skip to main | skip to sidebar
0 commenti

Facebook, arriva un altro restyling

Questo articolo era stato pubblicato inizialmente l'8/3/2013 sul sito della Rete Tre della Radiotelevisione Svizzera, dove attualmente non è più disponibile. Viene ripubblicato qui per mantenerlo a disposizione per la consultazione.

Tenetevi forte, se siete appassionati utenti di Facebook: sta per arrivare una nuova serie di cambiamenti, in particolare nella struttura della sezione Notizie (News Feed). Sarà semplificata, avrà immagini più grandi e sarà resa più coerente e simile a quella offerta quando si consulta Facebook tramite un dispositivo mobile (tablet o smartphone). L'annuncio formale è stato pubblicato da Facebook qui.

Ci saranno anche dei filtri per vedere soltanto le condivisioni di foto, musica o giochi oppure quelle generate dai gruppi o dalle pagine e persone che seguiamo, e sarà possibile chiedere un ordinamento per importanza o cronologico; questo aiuterà a diminuire e regolare il fiume di novità che appesantisce spesso questa sezione di Facebook. Se volete avere in anticipo questa nuova struttura, che verrà attivata per tutti “lentamente nel corso delle prossime settimane” e arriveranno prima su iPhone e iPad e poi su Android, come dice l'annuncio ufficiale, potete mettervi in lista d'attesa cliccando sul pulsante verde in questa pagina di Facebook.

Il restyling avrà anche un altro effetto importante: le pubblicità nella sezione Notizie potranno campeggiare all'interno del flusso di aggiornamenti dei nostri amici, senza essere relegate a una colonna separata, facile da ignorare. Questo farà molto piacere agli inserzionisti ma potrebbe causare confusione negli utenti, perché l'aspetto delle pubblicità sarà molto simile a quello delle notizie pubblicate dagli amici.

La semplificazione potrebbe invertire un'altra tendenza: l'affaticamento da Facebook. Una ricerca della Pew Research ha segnalato infatti che il 61% degli utenti di Facebook negli Stati Uniti ammette di essersi staccato almeno temporaneamente dal social network per noia o sovraccarico informativo e che il 27% dichiara di aver deciso di spendervi meno tempo in futuro. Facebook stessa ammette che i suoi utenti stanno invecchiando perché i giovani vanno verso altre forme di comunicazione sociale online.

In ogni caso, il social network di Mark Zuckerberg ha ora 1 miliardo e 60 milioni di account attivi mensilmente e il numero di accessi giornalieri è in aumento, soprattutto sui dispositivi mobili: un fatto che probabilmente è alla base della scelta di applicare alla versione di Facebook per computer le semplificazioni ispirate dall'uso su schermi piccoli e imporre agli utenti lo stress di dover imparare ancora una volta a orientarsi in modo nuovo.

Fonti aggiuntive: BBC, Gizmodo, Time.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).