skip to main | skip to sidebar
25 commenti

Visita guidata alla Stazione Spaziale Internazionale


Sunita Williams è stata due volte nello spazio per un totale di 322 giorni e ha effettuato oltre 50 ore di escursioni all'esterno. Prima di tornare sulla Terra, il 18 novembre scorso, ha girato questo video di pura meraviglia, anche se con qualche punta di claustrofobia. Ci sono momenti in cui ricorda Ripley del primo Alien. Chissà se qualcuno ha già pensato di portare a bordo un facehugger (stringifaccia)...
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (25)
Meraviglioso. Invidia tremenda invidia.
Grazie per la segnalazione Paolo.
SPETTACOLARE!
Molto bello ed interessante.
Guardando i letti disposti sulle 4 pareti mi domandavo, non avendo più senso i concetti di su e giù basati sulla forza di gravità, che riferimenti avranno per indicare le singole pareti? Ci sarà un soffitto per convenzione?



Minuto 1:16: sulla stazione spaziale usano Windows!!
Fantastico!
Donerei parecchi organi interni superflui per poter passare del tempo lassù.
[quote-"Giskard Reventlov"]Minuto 1:16: sulla stazione spaziale usano Windows!![/quote]

Sarà per questo che nel luglio 2011 hanno avuto dei virus informatici a bordo :-)
@innominato

si, esistono un sopra e un sotto convenzionali, decisi per motivi psicologici e funzionali (puoi dire "quell'oggetto si trova sopra" e farti capire benissimo). Il sotto e' verso la Terra, il sopra verso lo spazio.

La ISS compie una rivoluzione su se stessa ad ogni orbita, in modo da conservare sempre la stessa faccia rivolta verso Terra, come la Luna. Per questo Suni puo' anche dire che c'e' anche un "davanti" e un "dietro" secondo la direzione di volo, all'inizio del filmato. Se la ISS non ruotasse, il lato verso la Terra cambierebbe continuamente.
Si sente molto la mancanza di un parrucchiere! ASD
Che bello! Che emozione. La più divertente e stimolante visita guidata all'interno della stazione spaziale. Che simpatica la signora astronauta! Li immaginavo più seriosi. Grazie della segnalazione.
Sojuz per il ritorno con i comandi in russo... altroché claustrofobia...! :-O
Non so se avete notato il costante rumore di sottofondo. Un fruscio piuttosto forte forse dovuto alla ventilazione. Altroché astronavi asettiche ed ordinatissime come spesso ci hanno abituato i film di fantascienza. La realtà assomiglia ad una casa caotica con sei bambini che lasciano i giocattoli in giro!
Certo che solo per andare in bagno bisognerà fare un corso di un giorno, adesso capisco l'addestramento di anni.
"Non so se avete notato il costante rumore di sottofondo. "

Dicono che sia la maggiore fonte di stress sulla ISS. Su Skylab era difficilissimo dormire per questo.

Il flusso d'aria deve essere mantenuto costante in mancanza di gravita', per evitare accumulo di CO2 e problemi di raffreddmaento (non c'e' convezione), e ci sono ventole dappertutto. Oltre a questo i compressori, i motori, gli alternatori, etc.
Copio ed incollo Urubù
Anche io resto sempre stupefatto dalla quantita' di cavi volanti e di soluzioni accroccate che ci sono a bordo. Non capisco come fanno a lavorare in quelle condizioni, anche perche' c'e' il rischio continuo di inciampare in un cavo e strappare tutto.

So che la Boeing fa un upgrade del s/w ogni anno, e che hanno un mock-up del sistema elettrico a terra che simula ogni componente fondamentale. Ci lavorano un centinaio di persone. Un errore puo' risultare mortale per l'equipaggio.

Gli altri sistemi (come i laptop Thinkpad che si vedono) sono isolati completamente dal sistema vitale, ma rimane il fatto che e' una confusione indescrivibile, che non ha uguali in nessun sistema che ho visto.
Ma soprattutto ricordatevi che... "Nello spazio nessuno può sentirti urlare!" (cit.) ;-)
grazie della segnalazione, Paolo: la realtà supera sempre la fantasia!
WOOOOWWWWWWWWWWWWWWWWWWWW!
Io morirei letteralmente a stare 6 mesi senza avere la percezione del "sopra" e del "sotto". Però vedere queste persone volare, mi ha ricordato quando da bambino vidi per la prima volta l'illusione del volo di David Copperfield, e piangevo di gioia perchè mi faceva sognare.

Ora vedere che qui non è un'illusione, mi fa un certo effetto, lasciandomi con quel sapore di stupore che provavo da bambino :)

Grazie Paolo! :)
Bellissimo! Non so se sia tecnicamente fattibile me c'è un'anima pia che possa sottotitolare o doppiare in italiano? Il mio inglese è abbastanza penoso e vorrei farlo vedere ai miei figli spiegando tutto quello che viene descritto...
c'è un'anima pia che possa sottotitolare o doppiare in italiano?

Sottotitolare o doppiare richiede un sacco di tempo (che io da solo non ho). Però se qualcuno mi dà una mano, io potrei registrarmi mentre traduco al volo le parole di Sunita. Qualcuno potrebbe trascriverle, rifinirle e usarle per creare i sottotitoli oppure un doppiaggio (con una voce femminile).
Non solo, ma quei portatili sono dei "vecchi" ThinkPad.
"Paolo attivissimo": Qualcuno potrebbe trascriverle...

Io sono disponibile, però non ho idea di come creare dei sottotitoli ecc. ecc., non avevo ragionato su quanto fosse macchinoso; grazie per la disponibilità Paolo ma temo che sia una faticaccia sproporzionata al risultato: darò una rinfrescata al mio inglese e spiegherò ai bambini quello che riesco! In attesa dei sottotitoli automatici tradotti decentemente... ma penso che ci arriveremo prima di quanto possiamo credere!
In attesa dei sottotitoli automatici tradotti decentemente... ma penso che ci arriveremo prima di quanto possiamo credere!

Ma speriamo anche di no...

:-)

Youtube permette di inserire sottotioli direttamente nei video.

Basta scaricare il filmato e ricaricarlo, quindi inserire i sottotitoli con l'apposita funzione.
Scusate per il doppio commento: i sottotitoli automatici sono terribili, sono più le parole che sbagliano che quelle che indovinano, e non si capisce il perché dato che la ricerca vocale google, che suppongo usi lo stesso engine, funziona molto bene.