skip to main | skip to sidebar
18 commenti

Lancio di Samantha, la scaletta degli eventi di oggi

L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale ed è reso possibile dalle gentili donazioni di “robyv73”, “luca.lup*” e “zuccaro.ni*”.

Questi sono gli orari previsti per le principali fasi dei preparativi e del volo che trasporterà nello spazio Samantha Cristoforetti, Terry Virts e Anton Shkaplerov, basati su queste fonti (e queste e queste). L'ora è quella italiana salvo indicazioni differenti. Alcune conversioni sono opera mia, per cui controllatele e segnalatemi eventuali errori.

Gli orari dei tweet degli astronauti e cosmonauti sono quelli di pubblicazione: le foto possono risalire a parecchio tempo prima.

Il razzo Soyuz è arrivato alla rampa di lancio venerdì scorso. Ieri è stato benedetto (foto) da un sacerdote ortodosso, secondo una tradizione che risale al 1994, quando la introdusse il cosmonauta Aleksandr Viktorenko.

La traiettoria prevista per il lancio di oggi è quella rapida, che consente di arrivare all'attracco in meno di sei ore dalla partenza, compiendo quattro orbite intorno alla Terra.

Gli astronauti dormiranno per buona parte della giornata fino a circa nove ore prima della partenza: li aspetta un tour de force.


Prima fase: preparativi e decollo


13:00 (T -9h; 18:00 ora di Baikonur). Sveglia degli astronauti. Ultima doccia sulla Terra per i prossimi mesi, fino al ritorno, seguita da disinfezione completa del corpo per evitare di contaminare l'ambiente della Stazione. Colazione (in questo caso cena) all'Albergo dei Cosmonauti e preparazione degli effetti personali da consegnare alle famiglie e da riportare a casa (gli effetti personali da portare a bordo sono già sulla Stazione o dentro la Soyuz).

AstroSamantha
Just had what was probably my longest shower ever. Good Russian wisdom to leave plenty of time for it on the schedule! #NoRushOnLaunchDay
23/11/14 13:43

14:00 (T -8h; 19:00 Baikonur). Al sito di lancio 31/6 (diverso da quello tradizionale, che è in manutenzione) si svolgono le fasi finali dei preparativi per il rifornimento di propellente.

AstroTerry
Awesome shepherd's pie for dinner- last home cooked meal, last shower, etc. I'm going to miss these things! http://t.co/MSHbuhia0w
23/11/14 14:19

AstroSamantha
We just had our final meal. I was really hungry! Soon time to head to the cosmodrome. #Launchday #Futura42 http://t.co/f0eeMGo9M1
23/11/14 14:35
La foto associata al tweet di Sam citato qui sopra.


15:30 (T -6h30m; 20:30 Baikonur). Partenza dall'Albergo dei Cosmonauti dopo aver firmato la porta delle rispettive camere e aver ricevuto la tradizionale benedizione pre-volo. Da qui l'equipaggio raggiunge a piedi il proprio autobus, fra i saluti degli amici e dei familiari. Venti minuti di percorso in autobus per arrivare al Sito 254, dove avviene l'esame medico.

AstroSamantha
(IT) Grazie a tutti del supporto e dell'entusiasmo, è tempo di andare. Ci sentiamo dallo spazio! #Futura42
23/11/14 15:51


16:30 (T -5h:30m). La Commissione di Stato Russa esamina la situazione generale e, se opportuno, approva l'inizio del rifornimento di propellente. Nel giro di due ore vengono caricati nel razzo 274.000 kg di cherosene e di ossigeno liquido a -183°C.

17:40 (T -4h:20m). L'equipaggio indossa la tuta di volo. Ultime conversazioni con parenti e amici nella sala stampa del Sito 254.

18:55 (T -3h:05m). L'equipaggio si presenta ai funzionari dell'Agenzia Spaziale e poi risale sull'autobus per andare alla rampa di lancio.

19:00 (T -3h; 00:00 Baikonur). Termine delle operazioni di rifornimento e inizio del conto alla rovescia.

19:20 (T -2h40m). Arrivo dell'equipaggio alla rampa di lancio. L'equipaggio vede il proprio razzo sulla rampa per la prima volta (è di cattivo auspicio, secondo tradizione, vederlo prima). Foto con i funzionari presenti, salita alla scaletta per i saluti finale e poi ingresso nell'ascensore che li porta in cima al razzo. Da qui, l'equipaggio si cala dentro l'abitacolo passando attraverso il modulo orbitale ed entrando nel modulo di rientro dal suo portello superiore. Entra per prima Samantha, che occupa il posto a sinistra, seguita da Anton (che sta al centro) e da Terry (a destra). Inizia una lunga serie di verifiche e di configurazioni.

21:00 (T -1h; 1:00 Baikonur). Viene attivato il sistema di guida.

21:15 (T -45m). I computer di bordo ricevono il software di volo.

21:20 (T -40m). I due bracci della Struttura di Servizio vengono allontanati dal razzo. 

21:30 (T -30m). Viene attivato il sistema di emergenza e soccorso al lancio (Launch Abort System).

21:45 (T -15m). Tutto il personale si allontana dalla rampa. I tre astronauti sono soli.

21:47 (T -14m). Il razzo Soyuz passa all'alimentazione interna.

21:51 (T -10m). Viene configurato il sistema inerziale di guida.

21:55 (T -6m). Inizio del conto alla rovescia automatizzato. Nel bunker presso la rampa viene inserita la chiave di lancio. Un minuto dopo si attivano i sistemi di telemetria della Soyuz e i comandi del comandante Shkaplerov a bordo. L'equipaggio chiude i caschi e inizia a respirare l'aria della tuta.

21:58 (T -3m). Iniezione di azoto per spurgare i motori, seguita dalla pressurizzazione del propellente.

22:00 (T -1m; 2:00 Baikonur). Il veicolo spaziale Soyuz passa all'alimentazione interna e attiva il sequenziatore automatico di lancio che gestisce tutti gli eventi per il decollo.

22:00:24 (T -50s). Sgancio dei cavi di alimentazione e rifornimento del terzo stadio.

22:00:34 (T -40s). Allontanamento della torre di servizio.

22:00:49 (T -25s). Sgancio del cavo di alimentazione e rifornimento dello stadio centrale.

22:00:54 (T -20s). Inizio della sequenza di accensione dei motori. Le turbopompe iniziano ad alimentare propellente e i motori si accendono, raggiungendo progressivamente la spinta massima.

22:01:14 (21:01:14 UTC). Decollo dalla rampa 31/6. Tolleranza di 10 secondi. I motori verranno tenuti accesi per 528 secondi.


22:02:24 (T +1m:10s). Il razzo supera la velocità del suono. Massima pressione aerodinamica.

22:03:12 (T +1:58). Separazione dei booster laterali alla quota di 42 km e alla velocità di 6100 km/h, 39 km dal punto di lancio.

22:03:47 (T +02:33). Separazione del razzo d'emergenza e della carenatura del veicolo spaziale Soyuz. 85 km di quota, 8300 km/h, 109 km dal punto di lancio. Finalmente l'equipaggio potrà guardare fuori dagli oblò, ma sarà probabilmente troppo impegnato a guardare gli strumenti.

22:05:59 (T +04:45). Spegnimento dello stadio centrale. Due secondi dopo, separazione e accensione del terzo stadio. 176 km di quota, 13.500 km/h, 500 km dal punto di lancio.

22:09:59 (T +08:45). Spegnimento del terzo stadio, sgancio del terzo stadio e inserimento in orbita iniziale ellittica con un'altitudine media di 220 km e con angolo di fase di circa 25° dietro la Stazione, a 25.000 km/h e 1640 km dal punto di lancio. L'equipaggio è ora in assenza di peso.


Dopo l'inserimento in orbita iniziale si aprono i pannelli solari e le antenne del sistema di attracco KURS. Viene verificato il KURS per controllare che sia possibile la traiettoria veloce; eventuali problemi comportano il ripiego sulla traiettoria lenta (due giorni di viaggio). Viene dato il permesso di aprire i caschi e allentare le cinghie.


Seconda fase: incontro nello spazio


Dopo aver raggiunto l'orbita terrestre iniziale prende il via un complesso balletto di manovre per sincronizzarsi con la Stazione Spaziale Internazionale.

22:46 circa (T +45m circa). prima accensione del motore per 90 secondi per alzare l'orbita di circa 56 km.

23:30 circa. Seconda accensione del motore per variare l'orbita alzandone l'apogeo di circa 21 km.

00:05 (23:05 UTC; 5:05 Baikonur). Terza accensione del motore per portare la Soyuz a un'orbita di 325 x 358 km.

00:35. Quarta accensione per portare l'orbita a 345 x 362 km.

1:46 circa. Inizio della sequenza automatica di rendezvous con la Stazione. La Stazione ruota di 180° per posizionare in avanti il segmento russo, dove attraccherà la Soyuz utilizzando l'attracco Rassvet.

3:53 (2:53 UTC; 5:53 ora di Mosca; 8:53 ora di Baikonur). Attracco alla Stazione Spaziale Internazionale, che si troverà al largo della costa occidentale del Sud America.


5:30 Apertura dei portelli e ingresso dell'equipaggio nella Stazione Spaziale Internazionale.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (18)
be', paolo: "ultima doccia sulla Terra"...

forse più corretto aggiungere "prima del lancio". Se fossi Samantha mi rammaricherei parecchio di non avere quelle due cosine da toccarmi... ;)
Gli orari sono LT O UTC
LT sta per local time? Paolo grazie ancora, post perfetto!
pgc: ahahah vero. Ma anche "prima del lancio" non risolve il problema. Forse meglio "fino al suo rientro". =)

La benedizione del vettore fa piacere in un mondo di stereotipi che vuole scienza e religione in contrapposizione. Per lo meno fa piacere a me, che le vedo alleate (una indaga in modo oggettivo il "come" e l'altra fornisce delle interpretazioni, incentrate attorno all'uomo, del "perché").
Paolo, aspettavo con ansia un tuo post a riguardo, ma mai avrei sperato in uno così ben fatto e dettagliato.
Complimenti, riesci sempre a darci preziose e puntuali informazioni!
Tutta 'sta scienza e tecnica applicate, e poi ci si riduce alle benedizioni di un prete e alla scaramanzia?

Roba da far venir voglia di prendere le valigie e tornarsene a casa: che vada su il prete a chiedere a dio di fare il lavoro specialistico.
Roba da far venir voglia di prendere le valigie e tornarsene a casa

Buon viaggio
Ho vissuto dal vivo un po' di "voli di battesimo" di aerei e piloti... e so quanta tensione si respira in quei momenti.
Posso soltanto immaginare quanto più forti siano le emozioni per chi si prepara ad andare nello spazio e per tutti coloro che sono impegnati a vario titolo nell'operazione.
In bocca al lupo a Samantha e ai suoi compagni di viaggio!
Paolo, domanda sugli orari. Come mail si passa da un + 5
" 19:00 (T -3h; 00:00 Baikonur) "
ad un + 4
" 22:00 (T -1m; 2:00 Baikonur) " ?
Per il resto... grazie e buona serata a Samantha ed il suo equipaggio, Paolo e tutti coloro che seguono l'evento.
Cavolo, ma allora farà davvero il gesto dell'autostoppista:) Evidentemente non sono stato l'unico a farmi venire l'idea:P
Curiosità tecnica sulle quote orbite.
Nella seconda parte, cosa significa orbita 325 x 358, all' ora 00:05?
E orbita 345 x 362, all' ora 00:35?

Complimenti per l' accuratezza dei dati che condividi. :-)
Come sempre Attivissimo è una garanzia.
Per la benedizione, rido per non piangere!
@ Ceppi Claudio

Orbite ellittiche. Parla di km di estensione del periapside e dell'apoapside delle orbite.
Curioso, nell'era informatica, quanta carta si portano a bordo!
E i fan di Futurama sanno quanto possa essere utile il Lungo Arnese.
Incredibile! in cabina c'è pure Olaf
Grazie per la spiegazione :-)
Come fanno ruotare la stazione spaziale di 180°?

1. Con dei giroscopi (per me la più probabile)?
2. Con dei razzi?
3. Gli astronauti la girano a mano come si farebbe col cestello di una lavatrice?
@Tukler
L'ha fatto, l'ha fatto per due o tre volte.
Antonio