skip to main | skip to sidebar
23 commenti

Il Corriere non sa distinguere Spider-Man da Superman: neanche con una fotografia davanti al naso

L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale. Ultimo aggiornamento: 2015/07/14 9:00.


Link (tramite Donotlink per non far salire di rango il link del Corriere).
Grazie a Leo Ortolani e al Bar del Fumetto per la segnalazione, che risale alle 20:10 di oggi.


Aggiornamento: Sono le 9:00 del 14 luglio e lo strafalcione è ancora in bella mostra. Un'occhiatina a Wikipedia no, eh?
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (23)
E del "dottor" (sic) Spock personaggio di Guerre Stellari non vogliamo parlare?
Il trailer non l'hanno nemmeno visto: l'hanno semplicemente pubblicato con il copia & incula. Ormai il corriere della sera è diventato, assieme a repubblica, una delle peggiori raccolte di schifezze della stUmpa italiana, ma tanto per tirare clic tutto va bene. Fai bene a pubblicare i link tramite Donotlink.
Adesso (09:35 del 14 luglio) hanno corretto il titolo ed il contenuto dell'articolo, ma il titolo della pagina è rimasto quello vecchio e fa ancora vedere lo strafalcione...
mammamia però anche tu, è una notizia così importante? hanno sbagliato tra superman e spiderman, non tra Einstein e Freud..cerchiamo almeno su questo blog di mantenere un livello più alto altrimenti finiamo con il diventare lo Studio Aperto di internet.
Mauro,

una notizia così importante? hanno sbagliato tra superman e spiderman, non tra Einstein e Freud

Non è importante: è significativa. Perchè se sbagliano persino il copiaincolla qui, ti viene il dubbio che lo sbaglino anche altrove, per esempio proprio con Einstein e Freud. Se una redazione lascia passare errori madornali come questo, come sta lavorando in generale?
Immagino la faccia di Batman, che si era preparato i proiettili alla kryptonite:
"E tu chi saresti?"
"Spiderman, mi ha mandato il Corriere. Ma non preoccuparti, scatto due foto e me ne vado, tanto in redazione ti scambieranno per Mazinga" :-)
Non è grave l'errore nel titolo, cioè aver confuso Spiderman con Superman (pazienza), ma l'errore nel testo, che dimostra di non essere stato nemmeno riletto: se c'è "Henry Cavill nei panni di Superman", come fa ad essere Batman vs Spiderman?
hanno corretto
;-)
Infatti il problema è questo: se sbagliano scambiando superman e spiderman (e sono due "personaggi" che fanno parte dell'immaginario culturale occidentale, ci vuol tutta per confonderli) o se pubblicano strafalcioni su argomenti che conosciamo, cosa faranno su quelli che non possiamo controllare?
Capirai, tutto qui. Qualche settimana fa la copertina dell'inserto settimanale del Corriere titolava: Sono passati 40 anni da quando gli americani hanno abbandonato Hanoi.
@Mauro
Questo errore è banale e irrilevante, ma è il concetto di fondo che è allarmante. Se pubblicano, che ne so, che il debito pubblico è calato del 2% e invece è aumentato del 2% perchè non sanno leggere il segno? Io ricordo quando fu introdotta la benzina verde: il nostro parlamento approvò la legge vantandosi di avere adottato criteri più restrittivi di quanto richiesto dalle compagnie petrolifere sulla percentuale di aromatici, peccato che gli uni si esprimessero in peso e gli altri in volume, col risultato che era peggiorativa. Se non hai competenze in quel campo, come puoi accorgerti di certi errori clamorosi? E' il malcostume diffuso del copia e incolla dilagante che è da condannare, anche quando è nelle NON notizie come questa. I nostri giornalisti sono quelli che dicono che se un partito passa dal 2% all'1% ha perso solo l'1% dei voti, ti ricordo: qualcuno magari si accorge che si è dimezzato, ma non tutti...
OT per quanto riguarda i personaggi, ma completamente in linea con l'etichetta "giornalismo spazzatura": l'ultima "perla" di Repubblica... in particolare la super-perla "[i rifiuti spaziali] per questo sono monitorati con attenzione dalla Nasa qualora superino i dieci centimetri di massa."

Articolo (linkato con Donotlink, per ovvi motivi): "Presto l''aspirapolvere' dello spazio: un satellite ingoierà i detriti" - http://www.donotlink.com/fww0
hanno già corretto, ma è troppo lolloso !!!!
Non è importante: è significativa. Perchè se sbagliano persino il copiaincolla qui, ti viene il dubbio che lo sbaglino anche altrove, per esempio proprio con Einstein e Freud. Se una redazione lascia passare errori madornali come questo, come sta lavorando in generale?

Voglio sperare che la redazionew lavori a "due marce": la prima, più accurata per le notizie importanti, mentre, per le cavolate "gira in folle" e il controllo è lasciato solo all'estensore dell'articolo.

Ovviamente la credibilità ne risente comunque.
Perchè se sbagliano persino il copiaincolla qui, ti viene il dubbio che lo sbaglino anche altrove, per esempio proprio con Einstein e Freud. Se una redazione lascia passare errori madornali come questo, come sta lavorando in generale?

Per l'appunto. Ma come mai non estendi lo stesso ragionamento per Uicchipedia (ché lì ha voglia di strafalcioni e perle varie, altro che l'Uomo Ragno scambiato per Nembo Kid)? ;-)

http://www.ansa.it/liguria/notizie/2015/07/13/pippo-pluto-paperino-multati-da-vigili_be309b3b-2a3f-4593-8b12-fd21b5f7632d.html

pippo pluto paperino? topolino paperino e pippo? ce la fanno a guardare una foto ed a dire i nomi giusti dei personaggi?
Rado,

Ma come mai non estendi lo stesso ragionamento per Uicchipedia

Perché i contributori di WP non sono pagati; chi lavora al Corriere, in teoria, sì.
E quindi?
Penso che quest'analisi di Luca Sofri
http://www.wittgenstein.it/2015/07/15/informare-gratis/
sia rilevante per tutti i post etichettati "giornalismo spazzatura".
@Roger the Big Cat
Penso che quest'analisi di Luca Sofri
http://www.wittgenstein.it/2015/07/15/informare-gratis/
sia rilevante per tutti i post etichettati "giornalismo spazzatura".


Mio padre mi ha insegnato che se piuttosto che lavorare "a perdere" è meglio non far nulla e buttare dalla finestra gli stessi soldi che perderesti giornalmente: spendi uguale ma stanchi di meno.

Essere pagati 250 Euro al giorno per 10 articoli 7 giorni su 7 è come lavorare a perdere: il valore del tempo che si spreca per cercare argomenti e articoli (anche col copia/incolla) è sicuramente maggiore di quanto te lo pagano.
Ma forse troppa gente, oggi, non sa quanto vale il proprio tempo.
Sembra che ora abbiano corretto.
Tra l'altro la cosa ancora più grave secondo me è che citano come fonte l'ansa, però l'articolo originale era corretto.
@Guastulfo:

250 euro al mese, non al giorno. Magari.

Comunque, l'articolo citato fa una sottolineatura molto interessante. Il problema non è che la massa del "popolo" preferisce le cose di cattiva qualità purchè gratis, perchè questo succede da che mondo è mondo. Il problema è che i mezzi di informazione che dovrebbero rappresentare la cultura "alta" si sono messi a inseguire al ribasso. Un po' come se Virgilio avesse abbandonato l'Eneide a favore di filastroccacce da osteria perchè la massa del popolo preferiva i gladiatori alle sue declamazioni.

Uhm... c'erano già i gladiatori all'epoca di Virgilio? Boh.
@martinobri
250 euro al mese, non al giorno. Magari.

Ops... un "lapis froidiano"

Io mi sono soffermato su un altro punto dell'articolo: non si può accettare di lavorare per 250 Euro al mese a quelle condizioni, a meno che il tempo perso per il lavoro da svolgere valga meno di 8 Euro al giorno, non più di 0,80 Euro ad articolo a cui si deve sommare il costo delle attrezzature necessarie a redigere l'articolo (connessione a internet, costo del pc, eventuale manutenzione, ecc...).

In termini di tempo a quanto corrisponde? Un articolo ogni 3 secondi?

Un aspirante giornalista dovrebbe farseli questi conti prima di accettare un contratto del genere.