skip to main | skip to sidebar
51 commenti

La Luna come non l’avete mai vista: fa photobombing alla Terra

Questo articolo vi arriva gratuitamente e senza pubblicità grazie alle gentili donazioni di “daniele.bol*” e “tombo*” ed è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale. Se vi piace, potete incoraggiarmi a scrivere ancora (anche con un microabbonamento). Ultimo aggiornamento: 2015/08/05 23:15.

Credit: NASA/NOAA

Questa foto straordinaria proviene dalla fotocamera EPIC (Earth Polychromatic Imaging Camera) della sonda DSCOVR della NASA, situata a circa 1,6 milioni di chilometri dalla Terra, che ci ha già regalato un'altra immagine notevole del nostro mondo. Questa nuova fotografia, però, è davvero speciale: mostra anche la Luna mentre passa davanti alla Terra dal punto di vista della sonda.

Non solo: ci mostra la faccia nascosta della Luna, quella che da Terra non vediamo mai e che molti pensano sia la sua faccia oscura. Nonostante il titolo del popolarissimo album dei Pink Floyd, non esiste una dark side of the moon, perché periodicamente tutta la superficie lunare viene illuminata dal Sole. Notate come la faccia nascosta è praticamente priva dei mari basaltici che invece caratterizzano la faccia perennemente rivolta verso di noi.

Cosa ancora più intrigante, la foto ci permette di confrontare la luminosità della Luna con quella della Terra e renderci conto che la Luna, che a noi sembra bianca e luminosa nel nero del cielo notturno, è in realtà scurissima rispetto alla Terra. Se si regola la fotocamera per esporre correttamente la Terra, la Luna risulta grigia e cupa.

La foto rappresenta piuttosto fedelmente la luminosità relativa e i colori naturali della Terra e del suo satellite naturale: la Luna ha un leggero bordo verde sulla destra e uno rosso-blu sulla sinistra perché l'immagine a colori è stata ottenuta scattando tre immagini monocromatiche attraverso filtri rossi, blu e verdi con un intervallo fra l'una e l'altra di circa 30 secondi, durante i quali la Luna si è spostata leggermente rispetto alla sonda DSCOVR. Le immagini sono state riprese il 16 luglio scorso.

È la prima volta nella storia che abbiamo una foto intera della Luna e della Terra insieme in alta risoluzione: nel 2008 la sonda Deep Impact aveva scattato un'immagine dello stesso tipo, ma da decine di milioni di chilometri, in bassissima risoluzione e con Terra e Luna illuminate soltanto in parte. Anche le missioni Apollo fotografarono la Terra e la Luna insieme, ma inquadrando soltanto una porzione molto piccola della Luna.

Se volete, c'è anche un video di questo nuovo, magnifico transito della Luna, creato animando le varie fotografie scattate in sequenza dalla fotocamera EPIC:



Potete anche scaricare l'immagine originale e la GIF animata (9,4 MB) ad alta risoluzione.

Se vi state chiedendo come mai non si vede l'ombra della Luna proiettata sulla Terra, è perché il Sole non è perfettamente alle “spalle” della sonda e quindi la Luna passa davanti alla Terra dal punto di vista di DSCOVR ma l'ombra lunare non viene proiettata sulla Terra e invece cade al di fuori del nostro pianeta (altrimenti avremmo avuto un'eclissi di Sole). Il disassamento si nota perché la Luna ha una sottile falce d'ombra sul lato destro.


Fonte: NASA.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (51)
EPIC in tutti i sensi, quella foto è talmente stupenda che viene quasi da pensare che sia finta... E invece no, è semplicemente la bellezza del cosmo.

Chissà, potrebbe essere la prossima "Blue Marble" :)
Bellissima.
Quindi c'è un satellite artificiale con un orbita più esterna di quella della luna?
Quando si suol dire "le meraviglie del Creato".



ihihhi
Che foto spettacolare, grazie. I tre puntini vicino al bordo sinistro della foto sono stelle o pixel fulminati?
In verità, l'immagine mi pare un po' sfuocata, ma non potevano scattare un'immagine normale, invece di fonderne tre diverse?
"Con buona pace dei Pink Floyd..."
Dunque, mi chiedo (perché non lo so): c'è qualche fonte sicura e autentica che ci dice che i Pink Floyd con l'espressione "The dark side of the moon" intendevano la faccia nascosta della luna, cioé quella non visibile dalla Terra? E che non intendessero invece, più semplicemente "la faccia scura", quella che ovviamente è variabile ma c'è sempre, e che spesso vediamo dalla Terra in tutto o in parte?
Me lo chiedo perchè all'interno dell'album l'unica canzone che riprende il titolo è "Brain damage" dove l'ultimo verso è "I'll see you on the dark side of the moon" direi che può benissimo riferirsi al lato scuro inteso come parte non illuminata dal sole, cioé come luogo estremamente buio a causa dell'assenza di atmosfera (il fatto che sia visibile o meno dalla Terra è irrilevante, cos come il fatto che la faccia oscura sia variabile).
Quindi: c'è qualche fonte sicura o no? Altrimenti, come mai qui si dà per scontato che i Pink Floyd sbaglino? Io direi l'esatto contrario: in assenza di fonti sicure che dimostrino che i Pink Floyd si riferissero alla faccia nascosta (interviste ufficiali o simili, che vanno però citate), bisogna considerare vera l'ipotesi che si riferissero alla metà scura della Luna, ovvero che l'ultimo verso della canzone "Bran Damage" sia da intendersi nel senso di questa perifrasi: "ti vedrò anche dove ci sarà l'oscurità più totale, ovvero in un punto della Luna che in quel momento sarà nella faccia non illuminata dal sole".
Se può servire a riabilitare i Pink Floyd e le loro conoscenze astronomiche... all'inizio di Eclipse (ultimo brano appunto di The Dark Side of the Moon) una voce sussurra:
« There is no dark side in the moon, really. Matter of fact it's all dark. The only thing that makes it look light is the sun. »
Solo per dire: bello! Grazie
Considerare i pink floyd in errore penso sia fuori luogo. Se ascoltate l'intero album parlano più della condizione umana e delle sue nevrosi: la luna che eclissa il sole rappresenta questa parte oscura della psiche che fuoriesce. Ascoltando ad esempio il brano brain damage si può capirlo facilmente: "I'll see on the dark side of the moon" è quasi un invito a ritrovarsi in un posto dove vagano quelli che perdono la ragione. Ricordiamoci anche Astolfo che va sulla luna ne l'Orlando furioso a recuperare il senno di Orlando. Secondo me i pink floyd si riferivano più a questa suggestione. Dei floyd il brano più "astronomico" mi sembra sia echoes (anche se nello spazio non c'è suono né eco).
Detto questo: la foto è impressionante a dir poco. Pensavo fosse un montaggio. È sempre bello cambiare il punto di vista.
"Quindi c'è un satellite artificiale con un orbita più esterna di quella della luna?"

Nello specifico, DSCVR si trova nel punto L1 del sistema Sole-Terra (in realtà non è esattamente lì, ma orbita intorno a quel punto), ovvero in un punto nel quale l'attrazione gravitazionale del Sole è bilanciata da quella terrestre, in questa pagina c'è uno schema che evidenzia questi cinque punti "speciali", detti Punti di Lagrange:

https://it.wikipedia.org/wiki/Punti_di_Lagrange

Quindi DSCVR orbita intorno al Sole (ma mantiene fissa la sua posizione relativamente alla Terra), e non è l'unica sonda, dato che in L1 si trovano anche SOHO, ACE e WIND.
La foto è assolutamente meravigliosa! Da notare anche quella zona senza nubi molto "geometrica" che starà facendo affaticare il neurone zoppo di qualche idiota complottaro :D
Che foto :-)
Il nostro satellite è scuretto sì. Se ben ho capito è un po' più scuro dell'asfalto. :-)

@alberto
é in punto di lagrange. Per cui rimane fisso rispetto alla terra, o meglio, il punto in cui staziona si sposta assieme ad essa.

@all
3 commenti in merito alla battuta sui pink floyd. Continuate a guardare il dito mentre vi stanno indicando la luna (il che è anche vero)
La foto con la Luna quasi esattamente al centro della Terra, nel video al secondo 0:10, è fantastica. Quasi non si capisce cosa sia.
bellissima...
immagino già i vari esperti complottisti superesperti di photoshop inventarsi cavolate sull'alone verde...poveretti.
Beh, in effetti, attaccarsi all'affermazione di Paolo sui Pink Floyd... A parte che quella di Paolo mi sembra una battuta, e poi i PF mi sembra facessero arte, non trattati di astronomia...
E famosela 'na risata, no? :)
Sembra solo a me o c'è una prospettiva schiacciatissima,
La luna sembra quasi "appoggiata" sulla Terra.
Qualcuno sa da cosa dipende?
Poi magari è una cosa ovvia e sto facendo una figuraccia terribile....

Saluti

E' una foto bellissima!!!
contekofflo ha commentato:
Se può servire a riabilitare i Pink Floyd e le loro conoscenze astronomiche... all'inizio di Eclipse (ultimo brano appunto di The Dark Side of the Moon) una voce sussurra:
« There is no dark side in the moon, really. Matter of fact it's all dark. The only thing that makes it look light is the sun.

In realtà la voce è alla fine di Eclipse, e si limita a: «There is no dark side in the moon, really. Matter of fact it's all dark.»
bellissima! Ho sentito dire che il "dark side" sarebbe riferito al fatto che su quel lato non arriverebbero le comunicazioni radio dalla terra per cui sarebbe il lato "dark". Ovviamente poi nella traduzione si pensa alla luce...
Il pezzo di terra emersa che si vede è il Nord America? Quindi la "biglia" lunare copre una parte dell'oceano Pacifico?
Aggiungerei che, come si poteva intuire dalle foto, il 16 luglio, giorno in cui sono state scattate, la fase era di luna nuova.
Uff come siete pedanti qualche volta... è ovvio che quella di Paolo fosse una battuta come è ovvio che le precisazioni sui Pink Floyd fossero altrettanto scherzose...
@consensatore alfa

Grazie della precisazione, hai perfettamente ragione.
Per quanto riguarda il discorso del 'dark side', la questione è stata già trattata quattro anni fa :D

http://attivissimo.blogspot.it/2011/06/transformers-3-edizione-italiana.html

Praticamente, anche per i Pink Floyd, sarebbe stato più corretto 'far side', perché la strofa finale "I'll see you on the dark side of the moon" fa riferimento a un luogo geografico, e quindi non si può usare dark in senso metaforico (oscuro).

Insomma, una sottigliezza che solo un nerd senza senso del sacro poteva rimarcare! :D (Ha fatto una cosa simile anche per 2001:odissea nello spazio , per cui... :D)
Tutti,

ho riformulato il riferimento ai Pink Floyd, che venero profondamente ma sulle cui intenzioni astronomico-letterarie non posso permettermi di spendere tempo in indagini.

Spero che la nuova formulazione possa evitare ulteriori polemiche che distraggono dalla bellezza di queste immagini :-)
Fra l'altro questa splendida foto mi ha ricordato un documentario in cui il fisico Clifford Johnson cercava di dare un'idea più comprensibile all'uomo della strada delle immense distanze tra i corpi celesti del sistema solare.

Se non ricordo male spiegava che se la Terra fosse una palla da bowling, la Luna sarebbe una pallina da tennis che le orbiterebbe attorno a una distaza media di 6 metri. E da quando ho visto la foto sto cercando di immaginare come sarebbe scattare una foto alle due palle da una distanza in scala rispetto a quella da cui ha scattato DSCOVR :D

Poi vabe', l'esemplificazione proseguiva immaginando che la palla da bowling fosse il Sole, e per arrivare fino a Nettuno si è dovuto trasferire nella pista di un piccolo aeroporto abbandonato :D
Paolo
"ho riformulato il riferimento ai Pink Floyd"
da cui la nuova frase:
"Nonostante il titolo del popolarissimo album dei Pink Floyd, non esiste una dark side of the moon"

Va meglio, ma non ci siamo ancora. Non è corretto dire che "non esiste una dark side of the moon", perché la Luna è sempre illuminata solo per metà, e quindi una dark side esiste ancora, e spesso la vediamo in tutto o in parte. Insomma, all'affermazione "la dark side non esiste" si può rispondere, in una notte di mezza luna: "e allora che cos'è quella metà completamente scura che stiamo qui vedendo, un'illusione ottica?".
Il concetto corretto da esprimere è "La faccia oscura (dark side) della luna non coincide con la faccia nascosta (far side) se non per un'istante ogni 29 giorni circa, in quanto la dark side non è fissa a differenza della far side" (trascuriamo qui le librazioni per semplicità).
E a questo punto i Pink Floyd direi che vanno tenuti del tutto fuori, perché da nessuna parte, ma proprio nessuna, dicono che la dark side è fissa o che corrisponde alla faccia nascosta, come invece ancora lascia intendere la tua frase.

Per Stepan Mussorgsky
«"I'll see you on the dark side of the moon" fa riferimento a un luogo geografico»
Non proprio. Fa riferimento ad una condizione. Esattamente come la frase"io ti vedrò sotto l'ombra di un albero", indica un luogo in cui ti rivedrò, ma non ci dice certo che l'ombra di un albero sia fissa e non si sposti. E non si può certo dire che la frase è sbagliata perché "l'ombra di un albero non esiste"... ecco applicate questo concetto alla frase dei Pink Floyd.
Crazy
c'è una prospettiva schiacciatissima

La prospettiva manca del tutto, perché (1) entrambi gli oggetti sono a fuoco e (2) non c'è un'atmosfera che provochi l'effetto fondale.
salve a tutti!
volevo segnalare, per la cronaca, che esiste un cratere nella parte meridionale della Luna (il cratere Shackleton) in cui non sorge mai il Sole: in questo filmato realizzato dalla sonda LRO si vede il Sole che gli gira praticamente intorno (osservate bene l'ombra del bordo del cratere sul cratere stesso...)
il link è su FaceBook
https://www.facebook.com/Link2Universe/videos/950154775048742/

direi che potrebbe essere un probabile candidato al "Darkest site of the Moon" parafrasando il celebre titolo del capolavoro dei Pink Floyd...
Pierluigi
Solo io vedo sulla Luna la stella a cinque punte della massoneria e delle brigate rosse?
intanto su 'repubblica' c'è un titoletto che parla del 'lato oscuro' della luna, che si può intendere come 'lato nascosto al sole'…
onestamente poi bisogna dire che l'articolo relativo è più preciso, ma mi chiedo:
quanti leggono solo il titolo?
p. s., la mia domanda è ovviamente retorica
solo una minoranza legge anche gli articoli, e spesso nemmeno fino alla fine
Beh la prospettiva e' schiacciatissima anche perché qui sta usando un tele della madonna...
EPIC ha un FOV di 0,61° quindi siamo tipo su ben oltre i super tele obbiettivi utilizzate a terra... tipo un 800mm ha un FoV di 3° circa...
Visto che i tele schiacciano sempre la prospettiva qui e' abbastanza normale che sostanzialmente non ce ne sia...
Arcturus,

Il concetto corretto da esprimere è "La faccia oscura (dark side) della luna non coincide con la faccia nascosta (far side) se non per un'istante ogni 29 giorni circa, in quanto la dark side non è fissa a differenza della far side" (trascuriamo qui le librazioni per semplicità).

Ricordami di non invitarti mai a una festa.
"direi che potrebbe essere un probabile candidato al "Darkest site of the Moon" parafrasando il celebre titolo del capolavoro dei Pink Floyd..."

Grazie della segnalazione! Sulla Luna c'è anche il 'coldest place in the solar system', il cratere Hermite, dove si è registrata una temperatura di 26 K (-247°C) o_O

https://en.wikipedia.org/wiki/Hermite_%28crater%29
sono incuriosito da questa parte
Notate come la faccia nascosta è praticamente priva dei mari basaltici che invece caratterizzano la faccia perennemente rivolta verso di noi.

quindi si ipotizza che gli stessi siano in qualche modo creati/influenzati dalla gravitazione terrestre ?

per i complottisti .. possibile che nessuno ha notato sulla luna i chiari indizi del passaggio della Goggle car che sta prendendo le foto per Moon Street View ?
"Ricordami di non invitarti mai a una festa".

Ok, non verrò. Ma questa battuta serve per non accogliere una proposta di miglioramento di una frase inesatta in un tuo articolo? È chiaro che non devi scrivere tutto ciò che ho detto,bastava scrivere "la dark side non è la faccia nascosta della luna" al posto di "non esiste una dark side of the moon". Tutto qua, era un modo per rendere più corretto un articolo per tutto il resto bellissimo e ineccepibile. Se non vuoi farlo, rimarrà una frase inesatta, pazienza. Ma sono talmente dalla tua parte quando correggi le inesattezze di altri giornalisti, che stavolta dico "perché ora non dovrebbe auto-correggersi?". Davvero, con tutta l'ammirazione che ho per questo blog, non lo capisco.
Grazie comunque per avermi preso in considerazione almeno con la prima correzione.
Notate come la faccia nascosta è praticamente priva dei mari basaltici che invece caratterizzano la faccia perennemente rivolta verso di noi.
Quindi si ipotizza che gli stessi siano in qualche modo creati/influenzati dalla gravitazione terrestre ?


Versione 1: è la Provvidenza Divina che ha fatto sì che la Luna mostrasse all'uomo la sua faccia più bella.
Versione 2: I mari, essendo fatti di qualcosa di simile al basalto, hanno una densità maggiore del resto della superficie lunare, quindi risentono in misura maggiore dell'attrazione terrestre. Quando gli effetti di marea hanno rallentato fino a sincronizzarlo il moto di rotazione lunare, dalla parte dell'attrattore è rimasta la parte più pesante, diciamo così.


Ovviamente le due versioni non si escludono a vicenda ;-)
La foto è meravigliosa e mi accodo alle espressioni di stupore di coloro che come me restano affascinati da queste immagini, dalla bellezza della natura, dalla potenza della tecnologia usata per la scienza.

Quello che ho notato io, e che non mi sembra nessuno abbia scritto, è che la Terra e la Luna sono stati fotografati insieme da grande distanza, tanto che la distanza tra loro forse può essere trascurabile. Questo significa che l'immagine ci illustra molto bene il rapporto tra le loro dimensioni. Insomma, possiamo renderci conto di quanto sia grande la Luna rispetto alla Terra!
Paolino:
non è così.

1) La distanza terra-luna non è trascurabile rispetto alla distanza della sonda: la prima è di circa 400.000 km e la seconda di circa 1.600.000 km, dunque la distanza Terra-Luna è circa un quarto di quella Terra-sonda, pertanto nulla di trascurabile.
Sarebbe come dire che rispetto alla distanza in autostrada Torino-Palermo (circa 1600 km) la distanza Torino-Firenze (circa 400 km) è trascurabile...

2) Per il motivo di cui al punto 1, il rapporto fra i diametri apparenti della Terra e della Luna nella foto è diverso da quello reale. Nella foto la Luna ha il diametro che è circa 1/3 di quello della Terra, mentre nella realtà il diametro lunare è circa 1/4 di quello terrestre. Dunque, per ragioni prospettiche, nella foto la Luna appare decisamente più grande, rispetto alla Terra, di come è.
Grazie delle risposte sulla prospettiva.

E' una foto bellissima.
per Martinobri

versione 3: i mari basaltici che esistevano di già, per qualche motivo (che io e te non conosciamo) hanno portato la luna ad orientarsi nel modo che sappiamo, e la mantengono loro orientata così

Beppe
@ Beppe:

è uguale alla mia versione 2! :-)
Anche la Terra, prima o poi, mostrerà sempre la stessa faccia al sole vero?
Quesito interessante Gastulfo, ma non credo.

Primo, il fenomeno ha tempi scali dipendenti dalla sesta potenza del semiasse medio dell'orbita, che significa che se duplichi la distanza il tempo necessario si riduce di circa 30 volte, quindi per un sistema come quello Terra-Sole i tempi scala sono probabilmente immensi.

Secondo, ci sono altri fenomeni in gioco con tempi scala probabilmente minori: se il tempo necessario è dell'ordine di 10 miliardi di anni, per es., possono intervenire altri fattori, come ad esempio il fatto che il raggio del sole cambierà drammaticamente, che la distanza terra-sole varierà etc. Tra "qualche" miliardo di anni comunque l'ablazione causata dal vento del Sole trasformatosi in gigante rossa prima farà decadere l'orbita lunare fino, credo, all'impatto, e poi distruggerà comunque la Terra.

Terzo e non ultimo, per lo stesso motivo anche il pianeta si sincronizza con il satellite. Credo che questo fenomeno sarebbe molto più rapido, senonchè anche la distanza terra-luna cambierà, cambiando anche il periodo orbitale etc...

Non so con esattezza quale tra tutti questi fenomeni avverrà prima, ma improbabile che il tidal locking della terra al sole sia il più rapido. Credo che la Terra verrà distrutta prima.
ovviamente: se duplichi la distanza il tempo necessario AUMENTA di circa 30 volte...

@ pgc

Sempre che la Luna non "scappi" via prima. Anche se molto probabilmente cadrà nel Sole.
>Sempre che la Luna non "scappi" via prima. Anche se molto probabilmente cadrà nel Sole.

Sacrilego.
Il comandante Koenig dovrebbe farti fare un giro di chiglia di una Aquila.
in realtà è curioso immaginare una Terra (intendo proprio il nostro buon vecchio pianeta) sincronizzata con la Luna. Dimenticando per un attimo il problema della distanza Terra-Luna o della durata del giorno terrestre, che dovrebbero per forza di cose essere significativamente diversi da quelli attuali, con un impatto immenso sull'ecologia terrestre, questo significherebbe che:

(1) solo un emisfero vedrebbe la Luna, con tutte le fasi in uno stesso "giorno". Per chi vivesse nell'altro oscurità assicurata tutto l'anno ma, probabilmente un viaggio nell'altro emisfero sarebbe spettacolare (dando in particolare un significato diverso al termine "honeymoon"... :) ).
(2) niente maree. Il che avrebbe un impatto enorme sulla biologia marina, l'evoluzione, etc.

Ovviamente vi sarebbero mille altri aspetti da considerare. Per esempio le specie evolutesi con la Luna avrebbero un sistema di navigazione, di visione notturna, etc. sostanzialmente diversi da quelle che vivono nell'altra, abituate ad un'oscurità pressoché totale tutto l'anno. MI chiedo quale e quanti racconti di sci-fi abbiano immaginato mondi di questo tipo... Qualcuno ne conosce?
@pgc
MI chiedo quale e quanti racconti di sci-fi abbiano immaginato mondi di questo tipo... Qualcuno ne conosce?

Io non ne conosco e, al posto tuo, registrerei l'idea. Sai il copyright :-)
<< There is no dark side of the moon really. Matter of fact it's all dark! >>
@Arcturus (http://attivissimo.blogspot.it/2015/08/la-luna-come-non-lavete-mai-vista-fa.html#c5600056511517907378)

Mi sono fatto prendere dalla bellezza della foto e non ho confrontato le distanze di sonda e Luna dalla Terra :-P
Lo ammetto, non sono tanto esperto da ricordare le distanze dei corpi celesti tra di loro, quindi sono incappato in un errore grossolano.
Grazie delle delucidazioni! :-)