skip to main | skip to sidebar
57 commenti

Oggi a Fontanafredda c’era una conferenza degli sciachimisti. Con il patrocinio del Comune

Questo articolo vi arriva gratuitamente e senza pubblicità grazie alla gentile donazione di “diego.bell*” e “4ngel*”. Se vi piace, potete incoraggiarmi a scrivere ancora. L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale. Ultimo aggiornamento: 2015/01/25 14:30.

Nuove frontiere del ridicolo. A Fontanafredda il Comune ha dato il patrocinio alla giornata odierna di deliri pubblici dei sostenitori della teoria delle "scie chimiche”: persone prive di qualunque competenza tecnica, che senza alcun contraddittorio formale hanno seminato paure inutili nei presenti.

Il ridicolo non è che gli sciachimisti parlino in pubblico: per carità, hanno il diritto di dire le proprie cretinate e di documentare pubblicamente la propria stupidità. Ma se si possono vantare di avere il patrocinio del Comune, come fanno vistosamente nel volantino qui accanto, le loro idee ridicole, sbugiardate da cinquant'anni di scienza, di analisi e di esperimenti internazionali, si ammantano di un'autorevolezza ingannevole. Il Comune, insomma, finisce per autenticare un'idiozia che, a detta del sindaco di Fontanafredda Claudio Peruch, sta suscitando paure nella popolazione.

Credit: Orsodan

Finché gli sciachimisti fanno sprecare tempo ai parlamentari gonzi, convincendoli a fare interrogazioni su fenomeni inesistenti, pazienza: li si può liquidare come uno dei tanti branchi di complottisti che non hanno di meglio da fare e si può obiettare che le interrogazioni sono solo uno dei tanti sprechi del malgoverno. Ma se davvero le “scie chimiche” cominciano a creare paura fra la gente, tanto da spingere un sindaco a dare spazio all'argomento e a riempire un palasport, allora lo sciachimismo sta diventando un allarme sociale e non si può più stare in disparte e limitarsi a ridere. Non si può più dire “ma chi vuoi che ci creda?”. A furia di sentirne parlare senza smentite, la gente ci sta credendo. Adesso basta: questa cazzata delle “scie chimiche” ha fatto troppi danni ed è ora di stroncarla. Fra l'altro, il Circolo territoriale del PD di Fontanafredda si è dissociato dall'iniziativa.

Lo streaming della conferenza di oggi è disponibile qui; su Facebook il gruppo Le scie chimiche sono una cazzata ha pubblicato delle foto e un resoconto davvero desolante.

Per chi volesse dei fatti tecnici sui quali farsi un'opinione, la documentazione degli esperti è raccolta presso Scie-chimiche.info. Se eravate presenti e avete raccolto le impressioni del pubblico, raccontatemele, in privato via mail oppure nei commenti qui sotto.


Aggiornamento 2015/01/25


Una persona che era presente alla parte iniziale della conferenza mi ha raccontato la propria esperienza: “il succo del discorso è stato: le scie chimiche esistono perché qualcuno lo dice, e visto che qualcuno rema contro, allora esistono”. Prove inoppugnabili, insomma. Sono state mostrate “due foto ritoccate malissimo: una originale del 1970, ritraente una famiglia in campagna, e quella rimasterizzata con una scia chimica dietro” e una foto “notturna della luna con una scia davanti”.

È stata mostrata anche “la foto dello scarico di un generatore ausiliario di un aereo (personalmente ne ho manutentati qualcuno) dicendo che era l'irroratore!”. In pratica gli sciachimisti non sanno neanche come funziona un aereo. È come se dicessero che nelle automobili c'è un misterioso dispositivo che si scalda fino a diventare incandescente, senza sapere che stanno parlando dell'accendisigari.

La persona aggiunge che le spiegazioni degli scopi presunti delle altrettanto presunte “scie chimiche” sono state tante ma le più belle sono state la “mappatura elettronica del territorio con il Toxicbario” e “il controllo climatico per avere radiocomunicazioni efficienti a livello militare e civile.. avrei voluto stracciare la mia licenza da radioamatore”.

Com'è stata l'affluenza? “All'inizio ho contato poco più di 550 persone”, dice la persona presente, ma “dopo 20 minuti una cinquantina se ne erano già andate.”

Commenti fra il pubblico? “Gli unici commenti che ho potuto sentire, perché erano urlati, sono stati quelli sulla scarsissima qualità audio. Veramente nei video non si capiva nulla”. Lo stesso, a quanto pare, è accaduto per il collegamento Skype con Marcianò.

Sarebbe interessante sapere, a questo punto, se il sindaco di Fontanafredda è contento di aver dato il patrocinio del Comune a una cazzata presentata da incapaci e se sarà altrettanto patrocinante per la mia conferenza che lancia l'allarme sulla presenza di unicorni invisibili clandestini nel Nord-Est. Se non fosse che c'è sempre chi abbocca a queste idiozie e poi minaccia di accecare i piloti degli aerei con i puntatori laser, ci sarebbe da ridere per la figuraccia degli sciachimisti, che s'illudono di combattere un nemico capace di organizzare flotte di aerei clandestini e non sanno neanche organizzare un collegamento Skype.


Aggiornamento 2015/01/25 14:30


Secondo quanto pubblicato dal Messaggero Veneto, l'assessore alla cultura del Comune di Fontanafredda, Vanni Zandonà, ha dato “la disponibilità a patrocinare un eventuale “contro - convegno” per chi volesse esprimere un punto di vista alternativo a quello affrontato ieri al palasport”. Se al Comune interessano dei fatti scientifici, anziché dei punti di vista, sono a disposizione.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (57)
Queste cose fanno danni. Danni concreti, a persone concrete.

Viene citato l'accordo Italia-USA per lo STUDIO dei cambiamenti climatici. Ma basta la parola "tecnologie" nel titolo e l'accusa arriva pesantissima: questi stanno studiando come fare a cambiare il clima a piacimento. Ovviamente nel documento non se ne parla, ed è abbastanza dettagliato per potersi cercare gli articoli scientifici con le conclusioni degli studi, che ovviamente non parlano di CAMBIARE il clima.

Il grave è che vengono elencati i partecipanti a questo accordo, enti di ricerca di prestigio, persino l'Organizzazione Mondiale della Sanità (sì, perché i cambiamenti climatici sono una cosa seria e hanno effetti sulla salute della gente). E tanti, tanti laboratori, istituti del CNR, le ARPA.... Che quindi vengono gettate in pasto al pubblico come un'associazione a delinquere, una gigantesca SPECTRE.

DI alcuni di questi istituti conosco persone, singoli ricercatori. E mi confermano i danni di immagine subiti, che significa difficoltà a trovare finanziamenti, hate mail, possibile bersagli per qualche squilibrato, solo per citare i primi che mi vengono in mente. La cosa tragica è che queste sono in realtà le persone che mettono le loro competenze, e spesso pure il loro tempo libero, nel cercare di DIFENDERCI dai cambiamenti climatici. Diversi fan parte di associazioni ambientaliste.
E' un peccato che bisogna essere iscritti a Facebook per vedere quel resoconto.
Ma basta vedere la foto.. pasiensa.
Ma una bella denuncia per procurato allarme?
Tenderei a escludere che i parlamentari, che fanno interrogazioni sulle scie chimiche, siano dei "gonzi". Il vocabolario e più ancora il vernacolo offrono una vastissima scelta di termini, tutti molto più appropriati ma per diversi motivi non riproducibili in un blog per famiglie.
sto diventando anch'io un complottista. perché penso che un complotto ci sia, alla fine. se l'opinione pubblica è concentrata sulle scie chimiche (e sull'undici settembre, e sui vaccini pericolosi, eccetera), non pensa più ai problemi reali, come la lotta alla mafia, all'evasione fiscale, alla corruzione. da chi è dettata la nostra agenda? piccolo ot, ma non troppo: io sono arrivato su questo sito dopo aver frequentato per qualche tempo luogocomune. ora, non pretendo di essere il più intelligente del mondo, ma a fare due più due – al momento riesco ancora. nel senso che un minimo di ragionamento riesco a farlo, e non mi fermo alla prima campana. ho anche i pollici opponibili…
Reato di disinformazione. Un mondo migliore.
@Bastian Contrario.

Forse il far pensare alla gente che l'ignoranza è altrettanto buona che la conoscenza è l'obbiettivo di un complotto effettivamente studiato e attuato.

Comunque un buon motivo per non essere complottisti c'è: a quanto pare qualsiasi reazione da 5'000 anni in qua contro la "cospirazione suprema" si è rivelata, a detta dei complottisti, ampiamente prevista... No, prevista è troppo poco... "Provocata ad arte" dalla cospirazione stessa. Come potrei unirmi ad una squadra di antagonisti senza avere la certezza assoluta che le nostre operazioni non sarebbero in realtà guidate dalla cospirazione?

Poi, volendo ammettere che esista questa cospirazione suprema... il wattaggio di cui disporrebbero è talmente ridicolmente cospicuo che affrontarli nel caso esistessero è ancora più folle che affrontare i proverbiali mulini a vento. Un simile "controllo di palla" è invincibile.

Immagina uno stadio di calcio, in cui 3000 persone tentano in tutti i modi di tirarne via 10 dal cerchio di centrocampo, per migliaia di anni. Immagina uno fra i tremila che ti fa cenno con la mano e ti strilla: "hey, siamo troppo pochi, vieni a darci una mano!"

Personalmente preferirei davvero morire con un cancro alla prostata, piuttosto che farmi vedere da Cromm a pigliarle in quel modo in una zuffa 300:1
Complimenti per la grande prova di intelligenza e cultura che ha dimostrato il comune di Fontanafredda, patrocinando un'evento ignobile, falso e diseducativo come quello sulle scie chimiche.
La popolazione ha proprio bisogno di questi venditori di fumo che creano panico e disinformazione, in particolare in momenti delicati come quello che stiamo vivendo.
Senza contare che il losco personaggio intervenuto via skype, ha fatto di questa tesi un business ai limiti della legalità, quindi non esattamente un "paladino della giustizia".

Posso consigliare al comune di Fontanafredda futuri convegni su altre "tesi alternative", ma sicuramente meno pericolose e truffaldine di quella sulle scie chimiche, come:
- L’affondamento del Titanic fu provocato dai gesuiti
- Fu Stephen King a sparare a John Lennon
- George Bush padre e figlio, Bill e Hillary Clinton, la famiglia reale inglese, Tony Blair e molti altri potenti del pianeta sono lucertole aliene mutaforma
- Il vero motivo della seconda guerra del Golfo è stato quello di sottrarre a Saddam Hussein il controllo di uno Stargate
- Secondo il tedesco Heribert Illig, tre secoli del Medioevo (dal 614 al 911) non sono mai esistiti

Cordiali saluti
Però lo fanno apposta, dai!

Guardate qui:

http://www.fontanafredda.it/web/

E cosa ti vedo? Delle belle sciazze! :D

Cosa fare. Lo so, lo so... è umano incazzarsi e, per i moderati, indignarsi. Ma pensiamo alla scienza: Paolo una volta, suscitando la mia ammirazione, ha detto (più o meno) che "nella scienza non c'è spazio per le primedonne". Ecco, nonostante la vostra umanissima e comprensibilissima incazzatura/indignazione, io vi imploro di essere calmi e gentili. Perché se vi arrabbiate questi poveretti stabiliranno un nesso tra loro e voi, e diranno che state 'rosicando' perchè loro hanno fatto la conferenza ed hanno avuto seguito, alla faccia vostra! :)

Invece no, non è il caso. Non abbiamo pregiudizi, giusto? Ok , probabilmente li abbiamo tutti, ma la cosa che ci differenzia è che quando analizziamo un fenomeno dal punto di vista scientifico, siamo PRONTI a lasciare i nostri pregidizi a casa. Ed è questo che conta. E' una specie di modalità schizofrenica, che noi padroneggiamo, e che per loro è assolutamente inaccessibile. Che ci volete fare? :)

Che ci vogliamo fare. Divulgare, dico io. Instancabilmente. C'è chi sceglie la satira, sia il benvenuto. Ma la scienza è talmente sublime che credo che essa possa parlare per se stessa. Serenamente. Affermare. Portare studi, prove, esperimenti. Non per convincere, noi non dobbiamo convincere nessuno. Noi dobbiamo affermare. In totale calma. E siamo pronti ad essere smentiti. Ma con altrettanto calme e limpide prove concrete. E queste affermazioni sono molto importanti, perché rimangono. Rimangono a dispetto dei periodi storici e delle involuzioni temporanee. E sono quelle che davvero ci fanno evolvere, il resto passa.
era meglio saperlo prima ed organizzare una (civile) presenza e forme di dissenzo e critica.

Comunque sia, mi sono fatto un giro alla ricerca di chi sono costoro, entrando nel classico girone infernale di gente che parla con gli alieni, millanta invenzioni e partecipazioni in cose nelle quali non c'entra assolutamente nulla, etc. Ma soprattutto scoprendo una cosa. A quanto sembra Vinicio de Bortoli non è un Fisico, come invece è scritto sul manifestino.

Mi chiedo se il pubblico lo sapeva e se questo sia legale.



Questo commento è stato eliminato dall'autore.
scusate l'errore. Dissenso, non dissenzo ovviamente.
Non preoccupatevi, questo non è ancora un allarme sociale.
Seguo la questione da diversi anni e posso affermare che l'evento di Fontanafredda del 2015 non cambia la consistenza della questione.
La faccenda è del tutto analoga all'evento che ho assistito personalmente a Cesena nel 2009 in una bella sala comunale nel centro cittadino.
L'evento era presenziato dall'allora deputato PD Sandro Brandolini e da un collega di partito assessore del comune di Savignano SR.
I relatori, a parte un bizzarro medico omeopata, erano gli onnipresenti Pattera e Marcianò... quest'ultimo ancora partecipava di persona alle manifestazioni.
All'epoca c'erano 200/300 persone in sala con un gran andirivieni provocato dalla curiosità dei passanti che entravano e uscivano (perché i posti erano terminati) attratti dalla sala piena e dalle voci udibili dalla strada.
Pattera e Marcianò raccontarono le stesse identiche idiozie, quindi nulla di nuovo sui contenuti.

A questo punto posso affermare che se dopo sei anni di torture sciachimiste siamo arrivati a circa 600 partecipanti allora la questione non è ancora un allarme sociale perché l'evoluzione del fenomeno è scarsa nonostante le risorse attualmente disponibili.
Prima di tutto Facebook, che da alcuni anni è diventato il canale di comunicazione ufficiale, immensamente più potente di mille blog perché il fenomeno della condivisione consente di diffondere le informazioni a chiunque con un'efficienza straordinaria;
In secondo luogo le risorse possedute da costoro del "Presidio", con migliaia di volantini, manifesti, auto pubblicitarie e messa in opera della manifestazione. Purtroppo non conosco la fonte dei finanziamenti, mah.
Quindi 200 partecipanti in più dopo sei anni non rappresentano una vittoria.

Tuttavia credo che sia giunto il momento di coinvolgere le istituzioni per favorire la ricerca seria sul fenomeno, così la schiantiamo e non ci pensiamo più perché, nonostante le persone coinvolte siano ancora poche, è probabile che la percentuale di matti sia dominante.

Con l'avvento del M5S sembrava che ci fossero le condizioni: un sacco di gente in parlamento con ideali complottisti, un sacco di soldi a disposizione (quelli del finanziamento rinunciati dal partito), insomma l'occasione valida per mettere a disposizione i mezzi e gli strumenti ai vari guru quali Marcianò, Pattera, Penna & c. per validare le loro stupide teorie.
Il M5S non ha fatto nulla, ora mi aspetto che costoro del "Presidio" facciano ancora più cagnara fino a costringere le istituzioni a fare qualcosa in tempi rapidi, se si spenderanno soldi pubblici amen... tanto vale per chiudere la questione perché noi abbiamo la certezza che le scie chimiche, nella versione presentata dagli sciachimisti in questione, siano una colossale bufala, quindi si vince facile e si chiude definitivamente la storia perché tanto Marcianò ormai non fa più ridere.

Gli sciachimisti devono essere trattati di persona, l'informazione su internet è valida ma non consente di raggiungere lo scopo, la bufala continuerà a diffondersi e i nuovi schiachimisti saranno sempre in prevalenza rispetto ai "convertiti" con la sola informazione internettiana.
Prima si fa e meglio è, attendere troppo significa aumentare il rischio che qualche manipolo di invasati provochi dei danni seri.
A parte i reati di procurato allarme e millantato credito (grazie pgc), Il bello di tutta questa gente è che non si preoccupa minimamente delle "scie chimiche" lasciate magari dalla loro vecchia auto diesel, che sparge particolato su tutta fontanafredda e anche altrove.
No, la colpa, vera o presunta, è sempre degli altri.
Stepan Mussorgsky occhio che questo sito non centra nulla:
http://www.fontanafredda.it/web/

Fontanafredda è in provincia di pordenone!
;)

Abito e lavoro in zona, (s)fortunatamente non sapevo nulla di questa baggianata!
Scherzi a parte, credo che buona parte delle paure derivi anche dalla vicinanza con la base aerea di Aviano.
Generare paure inutili è comunque una cosa da criminali (oltre che da deficienti)
Lampo13 ha commentato:
Ma una bella denuncia per procurato allarme?

A questa cosa ci penso da tanto tempo. Bisognerebbe (dico "bisognerebbe" perchè non ho la possibilità di occuparmene) coinvolgere qualche ente di difesa dei consumatori e approfondire se ci sono vie legali per andare contro a chi diffonde deliberatamente allarmi nella popolazione. Il discorso vale anche per i deliranti servizi di Adam Kadmon (prima su Mistero - Italia 1, poi programma a sè stante), che diffondono allarme su altri temi altrettanto fasulli (il Morgellons, per citarne uno).

Oltretutto ho notato che questa redazione ha fiutato il pericolo, perché a differenza di un tempo, ora i servizi sono preceduti da un bel disclaimer che a me sembra fatto apposta per evitare proprio problemi legali. Ma all'inizio non lo facevano.


In sintesi: ci sono persone o organizzazioni che coscientemente diffondono allarme sociale fra la gente. Non si può pensare che tutti abbiamo gli strumenti intellettuali per difendersi, ergo c'è un comportamento delittuoso nei confronti del pubblico generico, che legalmente andrebbe perseguito. È come per le truffe agli anziani: di quelle ci si preoccupa, dei messaggi di allarme fasulli no. Dopotutto, sui guaritori filippini si è intervenuto con azioni della magistratura.

Magari si potrebbe organizzare un gruppo di avvocati che come volontariato dedichino del tempo a imbastire questa cosa, possibilmente in collaborazione con una associazione a difesa del cittadino, come la Federconsumatori, per citarne una.
Avevano anche promesso che avrebebro fatot nomi e cognomi dei disinformatori...Come si può vedere qui:
http://4.bp.blogspot.com/-hUtgxF1jCP0/VLJbUZiquvI/AAAAAAAADHA/CICA1RuVYkM/s1600/24gennaio.jpg
Li hanno poi fatti? Ci terrei visto che nella lista ci sono anch'io.
RB211

Sbagliato. Le istituzioni non devono occuparsi di, nè tantomeno spendere per, qualcosa che non esiste. Inventato da persone in malafede solo per guadagnare sull'ignoranza altrui.
Completamente sbagliato.
Le istituzioni dovrebbero piuttosto trovare il modo di contrastare certe persone. Non devono entrare nel merito dei loro argomenti per il semplice motivo che sono falsi.
Anch'io abito vicino ad UNA Fontanafredda (provincia di Padova), ed avevo creduto, leggendo il titolo che si trattasse di quella. Per fortuna no. C'è da dire che però i comuni della zona (anche il mio) l'anno scorso avevano organizzato una 'mostra' sui crimini della psichiatria e sui motivi per cui non funziona. Credevo fosse qualche cosa su studi nazisti od ottocenteschi ed invece quando l'ho visitata (c'era il patrocinio di 4-5 comuni eh) ho visto che parlava di ricerche contemporanee, manipolazioni della mente e strane teorie sull'origine dell'uomo.
Mi sono informato ed è venuto fuori che gli organizzatori erano tutti membri della chiesa di Scientology di Padova, che avevano fondato un'associazione con altro nome per organizzare la mostra.
Mah...
@Matteo Scagliola
@Stepan Mussorgsky
L'omonimia in effetti può trarre in inganno, ma effettivamente quella citata da Stepan è la Fontanafredda località delle Langhe - in Piemonte - (Comune di Serralunga d'Alba, prov. di Cuneo), dove ha sede la storica azienda vitivinicola assegnata in dote da Vittorio Emanuele II, alla "Bela Rusin" (Rosa Vercellana, amante e poi moglie del Re ma senza diritti ereditari e dinastici). Capita in testa alle Googlate per forza, grazie alla potenza commerciale del buon Oscar Farinetti, ed oscura praticamente tutto l'omonimo.
E comunque, somma ironia: nella galleria fotografica del Comune di Fontanafredda (PN)
http://www.comune.fontanafredda.pn.it/index.php?id=7836
al momento tutte immagini con cielo lattiginoso - sovraesposto - o con vecchi sani cumuli, e NIENTE sciazze :D
Ok, teniamoci forte tutti con la clama che ci raccomanda Stefan, e ^tedioso mode OFF^ ;-)
Innanzitutto, Paolo, come admin (o meglio, uno degli admin) del gruppo "Le scie chimiche sono una cazzata" ti ringrazio per averci linkati nel tuo articolo.
Venendo al punto: non è, a mio modesto avviso, la bufala delle scie chimiche a dover essere stroncata quanto l'humus di ignoranza nel quale lo sciachimismo e ogni altra forma di complottismo attecchiscono sempre di più ogni giorno. Nel nostro gruppo, pur essendo focalizzati più che altro contro questa specifca bufala, è quello che cerchiamo (nel nostro piccolo) di portare avanti facendo un netto distinguo tra quei 5 o 6 che a Fontanafredda stavano sul palco e quei 500 o 600 che stavano sugli spalti. E' infatti a questi ultimi che dobbiamo rivolgerci, se non altro perchè i "guru" complottisti spesso finiscono per stroncarsi da soli, chi per evasione fiscale, chi per truffa, chi per minacce e diffamazioni. O come un certo pelato ligure (ma non di nascita) che oramai ha più processi che seguaci. Ma se non viene rimosso l'humus di ignoranza non serve a molto perchè ci saranno altri guru pronti a prendere il posto di quelli caduti, o con nuove bufale o riciclando le precedenti.
Certo, già il lavoro è improbo perchè i bufalari di professione nel campo del marketing sono assai più efficaci dello scettico medio e perchè tutto sommato il loro "prodotto" è più accattivante e facilmente vendibile... ma se pure le autorità si mettono a remare in quella direzione la vedo durissima.
Mi auguro che questa cosa del patrocinio comunale alla farsa di Fontanafredda abbia un seguito e vengano valutate nella corretta maniera eventuali responsabilità politiche e sociali... non tanto e non solo per il patrocinio alla bufala sciachimista (o a quella degli unicorni) che, se escludiamo quando puntano i laser sugli aerei, è una bufala più sciocca che pericolosa, quanto perchè vedere un relatore antivaccinista, che non mancano mai nelle conferenze sciacomiche, fare allarmismo sui vaccini con l'assessore alla cultura (oh, my God... alla cultura) in prima fila ad applaudire non è solo triste; è anche pericoloso.
@Matteo Scagliola
@OrsOniO

Essendo piemontese ed avvinazzato, avevo pensato di fare ironia proprio sfruttando il famoso produttore di vini, pensavo che avrei dovuto metterci un po' di impegno e invece in home page ho visto quelle belle sciazze! Era servita su un piatto d'argento, non ho saputo resistere! :D
Ho dato al Sindaco la mia disponibilità per l'incontro alternativo, visto che ho passato 14 anni della mia vita a Pordenone e ho tutti i parenti lì, quindi posso unire la rimpatriata alla conferenza. Non ho ovviamente la verve dialettica di Paolo, né la sua fama, ma tenetemi presente se si riesce ad organizzarla, questa controiniziativa.


" una bella denuncia per procurato allarme?" finché non ci sono denunce alle autorità di gente che "vede le scie chimiche" mi sa tanto che il procurato allarme non c'è. Purtroppo. L'unica è che qualche rappresentante legale di uno degli organismi nominati come "partecipanti al complotto" faccia una denuncia per diffamazione, ma è poco utile. Marcianò ormai è oggetto di ben otto procedimenti per diffamazione ed è ancora lì a ragliare su Facebook.
Sono cocciuto almeno quanto voi:
E' in corso un dibattito scientifico e politico ad altissimi livelli sull'opportunità di usare aerei militari e/o civili per attuare il "solar radiation management" attraverso la dispersione di aerosol in atmosfera. Forse da queste parti:
http://en.wikipedia.org/wiki/Stratospheric_sulfate_aerosols_(geoengineering)#References
sono tutti paranoici? O forse semplicemente "gonzi"?
Talarico,

sono tutti paranoici? O forse semplicemente "gonzi"?

No. Semplicemente stanno parlando di un'altra cosa, che con le "scie chimiche" c'entra come una pornostar con un seminarista.

E soprattutto stanno ipotizzando di fare quella cosa, mentre gli sciachimisti dicono che ne stanno già facendo un'altra.
terra tonda, terra piatta... punti di vista.
"Stratospheric sulfate aerosols" sta a "scie chimiche"
come pornostar sta a seminarista?

Non le pare un po' forzato?

Mi domando se qualcuno vuole "denunciare per procurato allarme" tutti i ricercatori menzionati nella sezione "riferimenti" della pagina:

http://en.wikipedia.org/wiki/Stratospheric_sulfate_aerosols_(geoengineering)#References

La ringrazio per la risposta.
"sprechi del malgoverno" - la cosa non La dovrebbe tangere, visto che non è residente in Italia

"è ora di stroncarla" - sicché siamo tutti paladini della libertà di parola solo quando succedono le tragedie tipo Charlie H.

"fatti scientifici, anziché dei punti di vista, sono a disposizione" - cioè, Lei possiede la cosiddetta scienza infusa mentre il resto dell'umanità - tapina - "soltanto" punti di vista… suvvia, la classica "filosofia" che sta dietro alle crociate… senza contare che - parafrasando il suo mentore - affermazioni scientifiche richiedono linguaggio scientifico… cosa palesemente in contrasto con le "bufale" e le "fuffe"
"disponibili per chi volesse esprimere un punto di vista alternativo"????

ma questi mentecatti la sanno la differenza tra un "punto di vista" ed una "cazzata"?

mala tempora currunt...
Viviana Lamarca,

vedo che qui e in altri thread vuoi attaccar briga provocandomi personalmente.

Non attacca. Vai a cercare attenzioni da qualche altra parte, grazie. Buona giornata.
Talarico,

Non le pare un po' forzato?

E' proprio quello che disse il seminarista alla pornostar :-)


La ringrazio per la risposta.

Non c'è di che.
Hanno tenuto un congresso anche nella mia città. Ma senza patrocinio del comune. In un fiera dedicata alla magia. Quindi ci stavano giusti giusti. Non mi farei imressionare dal numero di spettatori . Fossi stata in città, si sarei andata anche io. A fare 4 risate. :)
Quello che mi chiedo io è se ha senso parlare di "punto di vista alternativo", "contro-convegno" etc per chi si sottopone a metodo scientifico a differenza degli scikamisti che al momento sono stati capaci solo di propugnare idiozie.
Sono d'accordo che si può definire punto di vista anche quello di uno scienziato, di un esperto in materia con tanto di attestati sani e validi ... ma trovo più che assurdo definire quello della scienza un punto di vista "alternativo", alternativi saranno gli scikiamisti, alternativi ad ogni logica e prova tra l'altro.

Continuo a pensare ci sia un problema di ordine di grandezze e giusto valore, roba che si aggiunge ad una società narcisistica, stupida e follemente alternativa.

Comunque, visto che fino a prova contraria viviamo in uno stato laico, trovo assurdo che un comune dia voce a queste sciocchezze ed è curioso anche che un comune trovi spazi per un genere di eventi discutibili, e magari non sia capace di organizzare anche la più stupida delle mostre, almeno è cibo per l'anima e non veleno per l'intelligenza.
@Talarico

Non dico leggere tutta la pagina, ma almeno l'incipt del link che hai messo. Nel senso: un conto è studiare possibili sistemi per l'alterazione del clima, un conto è andare in giro dicendo che lo stanno già facendo e di nascosto e non so che altre cazzate sparino.

Che poi, a vedere le alluvioni e il clima di questi ultimi tempi, le cose sono due: o non ci sono capaci a controllare il clima ancora, oppure ci vogliono morti.
pgc wrote:

"era meglio saperlo prima ed organizzare una (civile) presenza e forme di dissenzo e critica."
Purtroppo ( o meglio per fortuna), MIB, Vaticano, CIA, Matrix, associazioni gattofile varie, NWO avevano di meglio da fare: il controllo dl clima è ormai conseguito, ora si passa alla fase 4...vi è stata Sabato la prima riunione segreta del CCCCCC (Centro Coordinamento Comitati Controllo Corsie Centrali),

RB211 wrote:
"Gli sciachimisti devono essere trattati di persona"
Ma da uno bravo.
Comunque a quanto mi risulta il trattamento deve essere disposto dal sindaco.

Ciao

Carson
Talarico.
L'Etna ogni giorno emette mediamente una quantità impressionante di SO2, se non ho capito male sono 5000 tonnellate, quantità che in occasione di parossismi decuplica.
http://onlinelibrary.wiley.com/doi/10.1029/94JD00224/abstract
Uno dei più grossi aerei da trasporto, L'antonov An-225, è in grado di trasportare un carico di 250 tonnellate. Quindi per trasportare 5000 tonnellate ce ne vorrebbero 20. Peccato, ce n'è uno solo.
Il C-130, molto più comune, ha un carico massimo di sole 19 tonnellate, raccogliendone 263 ce la si può fare.
C'è poi la SO2 prodotta artificialmente dalle attività industriali, quella che nel passato provocava le cosiddette "piogge acide". Se ne hai mai sentito parlare.
Diciamo che diffondere una quantità significativa di SO2 per mezzo di aerei è un po' inefficiente?
Io sarei più preoccupato dal metano emesso a terra (dai zero a 500 metri di altezza s.l.m.) dai bovini piuttosto che da fantomatiche sostanze chimiche emesse a 5000 o più metri di altezza s.l.m...
Nessuno parla del complotto delle vacche scorreggione?
E' solo una moda. Come è venuta se ne andrà. Ora come ora fa comodo a molti "mostrarsi" contro i "poteri forti", ma per un motivo solo ed uno soltanto: entrare a far parte di quegli stessi "poteri forti" che a parole si vuole combattere.

Immaginate uno Straker che approda infine in Parlamento. Credete che cambierà qualcosa? In materia di scie chimiche intendo, dato che una volta "Onorevole", come molti presunti tali, volterà le spalle a chi l'avrà votato. Grillo che per anni ci ha marciato sopra raccogliendo voti anche dai gonzi sciacomicari, una volta che non ne ha avuto più bisogno li ha scaricati come si sputa una cicca alla merda.

Lasciamoli fare. Segnaliamo le loro minchiate e quelle delle istituzioni che le seguono. Irridiamo e perculiamo. I fatti sono dalla parte opposta alle fole sostenute dagli sciachimisti. Non possono vincere la guerra, primo perché non c'è nessuna guerra, secondo perché i nemici se li sono inventati loro... stanno combattendo contro il babao che vive nei loro cervelli bacati.

I fatti contano, ci sono ed anche chiari. Chi abbocca lo fa perché ignorante in materia. Chi vuole saperne di più trova di tutto, a patto che sappia usare lo spirito critico.
Chi infine vi rimane appiccicato, beh... evidentemente era solo una questione di tempo prima che lo stolto si accompagnasse ad una massa di cretini.

Riassumo il concetto:
- Fatti contrari a quanto sostengono i fuffari.
- Complotto inesistente se non nei loro voli pindarici.
- Impossibilità di trovare una soluzione anche tra di loro.
- Impossibilità di riuscire ad arrivare alla "stanza dei bottoni"
-1 sia per manifesta inferiorità cerebellare
-2 sia perché per arrivare alla suddetta "stanza" si deve cambiare atteggiamento e fare sul serio
- Ogni volta che qualche autorità prende l'iniziativa per ascoltare le loro minchiate, viene subito scaricata nel calderone dei diZinformatoripreZZolati quando richiamata all'ordine dei fatti.

In estrema sintesi: facciamo finta di dover gestire una persona tarda e pusillanime. Ne avremo giovamento tutti. Anche i sempliciotti si faranno delle sonore risate anziché farsi abbindolare.
Vediamo... visto che spiegare come stanno le cose non serve, perché si risolve in una noia mortale di numeri e tabelle che nessuno ascolta bisogna usare le tecniche dei complottari: fare un contro convegno coi manifesti tipo "sapete davvero cosa c'è nei nostri cieli?" (spiegando poi che sono semplici nuvole) "la verità su cosa vola sulle nostre teste!" (spiegare come funziona la gestione del traffico aereo magari e le aerovie) "ecco cosa gli scienziati non ci dicono!" (perché danno per scontato che si sappia che non è niente di strano o di sconvolgente) potrebbe essere un'idea. Il problema è come rendere appetibili le tonnellate di numeri. Ah naturalmente bisogna tirare fuori dei nomi..

Però per convincere molte persone "qualsiasi" basterebbe spiegare il famoso diagramma della condensazione con dei banalissimi esempi: non molti al di fuori di studenti di igegneria o freschi di liceo sono in grado di interpretare "al volo" un diagramma del genere.
Io un'idea ce l'avrei.
Si fa una bella colletta tra persone sane di mente, mi ci metto dentro anch'io. Si contattano i più grandi sciachimisti d'italia (diciamo i "Mazzucco" delle scie chimiche), quelli che fomentano il "disordine popolare". Con la colletta ricavata si pagano due voli charter, che ne so, magari su dei boeing 737. Si sceglie un giorno in cui le condizioni meteo siano favorevoli (umidità e temperature giuste), si prende questa mandria di sciachimisti e gli si fa esaminare fino all'ultimo fusibile uno dei due Boeing dimostrando loro che non stanno trasportando nulla di nocivo o pericoloso: l'unico liquido presente a bordo è il kerosene con cui funzionano.
Fatta l'ispezione, li si invita (gentilmente) a prendere posto sul secondo Boeing che decollerà contemporaneamente a quello appena ispezionato, e gli volerà di fianco ad una distanza diciamo di 100 metri fino a raggiungere la quota di crociera. Si inviteranno quindi i Sigg. sciachimisti ad osservare il fenomeno di condensazione dei gas di scarico mano a mano che questo avviene.
Una variante dell'esperimento potrebbe consistere nel lasciare a terra qualcuno di questi sapientoni ad osservare da terra il fenomeno in diretta: decollo - raggiungimento quota di crociera - inizio fenomeno di condensazione - atterraggio.
Invitare quindi i Sigg. sciachimisti a scrivere una relazione sul proprio blog indicando tutto quello che è successo, e che hanno visto.

Cosa ne pensate! :D
@diego: al di là delle questioni teNNiche più stringenti, considero che l'onere della prova spetti a chi espone una determinata teoria. Cioè, son soldi e nemmeno pochi, se la facciano gli scikamisti la colletta per dimostrare le loro sciocchezze.
L'idea di base è sempre la stessa: non sono io che devo dimostrare si tratti di semplice condensa con tanto di documenti ufficiali alla mano; sei tu che se contraddici la "famigerata versione ufficiale" ti devi sbattere per dimostrare le tue ragioni, quindi caccia fuori il grano e sottoponiti a metodo scientifico. Mettano via due euri, invece di spenderli in striscioni volanti.

Siamo oltre il ridicolo se ci spingiamo fino al punto di voler spendere soldi nostri per dimostrare quello che è già stato dimostrato. In questo gli scikamisti sono veramente diabolici, ma vediamo di stare attenti.

p.s. e anche spendessimo soldi, sappiamo già cosa direbbe 'sta gente, con gli stupidi e quelli in malafede è tempo sprecato.
Per "Scatola Grande", cit.:

"Diciamo che diffondere una quantità significativa di SO2 per mezzo di aerei è un po' inefficiente?"

E' molto efficiente: l'undici settembre 2001, con il blocco di tutti i voli commerciali sul territorio USA, è stato registrato un aumento della temperatura media di 1.1 gradi C in 4.000 stazioni meteo. Questo perché l'assenza di "scie" ha lasciato passare più radiazione solare. E' necessario solo un buon coordinamento, nulla di "patafisico".
Fonte:
http://www.atmos.washington.edu/~rennert/etc/courses/pcc587/ref/Travis-etal2002_Nature.pdf
(Nature)
Talarico,



L'SO2 non c'entra niente con le scie. L'aumento di temperatura fu dovuto a variazione di albedo.

Stai confondendo pere con giraffe. Come tutti gli sciachimisti, parli di cose di cui non sai nulla e fai solo confusione e brutte figure.
@ Francesco Talarico
Leggo dalla tua fonte: "we attribute at least a portion of this anomaly to the absence of contrails over this period" che significa che solo una parte di quell'anomalia è attribuibile alle contrails. Il resto non si sa. Inoltre una statistica fatta su tre giorni in questi casi, per come mi è stata insegnata la statistica, non è significativa. Quell'anomalia potrebbe essere dovuta a qualunque cosa. E per finire ti svelo un segreto: le nubi hanno un effetto sulla temperatura al suolo! Se per esempio sta notte nevica e domani è una giornata serena e senza nubi, allora la neve resterà a terra almeno fino al giorno dopo se non oltre. Se invece sta notte nevica e domani e nuvoloso, lo strato atmosferico compreso tra la terra e la base delle nubi tenderà ad essere più caldo di quanto non sarebbe stato con cielo sereno e quindi la neve si scioglierà molto in fetta. Questo perché le nubi fanno da serra (per dirla in modo semplice). L'effetto è molto localizzato e a questo livello, non impatta sul clima terrestre. I problemi sono altri: aumento di CO2 e altri gas serra come il metano. Quindi, visto che le contrails sono nuvole, mi aspetto che abbiano lo stesso effetto delle nuvole. Per finire il diossido di zolfo non è un gas serra e non assorbe IR quindi non fa aumentare la temperatura.
Intendo sottolineare che non mi pare tanto assurdo organizzare una conferenza su una tecnologia:

- studiata dal 2006 ("Albedo Enhancement by Stratospheric Sulfur Injections", PJ Krutzen)

- così controversa da un punto di vista geopolitico (https://scholar.google.it/scholar?q=solar+radiation+management+sociology)
tanto da istituire un panel intergovernativo per studiarne il diritto internazionale (www.srmgi.org)

- di cui è dimostrata empiricamente la potenziale efficacia (http://www.atmos.washington.edu/~rennert/etc/courses/pcc587/ref/Travis-etal2002_Nature.pdf)
Per Reventlof:

- la statistica copre 30 anni, non tre giorni ("...show an increase of about 1.1 C over normal 1971–2000 values")

- lo scopo del Solar Radiation Management è di COMBATTERE l'effetto serra e abbassare la temperatura a livello globale attraverso il "global dimming", quindi il suo commento mi risulta incomprensibile.

Grazie.
@La Haine,

carissimo, in un certo senso, sono pienamente in linea con te...ma dall'altro mi sino sentito di interpretare l'affermazione di Paolo:

"Adesso basta: questa cazzata delle “scie chimiche” ha fatto troppi danni ed è ora di stroncarla."

Per stroncarla, dovremmo tirarci su le maniche, in primis noi "sani di mente".
D'altronde anche il fondatore degli Scout, Baden Powell, diceva:

"Lasciamo il mondo migliore di come lo abbiamo trovato".

Buon proseguimento ;)
Talarico,

Intendo sottolineare che non mi pare tanto assurdo organizzare una conferenza

...su un argomento che non c'entra NULLA con le tesi delle "scie chimiche".

Infatti nessuno dice che quelle conferenze siano assurde. L'assurdità è pensare che siano imparentate con le "scie chimiche".

Talarico, continui a fare la figura di quello che parla senza capire cosa sta dicendo. Sei sicuro di voler continuare? Qui c'è gente che sta male a furia di ridere.
Talarico,

il suo commento mi risulta incomprensibile

Chissà perché non ne sono affatto sorpreso.
@ Diego: trovo sia una strategia perdente che finisce per dare fin troppo credito a chi non ne merita alcuno. Oltretutto è il contrario di ciò che logica suggerisce: se hai delle prove di quello che dici "escile" altrimenti taci. Ok non tacciono e la gGenti capiscono solo le urla e chi urla più forte, ma diventa una battaglia tra idioti: chi lo è di natura, chi lo diventa per induzione (infatti siamo disposti a spendere soldi per dimostrare un'altra volta ciò che già si sa, dimmi tu che senso ha?).

Non so se qualcuno ha mai visto "Idiocrazy", non un gran film (anzi è proprio brutto), ma ha un paio di spunti illuminanti. Vabbè questa considerazione è a latere.
@Talarico
Forse non hai letto bene, ma l'articolo che hai postato dice che la media sui 30 anni è servita per fissare lo "zero" nel grafico in alto. Rispetto a quella media sono state comparate le medie delle anomalie di temperatura dei giorni 8-11, 11-14, 14-17 settembre 2001. Quindi i giorni "incriminati" sono 3.
Riepilogando, è stato fatto un confronto tra:
- una media di temperature registrate in 3 giorni:
- una media di temperature registrate in 30 anni.
Mi sembra evidente che il dato che ne esce fuori non possa essere preso come bibbia... Non è molto rilevante insomma. Cosa che, tra l'altro, mi sembra di capire anche leggendo l'articolo. Gli autori hanno voluto solo presentare questo dato che avrebbe bisogno di studi molto più approfonditi.
Come tante volte è stato detto qui, non bisogna prendere subito per vere le correlazioni apparenti tra due eventi!
Altrimenti posso dire che l'effetto serra è causato dalla diminuzione di pirati nel mar dei caraibi..

Faccio comunque un mea culpa: ieri sera per la fretta (stavo lavorando) avevo letto il grafico al contrario: avevo capito che nei giorni 11-14 settembre, cioè quelli in cui le contrails sono state meno del solito, la temperatura registrata era stata più alta e non più bassa. Errore mio. Pardon.
Paolo aveva comunque già dato la spiegazione corretta prima che intervenissi io.
Comunque sia in tutto 'sto discorso lo SO2 non centra nulla, ci tengo a ribadirlo :).
@ Le Haine

e quindi, che "strategia vincente" useresti per "stroncare" ed estirpare definitivamente il fenomeno?
Sono tutto orecchi.

Buona giornata
@diego: Guarda hai vinto tu, perché per "estirpare definitivamente il fenomeno" esiste solo l'estinzione della razza umana e da buon nichilista (e sempre convinto che i gatti siano meglio) è un'idea che mi affascina.

L'unica strategia possibile è quella del contenimento: "per quello che dici non hai le prove" oppure "queste non sono prove"* oppure "segui il metodo scientifico" o un più semplice e veritiero "smettila di dire cazzate".
Altro è superfluo, uno spreco di talento e tempo.

Vuoi fare una colletta per dimostrare quello che è già stato dimostrato a chi non sente ragioni? Capisci che fai prima a sparar loro e rischi comunque che ti rigirino la frittata: "Ecco, CVD, ci stanno pure ammazzando perché noi non si dica la verità sulle scie" e per colpa dell'imbecillità imperante adesso devo scrivere chiaro che non sto esortando nessuno a far fuori uno scikamista (per quello che mi riguarda non ne ho nemmeno la tentazione, ma ormai si discute coi disclaimer in canna ché non si sa mai).

Due parole in più sarebbero spendibili per chi non fa il suo dovere (vedi il comune di Fontanafredda), ma anche lì sai che palle dire l'ovvio.
Avessimo degli amministratori capaci non ci sarebbe nemmeno il tempo da sprecare a fargli una ramanzina, perché quando gli scikamisti si sono presentati alla loro porta, il sindaco si sarebbe dovuto limitare a dire questa semplice ma lunghissima parola :
"AHAHAHAAHAHAAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAAHAH!"
e adesso non saremmo qui a parlarne (e loro si sarebbero evitati la solita figura di M, almeno agli occhi delle persone intelligenti).

p.s. 'ste questioni poste in questi termini mi fanno sempre ridere, tipo: estirpare la prostituzione (auguri), la mercificazione della donna (auguri), l'ignoranza (auguri), la tossicodipendenza (auguri), fotoschiop (auguri), la figlia della sorella (auguri) etc. etc. (auguri anche per quello).

* dire "queste non sono prove" ci dovrebbe costringere per giustizia e coerenza con quello che pratichiamo a spiegare perché non sono prove, ma questo è il lavoro di Attivissimo (auguri).
@Talarico:
sono uno dei tanti scienziati che considera pericolosa la goingegneria. Sarei tra i primi a protestare (vivamente) avessi qualche indicazione che viene davvero fatta. Ma non c'entra NULLA con le scie.

Il solar radiation management richiede il rilascio di SO2 nella STRATOsfera, ad almeno 16 km di quota, quando gli aerei che vediamo con una scia sono al massimo a 12 km, nella TROPOsfera. Se si rilasciasse qualcosa nella troposfera l'effetto sarebbe nullo, od addirittura opposto a quanto si vuole ottenere.

Difatti le contrail (che NON SI POSSONO evitare, sono decenni che studiano come si potrebbe fare visto che dan noia) hanno un effetto (modesto) di AUMENTO della temperatura. Quantificato, circa l'1% del totale. Lo studio sui tre giorni dopo l'11 settembre lo confermerebbe (anche se non è molto significativo). Aumentano la temperatura per il motivo per cui lo fanno tutte le nuvole.

Il SO2 spruzzato eventualmente in stratosfera richiederebbe tutta la attuale flotta di stratotanker KC135 (non sono tanti). Che, in modo controllabile, fan altro nella loro vita rispetto a scorrazzare a 16 mila metri spargendo SO2.

Il SO2 non fa scie visibili. Non assomiglierebbe, neppure di striscio, a una scia di condensa. Non c'entra un tubo, punto. Ma si può osservare, usando appositi metodi, e difatti lo si osserva, proprio perché quello prodotto dai vulcani ha un effetto sul clima. Non è aumentato negli ultimi anni, è ben correlato con le eruzioni note, insomma non puoi spruzzarlo di nascosto, ti sgamano subito.

Il solar radiation management non produce effetti locali. Non ti crea bombe d'acqua, uragani, siccità. Cambia in generale il clima in tutto il globo, con effetti difficilmente prevedibili e NON controllabili. Non ha nessun senso farlo per scopi militari, per danneggiare uno Stato specifico.

Infine supponiamo che qualcuno faccia qualcosa, spendendo una barcata di soldi, per contrastare l'effetto serra. Senza riuscirci granché, il 2014 è stato l'anno più caldo mai registrato. Ma poniamo. Lo farebbe di nascosto? Senza dire a nessuno "guardate come siamo bravi, vi stiamo salvando il posteriore da quel casino che sono i cambiamenti climatici"?
@diego:

estirpare il fenomeno? Mi ricorda la battuta di Enrico la talpa: "Cesira, esco per combattere la stupidità umana. Non aspettarmi per cena".

Più sul serio, non so come si potrebbe fare.
Ignorarli? li ho ignorati per anni, le prime mi di amici che mi chiedevano cosa ne pensassi sono del 2005. Nel 2008 ho scritto un articolino nel mio blog, come curiosità, e ho cominciato ad essere bersagliato da mail (di solito non proprio amichevoli) di sostenitori del complotto. Da allora il fenomeno è solo aumentato, ormai conosco di persona diversi sciachimisti (senza intento denigratorio, io sono un "sciacondensista") tra le persone più insospettabili, si leggono articoli di giornale, mamme telefonano al Sindaco, insomma sta diventando un fenomeno socialmente rilevante.

La tua proposta (far vedere le scie da vicino) non ha purtroppo senso. A parte che i miei soldi li spendo più volentieri per altro che correre dietro a deliri, cosa otterresti di diverso da tutte le analisi già fatte sulle scie, a infinite prove che mostrano come quello sia ghiaccio, ecc.? Semplicemente ti direbbero che l'aereo emette scie chimiche, con un meccanismo che loro non possono conoscere, mica possono smontare l'aereo fino all'ultimo bullone, essere sicuri che tu non abbia aggiunto l'irroratore all'ultimo, o messo l'additivo segreto sparascie nel carburante.

L'approccio scientifico pure è difficile. La maggior parte delle persone non è in grado di fare un conto ad es. sulla quantità di roba che servirebbe. Non riesce a fare un'equivalenza, per confrontare un limite in milligrammi/litro con una misura in microgrammi/litro. Non conosce i vari bias cognitivi, per cui se non ricordi scie prima del 2005 non vuol dire non esistessero. (una persona sostiene che non esistessero prima del 2011, e non si convince neppure con foto). Ragiona a parole chiave, per cui se un convegno parla di geoingegneria allora parla delle scie, se un documento parla di aerosol allora ancora ci sono le scie, e "interazione di onde radio con idrometeore" vuol dire far piovere usando HAARP.

Una mia amica continua a chiedere di fare un'analisi spettroscopica in quota, dopo che sono anni che continuo a dirle che non puoi fare spettroscopia sensata su un particolato solido, e che invece puoi facilmente vedere se la rifrazione sulle scie (gli "aloni iridescenti") corrisponda a cristalli di ghiaccio (corrisponde). Niente, lei mi cita un ricercatore indipendente che sostiene che l'acqua o il ghiaccio non può produrre arcobaleni. Ti continuano a produrre analisi chimiche di TERRA in cui si trova silicio ed alluminio (i geologi chiamano la crosta SiAl per un valido motivo). Non si riesce a far capire che un aereo lo vedi (con scia) anche a 100 km di distanza, e ne distingui le ali a 10 km di quota.

Puoi arginare la cosa. La pagina di Paolo sulle scie mi sembra una cosa utile, puoi indirizzare lì i curiosi. Puoi fare una controconferenza a Pordenone, ma ci vuole un bravo comunicatore come Paolo, più che uno scienziato. Occorrono gli "scettici allegri". Ma è una battaglia dura.
vorrei segnalare questo video

https://www.youtube.com/watch?v=_coVXIwYq70

è fatto estremamente bene...
chiaramente per gli scicomicfuffari è merda per chi capisce di cosa sta parlando invece merita di essere visto per l'impegno e la competenza che dimostra...

magari lo con conoscete già ma per me è una piacevole scoperta nel mare magnum di youtube che si sta riempiendo troppo di complofuffari ebeti.

quindi se ne avete il tempo guardate i video ( sono lunghi ma molto didattici secondo me)