skip to main | skip to sidebar
6 commenti

Come scambiare messaggi davvero privati fra Android e iOS

I messaggi “privati” proposti da molti social network in realtà non sono affatto privati: il gestore del social network li può leggere, e vengono trasmessi via Internet senza particolari protezioni. Se volete comunicare in modo davvero privato attraverso un dispositivo digitale servono soluzioni differenti, basate sulla crittografia.

Per gli smartphone Android c'è per esempio l'app gratuita TextSecure, che consente di scambiare facilmente messaggi cifrati, soltanto con altri utenti Android della stessa app. Il sistema di cifratura usato da TextSecure è lo stesso usato da WhatsApp a partire da novembre 2014 per la versione Android, e ha il pregio importante di essere open source: il suo funzionamento e il suo codice sono liberamente ispezionabili per verificare che non contengano falle o funzioni spia. La Electronic Frontier Foundation ha compilato una tabella comparativa della sicurezza delle app di messaggistica.

TextSecure, però, non c'è per i dispositivi iOS, per cui non è possibile usarlo per fare comunicazioni cifrate fra utenti iOS e Android. Ma adesso è arrivata la versione 2.0 di Signal, un'app gratuita per iOS che offre gli stessi servizi e la stessa trasparenza di TextSecure per gli utenti di iPhone e ha il vantaggio di essere compatibile con TextSecure. Non c'è da sorprendersi: entrambi sono prodotti dalla stessa azienda, la Open Whisper Systems.

In pratica, quindi, ora è possibile comunicare in modo realmente riservato, scambiando immagini, testi e anche telefonate, fra smartphone Apple e Android: sul primo si usa Signal 2.0, sul secondo si usa TextSecure in abbinamento con RedPhone per le comunicazioni a voce.

Naturalmente la riservatezza delle comunicazioni non viene garantita soltanto dall'uso di un'app. Servono anche comportamenti sicuri: va ricordato che se qualcuno mette le mani sul vostro smartphone o quello del vostro interlocutore, o se il vostro interlocutore mostra i messaggi a qualcun altro, la sicurezza è comunque compromessa. Custodite con attenzione il vostro smartphone, insomma.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (6)
Cosa ne pensi di Bleep http://labs.bittorrent.com/bleep/
Una buona notizia, anche se purtroppo la sicurezza delle comunicazioni non è ancora un criterio di "massa" con cui viene scelta una app di messaggistica.

Chiedo una informazioni a chi è più competente di me, ma l'utilizzo su Android di app di tastiera come swiftkeys o anche la Google Keyboard, non rischia di rendere intercettabile ogni comunicazione "a monte" memorizzando dati su ogni cosa che viene digitata sulla tastiera?

Ho provato ieri per la prima volta swiftkeys e sono rimasto impressionato sia dalle funzionalità, sia dalla quantità di permessi richiesti per funziona e quindi il potenziale impatto sulla privacy, ma quello che mi ha sorpreso maggiormente è vedere come la google keyword non fosse molto diversa.
Paolo, un'aggiunta: purtroppo Signal richiede iOS 8.0 o successive, e l'iPhone 4 è (e resterà sempre, temo) fermo al 7.1.2. Quindi il discorso vale solo da un certo modello di iPhone in poi.
Per un modo più ludico, esistono diverse app che simulano la macchina Enigma, quindi basta mettersi d'accordo per l'ordine dei rotori e i collegamenti....
Io ho provato red phone e la qualità audio è ridicola... :(

Peccato.
Susa ma perché non parli di Telegram? https://telegram.org/
E' anche piuttosto famoso