skip to main | skip to sidebar
0 commenti

Smartphone Android Samsung, codice di blocco scavalcabile

Questo articolo era stato pubblicato inizialmente l'8/3/2013 sul sito della Rete Tre della Radiotelevisione Svizzera, dove attualmente non è più disponibile. Viene ripubblicato qui per mantenerlo a disposizione per la consultazione.

Nella puntata del 15 febbraio scorso del Disinformatico è stata segnalata una tecnica che consente di scavalcare il codice di blocco di un iPhone usando semplicemente un po' di destrezza. Ma gli utenti Android non hanno di che gioire delle altrui sventure, perché è stata annunciata una tecnica molto simile per eludere il codice di blocco degli smartphone Samsung Galaxy S III, che usano appunto Android.

Il metodo è abbastanza semplice: quando si è nella schermata nella quale si dovrebbe immettere il codice di sblocco, si tocca l'icona delle chiamate d'emergenza, si tocca l'icona dell'elenco dei numeri d'emergenza e poi si preme il tasto Home seguito dal tasto di accensione.

Se si azzecca la cadenza giusta (ci vogliono parecchi tentativi), premendo di nuovo il tasto di accensione compare la schermata iniziale dello smartphone, quella che viene visualizzata solitamente soltanto dopo aver immesso il codice di sblocco, e si ha accesso completo al contenuto del dispositivo.

Un problema analogo esiste anche per i Galaxy Note II di Samsung. Per ora non ci sono indicazioni di quando verrà distribuito un aggiornamento che chiuda queste falle.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).