skip to main | skip to sidebar
19 commenti

Antibufala: le ultime parole di Steve Jobs

Questo articolo vi arriva gratuitamente e senza pubblicità grazie alle gentili donazioni dei lettori. Se vi piace, potete incoraggiarmi a scrivere ancora (anche con un microabbonamento).

Stanno circolando in Rete delle parole che vengono attribuite a Steve Jobs e sarebbero state pronunciate da lui in punto di morte. Ne parla per esempio Millionaire.it. Lo fa un po’ pigramente, perché cita la fonte della notizia senza accorgersi che quella fonte smentisce la notizia.

Le parole che Jobs avrebbe pronunciato sarebbero queste (nella traduzione italiana circolante):

Ho raggiunto l’apice del successo nel mondo degli affari. Agli occhi altrui la mia vita è stata il simbolo del successo. Tuttavia, a parte il lavoro, ho una piccola gioia. Alla fine, la ricchezza è solo un dato di fatto al quale mi sono abituato.

In questo momento, sdraiato sul letto d’ospedale e ricordando tutta la mia vita, mi rendo conto che tutti i riconoscimenti e le ricchezze di cui andavo così fiero, sono diventati insignificanti davanti alla morte imminente.
Nel buio, quando guardo le luci verdi dei macchinari per la respirazione artificiale e sento il brusio dei loro suoni meccanici, riesco a sentire il respiro della morte che si avvicina…

Solo adesso ho capito, una volta che accumuli sufficiente denaro per il resto della tua vita, che dobbiamo perseguire altri obiettivi che non sono correlati alla ricchezza. Dovrebbe essere qualcosa di più importante: per esempio le storie d’amore, l’arte, i sogni di quando ero bambino…Non fermarsi a perseguire la ricchezza potrà solo trasformare una persona in un essere contorto, proprio come me.

Dio ci ha dato i sensi per farci sentire l’amore nel cuore di ognuno di noi, non le illusioni costruite dalla fama. I soldi che ho guadagnato nella mia vita non li posso portare con me.Quello che posso portare con me sono solo i ricordi rafforzati dall’amore. Questa è la vera ricchezza che ti seguirà, ti accompagnerà, ti darà la forza e la luce per andare avanti.

L’amore può viaggiare per mille miglia. La vita non ha alcun limite. Vai dove vuoi andare. Raggiungi gli apici che vuoi raggiungere. E’ tutto nel tuo cuore e nelle tue mani.
Qual è il letto più costoso del mondo? Il letto d’ospedale. Puoi assumere qualcuno che guidi l’auto per te, che guadagni per te, ma non puoi avere qualcuno sopporti la malattia al posto tuo. Le cose materiali perse possono essere ritrovate. Ma c’è una cosa che non può mai essere ritrovata quando si perde: la vita. In qualsiasi fase della vita siamo in questo momento, alla fine dovremo affrontare il giorno in cui calerà il sipario.

Fate tesoro dell’amore per la vostra famiglia, dell’amore per il vostro coniuge, dell’amore per i vostri amici… Trattatevi bene. Abbiate cura del prossimo.

La versione inglese è invece questa:

I reached the pinnacle of success in the business world. In others’ eyes, my life is an epitome of success.

However, aside from work, I have little joy. In the end, wealth is only a fact of life that I am accustomed to.

At this moment, lying on the sick bed and recalling my whole life, I realize that all the recognition and wealth that I took so much pride in, have paled and become meaningless in the face of impending death.

In the darkness, I look at the green lights from the life supporting machines and hear the humming mechanical sounds, I can feel the breath of god of death drawing closer…

Now I know, when we have accumulated sufficient wealth to last our lifetime, we should pursue other matters that are unrelated to wealth…

Should be something that is more important:
Perhaps relationships, perhaps art, perhaps a dream from younger days

Non-stop pursuing of wealth will only turn a person into a twisted being, just like me.

God gave us the senses to let us feel the love in everyone’s heart, not the illusions brought about by wealth.

The wealth I have won in my life I cannot bring with me. What I can bring is only the memories precipitated by love.

That’s the true riches which will follow you, accompany you, giving you strength and light to go on.

Love can travel a thousand miles. Life has no limit. Go where you want to go. Reach the height you want to reach. It is all in your heart and in your hands.

What is the most expensive bed in the world?

Sick bed…
You can employ someone to drive the car for you, make money for you but you cannot have someone to bear the sickness for you.

Material things lost can be found. But there is one thing that can never be found when it is lost – Life.

When a person goes into the operating room, he will realize that there is one book that he has yet to finish reading – Book of Healthy Life.

Whichever stage in life we are at right now, with time, we will face the day when the curtain comes down.

Treasure Love for your family, love for your spouse, love for your friends.
Treat yourself well. Cherish others

Ma come dicevo, persino la fonte citata da Millionaire.it, ossia WafflesAtNoon, dice che si tratta di una bufala. Non esiste alcun riferimento a queste parole prima di novembre 2015 e nessuno dei siti che le ha pubblicate è in grado di documentare che Jobs le abbia davvero dette. Nessuna delle biografie ufficiali di Jobs menziona le frasi che stanno circolando. Anzi, secondo la sorella di Jobs, le sue ultime parole furono tutt’altro. Inoltre lo stile di scrittura è molto diverso da quello degli altri scritti di Jobs e contiene errori grossolani come “non-stop pursing” invece di “non-stop pursuit”. Per non parlare del fatto che le parole citano due volte Dio, ma Jobs non era credente.

Come segnala Bufale e Dintorni, alcuni commenti affermano che queste parole in realtà provengono da un libro scritto in cinese, Say It Before It's Too Late: The Last Words of New Yorkers, di Yuan Yicheng, specificamente da pagina 124-127, ma non ho conferme dirette di questa attribuzione.


Fonti aggiuntive: Giornalettismo.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (19)
Il più bel commento sulla morte di Jobs l'ho letto su spinoza.it:
"Dopo la diagnosi, sette anni per spegnersi. Per una volta è stato lui a copiare windows."
Grazie per la citazione, mi ha preso un colpo quando sono arrivato in fondo al tuo articolo hehe.
Zeus news fa copia-incolla da te senza citarti come fonte?


http://www.zeusnews.it/n.php?c=23673
@Giuseppe Coppola. Veramente in Zeus News c'è scritto chiaramente che l'articolo è di Paolo Attivissimo COLLABORATORE di Zeus news

(C) by Paolo Attivissimo - www.attivissimo.net.
Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura
Leggi l'articolo originale su ZEUS News - http://www.zeusnews.it/n.php?c=23673
Ma la foto che solitamente accompagna questo messaggio bufaloso pure è un falso? E' una foto in cui si vedono due persone e una delle due "dovrebbe" essere Jobs.

Sono curioso :)
Questa abitudine da social di mettere in bocca a personaggi famosi frasi motivazionali che in realtá non hanno mai pronunciato, ha veramente rotto le palle...
Questa abitudine da social di mettere in bocca a personaggi famosi frasi motivazionali che in realtá non hanno mai pronunciato, ha veramente rotto le palle...

Soprattutto perchè, rispetto alla caratura della persona, di solito come melensaggine sono almeno un ordine di grandezza maggiore.
"Il PC è morto". E muore.

Io mi immagino un PC davanti alla tomba di Jobs che le fa il dito medio.

Cooks l'ha ribadito qualche gg fa. Non hanno ben presente concetto di scaramanzia.
Traduzione alquanto penosa, visto come hanno tradotto "non-stop" (hanno completamente ribaltato il senso della frase, non è una svista da niente).

Poi, tra parentesi: ma sul serio qualcuno crede che una persona un attimo di tirare le cuoia sia in grado di partorire una roba simile?

Il contesto e l'autencità di queste riflessioni sono marginali
se confrontate con l'esseza del messaggio.
Tralasciando la crudeltà emotiva che emerge da alcuni commenti,
varrebbe la pena di concentrarsi sul significato più profondo
custodito al suo interno.
E' un invito ad osservare e riconsiderare il nostro atteggiamento
nei confronti del meraviglioso dono che ognuno di noi sperimenta
quotidianamente.... la vita.
E' dono ma anche impegno profondo, duro, a volte persino crudele,
ma indispensabile.
Se ognuno di noi vivesse questa opportunità di evoluzione lungo il
proprio cammino, potremmo davvero assaporare l'alba di un mondo nuovo.

Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Il contesto e l'autencità di queste riflessioni sono marginali
se confrontate con l'esseza del messaggio.


Dissento.
Una qualsiasi falsità in un messaggio, anche nei dati di contorno, indebolisce fortemente il messaggio stesso.
Tanto più in questo caso, perchè la paternità non è contorno.
E' una creazione artistica che si rifà, come molte altre, a un personaggio illustre? Bene, ma allora la si dichiari come tale.
@Daniele Quaresimin
se l'importante è il contenuto, perchè dire che è di Steve Jobs?
Non nascondiamoci dietro a un dito: l'unico motivo per cui si tira in ballo Steve Jobs, è per avere più visibilità. Il gioco è sporco e sporca di conseguenza anche il contenuto.
La vostra opinione è più che legittima e condivisibile.
E' palese che il gioco è sporco e infarcito di falsità.
Il mio intento però è quello di andare oltre.
Vi invito a concentrare la Vostra attenzione sulla bellezza
del messaggio.
Se per riuscire a diffonderlo siamo costretti a ricorrere
ad uno strumento non proprio cristallino, credo rappresenti
un compromesso tollerabile.
Anche se è indubbia la totale assenza di questo intento
nell'animo di chi ha pubblicato questa verità mascherata.
Daniele Quaresimin,

No. Nel modo più assoluto. Ricorrere a mezzucci ignobili (attribuire ad una persona morta cose che non ha detto lo è) fa perdere senso a qualsiasi messaggio.

Sul web si trovano milioni di pensieri come questo, alcuni anche più arguti e meno qualunquisti. Chi l'ha mandato in rete era alla ricerca di click su "mi piace". E cercare di aumentare la propria popolarità con parole altrui è già di dubbio gusto, figuriamoci farlo con parole inventate ed attribuite ad una persona morta che non può controbattere.

Il messaggio è bello? Sì. Bello falso.

Se per riuscire a diffonderlo siamo costretti a ricorrere
ad uno strumento non proprio cristallino, credo rappresenti
un compromesso tollerabile.


Il fine non giustifica mai i mezzi; deve farci i conti.
SirEdward
"Il fine non giustifica mai i mezzi; deve farci i conti."

Sante parole. SirEdward santo, subito!
Un altro disse che i mezzi prefigurano i fini.
@Daniele
secondo il tuo metro posso attribuire citazioni false a chiunque purche' per uno scopo?
E vediamola la bellezza del messaggio.
Un po' di luoghi comuni:
I soldi non danno la felicità (la miseria invece....)
Quando sei morto I soldi non ti servono (l'arte invece pare di sì...mahhhhh)
Poi un riferimento a Dio (un Dio che propugna la menzogna e l' inganno, forse si tratta di Loki).
E per concludere un paio di frasi ad effetto e senza senso:
"L’amore può viaggiare per mille miglia."
"La vita non ha alcun limite." (e allora di che stiamo parlando?)

Bello?
De gustibus non disputandum est.

Ciao

Carson