skip to main | skip to sidebar
60 commenti

Video impressionante di un robot “tormentato” dai suoi creatori: che emozioni vi suscita?

Come vi sentite a guardate questo video di Atlas, un robot umanoide della Boston Dynamics, messo alla prova dai suoi sviluppatori con modi decisamente brutali?


Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (60)
It's Fascinating. Peccato non esistano ancora cervelli positronici :) sembra il preludio della rivoluzione robotica che avrei desiderato tanto vivere ma purtroppo non vedrò.
Buona giornata.
inquietudine, pur sapendo che è un PC dotato di arti.
Poveraccio!
L'importante è che non calcoli freddamente che per risolvere il problema del "pacco che viene spostato" sia "terminare colui che lo sposta"! :P
Rispondo alla tua domanda: mi sento dispiaciuto e solidale col robot.
Penso che si attivino dei meccanismi di compassione più che altro dovuti alla sua forma umanoide, ma non penso che mi dispiacerebbe molto di meno se fosse un "palloide" tipo il BB-8 di Star Wars.
E tutto sommato sono contento di provare questa forma di compassione.
E' già un prodotto fantastico... Mancano solo le reazioni naturali di protezione, verso la fine... Mi aspetterei che mentre cade provi almeno a mettere le "mani" avanti per attutire la caduta...
Per fortuna attualmente non ha una vera IA che possa reagire agli stimoli esterni "rimuovendoli" allo scopo di funzionare meglio. Per ora è un marchingegno molto complesso e non dobbiamo dare alla sua forma umanoide (o canide) una valenza sentimentale.
Mi preoccupa di più l'assonanza di "Boston Dynamics" con la "Massive Dynamics" di Fringe :D
Mi auguro per la salute dei ricercatori che abbiano inserito le tre leggi di Asimov nel giusto ordine :-D
Il loro antropomorfismo ci induce un'automatico senso di empatia, ma non dobbiamo lasciarci coinvolgere, sono semplicemente macchine per cui non mi suscitano alcuna emozione.
Probabilmente le cose cambieranno quando queste macchine saranno in grado, loro stesse, di riprodursi e provare emozioni.
Non mette le "mani" avanti perché ha un robusto rollbar a proteggere le cadute che protegge sicuramente meglio dell'uso degli arti, che potrebbero anche rompersi ...noi invece abbiamo la faccia e la testa da proteggere e quindi istintivamente usiamo proteggerci con qualcosa di meno importante come mani/braccia etc.
A me fa riflettere sull'origine di concetti come quello di vendetta, violenza, etc. dal punto di vista del vantaggio evoluzionistico: il dispendio energetico di una reazione violenta nei confronti del disturbatore può diventare inferiore a quello di andare a rincorrere la tassa per un numero >N di volte. Il problema è che questo vantaggio ha portato ad un eccesso del tipo "coda del pavone".

Per il resto, il progresso dei robot di BD è chiaramente lento ma costante. Impressionante.
nessuna
Anche a me ha fatto pensare a "cosa succederebbe se il robot, invece che continuare stolidamente a cercare la cassa, si rivoltasse contro chi lo disturba?"

Ed è chiaramente solo una questione di linee di codice. "Se qualcuno ti importuna, colpisci violentemente l'importunatore fino a che non smette di reagire", ed ecco che è già un film horror.

Ah, tutto questo ovviamente mi ha fatto venire in mente un brano musicale: https://www.youtube.com/watch?v=pdPy4crWuCA
Le emozioni che proviamo dipendono dal grado di antropomorfismo che diamo al robot. Diamo valore e affetto ad oggetti più semplici o inanimati ( auto, bambole) figuriamoci ad una figura umanoide che mima comportamenti umani. Ne parla Paolo Gallina in "l'Anima delle Macchine"
"Ma povera bestia!" verrebbe da dire.
Forse tra poco sarà necessaria la figura della Robopsicologa, introdotta da Isaac Asimov nei suoi libri oltre cinquant'anni fa: alla fine dei racconti, dimostrava come un robot che sembrava impazzito, in realtà era vittima di forzature e uso improprio degli "umani" che lo circondavano.
Facile fare i bulli col povero Atlas, perché non ci provano con Mazinga? :D

"Mi preoccupa di più l'assonanza di "Boston Dynamics" con la "Massive Dynamics" di Fringe :D "

Effettivamente... :D
Li vedo come dei test di un macchina e nulla piu'. In fatto ceh sia un robot androide e' per ora solamente una questione morfologica.

Certo mentre sta cercando di non perdere l'equilibrio sulla neve non avrei visto fuori posto degli smoccolamenti :)
Come mi sento?
Relativamente tranquillo avendo appena controllato che la carabina è ben oliata.


ha portato ad un eccesso del tipo "coda del pavone".

Sembra interessante. Hai qualche dettaglio?
Il muletto più costoso del mondo...

Bella l'idea del roll bar per la testa. Me ne faccio uno...
Assolutamente affascinato e stupefatto. Impressionante la velocità di reazione dei robo-arti alle sollecitazioni esterne.

Per il momento nessuna forma di compassione; umanoide si ma ancora troppo distante dal somigliare vagamente ai robot di IO ROBOT per esempio.
Certo, basterebbe poco per farlo ma resterebbero ancora sgraziati nei movimenti
mi viene da pensare che la Boston Dynamics riceve finanziamenti dal governo per lo sviluppo di impieghi militari dei suoi prodotti.
Immaginate il simpatico robot con un mitra e un puntatore laser
mi viene da pensare che la Boston Dynamics riceve finanziamenti dal governo per lo sviluppo di impieghi militari dei suoi prodotti.
Immaginate il simpatico robot con un mitra e un puntatore laser
stupore per quello che sono riusciti a fare con queste macchine
Unknown...passi per il mitra ma devi spiegarmi che se ne fa un robot con telecamere laser 3D di un puntatore anch'esso laser... ci fa i disegnini sul muro? Fa star fermi i gatti così gli spara meglio?
@marco

Dimentichi che il suo "cranio" può avere un sistema di ammortizzatori che non occorre informatizzare, probabilmente ritirare le mani in caso di caduta è più sicuro che non il fermare la caduta con le mani.

Nei romanzi di Asimov si spiega che il vantaggio di un robot umanoide sta nel fatto che può mettersi alla guida di escavatrici, muletti, veicoli vari, ma non è necessario imprimere nel robot i limiti ed i difetti strutturali del corpo umano, incluso il fatto che non possiamo ruotare polsi, caviglie, vita e collo in modo continuo.

Ad esempio se un robot dovesse pulire un'impastatrice gli tornerebbe utile poter ruotare il polso in un solo verso indefinitivamente, mentre noi miserabili sacchi di carne, ad un certo punto, siamo costretti a girare il manico della spatola o spostarci intorno all'impastatrice.

Sensazioni... mi sembra che il collaudatore debba far violenza a sè stesso più che al robot, per portare avanti il collaudo.
Mi vengono in mente un paio di datori di lavoro nella mia vita ed un altro centinaio di cui ho sentito parlare che, pur avendo potere assoluto sul robot e pur sapendo che esegue gli ordini all'istante, proverebbero frustrazione ad impiegare un robot che se ne strafrega del proprio destino, perchè sentono il bisogno che l'impiegato tema il drago verde e l'orso bianco, e non riescono a relazionarsi con un dipendente che abbia motivi per non temere il licenziamento.
@gpc

"andare a rincorrere la tassa per un numero >N di volte"

Lapsus freudiano? :-D
Bello. Quando potremo trapiantarci un cervello umano?
Mi vengono in mente un paio di datori di lavoro nella mia vita ed un altro centinaio di cui ho sentito parlare che, pur avendo potere assoluto sul robot e pur sapendo che esegue gli ordini all'istante, proverebbero frustrazione ad impiegare un robot che se ne strafrega del proprio destino, perchè sentono il bisogno che l'impiegato tema il drago verde e l'orso bianco, e non riescono a relazionarsi con un dipendente che abbia motivi per non temere il licenziamento.

Sono dei bas****i drogati di potere, insomma.
Prima reazione: bestia come stanno migliorando i robot bipedi, ok, non sono perfetti ma fanno quasi paura. I robot quadrupedi senza quasi. Dubbio: cosa penseranno un domani i futuri robot senzienti nel vedere un umano che maltratta un robot? Sarà forse quella la scintilla che... Martinobri la carabina che calibro è?
Il tizio che maltratta Atlas è lo stesso che aveva preso a calci uno dei robot a quattro zampe della Boston Dynamics. Su reddit girava questa gif animata: http://i.imgur.com/ONIxhUE.gifv
Magari fossi stato trattato così in alcuni posti dove ho lavorato. Qui da me, al sud, succede di peggio! E parliamo di esseri umani, non di robot!
Boston Dynamics è nata per sviluppare applicazioni di simulazione umana, e poi robotiche militari. I fondi li riceveva dalla DARPA (Defense Advance Project Resarch Agency). Anni fa poi è stata acquistata da Google.

Forse non a caso ATLAS da un lato va in giro per i boschi, dall'altro solleva pacchi e viene trattato a calci in c*** ... :)
Per citare uno dei film più belli mai realizzati... "Hasta la vista, baby!"
È la cosa più agghiacciante che abbia mai visto tramite internet.
Non si ferma se cade, si rialza e continua a seguire l'uomo anche se è buttato a terra.
La parte razionale che è in me, analizza l'esperimento
Ma non posso negare un brivido lungo la schiena...
Elettrizzato!
E provo un senso di fastidio quando l'operatore umano lo ostacola, lo disturba e lo fa cadere...
@Pgc

Avevo appena finito di dire che i pizzaioli verranno sostituiti dai robot prima dei pizza-boys...

Forse il futuro darà ragione ai pizzaioli; a questo Atlas non manca quasi niente per essere un perfetto pizza-boy.
Onestamente capisco che il primo impatto potrebbe sembrare di "cattiveria" dei suoi creatori ma al di là delle sensazioni pensandoci razionalmente per due secondi non mi fa nemmeno un po' pena, perché è palese che non è un essere autocosciente e non sia stato programmato per provare alcun dolore fisico o psicologico. Dire che è cattiveria tormentare questo robot sarebbe come dire che è cattiveria dare calci al case di un PC.
@TNT
Dire che è cattiveria tormentare questo robot sarebbe come dire che è cattiveria dare calci al case di un PC.

E' cattiveria... verso i propri piedi però. Non ne parliamo, poi, se si sbaglia e si prende li spigolo... cogli stinchi :-)
Hai fatto bene a mettere "tormentato" tra virgolette, personalmente vedrei dei tormenti solo perche` me li hai suggeriti tu, altrimenti vedrei un tecnico che testa l'equilibrio del robot, la sua capacita` di reinquadrare e seguire la scatola fatto con uno strumento in grado di garantirgli la debita distanza in caso di movimento imprevisto del robot... Se il robot si piega in avanti e cade mentre l'omino sta spostando la scatola non penso sia simpatico per il tecnico...
Premessa importante: non avevo nessuna intenzione di guardare il filmato perché non mi piace vedere spettacoli violenti, per cui l’idea-zero, leggendo solo qualche commento, era associata ad una gag di Totò conosciuta come “Pasquale”... poi la cur<<<<<< il desiderio di conoscenza ha prevalso e me lo sono visto.
E lì la mia formazione da collaudatore ha prevalso sul sentimento, perché provare i sistemi in situazioni diverse da quelle ottimali è esattamente quello che avrei fatto anch’io (è un dispositivo progettato apposta per camminare, se qualcuno/qualcosa lo fa cadere e/o lo intralcia deve rialzarsi e continuare).
Piuttosto avrei voluto vedere, sul serio, cosa avrebbe fatto se il ripiano (a 1:05) fosse crollato; e poi, anche qui sul serio, ma forse un po’ meno, se uno scaffale con le ruote fosse stato spostato rapidamente...
Avevo già visto questo video, e provo pena per il robot.
Ho cercato di analizzare meglio la mia reazione, non credo che sia dovuta al fatto che abbia un aspetto antropomorfo (esiste pure la versione in cui a essere preso a bastonate è un simil-cane, ma anche lì non è il fatto che sembri un cane a scatenare la mia reazione emotiva)
Intendiamoci, mi dispiacerebbe anche se vedessi prendere a bastonate un'automobile, ma non sarebbe la stessa cosa. Penso che la differenza stia nel fatto che il robot ha una REAZIONE. Mentre un'automobile (o un qualunque altro oggetto) si potrebbe fracassare tranquillamente senza provocare nessun tipo di risposta, qui il robot in qualche modo reagisce. Cerca di "rimediare" all'aggressione subita. Cerca di mantenersi in equilibrio se lo spingi. Si rialza se lo fai cadere. Paradossalmente ha un comportamento molto poco umano, perchè qualsiasi persona per prima cosa prenderebbe atto che qualcuno sta cercando di colpirlo o farlo cadere, e cercherebbe di evitarlo ( o di rispondere all'attacco)...Invece il robot no, ovviamente non è programmato per farlo (ed è giusto che sia così, perchè nel momento in cui un robot sarà programmato per contrastare chi lo attacca, penso che dovremo preoccuparci). Però credo che sia questo che mi fa essere dispiacita per lui...Non cerca nemmeno di difendersi (e non può farlo).
Mi auguro per la salute dei ricercatori che abbiano inserito le tre leggi di Asimov nel giusto ordine :-D
Hai vinto tutto ahahhahahahah
Martinobri la carabina che calibro è?

Meno di quello che vorrei avendo quell'affare fuori dalla finestra.


Piuttosto avrei voluto vedere, sul serio, cosa avrebbe fatto se il ripiano (a 1:05) fosse crollato;

Beh, qui l'umanizzazione è semplice: bisogna caricare la registrazione di un minuto di sacramenti* assortiti.


L'empatia per quel coso... non vorrei sembrare scorbutico, ma mi pare uguale ad essere empatici con uno che per strada ti dice "Dovrei venire a controllare i suoi gioielli di famiglia perchè potrebbero essere contaminati dall'acqua dell'acquedotto".


* Nel dialetto italianizzato delle mie parti, "sacramento" vuol dire "imprecazione a contenuto religioso".

Seriamente, comunque, è impressionante il fatto (non nuovo) che puoi anche ammazzare qualcuno innocente, ma se non lo vedi direttamente fa niente. Se invece bastoni un oggetto, basta che abbia forma umana e la vedi e può scattare la solidarietà (a me no, ma sono in minoranza, sembra).
@martinobri: mah, onestamente a me fa molto, ma MOLTO più impressione sentire che è stata ammazzata una persona innocente piuttosto che vedere un robot (senza terminazioni nervose che gli facciano provare dolore) che viene preso a bastonate.
@Martinobri: mi riferisco all'affermazione di Charles Darwin che la coda del pavone, riducendo la capacità di sopravvivere dell'animale a causa del suo ingombro se predato, sembra andare contro la il principio della selezione naturale. In realtà la questione ha innescato un certo dibattito ma non contraddice affatto la teoria, ma solo certe sue banalizzazioni.

@Bellaccoglienza: freudianissimo!!! In questi giorni sul filo del rasoio per un assurdo problema di import tax che mi avrebbe potuto vuotare il conto in banca. Per fortuna risolto proprio stamattina!
..e non ce la faccio. Sono cresciuta a pane e Kyashan. (Vi prego,non fategli del male!!111!) :)
Ma quei fogli con stampato qualcosa di simile ai QR code che stanno sulle porte e sugli scatoli cosa sono?

Sono, forse, degli aiuti per i robot (per esempio, per far capire che tipo di porta è e quale procedura adottare per la sua apertura e chiusura)?
Guastulfo... mi hai dato un'idea.

C'è qualcuno in grado di generare un QR che dica "Kick me"?

Bullismo sul posto di lavoro 3.0.


Mi sono ricordato di questo:

https://www.youtube.com/watch?v=E1aIytsgJb4

questa reazione del tipo: "serra le tende, chè non si veda 'ste robe tremende" fa pensare che quelli della Honda si preoccupino alquanto, di questo effetto.
E' semplicemente eccezionale, il fatto che al momento non sia di qualche effettiva utilità è irrilevante, si capisce bene a che livello sono arrivati, e non ci vuole molto per capire che tra un paio d'anni l'umanoide sarà pronto per il debutto definitivo, anche se in forma non totalmente definitiva.
Bisogna però che gli affidino dei compiti, ovvero qualche cosa di veramente utile, per ora passeggia con un umano e sposta qualche scatolone, già tanto, ma non ha alcuna effettiva utilità.
Sarebbe ottimo se potesse aiutare persone disabili ad esempio, e fare lavori di fatica oppure in luoghi pericolosi per l'uomo.
Portare pesi di un certo rilievo per esempio potrebbe essere molto utile, si potrebbe usare come sherpa in missioni di salvataggio, insomma le applicazioni sono infinite, occorre solo che sia in grado di trasportare pesi superiori ai 15 kili e per distanze di almeno una quindicina di kilometri, e che sia in grado di fare lavori utili.
Io lo vedo come un passo gigantesco un po' come la Tesla: tra qualche anno, e secondo me non più di 5, sarà evoluta completamente, comprese magari le nuove batterie tanto promesse dalla Bosch, che se realizzate, come promesso, aumenterebbero del doppio!!! l'autonomia di una vettura elettrica, diminuendo al contempo i costi e aumentando la sicurezza.
@Stupidocane
C'è qualcuno in grado di generare un QR che dica "Kick me"?

Chiedi alla Boston Dynamics, se quei simboli servono a dare istruzioni ai robot sicuramente ci sarà il "kick me" :-)

Se le cose stanno davvero così siamo ben lontani da un'autonomia vera e propria e martinobri può mettere tranquillamente a posto la sua carabina :-). Questi robot, infatti, sembrano non essere in grado di interpretare l'ambiente, non completamente almeno: se non metti ti simboli per dire come aprire la porta o per far capire loro che tipo di porta è, loro non la sanno aprire.

Ciò non vuol dire che siano inutili. Penso, ad esempio, ai quadrupedi (specie quelli col motore a scoppio) che potrebbero trasportare materiale di primo soccorso in zone colpite da maltempo, frane o terremoti. Il primo robot potrebbe essere teleguidato e gli altri programmati per seguire il capofila in autonomia.
Una carovana di questi quadrupedi potrebbe trasportare più materiale di un elicottero e non avrebbero problemi per l'atterraggio.
Riguardo i QRcode: chi fa un prototipo ha degli obiettivi specifici, suppongo anche delle limitazioni in termini di tempo di realizzazione e di costo complessivo, non si mette a riprogettare dalla ruota all'universo intero se ha già delle librerie adattabili. In questo caso il codice quadrettato è più efficace del riconoscimento ottico delle scritte "exit" oppure "handle with care", al prezzo di qualche foglio appiccicato dove serve. Poi basterà sostituire (o aggiungere) l'opportuno OCR e potrà leggere i normali cartelli. Aspettiamo circa un mese (primo aprile) per vedere la reazione a possibili sostituzioni di indicazioni...
Avevo già visto il video e dico la mia: personalmente non provo empatia come verso un umano, ma percepisco l'enorme lavoro che ci sta dietro e la prima volta che l'ho visto mi ha realmente infastidito vedere come l'umano si permetta di beffarsi NON del robot, ma di chi lo ha costruito e programmato. Non come se procurasse danni fisici a qualcuno, ma se tendesse a ridicolizzare un grande sforzo di squadra o distruggere un grande risultato. Poi, le volte successive che ho guardato il video ho reagito come di fronte ad un collaudo qualsiasi, avrei fatto tranquillamente le stesse cose anch'io.
Comunque il tutto è veramente impressionante ed anche un po' inquietante.
la parte inquietante e' che boston dynamics e' cotrattata dal DARPA.
Meglio munirsi di EMP :) .
Sono l'unico ad aver pensato che sarebbe buffo se fosse provvisto di un lettore MP3 e riproducesse i successi di Harry Belafonte?

Comunque preferisco skynet alla crisi dello smaltimento rifiuti.
quando parlano di cyber-bullismo, intendono questo???
;-)
[quote-"Guastulfo (Giuseppe)"-"/2016/03/video-impressionante-di-un-robot.html#c6537583073165120309"]
@Stupidocane<br /Se le cose stanno davvero così siamo ben lontani da un'autonomia vera e propria e martinobri può mettere tranquillamente a posto la sua carabina :-). Questi robot, infatti, sembrano non essere in grado di interpretare l'ambiente, non completamente almeno: se non metti ti simboli per dire come aprire la porta o per far capire loro che tipo di porta è, loro non la sanno aprire.
[/quote]
Per fortuna! Però sulla neve il robot riesce ad inseguire l'umano senza cadere. Non è velocissimo però gli sta dietro: pensa di trovarti quel robot che ti corre dietro e di non avere delle scale per scappare.
Mi viene voglia di creare una petizione su change.org contro il maltrattamento dei robot umanoidi, e di spammarla a qualche politicante.
Mi viene voglia di pubblicare una petizione su change.org contro il maltrattamento dei robot, chissà che qualche politico ci caschi.
(avevo già scritto il messaggio ma mi si è bloccato il computer, non ho capito se è stato inviato oppure no)