skip to main | skip to sidebar
36 commenti

Ma perché è così difficile parlare di asteroidi senza menar gramo?

Questo articolo vi arriva gratuitamente e senza pubblicità grazie alla gentile donazione di “federico.riv*” e “ninorig*”. Se vi piace, potete incoraggiarmi a scrivere ancora.

“Un grosso asteroide fa rotta verso la Terra: la sfiorerà lunedì 26 gennaio”. Titola così Rainews nella sezione Scienza.

Roba da panico, se ci si ferma al titolo. Ma se si prosegue la lettura invece di correre verso il rifugio sotterraneo più vicino, si scopre che l'asteroide in questione, denominato 2004 BL86, “passerà a 1,2 milioni di chilometri dal nostro pianeta”, ossia a circa tre volte la distanza fra la Terra e la Luna. Nessuno si sognerebbe di dire che la Luna sfiora la Terra, ma un asteroide che passa tre volte più lontano sì. Boh.

Se volete saperne di più senza sensazionalismi acchiappaclic, c'è questo articolo della NASA (tweetato, fra l'altro, mettendo subito in chiaro l'assenza di pericolo: “Asteroid to fly by earth safely tomorrow”) e c'è l'articolo in italiano di Astronomia Pratica. Ma se vi basta una sintesi, eccola:

– Non c'è alcun pericolo che quest'asteroide faccia danni. Nessuno. Zero. Nada.

– La distanza minima dalla Terra (1,2 milioni di chilometri) verrà raggiunta intorno alle 16:19 UTC (17:19 italiane).

– L'asteroide 2004 BL86 misura circa 500 metri di diametro, ma se ha la forma irregolare tipica degli asteroidi non si può parlare di diametro in senso stretto. Ne sapremo di più dopo il passaggio di domani, che verrà seguito da molti telescopi ottici e radio.

– L'asteroide non è arrivato a sorpresa: fu osservato per la prima volta il 30 gennaio 2004.

– A occhio nudo non si vedrà nulla: ci vorrà un telescopio da almeno 15 cm di specchio. In alternativa, seguite il passaggio via Internet.

– Per capire quanto sono frequenti passaggi relativamente ravvicinati di asteroidi alla Terra, seguite Asteroid Watch su Twitter (http://twitter.com/asteroidwatch). E niente panico.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (36)
Aggiungo un grano al rosario dei dolori.
Articolo di una pagina intera sul Corriere. Titolone: "Un asteroide ILLUMINERA' LA NOTTE" !!

....

Poi, ok, nel testo si dice che è di magnitudine 9. Ma ormai il danno è fatto.
Corretta invece, secondo me, La Stampa: "Lunedì un asteroide da record “sfiorerà” la Terra (senza pericoli) "
Paolo, considerando com'è andata l'ultima volta dovresti esser tu ad avere un tono più morbido, per ragioni meramente scaramantiche :D
Ed io tutte le volte che si parla di asteroidi continuo a linkare il bellissimo screen tratto da TGcomico riguardo al passaggio "ravvicinato" dell'anno scorso:
http://i39.servimg.com/u/f39/17/11/20/81/tgcomi10.jpg
Hai ragione, mi chiedo se ci voglia tanto a scrivere "Asteroide passerà a 1,2 milioni di km dalla Terra" e spiegare nel testo che è 3 volte la distanza Terra-Luna?
Ovviamente si, perché, come dico sempre io "la realtà è noiosa".
Fx,

avrai notato che ho scritto infatti "Non c'è alcun pericolo che quest'asteroide faccia danni" :-)
cavolo! ma tu ce l'hai proprio con i giornalisti italiani cacchio!
ma guarda il titolo è giusto per far capire che l'asteroide sfiorerà la troposfera, ben dentro il campo gravitazione terrestre, per capirci quello in cui orbita la stazione spaziale o quello dei satelliti meteosat.
e scusa se è poco. è ovvio che poi la gente si preoccupa sapendo che un coso di 500 metri orbita all'altezza da cui la nostra astronauta scatta le foto della Terra!!
Nicola Bianchi,

sono alle prese con una magnifica sorpresa, per cui non ho tempo o voglia di pensare troppo se sei un troll o no. Vado quindi piatto: hai davvero capito che l'asteroide sfiorerà la troposfera o ci stai prendendo in giro?
Paolo: in verità mi era sfuggito... Stupendo :D
@Nicola bianchi

Se stai scherzando o trollando, ti prego sforzati di più! :D

Troposfera, da Wikipedia:

"La troposfera (dal greco:τροπος, modo, mutazione, cambiamento) è la fascia sferoidale aeriforme dell'atmosfera che si trova a diretto contatto con la superficie terrestre, di spessore variabile a seconda della latitudine: ai poli è spessa solamente 8 km mentre raggiunge i 20 km all'equatore."

Stazione Spaziale Internazionale, da Wikipedia:

"Viene mantenuta ad un'orbita compresa tra i 330 km e i 435 km di altitudine e viaggia a una velocità media di 27 600 km/h, completando 15,5 orbite al giorno"

Luna, da Wikipedia:

"Perigeo 363 104 km
Apogeo 405 696 km"

Asteroide 2004 BL86, da Wikipedia:

"(357439) 2004 BL86, provisionally known as 2004 BL86, is a near-Earth asteroid estimated to be 0.440–1 km (0.3–0.6 mi) in diameter that will pass 3.1 lunar distances (1.2 million km) from Earth on 26 January 2015 at 16:20 UT.[1][5] It was discovered on 30 January 2004 by LINEAR"
"sono alle prese con una magnifica sorpresa"

Uh, sono contento per te! Ti hanno regalato Oculus Rift? Una maglietta 'Get your ass to Mars' autografata da Buzz Aldrin? O ti sono arrivati dalla Matrix Illuminata i nuovi impianti bioplasmatici? :D
Magari non c'entra niente ma mi ha riportato alla mente quando ero piccolo ed ancora non capivo la politica, ma vivendo sotto al Vesuvio, capivo bene i pericoli della Natura. Allora, saltavo letteralmente dalla sedia quando sentivo "nuovo TERREMOTO in politica...". Ma non possono riportare un fatto senza dover per forza dover fare del senzazionalismo?
Sarà... io intanto mi tengo il mio asciugamano sempre accanto. Non si sa mai! :-D
A chi sta leggendo le minchiate di Nicola Bianchi, oltre alle giuste correzioni di Stepan, aggiungo i Meteosat, che orbitano a circa 36.000 km di altitudine.
@Nicola Bianchi
"l'asteroide sfiorerà la troposfera"

Te l'han detto i tuoi parenti giornalisti ?
Stepan: Corretta invece, secondo me, La Stampa: "Lunedì un asteroide da record “sfiorerà” la Terra (senza pericoli) "

Se i giornalisti sportivi seguissero lo stesso criterio, un calciatore che manca la porta di 700 metri avrebbe "sfiorato il goal".

p.s. In questo caso l campo da gioco è enorme, d'accordo, ma quello che conta sono le distanze relative.
sullo sfiorare secondo me sfruttano il fatto che le distanze nell'universo sono enormi per dire che 1,2 milioni di km sono pochi e poi però per non perdere i click non li mettono a confronto con le distanze del sistema terra luna...un po' carogna da parte loro ma alla fine se fanno come la stampa che mette sfiorerà tra virgolette e poi aggiungono nel titolo senza pericoli è accettabile ( non corretto ma accettabile)
dovrebbero mettere nel testo dell'articolo una spiegazione esauriente...
un coso di 500 metri orbita all'altezza da cui la nostra astronauta scatta le foto della Terra!!

Cavolo, voglio subito sapere che fotocamera usa!!!
@pgc

Mah, loro hanno messo "sfiorerà" virgolettato spiegando nel corpo dell'articolo:

"Il termine “sfiorare”, nei parametri astronomici, significa confrontarsi con cifre dell’ordine di centinaia di migliaia di chilometri. Pertanto, quando un corpo celeste vaga nello spazio e transita a una distanza attorno al milione di chilometri, viene considerato molto ravvicinato, anche se la distanza non crea alcun allarmismo perchè è tale da evitare ogni contatto (o collisione). "

Poi non se se sia effettivamente così. In pratica è come se sostenessero che in ambito calcistico 'fare la barba al palo' si usa se la palla lo lambisce a una distanza nell'ordine dei centimetri, ma non c'è alcun rischio, a livello atomico, che gli atomi del pallone si avvicinino così tanto a quelli del palo da provocare una forte repulsione (=colpire il palo :D)
Nicola Bianchi,

ho bloccato gli ultimi due commenti che hai inviato: o sei un troll, e allora hai finito di giocare e far perdere tempo, oppure credi veramente alle castronerie che hai scritto, e allora non è il caso di infliggerle ai lettori di questo blog.

Se per caso hai prove di quello che dici, mandamele via mail in privato. Grazie.
Stepan e Andrea,

Sarebbe come dire che se giochi su un prato immenso o su un campo delimitato, "sfiorare un goal" assume due significati diversi. Potevano usare "vicino". Punto. Inutile ricamare panegirici arzigogolati per giustificare quello che, come dimostrato, è solo una forzatura linguistica.

Basta col terrorismo astronomico. Ne abbiamo tutti piene le palle francamente di questo catastrofismo sfigatorio del c***o. Non tutti sono in grado - come dimostrato da certi interventi - di cogliere la grandezza di numeri del genere, ma quella di certi termini si. Provate a chiedere a dieci amici che non si occupano di scienza quanto dista la Luna, o a che altezza vola la ISS, o quanto dista Marte dalla Terra. Vedrete che risposte. Scoprirete che esiste un certo numero di persone che non sa nemmeno cosa sia la ISS.
@pgc


sono d'accordo
io infatti ho scritto accettabile ma non corretto ( nel senso morale non nel senso matematico) diciamo che se nel testo c'è una spiegazione esauriente io ( ma forse sono troppo buono) lo lascerei passare...
I giornalisti non dovrebbero fungere da acchiappa click, credo che su questo siamo tutti d'accordo, ma fino a che non infrangono totalmente il muro della decenza posso sopportare ( io , magari altri no)
Hai ragione molta gente non sa cosa sia la ISS ne quanto sia distante il Sole, Mercurio, Venere, Marte o la Luna quindi potrebbero essere presi alla sprovvista da una cosa simile, al che se hanno curiosità scientifica dovrebbero andare a cercare informazioni altrimenti dovrebbero riunirsi in una setta millenaristica e aspettare la fine.
A mia opinione personale il titolo della Stampa è il meno peggio che ho letto, si può fare meglio ? Certo! Si può fare peggio ? Altrettanto certo!
Ormai il panorama giornalistico generico è pieno di notizie di questo genere quindi se trovo dei titoli che sono minimamente decenti tendo ad essere concialiante.

Per esempio trovo orripilante questo...(ho commentato e scritto alla redazione chiedendo una correzione, ma il giornalista non mi ha mai risposto) in cui vuole spiegare una cosa che evidentemente non sa...
http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2012-03-20/oggi-primavera-144316.shtml?uuid=AbPwIKBF

Certo però che anche sul sito http://www.virtualtelescope.eu/webtv/ che dovrebbe fornire il live streaming parla di "potentially hazardous asteroid 2004 BL86"...
@Pgc:
Sì, sfiorare assume (o cumunque può assumere ) significati differenti a seconda del contesto,
Due F1 si "sfiorano" a pochi centimetri, la sonda Cassini ha "sfiorato" Titano ad un milione di Km o giù di lì.

Potevano usare "vicino"?
Ma per vicino cosa intendi?
Andromeda è vicina? Due protoni nell' atomo di elio sono vicini? Eppure due protoni sono più vicini almeno 2sestiliardimillantamilaquattordici volte la galassia di Andromeda.
Suggerisci di sostituire un termine che assume significati differenti a seconda del contesto con un altro che ha lo stesso problema?

Inoltre tra
“Un grosso asteroide fa rotta verso la Terra: la sfiorerà lunedì 26 gennaio”.
e
"Lunedì un asteroide da record “sfiorerà” la Terra (senza pericoli) " c' è un abisso.
Il primo lascia intendere un rischio di collisione, il secondo, oltre a virgolettare la parola sfiorerà dice a chiare lettere che non vi sono pericoli.

Non rendersene conto e far di ogni erba un fascio va a tutto vantaggio, come sempre capita in questi casi del peggiore.

Ciao

Carson
Anche il 29/1/2015 passerà a 3,2 LD (Lunar Distance) cioé 1.228.000km l'asteroide 2015 BE92. Non abbiamo pace :-) Mi fa sorridere che RaiNews segnali questo e non altri che sono passati a 1,2 LD ad esempio o anche più vicini.

http://neo.jpl.nasa.gov/ca/
Cavolo allora io oggi ho sfiorato il Nobel!
Il messaggero addirittura parla di cielo illuminato per il passaggio dell'asteroide.. :D
http://www.ilmessaggero.it/TECNOLOGIA/SCIENZA/asteroide_sfiora_terra_grande_spazio/notizie/1143926.shtml
Per non far perdere tempo a Paolo (però poi voglio sapere cosa gli hanno regalato): potential
/pəˈtɛnʃəl/
adjective
1.
possible but not yet actual
(prenominal) capable of being or becoming but not yet in existence; latent
OT (ma sempre di bufala spaziale si tratta)
Gira in rete una foto scattata da Curiosity con un'ombra che sembra umana... vale una sbufalata preventiva?
Carlson:

Potevano usare "vicino"?
Ma per vicino cosa intendi?
Andromeda è vicina? Due protoni nell' atomo di elio sono vicini? Eppure due protoni sono più vicini almeno 2sestiliardimillantamilaquattordici volte la galassia di Andromeda.
Suggerisci di sostituire un termine che assume significati differenti a seconda del contesto con un altro che ha lo stesso problema?


L'obiezione è valida per vicino, lontano, bello, brutto, largo, stretto, lento, veloce, caro, economico e ogni aggettivo qualificativo della lingua italiana (ma in serbo-croato e swaili non credo che il discorso cambi). Difficile trasformarli in misure quantitative visto che non hanno una soglia numerica convenzionale come per esempio, il concetto di "Pianeta". Tuttavia è l'uso a decidere. Dal Garzanti online:

Sfiorare:
1. passare vicino toccando appena: sfiorare il viso, i capelli; l’aereo sfiorò la superficie del lago

Vicino:
1. che non è lontano o è poco lontano nello spazio o nel tempo. [+ a]: la chiesa è vicina a casa mia; siamo ormai vicini al fiume; una donna più vicina ai cinquanta che ai quaranta; essere vicino a fare qualcosa, stare per farla; due piazze vicine (tra loro); la fine del lavoro è vicina; la sera è vicina.
scusa: Carson, non Carlson... :)
E da treccani.it:
b. Essere sul punto di raggiungere, giungere molto vicino al conseguimento di qualcosa cui si aspira: s. la vittoria, il successo. Con sign. più generico, rasentare, andare vicino a: s. la pazzia, l’imbecillità; un discorso che sfiora l’assurdo.

Significato più generic che è comunemente usato: se in autostrada qualcuno ti passa ad un paio di cm senza toccarti dici che ti ha sfiorato, pur non essendoci stato contatto.
La linguistica è in continua evoluzione ed a seconda dei dizionari le sfumature possono variare.

Ma questo è di importaza marginale riguardo il tema dell' articolo.
“Un grosso asteroide fa rotta verso la Terra: la sfiorerà lunedì 26 gennaio” è un titolo catastrofistico degno di di un paio di trasmissioni che non nomino (una su Rai2, l' altra su Italia1), e anche quell "fa rotta verso la Terra" sembra un invito a toccarsi I gioielli di famiglia.
"Lunedì un asteroide da record “sfiorerà” la Terra (senza pericoli) " invece mi pare corretto: sfiorerà è tra virgolette, non lascia intendere possibili rischi, anzii li esclude in chiaro. Se proprio dovessi fare le pulci a La Stampa le farei sul "da record", ma mi pare che trattandosi di un inserto di un quotidiano e non di Le Scienze il titolo sia più che passabile.

Per il Carlson....non c' è problema.
Non so perchè ma me l' aspettavo che mi avresto chiamato Carlson :)

Ciao

Carson
Anche questa notte in Italia abbiamo sfiorato il buio assoluto.
E nessuno lo ha scritto, in questi giornali ! :-)
@Carson:

Ovvio che "sfiorare" possa avere un significato figurativo, ma questo come puoi vedere negli esempi della Treccani si applica prevalentemente a concetti immateriali.
Se provi ad applicarlo a un concetto materiale, non funziona, perché "sfiorare", avvicinandosi al suo contesto proprio, tende ad assumere il suo significato proprio, che è quello di "toccare appena" o di "andare così vicino da quasi toccare".

Ti sfido a chiedere a una ragazza "posso sfiorarti il viso?" e poi giustificarti sostenendo che volevi solo passare nelle sue vicinanze:P

Tornando in ambito calcistico, "sfiorare il gol" è abbastanza immateriale e può andar bene persino per una parata, ma "la palla sfiora il palo" si può dire solo se la distanza tra il palo e la palla è veramente poca, diciamo nell'ordine di grandezza del diametro della palla. A un metro di distanza non ha "sfiorato il palo".

Il concetto di vicinanza non è che "cambia senso", semplicemente dipende dal sistema di riferimento.

Nel tuo esempio dell'autostrada, quando giudichi se sei passato più o meno vicino ad un'altra lo fai con riferimento alle dimensioni della macchina stessa, o della strada, non certo alle dimensioni dell'universo.

Prima parlando dell'atomo di elio immagino che intendessi gli elettroni (i protoni sono sì parecchio vicini, direi "incollati":D), e no, se il sistema di riferimento è l'atomo non sono per niente vicini.
secondo me si sta perdendo un po' il senso della discussione, io (ma mi pare pure Carson) dicevo che il titolo della stampa non era corretto ma che secondo me essendo il meno peggio di tutti ed alla fine mostrando che sfiorare era un uso non canonico (con le virgolette) e mettendo tra parentesi il non pericolo poteva essere accettabile.
Il titolo corretto e perfetto sarebbe stato

"L'asteroide 2004bl6 stasera alle 17.49 passa a 1200000 km dalla terra."

ma capirete che questo desta lo stesso interesse per la notizia di

"Mario rossi ha firmato il 5 per mille dell'unico con la penna bic blu"

Se da un lato la qualità del titolo della stampa ha peggiorato la qualità del lavoro attesa per un giornalista perfetto,dall'altra potrebbe aver invogliato qualcuno (di predisposto) ha capire quanto ha "sfiorato" la terra a che punto 1,2 mln di km sono pochi e tante cose, secondo me ha raggiunto una sorta di equilibrio tra il cercare di fare l'acchiappa clic e fare una informazione corretta cosa che non è disprezzabile quando altri giornali pubblicano di Elvir.
Sicuramente qui siamo abituati bene il nostro anfitrione è estremamente moderato sui titoli e non li usa per acchiappare clic, però secondo me se si cerca di essere concilianti con chi fa un lavoro decente senza perdonare invece chi fa porcate si tende ad avere un ritorno alla qualità, contrariamente a quello che succederebbe ad essere concilianti con tutti o essere iperseveri con tutti.
Se qualcosa risulta essere qualitativamente migliore anche se raggiunge a malapena la sufficienza va premiato, magari non in pompa magna ma va riconosciuto come migliore di

"un asteroide illuminerà la notte oggi alle 17.39"

o simili.


Quanto al calcio, lo sfiorare dipende molto da chi sfiora cosa almeno in Italia...per un tifoso se il suo attaccante ha spedito la palla in tribuna ha sfiorato il gol...se il suo difensore ha preso a martellate l'attaccante avversario lo ha solo sfiorato provare per credere...;)
Al di là di queste dotti discussioni linguistiche, NASA JPL ha rilasciato alcune immagini straordinarie dell'asteroide,

[img]http://images.sciencedaily.com/2015/01/150127140652-large.jpg[/img]

che appare come abbastanza sferico, e dispone della sua piccola... luna, evento raro per questa categoria di oggetti, ma non rarissimo.

[vid]http://www.jpl.nasa.gov/video/details.php?id=1357[/vid]

Queste immagini sono state prese a frequenze radio dall'antenna di Gladstone, CA, che fa parte del Deep Space Network usato dalla NASA. La risoluzione è di 4 metri. Un autobus parcheggiato su 2004 BL86 risulterebbe perfettamente visibile con questa tecnica, a 1.2 milioni di Km. Accontentiamoci: a quanto pare non dovrebbe passare più nulla di simile fino al 2027.