skip to main | skip to sidebar
17 commenti

Antibufala: Elvir, il “bambino magnetico”

Questo articolo vi arriva gratuitamente e senza pubblicità grazie alla gentile donazione di “primes*” e “gegio*” ed è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale. Se vi piace, potete incoraggiarmi a scrivere ancora.

Sembra proprio una gara a chi arriva prima a toccare il fondo. Sia il Corriere, sia Repubblica hanno pubblicato oggi la bufala del “bambino magnetico”.

Secondo il Corriere, un ragazzino bosniaco, Elvir Silayciya, ha un corpo che “esercita un particolare effetto sui metalli: li attira proprio come una calamita”.

Peccato che, come mostrano le foto di Repubblica, i poteri “magnetici” di Elvir abbiano effetto anche sulla plastica dei telefonini, che non mi risulta sia particolarmente magnetica (certo, all'interno dei telefonini ci sono alcune parti metalliche che potrebbero essere attratte, ma in tal caso Elvir avrebbe un campo magnetico personale talmente intenso che sarebbe difficile staccargli di dosso le monete).

Peccato, soprattutto, che il trucchetto del “magnetismo” sia stato sbufalato anni fa: basta avere una pelle leggermente sudaticcia e gli oggetti che hanno una superficie piatta e liscia aderiscono a sufficienza da non cadere, specialmente se sono su una porzione di pelle non verticale, come ha ben dimostrato anche Luigi Garlaschelli del CICAP.

Per far sparire i “poteri” di questi ciarlatani basta un velo di borotalco sulla pelle. Ma perché mai un giornalista dovrebbe perdere tempo a informare correttamente il lettore?

Cosa non si fa pur di raccattare qualche clic in più: al diavolo la reputazione e la professionalità. Chissenefrega della deontologia. Complimenti vivissimi a Corriere e Repubblica.


Correzione: nella prima stesura di questo articolo avevo scritto che in alcune foto il ragazzo aveva addosso delle euromonete (che in alcuni tagli sono in effetti magnetiche). A un esame più attento risulta che non si tratta di euromonete ma di altra valuta la cui composizione e le cui caratteristiche magnetiche non mi sono note. Questo, comunque, non cambia il concetto di fondo. 
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (17)
Ignoranza, ignoranza dappertutto ... sia in chi scrive che in chi legge ... non c'é altra spiegazione ... purtroppo.
Ingenui... se volevano fare molti click, dovevano parlare (con relative foto) del magnetismo della pelle di Sheyla Hershey.
Ecco la versione russa... AH AH AH
https://www.google.it/search?q=russian+magnetic+kid&safe=off&tbm=isch&tbo=u&source=univ&sa=X&ei=yrXGVJ6eG6POyQO9nYL4Cw&ved=0CCsQsAQ&biw=1144&bih=706
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Questa bufala del presunto "bambino magnetico" mi fa venire in mente un "guinnes world record" visto in televisione diversi anni fa,
credo proprio quello in questo video!.

Già allora mi chiesi se non fosse un gioco di prestigio, dato che la spiegazione fornita in diretta (potete ascoltarla nel video linkato) mi sembrava poco credibile.
Ma porca di quella paletta, sono ANNI, dico ANNI che si sente questa storia ed è più o meno risaputo da tutti che si tratta di appiccicosità data dal sudore.

Ma anche non fosse una bufala, se fosse davvero magnetico... proprio perché sono anni che c'è sempre un nuovo bambino magnetico, perché continua a fare notizia? Già visto, basta, per carità. È un po' come partecipare a un provino di magia e portare come trucco la lettura delle buste chiuse. Dopo un po', i giudici dicono "sì vabbè, l'abbiamo visto milioni di volte, il prossimo".
Anche l'ignoranza di chi imbroglia è notevolmente aumentata.

Un truffatore d'altri tempi si sarebbe ben guardato dall'attaccarsi al petto della plastica.
Piccoli Uri Geller crescono.

... ma veramente nel 2015 c'è la necessità di sbufalare 'sta roba? Cacchio, se la gente è così ignorante, mi costruisco una mia religione e ci faccio su i soldi.

"Ascoltatemi, in verità vi dico che questa non è acqua e nemmanco vino, bensì fonte miracolosa etc etc" e giù a spillare dal rubinetto della cucina ettolitri di fonte miracolosa.
Merd' già fatto. Vabbè amen, anche 'sta cosa della pelle magnetica non è originale.

p.s. per gli eventi col pubblico adesso mi ingegno con un paio di giochi piroteNNici che sulle tribù primitive fan sempre la loro sporca figura.
Paolo, una precisazione pignola. Tu scrivi:

Peccato che, come mostrano le foto di Repubblica, i poteri “magnetici” di Elvir abbiano effetto anche sulla plastica dei telefonini, che non mi risulta sia particolarmente magnetica.

È vero che la plastica non è magnetica, ma non è nemmeno isolante. All'interno di un cellulare di componenti metallici ce ne sono vari, alcuni sono proprio magnetici, come l'altoparlante.
Coccio,

grazie della precisazione. Ho aggiunto una frase di chiarimento.
A proposito di bufale, questo articolo de Il Corriere fa sorgere qualche dubbio (sul mantello) e qualche certezza (sui titoli fuorvianti): stringi stringi non hanno fatto vedere neanche uno straccio di prototipo e l'immagine che campeggia sull'articolo è solo un rendering.

http://www.corriere.it/esteri/15_gennaio_26/las-vegas-soldato-mantello-invisibile-fiera-armamenti-6c899246-a55a-11e4-a533-e296b60b914a.shtml
A volte mi rimane davvero difficile credere che alcuni articoli anche se campati in aria, siano fatti in buona fede. Ma come è possibile fare un articolo del genere quando un trucco così, lo uso io con i miei bimbi per farli ridere... È una cosa vecchissima, il trucco me lo insegnò mio padre che già all'epoca (io ho 40 anni ora) mi diceva che un qualcosa di vecchio. Bah!
La proprietà magnetica è comune a molti bambini. Ad esempio se attacco il telefono su mio nipote, mi carica perfino la batteria. E mi scarica il credito, questo è un effetto secondario. :-)
Ah, se solo esistessero strumenti in grado di misurare il campo magnetico... purtroppo non ne esistono e quindi l'unico modo è appiccicargli cucchiaini e monetine...:(
L'articolo del "Corriere" circa il "mantello invisibile" non è completamente fuori testa, anche se chiaramente chi lo ha scritto ha un' idea molto vaga di cosa stia parlando.

Il tizio (Guy Cramer) è in giro da anni con le sue storie e i suoi (pretesi) prodotti, ma nessuno sembra dargli retta. Delle due, l'una: o ha davvero in mano qualcosa, e l' US Army sta comprando i suoi "mantelli" a centinaia di migliaia (ma in questo caso, non gli permetterebbero certo di esporre allo "Shot Show" di Las Vegas, che è essenzialmente per il mercato civile); oppure, trattasi di mozzarella di buona qualità.

In realtà, esistono davvero degli studi già bene avanzati per "mantelli dell'invisibilità", che seguono due strade alternative principali (quanto segue è semplificato al massimo):

- "Tessuti" che portano sulla faccia posteriore molte piccole camere TV, che registrano un''immagine della scena dietro l'oggetto da nascondere e la proiettano sulla faccia anteriore che fa da schermo. L'effetto è appunto quello (preteso) per i materiali della Hyperstealth, ma con spessori e pesi ben diversi. Questa tecnologia funziona, ma è in pratica utilizzabile solo per nascondere oggetti fermi; non appena ci si muove, il trucco diventa percepibile ad un osservatore attento (l' alieno nel film "Predator" utilizzava appunto un "mantello" del genere, e quando si muoveva si poteva vedere il movimento).

- Molto, molto più interessante e promettente è invece lo sviluppo di metamateriali che sono in grado di deviare la luce attorno a loro, un po' come un bastone piantato in un corso d'acqua. In questo caso, l'oggetto diventa davvero invisibile. Il concetto è già stato dimostrato il laboratorio, ma solo per cose a livello micrometrico.
A un esame più attento risulta che non si tratta di euromonete ma di altra valuta la cui composizione e le cui caratteristiche magnetiche non mi sono note.

Si tratta di marchi bosniaci:
http://images.delcampe.com/img_large/auction/000/199/619/919_001.jpg
non mi addentro sulle loro caratteristiche magnetiche :)
Quindi in poche parole, anche io sono "magica". :D