skip to main | skip to sidebar
215 commenti (ultimi)

Come prendere il controllo di un’auto via Internet

L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale. Ultimo aggiornamento: 2015/07/25 19:20.

Credit: Andy Greenberg/Wired
Se siete proprietari di una Jeep della Fiat Chrysler (FCA) e leggete le notizie su Internet probabilmente siete un po' angosciati. L'esperto di sicurezza informatica Charlie Miller ha infatto realizzato una dimostrazione spettacolare della vulnerabilità di questo modello d'automobile agli attacchi informatici a distanza.

Come racconta Wired, anche con un video eloquente, Miller è infatti riuscito dapprima a prendere il controllo dell'aria condizionata della Jeep Cherokee guidata dal giornalista che si era offerto come cavia, poi ha cambiato la stazione radio e ha messo il volume al massimo. I comandi a bordo per abbassare il volume non funzionavano più. Poi si sono accesi i tergicristalli e lo schizzo del lavavetri ha oscurato la vista al conducente.

Non contento, Miller ha fatto comparire sullo schermo digitale dell'automobile la propria immagine insieme a quella del collega Chris Valasek. Fatto questo, ha disabilitato l'acceleratore e poi i freni, per cui i pedali non avevano più effetto. Uno scenario da incubo per qualunque automobilista. E tutto questo è stato possibile senza che l'informatico toccasse l'auto o vi si avvicinasse: l'intero attacco è avvenuto via Internet. E a questo punto l'incubo ce l'hanno le case automobilistiche, che per anni hanno ignorato gli avvertimenti degli esperti e hanno trasformato le auto in computer su ruote senza pensare alle implicazioni di sicurezza. L'idea che ci sia un sistema di controllo remoto di sistemi vitali come i freni o l'acceleratore è pura pazzia.

Tutto questo è possibile perché è stata fatta un'altra scelta tecnica di rara incoscienza: il ricco sistema di intrattenimento di bordo, battezzato Uconnect, è collegato al sistema di guida dell'auto. Consente di gestire la radio, le telefonate cellulari e persino un accesso Wi-Fi. Miller ha approfittato di un elemento della connessione cellulare che per ora, responsabilmente, non ha identificato pubblicamente ma che è facilmente intuibile: per attaccare un'auto dotata di questo sistema gli basta conoscere l'indirizzo IP della vettura. I dettagli verranno resi pubblici prossimamente in una conferenza a Las Vegas e sono già stati forniti mesi fa alla casa automobilistica, che ha predisposto un aggiornamento di sicurezza.

Ebbene sì: adesso bisogna scaricare e installare gli aggiornamenti anche nelle auto.

Per evitare inquietudini inutili, va precisato che sono affette da questa vulnerabilità soltanto le auto dotate del sistema Uconnect vendute negli Stati Uniti, quindi quelle acquistate in Europa non dovrebbero avere problemi. Ma resta l'interrogativo di fondo: quante altre case automobilistiche hanno commesso lo stesso incredibile errore di progettazione? Se Charlie Miller non avesse scoperto il difetto, la casa automobilistica lo avrebbe trovato? E se non fosse stata organizzata una dimostrazione discutibile ma spettacolare, FCA sarebbe intervenuta prontamente?

La sicurezza informatica delle nostre automobili è stata presa incredibilmente sottogamba da parte di tutto il settore automobilistico. Ora, finalmente, questa dimostrazione renderà un po' più consapevoli del problema.


Aggiornamento (2015/07/24 20:00): FCA ha pubblicato un comunicato con alcuni dettagli di marche e modelli coinvolti e con istruzioni su come rimediare al problema. Sono coinvolti circa 1,4 milioni di veicoli, tutti venduti negli Stati Uniti e dotati di radio con touchscreen da 8,4 pollici: Ram 1500 Pickup 2013-2014, Ram 3500 Cab Chassis 2013-2014, Ram 2500 Pickup 2013-2014, Ram 4500/5500 Cab Chassis 2013-2014, Ram 3500 Pickup 2013-2014, Grand Cherokee 2014, Durango 2014, Viper 2013-2014, Cherokee 2014 e alcune Chryslier 200 del 2015.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (215)
Mi ricordo che qualche anno fa era stata segnalata la possibilità della presenza di un problema simile su alcuni aerei prodotti dalla Boeing.
Chissà se in quel caso il problema è poi stato risolto.
Improvvisamente, la scena di (quella ciofeca di) Terminator 3 in cui la TX prende il controllo delle auto della polizia e le radiocomanda non fa più tanto ridere per poco realismo... O_o;
Collegare un sistema "connesso alla rete" al protocollo CAN di un'autovettura è da incoscienti, punto. Il problema non è la tecnologia, il problema sono gli ingegneri che hanno passato gli esami ma in qualche modo hanno il cervello bollito.
Mi risulta che Uconnect sia presente anche in europa

https://www.driveuconnect.eu/it/support/quicktips
due commenti:
(1) presumo che questo tipo di hack potrebbe avere effetto su tutte le auto FCA drive-by-wire (che può includere steer-by-wire, throttle-by-wire, etc.). Uconnect infatti non è sufficiente. Sorge quindi spontanea la domanda: quali sono questi modelli?
(2) posso dire che fare questa demo su un'auto in movimento in autostrada è parecchio da imbecilli ed ha esposto il pubblico a rischi considerevoli?? Bastava un typo per ammazzare qualcuno...
@bischero

come hanno fatto notare a me però se si vuole l'auto che se ne esce fuori dal parcheggio da sola e ti viene a prendere farlo è fondamentale, e ci sono anche i modi per farlo minimizzando i rischi ( non eliminando)
da parte mia preferisco 2 sistemi ben separati anche se devo fare 10 metri di strada a piedi in più, il vero problema saranno le auto driverless che avranno necessità di sistemi simili anche solo per aggiornare la cartografia perchè dubito che possano rilevare tutti i dati da lidar,telecamere radar e sensori vari.
E' chiaramente un complotto. Marchionne è notoriamente un rettiliano.
Solo un paio di considerazioni.

Lo Uconnect è un sistema che opera sul sistema di infotainment della vettura, e dal momento che fornisce informazioni relative anche al sistema diagnostico deve (come ogni altro nodo del sistema vettura) essere connessa alla CAN.

La nuova 500X venduta in europa, e a breve anche la Renegade, ha il sistema Uconnect.

Il problema semmai è il fatto che questi sistemi non sono ancora stati pensati con in mente uno dei nuovi concetti della CAN ovvero la cybersecurity, che servirà proprio ad evitare problemi di questo genere o quantomeno ad arginarli.

Purtroppo come sappiamo tuti noi perfettamente, il sistema a prova di incursione non esiste.

Inoltre il sistema ha sicuramente l'acceleratore drive-by-wire, ma non il freno, che è ancora di tipo fisico (l'analog brake è ancora in sviluppo). Per lo sterzo, credo abbiano sfruttato il lane assistant, che dovrebbe correggere l'uscita dalle linee stradali per magari colpo di sonno o altro, ma che se utilizzato in maniera maligna può ovviamente mandare fuori strada, specie se ad alte velocità.

Prevedo un incremento di vendita per le auto con il bagagliaio grande per scaricare e installare gli aggiornamenti...
Abbastanza preoccupante nell'insieme, speriamo che dia la sveglia ad un po' di aziende affinché possano capire che il reparto "informatica" non può essere di secondo piano al reparto "industriale", tanto meno la parte dedicata alla sicurezza.
Per chi come me non sa nulla del CAN e pensa che sia la seconda parte di un brutto intercalare veneto...ecco un po' di spiegazioni https://en.wikipedia.org/wiki/CAN_bus

Concordo con pgc: non era possibile fare la demo in un luogo chiuso al traffico?

Forse gli autori dell'hacking volevano scendere al livello degli ingegneri che hanno progettato il sistema senza andare a chiedere lumi ad un esperto in sicurezza informatica? Ci sono riusciti benissimo.
Da ingegnere condivido l'opinione che il problema sono gli ingegneri e non la tecnologia. Più ancora, sono i responsabili del progetto che accettano compromessi o ragionamenti come quello qui sopra ("il sistema a prova di incursione non esiste"): prova a hackerare una Punto, se sei capace. Se una rete CAN è insicura, se ne mettono due. Semplice ma più costoso. Come per la sicurezza dei dati, dobbiamo pagare a caro prezzo la nostra ignoranza collettiva, poi capiremo che è una materia da insegnare a scuola, e non solo a ingegneria.
Roba da far impallidire anche il piu' accanito cospirazionista..strano che non l'ho ancora letta sui soliti noti, dopotutto sono li' che si scannano sul Kepler-425b..
cito:
" [..] siccome Kepler 452-b ha le stesse caratteristiche della terra, e sulla terra c'è questo tipo di vita, su che basi puoi affermare che su Kepler 452-b non ci sia lo stesso tipo di vita?"
LoL
Io lo dico da un pezzo, torniamo alle auto a carburatore !
pgc: sul punto 2 c'ho pensato anch'io ma è evidente che in qualche modo avessero del controllo su quel che stavano facendo. O meglio, diciamo che fino a prova contraria non voglio considerare l'ipotesi alternativa. :)

pigliapost: approfondimento interessante, a intuito immaginavo che se quel sistema era attaccato al CAN ci fosse un motivo (anche perché chi farebbe una cosa in più non solo inutile ma potenzialmente rischiosa?), me ne hai dato conferma.

Detto questo io onestamente prima ancora di questo problema vedo un problema di affidabilità. Storicamente un pezzo che contiene hardware e software è più esposto a problematiche rispetto a un pezzo che svolge lo stesso compito - con meno funzionalità e con una bassa ottimizzazione - con elettronica di più basso livello o addirittura senza elettronica. Io non sono particolarmente esposto al problema, l'auto di mia moglie è del 2006, io ne ho una del '93 e un'altra del '71 (entrambe storiche); tuttavia ho diversi amici che hanno avuto la piacevole esperienza di trovarsi con l'auto spenta in tutte le sue parti (compreso il servosterzo e il servofreno - non so se avete ben presente cosa voglia dire ma se ti capita nel momento sbagliato semplicemente sei morto) e reputo la cosa estremamente preoccupante, al punto che userei il termine "angoscia". Naturalmente il pezzo responsabile del problema, una volta portata in officina, è sempre lo stesso: la "centralina". Quindi è verissimo che c'è un problema di sicurezza informatica ma ancor prima mi sembra si faccia terribilmente poco per l'affidabilità nel complesso, che è ancor più grave. Per quello che costano i componenti utilizzati e per l'importanza che ricopre l'elettronica nella gestione di un'autovettura io mi aspetterei che per lo meno sia tutto ridondato, mi sembra proprio il minimo sindacale, mentre invece non solo non è così ma sembra anche che gliene freghi il giusto.

D'altronde non credo si possa pretendere molto di più da chi fabbrica automobili che usano molle per il confort, cilindro e pistone per il motore, tergicristalli per il parabrezza; giratela come volete ma anche quando usano delle tecnologie di un certo livello lo fanno applicandole su concetti vecchi di oltre un secolo. Non sono culturalmente preparati ad affrontare le tematiche legate ad un uso pervasivo dell'elettronica.
I complottisti direbbero che :
sono stati rilasciati gli aggiornamenti per chiudere tutte le falle,
tranne quelle utilizzare dall' NSA e HGCQ (ovviamente).
I complottisti direbbero che :
fermeremo le auto dei criminali col telecomando.
dei criminali, dei dissidenti, degli opinionisti...
vaporizzeremo gli psicocriminali direttamente nella loro auto,
e diremo che è stato un incidente...
Ora farò una domanda stupida: è così fondamentale l'aggiornamento del firmware OTA?
L'hack funziona sostituendo il firmware originale con uno modificato. Non basta rendere impossibile modificare il firmware da remoto per eliminare il problema? Tanto, bene o male, l'auto in officina ce la porti ogni sei mesi, oltre a olio e filtri fai anche firmware.
Mi sono dimenticato nel commento precedente di riportare questo link:

http://www.engadget.com/2015/07/24/fiat-chrysler-recall/

Di fatto anche nel comunicato che hai riportato, Paolo, viene detto che è possibile effettuare l'update autonomamente oppure rivolgersi in officina. Da come hai scritto sembra che comunichino solamente i modelli affetti dal problema, in realtà ha più i contorni della campagna di richiamo.
Buh, una volta gli insaziabili play-boys dicevano alle sfittinzie:
"Hey, schianto, ci ho l'auto con l'iniezione elettronica, vogliamo andare?"
E, naturalmente le sfittinzie ne erano grandemente impressionate.

Oggidì gli insaziabili play-boys allettano le sfizzinzie con l'automobile "interamente meccanica", che costa un sacco di soldi.
Io farò una domanda ancora più stupida: è così indispensabile avere un'auto connessa alla rete, che parcheggia da sola, che utilizza sensori di parcheggio, che si connetta allo smartphone etc. etc.? A me sembrano tutti optional inutili sinceramente. Non credo nemmeno che tutta sta roba aiuti a prevenire gli incidenti. L'unica tecnologia che aiuterebbe in questo campo e quella di fare motori meno potenti.
Io onestamnte mi trovo costretto a segnalare la follia di voler per forza riempire l'automobile di dispositivi di connessione/infotainement/elettronica.

Questa roba viene sovrapprezzata, è sempre in ritardo sulla tecnologia corrente, richiede aggiornamenti e verifiche (a pagamento, ovvio...), è soggetta a malfunzionamenti, errori, problemi, e ora viene anche hackerata da remoto e può uccidervi...

Già così è palese che l'idea di collegare a Internet l'automobile è poco funzionale, o per lo meno estremamente acerba, ma... a che serve, esattamente? Per Internet ci sono già gli smartphone, e d'altronde quando si guida, si guida, non ci si trastulla su Internet. E poi, esattamente come per gli smartphone, la maggior parte delle app ha un'utilità scarsa o nulla.

La domanda è legittima e spontanea, ma perché incasinarvi la vita ed esporsi ad attacchi di questa pericolosità? Per avere i commenti di TripAdvisor letti in diretta dall'auomobile? Per chiedere all'auto dove si trova il ristorante mexico-thailandese più vicino? Per farvi dire che fuori piove? Per poter chattare su whatsapp con comandi vocali? Dai, siamo seri...

In tutto questo, premesso che ritengo fondamentale impedire l'accesso da remoto ai comandi del veicolo, continuo a sostenere che ci debba essere un sistema -completamente meccanico- di sgancio della trasmissione, e un altro, analogamnete meccanico, di frenata. In alternativa (meno funzionale), un panic button che faccia entrambe queste cose.

Nel frattempo, ricordo che il sistema di frenata meccanica esiste (sì, senza servofreno devi pestare come un indemoniato), e il sistema di sgancio meccanico della trasmissione è già presente e agevolmente utilizzabile su molte auto sotto forma di comoda leva del cambio manuale. Mi dispiacerebbe doverci rinunciare in nome dell'ibridazione elettro-tecnologica delle auto smartphone, costose come smartphone, (in)utili come smartphone.

...ah, a proposito... sto pensando agli hacker e alle auto a guida automatica... Facciamo che non diventino un manuale su come rapire, imprigionare o uccidere la gente da remoto. Brrr...

Brutta tirata per un blog tecnologico, me ne rendo conto, ma non è che le fregole ultratecnologiche siano sempre un bene.
No,
gli aggiornamenti per le automobili no, vi prego!!!
@Fx
tuttavia ho diversi amici che hanno avuto la piacevole esperienza di trovarsi con l'auto spenta in tutte le sue parti (compreso il servosterzo e il servofreno - non so se avete ben presente cosa voglia dire ma se ti capita nel momento sbagliato semplicemente sei morto)

Non essere cos' "pessimista" :-)

Se l'auto è in movimento sterzi benissimo anche senza servosterzo (non ti accorgi nemmeno che non funziona più) e il servofreno ha un'autonomia di almeno un paio di frenate. Comunque, anche senza servofreno, fai fatica ma freni.

Quindi, se anche tua moglie si ritrovasse in questa situazione in autostrada e in curva, farebbe tranquillamente la curva e riuscirebbe a frenare. Si accorgerebbe della mancanza del servofreno solo a basse velocità (sotto i 30km/h).

Ovviamente non le auguro una situazione del genere anche se, alla fine, saresti tu a pagarne le conseguenze:"caro non voglio più vedere quell'auto, ne compriamo una nuova? Ne ho vista una con lo strano stemma di un tridentte; è proprio tanto caruccia e perfetta per me perchè mi slancia. Me la compri?" :-D
Da autista professionista auspico da anni l'avvento dalla guida automatica totale e la possibilità di eliminare almeno la metà dei patentati odierni (x "eliminare" intendo che non siano più abilitati alla guida... anche se il mio lato oscuro...). Ma come già altri hanno scritto il problema non è la tecnologia, ma gli ingegneri bolliti che pensano solo allo stipendio. Soluzione facile facile che pretenderei prima di acquistare un veicolo "autoguidante": un tasto "vero" (non elettronico, ma proprio un interruttore come quelli della luce di casa che aprono fisicamente il circuito) che tagli fuori il "cervello artificiale". Immediatamente il veicolo si ferma in panne: meglio quello che un crash. Ce l'hanno persino i tapis roulant delle palestre!! Sempre troppe ricerche difficili a soluzioni semplici!
pigliapost,

Inoltre il sistema ha sicuramente l'acceleratore drive-by-wire, ma non il freno, che è ancora di tipo fisico (l'analog brake è ancora in sviluppo)

Quindi se il controllo elettronico della stabilità rileva uno slittamento della macchina, non può intervenire se non si schiaccia il freno? Se è così, non mi sembra molto efficace.
Quoto FX. Io ho un'auto del 2012 che x me ha troppa elettronica ed una del 92 con la quale godo e giro senza patemi. Ho ben presente cosa possa succedere con servofreno e servosterzo bloccati, basterebbe anche solo quello allo sterzo per depositare materiale organico....la ridondanza sarebbe molto auspicabile ma si preferisce abbondare con un sacco di accessori e funzioni che non ti cambiano particolarmente la vita.Mah
Giusto per chiarire meglio il mio commento prima, il sistema con cui le varie ECU dell'auto parlano tra di loro ha già una lunga serie di misure di sicurezza, ma chiaramente non sono a prova di intrusione, perchè inizialmente progettate per un sistema chiuso senza possibili accessi dall'esterno (e anche su questo ci sarebbe da discutere, ma almeno intendiamolo nel senso "non da remoto").

Sull'attuale architettura di tipo NetxGen, ovvero quella a bordo di 500X e Renegade per esempio, ma anche della nuova Giulia, di CAN ce ne sono tre, ma è solo per una questione di bus load e di velocità di scambio delle diverse informazioni (i giri motore viaggiano su frame da 10ms, le informazioni sui tergicristalli anche nell'ordine del secondo quando non sono rilevanti).

Uconnect è un sistema ancora in sviluppo (in EMEA è stato attivato da pochi mesi) e offre la famosa porta d'accesso. Non è stato ovviamente sviluppato da mentecatti che avrebbero dovuto rivolgersi ad uno specialista del settore (e perdonatemi la battuta, ma pensate se avessero chiamato quelli di HT).

Quando dico che non esiste un sistema a prova di incursione non esiste, non sto accettando un compromesso. Non si smette di lavorare sulla sicurezza per questo motivo, ma è un dato di fatto che se quegli stessi tizi si fossero applicati a qualsiasi vettura con sistemi remoti, o altri tipi di sistemi (sto pensando ai vari Pwn2Own) il risultato finale è il medesimo.

Fx,

ho riscritto per chiarire, grazie.
Allora: senza servosterzo ti si indurisce semplicemente il volante, senza servofreno freni ma con più fatica. Si chiamano "servo-" apposta. L'ESC (o ESP o ASR a seconda di come lo volete chiamare) interviene solo in caso di perdita di aderenza per aumentare o ridurre la pressione frenante sulle singole ruote, ma comunque non la rimuove del tutto: sotto i 25 o 30 km/h le ruote si bloccano eccome se date un pestone al freno. Provare per credere.
E comunque la domanda è "a cosa serve l'evoluzione tecnica?".
Scusate se insisto, ma la cosa secondo me è molto interessante e mi sembra ci siano commentatori a questo articolo che ne sanno. Secondo la "vulgata comune" (leggi articoli tecnici divulgativi) e le mie capacità di comprensione, il controllo elettronico della stabilità sarebbe capace di correggere la traiettoria di un veicolo in sbandata anche ad acceleratore schiacciato. Infatti, quello che ho capito è che quando è registrato uno slittamento del veicolo viene prima di tutto tagliata la potenza alle ruote e poi frenate selettivamente ciascuna delle ruote quel tanto che basta per correggere la "sbandata". Tutto questo mentre l'acceleratore è schiacciato e il freno no. Questo implicherebbe che i freni possano essere comandati dal sistema di controllo della macchina a prescindere dall'azionamento del pedale del freno.

Ho capito male?
Mi è passato per la mente un nuovo tipo di attacco terroristico dove un gruppo di persone estremamente motivato, con un click causa un milione e mezzo di incidenti stradali simultaneamente.

Ok, è vero che non tutti i veicoli sarebbero sulla strada e non tutti i veicoli causerebbero incidenti con gravi conseguenze, ma statisticamente potrebbero fare più vittime dell'attacco alle TT.

È anche vero che le auto non sono in rete tra loro e bisognerebbe hackerarle una ad una, ma... Esistono altri modelli di auto di altre marche che invece sono sempre in collegamento con una centrale operativa esterna (Lexus è il primo nome che mi viene in mente) con un operatore in grado di spedire pacchetti dati direttamente all'auto (numeri di telefono, mappe satellitari ecc...)

Chissà se in questi casi la sicurezza da incursioni esterne è stata debitamente tenuta in considerazione...
Emanuele, quello che dici è sostanzialmente corretto, ovvero ci sono "centraline" che sono preposte al controllo di determinati parametri e progettate per "reagire" in tempi inarrivabili dai riflessi umani per correggere autonomamente una situazione di perdita di aderenza, attenzione, trazione ecc.

Per fare ciò, però, queste "centraline" devono comunicare tra loro per "decidere" quale intervento applicare secondo le condizioni esterne, ovvero tipo di guida adottata dal guidatore, condizioni climatiche, del fondo stradale, ecc.

In teoria dovrebbe essere un sistema chiuso, una sorta di "sistema nervoso centrale" preposto solamente alle "risposte d'istinto", quindi come fatto notare da pigliapost, elettronicamente semplice, affidabile e con software "ignorante", ovvero schemi di risposta programmati per il solo scopo di rendere la vettura sicura e niente più.

Sempre come detto da pigliapost però, la sempre maggiore integrazione di più "sistemi nervosi" di vari livelli di complessità, aumenta la possibilità di poterli "bucare" e prendere il controllo direttamente del sistema di sicurezza.

Solo a titolo d'esempio il sistema Terrain Response di Land Rover (integrato con l'infotainment del veicolo) non si limita a gestire la sicurezza di guida "solo" sui classici canali adottati da tutti i produttori (nella maggioranza agendo con la pompa del servofreno sul sistema frenante) ma implementando i controlli di sospensioni (pneumatiche), del cambio automatico (variando il tempo di cambio marcia e cambiando autonomamente) e gestione della potenza attraverso il controllo della pompa carburante e credo anche della turbina (ma di quest'ultima non ne sono sicuro).

Ricordo i primi VW Touareg 5.0 V10 TDI con grossi problemi di elettronica che per motivi poi risolti con i richiami, ad un certo punto smettevano di andare normalmente ed entravano in modalità di protezione del motore, tagliando drasticamente la potenza e limitando la velocità ad 80 kmh.
Ad ogni buon conto è sempre bene tenere a mente che questi sistemi, per quanto non esenti da errori o bug, sono e rimangono sistemi di sicurezza, progettati dunque per la salvaguardia degli occupanti del veicolo, quindi "tarati" per disinserirsi in caso di malfunzionamento e in casi estremi, impedire al veicolo di viaggiare senza.

E molto improbabile che una "centralina" impazzita faccia qualcosa per aumentare lansoglia di pericolo, tipo accelerazioni violente ed improvvise. Semmai è vero che il sistema risponde sempre, o almeno dovrebbe, limitando dove non proprio spegnendo.

Chiaro che anche questo scenario non è bello. Perdere il servosterzo ed il servofreno scendendo dallo Stelvio non è una bella cosa, ma se proprio ci dev'essere danno, meglio farlo diminuendo la velocità spegnendo tutto.

Qui stiamo parlando di un umano che comanda direttamente i singoli componenti. Cosa che una o più CAN "impazzite" non potrebbero mai gestire perché programmate per "tenersi d'occhio" l'un l'altra ed escludersi a vicenda.
Stupidocane,

grazie. Siamo totalmente d'accordo su quello che dici. La mia osservazione si riferiva a quello che pigliapost ha detto in un precedente commento e cioè che non esistono ancora nella produzione di massa sistemi frenanti che possono essere azionati unicamente tramite "centralina". A me sembra che non sia così. Ovviamente, l'implicazione è proprio in linea con quello che descrivi: un'eventuale intrusione permetterebbe anche di controllare dei freni (e individualmente per di più) rendendola ulteriormente pericolosa.
Lasciatemi dire che molte delle funzioni aggiunte alle automobili infarcite di elettronica non sono solo relative a frivolezze più o meno utili, ma anche (e soprattutto) alla sicurezza (attiva e passiva) e prestazioni (leggi riduzione dell'inquinamento, in primis). Tutti passi avanti enormi se fatti i debiti confronti con le incensate "automobili di una volta". Inoltre, non è per niente vero che motori meno potenti aiuterebbero automaticamente sul fronte incidenti: in alcune circostanze è necessaria coppia o potenza proprio per evitare un incidente. Al contrario, il sovradimensionamento di molte automobili per l'effettivo uso che se ne fa è un problema. Se per esempio di colpo sparissero tutti i SUV dalle strade saremmo immediatamente tutti più sicuri e saremmo meno in pericolo anche in una banale macchina segmento A (con conseguenti benefici anche sull'inquinamento ambientale). Ovviamente questo discorso si lega a problemi sociali e di marketing discussi ad nauseam per cui mi fermo qua. :)

In merito all'affidabilità non sono d'accordo con alcuni commenti, per quanto anche io qualche tempo fa fossi dell'avviso elettronica=ridotta affidabilità. La prima automobile solo mia è stata una popolare segmento B del maggior produttore di automobili francese costruita con tecnologia della prima metà degli anni 2000. Un disastro di elettronica con la centralina che andava in protezione nelle situazioni più casuali possibili. Ho velocemente scoperto che non ero il solo ad avere quel problema e che anche automobili dello stesso marchio e di categoria superiore soffrivano di simili terribili problemi. Di più, anche i nuovi modelli della stessa casa soffrono ancora di un'elettronica terribilmente inaffidabile, stando a quando conoscenti e amici mi raccontano. Ora sono il felice possessore di un'automobile ibrida del principale produttore di auto mondiale che nonostante il complicato sistema elettro-meccanico del suo powertrain (pienissimo di elettronica) vanta statistiche di affidabilità tali da battere in alcuni casi persino la celebrata tecnologia tedesca. Almeno finora :p Morale della favola: si può progettare e produrre sistemi elettronici complicati e affidabili (prendendo capre e cavoli) e senza necessariamente puntare ad un pubblico di ricconi (o pseudo-tali talvolta :D). Onore agli ingegneri di quella casa giapponese.
Riguardo i SUV non sono proprio d'accordo. Quante vite salvano in scontri con mezzi pesanti tipo camion? O in incidenti contro ostacoli fissi?

Se è vero che in uno scontro tra un'utilitaria ed un SUV è molto probabile che gli occupanti dell'utilitaria abbiano la peggio, non si può altrettanto affermare che se al posto del SUV ci fosse un'altra utilitatia, ad "armi pari", i danni agli occupanti sarebbero minori. È molto più probabile che i danni si estendano anche agli occupanti dell'altra utilitaria.

IMHO
Non dimentichiamo comunque che le auto moderne sono di molte grandezze più sicure ed affidabili di quelle "analogiche" di anni addietro, in quanto aggiungono dispositivi coadiutori della guida a salvaguardia degli occupanti ed in alcuni casi anche degli altri utilizzatori della strada. Penso ai Collision Assistant et similia oppure al design dei cofani moderni che riducono i danni in caso di investimento di un pedone.

Questo non significa che i pericoli sono azzerati, anzi come dimostra questo articolo, forse si sta solo aprendo una nuova gamma di pericoli derivanti dalla sicurezza informatica.

Ma sono dell'idea che mediamente la tecnologia in ambito di sicurezza sulla strada ne salvi più di quanti ne uccida.
@ Stupidocane

Concordo con te sull'utilità dei sistemi elettronici di sicurezza. Solo che non dovrebbero essere accessibili da remoto durante la marcia; in parole povere dovrebbero essere scollegati da qualsiasi forma di rete.

Sulla questione SUV e danni invece non sono d'accordo. La massa del veicolo interviene nella quantità di danni creata. Maggiore è la massa, maggiore è l'energia in gioco. Contro veicoli di massa inferiore hai un vantaggio a stare sul SUV (ma a costo di uno svantaggio nell'altro veicolo...). Contro veicoli di pari massa o contro oggetti fissi è meglio essere su un veicolo più leggero (a parità di protezione dagli schiacciamenti) perché le forze in gioco e l'energia trasmessa, quindi anche le accelerazioni, sono minori. E' più facile farsi male SUV contro SUV che utilitaria contro utilitaria, insomma (ripeto, a parità di protezione dagli schiacciamenti). La scelta del SUV in chiave sicurezza passiva è solo una scelta egoista per privilegiare sé stessi contro chi ha veicoli più leggeri. Senza contare la maggiore difficoltà di mantenere una sicurezza attiva sui SUV, più alti, più pesanti, con maggiore inerzia.
Stupidocane,

Riguardo i SUV non sono proprio d'accordo. Quante vite salvano in scontri con mezzi pesanti tipo camion?
Già, quante? Sfortunatamente non lo so, ma secondo buon senso, dubito che una tonnellata in più possa cambiare molto l'esito di un impatto con un veicolo con massa di un ordine di grandezza superiore. In altre parole ok, puoi avere un vantaggio in uno scontro tra un'utilitaria di una tonnellata guidando un SUV di 2, ma non credo che cambi molto quando impatti con un veicolo di 10-15 tonnellate. Per star tranquillo in quei case avresti bisogno di un carro armato probabilmente.

O in incidenti contro ostacoli fissi?
Anche questo vorrei tanto saperlo. Dubito che la maggior massa ed estensione del SUV possa migliorare di molto le statistiche. Al contrario vorrei sapere quante persone ci sono rimaste o sono finite sulla sedia a rotelle perché il SUV si è ribaltato impattando contro ostacoli fissi (il centro di massa molto alto è uno dei problemi più grossi di questi veicoli).

Se è vero che in uno scontro tra un'utilitaria ed un SUV è molto probabile che gli occupanti dell'utilitaria abbiano la peggio, non si può altrettanto affermare che se al posto del SUV ci fosse un'altra utilitatia, ad "armi pari", i danni agli occupanti sarebbero minori.
E perché no? La quantità di moto del sistema sottoposto allo scontro tra utilitarie non solo si è distribuito uniformemente come dici, ma si è anche ridotto.
@Stupidocane
Riguardo i SUV non sono proprio d'accordo. Quante vite salvano in scontri con mezzi pesanti tipo camion? O in incidenti contro ostacoli fissi?
Solitamente leggo i tuoi post con interesse.
Ma in questo caso però ci starebbe che sostanziassi le tue opinioni con statistiche o comunque con dati.
Ciò che non c'è non si può hackerare.


Che nostalgia, il mio vecchio Renault 4. L'essenza fatta macchina: toglievi una vite qualsiasi e crollava.
Se per ipotesi esistessero solo le utilitarie e poi i SUV comparissero di colpo nessuno avrebbe dei dubbi nel dichiararli fuorilegge. E' che, essendo comparsi un po' per volta, abbiamo bollito la rana.

La scelta del SUV in chiave sicurezza passiva è solo una scelta egoista per privilegiare sé stessi contro chi ha veicoli più leggeri.

E contro chi è senza veicolo. E i ciclisti. E i motociclisti.
Personalmente non ho mai capito del tutto questa acrimonia tutta italiana contro i SUV (all'estero è una categoria di veicoli con i suoi pro e i suoi contro). Pericoloso più di altri per certi versi ma meno rispetto ad altre categorie di veicoli, per esempio le auto particolarmente potenti e veloci. Anche a livello di area impegnata, o di sicurezza nei confronti di bici, auto moto, non vedo grandi differenze tra una BMW serie 7 ed una RAV 4.

RIguardo al mettere fuori legge questo e quello ricordo da bambino uno dei primi casi con i quali vidi lo scetticismo in azione. Fu un articolo di Le Scienze - mi pare fosse la rubrica di Martin Gardner... - in cui si diceva cosa avrebbe detto il pubblico se un inventore si fosse presentato al pubblico dicendo di avere inventato qualcosa che avrebbe cambiato il mondo, l'economia, il commercio, etc.

Alla fine della sua splendida presentazione, una volta generato grande entusiasmo nel pubblico, avrebbe aggiunto fra le righe che avrebbe fatto 30-40.000 morti all'anno in un paese come gli USA.
Riguardo la sicurezza del SUV rispetto ad una utilitaria basta guardare le tabelle dei crash test. I SUV sono più pesanti è innegabile, ma più resistenti agli impatti. Se è vero che la massa conta in materia di danni alle persone, è anche vero che la resistenza del corpo umano è ben al di sotto di qualsiasi massa metallica lanciata addosso in senso opposto.

Risulta quindi abbastanza umano considerare la propria sopravvivenza più importante di quella con cui si fa un frontale.

Sono comunque d'accordo con pgc sulla pericolosità di auto al di sopra dei sospetti sui SUV.

Una berlinona tipo A8 o anche solo una Classe E contro una Renault 4, farebbe un'ecatombe.

Toglietevi la curiosità di guardare i video dei crash test disponibili su YouTube. Sono sicuro che ne rimarranno in pochi a sostenere che le "vecchie glorie" erano più sicure di quelle moderne. E qualcuno penserà anche di prendersi un SUV.
Davanti al mio luogo di lavoro passa una superstrada molto trafficata, sia da mezzi pesanti che utilitarie.

Una sfortunata mattina di qualche anno fa, prima che installassero i new jersey nel punto in cui la SS diventava ad una singola corsia per senso di marcia, una Punto ha invaso la corsia opposta, centrando un Pajero passo lungo.

La conducente della Punto è deceduta sul colpo, mentre il conducente del Pajo se l'è cavata con entrambe le gambe rotte ed il bacino fratturato.

Se invece di prendere il Pajero avesse preso un'altra Punto, secondo voi, le probabilità di avere due decessi anziché uno solo, era più o meno elevata?
Per quanto riguarda i motociclisti, da motociclista, non c'è un mezzo preferibile contro il quale andare a sbattere. Anche una Smart, se presa all'altezza del montante del parabrezza, è abbastanza alta da uccidere il povero centauro che la prendesse.

L'unica chanche di sopravvivenza in uno scontro auto-moto è prenderla sulla ruota anteriore.
Il corpo viene proiettato al di sopra del cofano e se fortunati, si cade oltre e si rotola per un bel po', accompagnati dagli SNAP delle ossa che si rompono.

Se si è sfortunati, si prende il tetto e fine dei giochi.
I ciclisti meritano un discorso a parte. Non quelli che usano la bici come mezzo di trasporto, di solito abbastanza attenti a non farsi stirare. Quelli da strada, on le bici da corsa, sono invece pericolosi, soprattutto se in gruppo.

Prendono mezza carreggiata e ti insultano se gli fai BIP per avvertirli che stai sopraggiungendo da dietro. O gli scarti che fanno per evitare le buche. O il fatto che se c'è una ciclabile che corre a fianco della strada che stanno percorrendo, loro stanno in strada.
pgc,

Personalmente non ho mai capito del tutto questa acrimonia tutta italiana contro i SUV (all'estero è una categoria di veicoli con i suoi pro e i suoi contro). Pericoloso più di altri per certi versi ma meno rispetto ad altre categorie di veicoli, per esempio le auto particolarmente potenti e veloci. Anche a livello di area impegnata, o di sicurezza nei confronti di bici, auto moto, non vedo grandi differenze tra una BMW serie 7 ed una RAV 4.

Vivo all'estero (come forse si può dedurre dal mio italiano scarso) e ti posso garantire che l'atteggiamento verso i SUV è praticamente simile a quello italiano (ho vissuto in Italia più anni di quanti ne abbia passati all'estero finora). Come hai detto, sono una categoria come un'altra con persone a cui piacciono e persone a cui non piacciono. L' "acrimonia", ovunque si esprima geograficamente, te la spighi leggendo i commenti precedenti; più o meno sono quelle le motivazioni principe. Personalmente, posso anche capire chi sceglie di comprare una macchina brillante e sportiva o una lussuosa e elegante, ma il SUV per me è solo una trovata di marketing che non offre nulla di utile al suo acquirente mettendo (come giustamente osservato) egoisticamente in pericolo gli altri per offrire un epsilon di apparente sicurezza in più.

Ah, le auto particolarmente potenti e veloci sono progettate per essere il più possibile leggere (compatibilmente con le altre specifiche) e quindi non hanno la stessa intrinseca pericolosità di un SUV. Quindi la differenza c'è eccome IMHO.

Poi ci sarebbe tutto un altro discorso da fare sull'acquisto di un mezzo veramente adatto alle necessità della stragrande maggioranza delle persone, ma direi che mi fermo qua.

PS: quasi dimenticavo, in UK i SUV non sono vietati ma pagano molto più di bollo rispetto a una macchina normale proprio perché emettono un botto di CO2 (e secondo me è sacrosanto che sia così). In Italia immagino che non sia troppo diverso...
Stupidocane,

Se invece di prendere il Pajero avesse preso un'altra Punto, secondo voi, le probabilità di avere due decessi anziché uno solo, era più o meno elevata?

Beh, una risposta qualitativa l'hai già ricevuta indipendentemente da me e da SirEdward che concordiamo nell'interpretare semplici leggi della fisica. Poi ci si potrebbe mettere a tavolino, considerare velocità, tipo di impatto, etc e fare un'analisi con cognizione di causa per poter fare previsioni un minimo sensate sul caso specifico...
@ Martinobri

E contro chi è senza veicolo. E i ciclisti. E i motociclisti.

Sì, indubitabilmente. Soprattutto i pedoni.

@ Stu

I SUV sono oggettivamente un mezzo stupido. Sono grossi ma non offronto tanto più spazio interno di una berlina ben fatta, sono pesanti e consumano di più di una berlina, sono più alti di una berlina e dunque più complicati dal punto di vista dinamico, hanno spesso ruote inadatte al fuoristrada, o addirittura non sono 4x4, dovrebbero essere un ibrido da fuoristrada, ma vengono usate quasi solo su asfalto. Quale sarebbe il grosso vantaggio del SUV, esattamente? A parte che spesso si sale più comodamente, quello devo ammetterlo.

E' una moda, e almeno in Italia, dove le strade sono strette e i parcheggi scarsi la cosa è abbastanza evidente. Ma non si può dire, perché poi le persone si arrabbiano. Invece basterebbe che ammettessero: "senti, è un veicolo idiota, ma a me piace così, quindi me lo compro così". Sarebbe un discorso onesto, invece di cercare un significato per un veicolo che non ne ha.
Ogni veicolo non ha un senso specifico ma personale. Sia esso la passione, la praticità, la parsimonia, la sensazione di sicurezza o il piacere di guida.

Quando si compra un'auto, scesi a patti con il portafoglio, si media sempre con ciò che ci si può permettere con un'occhio verso ciò che piace di più.

Non c'è un mezzo inutile quindi, solo compratori con idee personali su cosa sia meglio guidare sulle strade di tutti giorni. Se è vero che i SUV non servono a nulla, perché ogni casa automobilistica ne ha almeno uno in catalogo? Moda? Può darsi. Ma una moda dura qualche anno. Sono ormai vent'anni che si vedono in giro. Io ne ho uno, l'ho voluto e da quando ho cominciato a guidarlo non penso che tornerò indietro se non per una berlina altrettanto comoda e spaziosa.

Con il mio ci ho fatto il trasloco caricandolo come e forse più di un furgoncino tipo Doblò o Kangoo. Alla faccia che non c'è più spazio di una berlina. Prima avevo una vecchissima (quanto compianta) classe E SW. E non ci caricavo di sicuro tutto quello che ci sta su questa.
Anche solo per non essere più abbagliato da fari sbilenchi di notte. Quando guido auto ad altezza normale, mi rendo conto di quanta fatica faccio a guidare al buio. Mi dimentico di quanto fastidioso sia beccarsi un anabbagliante allo xenon aftermaket montato alla bimbominkia negli occhi.
Ad ogni buon conto, io mi tiro fuori dalla diatriba SUV si, SUV no. Sono idee personali che ben poco hanno a che fare con la logica la razionalità. Altrimenti non avrebbe nessun senso nessun mezzo di trasporto a derivati dal petrolio. Più che i SUV, peste bubbonica del guidatore della domenica, sabbia nel costume del perbenista ecosostenuto, come mai non si sente nessuno attaccare i bolidi da 500 e passa cavalli che gironzolano pigramente tra i bar della movida del Bel Paese? Che forse quelli non sono inutili giocattoli costosi e super inquinanti?

No. Quelli sono il sogno proibito di ognuno di noi. Mettere il sedere su una Vanquish, una F12, un Reventon, un GT3 piacerebbe a tutti. E tutti, una volta saliti più o meno elegantemente su questi misteriosi aggeggi per contorsionisti, vogliamo tirargli il collo. Per vedere quanto fa...

Ok. Ho generalizzato, lo ammetto, ma stiamo parlando di una cosa che ha a che fare più con l'istinto che con la ragione. Non posso negare che si debba comunque scendere a patti con le proprie esigenze di spostamento e che le scelte alla fine o sono logiche oppure subiscono un processo di razionalizzazione tipico dell'essere umano (non mi servirebbe, ma mi piace e tutto sommato ecc.). Ma datevi una ipotetica disponibilità finanziaria di livello decisamente superiore e, una volta messa a posto la famiglia, fatta beneficenza, aiutato la ricerca, investito in nuove tecnologie che salvaguardino l'ambiente, piantato un centinaio di alberi per supplire alla CO2 che immettete nell'atmosfera, se vi avanzasse ancora tanto denaro, verso quale concessionario vi dirigereste?

;)
verso quale concessionario vi dirigereste?

sinceramente verso un concessionario multieditore per fare incetta di tutti i libri agognati, desiderati e mai acquistati.
Per Claudio Fe.

Sul sito Euroncap ci sono i punteggi nei crash test di varie tipologie di auto di vari anni. Se è vero che non tutti gli anni troviamo dei SUV ai primi posti (dipende dalle prove fatte durante l'anno) potrai notare la percentuale di sicurezza di questi ultimi per i danni agli occupanti, intorno al 90% per i grossi SUV, mentre le berline si aggirano in media sull'80-85%.

Poca differenza, dirai. Dal punto di vista statistico sicuramente. Ma se questa poca differenza statistica si traduce in meno ossa rotte per me, sto con quella.
Emanuele, concordo con te che caso che ho citato non va preso d'esempio per dirimere la questione sulla sicurezza delle auto. Diciamo che in un tratto di superstrada con limite dei 90 kmh, due auto si scontrano frontalmente. Nessun crash test arriva a tanto. Li entra in gioco un fattore determinante che viene comunemente chiamato "culo". Se mi becca un camion, vabbè che discutiamo a fare. Se mi becca un'auto come la mia " ce la giochiamo". Se mi becca un'auto più piccola, forse un po' di quel fattore lì c'è l'ho già in tasca.

A livello logico ho aumentato le mie possibilità di sopravvivenza in questo malaugurato frangente. Magari poi mi cappotto in una canaletta evitando un gatto, ma almeno in caso di scontro frontale ho migliori possibilità di portare a casa la pellaccia.

Poi, considerazione sempre basata sulla logica, è vero che un mezzo imponente ha più inerzia e quindi in un impatto produce più energia di un mezzo con massa minore. Ma, nel caso dei SUV, la mass è strutturata in una forma vagamente automobilistica. Questo si traduce in una mezzo si più pesante, ma anche strutturalmente più massiccio per non cadere a pezzi durante la marcia, inoltre in dimensioni più importanti. Cioè, dal mio modesto punto di vista, maggiore distanza fatta di lamierati ad alto assorbimento di impatti tra me ed il veicolo che mi piglia.

Piccolo esempio di "processo di razionalizzazione" di cui sopra quello che "non mi servirebbe, ma mi piace ecc.." :)
Emanuele,

È vero che le auto sportive sono progettate per essere leggere e potenti, ma dove non può la massa, lo fa la velocità. Sono dei missili su quattro ruote che benché più leggere e fragili di una city car, oltre una certa velocità la spezzano in due, la city car.

E di solito, chi fa incidenti con queste macchine, quasi mai viene accertato che viaggiava a velocità codice.

Come dicevo prima e per tornare un attimo IT, non è tanto la macchina che fa danno, quanto lo user che ci smanetta dentro.

Discorso inquinamento.

E se io facessi 15000 km annui? Immetterei più o meno CO2 di una Golf che ne fa 40000?
Per chi vuole togliersi una curiosità sulle auto ad emissioni zero.

http://ingegnerianapoli.blogspot.it/2013/03/auto-elettrica-quanta-co2-emette.html?m=1

Lo metto tra i "Forse non tutti sanno che..." de ilDisinformatico.

;)
@ Stupidocane

Sono idee personali che ben poco hanno a che fare con la logica la razionalità

E' esattamente quello che ho detto io. "frega niente se non ha senso: a me piace". E' un discorso valido. Poco consistente se vuoi, ma valido, perché si parla di gusti.

Eppure sono in pochi ad avere il coraggio di questo discorso; persino tu lo eviti, scrivendo lunghi messaggi in cui elenchi quelli che per te sono motivi razionali per scegliere il SUV. E parli di fari sbilenchi, traslochi, confronti mezzi da 15k km con mezzi da 40k km... E se fosse un SUV ad avere i fari sbilenchi? E quanti traslochi farai nel corso della vita utile dell'auto, abbastana da giustificare i maggiori costi di acquisto ed esercizio? E perché non confronti un SUV da 15k km annui con una Golf da 15k km annui?

Ripeto, un SUV, grosso, alto, costoso e assetato in un mondo di strade strette, parcheggi scarsi, crisi economica e voglia di velocità non è un mezzo sensato. Dopodiché, ripeto anche questo, io non ci metto becco se piace e ci si vuol comprare il SUV. Se i soldi sono tuoi, te li spendi come vuoi. Ma che sia una consapevole scelta di puro gusto personale, non spacciata per una scelta pragmatica.



In realtà basta solo il fattore sicurezza perbgli occupanti a farla diventare una scelta pragmatica.

Il discorso dei 15k km era rivolto ad Emanuele per far notare come in UK sia una tassa secondo me sbagliata. Facessero pagare il bollo in base alla CO2 effettivamente emessa sarei d'accordo, non nel far pagare una tassa di possesso più alta solo per disincentivare l'utilizzo dei SUV.

Perché allora i camion da trasporto dovrebbero pagare un capitale di bollo all'anno, visti i consumi, le emissioni ed il chilometraggio annuo.

La trovo una pensata iniqua.

L'alto numero di post, infine, è dovuto principalmente al fatto che finalmente avevo un po' di tempo per scrivere e mi sono, ehm, sfogato...

;)
in questa decade i due mezzi più antiecologici che esistano sono i tricicli elettrici con la loro brava etichetta: "Io sono il più ecologista di tutti" e "Giu le mani dal Tibet".
Voglio dire, quando in una strada che costeggia l'ansa di un fiume, con due corsie larghe esattamente 365,76 cm viaggiano orgogliosamente al centro, a 34,99 km/h, con le ruote di sinistra che cantano allegramente sulla riga di mezzeria... non passa loro per la testa che la coda di due chilometri che provocano per puro dispetto deve bruciare dei bei litrozzi di benzina che sarebbero risparmiati se solo stessero sulla destra così come previsto dal codice stradale.

Francamente penso che incidenti e consumi verrebbero ridotti se il codice stradale venisse modificato in: "chi porta giocattoli (biciclette, motorini, tricicli) in una strada aperta al traffico dei veicoli a motore è integralmente responabile per la propria incolumità in qualunque circostanza"

2
Non sono esperto di vacanze e relax, ma mi rifiuto categoricamente di credere che spostare il proprio tragitto di 60 cm in 30 metri quando si passeggia per il corso, per permettere agli autoveicoli di passare ad una ragionevole velocità di 7 km/h rovini una vacanza.

Non riesco neanche ad immaginare il problema, cioè, uno torna dalle Filippine mogio mogio e racconta agli amici: "oh, ai bordelli facevo tutto quello che si vede nei filmacci per 5$, le spiagge erano un sogno, il clima favoloso, la vegetazione lussureggiante, frutta che qua ti sogni, però, al terzo giorno, stavo passeggiando per il corso di Manila quando il furgone dell'ups mi ha moralmente invitato a spostare la mia traiettoria di due piedi... Dannazione, due settimane di vacanza e 3000$ finiti nel cesso solo perchè un maledetto calzolaio doveva ricevere delle ciabatte"
Scusate ma quella che se ti manca il servosterzo curvi lo stesso è una minchiata gigantesca, che denota semplicemente il fatto che chi la dice non è MAI rimasto senza servosterzo di colpo in curva. Io purtroppo si. E il problema non è che non sterzi, ovvio che lo sterzo c'è ancora, ma se è durissimo quando te lo aspetti morbido, e lo fà di colpo, tu semplicemente non sei preparato, e la sfanghi solo se hai fortuna, bravura e ...... forza nelle braccia.
A me è capitato così: autostrada, rettilineo, si accende la spia alternatore 500 metri primo dello svincolo dell'uscita, mi preoccupo il giusto ma intanto esco e fuori dal casello vedo cosa fare, mi inserisco nella corsia di decellerazione, tutto bene non noto problemi, imbocco la curva a sx dello svincolo a velocità neanche alta, tipo 70, 80 all'ora ma in diminuzione, tanto devo fermarmi al casello, faccio per ruotare a sx il volante per seguire la curva, niente, volante inchiodato.......paura......mi attacco con tutto il mio peso al volante verso l'interno della curva e riesco ad impostare un raggio di sterzata appena sufficiente, se la curva chiudeva anche solo poco mi schiantavo contro il guardrail, che ho comunque sfiorato dall'inizio alla fine... la cinghia dell'alternatore muove anche la pompa dell'idroguida.......non lo sapevo......
Continuando l'Off Topic, vorrei spezzare una lancia in favore dei SUV, non tanto dal punto di vista dell'utilità, quanto dal punto di vista dell'inquinamento.

Premetto che non sono un possessore di SUV.

Ormai i SUV, non sono più quei mostri inquinanti mangia-carburante di un tempo; i nuovi motori già da anni, grazie alle elevate potenze anche a basse cilindrate, consentono consumi ed emissioni di CO2 perfettamente paragonabili a quelli di automezzi di altre categorie e fasce di prezzo.
Tanto per fare qualche esempio: un BMW X3 da 2000cc e un AUDI Q5 da 2000cc consumano ed inquinano quanto una FIAT 16 o una Multipla da 1900cc o quanto una PEUGEOT 308 da 2000cc o una GOLF da 1900cc; un BMW X6 da 3000cc e UN AUDI Q5 da 3200cc consumano ed inquinano quanto un FIAT Ulysse da 2200cc o una PEUGEOT 807 da 2200cc, e così via... (fonte: Sole24ore).

Rientrando In Topic, la tecnologia di controllo da remoto è operativa già da circa un decennio; emblematico a tal proposito è infatti un film del 2007 con Bruce Willis in cui riuscivano con un "comico stratagemma" a far mettere in moto una berlina BMW senza chiavi telefonando semplicemente al centro assistenza... insomma, il progresso e la tecnologia permettono di fare cose impensabili, affascinanti e in generale anche molto utili soprattutto dal punto di vista della sicurezza, ma come ha già detto qualcun altro qui, sarebbe opportuno prevedere sempre un banale interruttore di sgancio meccanico per poter disabilitare quantomeno le connessioni a distanza.
Stu, Emanuele,,
la tassa auto in UK (SORN) è basata proprio sull'emissione CO2. Non esiste che io sappia nessuna supertassa UK per i SUV, anche perchè la categoria è molto ampia (cosa che sfugge a molti...).
Stupidocane: sul discorso della sicurezza ti faccio notare che è vero che tu avendo un mezzo più massiccio - se equivalente in termini di sicurezza a uno più leggero - hai qualche possibilità in più di cavartela bene ma semplicemente perché deceleri di meno a discapito dell'altro mezzo. In altre parole ci fossero due mezzi esattamente identici con lo stesso carico in un ipotetico frontale perfetto il risultato sarebbe che si fermerebbero nel punto di impatto. Ci metti il tuo SUV da una delle due parti e vedrai che il risultato sarà che il mezzo più leggero subirà una decelerazione più violenta perché tu non solo lo farai arrestare ma lo farai addirittura arretrare.

In quattro parole: "mors tua, vita mea". Aggiungo: è tutto da dimostrare che se ci fossero state le due Punto nell'esempio che hai fatto prima questo sarebbe significato due morti. Poteva anche significare sopravvivenza per entrambi, perché magari il sopravvissuto poteva tollerare una decelerazione maggiore, mentre la deceduta con una decelerazione minore sarebbe sopravvissuta (faccio un esempio estremo: se vado in giro con un carro armato, è vero che io mi salvo sicuramente, ma è anche vero che probabilmente la probabilità di farsi male dall'altra aumenta notevolmente). Ovviamente è solo un'ipotesi, per questo esiste la scienza e sarebbe interessante capire cos'è meglio su larga scala, non considerando solamente il punto di vista personale.

Cmq considero anch'io inutile cercare di spendere argomentazioni razionali su una questione che è prettamente irrazionale. Dì che ti piace e basta. Anche perché la prima spiegazione che viene quando a qualcuno piacciono le cose grosse è quella della compensazione, quindi sei il primo a cui conviene lasciar perdere le spiegazioni :D
@ stupidocane

In realtà basta solo il fattore sicurezza perbgli occupanti a farla diventare una scelta pragmatica.

E' un vantaggio solo contro veicoli più leggeri. Contro pari massa od oggetti fissi, i SUV generano più energia, che è più difficile da dissipare.


L'alto numero di post, infine, è dovuto principalmente al fatto che finalmente avevo un po' di tempo per scrivere e mi sono, ehm, sfogato...


Ah, ok... :-P :-D

@ Giovanni Pracanica

Ormai i SUV, non sono più quei mostri inquinanti mangia-carburante di un tempo; i nuovi motori già da anni, grazie alle elevate potenze anche a basse cilindrate, consentono consumi ed emissioni di CO2 perfettamente paragonabili a quelli di automezzi di altre categorie e fasce di prezzo.

Ecco, questa è la cosa buffa. Quello che dici è impossibile. Mi spiego: se tu usi su una berlina media o una utilitaria lo stesso motore e le stesse tecnologie di consumo che usi per un SUV, l'auto con meno massa consumerà COMUNQUE una quantità di carburante minore. E' fisica. I confronti che porti difatti lo mostrano

Tanto per fare qualche esempio: un BMW X3 da 2000cc e un AUDI Q5 da 2000cc consumano ed inquinano quanto una FIAT 16 o una Multipla da 1900cc

Non mi meraviglia: né la Fiat 16 né la Multipla sono auto leggere. Anzi. La Fiat 16 è un minifuoristrada... La Fiat Ulysse o la Peugeot 807 sono anche loro auto enormi, people carrier da 7 posti, più simili a un furgone...

Ma se prendiamo lo stesso motore, su auto di massa diversa, vedrai perfettamente come i consumi e l'inquinamento salgano all'aumentare della massa (come fisica ci insegna). Faccio un esempio Volkswagen perché le conosco bene:

Questo è il nostro riferimento

1) Volkswagen GOLF 2,0/103 kW (140 CV) FAP (EURO 5) 1.968
6.4 - 4.0 - 4.9 - 129.0

poi abbiamo la stessa auto versione "rialzata"

2)Volkswagen GOLF PLUS

2,0/103 kW (140 CV) FAP (EURO 5) 1.968
6.5 - 4.4 - 5.1- 135.0

Poi abbiamo il "SUV leggero"

3)Volkswagen TIGUAN

2,0/103 kW (140 CV) FAP 1.968
7.6 - 5.0 - 5.9 - 155.0

Poi abbiamo il SUV grande (qui il motore è lo stesso, ma in versione più potente)

4)Volkswagen TIGUAN

2,0/125 kW (170 CV) 4x4 FAP 1.968
8.4 - 5.5 - 6.6 - 172.0

---

Stesso motore, stessa tecnologia, stesse soluzioni, stesso tutto (e tra parentesi, se i dati del sito de "Il Sole 24 Ore" sono come quelli che riguardano la mia auto, sono anche abbastanza veritieri - per la cronaca, ho lo stesso motore anche io). All'aumentare della massa, aumenta il consumo di carburante, e -forzatamente- anche l'inquinamento. CVD.
GioTrike: se ti si rompe il servosterzo (poi dipende com'è il servosterzo) sterzi comunque. Sudi sette camcie, ma sterzi.. Comunque tu con una spia di avaria accesa fai uno svincolo a 80 all'ora e ti lamenti che rischi di andare dritto? abbeh...

Comunque è come quando esplode uno pneumatico..

Tutti: siamo andati fuori argomento: sappiate che i crash test vengono condotti anche verso pedoni e che esistono delle norme di omologazione precise per ridurre le conseguenze degli investimmenti e che non è un problema di SUV e non SUV. Fosse solo un discorso di ingombro e massa vieteremmo gli autocarri.

Massa o non massa, i SUV hanno i risultati migliori nei crash test.

E con questo spero di aver chiarito la questione. Capisco la fisica, la logica e quant'altro, ma non capisco allora perché nei crash test spuntano risultati migliori si molte altre auto.

O qui qualcuno si sbaglia oppure si sbagliano quelli dei crash test.
@Stupidocane
Sul sito Euroncap ci sono i punteggi nei crash test di varie tipologie di auto di vari anni.
Che però NON sono statistiche di quante persone salvino contro mezzi pesanti o ostacoli fissi, che è quello che chiedevo.
E come hanno osservato altri, sarebbero interessanti anche le statistiche contro mezzi leggeri. Magari accompagnate dalle percentuali di concorso di colpa: un neopatentao con un Tuareg farà potenzialmente più danni che non con una Punto prima serie.
Risponderai che la colpa è del guidatore e non del mezzo: personalmente lo ritengo un ragionamento simile a quello di dare le pistole a tutti, anche a quelli che non dovrebbero maneggiare neppure una cerbottana scarica.
Dettagli:
1) il consumo non dipende solo dalla massa, altrimenti un 737 dovrebbe consumare un centinaio di volte rispetto a quel che fa. Contano anche altri parametri, tra cui per l'appunto l'aerodinamica - che cmq nei SUV è tendenzialmente peggiore rispetto a una macchina più bassa
2) per quanto riguarda la sicurezza il fattore più importante la decelerazione che subisce la persona in caso di incidente. Per quello si fanno scocche a deformazione programmata: per dissipare l'energia cinetica nel maggiore spazio possibile, diminuendo pertanto la decelerazione massima. Conseguenza ovvia di questo è che non conta la massa quanto gli spazi di decelerazione disponibili: in altre parole l'ideale sarebbe avere 3 metri di cofano (a deformazione programmata)
Stu, ho guardato il sito EuroNCAP. Dove lo vedi che i SUV hanno risultati migliori delle berline medie?

C'è un divario rispetto alle piccole utilitarie, ma è principalmente una questione di costi, difatti case che investono in sicurezza, o modelli di grande vendita e vitali per i marchi, hanno risultati ugualmente elevati.
Il lupo della luna: intanto io ho detto la stessa cosa, girare giri ma fai uno sforzo maledetto, io ho avuto la sventura di provare, tu ? se al volante ci fosse stata una donna, probabile che non girava. La spia di avaria era dell' alternatore, conosco le spie del mio mezzo, non sapevo che guasto fosse, non sapevo che potesse coinvolgere l'idroguida, se no mi sarei addirittura fermato in corsia di emergenza a verificare, e lo svincolo l'ho affrontato a velocità non sostenuta, ho detto 70 80 all'ora ma magari erano meno, non è che mi ricordo quel particolare, comunque una velocità non alta, adeguata ad uno svincolo autostradale... l'ultimo dei miei pensieri era di rimanere senza idroguida, e qui volevo arrivare..... se ti manca l'assistenza e non te lo aspetti non è come se ti manca e lo sai e sei preparato al maggiore sforzo.... a casa ci sono arrivato tranquillamente poi, sapendo che non hai l'idroguida vai più piano in curva e ti adegui.
Sono in pausa pranzo e rispondo un po' nel mucchio. Poi mi chiamo fuori dalla discussione visto che siamo andati abbondantemente OT. Ormai penso che le nostre opinioni siano chiare nella loro diversità e ognuno si prende o si tiene le idee che più gli garbano. Però rispondo per un'ultima volta non nella speranza di far cambiare idea a chi la pensa diversamente da me (so che è altamente improbabile, specie quando si lega a motivazioni ideologiche --- cfr. espressioni della risma di "perbenista ecosostenuto"...no comment) ma nell'instillare il dubbio che forse le proprie convinzioni non sono così solide come si vuol credere oltre che lasciare qualche spunto a chi "lurka" e non è sa molto dell'argomento.

Sono idee personali che ben poco hanno a che fare con la logica la razionalità.
Sarà che sono ingegnere ma per me la razionalità conta, non al 100%, ma conta eccome.

come mai non si sente nessuno attaccare i bolidi da 500 e passa cavalli che gironzolano pigramente tra i bar della movida del Bel Paese? Che forse quelli non sono inutili giocattoli costosi e super inquinanti?
No. Quelli sono il sogno proibito di ognuno di noi. Mettere il sedere su una Vanquish, una F12, un Reventon, un GT3 piacerebbe a tutti. E tutti, una volta saliti più o meno elegantemente su questi misteriosi aggeggi per contorsionisti, vogliamo tirargli il collo. Per vedere quanto fa...

A me sembra che tu faccia una gran confusione tra un mezzo che usi o useresti sporadicamente "per sfizio" una volta tanto e quello che usi ogni giorno o quasi. E comunque (come già qualcun altro ti ha fatto notare) non tutti hanno le stesse passioni e interessi.

Magari poi mi cappotto in una canaletta evitando un gatto, ma almeno in caso di scontro frontale ho migliori possibilità di portare a casa la pellaccia.
Se il NWO non ti ha hackerato il sistema di controllo della stabilità, il gatto lo eviti senza problemi nel 90% dei casi, ti ribalti invece molto più facilmente (e son cavoli) se il SUV s'inpunta contro un ostacolo fisso, come discutevamo prima.

Il tuo "processo di razionalizzazione" che segue mi convince molto molto poco, ma ammetto di non avere il tempo e la voglia di scrivere un commento soddisfacente anche su questo.

È vero che le auto sportive sono progettate per essere leggere e potenti, ma dove non può la massa, lo fa la velocità. Sono dei missili su quattro ruote che benché più leggere e fragili di una city car, oltre una certa velocità la spezzano in due, la city car.
E di solito, chi fa incidenti con queste macchine, quasi mai viene accertato che viaggiava a velocità codice.

A parte che la maggior parte delle volte non si spezza in due solo la city car, ma anche la macchina sportiva stessa, stai nuovamente facendo confusione o mischiando problematiche eterogenee. La velocità è legata ai limiti (e al suo rispetto). Se qualcuno infrange i limiti si apre tutto un altro discorso e il limite di velocità lo può infrangere qualsiasi veicolo. Anche in questo caso mi pare che il SUV non ne esca molto bene perché può fare molti più danni (sempre per la solita legge degli urti e della quantità di moto). Infatti nel mio precedente messaggio parlavo di "intrinseca pericolosità".

(segue)
Per chi vuole togliersi una curiosità sulle auto ad emissioni zero.

http://ingegnerianapoli.blogspot.it/2013/03/auto-elettrica-quanta-co2-emette.html?m=1

Lo metto tra i "Forse non tutti sanno che..." de ilDisinformatico.


OMG! Qui davvero non so da dove cominciare. Direi dalla fine, ovvero l'ultimo capoverso:
La grande differenza fra auto elettrica e tradizionale è nella localizzazione della fonte di emissioni. Anidride carbonica e soprattutto inquinanti emessi in atmosfera sono infatti localizzati nelle grandi centrali termoelettriche per quanto riguarda le auto elettriche, mentre in loco, dove l'auto circola, non vi è emissione alcuna. Se questo non comporta alcuna differenza per quanto riguarda la Nazione nel suo complesso, può significare meno inquinanti nelle grandi città, soprattutto, ma non solo, in termini di PM10.
Quindi alla fine si ammette che la mobilità elettrica ha nonostante tutto un vantaggio enorme; ammesso persino da questo articolo quantomeno...uhm...diciamo di parte. Invito chi è interessato a seguire il link e notare come gli stessi autori del blog ammettano che lo studio originale sia "di parte" (testuale).

Poi beh, se lo dice il blog "Quelli di ingegneria meccanica" che riprende il "Corriere della Sera" che riprende a sua volta il "Wall Street Journal", tutte prestigiose riviste scientifiche peer-reviewed, allora... Diciamo che da un lettore (immagino più assiduo di me) del blog di Paolo Attivissimo non mi aspettavo tanta ingenuità.

Ma vogliamo entrare nel merito rapidamente riassumendo i punti principali dell'analisi?
1) l'analisi di ciclo di vita LCA (di automobili, centrali elettriche, pannelli fotovoltaici, ecc...) è un argomento complicatissimo e molto dibattuto nella letteratura tecnica. L'unica risposta che si può dare per certo è che non è possibile fare l'LCA in termini rigorosi perché è impossibile risalire lungo l'intera catena di produzione fino alla fonte primaria senza dover fare delle assunzioni con cui si può provare praticamente quello che si vuole. Non a caso ci sono articoli su articoli (su riviste serie) in cui si dibatte LCA di moltissimi prodotti senza poter arrivare ad una conclusione (seppure di massima) condivisa. Nell'articolo suggerito invece è tutto facile.
2) Secondo errore fondamentale: stima del "consumo energetico" basandosi sul "costo di ricarica". Questo ragionamento apparentemente condivisibile è stato più volte sconfessato in letteratura come altamente fuorviante per la fondamentale ragione che il denaro non è una quantità fisica (non rispetta la legge di conservazione, per esempio) e dunque può portare a storture (per i maligni perbenisti ecosostenuti come me, può essere usato per dimostrare quello che si vuole).
3) Poi peccato che ci si soffermi solo sulla CO2 con una minima ammissione en passant sui PM10. Che ne pensano "Quelli di ingegneria meccanica" di NOx, idrocarburi incombusti, CO, ecc...? Siccome anche io sono "di ingnegneria meccanica", ho studiato (come mi auguro anche loro) che un moderno motore a combustione interna a freddo produce la stragrande maggioranza degli inquinanti. Quindi nei primi minuti di funzionamento anche i sofisticatissimi motori moderni sono un disastro in termini di emissioni. Per questo è così inadatto alla trazione endotermica l'uso spot.

Mi fermo qua avendo sparato sulle croci rosse, in realtà si potrebbe dire molto altro, ma ci vorrebbe un articolo a se.

(segue)
Il discorso dei 15k km era rivolto ad Emanuele per far notare come in UK sia una tassa secondo me sbagliata. Facessero pagare il bollo in base alla CO2 effettivamente emessa sarei d'accordo, non nel far pagare una tassa di possesso più alta solo per disincentivare l'utilizzo dei SUV.

Mi scuso se ho creato confusione. In UK non c'è una tassa ad-hoc sui SUV. Il bollo si paga in base alla CO2 effettivamente emessa come tu auspichi. Il costo cresce abbastanza rapidamente per cui i SUV pagano un bollo abbastanza salato (come anche le auto sportive o quelle di lusso). Non è un sistema perfetto ma mi sembra buono. Per la diversa percorrenza, l'assicurazione si paga in base al numero di miglia annue coperte, quindi anche quello è incluso.

Perché allora i camion da trasporto dovrebbero pagare un capitale di bollo all'anno, visti i consumi, le emissioni ed il chilometraggio annuo.
Il camion viaggia a pieno carico il più possibile. Il possessore di un SUV per trasportare il suo peso medio di 70 kg (il 90% nei casi solo se stesso), si porta con se un mostro di 2 tonnellate. Come si fa a non considerare una cosa del genere totalmente insensata da un punto di vista razionale "ad alto livello d'astrazione"?

Giovanni Pracanica,

i tuoi confronti non mi sembrano del tutto oggettivi, ma in ogni caso, come argomentato sopra, la CO2 è solo una delle tante emissioni inquinanti.

pgc,

la tassa auto in UK (SORN) è basata proprio sull'emissione CO2.
Il SORN non è il bollo, è solo la dichiarazione di esenzione dal bollo per i veicoli non presenti sul suolo pubblico.

Ora mi taccio ma voi riflettete, per favore.
Sulla questione SUV mi spiego con una analogia e una domanda.
Le armature medioevali costano, ma chi è ricco se ne può permettere una. Indossarla in metropolitana sarebbe molto utile per proteggersi dalla ressa, dalle gomitate nelle costole, dagli urti in caso di decelerazione brusca.
Il regolamento della metro però non lo permette. Perchè secondo voi?


come mai non si sente nessuno attaccare i bolidi da 500 e passa cavalli che gironzolano pigramente tra i bar della movida del Bel Paese?

Si sente, si sente. Quelli mi stanno ancora di più sul membro. Non fosse altro perchè tra i guidatori di SUV almeno un caro amico ce l'ho ( :-) ), tra i guidatori del macchinazzo da panico no.

Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Quelli da strada, con le bici da corsa, sono invece pericolosi, soprattutto se in gruppo.
Prendono mezza carreggiata e ti insultano se gli fai BIP per avvertirli che stai sopraggiungendo da dietro. O gli scarti che fanno per evitare le buche. O il fatto che se c'è una ciclabile che corre a fianco della strada che stanno percorrendo, loro stanno in strada


Da pedalatore esperto devo darti ragione se premetti un "quasi tutti". Poi ci sono quelli come me che hanno montato uno specchietto sul manubrio e prima di scartare guardano se arriva qualcuno; se arriva, si prendono la buca.
Comunque, un paio di distinguo.
Lo scarto per evitare le buche (ahimè necessario visto come i SUV rovinano le nostre strade) non sarebbe un problema se gli autisti non facessero il pelo anche ai ciclisti singoli pur di arrivare 10 secondi prima. Ho pedalato all'estero e il modo di NON superare in curve dall'ampia visibilità e attendere, che è normale in certi paesi del Nord, in prima battuta lascia interdetti noi italiani, però è quello che si dovrebbe fare.
Il secondo distinguo riguarda le piste ciclabili. Sono per lo più in condizioni peggiori che la carreggiata (tanto ci passano solo le bici, che riasfaltiamo a fare?), spesso con radici, quasi sempre con sassolini o sabbietta. Il 20 % delle volte che sono caduto era per colpa delle ciclabili. Vanno bene per uno che deve andare in paese o per la mountain bike, non per chi ha una bici leggera, coi copertoni sottili e che deve tenere una certa velocità. Posso concordare sul fatto che quasi tutti i ciclisti da corsa sono indisciplinati, ma evitare la ciclabile è purtroppo un obbligo. Parlo delle ciclabili di fianco alle carreggiate, non quelle nate e tenute solo per le bici come quella bellissima che si è vista all'inizio del Giro.
La longevità di alcuni modelli di veicoli dipende dal marketing (Opel corsa, Rover 200 ) Tali veicoli vengono in generale preferiti da utenti che usano le macchine in modo corretto, in generale questo tipo di utenti lamenta pochissimi guasti anche negli elettrodomestici o computers (Ad esempio non staccano una spina tirando il cavo, ecc. ecc. ) Da un punto di vista meccanico non c'è nessun aspetto che spieghi la longevità, talvolta leggendaria di tali modelli.

Mi pare difficile pensare che questo effetto non si applichi alla sicurezza dei modelli tanto quanto la longevità e la robustezza.
Eh certo. Sono i SUV che rovinano l'asfalto. Infatti in Germania ed Austria, dove evidentemente girano meno SUV, hanno le strade messe molto meglio.

Non sono i camion, la mala gestione, l'utilizzo di asfalti scadenti, asfaltature ogni trent'anni (se va bene)...

No. È colpa dei SUV.

Mavalavala...
@ Sir Edward et al.

Il ragionamento maggiore massa = maggiori consumi = maggiori emissioni non fa una grinza: è abbastanza ovvia tale correlazione a parità di caratteristiche del motore, ma il mio discorso era più che altro volto a sottolineare il fatto che il "cattivone sputa CO2" non è il SUV in quanto tale, bensì che ci sono tutta una sfilza di altri veicoli che inquinano allo stesso modo o forse pure di più, ma per i quali nessuno si scandalizza e/o sui quali nessuno invoca tassazioni vessatorie e demonizzazioni così come avviene sui poveri SUV... tutto qui.

In altre parole, è facile sentire esclamare da qualche saccentone ecologista, al passaggio di un X3 diesel, frasi di dissenso rivolte al suo conducente, ma sicuramente è raro che lo stesso saccentone ecologista si rivolga allo stesso modo verso il conducente di una Golf benzina, eppure emettono praticamente la stessa quantità di CO2:

Bmw X3 xDrive20d 4P SW 4x4
cilindrata 1.995
emissioni 172.0

Volkswagen GOLF 2,0/155 kW (211 CV) aut (EURO 5)
cilindrata 1.984
emissioni 173.0


Non so se adesso ho chiarito meglio lo scopo del mio intervento.
^_^


@martinobri

L'assunto alla zia Cesira SUV = STRADE ROVINATE non si può sentire proprio edaaii!!!... ^_^
Emanuele,
hai ragione... brutti scherzi fa la memoria (vivevo in Wales fino al 2010). Ma resta il fatto che, come hai ammesso tu stesso, non esiste nessuna sovrattassa SUV in UK come aveva inteso Stupidocane leggendo il tuo commento. Nè potrebbe esistere visto che la categoria "SUV" non ha confini ben definiti.
@GioTrike
Scusate ma quella che se ti manca il servosterzo curvi lo stesso è una minchiata gigantesca, che denota semplicemente il fatto che chi la dice non è MAI rimasto senza servosterzo di colpo in curva. Io purtroppo si.

Credo che dovresti essere meno "irruento" nei toni: le esperienze degli altri si rispettano al pari delle tue.
Anche quanto affermato da me deriva dall'esperienza diretta: hai mai guidato un'auto al traino? Io sì e più di una volta (lo so che è proibito ma dalle mie parti fino a qualche anno fa era la prassi). Praticamente sempre mi sono seduto io sull'auto da trainare (un'esperienza da brivido, specie se chi traina si dimentica di andare piano :-) ).
La durezza dello sterzo l'ho sempre avvertita al di sotto dei 30 km/h.

Se tu hai avuto problemi di pesantezza dello sterzo a velocità più elevate può essere che ci sia un problema alla tua vettura (campanatura, convergenza o sospensioni) o, semplicemente, il sistema sterzante/sospensioni della tua vettura è progettato per opporre forte resistenza al cambio di direzione in favore di un più pronto riallineamento in uscita da una curva.
La durezza dello sterzo in caso di mancato funzionamento del servo, credi dipenda dal tipo di servosterzo. Se idraulico dovrebbe essere durò ma guidabile, se invece elettrico credo si blocchi quasi completamente. Chiedo il parere ad un meccanico.
Emanuele,

L'articolo che ho postato non ha la pretesa di essere verità costituita, solo uno dei tanto articoli presenti in rete sull'argomento. Era solo uno spunto per una riflessione sull'ecologità delle auto elettriche.
Giuste le riflessioni che fai tu, ma anche se si riuscisse a contare al mg reale le emissioni delle auto, non ci si discosta molto da ciò che sostiene l'articolo. Inoltre non conta il cambio del pacco batterie, ove ancora possibile se non addirittura antieconomico. Tanto da far preferire cambiare auto che cambiarle.

E queste batterie non inquinano? E l'auto a petrolio che ad oggi, a 100000 km è ancora in grado di farne altri 200000? Mentre uno cambia due Prius e sta per comprare la terza, un altro si tiene il Golf diesel per tutto il tempo.

Chi ha inquinato di più nel frattempo?
Riguardo i bolli UK, l'insensatezza sta proprio nel fatto che un SUV che inquina dieci volte meno di un camion da trasporto a pieni carico, paghi di più perché... È un SUV. Se la legge fosse giusta, allora questo dovrebbe essere estesa anche ai mezzi pesanti. Più sono carichi, più consumano, più emettono.

Ma i SUV stanno sulle balle e allora...
@Stupidocane
A proposito di guasto improvviso alla servoassistenza: in un'automobile la geometria delle sospensioni è tale per cui le ruote hanno una naturale tendenza a riallinearsi durante una sterzata che non viene più contrastata (l'angolo di caster, se non sbaglio), e con le odierne scatole sterzo, con una demoltiplicazione assai ridotta grazie all'assistenza, la forza restituita sul volante durante il riallineamento delle ruote, in assenza di questa, è notevole.
Venendo improvvisamente a mancare la servoassistenza (che contrasta il naturale riallineamento delle ruote, oltre a facilitare la sterzata), il volante quindi tende bruscamente a riallinearsi portanto la vettura su una traiettoria opposta a quella percorsa, contrastato solamente dalla forza muscolare opposta dalle braccia del guidatore.
Anche a me è successo un problema simile a quello accaduto a GioTrike, cioè la rottura del servosterzo elettrico in piena curva, senza preavviso: semplicemente manca istantaneamente la forza applicata dal servosterzo per tenere le ruote sterzate (che è sempre applicata ma che non si avverte), e mancando questa la macchina all'improvviso tende ad andare dritta per il naturale riallinearsi delle ruote, che la forza muscolare delle braccia fatica a contrastare, perché è improvvisa. E' molto, ma molto pericoloso.
Il meccanico mi ha appena risposto.

Che il servosterzo sia elettrico o idraulico cambia poco l'effetto sul volante una volta che non funziona più. In entrambi i casi si riesce a guidare, anche se diventa sensibilmente più duro.
@ Giovanni Pracanica

In altre parole, è facile sentire esclamare da qualche saccentone ecologista, al passaggio di un X3 diesel, frasi di dissenso rivolte al suo conducente, ma sicuramente è raro che lo stesso saccentone ecologista si rivolga allo stesso modo verso il conducente di una Golf benzina, eppure emettono praticamente la stessa quantità di CO2:

Bmw X3 xDrive20d 4P SW 4x4
cilindrata 1.995
emissioni 172.0

Volkswagen GOLF 2,0/155 kW (211 CV) aut (EURO 5)
cilindrata 1.984
emissioni 173.0


Giovanni, mi stai davvero paragonando un X3 versione base (184 CV) con una Golf GTI (211 CV)? Se sì, ti faccio notare che riesce a emettere la stessa CO2 pur avendo 30 CV in meno... Cioè, le prestazioni del Golf GTI (e non è nemmeno l'ultimo modello) sono da sportiva di livello (0-100 in 6s e 250 km/h autolimitati), quelle del BMW sono da auto veloce, ma non fulmine (0-100 in 8s, 210 km/h) Per avere le stesse prestazioni del BMW puoi prendere una Golf 1.4 da 150 CV, che fa 140 grammi di CO2 (in realtà l'ultima versione fa 109, ma tant'è). Ammesso che conti solo la CO2...

Ora, io non condivido affatto questa scelta un po' troppo libera dei termini di confronto, perché a sceglierli correttamente, si evidenzia di nuovo che le auto meno pesanti inquinano meno.

---

Dopodiché, ripeto, non è che comprarsi un SUV è un reato. Se ti piace e puoi permettertelo. Ma non è una scelta razionale, è una scelta emotiva.
@stupidocane
Che il servosterzo sia elettrico o idraulico cambia poco l'effetto sul volante una volta che non funziona più. In entrambi i casi si riesce a guidare, anche se diventa sensibilmente più duro.

Se hai il classico servosterzo idraulico prova a sgasare con l'auto in folle. Ti accorgerai che oltre un certo numero di giri lo sterzo diventa duro come se il servosterzo non ci fosse. E di fatto si esclude.
Grazie Beorn per la precisazione.
@ Sir Edward

"Ma non è una scelta razionale, è una scelta emotiva."

Beh, anche comprarsi una Golf che faccia 0-100 in 6 sec non mi sembra una scelta tanto razionale. ^_^

Comunque, vedo che continuo a non riuscire a farmi capire: la mia intenzione non è quella di paragonare i veicoli in base alle loro performance, ma paragonare l'effetto mediatico che si scatena allorquando si parla di SUV... se gira in città un SUV, a momenti si mobilita perfino Green Peace, ma se gira una Golf da 211 CV nessuno si scandalizza.
Guastulfo: al traino non è la stessa cosa semplicemente perché in curva hai una componente laterale tanto più accentuato quanto è accentuata la curva. In parole povere la corda non traina più "dritto" ma da una parte: nella direzione in cui sta curvando l'auto che precede. Se non vi fosse campanatura e attriti, e le ruote non fossero vincolato dai braccetti dello sterzo curverebbe da sè seguendo l'auto davanti (un po' come fanno le macchinine dei bambini). In quelle circostanze una parte (e credo prevalente) della forza arriva da lì (la prox volta prova a curvare nell'altra direzione, in contrasto con la forza che ti tira).
prima cosa: il can PUO' girare lo sterzo agendo sul motore in CC usato come servosterzo tanto che l'autoparcheggio funzione cosi' persino su di una trucida touran VW.

Secondo: la centralina dei freni puo' togliere pressione alla frenata (ABS) come aggiungerla (brake assist).

Questo da 10 anni....
x stupidocane

Siamo tutti d'accordo che una lexus RX sia piu' sicura di una daewoo matiz.
Ma forse sarebbe meglio vedere NELLA MEDIA,

Per esempio la XC90 e' l' "auto" con piu' incidenti per immatricolazione. (ass inglesi le stesse che dicono che i suv fanno bei botti)

i suv sono coinvolti quasi il doppio di volte in incidenti singoli (albero, fosso, prato, dirupo...) che finiscono nel 50% delle volte in un ribaltamento con decessi.
ente stradale USA.

Purtroppo stanno cambiando le statisstiche e nel cercare di fare un post sulla pericolosita' sono finito solo sui nuovi modi di conteggiare i morti che non indicano perche ci sono ma solo che un ford F350 ha la meglio rispetto ad una twingo (e te credo, ci passa sopra!) ma non al fatto che un f 350 (450CV) usato alla grande velocita' di una twingo in crociera (130Km/h) quando frena se sei sul bagnato devi sperare piu' che premere il pedale.

Perche' ormai anche i redattori delle statistiche, che volevano vietare certe categorie, si sono scontrati con l'incredibile successo di polli, ops, pubblico, nelle vendite dei suv.

Dalle mie parti basta una spruzzata di neve per vedere questi inadatti mezzi intraversati sulle rampe o per rane nelle rotonde.
Le x5 sono le piu' votate al raddrizzo da rotonda innevata (anche per verve dei guidatori) ma stanno ben emergendo altri cassonetti delle differenziata come il tuareg che sembra preferire le rampe con la pioggia battente.

Parliamo dei 2 nissan Puke che si sono ribaltati a milano patendo da uno stop?
Tocchi il marciapiede e VAI!

Scene mai viste prima del successo di questi bidoni del pattume.
Parliamo della quantita' di botte sulle mie auto lasciate (l'altezza lo indica) dai poco agili mezzi di morte durante le manovre?

Alto= peggiore
massa=peggiore
stretto= peggiore
baricentro alto=peggiorissimissmo :-)

tutte e 4 insieme= stolto.

poi che il consumatore preferisca un trono per "dominare" e assistere bene alla propria morte....

Farei anche una scommessina sui Turbo (piu' difficile da guidare) rispetto ad aspirato. Un euro tutto itnero. Ma non trovo dati a sufficienza...

Poi, certo, non possiamo mettere tutti su di una lotus elise con motore da 90CV, manco ci sta una 24 ore,
ma neppure un vento mongolo in cui neppure Ghosn credeva possibile vendere piu di 3 pezzi di un cassonetto vecchio suvvizzato a caro prezzo. Disse PUBBLICAMENTE alla riunione azionisti "mo ce proviamo e vedemo quanti polli"... Dovettero aumentare la produzione 4 volte.

non e' meglio fare auto che FRENANO, CURVANO, e siano facili da guidare?
Certo, non sono le preferite dai consumatori...
Questo e' il guaio.
Caspita. Gli Autobus sono quindi delle macchine di morte legalizzate, stando ai parametri di blu flame.

Mi ripeto, casomai fosse stato saltato a piè pari il concetto che: non è l'auto ad uccidere ma chi è alla guida.

Detto questo mi ritiro.
Guastulfo e Stupidocane: attenzione, io facevo infatti riferimento a quando ti manca all'improvviso il servosterzo, non quando lo sai e te lo aspetti. Nel mio caso era, l'ho venduto anni fà, un Fiat Scudo con idroguida.
Mi scuso per l'irruenza, ma allora mi ero ca...to sotto e me lo ricorderò a vita
Beorn: ecco, come l'hai detta tu......
@ Giovanni Pracanica

Beh, anche comprarsi una Golf che faccia 0-100 in 6 sec non mi sembra una scelta tanto razionale. ^_^

Non c'è nessuno che sta dicendo che lo sia. A differenza dei SUV. Detto questo, io la comprerei, se ne avessi la possibilità. Perché mi piace. Ma non andrei mai in giro a dire che è una scelta razionale.

Comunque, per essere chiari: stai spostando i paletti della discussione. ;-)


Comunque, vedo che continuo a non riuscire a farmi capire: la mia intenzione non è quella di paragonare i veicoli in base alle loro performance, ma paragonare l'effetto mediatico che si scatena allorquando si parla di SUV... se gira in città un SUV, a momenti si mobilita perfino Green Peace, ma se gira una Golf da 211 CV nessuno si scandalizza.


sì, che si scandalizzano, solo che si vede che un SUV è un SUV ed è grosso, mentre una Golf è una Golf, e quella da 211 cavalli devi saperla riconoscere. Ad ogni modo, non è importante, perché il mio pensiero non c'entra con questo. Il punto è che il SUV è un tipo di auto abbastanza stupido, che spesso viene usato senza sfruttare nemmeno le uniche caratteristiche positive che ha (o che dovrebbe avere). E' grosso, costoso, assetato, ingombrante, col baricentro alto e tanta inerzia. Non ha nulla di razionale, è una scelta emotiva. Se si è in grado di ammetterselo e dire che lo si sarebbe comprato ugualmente, allora so che va tutto bene.
@Stupidocane,
"insensatezza sta proprio nel fatto che un SUV che  
inquina dieci volte meno di un camion da trasporto a pieni carico, paghi di  
più perché... È un SUV"

Non dipenderà anche dal fatto che il possesso di un Suv dimostra una capacità contributiva maggiore?

E i guidatori di Suv non staranno sui marroni a tutti i guidatori di utilitarie più per una questione di invidia (anche solo di potenziale prepotenza stradale)?
Fantastico osservare come alcuni dei più razionali e obbiettivi frequentatori di questo blog si impettiscano irrazionalmente non appena sentano tirate in ballo le misure dei propri membri.
Questa discussione potrebbe essere presa come parte di uno studio psico-sociologico ;)
Non son riuscito a ritrovarlo ma ho letto da qualche parte un interessante articolo che interpretava i dati forniti da blu-flame sugli incidenti dei SUV, in particolare quelli singoli, i "selfie" insomma.

Nell'articolo si diceva che molto dipendeva dalla finta sensazione di sicurezza che danno questo tipo di mezzi. Secondo il giornalista, i guidatori di SUV, in media, tendevano ad eseguire un maggior numero di azzardi durante la guida rispetto ai guidatori di auto normali.

Ovvio che più si azzarda più è facile farsi male.

Io non sono un sostenitore dei SUV. Pure io li ritengo inutili: non sono dei veri fuoristrada, non sono nemmeno vetture stradali perché le loro prestazioni sono peggiori delle berline a parità d'equipaggiamento (entrambi con l'ABS, ESR ecc...), consumano di più e sono poco maneggevoli.

Riguardo all'inquinamento non faccio fatica ad ammettere che la mia vecchia UNO diesel con 500.000km sul groppone inquini più di un SUV nonostante la manutenzione regolare.

Quindi, se un problema di inquinamento c'è, bisognerebbe additare per primi i vecchi motori e quelli con manutenzione poca o nulla, ma siccome molti di noi hanno una vecchia auto nessuno pensa minimamente ad autoaccusarsi.

La mia sola giustificazione è che, con un mutuo sul groppone e le figlie che crescono non posso pensare di cambiare auto almeno finché non comincia a presentarmi conti salati al meccanico e, devo dire, per fortuna ci sono stati solo piccoli guasti finora.

Credo che questa sia anche la giustificazione della maggior parte di quelli che, come me, viaggiano con vecchie caffettiere.
@ Sir Edward

"un SUV è un SUV ed è grosso, mentre una Golf è una Golf, e quella da 211 cavalli devi saperla riconoscere"

BINGOOOOO!!!... Era proprio qui che volevo arrivare... dato che la maggior parte della gente non sa riconoscerla (la Golf come tantissime altre), viviamo tutti più tranquilli e sereni... poi se inquina più di un SUV poco importa, basta non saperlo...
^_^


Ribadisco per l'ennesima volta: non ho un SUV, non l'ho mai avuto, né penso che mai lo comprerò... ma non mi sento di ritenerlo un veicolo "stupido" e tanto meno di biasimare chi ce l'ha... qualche migliaio di SUV (ma anche di GOLF da 211 CV), rispetto a milioni di utilitarie, non decideranno certo le sorti dell'ecosistema o anche solo della mobilità urbana... siamo realisti.
X stupidocane
Gli Autobus sono quindi delle macchine di morte legalizzate, stando ai parametri di blu flame.

molto simpatica
:-)

Gli autobus non hanno motori dragster, la guida e' notoriamente non speedy...
il baricentro e' meno alto di quello che sembra e appena arriva la neve li catenano.

Mai stato sorpassato da un autobus a bomba che dopo si attacca ai freni per non raddrizzare la curva

dai, sappiamo che sei tutt'altro che stolto percio' immagino che ti stia divertendo a celiarmi.
x Guastulfo (Giuseppe)
In realta' sebbene le fiat uno a gasolio fossero fra le vetture piu' fetenti dal punto di vista dell'inquinamento a non cambiarla rischi di inquinare come una prius...

La produzione di una vettura nuova e' infatti un leggermente (penso ai tranvieri che spalano rabbiosamente carbone dal tender) inquinante.

Qui trovi 2 conti
http://allarovescia.blogspot.it/2014/05/ecoincentivi-inquinanti.html
@ Giovanni Pracanica

BINGOOOOO!!!... Era proprio qui che volevo arrivare... dato che la maggior parte della gente non sa riconoscerla (la Golf come tantissime altre), viviamo tutti più tranquilli e sereni... poi se inquina più di un SUV poco importa, basta non saperlo...

Scusa, Giovanni, ma dopo gli spostamenti di paletti, i confronti scelti accuratamente e le ripetizioni, te lo devo chiedere: ma hai letto cosa ti ho scritto nei commenti?


Ribadisco per l'ennesima volta: non ho un SUV, non l'ho mai avuto, né penso che mai lo comprerò... ma non mi sento di ritenerlo un veicolo "stupido" e tanto meno di biasimare chi ce l'ha...


Ecco, allora non ci siamo capiti. Io un SUV magari me lo comprerei anche, disponibilità permettendo. Se non lo farò mai sarà però anche perché non mi dà quello che cerco. Non mi piace. Non mi piace, ma se ne trovassi uno che mi piacesse, magari lo comprerei. Ma resterebbe lo stesso un veicolo stupido.

L'ho già detto, io non biasimo chi compra auto grosse, appariscenti, o insensate, biasimo chi cerca di dare una patina di razionalità a scelte che tutto sono fuorché razionali.


qualche migliaio di SUV (ma anche di GOLF da 211 CV), rispetto a milioni di utilitarie, non decideranno certo le sorti dell'ecosistema o anche solo della mobilità urbana... siamo realisti.


Giovanni, ti devo riprendere di nuovo: io non so se vai mai in giro, ma il giro dei grandi SUV, SUV, MiniSUV, SUV Compatti, Crossover, è non solo in rapida espansione, ma già alquanto espanso. Non è affatto una nicchia. E ad ogni modo non importa l'impatto che avranno sull'ecosistema e sulla mobilità (e le cose non stanno come le metti tu), rimangono stupidi.
Il suv è inutile dal momento che non fa niente di specifico che un'altra auto non possa fare con maggiore efficienza: un fuoristrada batte il suv in montagna con la neve o sullo sterrato. Una berlina trasporta lo stesso numero di persone consumando meno. Una monovolume trasporta più cose con maggiore comodità di carico e probabilmente consuma meno. Un'utilitaria trasporta persone più agilmente all'interno delle città e consuma meno. Una grande monovolume trasporta più persone di un suv. Una buona berlina 4x4 dà 100 a zero ad un suv nel trasporto di persone in condizioni di aderenza critica, o in montagna o sulla neve.
qual è il motivo per cui una persona dovrebbe comprare un suv? Considerando che, come emerge anche in questa discussione, è più soggetto ad ogni tipo di incidente? Io abito in montagna... con la mia panda 2 ruote motrici porto in giro altri 3 sciatori con altrettante attrezzature... in condizioni anche difficili di aderenza... e vi assicuro che se c'è qualche problema di circolazione 8 su 10 è un suv di traverso che non si muoverà mai più.
Eh certo. Sono i SUV che rovinano l'asfalto.

La mia era una punzecchiatura.

Colpa mia, dovevo ricordarmi della legge di Poe:
https://it.wikipedia.org/wiki/Legge_di_Poe
@ Sir Edward

Scusa, Giovanni, ma dopo gli spostamenti di paletti, i confronti scelti accuratamente e le ripetizioni, te lo devo chiedere: ma hai letto cosa ti ho scritto nei commenti?

io si... e tu? ^_^



Non mi piace, ma se ne trovassi uno che mi piacesse, magari lo comprerei. Ma resterebbe lo stesso un veicolo stupido.

è una tua opinione ed hai tutto il diritto di pensarla così ^_^



L'ho già detto, io non biasimo chi compra auto grosse, appariscenti, o insensate, biasimo chi cerca di dare una patina di razionalità a scelte che tutto sono fuorché razionali.

c'è tanta roba molto più irrazionale dei SUV.



io non so se vai mai in giro, ma il giro dei grandi SUV, SUV, MiniSUV, SUV Compatti, Crossover, è non solo in rapida espansione, ma già alquanto espanso. Non è affatto una nicchia.

Le statistiche UNRAE la pensano diversamente; non saranno una nicchia, ma restano comunque una percentuale molto bassa rispetto alle altre categorie di autoveicoli:

IMMATRICOLAZIONI IN EUROPA DI AUTOVETTURE per segmenti tra il 2005 ed il 2014
2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014
City car 1.035.896 1.171.973 1.212.245 1.360.996 1.764.977 1.428.702 1.194.172 1.159.038 1.127.993 1.125.938
Utilitarie 4.471.999 4.711.907 4.793.929 4.314.448 4.624.331 4.325.221 4.434.655 3.897.198 3.816.361 4.146.082
Compatte 5.683.196 5.464.919 5.627.610 5.124.966 4.789.847 4.719.764 4.656.736 4.456.528 4.689.147 4.969.912
Medie superiori 2.899.421 2.819.054 2.676.439 2.398.509 2.025.098 1.884.544 2.148.761 1.914.256 1.619.892 1.668.743
Alto di gamma 743.953 798.931 802.551 648.820 520.191 584.183 651.240 622.485 588.238 596.302
Lusso 55.870 69.515 68.859 58.916 47.027 52.681 53.150 43.866 39.291 47.541
Lcv 384.540 377.794 370.014 391.499 409.891 389.808 8.956 5.603 3.744 3.754
altri 5.135 393.541 437.083 446.549 360.452 420.068 449.707 434.841 457.772 455.455
totale 15.280.010 15.807.634 15.988.730 14.744.703 14.541.814 13.804.971 13.597.377 12.533.815 12.342.438 13.013.727

Da questa tabella, facendo due conti spiccioli, City car, Utilitarie e Compatte coprono circa l'80% del mercato.



E ad ogni modo non importa l'impatto che avranno sull'ecosistema e sulla mobilità (e le cose non stanno come le metti tu), rimangono stupidi.

Questa rimane sempre e comunque una tua opinione. ^_^
@Paolo Alberton

Dico sempre, spesso senza alcuna provocazione, che la parte più importante del veicolo è il sedile.

I Suv propongono una differenza obbiettivamente apprezzabile nel comfort di guida, anche se a mio avviso non è tale da giustificarne l'acquisto.
@ Paolo Alberton

Il suv è inutile dal momento che non fa niente di specifico che un'altra auto non possa fare con maggiore efficienza

Secondo questo ragionamento allora potremmo anche dire che qualsiasi auto non fa niente di specifico che un carretto trainato da 2 buoi non possa fare con maggiore efficienza. ^_^



un fuoristrada batte il suv in montagna con la neve o sullo sterrato.

Chi vive in montagna con la neve o chi vuole fare il ranger dei boschi deve giocoforza munirsi di fuoristrada, tutti gli altri ritengo invece siano liberi di scegliersi il mezzo che più li aggrada. E comunque un fuoristrada consuma ed inquina molto di più di un SUV.



Una berlina trasporta lo stesso numero di persone consumando meno.

Una berlina a pieno carico consuma ed inquina quanto un SUV a pieno carico.



Una monovolume trasporta più cose con maggiore comodità di carico e probabilmente consuma meno.

Hai fatto bene ad aggiungere quel "probabilmente". ^_^



Un'utilitaria trasporta persone più agilmente all'interno delle città e consuma meno.

Un'utilitaria a pieno carico consuma ed inquina più di un SUV a pieno carico; e poi ti voglio non appena devi affrontare una pendenza un pò più accentuata!... meglio far scendere i passeggeri e proseguire a spinta! ^_^



Una grande monovolume trasporta più persone di un suv.

Una grande monovolume consuma ed inquina più di un SUV.



Una buona berlina 4x4 dà 100 a zero ad un suv nel trasporto di persone in condizioni di aderenza critica, o in montagna o sulla neve.

Una buona berlina 4x4 consuma ed inquina più di un SUV e inoltre passando su un montarozzo sporgente ha buone probabilità di rimetterci la coppa dell'olio o di restarne in bilico sulla cima, adagiata sul suo pianale... tipo quelle altalene fatte con un tronco con il perno al centro, non so se ho reso l'idea. ^_^



qual è il motivo per cui una persona dovrebbe comprare un suv?

Un motivo potrebbe essere che il SUV, tutto sommato, è forse il giusto compromesso tra le varie tipologie di autoveicoli che hai menzionato.



Considerando che, come emerge anche in questa discussione, è più soggetto ad ogni tipo di incidente?

Da dove sarebbe emerso? Ma anche ammesso che sia vero, come ha già ribadito Stupidocane è solo colpa del guidatore incapace che ha deciso di mettersi alla guida di un mezzo che comunque richiede un livello di attenzione leggermente più alto rispetto ad un'utilitaria. In ogni caso, ciò non lo rende automaticamente un veicolo stupido, a differenza del suo conducente (Stupidocane escluso ovviamente!). ^_^



abito in montagna... con la mia panda 2 ruote motrici porto in giro altri 3 sciatori con altrettante attrezzature... in condizioni anche difficili di aderenza

Magica Panda! L'ho sempre sostenuto!... ma hai mai calcolato quanto consuma e quanto inquina una Panda a pieno carico su una strada impervia dove devi fartela tutta di prima o di seconda? ^_^



vi assicuro che se c'è qualche problema di circolazione 8 su 10 è un suv di traverso che non si muoverà mai più

Non credo che sia proprio così, ma non voglio mettere in dubbio la tua esperienza personale... in ogni caso torniamo nuovamente al discorso delle capacità del guidatore.
Se tutti quelli che comprano un SUV (una bara su 4 ruote travestita da camincino), oppure un gippone (comodo quanto un rimorchio da trattore), o una smart (una scatoletta da scarpe scomoda per uno e costosa come un'auto vera) o una citycar con le prestazioni di una Maserati Ghibli e la tenuta di strada di un carretto per i gelati alla domanda "Qual e' il motivo che ti ha convinto a prenderla?" invece di sciorinare improbabili scenari tecnico/prestazionali o parametri-macchina dicessero, molto sinceramente "Mi piaceva, ne avevo voglia e volevo sfoggiarla, di tutto il resto non me ne frega un caXXo.", al pari dell'ultimo cellofono superhitech che non telefona, dell'ultimo paio di scarpe extralussuria che fanno male ai piedi e dell'ultima camicia da fighetto che ti fa assomigliare ad una pancetta legata, avremmo raggiunto finalmente la vera maturita'.
Ogni SUV, anzi ogni auto 4x4 può portare fuori dalla neve alta chiunque. A patto che sappia usare il cervello.

Ho visto anche fuoristrada, di quelli cazzuti per intenderci, fermi in 20 cm di neve solo perché avevano quelle enormi ed inutili gomme da roccia.

Se si vuole guidare in sicurezza nella neve, niente è meglio delle gomme da neve. In casi estremi si può ricorrere alle catene.

Poi non sono d'accordo sul fatto che i SUV siano dei pessimi fuoristrada. Affermazione generalista e non corrispondente alla realtà. Ci sono degli ottimi fuoristrada che cascano a piè pari nella definizione di SUV e che "ad armi pari" ovvero a parità di equipaggiamento post vendita, presente o meno, fanno cose che i fuoristrada possono soltanto immaginare.

Blu flame, sì un po' ti stavo prendendo in giro ma neanche poi tanto.

Paolo Alberton,

Gli esempi che fai possono essere corretti ad un primo approccio, ma sono mescolati tra loro. Se si va a vedere bene, risulta che ogni mezzo può anche essere sbagliato, in quanto non c'è nel tuo scritto un denominatore comune, o se vogliamo, un pregio che vada bene per tutte.

Chiaro che una city car porta persone più agevolmente in città rispetto ad un SUV, ma non per lunghi viaggi, dove è preferibile una berlina e se con tanti bagagli, SW.
Poi, non è sempre vero che i monovolume portano più persone di un SUV, dato che esistono SUV a 7 posti. Sulla capacità di carico, un furgone omologato per 9 può portare enormemente di più di qualsiasi monovolume, ecc.

Diciamolo apertamente, dai. I SUV stanno sulle palle. :)
Stefano, secondo me sbagli. La maturità sta più nell'accettare le differenti idee altrui che non trinciare giudizi personali su cosa non piace.
P.S. Naturalmente accettazione non implica condivisione.
Una considerazione sulla maggiore incidenza degli incidenti con i SUV in USA. Se mettiamo nel calderone dei SUV anche quelli che loro chiamano furgoni ma che da noi vengono chiamati pickup fuoristrada, ci sta. Hanno deserti sconfinati, molto più spazio per andare fuoristrada che non in Italia ed in Europa in generale, senza contare che moltissime strade americane sono ancora sterrate. Se si vive in un ambiente dove è quantomeno opportuno avere un mezzo da fuoristrada, giocoforza ci saranno molti più fuoristrada in percentuale rispetto all'Europa.

Tralasciando la tendenza all'alcool ed alle stupidaggini fatte in preda ad esso, è abbastanza naturale che negli USA la percentuale di incidenti con veicoli "non berline" sia maggiore che in Europa.
Anche solo per numero di SUV (o presunti tali) che circolano su quel territorio.
@Stupidocane
Ci sono degli ottimi fuoristrada che cascano a piè pari nella definizione di SUV e che "ad armi pari" ovvero a parità di equipaggiamento post vendita, presente o meno, fanno cose che i fuoristrada possono soltanto immaginare.

Mi sembra un po' forte come affermazione. Mi fai qualche esempio?
Io penso che si tratti di fuoristrada puri fatti passare per SUV per ragioni meramente commerciali.

Sai perché dubito? Perché un SUV deve avere un assetto che gli permetta di essere guidabile alle alte velocità (un fuoristrada puro ti va bene se arriva a 140km/h). Bisogna anche fare attenzione all'aereodinamica, in particolare alla portanza, perché non deve accadere che si "alleggerisca" troppo alle alte velocità. Inoltre un SUV è pesante, più di un fuoristrada sia per l'allestimento (aria condizionata, gadget e confort vari) che per i motori, di solito, sovradimensionati per ottenere buone prestazioni stradiste.

Un fuoristrada, invece deve essere leggero perché più è leggero meno le parti meccaniche si logorano e non rischi la rottura delle sospensioni.
Non deve essere lungo (sempre in rapporto all'altezza da terra). Vorrei vedere un SUV 7 posti (mnonovolume fatto passare per SUV?) a superare un dosso che si trasforma in altalena perché il fondo ha toccato terra.
Le sospensioni di un fuoristrada sono progettate per assorbire le asperità del percorso non per fare una curva a 160 all'ora.

Io non sono esperto ma, nonostante ciò, mi sembra ovvio che ci sono delle cose che sono incompatibili. Una Ferrari ha un assetto praticamente opposto a un fuoristrada. Una berlina che punta al confort non può avere le stesse prestazioni di una Ferrari a parità di potenza.
Un Fuoristrada puro non può avere ottime prestazioni anche su strada.

Un SUV puro è un compromesso tra un'auto da strada e un fuoristrada, ergo, è un compromesso tra i due anche per le relative prestazioni.

Mo non ti presentare con l'esempio della Porsche Cayenne che ti tiro un pugno in un occhio :-)

E comunque anche questo esempio estremo non può competere su strada con una berlina di pari potenza e, in certi casi con una Panda 4x4 in fuoristrada :-)
@ Giovanni Pracanica

c'è tanta roba molto più irrazionale dei SUV.

Potenzialmente sì. Solo che non è importante ai fini della discussione e stiamo parlando di SUV, non di altro. Questo argomento è una fallacia logica.

Le statistiche UNRAE la pensano diversamente; non saranno una nicchia, ma restano comunque una percentuale molto bassa rispetto alle altre categorie di autoveicoli:

Giovanni, ti sei accorto che nel documento che hai linkato tra le "medie" vengono contate cose come la Nissan Qashqai, la Dacia Duster, la Kia Sportage e la Hyundai ix35, e tra le "grandi" vengono citate Tiguan, Freemont, Q3, Evoque, Kuga e RAV4?

Quando citi "compatte", partendo dal mercato europeo, dimentichi di dire che quasi tutti i SUV o MiniSUV o Crossover sono inclusi nella categoria. Grazie al piffero che insieme a utilitarie e city-car fanno l'80% del mercato... Il punto è che non hai differenziato tra SUV e auto di impostazione normale, ma hai fatto passare il dato aggregato come se fosse solo per auto di impostazione normale.

Fanno tre volte che fai questo gioco. Prima sui consumi, paragonando un SUV a un People Carrier o a un MiniSUV, poi ancora sui consumi, paragonando un SUV basso di gamma con una media top di gamma versione di nicchia, ora con questo dato.

Onestamente non è piacevole interloquire in questo modo. Ti chiedo di smetterla. Se utilizzi dei dati, utilizzali correttamente.


è una tua opinione ed hai tutto il diritto di pensarla così ^_^


Sì, lo dico dall'inizio e l'ho argomentata. Sei tu che posti dati su dati per dimostrarmi il contrario. Peraltro utilizzandoli in maniera scorretta. Anche la tua è un'opinione. Ma le opinioni non sono tutte uguali: la differenza è nei dati.

Peraltro, Giovanni:

Una buona berlina 4x4 consuma ed inquina più di un SUV

Questa affermazione è falsa. Ho una Golf 4x4, la trazione su fondi difficili è ottima e il motore è un 2.0 TDI da 140 cavalli. Quello che ho usato come riferimento al commento 66. I consumi -REALI- e senza starci troppo attento, dunque non quelle cose ridicole da banco che vengono usate anche dal Sole 24 Ore per confrontare i consumi e l'inquinamento, sono -MIGLIORI- dei consumi -DA LABORATORIO- indicati per un Tiguan nuovo.

Facciamo basta con le affermazioni false?Sono irritanti.



@ Stupidocane

Ci sono degli ottimi fuoristrada che cascano a piè pari nella definizione di SUV e che "ad armi pari" ovvero a parità di equipaggiamento post vendita, presente o meno, fanno cose che i fuoristrada possono soltanto immaginare.


Confermo. Dipende dalla progettazione del veicolo (l'uso fuoristrada è uno dei pochi ambiti dove un SUV può dire la sua. Molti modelli non sono in grado nemmeno di fare del fuoristrada, ma altri sì, e bene).

Diciamolo apertamente, dai. I SUV stanno sulle palle. :)

Onestamente devo dire di sì. Ma il motivo nel mio caso risiede proprio in quello che dicevo: gente che compra il SUV pensando di fare una scelta intelligente e razionale, e invece la maggior parte delle volte si peggiora le cose, senza però nemmeno rendersene conto o riuscire ad ammetterselo. E così facendo occupano tanto spazio e tante risorse e vanno più piano spesso che con una city-car, rompendo l'anima anche a me. E questo è quando vanno bene, perché poi ci sono tutti quelli che guidano anche in maniera arrogante e pericolosa... perché hanno un'auto grossa... Ce n'è troppe, di persone così, perché l'intera categoria di veicoli non finisca per stare sulle palle.
@ Stupidocane

Il mio non e' trinciare giudizi su cosa non piace, piacerebbe anche a me tantissimo mettermi alla guida di un X5, alto, bello, GROSSO, che incute soggezione e rispetto da parte di tutte le altre utilitarine scatole da scarpe come la mia, ma molto di piu' (credimi...) alla guida di un John Deere 8370, se voglio avere un vero delirio di "onnipotenza" (chi non ha mai provato macchine del genere non puo' dire di essersi sentito "padrone" della strada, anche a soli 60km/h...). Tecnicamente quanto di peggio possa circolare sulla strada normale (lento, pochi posti, capacita' di carico come una smart -se non hai il rimorchio-, parcheggi in 3 posti normali)... ma se piace...se non hai fretta...sei da solo...e hai il tempo di farti 7 quintali di gasolio ad ogni pieno...

Voglio solo dire che i "plus" che si attribuiscono ai SUV, crossover o quant'altro sono non tecnicamente rilevanti, in quanto mediocri in ogni campo. Capacita' di carico? Maggiore nelle familiari. Numero di posti? Maggiori nelle monovolume. Capacita' di approssimare meglio un muro negli scontri? Meglio veri fuoistrada (Massif, Defender), magari con ammazzacanguri anteriore (poi mi spiegate il demente che lo installa quale "motivazione tecnica" adduce...uccidere le eventuali mucche che attraversano sul Pordoi?). Capacita' di uscire dalle zone impervie (neve, fango)? Migliore nelle vere fuoristrada, tanto piu' che ora la stragrande maggioranza dei cosiddetti SUV hanno la sola trazione anteriore. E poi posso confermarti che nella neve e il fango conta piu' il "manico" del veicolo. Con i ridicoli pneumatici "termici" non tassellati se la neve e' di 30cm ti ci spazzi (con rispetto parlando...). Con la mia Fiesta sono riuscito ad andare dove gipponi super4WDallterran-allterrOOns erano nel fosso a fianco. Ho cavato dal fango trattori, mezzi militari infossati e auto impantanate. Se non sei capace possono darti anche un Leopard, ma nella neve sei di traverso in un millisecondo, quindi nell'episodio che citi non era merito del "tuo suv" ma dell'imbecillita'/inesperienza del gipponaro e magari del tuo "piedino di velluto", della insufficiente coppia del motore o degli infiniti ammennicoli elettronici di controllo (che disinstallo appena possibile per poter giocare di frizione e motore nelle situazioni difficili).

Vi piace guidare in alto e avere la "macchinona"? Va bene, pace, non e' una colpa, come chi compra un Rolex, mica vuole che segni bene l'ora (e' piu' preciso l'orologio digitale di Peppa Pig), vuole uno status symbol. Ecchessarammai...
Stupidocane: "Ogni SUV, anzi ogni auto 4x4 può portare fuori dalla neve alta chiunque."

Evidentemente la neve non la vedi spesso. Ci sono talmente tanti fattori che non so da che parte iniziare. Sintetizzerei con due parole "Panda 4x4" (quella vecchia): leggera, ruote strette così, normalmente a trazione anteriore con il 4x4 inseribile con una leva vicino al cambio. Qui che di neve se ne vede tanta è il mezzo che gode del maggiore rispetto e nonostante l'età ne vedi girare parecchie (che vengono tirate fuori dal garage, guarda caso, d'inverno).

Per argomentare un po' di più:
1) ruote larghe: ottime per farci un bob. Ricordati di metterci due leve a lato per frenare
2) 4x4 perennemente inserito: dopo la salita c'è anche la discesa. E lì il 4x4 gioca a sfavore. Te lo dico (anche) per esperienza diretta, qualche anno fa mi sono fermato contro le ringhiere lato strada. A salire nessun problema, anzi, facevo il pirla come ogni tanto mi capita di fare quando non c'è nessuno in giro e c'è la neve; appena ho imboccato la strada in discesa, a 2 all'ora, la macchina s'è trasformata in uno slittino
3) peso. Ne dobbiamo davvero parlare?

In ogni caso di auto che quando ci sono le strade innevate fanno numeri di tutti i tipi qui se ne vedono parecchie. Da utilitarie a trazione anteriore per arrivare alle sportive tipo Impreza o Lancer Evo, con in mezzo un po' di tutto di più... tranne i SUV, nonostante qui ce ne siano parecchi, mai visto uno.
Guastulfo, evidentemente non conosci il Discovery 3/4...
Sir Edward, credo che il commento di Stefano sotto al tuo risponda perfettamente alla questione "arroganza".

Riguardo invece ciò che ritieni giusto ed intelligente guidare è solo mutuato da ciò che ritieni giusto tu, non da dati oggettivi. Come già detto poco sopra da Giovanni, un SUV è un veicolo polivalente. Comodo come e più di una berlina, sicuro come e più di una berlina, spazioso come e più di una berlina anche SW, con consumi ed emissioni tutto sommato accettabili. Unico neo, la parcheggiabilità in città, ma se uno non vive in città come me, questa mancanza torna viene compensata nel " creare" parcheggio dove le auto normali non possono. Naturalmente senza intralciare, infrangere la legge o mettere in pericolo gli altri.

Tu razionalizzi i tuoi gusti personali al pari mio. Non esiste l'auto perfetta, solo quella che ognuno crede perfetta.
Stefano, se queste sono le tue idee in materia di SUV, pazienza. Non sarò certo io a cercare di farti ragionare fuori dai tuoi schemi. Se sei contento della tua auto e dell'antica perizia alla guida, buon per te. Il lo sono altrettanto per me.
FX, vivo in provincia di Verona, ai piedi della Lessinia. La vedo spesso anch'io loa neve e quando non c'è in pianura me la vado a cercare sulle nostre montagne assieme al gruppo di fuoristradisti della zona.
Evviva, una nuova categoria di flame.
La vedo spesso anch'io la neve e quando non c'è in pianura me la vado a cercare sulle nostre montagne

Uh, bello. Allarghiamo il discorso alle motoslitte e ai quad?
Dai, dai che ci prendiamo per i capelli sul serio!
Manca un intervento, che so, di Epsilon che dica "Io il SUV lo guido prudente ma solo in seconda corsia!"

:-D
Ma non si parlava di CAN, progettazione, sicurezza....? Perchè siete finiti a litigare beceramente di SUV..? Ci manca solo che parliate di rigori e calciomercato... ognuno di voi porta considerazioni che ad una prima lettura sono condivisibili, poi qualcuno risponde e ha ragione anche lui, almeno finchè non viene ribaltata la tesi... perchè non esista una unica verità esistendo tanti punti di vista e contesti, non trovate?
@Stupidocane

Sir Edward, credo che il commento di Stefano sotto al tuo risponda perfettamente alla questione "arroganza".

Stu, ti spiegavo perché i SUV, tendenzialmente, stanno sulle palle. Non è una generalizzazione, è un dato di fatto quotidiano. E' come quando sottolineo che non amo i ciclisti perché molti di loro non rispettano le regole minime di sicurezza, e mi ritrovo torme di ciclisti che spergiurano di essere sempre ligi. Io ci credo, ma evidentemente ce n'è un sacco di gente che fa diverso. Per i SUV è uguale. E d'altronde non mi metto a criticare la scelta del veicolo, ma le giustificazioni della scelta.

Riguardo invece ciò che ritieni giusto ed intelligente guidare è solo mutuato da ciò che ritieni giusto tu, non da dati oggettivi. Come già detto poco sopra da Giovanni, un SUV è un veicolo polivalente.

Insomma... Io, e non solo io, abbiamo fatto notare che -oggettivamente- non c'è un solo ambito in cui il SUV eccella, e ce ne sono tanti in cui è inferiore a tanti altri veicoli. Giovanni ci ha provato a contestare tutto questo, ma se ricorre alle strategie usate finora è sintomo che di dati veri non ce ne sono tanti.

Comunque, per essere più pragmatici e farmi capire ancora meglio, ti faccio un esempio reale: ho un amico che ha un macchinone esagerato, con quasi 400 cavalli, grosso, ingombrante, appariscente, rumoroso e assetato. Non si tratta di un SUV, anzi è un tipo di veicolo che a me piace. Non c'è una sola ragione logica per cui quell'auto sia meglio di tante altre. Anzi, in molti casi è peggio, inclusa la parcheggiabilità. C'è solo una logica, ma definirla "logica" è già un po' in là: la gente si gira a guardarla, perché è un'auto davvero molto bella. Beh, lui è molto onesto, e ammette che quell'auto non l'ha comprata per i consumi o il prezzo o l'economia o l'ambiente o chissà cos'altro. L'ha comprata perché è "esagerata", grossa e appariscente, e a lui piace così. Non ho nessun problema con lui, siamo d'accordo su tutti i fronti (salvo che io comprerei qualcos'altro). Avrei dei problemi se mi dicesse che l'ha comprata perché l'assicurazione costa relativamente poco per il tipo di auto (credo paghi meno che io per la mia). Ecco, allora sì che avrei problemi, perché chiaramente non è quello il motivo. Ma per fortuna lo ammette: è bella, grossa e appariscente. Quello è il motivo.
Stupidocane: fai il bravo, sotto i tremila sono colline :D

Cmq non ho detto che non ci va sulla neve... ho detto che le caratteristiche che ha non giocano a favore, e che un pandino 4x4 in molte circostanze potrebbe andare meglio.
@Stupidocane
evidentemente non conosci il Discovery 3/4...

So che deriva da un fuoristrada...
Sir Edward,

Il mio intervento non era certamente volto ad esacerbare la discussione, ma speravo che servisse a farti notare quanto tu ed certamente altri tendiate a vedere più i lati negativi del SUV, secondo me mutuati più dal pregiudizio che dal raziocinio, che non quelli positivi, ovvero che è un mezzo davvero polivalente.

Non sarà parco come una berlina parimotore ma è più comodo e sicuro, non darà sensazioni di guida di una sportiva assettata ma si guida nel comfort e, nel caso del Cayenne tanto inviso a molti, meglio di qualsiasi berlina, non sarà spazioso quanto un monovolume ma si guida molto meglio di un monovolume, non porterà tante persone quanto un people carrier ma è molto più confortevole, non si arrampicherà sui macigni come un Defender ma almeno fa le curve e tiene la strada, non sarà veloce come una M3 ma abbastanza da lasciare indietro buona parte del parco vetture circolante, ecc...

Non ha solo lati negativi, secondo il mio parere. È un commuter con un'ampia gamma di applicazioni. Che queste siano razionali o meno, dipende dal gusto personale o, se più piace, da quale idea si abbia in testa su come dovrebbe essere la macchina perfetta.

A me personalmente piace più per quelle poche volte che metto le ruote in fuoristrada. Andare in giro in auto in luoghi dove il 90% delle altre auto non possono andare, mi piace e mi dà quel senso di libertà che l'asfalto nega. Anche se al primo posto, ribadisco, rimangono le doti di assorbimento colpi che una carrozzeria autoportante montata su un autotelaio a longheroni può offrire.

Secondo me è già da qualche post che stiamo parlando di impressioni personali e stiamo tutti cercando di razionalizzare l'irrazionale.

Perché se dovessimo esserlo, sappiamo tutti che la soluzione a questo annoso dilemma sarebbe quello di abbandonare in toto la circolazione privata su strade pubbliche. Anzi dovremmo proprio abbandonare il ricavo di energia dai combustibili fossili. Con buona pace delle city car VS SUV.

Ah no, che stupido che sono... Nel caso in cui si riuscisse magicamente a passare alla trazione elettrica tutto d'un botto e qualcuno si inventasse il SUV elettrico, stai a vedere che anche così non andrebbe bene. Eeh, noccaro, consuma di più (corrente) inquina di più (di una Leaf), rompe le strade, ammaza familia, spada botilia... Ecc.
Spaca botilia, scusate...
Guastulfo, non conosci minimamente il Discovery 3/4. :)
@martinobri

Uh, bello. Allarghiamo il discorso alle motoslitte e ai quad?


Non parliamo dei quad e di chi crede che siano giocattoli supersicuri.

Tu piuttosto che di francesi te ne intendi, hai mai provato "l'etereità" di una 2 cavalli? (E che te credevi che parlavo di donne? Sarei stato OT :-D)

Un mio collega, con la suddetta auto, ha centrato un cassonetto dell'immondizia. Il cassonetto non ha fatto una piega, la 2 cavalli l'ha lasciata nella raccolta plastica e lattine :-)
FX, vero! Hai ragione. Com'è altrettanto vero che in altre circostanze il Pandino va molto peggio. Tipo un Verona-Pompei tuttadirettasostesoloperpipiegasolio con la famiglia, tanto per fare un esempio... ;)
@Stupidocane
Guastulfo, non conosci minimamente il Discovery 3/4. :)

So anche che gli manca un pezzo :-)
@Stupidocane
FX, vero! Hai ragione. Com'è altrettanto vero che in altre circostanze il Pandino va molto peggio. Tipo un Verona-Pompei tuttadirettasostesoloperpipiegasolio con la famiglia, tanto per fare un esempio... ;)

E una berlina di pari costo del SUV va molto meglio :-)

Se poi fai le trasferte con l'auto del mio capo, una berlina che costa quanto due o tre SUV, non vuoi scendere più. Se poi l'hai anche guidata, quando ritorni a bordo della tua auto normale (subnormale nel mio caso) ti metti anche a piangere come un bambino :-D
P.S. Non ho mai negato che guido la macchina che guido perché mi piace. Come l'auto precedente Mercedes 200 TE, credo che siano quelle linee che con il tempo non diventeranno mai vecchie, ma classiche.
Guastulfo,

Con la berlina pari prezzo o due/tre volte il SUV, non ci vai a mezzanotte sulle stradine innevate su per i boschi in montagna o collina che dir si voglia a ridere come un bambino con gli amici sssstuppppidi...
Quindi?? Che ce l'ha più lungo??
Beh... sicuramente sono esclusi stupidocane e giovanni ;)
Pochi hanno la possibilità di permettersi più di un'auto. Chi fa tanta autostrada si comprerà una berlina comoda e parca nei consumi, chi abita in città una city car il più compatta possibile, chi lavora nei boschi un fuoristrada duro&puro, chi vicino ad una pista una Atom, chi avrà vent'anni la Colf CTI co gli spoiler e le lucine al neon ed impianto da discoteca, chi vuol fare il figo una supersportiva, chi vuol fare il prepotente un John Deere 8370...

Ognuno ha la sua idea di quale sia l'auto perfetta e cerca di aderire a ciò che si può permettere. E credo di aver detto tutto.

Ah, no, gamb'ri fritti. Ecco, ora è tutto.
@Stupidocane
Con la berlina pari prezzo o due/tre volte il SUV, non ci vai a mezzanotte sulle stradine innevate su per i boschi in montagna o collina che dir si voglia a ridere come un bambino con gli amici sssstuppppidi...

INCOSCIENTE!!!

E se ti mangia il lupo? Vabbè gli dai in pasto gli amici: tanto sono stupidi :-)

E se investi Capuccetto Rosso?

E se Capuccetto Rosso, col suo fuoristrada investe te?

E se il lupo ti insegue con la sua Panda 4x4 che va meglio del tuo SUV?

:-D
Quindi?? Che ce l'ha più lungo??

John Falcon.
@Stupidocane
Ognuno ha la sua idea di quale sia l'auto perfetta e cerca di aderire a ciò che si può permettere. E credo di aver detto tutto.

Ed è quello che diceva dall'inizio SirEdward.

Io mi sono divertito a ribattere in modo leggero sui dati "oggettivi" presentati da qualcuno che, di fatto, collidevano con le leggi stesse della fisica. :-)

Ovvio che, nella maggior parte dei casi, la scelta di un auto non è razionale. Il mio capo macina molta strada ogni anno ma è ovvio che una berlina di fascia medio-alta poteva bastargli. Non ha certo bisogno di una berlina extralusso ma tant'è.
:-)
Stupudocane

E chi se lo compra il suv quindi? (Un suv europeo diciamo)
e comunque l'unico acquisto irrazionale che proponi è quello del coso enorme, come mai?
(Escludendo l'acquisto del giovine, che è gio ine quindi idiota ;))
@Sir Edward

Potenzialmente sì. Solo che non è importante ai fini della discussione e stiamo parlando di SUV, non di altro. Questo argomento è una fallacia logica.

Stiamo parlando di veicoli più o meno stupidi o irrazionali, e ovviamente il termine "roba" era riferito sempre al settore automotive, non di certo ad una Useless box.



Giovanni, ti sei accorto che nel documento che hai linkato tra le "medie" vengono contate cose come la Nissan Qashqai, la Dacia Duster, la Kia Sportage e la Hyundai ix35, e tra le "grandi" vengono citate Tiguan, Freemont, Q3, Evoque, Kuga e RAV4?

Certamente! Infatti le medie e le grandi non rientrano in quel fatidico 80%.



Quando citi "compatte", partendo dal mercato europeo, dimentichi di dire che quasi tutti i SUV o MiniSUV o Crossover sono inclusi nella categoria. Grazie al piffero che insieme a utilitarie e city-car fanno l'80% del mercato... Il punto è che non hai differenziato tra SUV e auto di impostazione normale, ma hai fatto passare il dato aggregato come se fosse solo per auto di impostazione normale.

Hai detto bene "quasi tutti", perché quelli che vi rientrano sono praticamente auto di impostazione normale con costi, consumi ed emissioni da auto di impostazione normale.



Fanno tre volte che fai questo gioco. Prima sui consumi, paragonando un SUV a un People Carrier o a un MiniSUV, poi ancora sui consumi, paragonando un SUV basso di gamma con una media top di gamma versione di nicchia, ora con questo dato.
Onestamente non è piacevole interloquire in questo modo. Ti chiedo di smetterla. Se utilizzi dei dati, utilizzali correttamente.


Non faccio nessun gioco e non utilizzo i dati scorrettamente, mi limito a riportare delle statistiche che chiunque può andare a verificare... sei tu che continui ad attribuirmi intenzioni maligne sui confronti che propongo e sui concetti che tento di esprimere... pazienza! ^_^



Questa affermazione è falsa. Ho una Golf 4x4, la trazione su fondi difficili è ottima e il motore è un 2.0 TDI da 140 cavalli. Quello che ho usato come riferimento al commento 66. I consumi -REALI- e senza starci troppo attento, dunque non quelle cose ridicole da banco che vengono usate anche dal Sole 24 Ore per confrontare i consumi e l'inquinamento, sono -MIGLIORI- dei consumi -DA LABORATORIO- indicati per un Tiguan nuovo.
Facciamo basta con le affermazioni false?Sono irritanti.


Beh, che siano false è una tua convinzione e qui non posso farci nulla... però non credi che anche la tua perentoria affermazione sulla stupidità dei SUV possa essere ritenuta altrettanto falsa ed irritante? ^_^



@martinobri

No flame No party! ^_^
Guastu,

Per il tuo capo, ammesso e non concesso che debba avere anche un mezzo che faccia "rappresentanza", una delle migliori macchine macinachilometri che ho provato io è la Citroen C5. Comoda come una tedesca, precisa e divertente nella guida (grazie alle sospensioni idrattive) quasi come una macchina assettata, confortevole come un'auto di categoria superiore (sempre per le sospensioni), motore solido e "vispo" il giusto, linea carina, consumi nella media, ben accessoriata, il tutto al prezzo di una entry level tedesca. Quella è un'auto veramente intelligente.
Paolo Alberton,

Perché devo dire io chi si compra cosa? Ognuno si comprerà ciò che vuole/puole (lic. poet. sgraus.)
Ho lasciato fuori il SUV per caso? Sarà perchè ogni volta che scrivo SUV e cerco di far capire le motivazioni che sottostanno ad un acquisto del genere, saltano i nervi a qualcuno e sono un po' stanchino di reiterare e/o spiegare?
INCOSCIENTE!!!

ESTICA...!!! ;D

E se ti mangia il lupo? Vabbè gli dai in pasto gli amici: tanto sono stupidi :-)

Sbagliato. Ho sempre con me un sacchetto di Wild Wolf Chow al gusto pecora e verdure.

E se investi Capuccetto Rosso?

Faccio un favore a molti genitori stanchi di raccontare la fiaba ai loro figli insonni.

E se Capuccetto Rosso, col suo fuoristrada investe te?

Siamo in due col fuoristrada, quindi come da commenti precedenti, va a cool.

E se il lupo ti insegue con la sua Panda 4x4 che va meglio del tuo SUV?

Faccio retro e gli parcheggio sul cofano.
@ Giovanni Pracanica

Stiamo parlando di veicoli più o meno stupidi o irrazionali

Nope, stiamo parlando di SUV, nondi altre cose. Esistono veicoli completamente idioti, ma non cambia il giudizio sui SUV, e tirarli in ballo è una fallacia.


>Giovanni, ti sei accorto che nel documento che hai linkato tra le "medie" vengono contate cose come la Nissan Qashqai, la Dacia >Duster, la Kia Sportage e la Hyundai ix35, e tra le "grandi" vengono citate Tiguan, Freemont, Q3, Evoque, Kuga e RAV4?

Certamente! Infatti le medie e le grandi non rientrano in quel fatidico 80%.


Giovanni, nella parte del documento che hai citato, che riguarda le vendite in Europa, le vetture non sono divise per carrozzeria. Ciò significa che tra le "compatte" e le "medie superiori" sono inclusi SUV e Crossover.

Prendere i dati da quel paragrafo lì è inutile, e diventa proprio un errore quando nello stesso documento, a pagina 36, ci sono i dati (italiani) per carrozzeria.

I SUV e fuoristrada, in Italia nel 2015 hanno rappresentato da soli il 21,5 del mercato. Le "berline", incluse city-car, utilitarie, medie e grandi, il 56,2.

Questo era il dato che serviva, o quello delle top-ten divisa per modello, non l'aggregato senza indicazione della tipologia che riassume il mercato europeo.

Questo è il gioco della montagna di m***a, e onestamente mi sono rotto.


>Questa affermazione è falsa. Ho una Golf 4x4, la trazione su fondi difficili è ottima e il motore è un 2.0 TDI da 140 cavalli. Quello >che ho usato come riferimento al commento 66. I consumi -REALI- e senza starci troppo attento, dunque non quelle cose ridicole >da banco che vengono usate anche dal Sole 24 Ore per confrontare i consumi e l'inquinamento, sono -MIGLIORI- dei consumi >-DA LABORATORIO- indicati per un Tiguan nuovo.
>Facciamo basta con le affermazioni false?Sono irritanti.

Beh, che siano false è una tua convinzione


La tua frase:

Una buona berlina 4x4 consuma ed inquina più di un SUV

alla luce dei dati oggettivi, ripetuti sopra, è falsa. Non è una convinzione, è realtà. Se vuoi continua a considerarla vera, ma fallo da solo.

@Stupidocane

Ognuno ha la sua idea di quale sia l'auto perfetta e cerca di aderire a ciò che si può permettere. E credo di aver detto tutto.

Questo è sicuro. Sai, la fortuna è che almeno tu un po' di fuoristrada lo puoi fare. La maggior parte delle persone che vedo io coi SUV ci va in giro in città e non mette mai le ruote fuori dall'asfalto... Capisci che è delirante doverci avere anche a che fare nei parcheggi e nelle strade strette, e sulla neve quando hanno le gomme estive...

Però, appunto, se a uno gli piace, che se la compri, purché sappia perché se la sta comprando (o purché rientri in quelle poche persone che possono davvero trovarle utili).
@Stupidocane
Faccio un favore a molti genitori stanchi di raccontare la fiaba ai loro figli insonni.

Non tocchiamo questo tasto: io e mia moglie ci addormentavamo e le nostre figlie premurose ci rimboccavano le coperte... e andavano a giocare... in piena notte. :-D
Sir Edward,

Però, appunto, se a uno gli piace, che se la compri, purché sappia perché se la sta comprando (o purché rientri in quelle poche persone che possono davvero trovarle utili).

Credo che valga il detto "non sai se ti serve fino a quando non ce l'hai". Come dicevo, è un commuter. Non è un'auto ben definita, anche se ad oggi troviamo "piccole" cattive che tengono dietro "macchinoni dassoldi", oppure compatte che offrono un comfort di guida da berlina, oppure ancora berlinone ibride che consumano meno di una city car (benché con un divario spropositato nel prezzo di acquisto).

I confini sono sempre più labili. Basta guardare ai moderni listini delle maggiori marche tedesche, tipo il gruppo VW. Vanno dalla piccola totalmente elettrica al fuoristrada vero e proprio (sii, lo so che l'Amarok non lo è ma l'impianto concettuale è quello del fuoristrada), alla supersportiva senza compromessi marchiata Porsche. Il tutto passando per mille sfumature dimensionali, di prezzo, di utilizzo, di consumo, ci capienza/capacità di trasporto... Se prendiamo il listino Mercedes o BMW poi, troviamo una escalation di modelli fino ai più inutili (ebbene sì, anch'io ritengo certe auto inutili) come i SUV sportivi (MB GLE o BMW X6 per intenderci) che fanno a meno di alcuni dei punti di forza di un SUV, ovvero lo spazio e la capacità di carico, tutto a vantaggio di... n-sesà.

Però, a chi piace il SUV (per motivi che non è dato discutere in quanto personali) può interessare un "macchinone" come quello per fare le curve 3,5 km più veloce di come li faceva con il "cugino" formato SW.

@ Stupidocane

Dal punto di vista generale, quindi non parlo solo di SUV, trovo davvero uno sbaglio questo direzionarsi verso auto dimensionalmente sempre più grosse (e questa è proprio e unicamente una mia opinione). Ok che sono auto da mercato mondiale, e il mercato mondiale mediamente ha dimensionamenti diversi dai nostri, ma l'idea di usare ancora e sempre più risorse per costruire veicoli sempre più dimensionalmente grossi, buttandone via sempre di più, mi lascia davvero perplesso. Passi quando la dimensione conta, ma qui anche le citycar si gonfiano... Sì, il pubblico le vuole così, e a parte farmi serie domande sulla capacità del pubblico (sì, anche me stesso, anche se non per questo) di scegliere in maniera oculata capisco che le cose non cambieranno, e mi toccherà mio malgrado adeguarmi a una vita stradale sempre più ristretta, dove la voglia di elettrodomestico di tantissimi finirà per prevalere sul gusto mio personale. Peccato.

Siamo invece perfettamente d'accordo sul BMW X6. Unisce i difetti del SUV con i difetti delle coupé; "worst of two worlds", insomma.
Per il "gusto dell'orrido", su YT si trova un video di una Caterham Superseven contro una Bowler EXR da Parigi Dakar... In pista!!!

Ngredibboli quanto si può far andare un Range Rover Sport (finto naturalmente in quanto rimane poco dell'auto originale).
Il bello è che la Bowler fa quelle robe li soprattutto sullo sterrato...

Oppure il giro del Vecchio Ring con la Atom che viene messa dietro " solo" da due Porsche GT3 (mi pare) ed una Golf mark II (!!!) che mi sa che di originale ha ben poco...

Oppure per chi non è convinto delle doti fuoristradistiche del Disco 3, ci sono abbastanza video da convincere anche il più scettico... Basta avere coraggio e/o soldi da spendere dal carrozziere...
Ah già, non li sapevo ma ho scoperto che Porsche sta per lanciare il guanto di sfida alla Tesla Motors con un modello totalmente elettrico basato sulla Panamera ma con carrozzeria Shooting Brake...

Che sia l'inizio di una nuova era?
@Blu-flame

i suv sono coinvolti quasi il doppio di volte in incidenti singoli (albero, fosso, prato, dirupo...) che finiscono nel 50% delle volte in un ribaltamento con decessi.
ente stradale USA.


I numeri sono numeri e da quello che ho trovato non mi risulta, anzi i Suv, negli Stati Uniti, sono coinvolti in 18 incidenti mortali ogni milione di veicoli immatricolati e di cui solo 4 sono dovute a un ribaltamento. Le berline classiche a quattro volumi hanno un tasso di mortalità per incidenti del 38 per milione e 6 di esse sono causate dal ribaltamento.

La Volvo XC90 ha un tasso di decessi pari a 0 per ogni milione di veicoli immatricolati mentre una delle peggiori, la Nissan Versa una onesta berlinetta da famiglia, ha un tasso di mortalità in caso d'incidente del 130 ogni milione di veicoli immatricolati e 51 di essi è causato da un ribaltamento.
IIHS driver death rate report.pdf

Ps. L'F 350 non è un SUV ma un piccolo camion, anche per gli standard statunitensi, fatto per trainare l'impossibile.
Tu piuttosto che di francesi te ne intendi, hai mai provato "l'etereità" di una 2 cavalli?

La mia esperienza di francesi (auto) si limita al vecchio Renault 4 di mio padre. Che, perlomeno per quanto riguarda la struttura portante della carrozzeria, era un pezzo di titanio con le ruote. Ricordo una ringhiera a spranghe presa nel punto giusto (e con l'angolo giusto) del paraurti: 4 o 5 spranghe di 2 cm a terra, il paraurti solo con qualche striscia di vernice (delle spranghe).
La mia esperienza di francesi in carne e sorrisi si limita a quella Silvye per la quale mi buttai in un crepaccio del Cevedale. Ma è un'altra storia :-)

(E che te credevi che parlavo di donne? Sarei stato OT :-D)

Argomenti come l'esistenza di Dio e le donne non sono mai OT.
A me personalmente piace più per quelle poche volte che metto le ruote in fuoristrada. Andare in giro in auto in luoghi dove il 90% delle altre auto non possono andare, mi piace e mi dà quel senso di libertà che l'asfalto nega.

Una volta Mauro Corona scrisse che da bambino seguendo suo nonno nella neve metteva i piedi nelle orme del nonno perchè gli dispiaceva rovinare anche per un briciolo quel manto immacolato.
Mi ci ritrovo. Se fosse per me volerei al di sopra dei sentieri per non turbare la natura.
Crucis!: la risposta "allora ammazzati che la turbi di meno" non vale!
"quella Silvye"

Se è la stessa "quella" che conosco anch'io, e che ha una verve incredibile, ti credo sulla parola.
:)
Ma resto colpito lo stesso: com'è andata, che ti sei buttato in un crepaccio? Dovevi recuperare qualcosa di importante?
Se è la stessa "quella" che conosco anch'io, e che ha una verve incredibile, ti credo sulla parola.
Ma resto colpito lo stesso: com'è andata, che ti sei buttato in un crepaccio? Dovevi recuperare qualcosa di importante?


Assai improbabile che sia la stessa.
E' andata così.
Metà anni '90, corso di alpinismo d'alta quota. C'era questa biondina, Silvye per l'appunto, che avevo notato subito. Si fa l'esercitazione sul recupero da crepaccio. Mettono lì una, che deve simulare il secondo di cordata che trattiene con certe tecniche il primo di cordata che cade in un buco sul ghiacciaio. Dopo aver sistemato corde, ancoraggi e quant'altro, fatte le ultime raccomandazioni, serve un volontario che finga di cadere nel crepaccio. Io dovevo fare colpo su questa Silvye qua, quindi "Vado io!!!", tutto baldanzoso. Bene, mi legano a regola d'arte, poi la guida fa: "Vai". E io mi butto, di testa giù nel crepaccio.
In teoria quella che teneva la corda doveva trattenermi subito; in realtà sono arrivato in fondo. 8-10 metri. Senza picchiare, perchè all'ultimo la corda si è tesa, quindi ho toccato e non sbattuto. Comunque non era come doveva andare.
Intanto che attendevo sentivo lassù delle voci concitate e mi chiedevo che diavolo fosse successo. Dopo un bel 10 minuti mi recuperano, e poi mi spiegano che quella che teneva la corda si era messa male e non era riuscita a tenere lo strappo, così era volata in avanti e si era infilata in un mucchio di neve, dentro tutta con le gambe fuori. Loro inizialmente spaventati, perchè temevano si fosse fatta qualcosa, ma poi tutto bene. Deve essere stata una scena mica male.

Eh, che tempi. Così sì che ci si diverte, mica coi SUV! :-D
@Sir Edward

Nope, stiamo parlando di SUV, nondi altre cose. Esistono veicoli completamente idioti, ma non cambia il giudizio sui SUV, e tirarli in ballo è una fallacia.

Tu hai dato dello stupido al SUV ed io ho risposto dicendo che è una tua opinione, mentre la mia opinione è che possano esistere tanti altri veicoli giudicabili altrettanto stupidi... si tratta solo di punti di vista.



Prendere i dati da quel paragrafo lì è inutile, e diventa proprio un errore quando nello stesso documento, a pagina 36, ci sono i dati (italiani) per carrozzeria.
I SUV e fuoristrada, in Italia nel 2015 hanno rappresentato da soli il 21,5 del mercato. Le "berline", incluse city-car, utilitarie, medie e grandi, il 56,2.
Questo era il dato che serviva, o quello delle top-ten divisa per modello, non l'aggregato senza indicazione della tipologia che riassume il mercato europeo.


Ho scelto come esempio proprio la tabella delle immatricolazioni europee, perché quella riferita solo al mercato italiano poteva sembrare limitativa (ancor più se riferita solo alle top-ten), ma in ogni caso, nell'una o nell'altra tabella le percentuali sono pressoché le stesse... infatti, dire (come hai fatto tu) che i SUV e fuoristrada rappresentano il 21,5% del mercato oppure dire (come ho fatto io) che tutti gli altri autoveicoli rappresentano circa l' 80% (78,5 se vuoi essere puntiglioso) non è forse la stessa cosa???!!!
E comunque se prendi in considerazione il totale delle immatricolazioni degli ultimi 10 anni in Italia (che rispecchia verosimilmente il quantitativo di vetture attualmente in circolazione), vedrai che SUV &co. non vanno oltre il 12% ed inoltre, di questo 12%, solo una piccola parte rientra tra quelle considerate più "inquinanti" (e più stupide) rispetto alle vetture "normali", infatti, su un totale di circa 19,5 milioni di autovetture immatricolate, i SUV top-ten (Qashqai, Rav4, IX35, X3, X5, Kuga, Mercedes ML, Land Rover, Jeep, Touareg, Tiguan, Freemont, Cayenne, Q5 e Q7) sono circa 800mila, ovvero appena il 4,1%.

Da precisare inoltre che secondo l'ACI (http://www.auto.it/2014/12/09/auto-circolanti-in-italia/30583/) le vetture attualmente in circolazione in Italia sono molte di più, circa 37milioni, il che farebbe precipitare la suddetta percentuale al 2,2%!!!


Questo è il gioco della montagna di m***a, e onestamente mi sono rotto.

Mi dispiace che te la stia prendendo a tal punto, e mi dispiace ancor di più che mi accusi di manipolare le statistiche a mio piacimento, perché non è così e confido nel fatto che qualsiasi lettore un pò più obiettivo di te, se avrà voglia, potrà sempre andare a controllare le tabelle che ho linkato e valutare di persona se sparo cavolate o meno.
@ Giovanni Pracanica

Ho scelto come esempio proprio la tabella delle immatricolazioni europee, perché quella riferita solo al mercato italiano poteva sembrare limitativa

Errore. Quella europea non ha divisione di carrozzeria, solo di dimensione.

nell'una o nell'altra tabella le percentuali sono pressoché le stesse... [...]


Nemmeno per sogno. Le percentuali non sono paragonabili tra le due tabelle, perché sono diverse le categorie. E comunque tu non hai detto questo. Tu hai detto (commento 108)

Le statistiche UNRAE la pensano diversamente; non saranno una nicchia, ma restano comunque una percentuale molto bassa rispetto alle altre categorie di autoveicoli:

21,5% non è molto bassa. Soprattutto considerando che (sempre tu, commento 108)

Da questa tabella, facendo due conti spiccioli, City car, Utilitarie e Compatte coprono circa l'80% del mercato.

In quella tabella le Compatte comprendono anche parecchi SUV. Il dato sulla carrozzeria (riferito solo al mercato italiano) è 56,2% (dati ultimo anno), 58% se includi coupé, cabrio e spider.

21,5 su 58 significa che le vendite di SUV nel 2014 rappresentano il 37% delle vendite di berline di ogni genere (incluse quelle grandi) e 21,5% significa 1/5 del totale.

Queste non sono percentuali basse.

se prendi in considerazione il totale delle immatricolazioni degli ultimi 10 anni in Italia [...], vedrai che SUV &co. non vanno oltre il 12% ed inoltre

Non è rilevante, perché la frase da cui siamo partiti, scritta da me al commento 105 e da te citata al 108, è questa:

io non so se vai mai in giro, ma il giro dei grandi SUV, SUV, MiniSUV, SUV Compatti, Crossover, è non solo in rapida espansione, ma già alquanto espanso. Non è affatto una nicchia.

I dati che mi hai portato mostrano proprio che ho ragione su tutta la linea: il mercato è in rapida espansione (pagina 36 del documento UNRAE), è già alquanto espanso (21,5% nell'ultimo anno) e non è una nicchia.

Nota: In realtà il dato corretto non è 21,5, perché tra i fuoristrada ci sono anche i fuoristrada duri e puri, usati per rilevante parte del tempo fuori strada. Ma quelli sì, sono una nicchia.

Siamo a posto, ora?


, di questo 12%, solo una piccola parte rientra tra quelle considerate più "inquinanti" (e più stupide) [...]


Non è rilevante. Io ho parlato dei SUV in generale, non solo di quelli più inquinanti.


, infatti, su un totale di circa 19,5 milioni di autovetture immatricolate, i SUV top-ten [...] sono circa 800mila, ovvero appena il 4,1%.


Non è rilevante: i SUV non sono solo i top-ten, non puoi confrontare la top-ten dei SUV con l'intero immatricolato degli ultimi 10 anni...

E' più rilevante invece che il Nissan Qashqai sia la seconda vettura "media" più venduta nel 2014, con oltre 25000 vetture, seconda solo alla Golf (oltre 39000); la Dacia Duster è quarta, con oltre 18000 vetture.

La stesso Qashqai era 5° per vendite del segmento nel 2008, 4° nel 2009, 2° nel 2010, 4° nel 2011, 3° nel 2012, 2° nel 2013. Ancora una volta sono evidenziate sia la rapida crescita che le percentuali non certo di nicchia.


Da precisare inoltre che secondo l'ACI [...] le vetture attualmente in circolazione in Italia sono molte di più, circa 37milioni, il che farebbe precipitare la suddetta percentuale al 2,2%!!!


Pere con arance. La top-ten dei SUV contro il totale circolante non è un confronto serio.


confido nel fatto che qualsiasi lettore un pò più obiettivo di te[...]potrà sempre andare a controllare le tabelle che ho linkato [...]


Sì, anche io sarò contento per chi lo farà.


NOTA IMPORTANTE: I dati UNRAE hanno comunque alcuni aspetti poco chiari. Per esempio, indicare la Fiat 500L tra le utilitarie è un errore grossolano, viste le dimensioni.
indicare la Fiat 500L tra le utilitarie è un errore grossolano, viste le dimensioni.

Ha le medesime misure di una Golf, utilitaria per definizione, fatta eccezione per l'altezza.

Il problema è proprio questo, secondo me. Non esiste più un segmento che possa essere definito tale, in quanto le misure variano e anche molto, da costruttore a costruttore. Se vogliamo dare una definizione di un'utilitaria, dovremmo mettere nel calderone sia il segmento A che il B, ovvero dalle city car alle due volumi generose ai mini monovolume alle piccole SW. Esempio la 500L, è un misto tra un mini monovloume e una piccola SW, (una volta la chiamavamo Giardinetta), per dimensioni fa parte del segmento B ma rimane un'utilitaria. Oppure le piccole 3 volumi derivate dalle piccole (molto vendute nei paesi Sudamericani o nell'est europa come le Clio berlina 3 volumi, la Fiat Linea (non venduta in Europa Occidentale, una Grande Punto 3 volumi) o le Fiat Duna (per chi non se la ricorda, la prima Fiat Uno ma col culo) fanno ancora parte delle utilitarie.

Dipende sempre dal pianale di derivazione. Con quello della 500L ci fanno anche il Nuovo Jeep Renegade e la 500X. Non sarebbero propriamente utilitarie, ma lo sono di fatto date le dimensioni compatte ed i motori piccoli. Con la versione del precedente pianale invece ci hanno fatto la Grande Punto, la Linea, la Punto Evo, Il Doblò, Il Fiorino, il Qubo ed omologhi francesi (Bipper e Nemo), la Opel Corsa, la Opel Adam, La Opel Combo.
Inoltre con opportune modifiche la Punto Brasile ed India, la Tata Indica la Indigo e la Fiat Avventura (una Punto fatta da fuoristrada).
@ Stupidocane

Ha le medesime misure di una Golf

Difatti la Golf è segmento C (media), non segmento B (utilitaria).

Che fino a qualche tempo fa era comunque un'utilitaria. Le utilitarie è un gruppo ben più ampio e meno definito dei segmenti A-B o C, dato che le due volumi erano considerate utilitarie, ma non le berline tipo A4, seppur abbiano misure dell'abitacolo comparabili.

Tra le C troviamo le compatte e le medie, ma come definizione rientrano sempre nell'utilitaria, ovvero un'auto di modeste dimensioni e polivalente. Una berlina non è un'utilitaria per definizione, anche se, come detto sopra, derivando da un modello di utilitaria, fa rientrare nel microcosmo dell'utilitaria anch'essa.

Utilitaria è una classe molto aleatoria che comprende a mio giudizio anche la 500L.
x motogio
"La Volvo XC90 ha un tasso di decessi pari a 0 per ogni milione di veicoli immatricolati "
iihs
i dati sono diversi perche', come ho specificato, presi da fonti diverse.
Oggi si tenta di sparare con il dead (driver) rate che a mio giudizio e' errato.

Se un'auto uccide 50 persone ma salva il guidatore e' buona?
stando al NUOVO modo di far numeri si.
Allora, ecco il motivo del F350, entro 10 anni il veicolo medio sara' quello e dopo il tram e dopo il panzer.

una via errata.

Quale auto CAUSA incidenti (oltre ovviamente al guidatore stolto?)?
Quale auto CAUSA meno morte?

xc 90 in usa ha fatto 0 morti interni in 2 anni ma se e' vera la statistica delle assicurazioni sara' finita coinvolta in decine di incidenti e magari un paio causati dalla stessa.
Non e' che dobiamo sperare di trovare slla nostra rotta di collisione delle morbide matiz o dei flaccidi motociclisti.
Dobbiamo sperare di non avere un'incidente.
Anche se non crepiamo sai che noia se ci ritirano la patente perche' e' morto qualche airbag vivente!

Ecco il parametro pricipale non e' se muoiono all'interno del veicolo, oddio a parita di certi parametri e' importante, ma se il veicolo e' PRONO AGLI INCIDENTI.

Se due auto identiche hanno un dead rate diverso e' importante, ma e' ovvio che un x5 se sbatte contro una twizzy non esiste storia.
L'obbiettivo e' far si che non avvenga, o sbaglio?

Per far stare in strada camion grosso e ALTO come bmw X5 si fanno sospensioni rigide con barre antitorsione ENORMI e gomme larghe come alcuni ferrari e assolutamente piatte con aree di appoggio enormi quasi slick (come era la storia che eran fuoristrada?).
Questo permette sgasatona biturbo borg (warner, produce i cavalli delle X5) al semaforo senza trovarsi sul lampione.
Pero' basta un velo di acqua perche' i piedoni galleggino. Sulla neve se non si hanno le termiche e' come guidare una palla da bigliardo.
Forse l'obbligo e' per questi veicoli?

Se poi parliamo della golf-tiguan e' fantastico vedere che riesce a rimanere impantanata persino nel ghiaietto estivo. evidentemente il 4x4 e' fatto come la trasmissione dell'apecar (uno scherzo era quello di alzare uno spigolo del cassonetto...)

cosa vogliamo:
un aumento di massa metallica e di morte dei meno grossi
o una diminuzione degli incidenti in toto?

io voto per la seconda.
@ Stupidocane

Per me le utilitarie sono quelle di dimensioni simili a Clio, Fiesta, Polo, C3, 208, Corsa, Punto, Yaris, Mazda2, Ibiza.
Poi si passa a un segmento superiore (dimensionalmente), che tutti i costruttori hanno e che contiene Mégane, Focus, Golf, C4, 308, Astra, Bravo, Auris, Mazda3, Leon.

La 500L, se ha le dimensioni di una Golf, non è un'utilitaria, come non lo sono tutte quelle del segmento Golf. Capisco l'accezione in senso ampio, ma è stiracchiata, io penso, e rimane nella testa per via del nome commerciale. La 500L viene affiancata a vetture come la Clio, ma il confronto non è sensato, perché dimensionalmente è chiaramente una monovolume o minimonovolume (hai ragione quando dici che le categorie si confondono) di qualche tipo, e del concetto city-car della 500 la 500L riprende solo il nome.
@Sir Edward

Il discorso si è imbastardito strada facendo... le mie osservazioni erano comunque sempre riferite all'idea comunemente più diffusa di SUV (non ai miniSUV, SUVcompatti, Citycar/SUV, utilitarie/SUV, ecc. ecc.), che era, tra l'altro, l'idea che avevi tirato in ballo tu fin dall'inizio e più volte reiterata:

"più alti, più pesanti, con maggiore inerzia" (commento 38)

"grosso, alto, costoso e assetato in un mondo di strade strette, parcheggi scarsi" (commento 59)

"grosso, costoso, assetato, ingombrante, col baricentro alto e tanta inerzia" (commento 98)



quindi si parlava di un settore ben preciso di SUV, quelli di fascia alta e media e non di tutti quegli altri tipi di SUV che la maggior parte della gente scambia per utilitarie (perchè di fatto questo sono)... e quindi sei tu che ad un certo punto sei andato fuori dal seminato per riuscire a far valere le tue ragioni e poter dichiarare false le mie argomentazioni.


Alla luce di ciò, le statistiche che ho riportato io sono perfettamente coerenti con il concetto che volevo esprimere fin dall'inizio, e cioè che i veri SUV o Fuoristrada o come altro vuoi chiamarli tu (quelli alti, grossi e assetati insomma!) sono solo il 4% del totale dei veicoli in circolazione... altro che pere con arance... fattene una ragione.
cosa vogliamo:
un aumento di massa metallica e di morte dei meno grossi
o una diminuzione degli incidenti in toto?


Per la seconda, che auspichiamo tutti, non la risolvi vietando i mezzi più grandi o aumentando la massa di quelli piccoli. Per arrivare a zero incidenti automobilistici, devi togliere gli automezzi dalla strada. Tutti.
Per me le utilitarie sono quelle di dimensioni simili a Clio, Fiesta, Polo, C3, 208, Corsa, Punto, Yaris, Mazda2, Ibiza.
Poi si passa a un segmento superiore (dimensionalmente), che tutti i costruttori hanno e che contiene Mégane, Focus, Golf, C4, 308, Astra, Bravo, Auris, Mazda3, Leon.


Ma infatti. Una volta la Golf era un'utilitaria, poi è arrivata la Polo, utilitaria anch'essa, poi la Lupo, utilitaria anch'essa. Ci si è resi conto che non potevano essere tutte utilitarie, benchè lo siano ancora a tutt'oggi, quindi sono entrate in auge le classi. Ma fra poco avremo delle sottoclassi, dato che ci saranno mezzi sempre più ibridati tra loro sia dimensionalmente che per destinazione d'uso. La Golf è un'utilitaria, benché Media, perché nata come tale ed a ben guardare, è rimasta quella che è crescendo solo dimensionalmente. Il target di pubblico è più o meno quello della Mark I, solo che essendosi spostata un po' più in alto ha allargato la platea di potenziali acquirenti. Ora non è più una scatoletta (con la quale però io e la mia famiglia ci siamo fatti il giro della Sicilia in tenda) come una volta, ma un'auto più confortevole e spaziosa. Ma rimane un'utilitaria. Almeno nell'impianto di progettazione generale.
Pero' basta un velo di acqua perche' i piedoni galleggino. Sulla neve se non si hanno le termiche e' come guidare una palla da bigliardo.
Forse l'obbligo e' per questi veicoli?


In realtà non basta un velo d'acqua, tantomeno una pozza bella profonda. Gli pneumatici moderni hanno scanalataure di drenaggio via via maggiori mano a mano che aumenta la larghezza. Chiaro che comunque un 285 fa più acquaplaning di un 175, ma dipende anche dalla massa in appoggio su di esso. Se mondi i 285 su una Smart, con il velo d'acqua ci fai l'Holiday On Ice.

Diverso il discorso per le gomme invernali, non le M+S ma quella con fiocco di neve per capirci. Ogni auto sulla neve senza le "scarpe" adatte tira dritto tutte le curve, non frena, sbanda, ce la si mette per cappello. Lo saprai anche tu, credo, che le gomme con il fiocco di neve, sulla neve ti tengono in strada, mentre le M+S no, per non parlare degli pneumatici estivi. E, in aggiunta, chi dice che le gomme invernali vanno bene anche d'estate sbaglia. Ma di grosso. La mescola con le quali sono costruite, alle alte temperature estive, fa sì che le frenate si allunghino anche di decine di metri alle alte andature. Cosa che fa una grossa differenza tra me ed il camion che zompa fuori all'improvviso dallo Stop... Anche se la differenza fosse solo di 5 metri, rimane comuqnue lo spazio di un'auto ferma in colonna. E preferirei evitare di prenderne il posto.
@ Giovanni Pracanica

Il discorso si è imbastardito strada facendo... le mie osservazioni erano comunque sempre riferite all'idea comunemente più diffusa di SUV (non ai miniSUV, SUVcompatti, Citycar/SUV, utilitarie/SUV, ecc. ecc.), che era, tra l'altro, l'idea che avevi tirato in ballo tu fin dall'inizio e più volte reiterata:

Guarda che il problema è tuo che non hai chiaro il concetto di SUV, perché SUV è passato anche in Italia a indicare una tipologia di veicoli, al di là delle dimensioni, esattamente come Monovolume, Berlina, Coupé, Cabriolet. all'interno della categoria ci sono i SUV grandi, piccoli, mini, ibridi, tutto quello che vuoi. Fatti una googlata. In inglese la cosa è ancora più evidente.

Guarda qui, per esempio, tutti SUVs con definizioni le più varie:

http://www.caranddriver.com/features/best-suvs-2015-best-small-suv-crossover-suv-mid-size-suv-and-luxury-suv

Ma anche in italiano. Se googli "SUV" la prima immagine che viene fuori è una Nissan Juke... Se non bastasse usa google immagini. Compare persino la 500L, definita "SUV-style" (http://www.businessinsider.com/test-drive-review-fiat-500l-trekking-2014-1?IR=T)(ok, è esagerato, ma per dire quanto la tua idea di "comunemente più diffusa" non sia affatto tale).

Oppure guarda come "la Stampa" tratta la tipologia (http://listino.lastampa.it/advancedSearch.jsp?f=body_type_s&body_type_s=SUV&c=all)

Oppure cerca su Autoscout24 (e lì il linguaggio è corretto) per chiarire una volta per tutte che il tuo uso del termine "SUV" non è al passo coi tempi.


quindi si parlava di un settore ben preciso di SUV, quelli di fascia alta e media e non di tutti quegli altri tipi di SUV che la maggior parte della gente scambia per utilitarie


Non so di cosa stessi parlando tu, ma io sto parlando, e ho sempre parlato, di quello che viene oggi -venduto-, -commercializzato- e -pubblicizzato- come SUV, non solo in Italia, ma almeno anche nei mercati anglofoni.

Alla luce di ciò, le statistiche che ho riportato io sono perfettamente coerenti con il concetto che volevo esprimere fin dall'inizio, e cioè che i veri SUV o Fuoristrada o come altro vuoi chiamarli tu (quelli alti, grossi e assetati insomma!) sono solo il 4% del totale dei veicoli in circolazione... altro che pere con arance... fattene una ragione.

Perdonami, ma dovresti piuttosto farti una ragione tu del fatto che il concetto che volevi esprimere non è né quello che ho espresso io, né, criticamente, quello comunemente definito dal termine SUV.

Posso capire ora come mai la discussione sia arrivata qui, perché siamo partiti da due significati del termine così diversi, però il termine SUV è generale per la tipologia di veicoli con quella precisa impostazione, non solo per quelli enormi.
HEY VOI DUE!!! E I CUV DOVE LI METTETE??
Un SUV è un derivato del fuoristrada (autotelaio con carrozzeria montata su di esso e/o scocca autoportante montata du di esso)
Un CUV è un derivato della comune automobile (a scocca autoportante, più o meno opportunamente rinforzata per permettere un uso fuoristrada leggero)

Alla luce di ciò, il Land Rover Freelander (Evoque e Discovery Sport), sono dei CUV, non dei SUV. Al pari della 500X, il Qashqai, la Kuga, l'X5, il Q7, Q5, Q3, MB ML, ecc...
E la 500L è un MPV a tutti gli effetti.

Ed in Inghilterra, le Golf et similia, pure le più piccoline, le medie e le medie-medie o grandi-minuscole, le chiamano semplicemente Hatchback, ovvero "auto che si aprono dietro", ovvero ancora "due volumi".

Seee, lo so... sto trollando... ma neanche tanto. Visto che a Sir Edward piacciono tanto le difinizioni... :PPPPP
Chiedo venia, l'ML di MB è un SUV in quanto la scocca poggia su longheroni in acciaio. Nin lo zapevo...scopruto solo ora in un raptus di controllo informazioni.
Fanno quindi parte a pieno titolo della categoria SUV tutta la gamma Range Rover ad esclusione dell'Evoque, tutti i Discovery di Land Rover escluso l'ultimo Discovery Sport, l'ML, il GL ed il nuovo GLE di MB (il G è un fuoristrada di gran lusso), Il Gran Cherokee ed il defunto (e da qualcuno compianto) Commander di Jeep, tutti gli Humvee (H1 escluso che rimane un fuoristrada molto accessoriato), Escalade di Cadillac e... boh... sicuramente altri.

Q7/5/3, X6/5/3/1, GLK, GLA, Touareg, Tiguan, Cayenne, Macan, Qashqai, Kuga, Antara, Captiva e... altre sono CUV.
SUV, CUV, fuoristrada.... io lo chiamo tutti gipponi, e basta.
Comunque, quando il Vate sentenziò che "automobile" è di genere femminile, probabilmente lo fece basandosi su una discussione come questa e rilevando come l'argomento accenda passioni e istinti viscerali.
:-)
SUV, CUV, fuoristrada.... io lo chiamo tutti gipponi, e basta.

Certo. E noi siano scimmie glabre.

LE DEFINIZIONI PERDIANA!!!

:D
È interessante comunque la mania di incasellamento che ha l'uomo... Per poi generalizzare comunque dato che con i grandi numeri ha ben poca familiarità.

Nel reparto automotive poi, tanti prodotti sono simili tra loro, ove non proprio lo stesso automezzo o al massimo ibridato con qualche altro.

Siamo schiavi della nomenclatura. Dell'incasellamento compulsivo.
Ci scanniamo sui SUV che sono magari in realtà dei Ford SMax ricarrozzati.

E le lobby automobilistiche se la ridono di bbrutto...

Mannaggia ai poteri forti!

...ehy... Ho visto una sagoma alla finestra sparire sotto il davanzale... Che sia un agente della lob



@ Stu

Ma sei sicuro che aggiungere un'altra parola al vocabolario serva a qualcosa? La distinzione che porti nasce dal modo in cui è nato il termine SUV, ma da allora la strada fatta è tanta, e ora la distinzione è praticamente inesistente (se non nel mondo fuoristradistico serio). Difatti il termine CUV non è particolarmente utilizzato. Difatti la prima istanza su google riguarda... cose più interessanti delle auto, diciamo così...

CUV è tanto poco usato che su Wikipedia la pagina di disambiguazione porta a un'altra pagina intitolata "crossover SUV"
E c'è un perché:

In questo articolo (http://www.wheels.ca/news/suv-or-cuv-heres-how-you-can-tell-the-difference/) viene spiegata in maniera interessante la differenza SUV-CUV, ma a parte il fatto che se devi spiegarla forse non è tanto chiara, persino in quell'articolo viene evidenziato che in fondo il concetto dei due veicoli è il medesimo, solo in un caso messo in opera in un modo, e nell'altro in un altro modo.

La distinzione, ai termini pratici e nella vita delle persone medie che comprano veicoli, semplicemente non esiste. E' come dire che una certa auto ha le sospensioni posteriori interconnesse, e un'altra le ha multilink. O che un'auto ha i tamburi posteriori e un'altra i dischi. Le differenze esistono, e a volte sono notevoli, ma mediamente le persone non ne hanno la minima idea. Purtroppo, se guardiamo dal punto di vista tecnico, ma dal punto di vista linguistico chiarisce molto bene che cosa si intende con SUV.

LE DEFINIZIONI PERDIANA!!!

L'uso fa la lingua, non le accademie!

PERGIOVE!

:-P
Motogio,

Sto scorrendo con calma il report che hai linkato e scopro che i SUV 2WD hanno, ad una prima occhiata, tassi di mortalità più bassi di quelli 4WD.

Secondo il mio parere, è un dato ingannevole dato che chi compra il 2WD sa che non avrà mai bisogno della trazione integrale, mentre chi vive in zone impervie o semplicemente dove nevica tanto avrà assolutamente bisogno, qualora volesse comprarsi un SUV del 4WD. È chiaro che chi guida sulla neve, ha maggiori possibilità di fare un incidente di chi guida in California a 40 gradi.

Tu che ne dici?
@Blu-flame

Ecco il parametro pricipale non e' se muoiono all'interno del veicolo, oddio a parita di certi parametri e' importante, ma se il veicolo e' PRONO AGLI INCIDENTI.

Non so se hai guardato il report che ho postato ma se lo hai fatto ti sarai accorto che i veicoli con un tasso pari a zero sono tutti veicoli destinati a una fascia ben distinta della popolazione (statunitense) mentre quelli con un più alto tasso di incidenti mortali a un altra fascia meno "fortunata" dal lato finanziario. Forse non vuole dire niente (vedi la temperatura globale e i pirati) ma forse ci dice qualcosa che non ci piace; non conta tanto l'auto quanto il fatto che se sei benestante, di mezza età e padre di famiglia hai meno probabilità di muorire in un incidente di quasiasi altra categoria di automobilisti, e questo anche se guidi un Suv.

Oggi tutte le auto sono più o meno sicure, specialmente se vendute negli USA e questo dai tempi di Ralph Nader e dellla sua crociata contro la Corvair (Unsafe at Any Speed). Relativamente sicure perché ogni veicolo nasce per soddisfare determinate esigenze quindi da una Suzuki SJ410 (vettura famosa in USA perché tenteva a ribaltarsi) non puoi pretendere una tenuta da supercar e nel contempo delle doti di arrampicatrice di un camoscio. Quando uno compra un auto del genere dovrebbe saperlo; io ho avuto per 8 anni una Daiatshu che solo a vederla dava l'impressione di ribaltarsi alla prima curva eppure sono sopravvissuto cosi come sono sopravvisuto ai tempi delle vere Gti, quelle da 800 kg per 110 cv e a una Suzuki gsx-r 1100 che non vedeva l'ora di disarcionarmi a ogni apertura del gas. Diciamo che i primi anni è stata più fortuna che abilità poi, con il tempo, ho capito che la strada e di tutti e con l'aumento delle responsabilità il peso del mio piede destro è miracolosamente diminuito.
Molti mie amici non l'hanno capito per tempo e ora non ci sono più; e nessuno per colpa di un Suv.

Il mito delle Suv che si ribaltano è nato ai tempi dello scandalo Ford explorer/ Firestone e lì era vero che si ribaltavano facilmente ma per colpa dei pneumatici difettati montati in origine, e delle caratteristiche meccaniche di quel gippone (definirlo Suv mi sempre una forzatura, almeno per i parametri europei) ma chissa perchè oggi consideriamo a rischio ribaltamento solo i Suv quando qualsiasi auto rischia di ribaltarsi se usata malamente (l'ultima che ho visto sul tetto era una superba grande Punto GT Abarth tanto per dire).

cosa vogliamo:
un aumento di massa metallica e di morte dei meno grossi
o una diminuzione degli incidenti in toto?

io voto per la seconda.


Io amo le vetture leggere e il mio sogno è la Lotus elan, quella di Emma Peel (aka, per i più giovani, la Regina di spine in Game of Thrones) ma se vuoi diminuire gli incidenti cominciamo a vietare le piccole bombe (le varie Gti, Rs e compagnia) poi quelle un pò più grandi (S3/4/6/8, Amg o M*) e poi ancora i Suv contro natura (X5 / X6 in primis) ma poi?
Viviamo in un mondo dominata dal mercato quindi è il mercato che decide quali auto vanno bene e quali no, nel bene e nel male, e di prendere esempio dalla ex DDR non mi va; una sola auto in tre versioni: berlinetta 3 porte per tutti, quasi caravan per chi aveva esigenze di spazio e SUV per le forze armate (ebbene sì anche la mitica Trabant era disponobile in versione SUV anche se la denominazione ufficiale era "kübel" come la ben più famosa Vw Kübelwagen).

Oppure possiamo obbligare tutti a prendere una Juke ? :-)
Sir Edward,

Eeehnoccaro, adesso ci accapigliamo su SUV e CUV sennò niente baci&abbracci la prossima volta che ci vediamo. Solo una distratta&distaccata stretta di mano.

Poffarre...
Motogio,

Non sarei così sicuro della, ehm cacofonia, sicurezza delle auto americane. L'incidenza di mortalità per numero di modelli venduti è molto al di sopra delle europee. Anche in ambito SUV, l'Escalade (per gli haters il più grosso e pesante succhiabenzina che possiate mai incontrare per strada, a confronto il Cayenne TurboS consuma come uno Zippo) ne esce con le ossa rotte dal confronto con gli omologhi europei.

@Stupidocane

Ciao Stup indirettamente ti ho già risposto nel mio messaggio precedente: è più probabile morire (senza la "U") a bordo di un veicolo che ti da soddisfazione a guidarlo piuttosto che ha uno che conduci per spostarti da A a B; perché a questo servono i Suv.

:-)
@Sir Edward

Non vorrei passare per quello che vuole a tutti i costi alimentare il flame, però tu me le tiri proprio... come posso non controbattere alle tue affermazioni volte ad aberrare e stravolgere il significato di ciò che scrivo?

Tu dici che io non ho ben chiaro il concetto di SUV e che il mio uso del termine SUV non è al passo coi tempi e aggiungi inoltre che "il termine SUV è generale per la tipologia di veicoli con quella precisa impostazione, non solo per quelli enormi", ma sei stato proprio tu il primo a definire il SUV grosso, costoso, assetato, ingombrante...

ed è stato su questo concetto che avevo imperniato tutte le mie considerazioni... poi te ne sei uscito con i vari mini-micro-city-utility-ecchessoaltro...

adesso ci si mette pure Stupidocane con i CUV e gli Hatchback... MA CRIBBIO!!! ^_^
Non l'ho capita... (mentre mi tocco le punte degli indici con faccia contrita)
FLAAAAME!!!!
# 190 per motogio # 188
# 191 per Giovanni # 189
# 190 per chi mi conosce e sa che me ne manca uno di indici... mi sto toccando i medi, ok?
@Stup

Non l'ho capita... (mentre mi tocco le punte degli indici con faccia contrita)

Riprovo: quando ero giovane mi piaceva guidare e ogni tanto mi capitava di incontrare qualche albero, o qualche muro, che improvvisamente mi tagliava la strada. Da quando ho smesso di guidare e mi limito a condurre il veicolo che ho a disposizione di alberi che mi tagliano la strada non ne ho più incontrati.

ps. ma dove hai trovato la definizione di Suv? Stando ai tuoi parametri una Lada Niva è una Suv.
Stando ai tuoi parametri una Lada Niva è una Suv.

ESATTO! E proprio lì, volea volare, l'uselìn de la comare...

Il mio intervento, smaccatamente provocatorio, era proprio per ribadire il concetto che incasellare un dato autoveicolo in una categoria diventa sempre più difficile. Devono nascere nuove categorie mano a mano che nascono nuovi modi di interpretare l'automotive.

L'X5 ad esempio, secondo quanto ho detto sui SUV, in realtà è un ibrido, dato che ha sì la scocca autoportante, ma con dei longheroni che scorrono al di sotto del pianale per scomparire verso il retrotreno. Una sorta di scondo telaio di rinforzo, realizzato però in lamierati stampati come la scocca. Cosa sarebbe? Mah... Come dice giustamente Sir Edward, dovremmo mettere quasi ogni veicolo in una classe a sè. Ma siccome dobbiamo incasellare l'incasellabile, cerchiamo di approssimare cosa è cosa e dove deve stare, ma... a che pro? Nessuno.

Ecco allora che il discorso di Sir e Giovanni diventa una discussione senza un dato oggettivo, dato che a ben vedere, i modelli di auto cambiano più rapidamente di quanto riusciamo ad incasellarli.
Ed ora ho capito. Grazie motogio.
@ Giovanni Pracanica

Tu dici che io non ho ben chiaro il concetto di SUV e che il mio uso del termine SUV non è al passo coi tempi e aggiungi inoltre che "il termine SUV è generale per la tipologia di veicoli con quella precisa impostazione, non solo per quelli enormi", ma sei stato proprio tu il primo a definire il SUV grosso, costoso, assetato, ingombrante...

E confermo. Rispetto alle auto di impostazione classica da cui derivano o nel cui segmento si posizionano, i SUV sono sempre (ok, non ho controllato tutto il listino, ma ancora non ne ho trovato uno che non fosse tale) più grossi, più costosi, più assetati, più ingombranti. Non so, prova il BMW X5 nei confronti di una BMW Serie5, prova il Tiguan nei confronti della Golf, prova il Juke o il Captur nei confronti della Clio. A parità di motore costano di più, pesano di più, bevono di più, corrono di meno, hanno dimensioni maggiori. E al di là del costo, è per ragioni di banale fisica.


adesso ci si mette pure Stupidocane con i CUV e gli Hatchback... MA CRIBBIO!!! ^_^


A questo proposito:

@ Stupidocane

Eeehnoccaro, adesso ci accapigliamo su SUV e CUV sennò niente baci&abbracci la prossima volta che ci vediamo. Solo una distratta&distaccata stretta di mano.

Poffarre...


Mi va bene un flame, però sull'altro significato di CUV... che ne dici? :-D
Mi va bene un flame, però sull'altro significato di CUV... che ne dici? :-D

Ahpperò...
La Fiat Linea?

Non l'hanno chiomata così perchè perché deriva dalla Punto vero?

Punto...Linea... Punto...tre Punto, tre Linea, tre Punto...
@Stup

L'X5 ad esempio, secondo quanto ho detto sui SUV, in realtà è un ibrido

In realtà, come tutte le Bmw serie X, è un SAV (Sports Activity Vehicles) e in effetti le loro doti fuoristradistiche sono nulle.

Purtroppo il marketing ha fatto un po' di confusione e così oggi si appiccica l'etichetta Suv a tutte le vetture che anche lontanamente ricordano un veicolo fuoristrada generando confusione tra gli acquirenti.

Il Captur è una crossover cosî come la Juke, la Touareg è una fuoristrada spacciata per Suv e la Ferrari FF è un Suv a tre porte.

Non se ne esce :-)