skip to main | skip to sidebar
18 commenti

SpaceX tenterà un nuovo rientro con atterraggio: stavolta sulla terraferma

Questo articolo vi arriva gratuitamente e senza pubblicità grazie alle donazioni dei lettori. Se vi piace, potete incoraggiarmi a scrivere ancora (anche con un microabbonamento). Ultimo aggiornamento; 2015/12/20 23:30.

Le ipotesi iniziali sono state confermate; è stato annunciato per domani (domenica 20) che SpaceX tenterà la messa in orbita di un numeroso gruppo di satelliti per telecomunicazioni (ben undici) e coglierà l’occasione per tentare un nuovo rientro controllato del primo stadio del vettore Falcon, come già avvenuto in passato con risultati soltanto parziali e piuttosto distruttivi. La differenza importante è che stavolta il rientro avverrà sulla terraferma invece che su una chiatta nell’oceano.

Lo ha dichiarato, con molta cautela, Elon Musk in persona:

elonmusk
Currently looking good for a Sunday night (~8pm local) attempted orbital launch and rocket landing at Cape Canaveral
19/12/15 10:57

Il lancio è previsto per le 20:29 EST (1:29 GMT, 02:29 italiane, di lunedì 21), con partenza dalla rampa 40 di Cape Canaveral, in Florida, e rientro nell’apposita area di atterraggio (la Landing Zone 1 di SpaceX, ex Space Launch Complex 13) sempre a Cape Canaveral. Se questo lancio segue lo schema dei precedenti, il tentativo di atterraggio dovrebbe avvenire una decina di minuti dopo il decollo.

Il volo è importante non solo per il tentativo di rientro controllato senza precedenti (se avrà successo, sarà la prima volta in assoluto che un vettore orbitale effettua un atterraggio sulla terraferma) ma anche perché rappresenta la ripresa dei lanci di SpaceX dopo il fallimento del 28 giugno scorso, che ha portato a una sospensione dei voli, e vedrà il debutto di una versione potenziata del vettore Falcon 9, che sarà più lunga di circa un metro e mezzo e userà propellente condensato: sia l’ossigeno liquido, sia il kerosene RP1 verranno portati a temperature molto più basse del normale: (saranno rispettivamente a -206°C e -6°C invece dei normali -183°C e 21°C), riducendone il volume e consentendo di caricarne una quantità maggiore.

L’orario è stato successivamente confermato anche da Orbcomm, che ha fabbricato i satelliti.

ORBCOMM_Inc
Targeting #OG2 Mission 2 launch no earlier than Sun., Dec 20 at 8:29PM ET from launch pad SLC40. Countdown is on at https://t.co/k0ndVaHh3h
19/12/15 18:56

Almeno una delle chiatte usate per gli atterraggi (o appontaggi) precedenti è stata avvistata in porto e quindi è presumibile che non stavolta verrà coinvolta nelle operazioni di lancio e rientro.

Questo è il NOTAM (avviso ai piloti di velivoli) riguardante il rientro:

NASASpaceflight
NOTAM (Notice to Airmen) is out for the SpaceX Falcon 9 OG2 mission, noting apt "Missile Operations" - INCOMING :-) https://t.co/CsKvH12RjY
19/12/15 22:23

BusinessWire segnala che probabilmente sarà udibile un bang sonico prodotto dal rientro supersonico del primo stadio del Falcon 9 e che SpaceX trasmetterà il lancio in streaming presso SpaceX.com/webcast.

Moltissimi dettagli sulla missione sono su NasaSpaceflight.


23:30. Il lancio è stato rinviato di 24 ore: il nuovo tentativo è pianificato per le 8:33 EST di lunedì (le 2:33 di martedì in Italia).
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (18)
Scusa Paolo ma le 1:29 GMT sono le 2:29 italiane... :-)
Maxi62,

ovviamente hai ragione e io sono una capra addormentata, dannazione. Ho corretto, grazie!
mi sembra come Gomez Addams quando gioca con i trenini.
Quanto è grande il passo per l'umanità se lunedì ci svegliamo con un razzo intero?
Il tentativo di atterraggio (grazie Musk, acchiattaggio suonava malissimo) si sa a che ore è previsto?
Fx,

non ho l'orario preciso, ma il rientro dovrebbe avvenire una decina di minuti dopo il decollo, se segue lo schema dei lanci precedenti. Aggiungo la questione all'articolo.
Se va tutto bene, altro che Star Wars, cominciamo ad andare nello spazio per davvero! Che spettacolo!
Grazie Paolo.

Ho capito che dormirò poco anche stanotte.
Se ci riescono l'accesso allo spazio non sarà più come prima... GO SpaceX!
Che bei ricordi, giugno di quattro anni fa: arrivo in hotel con vista su Cocoa Beach, un bagno nell'oceano poi in pizzeria, col gestore italo-americano che dopo due parole mi porta due coupon di sconto per il Kennedy Space Center, facendomi l'occhiolino ;-)
E domani quei fortunati vedranno non solo il lancio, ma pure il rientro di un razzo!
Il lancio è stato rimandato a domani. Occorre aggiornare l'articolo.
Sembra che il lancio sia stato rimandato di 24 ore per avere più probabilità di far rientrare con successo il primo stadio; confermate o ho capito male?
Che odio... Torno a letto :)
Per una volta il mio turno di notte non è uno svantaggio, in azienda ho accesso ai servizi google, quindi anche il tubo.
Paolo, per caso lo streaming del lancio è questo, nominato ORBCOMM-2?:
https://www.youtube.com/watch?v=O5bTbVbe4e4&html5=1
Come mai stavolta il razzo atterrerà sulla terraferma?
Sono venute meno le ragioni di sicurezza per le quali, finora, gli atterraggi potevano avvenire solo in mare?
Guastulfo: al volo mi vengono in mente due battute:
1) grazie ai tentativi sulla chiatta hanno avuto modo di verificare che il botto che fa è inferiore a quello che farebbe Giuliano Ferrara che inciampa... Sembra che Musk abbia detto: "se non mettono lui su una chiatta, non la usiamo nemmeno noi"
2) sono arrivate pressioni dall'associazione per la tutela delle chiatte
3) gli ambientalisti si sono lamentati dello sporco in mare

Ho detto che erano due, ho la ragionevole certezza di pensare che la terza non lo sia.
Anch'io sono molto stupito dalla scelta di tentare l'atterraggio sulla terraferma.
Ipotizzo che il motivo per cui le prime volte hanno usato una chiatta era dovuto al fatto che se non riusciva a centrarla sarebbe caduto in acqua mentre sulla terraferma c'era la possibilità di cadere sopra la testa di qualcuno.
Poiché invece i dati raccolti hanno mostrato che il sistema è affidabile, sono passati alla terraferma.
Inoltre ipotizzo che questo veicolo verrà smantellato e sezionato per rilevare eventuali danni con tecniche che non possono essere usate su razzi da riutilizzare. I calcoli li hanno fatti ma ci potrebbe essere qualcosa di imprevisto e queste analisi approfondite serviranno ad escluderlo.