skip to main | skip to sidebar
5 commenti

Il podcast del Disinformatico di ieri

Vado subito al sodo: il podcast è scaricabile qui. I temi sono questi:


Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (5)
Ciao Paolo, perchè non hai pubblicato sul blog "l'intervista" che hai fatto con Paolo Franceschetti nella puntata di Border Nights? Secondo me ci sono moltissimi spunti di riflessione che possono aiutare molte persone a capire come si devono svolgere le indagini antibufala.
What's out there?
Pointers to the world's online information, subjects , W3 servers, etc.


Che tenerezza :-)
Astars,

sto scrivendo adesso il post.
A proposito del ventennale del world wide web segnalo un pessimo servizio di tg leonardo (il telegiornale scientifico della RAI) andato in onda il primo maggio 2013 dove fanno una confusione grossolana tra web e Internet. Roba che secondo loro è grazie al web se è possibile comandare un robot a distanza o usare svn. Certe cose me le aspetterei da studio aperto ma non da una testata che dovrebbe fare divulgazione scientifica.
link da skippare a 4:05.
Ho letto adesso questa cosa dei bitcoins...

Aggiungerei:
Questa vicenda insegna che il "tanto nessuno se ne accorgerà, la nostra clientela è un branco di morti di sonno" sta passando di moda.