skip to main | skip to sidebar
36 commenti

Terra e Luna visti da un miliardo e mezzo di chilometri

Questo articolo vi arriva grazie alla gentile donazione di “fabiano.bia*” e con la collaborazione di @barze.

Image Credit: NASA/JPL/Space Science Institute

Venerdì scorso (19 luglio) la sonda Cassini, in orbita intorno a Saturno a circa 1,44 miliardi di chilometri dalla Terra, è stata puntata verso il centro del Sistema Solare per catturare un'immagine di Saturno in controluce che includesse anche il nostro pianeta. La foto composita definitiva non è stata ancora rilasciata, ma è già disponibile in forma grezza uno dei suoi circa 30 tasselli: quello che include appunto la Terra (al centro dell'immagine qui sopra). Il puntino luminoso sotto la Terra è la Luna, secondo @LRO_NASA.

L'originale della foto è qui (sopra ne mostro soltanto una porzione) insieme ai dettagli tecnici della sua acquisizione. Spero che abbiate sorriso durante lo scatto della panoramica complessiva, che è durato 15 minuti. La luce dalla Terra ci ha messo un'ora e venti minuti ad arrivare ai sensori di Cassini, per cui dovevate sincerarvi di sorridere con largo anticipo, specificamente fra le 23:27 e le 23:42 ora italiana (17:27 e 15:42 EDT).

La foto definitiva dovrebbe somigliare a questa simulazione NASA:

Image credit: NASA/JPL-Caltech

Non sarà in assoluto la foto scattata alla Terra da più lontano: il pallido puntino azzurro fotografato dalla sonda Voyager 1 nel 1990 ci mostra il nostro intero mondo così come appare da una distanza di sei miliardi di chilometri. Ma stavolta l'autoscatto mondiale è stato annunciato pubblicamente in anticipo e quindi abbiamo potuto parteciparvi, sia pure simbolicamente.


Aggiornamento


Poche ore dopo la pubblicazione iniziale di questo articolo, la NASA ha messo online un'anteprima dell'immagine. È assolutamente strepitosa. La pubblico qui in formato ridotto, ma cliccatevi sopra per godervela alle dimensioni originali oppure andate a scaricarla presso l'apposita pagina della NASA.

La freccina, ovviamente, indica tutta l'umanità. Noi siamo lì, tutti sullo stesso granellino di pulviscolo cosmico. Magari guardandolo attraverso questi occhi lontani impareremo a trattarlo un po' meglio.

Image Credit:  NASA/JPL-Caltech/Space Science Institute


Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (36)
Oh, bene! Posso smettere di sorridere :)
Avevo i crampi ai masseteri ... LOL (ahia!)
"dovevate sincerarvi di sorridere con largo anticipo, specificamente fra le 23:27 e le 23:42 ora italiana (17:27 e 15:42 EDT)."

Peccato che stavate comunque dalla parte sbagliata... :)
Mi sembra così diversa la Terra in questa foto rispetto a quella scattata da Voyager 1. E' luminosissima. Sembrerebbe il Sole, mentre il puntino piccolo potrebbe essere la Terra.

Però sono un profano e la mia opinione conta zero.
@pcg @Martino
posso chiedere una mano per capire un paio di dati sull'ottica utilizzata dalla Cassini? Ho trovato questo link che descrive la Narrow Angle Camera come un 2000mm f/10.5: questo dovrebbe dare un diametro di 190mm. Uso la regola di Dawes 120/diametro e mi esce che l'ottica di Cassini separa 0,6 secondi d'arco. Aiutato da wikepedia trovo 1 secondo d'arco = 1°/3600, quindi la NAW risolve oggetti separati angolarmente di 0,6/3600 = 0,0001667 gradi. Ho detto boiate fin qui?
Distanza Terra-Luna/distanza Terra-saturno = tangente(angolo) =circa angolo
380.000/1.500.000.000 = 0.0002533 > di 0,0001667 quindi vediamo bene sia la Terra che la Luna come dettagli separati.
Giusto o rimandato a settembre?
Grazie
Angelo.
L'ultima immagine dove si vedono gli anelli di Saturno è bellissima.
Emozionante come non mai.
@pcg @Martino

Questi due nella stessa riga di commento? Occhio, che poi l'universo implode.

Per i calcoli... ehm... è molto che non mastico la trigonometria, ma credo che il tutto sia plausibile. Soprattutto perchè si è nel vuoto, per cui le ottiche sono sfruttabili fino al loro limite teorico. Da terra, con la turbolenza atmosferica, il massimo ottenibile sarebbe ben lontano da quei valori.
Meravigliose entrambe!
Ma come mai la foto mosaico è così diversa? Sono molto diverse tra loro quella della Terra + Luna e quella con Saturno. L'unica cosa che posso pensare è che, o sono due foto diverse (consecutive magari, ma la prima concentrata specificatamente verso la terra) ma è molto improbabile visto che hai detto che la prima è un tassello della seconda, o una delle due sia stata molto ritoccata o per rendere più nitida la Terra o per rendere meglio quella di Saturno.
Qual'è l'ipotesi corretta?
@FraNe91

L'ultima immagine e' stata "scattata" usando la wide angle camera, in pratica il grandangolo della Cassini. La prima invece e' presa con la Narrow Angle Camera (il teleobiettivo).

In realta' tutte le foto devono essere pesantemente elaborate a terra, in quanto i sensori delle 2 camere sono monocromatici. I colori vengono ricostruiti mettendo davanti alla camera un filtro del colore (lunghezza d'onda ben precisa) desiderato. A terra i vari scatti devono essere sovrapposti e ricolorati in postproduzione, una lavoro immane. Probabilmente per avere il mosaico composto dalle foto fatte dal teleobiettivo della Cassini dovremo aspettare mesi! Ma voi mettere dopo che desktop della madonna!!

Ciao Angelo.
Assolutamente stupenda.

Grazie anche per il link al vecchio articolo sulla Voyager: mi ero perso il video della tua lettura pubblica delle parole di Sagan :-)
La bellezza e il significato di queste foto così intense mi lasciano senza parole... :)
Mi è sembrata un'iniziativa carina quella di Sky & Telescope, di provare a salutare con la manina la Cassini:

http://www.skyandtelescope.com/community/skyblog/newsblog/Wave-at-Saturn-But-Will-Cassini-See-You.html

Fanno anche il calcolo di quanti fotoni sarebbero arrivati alla Cassini dalla nostra mano :-)
"Giusto o rimandato a settembre?"

Angelo,

interessante... io farei i conti in maniera diversa e, mi sembra, più rapida.

Dalle info che hai linkato risulta che la narrow angle camera ha una risoluzione di 6.0 microradians/pixel. Basta questo: la distanza Saturno-Terra è di ~10 AU, che significa che a quella distanza 1 pixel corrisponde a 1.5E9 km *6E-6 rad = 9.000 Km.

Quindi la distanza Terra-Luna (assumendo la Luna fosse in quadratura con Saturno) corrisponde a ~42 pixel, mentre per esempio il diametro della Terra a un po' più di 1 pixel e quello della Luna a meno di 1/2 pixel.

Dalla prima foto di questo post in realtà sembrerebbe che anche la Luna sia risolta, il che fa pensare che la foto sia stata interpolata.
Ancora immagini straordinarie del nostro pianeta su cui ci sarebbe molto da commentare: vorrei cominciare con alcune osservazioni da principiante corredate da alcune domande per approfondire gli aspetti astronomici.

Nella prima fotografia pubblicata da Paolo la Luna è in basso a sinistra rispetto alla Terra (si potrebbe dire "a ore 7"), mentre in un'altra foto pubblicata sul sito della Nasa, presentata come l'ingrandimento della foto con vista da Saturno:

http://photojournal.jpl.nasa.gov/jpegMod/PIA14949_modest.jpg

la Luna è piuttosto a destra (direi "a ore 4").

La prima foto pubblicata da Paolo sembrerebbe dunque ruotata rispetto alla prospettiva da Saturno: è così?

Inoltre è proprio lì (a ore 4) che ci si aspetterebbe di trovare la Luna, visto che il 19 luglio la Luna era "quasi piena"? è stata Luna piena proprio il 22 luglio se non erro. Dove si troverebbe la Luna ora? A ore 3?

Infine la fase: considerata la posizione del Sole, di Saturno e di Cassini, con che fase apparirebbe la Terra, debitamente ingrandita? Non dovrebbe essere una mezza Terra? In tal caso non "si vedrebbe" anche la metà in ombra, quindi anche la parte "notturna"?

Fatemi avere le vostre considerazioni al riguardo.

Grazie a tutti e grazie a Paolo per quest'altra perla.
Ciao a tutti,
mi spiegate perchè il puntino è luminoso?

Riccardo
Tanto per stupirvi ancora d più, comparazione di come si vede la terra dalla sonda Cassini (a sinistra) e dalla sonda Messenger (in orbita attorno a Mercurio, a destra); le due immagini sono state scattate più o meno nello stesso periodo di tempo.
Ulteriori informazioni sulla pagina Web della missione Cassini del Jet Propulsion Laboratory.
Chiaramente non è la terra, per i seguenti motivi:

- Non si vede casa mia;

- La terra non dovrebbe essere luminosa;
( a meno che non ho lasciato le luci dell' auto accese senza accorgermene)
( c'è chi fà notare che anche la luna vista dalla terra è luminosa per via della luce riflessa del sole, e che la terra riflette 10 volte di più della luna, per cui vista dallo spazio la terra è molto più luminosa, ma a sostenere ciò sono i soli disinformatori prezzolati pakati dalla ka$ta!!!1111!!!! )

- Non si vedono tutti gli innumerevoli ufo che gli girano attrono.
@Angelo Rabbellotti

Distanza Terra-Luna/distanza Terra-saturno = tangente(angolo) =circa angolo, però angolo misurato in radianti, non in gradi.
Per passare dai radianti ai gradi devi moltiplicare per 180/pigreco = 57.3

Nel caso specifico 380000/1500000000 = 0,0002533 rad = 0,014516° = 52,2" d'arco.
A proposito di visioni stratosferiche della terra:
http://www.youtube.com/watch?v=aW5pXggMz_c
è una distanza che, dall'alto della mia condizione terrena, non riesco a immaginare.
Uffa sono venuto mosso :-(
Io non ci credo. E' un complotto! La Terra non esiste :-D
Fantastica!!!!!!
già scaricata e utilizzata come sfondo del desktop.....
Fa la sua bella figura.
E pensare che siamo su quel puntino.....
Seconda stella a destra: questo è il cammino e poi dritto fino al mattino.
dovremo aspettare mesi! Ma vuoi mettere dopo che desktop della madonna!!


Qui ce n'è già qualcuno
Ho simulato la posizione relativa di Terra, Luna, Saturno e Sole al momento dell'esposizione (21:30 UTC del 19/7/2013) in modo da mostrare quale parte della Terra fosse rivolta verso Cassini, quale illuminata e quale no. Invece di Stellarium (come fatto qui, ho usato il s/w Celestia, che dà una visione complessiva dei 3 corpi celesti:

[img]http://img842.imageshack.us/img842/1250/4wx.png[/img]

"Saturno" è visibile oltre la Terra, appena sopra. La "Luna" a sinistra. Apparentemente la Luna era quasi in quadratura con la Terra. La fase di entrambi i corpi celesti è metà come visto da Cassini.

Lo screenshot conferma quello che dice l'articolo di Sky & Telescope: l'Europa era dalla parte "giusta", sebbene al buio, come prevedibile vista l'ora locale. Qui in Cile eravamo dalla parte sbagliata e al buio. :(

Un altro screenshot mostra la visione dal Polo Nord:

[img]http://imageshack.us/f/203/fnrc.png/[/img]

Il tutto è stato prodotto con il free software Celestia, di cui non sono un esperto...

p.s. l'anteprima non mi mostra l'immagine anche se mi sembra di avere seguito le istruzioni correttamente. Se non funzionasse usate direttamente questo link e quest'altro.
Ringrazio pgc per il suo intervento che ha chiarito i miei dubbi, grazie anche per la simulazione e per il link all'articolo di Sky & Telescope.

Grazie anche a Vittorio per le immagini della Terra da Mercurio.

E' un piacere frequentare questo blog
@pgc
Complimenti per gli screenshot, molto eloquenti...

p.s.: se può interessare, sul mio pc (sia usando Chrome che IE) vedo l'anteprima del primo screenshot, mentre del secondo è presente solo il segnaposto; in ogni caso, clickandoci sopra, i redirect all'immagine funzionano tranquillamente.
@pgc

discutevamo via mail proprio ieri sera con alcuni amici del gruppo astrofili di cui faccio parte; uno di loro molto bravo nelle osservazioni faceva le tue stesse considerazioni: la data in cui scattare la foto e' stata scelta con attenzione (ovvio). Visto da Saturno la Terra e' un pianeta interno quindi hanno aspettato che Terra e Luna fossero vicine alla massima elongazione rispetto al Sole e che la Luna fosse quasi piena in modo da avere la massima separazione angolare possibile. Visto dalla Terra Saturno in questi giorni e' a circa 6 ore dal Sole. (Al tramonto del Sole, Saturno diventa visibile guardando a sud).
Siete proprio bravi voi astronomi!
Ovviamente e' arrivato il post di @BadAstronomer come al solito molto dettagliato, tra l'atro c'e la conferma delle tue ipotesi sulla risoluzione Km/pixel. Spiegone a questo link.

Io invece sbaglio tra gradi e radianti confermando le opinioni della mia insegnate di matematica e di Venditti: "la matematica non sara' mai il mio mestiere"!

Ciao
Angelo.
@Martino

1) mi scuso (veramente) se la frase "desktop della .." ti ha dato sui nervi, troppo spesso mi ritrovo a parlare come il ragazzino stordito che non sono più ;-)
2) a questo punto sono curioso.. ma quel link l'hai cercato apposta o ce l'hai nei bookmark?

Angelo.
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
1) mi scuso (veramente) se la frase "desktop della .." ti ha dato sui nervi

??? Nervi??
Ma va, era per ridere. Il dire "della madonna" per "molto bello, giusto, grande" è un classico dalle mie parti. Ricordo un vecchio prete che quando doveva dire qualcosa di simile tipo, che so, "Una foto della madonna", diceva "Una foto della Nostra Signora di Lourdes".


2) a questo punto sono curioso.. ma quel link l'hai cercato apposta o ce l'hai nei bookmark?

Cercato apposta, eh :-)
Il segnalibro che ho più vicino a qualcosa di religioso è il blog di don Spencer.
Beh, poi se andiamo sul mistico, in realtà c'è anche il sito della Guinness.
"Visto da Saturno la Terra e' un pianeta interno quindi hanno aspettato che Terra e Luna fossero vicine alla massima elongazione rispetto al Sole e che la Luna fosse quasi piena in modo da avere la massima separazione angolare possibile."

Ciao Angelo,

in realtà non sono tanto convinto che sia così. Probabilmente la scelta è stata determinata da un sacco di fattori: fuel economy, esposizione di Terra e Saturno compatibile, posizione orbitale della sonda rispetto a Cassini, "observing plan", distanza angolare Terra-Luna, necessità di tenere gli USA al sole e dalla parte giusta. La Luna infatti non era quasi piena e non aveva la massima separazione angolare possibile.

Comunque preferisco sempre chi, come te, prova a verificare quello che legge a chi si fida di un sito web... :)
Merda, sono venuto con gli occhi chiusi! (Lo so, è stupida.. ma è la seconda cosa che mi è venuta in mente dopo "WOW").
Ho trovato questo sito dove e' possibile simulare le posizioni dei vari pianeti del sistema solare in maniera molto facile ed intuitiva, ho ricavato questa foto:
[img] http://dl.dropboxusercontent.com/u/3567132/SaturnoTerra19072013.jpg [/img]

Pgc (off-topic:il nickname ad inizio frase ha la maiuscola? #esonproblemi) hai ragione quando dici che i fattori per eseguire questa foto saranno stati molti, ma in fondo la configurazione e' abbastanza simile a quella che descrivevo (ok la Luna piena e' stata il 22 e non il 19 pignolo! ;-))

Ciao
Angelo.
"Pgc (off-topic:il nickname ad inizio frase ha la maiuscola? #esonproblemi) hai ragione quando dici che i fattori per eseguire questa foto saranno stati molti, ma in fondo la configurazione e' abbastanza simile a quella che descrivevo (ok la Luna piena e' stata il 22 e non il 19 pignolo! ;-))"

Interessante il sito! Intendevo Luna e Terra piena "verso" Saturno, per ottenere la massima luminosità.
ciao