skip to main | skip to sidebar
5 commenti

Foto intime rubate anche a Matt Smith (Doctor Who)

Per chi criticava il fatto che le immagini rubate alle celebrità erano tutte di donne e pertanto costituivano un'ulteriore manifestazione di sessismo, è arrivato lo sbufalamento, sotto forma di foto intime trafugate dal telefonino di Matt Smith, protagonista di Doctor Who.

So che tutti i fan avrebbero preferito David Tennant, ma visto che il fiume di violazioni non accenna a fermarsi, non è detto che non capiti. Non è mai troppo tardis.

Per chi si sta chiedendo maliziosamente come faccio a sapere di queste immagini del wibbly un po' wobbly di Matt Smith: le ha segnalate involontariamente poco fa la BBC su Twitter. No, non darò il link alle foto.

Nota tecnica interessante: Smith sembra avere in mano una fotocamera, non un iPhone, a differenza di quasi tutte le immagini rubate ad altre celebrità, ma l'altra persona che c'è con lui nelle foto ha un cellulare, e dall'angolazione delle foto sembra che gli scatti provengano dal cellulare. Morale della storia: puoi prendere tutte le precauzioni che vuoi, ma la tua privacy dipenderà sempre dall'anello più debole della catena.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (5)
Beh, forse si stava preparando per andare in chiesa.
Correggerei quel "So che tutti i fan" con "So che tutte le fan (e qualche fan)"... Il genere in italiano, ha il suo peso nelle frasi, a differenza dell'inglese.

Non per omofobia, ma dato che il tono del paragrafo è scherzoso, così risulta più simpatico. E realista. Non so a te, ma a me di vedere Tennant ignudo non interessa più di tanto. :)
Stupidocane,

capisco il tono scherzoso, ma "i fan" ricomprende sia maschi, sia femmine: come consueto in italiano, il maschile si usa per indicare collettivamente maschi e femmine. Del resto, si dice "gli utenti", senza dire ogni volta "gli utenti e le utenti"... Inoltre Smith potrebbe interessare anche a qualche uomo, per cui lascerei la frase così com'è.
come consueto in italiano, il maschile si usa per indicare collettivamente maschi e femmine.

Snì... non per fare una cavillata ortografica degna dell'inarrivabile Accademia, ma a me "suona male". Capisco le regole, ma se esse rendono una frase passibile di una risatina (eheh ha scritto I fan invece che LE fan), si possono mettere da parte per un attimo.

Fine. Non metto più bocca. ;)
no no...lascia "I fan" che va benissimo. Comunque apprezzo il fatto che tu non abbia dato il link!