skip to main | skip to sidebar
8 commenti

Aurora ripresa da un passeggero in aereo


Non occorre andare per forza nello spazio per fare un timelapse fantastico delle stelle, dell'aurora e della nostra sottile, preziosa atmosfera. La ripresa, secondo le info allegate al video, è stata fatta su un volo della Virgin Atlantic da Londra verso New York.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (8)
Certo che con 'ste scie chimiche stanno proprio esagerando, eh...
Curiosità.
La parte di volta celeste inquadrata è la zona tra Drago, Ercole e Lira, quest'ultima ben riconoscibile a sinistra.
Alla faccia di quello che dice che in aereo non lasciano aprire le tendine (cosa che ho sempre fatto per fotografare)
La parte di volta celeste inquadrata è la zona tra Drago, Ercole e Lira, quest'ultima ben riconoscibile a sinistra.

Sborone.

A 0:47 nel pixel 1802x904 si vede chiaramente il binocolo di Straker che punta il complesso di H.A.A.R.P.
La latitudine tra Londra e New York non è un po' troppo bassa per vedere l'aurora boreale?
@ Mike J. Lardelly

La latitudine tra Londra e New York non è un po' troppo bassa per vedere l'aurora boreale?

Ti dimentichi che gli aerei per ridurre i tempi e i consumi seguono una rotta ortodromica che li porta molto a nord, a latitudini oltre i 65-70 gradi.
La latitudine tra Londra e New York non è un po' troppo bassa per vedere l'aurora boreale?

La geodetica tra Londra e NYC passa a circa 54N di latitudine ma i corridoi aerei nordatlantici passano un po' più a Nord, su una tratta che attraversa - mi pare - Newfoundland. Poco più su passa l'ovale aurorale, dove la loro frequenza è massima. Le aurore non aumentano infatti semplicemente con la latitudine. La loro probabilità è massima su un "ovale" che corre nell'emisfero boreale più o meno sulla traiettoria di quei voli.


[IMG]http://www.nasa.gov/sites/default/files/images/147514main_oval_in_dark.gif[/IMG]
Si ma dove è Aurora? Non si vede.. Forse era andata in bagno!!