skip to main | skip to sidebar
8 commenti

Aggiornamenti di sicurezza per Microsoft e Adobe Acrobat

Questo articolo vi arriva gratuitamente e senza pubblicità grazie alle donazioni dei lettori. Se vi piace, potete incoraggiarmi a scrivere ancora (anche con un microabbonamento). Ultimo aggiornamento: 2016/01/13 12:00.

È disponibile il bollettino di sicurezza di gennaio di Microsoft, che segnala falle critiche in Silverlight, Windows (varie versioni), Office, Internet Explorer, Edge e altri prodotti software. Almeno due di queste falle sono sfruttabili dagli aggressori semplicemente convincendo gli utenti a visitare una specifica pagina Web. Gli aggiornamenti correttivi sono disponibili secondo la consueta procedura di Windows Update.

Inoltre Adobe ha pubblicato il proprio bollettino di sicurezza di gennaio, che allo stesso modo segnala falle critiche in Acrobat che vanno corrette subito installando gli appositi aggiornamenti come descritto nel bollettino.

Considerato che moltissimi attacchi basati su Cryptolocker e simili sfruttano dei PDF infetti che colpiscono gli utenti sfruttando falle di Acrobat, non è il caso di aspettare ad aggiornarsi.




Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (8)
L'ultima fra se dell'articolo è un po' ambigua.
"[...] non è il caso di perdere tempo ad aggiornarsi.": nel senso che è meglio cambiare direttamente programma di visualizzazione?
Non sempre è possibile cambiare sofware. Tra parentesi non sono ancora riuscito a capire se Chrome per visualizzare i PDF si appoggia ad Acrobat o fa da sè.
E intanto Microsoft approfitta dell'aggiornamento per :

Installare l'update kb2952664, che attiva il nagscreen per l'aggiornamento a Windows 10.
Tentare di installami Silverlight, nonostante io non lo usi e non lo voglio usare.
Forzare l'installazione dell'anti malware di Microsoft, che come Silverlight non uso e non mi interessa usare.

Tutte funzioni e aggiornamenti che avevo già nascosto da Windows Update, ma che insistentemente saltano fuori periodicamente cercando magari di cogliermi in un momento di distrazione.
Da anni uso ubuntu, però circa due settimane fa ho installato win10 su virtualbox per colpa delle nuove condizioni ebanking. via virtualbox posso nuovamente accedere al conto.
fino ad ora il sistema funziona egregiamente. Nessun'altra app installata.
...anche acrobat è stato abbandonato da anni in favore di foxit. poi i siti che usano ancora flash... peccato per loro...
OK ora è chiaro.
@Lupo,su Linux Chrome apre e salva pdf senza traccia di programmi Adobe.
@Tharon, puoi provare Mostonet privacy suite, gratis per uso privato, concepita per win10.
@Il Lupo della Luna

Foxit dichiara che Chrome utilizza il loro software per i PDF.

Fonte: http://www.foxitsoftware.com/landingpage/2015/10ReasonsToChooseFoxit/