skip to main | skip to sidebar
7 commenti

Video: la mia conferenza sui gabinetti spaziali alla Sticcon 2014

Questo articolo vi arriva grazie alla gentile donazione di “ecpl*”.

Alla Sticcon (raduno annuale degli appassionati di fantascienza) ci si diverte e si chiacchiera della passione comune per la fantascienza e il fantastico, ma si parla anche di scienza. Nembo Buldrini, ingegnere aerospaziale, è l'organizzatore della Sezione Scientifica dello Star Trek Italian Club “Alberto Lisiero” e mi ha ospitato per una conferenza dal tema piuttosto insolito ma comunque d'importanza fondamentale per l'esplorazione spaziale: la storia della gestione dei rifiuti solidi e liquidi del corpo umano. Se vi siete mai chiesti come si andava e si va al gabinetto in assenza di peso e negli strettissimi abitacoli dei veicoli spaziali, qui troverete tutte le risposte. E forse vi pentirete di saperle.

Mi corre l'obbligo di avvisare che l'argomento è trattato molto schiettamente e con un pubblico molto amico, per cui non aspettatevi grandi serietà o eufemismi; in ogni caso le informazioni che propongo sono accuratamente documentate e reali. La playlist include anche le altre conferenze scientifiche della Sticcon. Buona visione.

Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (7)
Ciao. so che era già stato proposto per la conferenza di Lecco di settembre 2013 sempre sullo stesso argomento, e premetto che non ho guardato il video di questa conferenza.

Anche nella serie TV "The Big Bang Theory" hanno scherzato relativamente ai suddetti gabinetti: https://www.youtube.com/watch?v=fDcrCtSfGCo
La faccia di Paolo alla fine mentre parlano di gravidanze spaziali è impagabile.
Dopo un'ora dalla visione del documentario, sono ancora sconvolto dal concetto di cacca a ricciolo e gli studi che ne sono seguiti. La cosa dà quantomeno dignità a tutte quelle speculazioni intellettuali che nascono nei momenti del bisogno.

Conferenza non facile ...

p.s. "Danilo stai zitto" epico!
Spero che Tillo abbia voglia di ascoltarla... (soffre pure di colite, magari l'argomento lo trova molto interessato, pure se è contrario alle esplorazioni spaziali).
Metto il link in giro, casomai qualcuno sia interessato.
Penso che sia la conferenza più divertente che abbia mai visto.
Grazie mille, l'ho trovata molto interessante.
Scusate, ma ogni volta che vedo il titolo di questo post lo leggo in questo modo e mi viene da ridere: "Video: la mia conferenza sui gabinetti spaziali alla Stiticcon 2014". :oD
L'ho letto così la prima volta e non mi esce dalla testa. :oD
Bella chiaccherata, anche se a volte il pubblico parte per la tangente (ma d'altra parte è inevitabile) l'atmosfera è molto godibile anche via internet.

Aggiungo una riflessione femminista: tanti discorsi all'inizio (da parte degli ingegneri NASA) sul fatto che per le donne è troppo complicato fare un orinatoio, e poi sullo shuttle e sulla ISS praticamente si scopre che invece cambia veramente poco (se non sbaglio Massimino sempre nel video "The Space Potty" mostra le differenze fra l'imbuto maschile e femminile, che sono poca roba)... a me la storia che le astronaute dovevano attendere a causa dell'anatomia mi puzza tanto di scusa.