skip to main | skip to sidebar
38 commenti

KABOOM! Il “disassemblaggio rapido non pianificato” del missile Falcon 9

Questo articolo vi arriva gratuitamente e senza pubblicità grazie alla gentile donazione di “mimonni*” e “morenotr*”. Se vi piace, potete incoraggiarmi a scrivere ancora.

Poche ore fa Elon Musk ha postato su Twitter alcune immagini dell'impatto del missile Falcon 9 sulla chiatta nell'Oceano Atlantico durante il tentativo di rientro controllato e di atterraggio di pochi giorni fa.

elonmusk
@ID_AA_Carmack Before impact, fins lose power and go hardover. Engines fights to restore, but … http://t.co/94VDi7IEHS
16.01.15 07:42

elonmusk
@ID_AA_Carmack Rocket hits hard at ~45 deg angle, smashing legs and engine section http://t.co/PnzHHluJfG
16.01.15 07:44

elonmusk
@ID_AA_Carmack Residual fuel and oxygen combine http://t.co/5k07SP8M9n
16.01.15 07:52

elonmusk
@ID_AA_Carmack Full RUD (rapid unscheduled disassembly) event. Ship is fine minor repairs. Exciting day! http://t.co/tIEctHFKHG
16.01.15 07:56

Stando a quel che ha detto Musk, le alette stabilizzatrici hanno esaurito il fluido idraulico e si sono bloccate, rendendo vane le manovre dei motori per portare il veicolo sopra la chiatta. Il razzo ha colpito la chiatta a 45 gradi, spezzandosi le zampe e la sezione motori. L'ossigeno e il propellente residui hanno preso fuoco, producendo quello che Musk chiama ironicamente “disassemblaggio rapido non pianificato”.

Qui trovate una GIF animata della sequenza, che a detta di Musk è tratta da un video.

Aggiornamento (16:25): Musk ha tweetato che il prossimo tentativo di atterraggio avverrà tra due o tre settimane e ci sarà a bordo più fluido idraulico. “Perlomeno dovrebbe esplodere per una ragione differente”, ha scritto.


Aggiornamento (18:00): E' stato pubblicato anche uno spezzone di video, con audio:

Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (38)
un vero peccato....però già il fatto che sia riuscito a rientrare e a centrare la chiatta è già un bel successo.
Tanto di cappellp (AKA "chapeau!") a Musk. Avrebbe benissimo potuto minimizzare il fallimento, coprirlo, minimizzarlo, incolpare qualche povero tecnico, etc., e invece ha mostrato addirittura le foto del disastro, commentandolo e ironizzandoci sopra ("exciting day" nell'ultimo Twit e' da incorniciare). Specie tenendo in mente le clausole di Twitter (vedi i blog precedenti).

Ciao,
Ermanno
Sarà contento ora il commentatore che si lamentava dell'assenza di immagini sull'atterraggio "duro" del razzo
l'importante è insistere, dopo aver distrutto N+1 missili risuciranno finalmente nell'atterraggio.
Se questo è un atterraggio duro non oso immaginare cosa sarebbe stato uno schianto completo :-)
RUD (rapid unscheduled disassembly) e' un capolavoro!
Santino: no, dimostra solamente che il video c'era e che non l'hanno trasmesso in diretta per scelta. Come peraltro sostenevo: scelta di comunicazione.

Ermanno: certo, già diffondere le immagini a distanza di giorni però ha evitato che tutti diffondessero quelle immagini. Adesso l'interesse è sceso.

Gente capace anche nel comunicare. In quel settore non è usuale.
> “Perlomeno dovrebbe esplodere per una ragione differente”

Tanto i $oldi non gli mancano! ;-)
Sarà contento ora il commentatore che si lamentava dell'assenza di immagini sull'atterraggio "duro" del razzo.

Bè, la cosa può anche essere vista in un'altro modo:

(1) le immagini esistono (c'è anche IL video: https://vine.co/v/OjqeYWWpVWK)
(2) riprendere il rientro non era così difficile.

Lo dico non per alimentare polemiche, ma proprio per l'enorme stima e simpatia che ho per Paolo e per il lavoro che fa, penso che bisogna sempre rispettare i fatti, indipendentemente da chi li riporta... ;)
Mah, in effetti non è che si veda moltissimo, ma fa capire come sono andati i fuochi artificiali questa volta. Se non altro, mi piace il suo senso dell'umorismo.
C'è anche il video:

http://arstechnica.com/science/2015/01/spacex-releases-video-of-falcon-9s-explosive-landing/

Ps: pgc smettila, sono già sposato :D
certo che sembra avvicinarsi parecchio veloce...magari anche perchè non ha un assetto corretto...però in ogni caso le zampine devono sostenere una discreta botta è incredibile anche solo pensare che siano riusciti a centrare una piattaforma da km di altezza con quella precisione.
Ma sulla chiatta c'era personale?

Se è così hanno corso un bel rischio!
pgc, e anche Fx ;)
vorrei puntualizzare che comunque il video è di tipologia completamente diversa da quella discussa dall'altra parte. Lì si parlava del rientro, qui il video è specifico dell'atterraggio. sembrerebbe una ripresa da telecamera fissa in questo caso. Mentre oggetto della vivace "diatriba" ;) era proprio il rientro, del quale Musk descriveva la difficoltà di realizzazione a causa di buio e nebbia (non vorrei dire cavolate, ma di notte e con la nebbia una ripresa ad infrarossi da una certa distanza è parecchio difficile, senza contare che c'è anche un forte bagliore dovuto alla fiamma del motore). Quindi sì, c'è un video, ma non concordo sul fatto che Musk abbia in qualche modo mentito, come Fx voleva far intendere. E non ravviso nulla che giustifichi la sorpresa causata ad alcuni. Un'azienda che lavora in un ambito così specifico ha il diritto ti diffondere le notizie quando e come vuole (entro certi limiti, mi riferisco al caso di incidenti che coinvolgano vite umane). C'è un segreto industriale da proteggere e lo studio del materiale da parte della stessa impresa è doveroso prima della diffusione.
L'umanità va avanti grazie a signori come Musk e in barba a "signori" come Fx, buoni solo a brontolare. Fx non ricordo quand'è che il tuo razzo è atterrato in piedi... Mi mandi il video per favore?
Paolo: toh, strano che riesci a non darmi ragione nonostante il video sia saltato fuori, non si veda manco un filo di nebbia e il buio non rappresenti un problema.
Fx,

Paolo: toh, strano che riesci a non darmi ragione nonostante il video sia saltato fuori, non si veda manco un filo di nebbia e il buio non rappresenti un problema.

Per me la questione era già chiusa (tu hai detto la tua, io ho detto la mia, fine), ma visto che insisti, vado a riprendere il tuo commento dal quale è partito tutto (evidenziazioni mie):

A me che la SpaceX da una parte ti faccia vedere in diretta e in full HD le gocce di propellente che svolazzano dentro il serbatoio mentre stanno mandando il loro giocattolo in orbita (il che implica tutta una serie di complessità evidenti e altre meno evidenti, banalmente illuminare il serbatoio), mentre dall'altra *casualmente* non riescano MAI ad azzeccare il video dell'atterraggio / ammaraggio mi sa di balla spaziale. Una volta è rovinato il file, l'altra perde il fuoco / perde il soggetto la wescam (ma fatemi il piacere), l'altra ancora non riescono a fare un video MANCO SULLA LORO CHIATTA dove ti bastavano 4 alogene e 2 GoPro minimamente protette... Capisco non voler dare risonanza al mancato raggiungimento di un ambizioso obiettivo, però ripeto a me sa di presa per il culo. Non so com'è ma sono convinto che se finiva tutto nel modo sperato il video c'era ed era pure spettacolare.

Non è finito tutto nel modo sperato eppure il video c'è, ed è pure spettacolare.

Inoltre i voli di test precedenti hanno raggiunto i loro obiettivi, per cui non c'era alcun bisogno di nascondere nulla.

Direi quindi che la tua tesi di complotto primaria (SpaceX finge di essere incapace di realizzare i video per non dover mostrare i propri insuccessi) è smentita dai fatti.

La tua tesi secondaria ("bastavano 4 alogene") è smentita dalle ultime immagini presentate da SpaceX: la fonte di luce soverchiante è il getto del razzo, che rende invisibile fino all'ultimo l'assetto del veicolo. "4 alogene" non avrebbero cambiato questo risultato.

Non ho altro da aggiungere sull'argomento, se non il fatto che sono le tre e 45 del mattino e ho in circolo una dose superlativa di buona grappa.
Lungi da me dare ragione a FX, ma le "4" alogene sarebbero state una manna in questo caso (in fotografia e video la luce non è mai abbastanza, soprattutto al buio).

Di contro e a differenza di FX non vedo nulla di facile nel programmare la ripresa di un evento con così tante variabili e alla fine è meglio una go-pro che sfrutta l'illuminazione dei razzi per ridurre i costi, altrimenti ci voleva un'illuminazione da stadio, ma dove avrebbero preso così tanta luce proprio non lo immagino.
Qui è la differenza in stop tra la luce creata dai razzi e il buio circostante che fa sballare tutto, secondo me, ma non essendo un teNNico non vado oltre, tanto sempre a livello di opinioni siamo quando ce la raccontiamo tra di noi.

Ci vorrebbe un direttore della fotografia specializzato in questo tipo di eventi. Ci fosse e volesse battere un colpo io lo leggerei volentieri, sono quei dettagli teNNici su cui sbrodolo come un cagnolino.
Mettiamola così, poi la finisco a vado a pulire casa.

Se Musk avesse avuto bisogno di avere riprese molto dettagliate del razzo al suo rientro, l'unica cosa sensata sarebbe stata far partire il razzo di giorno, ma non credo potesse scegliere l'ora di partenza del razzo.
Di notte o garantisci un'illuminazione a luce continua spaventosa e a dei costi che non oso immaginare (la luce costa molto di più di una telecamera dentro ad un serbatoio io credo), oppure ti fai bastare la telemetria e ci aggiungi una go-pro per fare un po' di cronaca.

Del resto e dell'intenzioni di Musk non saprei cosa dire, di solito sarebbe carino non immaginare quello che non si sa. Già grazia ci sia un imprenditore che ancora ci crede, questo era campo della NASA una volta.
Scusate ma mi sono trattenuto fino ad ora, poi giuro che mi lego le mani: si parla di illuminazione a livello della piattaforma (roba tutt'altro che banale, checché ne dica FX), vorrei sapere come avrebbero potuto fare già a 10mt dal livello del mare? per carità, io sono un nerd che usa ancora la pellicola, per cui non conosco tutte le soluzioni odierne, ma credo vi sia un limite (dato soprattutto dai costi) per avere una ripresa utile in quelle condizioni.

Ci sono piccoli dettagli teNNici che si chiamano "latitudine di posa" e "ripresa utile", robette che comportano dei costi non da poco; io dubito fortemente potesse avere un senso avere qualcosa di più di una go-pro sulla piattaforma, soprattutto in virtù del fatto che rischiava di essere tutto a perdere. Non sono soldi miei per carità, ma insomma ... le immagini ci sono, sono molto belle comunque, ma quello che era stato scritto prima da FX secondo me andava fuori bersaglio per quello che riguardava il discorso "Musk non vuole tirare fuori le immagini", perché per come era stata messa giù sembravano fattibili come niente riprese che nemmanco al cinema.

Andate a vedere quale tipo di luci ha dovuto usare Tarantino per rendere una luminosità che fingesse di essere quella della luna in "Django Unchained":
http://www.eoshd.com/wp-content/uploads/2013/02/django-moonlighting.jpg

E qui nel caso bisognava avere tanta luce quanto ne producono i razzi, ma di che cavolo stiamo parlando?
Butto via il computer così la faccio finita, scusate.
Paolo (Attivissimo): l'alcolismo spiega tante cose :D In particolare questa: stavo parlando con l'altro Paolo! Comunque mi fa piacere che tu abbia quotato quanto da me scritto: "se finiva tutto nel modo sperato il video c'era ed era pure spettacolare". Significato: il video ce l'hanno, ma per scelta non lo fanno vedere, è una balla che c'era buio e nebbia. Cosa che ho esplicitato più volte. Il fatto che sia magicamente comparso, non ci sia traccia di nebbia e il buio non crei alcun problema di sorta dimostra che avevo ragione. Ma su questa tesi eri concorde pure tu quindi non ti sto rinfacciando niente, anche perché non era una tesi particolarmente elaborata o inverosimile, era piuttosto ovvia.

Il riferimento era a Paolo Alberton che si riferisce a non so quale altro tipo di video... ho sempre parlato della ripresa dalla chiatta, il video che è uscito è ESATTAMENTE quello che mi sarei aspettato. Non ci voleva un genio.

Paolo (Attivissimo): la mia tesi secondaria che "bastavano 4 alogene" sarebbe stata smentita? Fammi capire: io dicevo che bastavano 4 alogene, tu dicevi che non bastavano manco a morire di chiedere ad un esperto di illuminotecnica; i fatti sono non solo che bastavano, ma se ne poteva fare addirittura a meno. Ciò non toglie:
a) che con l'illuminazione avremmo avuto un'esposizione più corretta del razzo (vantaggio risibile)
b) che spenti i motori, in caso di successo, avremmo avuto un'immagine molto più spettacolare del nero assoluto, e l'immagine potente del razzo che fuma ancora arrivato a destinazione imho valeva lo sbattimento, avrebbe fatto il giro del mondo. Evidentemente gliene fregava il giusto o c'erano problemi tecnici (ad es. potenza assorbita) che superavano i pro.

Ti rispondo qui alla domanda che hai fatto di là, se sono un esperto o meno: sono sufficientemente esperto per parlare con cognizione di causa. Anche se non mi definisco di certo esperto, soprattutto di fronte a quelli che può aver chiamato la SpaceX. E ho esperienza diretta in riprese in condizioni estreme che possono essere accomunate alla situazione in questione. Non nel senso che ho partecipato: nel senso che mi si è posto il problema "c'è da riprendere questo" e ho elaborato la soluzione, dal quante e dove luci e telecamere mettere, da come far si che non diventassero polvere, alle procedure, alla direzione della parte più di manovalanza (facendone tra l'altro una parte). Riprese che ho portato a casa; per quel che ho cercato su YouTube e su Internet sono uniche (non escludo che non lo siano in assoluto, sulla rete non si trova niente di equivalente). Ciò non fa di me un esperto. Fa di me quello che vede il problema nel suo complesso, e quello che chiama all'occorrenza l'esperto che serve per la risoluzione della specifica questione. L'esperto da solo non risolve problemi complessi, risolve problemi specifici.

Adesso che sai che vi posso dire con cognizione di causa che non ne capite un cazzo sei contento? Odio arrivare a questi punti, sbattere in faccia competenze o risultati o esperienze... ma de che! L'unica cosa che so è, come diceva il saggio, "so di non sapere", e più vado avanti e più mi rendo conto che non ne so niente e che ha del vergognoso di quanto poco e male si riescano a sfruttare le potenzialità enormi di ciò che abbiamo a disposizione oggi... in conclusione: io non sono nessuno, ma se apro bocca in genere è perché ho un'adeguata cognizione di causa, altrimenti lo specifico. Valutatemi per quel che dico, e se sono cose sulle quali non siete in grado di esprimere una valutazione fidatevi poi, siete sempre in tempo a cambiare idea un domani...
La Haine,

non credo potesse scegliere l'ora di partenza del razzo.

Entro certi limiti. l'ora di lancio ha moltissime restrizioni e la visibilità nella zona di atterraggio non è per nulla in cima alla lista.

Per esempio, il rientro controllato è un esperimento di SpaceX e quindi non ha alcuna priorità rispetto alla missione primaria, che è recapitare cargo alla ISS. La missione primaria ha finestre di lancio istantanee per sincronizzarsi con la traiettoria della ISS: o parti esattamente all'ora-minuto-secondo, o sei fregato e devi tentare un altro giorno.

Poi c'è da considerare che a chi lancia missili interessa di solito più la telemetria che una ripresa video (anche se ci sono eccezioni), e il veicolo di SpaceX non usava la luce diurna per localizzare la chiatta per atterrarvi, per cui lanciare con la luce del giorno o nel buio pesto non fa molta differenza.

Insomma, ottenere buone immagini è l'ultima delle preoccupazioni, quando hai per le mani un oggetto delicato pieno di materiali esplosivi.
Fx:
Io ragione non te la darei comunque ;), anche se il video dimostrasse, ma non lo fa, che tutto il tuo "stupore" era giustificato. Questo x il semplice motivo che urlando ed esponendo le idee come hai fatto tu è un ottimo esempio di atteggiamento simil complottista :D.
Grazie per la precisazione, di astronautica ne so pochissimo e solo da quando seguo il tuo blog assiduamente (mi hai fatto comprare un sacco di libri, il mio CC ti odia), di fotografia so appena qualcosa di più e mi sono voluto sbilanciare, ma non sono un esperto di questo genere di eventi ... ok non sono un esperto a prescindere.

Vorrei solo aggiungere che il "teNNico dell'illuminazione" e il "direttore della fotografia" sono due figure professionali ben distinte e sono invece state un po' confuse nei giorni scorsi.

Basta, snobbatemi fino a stasera altrimenti per amore della discussione non pulisco più casa.

p.s. adesso faccio partire una petizione per cambiare il termine "astronautica", tutte le volte che lo scrivo i miei gatti miagolano infelici.
Fx,

sono sufficientemente esperto per parlare con cognizione di causa.

Bastava dirlo, senza fare polemiche su presunti occultamenti da parte di SpaceX.


i fatti sono non solo che bastavano, ma se ne poteva fare addirittura a meno

Non capisco in che senso "se ne poteva fare a meno" conferma la tua tesi che "bastano", ma pazienza.


L'unica cosa che so è, come diceva il saggio, "so di non sapere"

Bene. Allora sii meno sentenzioso e pronto ad accusare gli altri di occultamenti e complotti
Io di luce ne vedo almeno una al centro del frame e mi pare pure discretamente potente, nella frazione tra lo spegnimento dei motori e lo scoppio, sembra più luminosa per effetto del ritardo sulla compensazione dell'esposizione compiuto dalla videocamera.

Continua ad essere una questione di ordini di grandezza e con voi due che litigate finalmente ho capito che non ho capito di che riprese stiamo parlando: per dei video "tanto per la cronaca" bastava evidentemente un set semplice composto da videocamera e alogena come aveva detto FX ed era piuttosto plausibile che almeno un camera fosse stata messa sulla chiatta, fosse anche un go-pro (o anche una per angolo se le si compra un tot al chllo); per delle riprese a pieno dettaglio avremmo dovuto avere potenze in gioco enormi per costi elevatissimi etc etc ma tanto c'è la telemetria e sarebbe stato uno spreco.

È un buon riassunto?

... poi con due atterraggi e due riprese perse, col terzo botto era facile presumere che fosse partita anche la terza, almeno fino a quando non avessero recuperato la chiatta, è comunque evidente che questi non c'hanno voglia di mettere in pericolo molti soldi per delle riprese di cui loro fan poco ... insomma tutta sta malafede non la ravviso.

Se si potessero avere immagini più spettacolari, credo che Musk sarebbe ben felice di vedere i tuoi lavori FX.
Fx:
In uno dei post dell'altra discussione spali mer*a anch sopra al video dell'ammaraggio. Col solito condimento di "stupore", che, anche se la meritassi, ti priva di credibilità, x quanto mi riguarda.
Quello che tu definisci occultamento nei fatti c'è stato. Quando Musk ha twittato che il video non è venuto a causa di buio e nebbia ho ipotizzato fosse una balla. Era una balla. Il fatto che abbiano deciso di pubblicarlo in un secondo momento avvalora l'ipotesi che sia stato fatto per ragioni di comunicazione. Che ho sempre detto condividere, se confermate.

Per quanto riguarda il "bastava dirlo", ma ragiona, ho speso alcune argomentazioni e a domande precise avrei potuto scendere in maggiore dettaglio, mi sembra un po' più complesso sparar cazzate su quelle piuttosto che su presunte qualifiche che chiunque si può inventare. E' come se mi mettessi a suonare il pianoforte e tu avessi bisogno che io ti dica "so suonare il pianoforte" per crederci che lo sto suonando davvero.
La Haine: in un contesto del genere più di un video come "per la cronaca" non si può pretendere, un video di qualità presupponeva come dici tu potenze costi elevatissimi ma aggiungo anche una troupe in loco, cosa ovviamente impossibile. Senza l'intervento umano avresti comunque avuto delle riprese da angolazioni fisse, perciò in ultima analisi... utili comunque giusto per la cronaca. :)

Paolo Alberton: spalo merda? E' palesemente rielaborato in post per non far vedere il momento esatto dell'ammaraggio, spiego anche il perché, cosa vuoi di più? Una confessione scritta da Elon Musk?

Il punto è comunque che per te la forma ha un'importanza considerevole. Se dico una cosa giusta è accettabile o meno a seconda della forma in cui la dico. A me ricorda il tale che va dal dottore, il dottore gli dice di smettere di fumare, questo se ne esce pensando "ma proprio te me lo dici, che fumi tre pacchetti al giorno? ma figurati se smetto" e l'anno dopo muore per complicanze legate al tabagismo. Non ho grande stima di chi ragiona così, tu hai già esplicitato che non hai grande stima di me, propongo di ignorarci reciprocamente, con i migliori auguri di buona continuazione.
FX perdonami, ma a me risulta che Musk abbia sempre tirato fuori le immagini, fossero anche le ciofeghe dell'altra volta o quelle spettacolari di adesso.

Dove tu ravvisi malafede, io vedo gente che non si sbatte tantissimo per fare delle grandi riprese in eventi che ancora non può controllare, a meno che poi non possa tirare fuori quelle cosette sugose tipo i test a terra. Continuo a trovare plausibile che se metti una go-pro su una chiatta e vedi l'ennesimo botto, dai tutto per perso.

Un conto è mettere un videocamera nel serbatoio in fase di montaggio del razzo, con la sicurezza che qualcosa a terra ti torni sicuramente per fare marketing; un altro (e direi che ormai siamo d'accordo spero) è creare un set su una chiatta in mezzo all'oceano con la quasi sicurezza che tutto andrà perso (e chissà qui forse si poteva rischiare qualcosa di più, col senno del poi).

Quello che io chiamo "una produzione coi piedi per terra" condito da un atteggiamento più che scaramantico, tu lo definisci "hanno qualcosa da nascondere" e a me pare eccessivo. Così come Gramellini definiva "il senso dell'offesa" della vittima, un atteggiamento narcisistico; trovo che ravvisare sempre malafede negli altri sia allo stesso livello e ti sei messo pure a fare i calcoli dei lumen.

È vero stai sulle balle a Paolo, ma mica c'è da angosciarsi.
Riconosci al nostro ospite la correttezza di inserire anche commenti non dalla sua parte, il fatto che non pretenda di avere una claque e il coraggio di esporsi personalmente, fino a prova contraria siamo noi quelli sotto pseudonimo, non lui.

Poi tutti sbagliamo, chi per troppa passione, chi per ignoranza, ma alla fine siamo a livello di conversazione, grossi danni io non ne vedo. Ci stanno pure quei botta e risposta coi fuochi d'artificio, ma perché è giusto difendere la proprie posizioni.

p.s. e speriamo con questo Paolo non ripippi fuori che "Insterstallar" non gli è piaciuto, con tanto di tabelle a dimostrazione che con quei soldi saremmo potuti arrivare su plutone, non lo reggo.

p.p.s. e a proposito di narcisismo e prepotente egocentrismo, prometto di non aggiungere altro su questo argomento.
La Haine, perdona tu me ma il tuo post è un fraintendimento unico.

a) non ho mai detto MALAFEDE, COMPLOTTO, HANNO QUALCOSA DA NASCONDERE. Ho detto (tipo un paio di mille volte) che a mio avviso è una precisa scelta di comunicazione. E ho sempre aggiunto che se è così, è una scelta di comunicazione AZZECCATA! L'unica cosa che mi ha fatto scaldare era che il tweet di Musk (il video non è venuto: era buio e c'era la nebbia) era palesemente una balla, e si è rivelato tale: il video c'era ed è di qualità più che adeguata per l'evento.
b) non "dai tutto per perso" per il botto: 1) le immagini erano in diretta 2) il tweet sarebbe comunque stato una balla 3) sicuramente ci saranno state più telecamere, non è che se ci fanno vedere un punto di ripresa significa che era l'unico
c) parli come se io sostenessi che c'era da creare un set sulla chiatta. Ti ho appena detto che sarebbe stato INUTILE perché un set da solo non basta, serve anche una troupe, cosa ovviamente improponibile. In altri termini: il video che è stato pubblicato è esattamente come mi aspettavo potesse uscire un video di un evento del genere (e anche questo l'ho già scritto)
d) i calcoli sui lumen era per spiegare a Paolo (Attivissimo), non a Musk, che quattro alogene bastano per illuminare (quel poco che basta per vedere qualcosa, l'illuminazione da stadio è un'altra cosa ma... non sei allo stadio) il primo stadio, cosa che tra l'altro poteva far comodo non tanto nelle fasi di atterraggio ma una volta atterrato, con il motore spento
e) il Paolo a cui facevo riferimento è Paolo Alberton, non Paolo Attivissimo, l'ho anche scritto, e non mi sembra che mi stia angosciando.

Sono sempre più convinto che l'unica sia parlavi di persona perché qui l'incomunicabilità fa da padrona. Probabilmente mi spiego male io, vi chiedo pertanto di compensare facendo uno sforzo aggiuntivo per cercare di comprendere quello sto tentando di dire. Nessun complotto, la ripresa è una figata, Musk ha raccontato una balla, hanno fatto bene a non far vedere subito il video, Musk è un figo, Paolo Attivissimo != Paolo Alberton.

Paolo (Attivissimo): finita la rissa potremmo cercare di scoprire qualche curiosità... io ricordo che a un certo punto dalle riprese live dalla NASA tutti si sono alzati in piedi senza un motivo apparente. Sarebbe interessante capire se il timing corrisponde con il botto del primo stadio sulla chiatta: magari avevano la diretta a disposizione.
Ah, al di là delle riprese e mica riprese... ok, non sarà atterrato in piedi ma ormai ce l'hanno fatta.
Per onestà intellettuale ammetto che davanti ad una birra (tu, per me un the caldo grazie) ci capiremmo meglio. Sull'argomento ho promesso di non aggiungere altro e altro non dirò. Grazie per le varie precisazioni.
Fx,

io ricordo che a un certo punto dalle riprese live dalla NASA tutti si sono alzati in piedi senza un motivo apparente. Sarebbe interessante capire se il timing corrisponde con il botto del primo stadio sulla chiatta: magari avevano la diretta a disposizione.

Non ho notato questa cosa, ma magari m'è sfuggita. Era il centro di controllo NASA o quello di SpaceX? Inoltre mi risulta che ci fossero trasmissioni in diretta dalla chiatta.
Fx: " Se dico una cosa giusta è accettabile o meno a seconda della forma in cui la dico."

Di fondo non sono convinto di quello che dici, e il fatto che ti esprima a modo tuo, secondo me, toglie ulteriore credibilità.
Per esperienza, e per avere chiesto a mio padre che è ingegnere elettrico e progetta impianti di illuminazione, non credo ad una parola rispetto a quello che dici riguardo alle 4 alogene, i tuoi calcoli sono troppo approssimativi e giungono ad una conclusione sbagliata, tenendo in considerazione che l'illuminazione non serve ad aumentare i lumen, ma deve essere funzionale ad una video ripresa notturna; in piú si aggiunge il fatto che ci sono dei motori di missili spaziali accesi, il che complica ulteriormente le cose. Da qui non credo ad una parola di quello che dici rispetto a riprese girostabilizzate, a meno che, da parte tua, non ci sia una "comprovata esperienza drcennale" (parole tue) nel campo delle riprese girostabilizzate.
E, ti ripeto, la forma da tifoso di calcio/chiacchiera da bar non sarà certo fondamentale, come dici tu, ma ha comunque un certo peso.
Sembra proprio che avessero la diretta, e forse anche qualche altra telecamera.
https://fbcdn-sphotos-d-a.akamaihd.net/hphotos-ak-xap1/v/t1.0-9/s720x720/10917299_10152593864058091_2667686063197702158_n.jpg?oh=93aaf901eb34311bfeaa732789211ae6&oe=5528976E&__gda__=1432554453_ebf18824f5c4f88b2cfc28230618fb2d
Maaaa...non si può fare in modo che il loop del video non parta in automatico alla fine del caricamento della pagina? :D
non è sicuro al 100%, Luigi. Potrebbe non essere una diretta.