skip to main | skip to sidebar
17 commenti

Missile con le zampe di SpaceX: c’è il video, ma è danneggiato

Questo articolo vi arriva grazie alla gentile donazione di “giagio9” e “lori10”.

Il tentativo di discesa controllata del primo stadio di un vettore orbitale, effettuato da SpaceX pochi giorni fa, è riuscito, ma il video ripreso dalla telecamera di bordo è fortemente danneggiato. A quanto pare il danno è avvenuto durante la sua trasmissione radio verso l'aereo che pattugliava la zona di ammaraggio. Questi sono alcuni dei fotogrammi parziali meno peggiori rilasciati ieri da SpaceX:



In queste immagini, la telecamera montata sul missile è puntata verticalmente verso il basso: si vedono due delle quattro zampe (gli oggetti scuri triangolari al centro) in posizione estratta. Nella prima immagine si vede sullo sfondo l'oceano; nella seconda lo sfondo mostra la superficie dell'oceano mossa dal getto del motore del missile.

Il resto del video, purtroppo, è quasi completamente rovinato. SpaceX ha chiesto l'aiuto degli esperti e degli appassionati per cercare di restaurarlo e l'ha reso disponibile qui in formato originale. Su Reddit c'è un forum apposito con maggiori informazioni; un'altra discussione sui tentativi di recupero è presso NasaSpaceflight.

Questo è il video grezzo:


Questo, invece, è il risultato dei primi tentativi di recupero: sapete fare di meglio?


Con o senza video, tutto sembra indicare che il tentativo ha avuto successo e che quindi è stato effettuato il primo ritorno controllato di un vettore orbitale, aprendo la strada ai test successivi: il prossimo passo sarà effettuare un atterraggio controllato sulla terraferma anziché nell'oceano (come è stato fatto stavolta per sicurezza).
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (17)
Dall'aereo di ricognizione non sono state effettuate riprese?
Non sono stati usati droni con telecamere per avere varie angolazioni?
Nessun interesse per investire qualcosa in più e documentare nel modo migliore le premesse delle future missioni spaziali?
L'agenzia che deve garantire le future missioni spaziali si affida alla Rete come un qualunque utente disorientato per risolvere il problema?
"L'atterraggio è riuscito" ma nel 2014 non c'è nessun video decente che dimostri agli scettici che è andata davvero così bene?
Qui bisogna acquisire quel minimo di obiettività per dire con sano scetticismo che tutto ciò non è super-normalissimo.
Ma...filmato a parte...il missile ???
Non l'hanno recuperato?
Arcturus,

non te la prendere, ma quello che tu chiami "sano scetticismo" è in realtà semplice non competenza mista con un pizzico di complottismo.

Se tu conoscessi la materia, sapresti che c'era maltempo nella zona e che inoltre l'aereo che "segue" il missile lo fa a rispettosa distanza per ovvie ragioni di sicurezza. Quindi è estremamente improbabile che ci siano riprese dall'aereo o da ipotetici droni.

Degli scettici, a SpaceX, non gliene frega assolutamente nulla. SpaceX ha in mano i dati della telemetria, che contano molto più di qualunque video. Quei dati indicano che tutto è andato come desiderato. Per loro è questo che conta, visto che rischiano di tasca propria e non con i soldi dei contribuenti.

Il video della discesa è solo un extra spettacolare. Se c'è, bene; se non c'è, va bene lo stesso. Non è prioritario, dal punto di vista tecnico, e quindi si spende poco sia per realizzarlo, sia per recuperarlo se qualcosa va storto.

Conosci droni che sono in grado di seguire un razzo durante una manovra di inserimento in orbita al pianeta? Perchè in tal caso non avremmo più bisogno di razzi, visto che il drone potrebbe benissimo essere il satellite stesso.

Io non vedo perchè preoccuparmi degli scettici, se lo vorranno troveranno comunque qualcosa. Preferisco sapere che il tempo e le energie sono investite nel far funzionare le cose piuttosto che nel documentare che le cose funzionano. Per quello ci sarà tempo dopo.
Caro Arcturus:

1) le condizioni del tempo erano pessime. L'aereo di ricognizione non era in visuale diretta al momento del rientro, che è avvenuto entro pochi minuti dal lancio e quindi senza la possibilità di muovere i mezzi con la precisione richiesta e senza rischi per il personale.

2) non è possibile usare droni nel corso di una tempesta in mezzo all'oceano (per sicurezza le navi devono stare al di fuori di un certo perimetro).

3) la politica di SpaceX è stata sempre quella di curare il "core business" e di lasciare, anche a malincuore, qualsiasi distrazione fuori dalla porta, al fine di ridurre all'osso i costi. E siccome un filmino è irrilevante, visto che hanno comunque un datalink in grado di riportare tutti i sensori e i parametri rilevanti, hanno tagliato anche quelle spese.

4) gli scettici valutano le cose nel loro complesso, e non hanno nessun motivo di dubitare del rientro visto la quantità di evidenze riportate. Coloro cui in realtà ti riferisci, ovvero i complottisti, sono invece sempre in grado di trovare una singola evidenza per negare tutte le altre, anche se sono migliaia o milioni.

Detto questo, anche a me sarebbe piaciuto avere a disposizione qualcosa di meglio, ma non per eventuali dubbi che non ho, avendo studiato a fondo il business model e le caratteristiche tecniche di questi vettori. Solo per avere il gusto di vedere il primo rientro controllato di un primo stadio a propellente liquido nella sua interezza.

Ricordiamoci che a SpaceX sono interessati 100 volte di più ai possibili contraenti, piuttosto che al pubblico come noi. E i contraenti, ovvero Aziende come Orbcomm, o agenzie come NASA, non avrebbero problemi a sputtanare un'eventuale messinscena, cosa che porterebbe SpaceX al fallimento sicuro. Queste cose sono complicate. Non basta dare un'occhiata per capire, per valutare, per giudicare. Bisogna studiare sodo e anche in quel caso la comprensione è parziale e incompleta.

un saluto
Comunque sia, se sono tutte balle lo sapremo intorno al 10 Maggio, quando SpaceX tenterà di nuovo un rientro controllato. Questa volta però più vicino alla costa e con ampi margini di manovra, visto che il carico sarà inferiore e l'orbita meno inclinata.
Vi ringrazio per le esaurienti risposte. Mi permetto solo qualche replica, a scopo più che altro di chiarimento:

Per Paolo:
Accetto la critica di essere poco informato, e anche quella di essere troppo scettico. Ma non quella di essere complottista. Non c'era nessuna intenzione di tale tipo in ciò che ho scritto. Non volevo dire "sicuramente non è mai avvenuto l'ammarraggio e ci fanno credere che tutto sia andato bene", ma un concetto molto diverso, più razionale: "mi ha deluso il fatto che SpaceX non sia stata capace di fare un video di qualità, e non avendo potuto vedere un bell'atterraggio (ammaraggio) liscio e performante, ho pensato che forse Space X in una logica commerciale del tutto normale aveva propagandato delle performance e un livello di affidabilità superiori a quelli che poi è stata in grado di mostrare". Parlavo da profano, non da esperto, e ho trovato le vostre risposte sufficientemente chiare nello spiegarmi perché sbagliavo.

Per Paolo e ARM:
non capisco il riferimento alla fase di lancio e di orbita. Io parlavo di droni che riprendono l'ultima fase abbassamento verso il mare, inviati come si fa quando non è possibile avvicinare troppo veicoli con persone umane (come a Fukushima, per esempio). Mi sembrava un'operazione relativamente poco costosa rispetto al costo della missione, con un ottimo ritorno pubblicitario. Ora mi avete spiegato le ragioni per cui sbagliavo, ok, ma era così irragionevole il mio dubbio? Perché?

Per pgc:
Ti ringrazio, sei stato chiarissimo. Anche in questo caso, il mio dubbio era legato al fatto che pensavo che anche l'elemento delle riprese visive, accompagnato ai dati e alle rilevazioni, fosse importante non tanto per i profani quanto per i potenziali committenti di Space X. Anche in questo caso, la mia domanda è: era un dubbio così assurdo? Comunque, grazie sul serio per le risposte.

In definitiva, vi ringrazio per avermi fatto capire dove sbagliavo, l'unico passo indietro che vi chiedo è sull'avermi considerato "complottista", attribuendomi qualcosa che è molto lontano dal mio spirito. Se fate questo, vi ringrazio sinceramente.
ARM_ Conosci droni che sono in grado di seguire un razzo durante una manovra di inserimento in orbita al pianeta? Perchè in tal caso non avremmo più bisogno di razzi, visto che il drone potrebbe benissimo essere il satellite stesso..

Scusami ARM_, ma l'idea di Arcturus non mi sembrava quella di inseguire lo stadio dal decollo all'ammaraggio. Un drone, o un set di droni, potrebbe in teoria decollare da un'imbarcazione poco prima dell'ammaraggio per coprire l'area e garantire il datalink e il video.

Il problema è che in quelle condizioni meteo di sicuro non era possibile volare un drone.

Inoltre, data il range limitato, sarebbe difficile coprire un'area ampia abbastanza. Se poi si parla di droni di grandi dimensioni, allora tanto varrebbe noleggiare qualche Cessna 104, o magari un aereo più performante.
Arcturus,

grazie a te del chiarimento. Purtroppo qui arrivano spesso dei complottisti arrabbiati che usano frasi come la tua ultima (quello del "sano scetticisimo", per cui tendo a presumere che dietro certe domande, se poste un po' ambiguamente, ci sia l'ennesimo complottista. Ci siamo chiariti, tutto a posto e ci beviamo insieme una birra.
Ma un par de Gopro col salvagente?
Paolo, indici perpiacere una colletta pizzaware-gopro per sti bravi cristi ;-)
Albyspace,

Ma un par de Gopro col salvagente?

Non è così semplice. Se lo fosse, l'avrebbero fatto.

Hai considerato che c'era l'oceano in tempesta? Ti offri tu per andare a recuperare la GoPro fra le onde alte sei metri? E mi dici come la ritrovi, di preciso? :-)
E mi dici come la ritrovi, di preciso? :-)

Beh,basta attaccargli uno di quei portachiavi che ti vendono gli slavi negli autogrill e che ti tracciano fino a casa.

Questi qui.
@pgc
la politica di SpaceX è stata sempre quella di curare il "core business" e di lasciare, anche a malincuore, qualsiasi distrazione fuori dalla porta, al fine di ridurre all'osso i costi

Si, come no!
E poi ci attaccano il manichino di un cowboy per "non sprecare soldi": hanno dovuto comprare il manichino, comprarne i vestiti e i bulloni (o la colla) per attaccarlo.

Se fossero davvero attenti ai costi come dici tu, avrebbero usato un loro dipendente o un volontario: sarebbe stato già vestito e, garantito, si sarebbe attaccato molto bene da solo al razzo.
Tutto senza costi per SpaceX.
Effettivamente forse sarebbe un po' un problema...
Comunque ho letto (vado leggermente OT ma neanche tanto) circa le scatole nere degli aerei - situazione paragonabile a questa - e sul fatto che rimangano intrappolate nella coda del velivolo. Un'idea sarebbe che venissero eiettate prima dello schianto con un galleggiante rendendole così più facilmente recuperabili, invece di mandare segnali debolissimi da 6000 metri di profondità.
Come è stato detto a questi spaziofili interessa poco il video rispetto alla telemetria, ma l'idea della "scialuppa" che chiama casa per farsi rintracciare mi sembra abbastanza verosimile e praticabile.

Can you hear me Major Tom?

ps: io nuoto solo dove vedo il fondo!!
Guastulfo, ti confesso che non so di cosa parli...
ok Guastulfo, ho trovato a cosa ti riferisci ma confesso che non ne sapevo nulla... :)
Il secondo volo del falcon9-R

https://www.youtube.com/watch?v=ZwwS4YOTbbw