skip to main | skip to sidebar
17 commenti

Ideona: mettiamo microfoni sempre aperti nei dispositivi

Cos'hanno in comune Google Glass, il telefonino Moto X e la nuova Xbox? Un microfono permanentemente aperto che ascolta tutto quello che dite. Per poter rispondere istantaneamente ai vostri comandi, ovviamente. Ma proprio mentre si parla di Prism e intercettazioni globali, a nessuno sembra un'idea particolarmente idiota?

Ne ho parlato per la Rete Tre della RSI nel podcast del Disinformatico di venerdì 19 luglio 2013 e in questo articolo.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (17)
Avere il microfono sempre in ascolto di default mette paura certamente, ma mi si e' subito affacciato un'altro pensiero: quanto ci mette un bhackerozzo bravo ( ma temo anche uno medio) a creare un malware che sia in grado di attivare il microfono anche di smartphone "tradizionale" dopo averne preso il controllo per via di un qualche exploit noto?
Forse e' meglio farcene una ragione: l'unico computer o smart* qualsiasi, che poi alla fine sono la stessa cosa, sicuri sono quelli spenti e senza fonte di alimentazione! (si sa mai, metti un wake-on-LAN qualsiasi!!)

Ciao.
Questa mancanza di privacy m'inquieta un po', a dire il vero... Non voglio fare il complottista ma ho il sentore che anche tutta questa grancassa pubblicitaria per invogliarci ad usare hard Disk remoti per i nostri documenti sia una scusa per ficcanasare nei fatti nostri. L'uso di questi servizi è, in effetti, un po' come l'uso di un parcheggio: ti diamo il posto auto che ti serve ma non rispondiamo degli oggetti di valore lasciati in macchina. Lei che ne pensa, sig. Paolo?
L.
L'avevo anche pensato, ma mi erano venute in mente conseguenze anche più comiche.
Smartphone in tasca e discussione tra informatici
"Dobbiamo formattarlo?" (riferendosi ad un pc non più funzionante"
"Sì"
Lo smartphone si formatta :-D
Sta cosa del riconoscimento vocale la ritengo una pattumeria per chi può usare un dispositivo senza problemi.
Infatti questa storia del microfono, oltre al prezzo più alto rispetto alla PS4, ha contribuito ad affossare la "xbone" ancor prima di uscire.
La reazione iniziale dei PR Microsoft di fronte alle reazioni negative dei fan poi ha del leggendario...
"Come hai detto ? Scusa, ma ti sento male..."

"Google"

"Ah, OK: Google"

(sipario)
Le battute sulla "X-box juan" si sprecano, ma gli sviluppatori si son tirati una fila di zappate nelle palpebre quando han trattato i potenziali clienti come dei deficienti.

Il legittimo timore dei videogiocatori è che un bel momento una console legittimamente acquistata, con giochi legittimamente acquistati un bel mattino collassa per il peso della propria fighezza, mentre l'idea della console dovrebbe essere:

metto la ROM premo start, e gioco senza ulteriori rotture di palpebre.

I discorsi degli sviluppatori sull' X-Box one sono, in generale, la negazione di tutto questo.

Se anche tralasciamo il fastidio di dover rendere conto a zio billy ogni volta che abbian voglia di farci una partita a tekken 27, resta sempre il fatto che la console... non è in casa mia.
Se un fulmine tira giù il modem... ho un pezzo di plastica.

...effettivamente...
Mi sembra una fesseria.
Google Glass, in termini di intercettazione ambientale con il microfono, non puo' far niente che qualsiasi altro telefono non possa gia' fare. Ha in piu' la videocamera sempre puntata.

Il fatto che (correggetemi se sbaglio) Android "liscio" sia 100% open source fa una differenza drammatia in termini di auditing.
Discorso diverso per la chiusissima XBone, per RIM BlackBerry, iOS, Window 8 (che chiamarlo WindowS al plurale fa ridere).
Ma come, ma come... così mi butti alle ortiche buona parte della fantascienza :D
A me sembrerebbe un'idea idiota anche se non fosse un periodo in cui si parla di intercettazioni. Mi possono anche star bene i comandi vocali e il riconoscimento vocale in generale (dettare gli SMS anziché digitarli mi è tornato comodo in varie occasioni), ma a patto di decidere io quando voglio essere "ascoltato" e quando no. Purtroppo gli sviluppatori soffrono ormai quasi tutti della sindrome Microsoft: "non è l'utente che deve decidere cosa fare del PC, è il PC che deve decidere cosa l'utente vuole fare".

P.S. Windows 8 fa ridere comunque lo si chiami ^_^ A condizione di NON possederlo, perché in quel caso fa piangere...
@CMT

Buh, a parte la domanda: "Ma come ***** si spegne questo affare"...

Contiene windows 7 e la compatibilità a 16 bits* è migliore che in windows 7...


*Sto producendo dei nuovi mostri per Doom 2, a qualcuno possono interessare?
Altro dettagliuccio.

Prima avevano detto che il sistema cloud o come cavolo si chiama era il cuore della console e che se ne impippavano della Critica, perchè escludere anche per un secondino il sistema era impossibile.

Poi hanno detto : vabbè, vabbè, visto che il popolino mugugna, mettiamo un interruttore al sistema cloud, però siete proprio dei pezzenti.

ecco, quando l'impossibile diventa possibile e lo sviluppatore fa pure la parte del magnifico, sorgono due dubbi, due domande da porgli:

Il primo:

1) Ma se era possibile scollegare la console dalla rete ADSL, quale è la VERA ragione per cui hai fatto il diavolo a quattro & carte false per mettermi in casa una cosa che conta quante volte mi soffio il naso?
Una simile insistenza su una cosa così chiaramente dispensabile è oltremodo sospetta.

2) Ma siamo sicuri che hai scollegato la telecamera? non è che per caso hai infilato di straforo 64 GB di SSD ed una batteria da 8000MA perchè credi che son così scemo da credere ad uno scorpione come te?
Bah, è un dispositivo di input; appare una idiozia se ci si vede della dietrologia, come le telecamere di sorveglianza. In sé non c'è niente di buono o cattivo, mentre è "always ready" mica fa gossip con quello che sente in attesa di comandi. Poi riguardo ai commenti, gli utenti, ecc, spesso valgono quanto il costo della banda utilizzata per scriverli. Magari anche il mio, eh.
@AFMcrime

è una situazione del tipo:

-"Lei è in arresto, mani in alto!"
-"Bè, prima fatemi prendere una sigaretta dalla tasca interna della giacca..."

Comunque cerco di dirlo più chiaramente, sogno di comperare l'XBOX one, ed assumere 4 spogliarelliste che danzino davanti alla webcam, ed io davanti a loro con stivali da motociclista ed elmetto prussiano (e nient'altro addosso) su brani dei mitici Rammstein.
Il microfono e la webcam in sè non sono il problema di cui parlavo, forse sono persino off topic.

Il fatto è che la console è nata come alternativa ai vari C64.

Vedi, molto raramente mi capita di dover stampare qualcosa entro 3 minuti, quindi non mi disturba troppo quando windows PaellaOverfarcitaEdition mi dice: "Adesso non ne ho voglia, prova a chiedermelo fra 10 minuti"
oppure: "Non posso spegnermi (o accendermi) proprio adesso, ho le mie cose da gestire, tu mi capisci?"
OK, è un computer, una macchina di incredibile complessità, che riassume in sè apparati che 20 anni fa sarebbero costati come un appartamento in centro a Roppongi, con vista sullo stadio di sumo, è chiaro che ogni tanto va sostenuta in foreground.

La pleistescion -273 o il "nintendo 2bits-alpha tre volte" invece, li ho comprati per quando, tipo lavoro in fabbrica dalle 5:30 del mattino, finisco alle 17:30, alle 18:30 devo essere al ristorante, ho 15 succulenti minuti... giusti giusti per aprire il boffice al toreador mascherato...

per questo il "nintendo 2bits-alpha tre volte" va benone, ma se uno comincia a parlarmi di moduli, di aggiornamenti automatici, di comunità online, di visite alla lavanderia cinese indossando maschere da zorro...

Capisco che molto probabilmente di quei 15 minuti, 10 verranno persi dalla console che mormora con occhi cisposi: "hey, camomillati, capo. aspetta un minutino, che ho un doposbronza da gran premio, mica sono un elicotterista del pronto soccorso...

E il resto del tempo sarà tipo:

"A proposito, ti va di comperare il cannone anti-elicotterirussi per Quake 5? no? NO? ha!! quanta tracotanza!!! Te lo chiederò ogni 2 minuti mentre giochi e vediamo chi si stanca per primo."

Perchè dovrei comprare una console videoludica che fa 'sti scherzi? se fossi disposto a tollerare 'ste paturnie per giocare con una console, attaccherei questo stesso pc al televisore.

Dietrologia, mi dici?

Può darsi, ma i timori dell'utente su come uno sviluppatore imposta una macchina nascono da come si comporta alle conferenze, e i tipi dell'"Xboxjuan" si sono posti con un atteggiamento che li fa sembrare proprio i tipi che fan 'sto tipo di cose.

Se invece avessero detto subito: "vabbè, se hai paura che ti ricatti con le tue foto senza la pancera da 200 atmosfere ed il parruchino in crine di pavone registrati quando la compri e poi taglia il cavo RJ con un paio di forbici, la ROM può funzionare anche senza"

i timori che ho esposto non avrebbero ragione di essere.
O come dicono in giappone:

SAKIGAKE!!!

Che vuol dire: "quando vuoi qualcosa, dì esattamente quello che vuoi, se ti metti a boffonchiare come il comandante schettino la gente penserà che sei in malafede anche se così non fosse, e questo farà felice solo il tuo concorrente, che già da anni ti prende a scapellotti in testa in pubblico ed alle feste estive ti presenta alle ragazze come il suo cugino che se la faceva addosso fino ai 17 anni."
@AFMcrime
non so se ti ricordi bo2k col quale non solo si riusciva ad accendere microfono e webcam del computer infettato, ma addirittura configurarlo per farsi spedire per mail l'IP ogni volta che si connetteva alla rete... Qui addirittura il microfono è sempre acceso...
Oltretutto che google con la privacy è abbastanza invasivo, tipo le pubblicità su mail.google.com che cambiano a seconda del contenuto delle mail, G+ che indicizza di default tutta la cronologia delle pagine visitate a meno che tu non lo disattivi esplicitamente etc... Poi magari sono io che son pessimista, ma sai: a pensar mal si pecca assai ma non si sbaglia mai... ;)
@puffolotti
appro, la nuova frontiera del DRM è avere il pc collegato alla rete altrimenti non ti fanno accedere al "ruzzino" (videogame in pisano). Un esempio? f1 2012. A casa mia si usa linux. Ho un computer windows che viene usato solo per giocare e che per ovvie ragioni non è in rete (la prima fra tutte è che non voglio sprecare tempo e ram a manutenere anti-malware e anti-virus vari), se voglio usare f1-2012 (regolarmente comprato) tocca collegarlo in rete, per carità esiste la modalità off-line però ogni x giorni (mi pare 5) devi comunque ricollegarlo in rete. E ribadisco è un gioco regolarmente acquistato. Se fosse piratato non avrei di questi problemi, potrei tenermi il computer beatamente offline (tanto a me delle classifiche degli altri me ne frega assai) e funzionerebbe addirittura meglio ;)