunto delle migliori profezie passate e fallite (compresa la gallina profetica di Leeds), i dati statistici sulla diffusione della credenza in questa fine del mondo e l'inevitabile appuntamento con la prossima profezia di fine del mondo, garantita (si fa per dire) nientemeno che da Isaac Newton. I link citati nella puntata sono elencati qui.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi.
Siate civili e verrete pubblicati, qualunque sia la vostra opinione: gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE: l'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo sito. Ciò significa che per poterla visualizzare senza problemi dovete assicurarvi che il vostro browser (tramite l'azione di qualche estensione, tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o altri programmi di protezione (antimalware, tipo Kaspersky) non la blocchino per qualche motivo e inoltre che sia permesso accettare i cookie da terze parti.
Commenti
Commenti (21)
Io non ci posso credere che qualcuno ci credeva (scusate il gioco di parole) veramente...

Il potere della disinformazione...
Non dimentichiamo che oltre al tutto questo ciarpame in TV, in Radio e sui giornali, ci hanno fatto un film che definire tale è un complimento...
@ Alessandro

Il problema non è di chi ha creduto ma di chi ha diffuso, di chi ci ha speculato su questa storia.
Molta gente naviga su Internet con gli occhi sbarrati e si beve ogni notizia, non possiamo incolparli di essere superficiali.
Il vero problema sta dalla parte di chi comunica.
Paolo, ti hanno mai detto che hai la voce uguale a Beppe Severgnini? ;-)
"Io non ci posso credere che qualcuno ci credeva (scusate il gioco di parole) veramente..."

Credo però che scaricare la responsabilità su chi ci ha creduto significhi toglierla ai veri colpevoli.
Momento, ma non bisogna aspettare almeno il 24? Se non erro alcune teorie prevedono la fine del mondo per il 23 Dicembre! :)
@Stepan Mussorgsky [ ǚşå÷₣ŗẻễ]

buh, questa apocalisse non arriva mai...

Comunque penso valga la pena archiviare le argomentazioni pseudoscientifiche, schedare i topi di fogna che si son fatti belli ´sto giro, e la prossima volta dare piú peso a questa apocalisse di quanto in questi mesi se ne sia dato alle apocalissi del 2007, del 2000, del 1991, del 1984...
"Credo però che scaricare la responsabilità su chi ci ha creduto significhi toglierla ai veri colpevoli. "

E' vero quello che dici , ma io considero responsabili al 50% sia chi esterna certe informazioni distorte e non veritiere , sia chi credendoci senza verificare le diffonde ulteriormente creando un effetto "telefono senza fili".

Certi media (più che altro qualche programma televisivo e qualche rivista) anche secondo me non ci escono bene ....
Ho guardato Mistero l'altra sera (dopo un po' mi sono addormentata a dire il vero...) e dalla prov. di Torino (in uno dei paesi che si pensava potessero salvarsi... Non so sulla base di cosa!) hanno intervistato una signora che era fermamente convinta che il mondo sarebbe finito... Non ho idea se fosse un'attrice o meno, comunque la cosa mi ha inquietato un bel po'! E in ufficio un collega, alla mia domanda "ma per che ora è prevista la fine del mondo?" ha cercato di rispondermi seriamente...
Comunque, Paolo, come ti ho detto anche su Twitter io mi aspetto ancora un bel post dove fai letteralmente a pezzi tutto quello che hanno detto a Mistero l'altra sera!
Durante la puntata hanno citato diversi "profeti" le cui profezie si sono realmente avverate... Ora, sinceramente, non ricordo i loro nomi. Qualcuno saprebbe dirmi qualche sito o altra fonte attendibile dove andarmi ad informare? Grazie!
Volevo incollare il tuo post nella pagina facebook di mistero, ma per molto meno sono stato bannato e non mi è concesso scriverci. Se leggete i post di quella pagina sono quasi tutti a favore della trasmissione, e capisco il perchè: bannano e censurano tutti quelli che osano far notare quanto il loro lavoro sia di fatto disinformazione! Davvero complimenti!
Sara' che alla fine ci sono cascato, ma negli ultimi giorni non riuscivo a smettere di canticchiare la famosa canzone di Ligabue...
Oltre alle immortali parole di Crozza alla fine di ogni puntata del suo Kazzenger ("Ma soprattutto il più grande mistero è com'è possibile che io sia vicedirettore di Rai 2...!") segnalo quelle di venerdì scorso: "Il programma utile alla divulgazione scientifica come un buco nella tuta di un astronauta!"

Auguro a tutti uno splendido 2013 con una bella T-shirt che ho letto di recente: "Godetevi quest'anno come se fosse l'ultimo - con affetto, i Maya" ;-)
In questi giorni, le bacheche dei social network stanno trasmettendo un film: "Il silenzio degli imbecilli".
Gli imbecilli, ovviamente, sono quelli che profetizzavano sventure e disgrazie e che si sentivano intelligenti nel mostrare video di youtube che mostravano le prime avvisaglie di cataclisma.

Ehi? Cucu? Dove siete finiti tutti? Siete seduti in un angolino con la testa rivolta al muro? Avete fatto uno strategico log-out fingendo di essere fuori casa, quando invece siete davanti al monitor con la bava alla bocca? O sperate che i vostri amici, sicuramente più intelligenti di voi, non tirino mai fuori l'argomento e ve la facciano passare liscia?
" E' vero quello che dici , ma io considero responsabili al 50% sia chi esterna certe informazioni distorte e non veritiere , sia chi credendoci senza verificare le diffonde ulteriormente creando un effetto 'telefono senza fili'. "

Beh sì, questa frase funziona anche senza la parola "credendoci". Sul copiaincolla a cervello staccato siamo sicuramente d'accordo, come del resto credo chiunque segua il lavoro di Paolo ;)
Questa è passata, ma ci sono ancora le potenti profezie degli Sciacamisti e degli addetti all'effetto serra e cambiamenti climatici causati da ruminanti e cattaivissimo homo.
effetto serra e cambiamenti climatici causati da ruminanti e cattaivissimo homo.

L'unico cattivissimo è Paolo :-)
@ Faber
"L'unico cattivissimo è Paolo :-)"

A questo punto perchè non chiamarlo Paolo Cattivissimo?
Potremmo firmare una petizione per un cambio di Cognome.
Si scherza :-)
Uffa, non so se era la fine del mondo o meno, ma io sono rimasta senza collegamento internet per tutta la settimana fino alla sera del 21... e anche dopo le linee sono alquanto ballerine e cadono di continuo... quasi quasi rompo i cosiddetti al 187 anche domani che è Natale!
Mi verrebbe voglia di mettermi a cantare: "Forse della fine del mondo questi sono i segnali/Ma noi abbiam trovato un rimedio contro tutti 'sti mali:/C'è la vasca degli squaaaliiiii!!!"

Certo che anche per Giacobbo sarebbe un "rimedio" niente male... ma forse lo risputano!
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Shorty,

ho cancellato per errore il tuo commento, lo ripubblico:

Questa vignetta è fantastica, penso che chiuda alla perfezione l'argomento "fine-di-mondo":
:D

http://www.cagle.com/2012/12/mayan-practical-joke/


Scusa!
Il 21° secolo sarà ricordato come il secolo delle false apocalissi