skip to main | skip to sidebar
39 commenti

Finalmente la Terra vista dalla Stazione Spaziale, in diretta e in HD

Questo articolo vi arriva grazie alla gentile donazione di “valentinacot*” e di “pallino*” ed è stato aggiornato dopo la pubblicazione.


Il 30 aprile scorso è stato attivato a bordo della Stazione Spaziale Internazionale l'esperimento High Definition Earth Viewing (HDEV): una serie di telecamere commerciali ad alta definizione che riprendono la Terra. Le telecamere si trovano sull'External Payload Facility del modulo Columbus della Stazione, gestito dall'ESA (l'Agenzia Spaziale Europea), all'interno di involucri pressurizzati e termoregolati, e il loro segnale è visibile in diretta in streaming. Ho aspettato a parlarne per qualche giorno perché inizialmente ci sono state interruzioni frequentissime, ma ora il segnale è piuttosto stabile e continuo.

È come affacciarsi al finestrino della Stazione Spaziale, o perlomeno l'approssimazione migliore possibile per chi non può andare materialmente a visitare la Stazione. Assolutamente ipnotico.

Ovviamente la Stazione si trova periodicamente nella zona non illuminata della Terra, per cui le immagini non sono continue: quando è “notte” le telecamere non trasmettono, e al posto delle loro riprese lo streaming mostra un fotogramma grigio o nero. Inoltre la Stazione non è sempre connessa delle stazioni riceventi di Terra con la banda larga che serve per trasmettere queste immagini, per cui le pause sono piuttosto frequenti. Ma quando le telecamere trasmettono, il maestoso scorrere dei continenti e degli oceani è una meraviglia.

Se volete saperne di più, visitate questa pagina della NASA e questa (che include la localizzazione in tempo reale della zona sorvolata dalla Stazione), come nello screenshot qui sotto.


Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (39)
Concordo, è una meraviglia. Circa mezz'ora fa ho visto il passaggio sulla Sardegna.
Confermo, è una meraviglia. Circa mezz'ora fa ho visto il passaggio sulla Sardegna.
Mi sono imbambolato per 15 minuti...altro che ipnotico!
Grazie Paolo.
Io lo trovo commovente.

( eh ma come mai non-ci-sono-le-stelle ? )
Se volete saperne di più, visitate questa pagina della NASA e questa (che include la localizzazione in tempo reale della zona sorvolata dalla Stazione). Un altro bel sito da quale seguire lo streaming è eol.jsc.nasa.gov/HDEV/

I due link evidenziati in grassetto sono uguali.
Acqua e nuvole, nuvole e acqua...eh, che palle!
ho potuto toccare con mano la mia ignoranza abissale: mi collego sul sito della nasa, vedo lo schermo nero e la stazione spaziale tra l'australia e la nuova zelanda.
bene, penso, lasciamolo lì, e tra qualche ora magari siamo dalla parte del giorno. pensavo di dover aspettare almeno sei ore.
ho realizzato solo dopo – cosa significhi viaggiare a quasi 28.000 chilometri all'ora…
Come mai quando è nella parte notturna le telecamere non trasmettono? Dopotutto non sono comunque visibili le luci delle città e dei lampi durante i temporali?
Faber,

ops! Grazie della segnalazione, ho sistemato.
Bellissimo.
Peccato che per qualcuno sia una cosa scontata e dovuta, anzi un "flop" se non funziona perfettamente, che fa "infuriare" gli utenti...
http://www.ilsole24ore.com/art/tecnologie/2014-05-05/flop-spaziale-la-nasa-rotte-telecamere-iss-sarcasmo-web-se-sono-rubate-alieni-190431.shtml?uuid=ABiEcvFB
Grazie Paolo per questa meraviglia! e per i link che spiegano un sacco di belle cose :)
Non voglio cercare il pelo nell'uovo, però mi pare che la telecamera e la mappa non siano proprio insieme; la mappa è leggermente in anticipo.
@ Davide

Pieno di commenti su IlSole24Ore, eh? Un articolone direi... ;D

Spero solo che non sia la nuova linea editoriale del giornale in vena di click-bait...
click-baiting... l'"ing" m'è rimasto attaccato ai polpastrelli.
Fosse solo quello... è che è scritto veramente da cani.
L'articolo de Il Sole 24h, intendo.
Aah, ecco perché l'ho capito...
Qualcuno conosce un metodo per poter visualizzare questo video in modalità screensaver?
@ Indo

Ecco qua:

http://superuser.com/questions/750949/how-can-i-set-the-live-video-feed-from-the-iss-as-my-desktop-background
Ilsole24ore -online- sta scemando in notizie sempre più sensazionalistiche.
In particolare l'articolo che hai linkato fa veramente pena. Sembra un messaggio da forum/blog più che un articolo.

Bha
Ma quel video è palesemente un fake, in cielo non ci sono le stelle! ;-)
Ma quel video è palesemente un fake, in cielo non ci sono le stelle!

No, è un problema di esposizione già discusso altrove.
Invece, che sia un fake si vede dalla eccessiva pulizia della telecamera frontale. A 28.000 km/h si dovrebbero prendere moscerini in quantità.
Ma quel video è palesemente un fake, in cielo non ci sono le stelle!

No, è un problema di esposizione già discusso altrove.
Invece, che sia un fake si vede dalla eccessiva pulizia della telecamera frontale. A 28.000 km/h si dovrebbero prendere moscerini in quantità.


Nemmeno. I moscerini non possono spiaccicarcisi(vi) perché sopra le scie chimiche non vive nulla. E' un fake proprio perché non si vedono i tanker e le loro scie di distruzione di massa(* & **).

* Massa: intesa come massa cerebrale. Autoselettiva. Le scie colpiscono principalmente chi sosta per più ore sui terrazzini.
** Ribaltamento logico complottista, carpiato con doppio avvitamento avanti, entrata in acqua alla Superman. Aspettiamo il voto della giuria.
Bella iniziativa!
Però a me sembra che quando la ISS si trova nella porzione di Terra al Sole, l'immagine che ne risulta sia un po' troppo saturata, causa albedo delle nuvole.
Si dovrebbe raccogliere un po meno luce. Mi è sembrato di avere una buona visuale del terreno sottostante, solo in prossimità del terminatore. A voi non sembra?
Non si può far settare meglio l'obbiettivo?
E' in momenti come questo che maledico il fatto di abitare in un posto afflitto dal digital divide con una bruttissima connessione a 640k :(
@martinobri

Non voglio cercare il pelo nell'uovo, però mi pare che la telecamera e la mappa non siano proprio insieme; la mappa è leggermente in anticipo.

Dipende: le telecamere sono 4, una "foward" (avanti), una "nadir" (basso) e due "aft" (letteralmente "poppa", inteso come se la ISS fosse una nave) la cui rotazione dovrebbe avvenire secondo questo schema. In realtà la rotazione può essere modificata come frequenza e tipologia da comandi degli operatori di terra. Quindi è logico che se l'immagine inquadrata proviene da una delle due telecamere "aft" ovviamente sarà in ritardo rispetto alla posizione della ISS.
Infine, ultimo ma non meno importante motivo, il segnale video non arriva in downlink diretto a terra, ma va ai TDRS in orbita geostazionaria e magari dopo un paio di rimbalzi se ne scende a Terra. Quindi, anche se di poco, ma devi pensare che ci può tranquillamente essere un ritardo di trasmissione del video rispetto a dove effettivamente è la ISS.
Quindi è logico che se l'immagine inquadrata proviene da una delle due telecamere "aft" ovviamente sarà in ritardo rispetto alla posizione della ISS.

MI riferivo infatti all'immagine nadir.
Il secondo motivo invece mi sembra valido.
Vittorio: il segnale video non arriva in downlink diretto a terra, ma va ai TDRS in orbita geostazionaria e magari dopo un paio di rimbalzi se ne scende a Terra.

Quel ritardo è di ~2 secondi, che alla velocità della ISS sono 15 km, irrilevante da quella quota.
Avete idea di quanto indicativamente quanto durano le pause "Gray Image = Switching between cameras, or communications with the ISS is not available"? Perché io sono probabilmente sfortunato ,ma ogni volta che mi connetto vedo la schermata grigia :(
Scusate ho trovato la risposta. "The live video feed from HDEV will occasionally be unavailable due to loss of Ku-band transmission from the International Space Station. Please check the site again in approximately 30 minutes." Speravo di vedere il passaggio dal giorno alla notte invece in quel momento è diventato grigio :(
Io ho visto un sacco di ufo. Poi ho pulito il monitor e sono scomparsi. Maledetti!
perdonate l'ignoranza ma cosa rappresentano le due tracce bianche e gialle?
perdonate l'ignoranza ma cosa rappresentano le due tracce bianche e gialle?

L'orbita precedente (giallo) e quella seguente (bianco).
Ciao a tutti,
per chi è interessato allo spazio volevo segnalare la mostra "Gateway to Space" a Udine.
Saranno presenti anche due rocce lunari portate dalle missioni Apollo.
http://www.gatewaytospace.it/
Sembra fatta davvero bene e visto che è un occasione rarissima io non me la perderò!
Sarebbe bellissimo visitarla con Paolo che fa da Cicerone! ;-)
In realtà immagino che anche quando è "notte" le telecamere trasmettano, solo che o non si vede niente, oppure una parte della struttura come in questa immagine http://it.tinypic.com/r/28ic8pi/8
A Proposito della mostra 'Gateway to Space' segnala un po' piu' sopra, ti segnalo lo splendido articolo di presentazione apparso sul sito del 'Messaggero Veneto'
(http://messaggeroveneto.gelocal.it/tempo-libero/2014/05/04/news/gateway-to-space-udine-rivive-il-sogno-dell-uomo-sulla-luna-1.9158063).
Cito:'Il visitatore avrà l’opportunità di vedere da vicino stazioni spaziali, particelle originali provenienti dal cosmo e da altri pianeti, pezzi e modelli di satelliti, abbigliamento e accessori, e addirittura particelle di meteorite. Un dettaglio degno di nota è che molti pezzi saranno esposti al pubblico per la prima volta all’interno della mostra.'
Fantastico: in particolare le particelle originali provenienti dal cosmo. Io avrei aggiunto anche 'esclusive'.
In ogni caso la mostra e' meritevole senz'altro di una visita, anche perche' in Italia non e' che se ne vedano molte.
Ciao a tutti, sono di Udine e sono veramente orgoglioso che la mia cittá osipita lo mostra 'Gateway to Space'.
Sarebbe bellisimo se gli organizzatori invitassero Paolo per una conferenza sui temi lunari !
Buona mostra a tutti!
jst
immagino che anche quando è "notte" le telecamere trasmettano.

Affermativo.
Lo schermo nero mostra la ripresa della superficie terrestre di notte.
Lo schermo diventa grigio, sia di giorno sia di notte, quamdo il collegamento con l'ISS non è disponibile (verificato su 101 orbite consecutive*, alternandomi al monitor con mia moglie).

* Ovviamente scherzo. Non volevo essere da meno di chi ha contato 100 scie di condensa in una mattina.
@ Faber
"collegamento con l'ISS non è disponibile "

Quell'unica volta che ho osservato la diretta, il collegamento mancava quando la ISS sorvolava la parte Est dell'unione sovietica e la Cina. E' sempre cosi?
Controlla per la 102-esima volta :-)
Grazie
Siamo oltre la magnificenza.