skip to main | skip to sidebar
0 commenti

Facebook: basta utenti invisibili, arriva la ricerca completa nei post pubblici

Questo articolo era stato pubblicato inizialmente il 11/10/2013 sul sito della Rete Tre della Radiotelevisione Svizzera, dove attualmente non è più disponibile. Viene ripubblicato qui per mantenerlo a disposizione per la consultazione.


Nel prossimo futuro sarà possibile cercare qualunque post e aggiornamento di stato mai pubblicato au Facebook, grazie a Graph Search, un'opzione che viene progressivamente attivata a tutti gli utenti che usano l'inglese come lingua per l'interfaccia di Facebook. Lo ha annunciato il social network pochi giorni fa. Saranno possibili ricerche in base alla cronologia ("all of my posts from 2012", per esempio), ai partecipanti o alla posizione geografica.

Con questa nuova opzione diventerà cercabile tutto quello che è stato condiviso con la persona che effettua la ricerca ma soprattutto tutti i i post pubblici (quelli visibili senza aver ottenuto l'amicizia di chi li ha scritti). I post pubblici saranno insomma analizzabili per aggregazione e non ci sarà più l'oblio prodotto dal passare del tempo che rendeva difficile scorrere la cronologia alla ricerca di un post specifico.

Fate quindi attenzione alle impostazioni dei vostri post e assicuratevi che siano pubblici soltanto quelli che volete davvero condividere con chiunque. Se volete ripassare i livelli di visibilità dei vostri post, cliccate sul lucchettino nella barra superiore di Facebook, scegliete Chi può vedere le mie cose? e poi Usa il registro attività.

Nel frattempo Facebook ha già rimosso un'altra funzione: l'opzione che permetteva di rendersi irreperibili a chi ci cercava tramite nome e cognome. Nelle Impostazioni sulla privacy potevate scegliere, nella colonna di sinistra, la sezione Privacy e da lì decidere chi poteva trovarvi su Facebook. D'ora in poi non ci si potrà più nascondere. Secondo l'annuncio di Facebook, non lo facevano in molti ed è per questo che l'opzione è stata rimossa.

http://readwrite.com/2013/10/10/facebook-privacy-setting-checkup#awesm=~ojW173PStbnAbi

http://techland.time.com/2013/10/10/facebook-no-longer-lets-users-hide-their-profiles-in-search/

http://newsroom.fb.com/News/735/Reminder-Finishing-the-Removal-of-an-Old-Search-Setting

Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).