skip to main | skip to sidebar
48 commenti

La cometa ISON comincia a dare spettacolo

Questo articolo vi arriva grazie alla gentile donazione di “mermetedi”.

Credit: NASA, ESA, J.-Y. Li (Planetary Science Institute), Hubble Comet ISON Imaging Science Team.
Questa è un'immagine della cometa ISON, pubblicata poco fa e scattata il 10 aprile scorso, quando la cometa era a circa 634 milioni di chilometri dalla Terra. È stata ottenuta dal telescopio spaziale Hubble usando la luce visibile ed è stata tinta leggermente per far emergere meglio i dettagli della struttura della cometa, che nonostante sia lontana dal Sole grosso modo quanto Giove (circa 621 milioni di chilometri) si sta già riscaldando abbastanza da emettere i gas congelati che stanno nel suo nucleo, che misura circa sei chilometri.

Un'altra versione di questa foto, elaborata per estrarre ulteriori dettagli, rivela che sulla faccia rivolta verso il Sole la cometa ha un getto gassoso che sta proiettando polvere nello spazio.

Se tutto va bene, intorno al 28 novembre prossimo, quando la cometa ISON passerà alla distanza minima dal Sole, potrebbe diventare più luminosa della Luna piena, creando uno spettacolo eccezionale, ma le comete sono notoriamente imprevedibili. Speriamo in bene. Intanto ISON (il nome deriva da International Scientific Optical Network, è un progetto di osservazione delle comete coordinato dalla Russia) sta correndo in direzione del Sole a circa 75.000 chilometri l'ora.

Giusto per scrupolo: no, non è in rotta di collisione con la Terra e non c'è alcun pericolo. Soltanto spettacolo.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (48)
Speriamo che l'appuntamento a novembre venga confermato!
Dovremmo anche vedere un sacco di minuscoli frammenti di questa cometa per giorni interagire con l'atmosfera!
Io sto già preparando cavalletto e macchina fotografica.
Paolo, per quanto tempo dovrebbe durare l'effetto "Luna piena"? Settimane?
Sto pensando a possibili squilibri biologici dei tipi di vita che si regolano con le fasi lunari. Ne esistono? La mia e` una domanda di un incompetente.
Infatti Nostradamus l'aveva previsto:
"Dopo la grande sconfitta del piacentino, se ne prepara una più grande
Il grande motore rinnova i cieli nell'anno del doppio presidente
Piogge, sangue, carestie, ferro e peste, dall'usurpatore florentino
Nel cielo saranno visti fuochi, correndo una lunga scintilla"
quando la cometa ISON passerà alla distanza minima dal Sole, potrebbe diventare più luminosa della Luna piena

Chiedo perdono per la mia ignoranza, ma questo significa che intorno al 28 novembre vedremo in cielo "due" lune?
"Se tutto va bene, intorno al 28 novembre prossimo, quando la cometa ISON passerà alla distanza minima dal Sole, potrebbe diventare più luminosa della Luna piena,"

È da quando l'ho saputo alla fine dell'anno scorso che attendo trepidante! :D
Quello che non capisco è come sia possibile, vista la quantità di gas e detriti che perde, che dopo questo passaggio la stessa cometa ritorni dopo anni. Nel senso: ma non dovrebbe "prosciugarsi"? COsa succede ad una cometa, si rigenera una volta che torna lontano dal sole raccogliendo detriti in giro per la galassia? Domanda da super ignorante ovviamente. Le due immagini sono affascinanti, quasi sembra di guardare due oggetti diversi. Miracolo del fotoritocco
@guastulfo

"vedremo due lune": non in senso stretto, la luminosita' della cometa (forse) raggiungera' il livello della Luna piena cioe' circa magnitudine -12, ma la coda (sempre forse) avra' un'estensione molto maggiore. Una buona idea dello spettacolo che potremmo vedere la danno i video della cometa Lovejoy, fu visibile solo nell'emisfero australe, di due anni fa.
Per esempio: http://vimeo.com/34204309, ma ne trovi molti altri.

Ciao Angelo.
Qui un articolo un po' scettico del Prof. Zappalà. Se vi va di approfondire :-)
@Angelo Rabellotti

OK! Mi preparo la sedia e mi metto sul tetto di casa già da stasera, così non rischio di perdermi lo spettacolo :)
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Io francamente non mi lascerei andare a troppo facili entusiasmi, potrebbe diventare luminosissima ma non è certo detto. Le comete sono appunto imprevedibili, e molti si ricorderanno che la Halley del 1986 doveva essere "la cometa del secolo" e fu una delusione cocente (al contrario della Hale Bopp del 1997 che fu un grande spettacolo, molto superiore alle aspettative). Speriamo bene, ma ricordo che diventerà "luminosa come la luna piena" solo secondo le aspettative più rosee, e le possibilità non sono molte.

(Commento che prima avevo postato nell'articolo sbagliato)... :)
Le comete sono appunto imprevedibili, e molti si ricorderanno che la Halley del 1986

Chi ormai è più vicino ai 40 che ai trenta, come me, ricorderà anche la Kohoutek del 1973.


Quello che non capisco è come sia possibile, vista la quantità di gas e detriti che perde, che dopo questo passaggio la stessa cometa ritorni dopo anni.

Le comete in effetti hanno esistenza transitoria, perchè come giustamente dici a ogni passaggio al perielio perdono massa. Finiscono la loro esistenza o cadendo nel Sole (molte ogni anno), o disgregandosi completamente, come la cometa di BIela nel 1800, o formando sulla superficie del nucleo una crosta di residui scuri e non sublimabili, che impediscono ai raggi solari di scaldare i ghiacci sottostanti. In effetti, alcuni di quelli classificati inizialmente come asteroidi si è visto poi che sono nuclei cometari non più attivi.
Ma allora perchè durano così tanto? Perchè la massa persa a ogni passaggio, nonostante la spettacolarità della cosa, è ben poca. Tieni presente che la densità dei gas nella coda è inferiore al miglior vuoto che possiamo ottenere in laboratorio.
Una volta uno più poeta che astronomo descrisse la coda delel comete come "un nulla visibile" :-)
@martinobri o anche pgc se legge...

E' o.t. ma sapreste dirmi gentilmente perchè nella teoria del big bang si parla di inflazione nei primi istanti di vita dell' universo e non di espansione?
Quale è la differenza? Ho cercato su internet ma non trovo una risposta che mi chiarisca le idee.
Grazie e scusate l' o.t.
Giocasa,

ci provo...

L'inflazione serve a spiegare un paradosso che è apparso evidente già una trentina di anni fa. Praticamente ci si è accorti che l'universo è troppo piatto, che la sua curvatura è troppo vicina a 0 per l'età che ha. Ci sono inoltre dei modelli che mostrano come eventuali microscopiche disomogeneità iniziali, presenti immediatamente dopo il big bang, si sarebbero dovute evolvere creando disomogeneità maggiori di quelle osservate, che sono le galassie attuali. L'universo è quindi mostruosamente "piatto", e la sua densità troppo omogenea (uguale ovunque) ed isotropa (uguale in ogni direzione). Alan Guth suppose allora che ad un certo momento nella storia dell'universo, ci sia stata una espansione improvvisa e MOSTRUOSA. L'idea dietro questa supposizione è che questa improvvisa "inflazione" abbia diciamo così diluito la curvatura e al tempo stesso smussato i "semi" da cui si sarebbero dovute formare grandi disomogeneità.

Sembra un'ipotesi ad-hoc, ma in realtà è perfettamente falsificabile: se l'inflazione c'è stata, dovrebbe avere lasciato una "firma" precisa nella radiazione cosmica di fondo e in altri fenomeni. Questa firma è stata verificata più volte. Il meccanismo che ha causato l'inflazione è ignoto, ma come tanti fenomeni, si spera che un giorno venga trovato. Puoi pensare all'inflazione come ad un cambiamento di stato: prendi dell'acqua e falla evaporare. Allo spazio è accaduto qualcosa di simile: una cosiddetta "rottura di simmetria" ha causato la diversificazione di alcune delle forze fondamentali dell'universo e questo potrebbe avere causato l'inflazione.

Quando dico mostruosa, intendo che in 0,000.000.000.000.000.000.000.000.000.000.01 secondi le dimensioni dell'Universo aumentarono di 100.000.000.000.000.000.000.000.000.000.000.000.000.000.000.000.000 volte (spero di avere scritto il numero giusto di zeri! ). Per avere un'idea precisa di cosa significhino questi numeri, se allora l'universo fosse stato grande come una palla da tennis avrebbe assunto le dimensioni attuali.

L'inflazione è stato un processo che ha fatto espandere l'universo di un fattore 10^80 (circa) in volume nel giro di poco più di un miliardesimo di miliardesimo di secondo. Per capirci è come se nel giro di un secondo, un atomo diventasse grande come l'universo stesso. Non può essere associato all'espansione "comune" dell'universo, quella che conosciamo oggi, perché le cause dei due fenomeni sono fondamentalmente diverse: l'inflazione, probabilmente, la dobbiamo ad una improvvisa "depressurizzazione" del vuoto (mi scusino i cosmologi per il termine, ma mi sembra il modo più semplice per farlo capire :)), mentre l'espansione attuale è dovuta a qualcosa che ancora oggi non conosciamo bene e che chiamiamo Energia Oscura, che contrasta e vince la forza attrattiva gravitazionale.
@pgc

Grazie, sono concetti troppo fuori dalla mia portata ma sei stato molto chiaro, la nebbia un po' me l' hai diradata (credo).
Se ho capito bene espansione e inflazione non sono in contrasto, diciamo che l' inflazione è un tipo di espansione. Ci ho preso? (sperom!) :)
> Nel senso: ma non dovrebbe "prosciugarsi"?

Perdona se rispondo a una domanda con una domanda, ma perché tu pensi che basti un passaggio attorno al sole per "prosciugarsi"?
@pgc

"ma in realtà è perfettamente falsificabile": volevi dire verificabile? Altrimenti non ti seguo.

Poi visto la tua disponibilita', chiedo anch'io qualche chiarimento. La teoria del Big Bang (se ho capito bene quel che ho letto quà e là) spiega bene fenomeni quali la radiazione di fondo, la legge di Hubble, l'abbondanza degli elementi leggeri. Ma ha anche molti punti deboli: la troppa "piattezza" dello spazio, il problema dell'orizzonte, la mancanza di massa.
Chiaramente tutte le volte che si presenta un problema nuovo si cerca una "soluzione" per evitare di riscrivere le tutte le basi. L'universo e' troppo omogeneo? E' perchè si è espanso a velocita' smodata (inflazione). Manca la massa? Sara' troppo (o)scura per essere vista! La velocita' di espanzione dell'universo stà aumentando? Sarà l'energia oscura (e quì comincio ad intravedere un po' di perdita di fantasia da parte della comunita' scientifica ;-)).
Insomma, da ignorante in cosmologia quale sono (il mio apice nello studio della fisica si ferma alle equazioni di Maxwell), ma mi sembra che i "puntelli" al muro della teoria del Big Bang comincino ad essere un po' troppi. Secondo te, sono troppo semplicistico io, o dietro l'angolo deve nascondersi un geniaccio alla Einstein con qualche cambio di paradigma epocale?

Grazie.
Angelo

Volevo solo sottolineare che la scia della cometa è in realtà una scia chimica x il controllo del clima spaziale rettiliano
Chi ormai è più vicino ai 40 che ai trenta, come me, ricorderà anche la Kohoutek del 1973.


Chi è più vicino ai 50, come me, forse si ricorda della Kohoutek; siamo nel 2013 e il tempo passa per tutti. :-)
Ok, PGC, il mio commento (che per ora non è ancora apparso) era molto approssimativo, quindi chiedo venia in anticipo, infondo non sono un cosmologo :)
Mi sembra però, dalle mie conoscenze da studente di fisica\appassionato\divulgatore, che una seppur vaga spiegazione con correlata dimostrazione, fosse stata proposta, sbaglio?
Angelo: ma mi sembra che i "puntelli" al muro della teoria del Big Bang comincino ad essere un po' troppi..

In realtà sei in buona compagnia. Sembra a molti. Soprattutto da quando si è scoperta l'accelerazione nell'espansione dell'universo.

Vale però il principio che io chiamo del cappello sulla sedia. Se tu sei un cosmologo è chiaro che vivi formulando ipotesi da verificare.

Prendiamo l'esempio della materia oscura. Si sà da diversi decenni che le Galassie ruotano troppo velocemente per la massa che si può calcolare a partire dalla loro luminosità. Il "Teorema del Viriale" permette di calcolare facilmente la distribuzione di massa dal centro partendo dalla velocità tangenziale delle stelle, che è misurabile facilmente (effetto Doppler). Dopo di allora molti altri indicatori (per esempio il lensing di oggetti retrostanti ammassi di galassie) hanno reso evidente che "ci deve essere altro": materia che non irraggia ma che esercita attrazione gravitazionale.

Negli ultimi decenni sono state sviluppate centinaia, forse migliaia di teorie per spiegare questa discrepanza tra dati osservativi e dati cinematici, divise grosso modo in Hot Dark Matter (particelle molto energetiche ma leggere, come per esempio i neutrini) e Cold Dark Matter (pesanti ma fredde, come la materia ordinaria).

Molte di queste teorie sono totalmente ad-hoc, difficili da verificare, "fragili" :). Altre si basano su "spunti" diversi, suggeriti da altri dati osservativi o direttamente dalla fisica delle particelle. Ma il fatto è che se sei stato il primo a pubblicare l'idea che si rivela quella giusta tutti la dovranno citare e sarai ricordato per sempre. Se invece si rivelerà sbagliata verrà dimenticata. Allora conviene formulare sempre nuove ipotesi, cioè mettere il cappello sulla sedia, sperando che prima o poi torni comodo averla occupata :).

Nota che E' SEMPRE andata così. Anche Isaac Newton scrisse delle stupidaggini prima di arrivare alla teoria della gravitazione corretta. Il bello del metodo scientifico basato sul peer-review è che basta aspettare abbastanza. Ma quanto è lungo questo abbastanza? Nessuno può prevederlo...

Questi segni di crisi non sono tipici della sola cosmologia. Anche il cosiddetto modello standard delle particelle elementari mostra molte crepe. Da decenni. Tuttavia non esiste ancora alcuna alternativa migliore, sebbene un'opinione minoritaria è che si sia prossimi ad uno di quei "paradigm shift" del tipo ipotizzato da Thomas Kuhn in La Struttura delle Rivoluzioni Scientifiche. La crepa finale per molti è la scoperta dell'accelerazione dell'espansione, che sembra richiedere la presenza di una forma di energia ignota, l'Energia Oscura. Ricordo che le stime oggi dicono che la materia ordinaria e luminosa rappresenta solo l'5% del totale. il 23% è data dalla materia oscura, e il 75 da... energia oscura.

Ovviamente ci sono spiegazioni alternative a ognuno o tutti questi problemi (una per tutte: le teorie MOND, Modified Newtonian Dynamics) ma nessuna appare al momento più credibile del cosiddetto Modello Cosmologico Standard. Ma può essere che invece di un paradigm shift avremo dei piccoli aggiustamenti e delle nuove scoperte in grado di rimettere in carreggiata il modello standard.

Giocasa: Se ho capito bene espansione e inflazione non sono in contrasto, diciamo che l' inflazione è un tipo di espansione.

L'inflazione è una forma di espansione istantanea e IMMENSA. Come un'esplosione. Credo non sia stato usato questo termine perchè già in uso: Big... BANG!

Comunque, Giskard et al., tranquilli, anche se qualche numero o qualche concetto può apparire scorretto è così bello parlare di queste cose! O no? :)

@ PGC
Decisamente ;)
Il meccanismo che ha causato l'inflazione è ignoto,

Come, è ignoto? E' stato Dio!!






Era una battuta, eh...

Approfitto per chiedere il permesso a pgc di utilizzare i suoi ultimi post, citando la fonte, per le mie prossime lezioni nelle classi quinte.
"E' stato Dio!!".

Ah, credevo i governi democristiani.

"Approfitto per chiedere il permesso a pgc di utilizzare i suoi ultimi post, citando la fonte, per le mie prossime lezioni nelle classi quinte."

Ma certo,
un saluto e se dovessi avere bisogno di chiarimenti fai pure.

pgc
@pcg
E' così bello parlare di queste
cose! O no? :)

Certamente! E tu sei molto gentile e disponibile a fare divulgazione su argomenti così complessi.
Grazie mille.
Angelo.
motogio: in effetti io sono decisamente più vicino ai 40 che ai 30 ma non me la ricordo perché nel 1973 manco ero nato. ;)
Cosa ne pensate del fatto che Ison sia scortata da due oggetti sigariformi?
Cosa ne pensate del fatto che Ison sia scortata da due oggetti sigariformi?



Che se deve arrivare con dei sigari, che almeno siano di marca.

Ma dove li vedi 'sti oggetti sigariformi?
themoga
Cosa ne pensate del fatto che Ison sia scortata da due oggetti sigariformi?

Che abbia la febbre?
Non sono io che vedo oggetti che "accompagnano" ISON, ma l'Agenzia Spaziale Federale Russa.
Dice inoltre che ISON avrebbe effettuato degli aggiustamenti di traiettoria in modo da allinearsi a Phobos.

Qui un articolo:
http://www.iconicon.it/blog/2013/09/agenzia-spaziale-russa-su-ison/

Sul web c'è ovviamente chi afferma che sia una bufala.
Staremo a vedere...
themoga
Non sono io che vedo oggetti che "accompagnano" ISON, ma l'Agenzia Spaziale Federale Russa.

La Roscomos ha appena comunicato che l'analisi spettrografica interferenziale ad altissima definizione ha identificato i due oggetti come (apparentemente) veicoli e definito il propellente impiegato.
Il sito della Roscomos mostra la ricostruzione del veicolo e la formula chimica del propellente.
Errata: Roscomos
Corrige: Roscosmos
l'Agenzia Spaziale Federale Russa.
Dice inoltre che ISON avrebbe effettuato degli aggiustamenti di traiettoria in modo da allinearsi a Phobos. Qui un articolo:
http://www.iconicon.it/blog/2013/09/agenzia-spaziale-russa-su-ison/


L'articolo linkato dice che L'agenzia ha detto così e cosà, ma non c'è un rimando per controllare. C'è un link in fondo, ma porta a un altro articolo molto simile. Manca un riferimento diretto.
Dice inoltre che ISON avrebbe effettuato degli aggiustamenti di traiettoria in modo da allinearsi a Phobos.

Questo però puzza parecchio.
Phobos orbita attorno a Marte a neanche 25.000 km dal pianeta.
La ISON attualmente è a circa 40 milioni di km da Marte, e non le passerà neanche vicinissimo.
Data la sproporzione delle due distanze, e anche il fatto che il satellite ovviamente cambia posizione di continuo, è stranissimo che si sostenga che la cometa si è allineata a Phobos e non a Marte (cosa vorrà dire di preciso, poi, allinearsi a un satellite... boh).
Sembra il discorso di uno che non conosce l'argomento di cui sta parlando.
martinobri
C'è un link in fondo, ma porta a un altro articolo molto simile.

Non simile, identico: porta alla fonte copia-incollata, appartenente allo stesso insieme.
Perché così interessante questo allineamento?
ISON è un punto, Phobos è un punto; e due punti sono sempre allineati su una retta. O no?.
Da quando vivo sono allineato con Andromeda… ma i giornali non ne parlano: complotto?
C'è un link in fondo, ma porta a un altro articolo molto simile.

Non simile, identico:


Era una velata presa in giro :-)
Da giorni ho un tarlo e ve lo posto qui sperando di trovare qualcuno che possa darmi delucidazioni. Quindi noi sappiamo che la cometa passerà vicino al sole il quale ne scioglierà una parte creando dei vapori. La domanda è: questo vapori potranno in qualche modo far cambiare traiettoria alla cometa? E in caso affermativo c'è qualche pericolo per il nostro pianeta? Grazie a chi voglia rispondermi.
martinobri ha commentato:
Era una velata presa in giro :-)

Ops... mi cospargo il capo di cenere :-)
questo vapori potranno in qualche modo far cambiare traiettoria alla cometa?

Non lo so (pgc sarà più preciso), ma presumo di sì, essendo la massa delle comete relativamente piccola. Però probabilmente sul lungo periodo.

E in caso affermativo c'è qualche pericolo per il nostro pianeta?

No, perchè l'orbita di questa cometa è molto distante dalla nostra.
Che bello, poi arriveranno i rettili del nuovo ordine mondiale cavalcando delle magnifiche scie chimiche nel cielo!
Chissà come mai tutte le volte che passa una cometa ... 1997-2013
shutdown USA, la guerra in Siria, siamo o non siamo alla fine dei tempi?
hahahahahaha
The geova temple say yes
I don't know
Buongiorno, guardando delle foto in giro di questa fantastica cometa, ho trovato alcune foto in cui si riescono a intravedere 2 oggetti insieme alla cometa. Voi conoscitori sapreste dire di che cosa potrebbe trattarsi?. Grazie per la risposta.

Enrique,

se mi dai i link alle foto, posso provare a risponderti.
Enrique, sono forse quelli linkati al commento 33?
Salve ragazzi, questa è l'immagine in questione insieme a quella del commento 33. http://virusnegro.com/wp-content/uploads/2013/08/ISON_No.jpg