skip to main | skip to sidebar
18 commenti

14 milioni di utenti sono già passati a Windows 10

L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale. Ultimo aggiornamento: 2015/07/31 16:35.

Stando ai conteggi di Microsoft, sono già 14 milioni gli utenti che hanno installato Windows 10 nelle prime 24 ore di disponibilità del nuovo sistema operativo, che viene reso disponibile in forma scaglionata e gratuita per chi ha già un Windows recente.

La mia mini-recensione di Windows 10 è qui: considerato che Microsoft sta rilasciando moltissimi aggiornamenti per correggere difetti rimasti in Windows 10, confermo il consiglio di aspettare qualche settimana.

A chi sta già installando non mancano i momenti di ilarità: sta facendo sorridere molti un messaggio d'avviso particolarmente enigmatico che si presenta a volte durante l'installazione quando si verifica un problema: la laconica dicitura Something happened, ossia “è successo qualcosa”, che è una nuova sibillina vetta nell'incomunicabilità informatica. Secondo le discussioni in corso su Reddit, il problema si risolve agendo sulle impostazioni di lingua di Windows 10.

Rispondo pubblicamente a una domanda di Lorenzo V., che chiede lumi sulla numerazione delle versioni di Windows, osservando che abbiamo avuto Windows 1, 2, 3, 3.1, 3.11, 3.5 NT, poi NT 4, e fin qui tutto bene; poi è arrivato Windows 2000, che sarebbe la quinta versione, seguito da Windows XP, ossia la sesta; Windows Vista sarebbe la versione numero 7 e quindi Windows 7 sarebbe la versione numero 8.

In realtà Windows adotta una numerazione interna tecnica che è separata dalla denominazione commerciale dei suoi sistemi operativi. I dettagli sono disponibili in questo documento tecnico e in una tabella riassuntiva di Wikipedia, che sintetizzo qui indicando prima il nome commerciale e poi il numero di versione usato internamente.

Windows 10 – NT 10.0

Windows 8.1 – NT 6.3

Windows 8 – NT 6.2

Windows 7 – NT 6.1

Windows Vista – NT 6.0

Windows XP a 64 bit – NT 5.2

Windows XP – 5.1

Windows 2000 – NT 5.0

Windows ME – 4.90

Windows 98, 98 SE – 4.10

Windows NT 4.0 – NT 4.0

Windows 95 – 4.0

Windows NT 3.51 – NT 3.51

Windows NT 3.5 – NT 3.50

Windows per Workgroup – 3.11

Windows 3.1 – 3.10

Windows 3.0 – 3.00

Windows 2.11 – 2.11

Windows 1.04 – 1.04

Windows 1.03 – 1.03

Windows 1.01 – 1.01
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (18)
La numerazione delle versioni la dice lunga sulla effettiva diversità tra i vari sistemi operativi.

Si capisce, ad esempio che Windows Vista e Windows 8.1 differiscono per pochi dettagli superficiali, magari solo per la grafica e pochissimo altro.

O sbaglio?
Paolo, vorrei farti notare un piccolo lapsus "poi NT 4, seguito da Windows NT 4" quando parli delle versioni di windows rilasciate :)
Scellerati! le malebolge li attendono!

https://goo.gl/JbXoMj
Daniel,

grazie, ho corretto.
giusto per la precisione (altrimenti detta pedanteria) Windows XP sarebbe "NT 5.1", infatti i suoi internals sono sostanzialmente quelli di W2k perlomeno fino al SP1
Ho schedulato l'installazione sul mio windows bilingue (inglese e italiano) per mezzanotte, lasciato il pc acceso e mi sono svegliato al mattino con windows 10 installato. nessun problema, il pc funziona esattamente come prima con la pseudo-nuova interfaccia.non ho ancora provato qualche nuova funzionalita' come cortana (di cui francalente non importa nulla) ma il pc finora funziona bene.
Una delle ragioni per cui si è passati direttamente a Windows 10 saltando il 9 è per evitare confusione con Windows 95 e Windows 98 ... non solo per gli utenti, ma non si sa mai che qualche programmatore pigro si sia limitato a verificare che la versione inizi per 9 e si rifiuti di partire in Windows 9 in quanto obsoleto. Potete dire quello che volete ma per Microsoft supportare tutto il parco software esistente è sempre stata una priorità :)
E' buffo anche che se aggiorni da supporto o da ISO ti chieda se vuoi fare installazione che conservi dati e APP, conservi solo dati e non conservi nulla. C'è quindi in quella finestra un link che porta ad un documento che spiega le opzioni... solo che parla di aggiornamento da Windows 7 (e XP se non ricordo male) a Windows 8.
Beh, come non far notare che si tratta di un successo tecnologico di portata davvero rilevante? Io l'ho "subito" sul mio PC ed ho rilevato come il processo sia stato davvero trasparente. Sono uno sviluppatore di software, su questa macchina ho VS2005, VS2005, Oracle XE11 e tutta un'altra serie di ammennicoli. Sì, panico alla prima compilazione con VS2005, ma c'era tutto scritto nei messaggi di VS2005 stesso, vado in rete, trovo conferma, eseguo ed ho il sistema a posto anche per le mie applicazioni legacy.
Ho trovato il tutto davvero impressionante.
Non vorrei fare polemica, ma non sono sicuro che il consiglio di aspettare ad installarlo sia saggio, Visto che, dati alla mano, la maggior parte delle persone usa ancora Windows 7. Un sistema operativo del 2009 il cui supporto è scaduto il 13 gennaio di quest'anno, salvo per chi ha un contratto di supporto.
È vero che installando ora si rischia di fare da cavie, ma il primo consiglio degli esperti di sicurezza è mantenere il software aggiornato.
@Guastulfo (Giuseppe)
"Si capisce, ad esempio che Windows Vista e Windows 8.1 differiscono per pochi dettagli superficiali"

Secondo il tuo ragionamento allora il kernel Linux dalla versione 2.6.0 alla 2.6.36 differisce per pochi dettagli superficiali :D
La numerazione di un software è un dettaglio del tutto irrilevante all'atto pratico, serve solo per indicare l'utente.
Scrivo qualche riga sulle mie esperienze di installazione di Windows 10 fino ad ora, magari possono essere di beneficio a qualche lettore.

Prima di tutto una cosa importante, che pur essendo scritta chiaramente sul sito di Microsoft, era stata da me fraintesa: non è possibile fare un clean install tramite iso se non avete un product key di Windows 10. Se vengono inseriti dei product key di Windows 7 / 8 / 8.1 non ve li valida, tuttavia al terzo tentativo a me è apparso un bell ' "ignora" che mi ha permesso di proseguire. Poi però ad installazione completata avrete comunque bisogno di un product key Windows 10, altrimenti Windows funzionerà ma non sarà attivato (tralasciando le vie ehm... non ortodosse di attivarlo comunque).

La mia prima prova folle di installarlo su un Pentium 4 del 2004 non è andata a buon fine :D L'errore segnalato è stato 'impossibile installare Windows 10 perché il processore non supporta NX' , ovvero il bit No eXecute, o Execute Disable Bit, (questo era requisito indispensabile già per Windows 8). Purtroppo nella mia macchina non era possibile abilitarlo, ma in alcuni bios c'è un'opzione apposita per abilitarlo, che va controllata prima di procedere all'installazione.

Ho quindi fatto una clean install su un laptop Core i5 del 2011, completata senza problemi. Tutti i driver trovati direttamente da Windows, tempo di avvio soddisfacente (inferiore comunque sia a Windows 7 che a Windows 8), idem dicasi per la reattività. Una pecca, non so dire se sia proprio un bug o sia un problema specifico della mia installazione: non mi salva i settaggi di Microsoft Edge! Salva solo l'impostazione dark/clear, tutto il resto viene inesorabilmente perduto non appena si chiude il pannello dei settaggi. Se avete un workaround o capita anche a voi, fatemelo sapere.

Infine, oggi per un cliente ho acquistato un notebook core i7 e mentre vi scrivo lo sto aggiornando da Windows 8.1 a Windows 10: a patto che durante il settaggio iniziale accediate ad una rete wireless, l'aggiornamento a Windows 10 vi viene proposto subito, ancor prima di arrivare al desktop; quando ci arrivate, il download di Windows 10 è gestito direttamente all'interno della finestra Windows Update 'classica', che si apre automaticamente.

E questo è quanto, per ora :D
Interessante l'intervento di Stepan. Lui ha fatto dei tentativi su macchine del tutto improbabili ed il sistema gli ha pure risposto nel dettaglio. Insomma, in questa eterna "OS war", non è che per una volta si può ammettere che i vari contesti sono differenti e che Microsoft, dopotutto, ha fatto il meglio che poteva in ambiti che nessun altro ha affrontato? Non mi interessa affatto supportare una tecnologia piuttosto che un'altra, mi interessa restare ai fatti storici, per un discorso culturale. Mi fermo qui. ;-)
Ho letto che è stata rilasciata la prima patch.
Complimenti per la velocità di Microsoft nel rilasciare in così poco tempo una aggiornamento che pare essere molto consistente.
"Windows Vista e Windows 8.1 differiscono per pochi dettagli superficiali, magari solo per la grafica e pochissimo altro." sbagli.

Basta usarli entrambi per capire che sono due prodotti completamente diversi (ad esempio i driver di molte periferiche non sono compatibili) e 8.1 è visibilmente più veloce di Vista.
Domanda, caso mai qualcuno leggesse:

se uno si compra una licenza windows 8 legittima e lo installa su un MacBook Intel in dual boot, ha diritto all'upgrade a Windows 10?

Vorrei far girare un programma (che non gira su Wine) sul mio mac e vorrei sapere se questa cosa è possibile...

Per favore evitare consigli tipo "comprati un vecchio PC" etc. Ci ho pensato ovviamente ma per ragioni di trasporto preferirei avere tutto sullo stesso mac e vorrei prolungare l'assistenza al massimo.
@pgc
se uno si compra una licenza windows 8 legittima e lo installa su un MacBook Intel in dual boot, ha diritto all'upgrade a Windows 10?

Perché no? Se la licenza è retail (in Italia, almeno se la licenza non è venduta assieme al pc deve essere retail che vuol dire solo più cara) o comunque regolarmente acquistata non vedo quale problema ci possa essere.

Se la tua licenza è una di tipo volume licensing o assurance (dove lavoro, se non sbaglio, abbiamo di queste licenze visto che il consorzio è piuttosto grande) devi chiedere al responsabile che te l'ha fornita.
Come gia ho postato un commento che non è stato pubblicato(!) ho riscontrato i seguenti problemi dopo l'installazione di windows 10:
1 Il Computer quando lo arresti da menu non si spegne comletamente, occorre tenere premuto l'interruttore per un po
2 Il portatile quando fai il restart non riparte, ma devi fare come il punto 1
3 l'unico browser che funziona decentemente è microsoft Edge, ma non mi permette di vedere le mie telecamere Dlink dcs942l
4 gli altri browser funzionano lentamente, ma neanche loro mi fanno vedere le mie telecamere dlink