skip to main | skip to sidebar
9 commenti

Antibufala: il video che dimostra che le mele bio hanno una patina artificiale infiammabile

Ha già superato le 300.000 visualizzazioni un video su Youtube che sembra dimostrare che le mele bio, specificamente quelle vendute da Esselunga, sono rivestite di un materiale ceroso infiammabile.

In quanto tale, suggerisce il video, il materiale non può essere naturale e quindi le mele bio non sono in realtà bio.

Se volete sapere come stanno in realtà le cose e qual è l'errore di fondo di questo video, il CICAP ha pubblicato su Query Online un'indagine che sbufala la questione.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (9)
Che poi, se sono trattate in superficie, l'Esselunga lo sgnala. Ma leggere l'etichetta è troppo difficile?
... le cere vegetali sono tra i primi argomenti di biologia al liceo...
-.-
Le mele poi non necessitano di trattamenti particolari dopo la raccolta.
Nei consorzi agrari dell'Alto Adige ( io sono sudtirolese :-) ) le mele vengono conservate a lungo, anche oltre l'anno, riponendole in ambienti nei quali vengono dosate umidita', temperatura ed anidride carbonica.
Vabbe' che l'umidita' proviene dal pericoloso monossido di diidrogeno...
con tutto il rispetto per la notizia per chi avesse voluto veramente sapere ed avesse cercato avrebbe anche trovato, e la risposta era già già uscita su Il Fatto alimentare il 12 febbraio http://www.ilfattoalimentare.it/mele-esselunga.html ed il 20 febbraio http://www.ilfattoalimentare.it/mela-cera-intervista-martin-siller.html
ricordiamoci che prima di parlare è meglio informarsi prima di spararare certe idiozie idiote e che è meglio far prendere aria alla scatola cranica onde dissipare residui di cattiveria.
giusto per essere gentile.
Ilcomizietto... BLBLBRBRBRMLBFZZPRRRR...

È così che si sgnala? :D

Niente e di che. È che il refuso mi ha fatto ridere. :)
Questo dimostra quanto la gente sia diventata ignorante. Chi gestisce le fattorie didattiche dice che molti bambini non hanno idea della provenienza delle uova..... :-(
questi sono gli effetti della scuola Italiana che sforna a ripetizione esperti di storia medioevale ( si certo come no) ma abdica per quanto riguarda l'insegnamento della scienza...
Parafrasando il vecchio Obi Wan Kenobi. Chi è più idiota, l'idiota che mette in circolo una bufala, o l'idiota che la ripubblica e la fa circolare all'infinito senza nemmeno porsi qualche domanda, senza alcun senso critico?
>questi sono gli effetti della scuola Italiana che sforna a ripetizione esperti di storia medioevale ( si certo come no) ma abdica per quanto riguarda l'insegnamento della scienza

Non mettiamo in opposizione cose che non lo sono.