skip to main | skip to sidebar
28 commenti

È morto Anton Yelchin, Chekov nei reboot di Star Trek

Pubblicazione iniziale: 2016/06/19 21:24. Ultimo aggiornamento: 2016/06/22 13:00.

La notizia è confermata da Reuters, dal Los Angeles Times e da moltissime altre fonti: l’attore Anton Yelchin, che interpretava Pavel Chekov nei film di Star Trek più recenti, è morto oggi a 27 anni, ucciso dalla propria auto.

Secondo le notizie pubblicate poco fa, non si è trattato di un incidente stradale: l’auto si è mossa all'indietro lungo il vialetto di casa in forte pendenza e ha incastrato Yelchin fra una buca delle lettere in muratura e un cancello di sicurezza. È stato trovato morto dagli amici che sono andati a casa sua a cercarlo, verso l’una del mattino, quando non si è presentato per le prove. Il motore era ancora acceso e l'auto era in folle.

L’attore aveva recitato anche in Star Trek Beyond, in uscita a luglio.


2016/06/19 23:40. Fonti interne alla produzione mi segnalano che perlomeno in Canton Ticino l’uscita del film è stata rinviata all’11 agosto. Intanto è emerso che l’auto che ha ucciso Anton Yelcin è una Fiat Chrysler Grand Cherokee del 2015. Può essere solo una coincidenza, ma il modello era stato richiamato da Fiat Chrysler ad aprile scorso in 1,1 milioni di esemplari per problemi di confusione nell’uso del suo cambio automatico che avevano causato o contribuito a 41 ferimenti. La leva del cambio, infatti, non cambia fisicamente posizione a seconda della marcia inserita (c'è solo una spia luminosa che indica la marcia corrente), e quindi molti conducenti sono scesi dall’auto pensando di averla messa in Park quando in realtà era ancora in Drive o in folle o in retromarcia, col risultato che l’auto si muove da sola (Jalopnik; Jalopnik; Gizmodo).


2016/06/22 13:00. Alcune immagini della casa e del luogo dell’incidente sono su NBC Bay AreaTMZ. Dettagli sul cambio automatico della Grand Cherokee, con una prova pratica e una scansione delle istruzioni fornite da Fiat Chrysler dopo il richiamo, sono su Jalopnik.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (28)
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Povero ragazzo. Una vittima del cambio automatico, così comodo durante la marcia ma così pericoloso in parcheggio.
Direi più una vittima della distrazione che del cambio automatico. In casi come questo non conta il tipo di cambio dell'auto: ad auto in folle è buona norma inserire il freno di stazionamento prima di scendere. Anzi, con il cambio automatico la funzione "P" blocca la trasmissione rendendo impossibile che l'auto si sposti involontariamente, anche senza freno di stazionamento inserito.

Una fatale leggerezza.

RIP
Stupidocane, vero, ma nel cambio automatico il selettore lo devi guardare, e i guidatori non hanno mai la percezione di come si comporta l'auto in "Neutral" (inerzia a ruote libere), in quanto la marcia è sempre inserita.
In questo senso lo ritengo più pericoloso.
@Rico

Una vittima del cambio automatico, così comodo durante la marcia ma così pericoloso in parcheggio.

È pericoloso come un qualsiasi cambio se lasci l'auto in folle.

Anche se da quando mi hanno dato per lavoro un auto con cambio automatico con comando a impulsi e dotata di start & stop più di una volta ne sono sceso convinto che fosse spenta ma in realtà era solo in standby; è oltretutto, spesso, ancora in drive.

Per mia fortuna non è mai successo niente ma vedere la tua auto che parte da sola come KITT non è bello....
Sara' la mia (folle?) abitudine alla sicurezza (avendo due bimbi piccoli, costretti su sedili astronautici con ritenute da caccia da combattimento), ma quando scendo dall'auto il motore dev'essere sempre FERMO. Con marcia inserita e freno a mano. Neppure se devo aprire il garage (quanti americani ci sono morti addosso?). Non vale la pena di lasciare acceso il motore (con i rischi che ne conseguono, quale un accidentale inserimento di marcia, che puo' forzare un freno a mano non troppo in tiro) solo per risparmiare un avviamento (quando le stupidocars odierne impongono l'accendispegni semaforico, indispensabile per passare i test di inquinamento, deleterio per il motore e mortale per le batterie e il motorino).
Rico,

Non lo devi guardare. La posizione "P" è sempre l'ultima in alto (tranne rarissime eccezioni) ed una volta arrivati a fondo corsa con la leva non ci si può sbagliare.

In "N" (Neutral) la macchina NON ha nessuna marcia inserita. È semplicemente in folle. E li si che devi guardare dove è il cambio. Essendo tra "R" (reverse) e "D" (drive) ce la devi mettere a ragion veduta. Magari era al telefono e si era dimenticato questo particolare...

Potrebbe però essere che fosse stata lasciata in "D" facendo affidamento sulla poca coppia di trascinamento degli automatici una volta rilasciati i freni. Solo certe auto come optional montano sistemi come lo "Hill Start", mantenendo l'auto in "surplace" a freni rilasciati e cambio in "D" (o in prima marcia, frizione premuta e freni rilasciati come il sistena Fiat FCA) ma non credo che questi sistemi funzionino anche a guidatore assente. Anzi, mi sa che il sistema Fiat ha pure un temporizzatore di qualche secondo, poi molla i freni.

Anni fa Mercedes aveva un antesignano di questi sistemi ma con funzionamento differente. Il cambio idraulico appena sentiva che l'auto indietreggiava, accelerava autonomamente grazie all'acceleratore elettrico per rimetterla in posizione per poi rilasciare l'acceleratore. Appena ripartita indietro l'auto si riportava in posizione. In pratica dondolava avanti ed indietro in discesa e lo faceva autonomamente, anche a conducente fuori dall'abitacolo, ma è ormai sorpassato rispetto ai sistemi moderni.
@motogio
Anche se da quando mi hanno dato per lavoro un auto con cambio automatico con comando a impulsi e dotata di start & stop più di una volta ne sono sceso convinto che fosse spenta ma in realtà era solo in standby; è oltretutto, spesso, ancora in drive.

Abbiamo un furgone con start e stop ma, appena slacci le cinture o apri lo sportello (anche con le cinture allacciate) di guida il motore si riavvia.
Mi sono sempre chiesto il perché di questo comportamento.

Il tuo commento me l'ha chiarito.
GG, Turi, Simone G*,

risparmiatevi le battute di cattivo gusto. Grazie.
Nel pomeriggio, scorrendo i social avevo letto che la vettura apparteneva ad un lotto richiamato ad aprile scorso da FCA per un difetto al cambio: in pratica la leva era troppo leggera e molti utenti non si accorgevano che il cambio non era in posizione di parcheggio "P", questo faceva si che la vettura restasse effettivamente in folle. Ho cercato conferma e pare che la notizia sia confermata, http://jalopnik.com/fiat-chrysler-is-recalling-1-1-million-cars-because-peo-1772561060

Mi spiace, la terra gli sia lieve.
La leva del cambio, infatti, non cambia fisicamente posizione a seconda della marcia inserita
e questo mi dimostra che analogica o digitale la sicurezza e' una questione di passare l'euroNcap o l'equivalente usa, ma non si pensa ad un utilizzo "reale"
@Stu
a scuola guida mi insegnarono che quando scendi il freno a mano va sempre messo, la marcia ingranata come sicurezza in piu' (a motore spento of course se riesci a scendere dall'auto con la marcia ingranata (senza usare mattoni o ausili simili) ti offro una birra ;))
ma poi seriamente costa tanto un sensore sotto al sedile? Gia' lo fanno per dirti che non hai la cintura allacciata, basterebbe che se non hai il culo sul sedile e la macchina non e' in sicurezza (es. motore avviato + cambio non in folle o motore avviato + cambio in folle + no freno a mano) ci si porta da sola (con relativo sblocco in caso di guasto di suddetto sensore). Tutte 'ste macchine smart e poi dove servirebbe davvero...
RIP...poveretto che brutto modo di morire...

un altro motivo per non considerare il cambio automatico manuale e basta molto più divertente e alla fine sicuro, perché elimina alcune variabili di questo tipo.
La mia Fiat ha un segnale acustico molto fastidioso (e non disattivabile) se lascio il pedale del freno e la leva (che resta sempre al centro) è su N.
Hanno scritto un articolo sul post [ http://www.ilpost.it/2016/06/21/anton-yelchin-jeep-difetto/ ]
@Christo

In tal caso credo che potrebbe scapparci la causa milionaria da parte della famiglia.
@motogio @Guastulfo (Giuseppe) ma che case automobilistiche fanno auto che si accendono quando rilevano che non c'è più il conducente?
La mia Audi A5 con start&stop del 2009 (quindi la prima implementazione) se la macchina è in stand-by e slaccio la cintura emette un suono e completa lo spegnimento, se tiro il freno a mano (a dito in realtà: è automatico) e entra la marcia o cerco di partire senza aver allacciato la cintura la macchina non si muove.
Mi sembra la cosa più naturale del mondo che se il conducente non è presente l'auto non deve fare automatistmi, l'accensione automatica e lo "sfrenamento" sembrano scene da film horror
ma battuta di cattivo gusto cosa?!
ero serio, quanto meno vista la dinamica strana dell'incidente, non fosse altro perchè la settimana scorsa, avendo subito un incidente, l'auto su cui viaggiavo è rimasta illesa, quella che ci ha tamponato ha avuto il cofano che è rientrato per attutire il colpo (motore distrutto) e i conducenti sono stati ricoverati per la botta che ha dato loro in faccia l'air-bag.

vabbè condiglianze alla famiglia.
Auguri ai fan hater.
Si ma pure col manuale e la marcia in folle l'auto su muove.. La mia comunque se metto prima o retro e non accelero resta dove sta.
Intanto mi associo alle condoglianze. Non ho visto le sue opere, ma rimane una brutta cosa morire in modi simili.

Dal punto di vista tecnico, è più importante che un'automobile possa essere spinta via dalla carreggiata da una sola persona, piuttosto che un blocco assoluto che in caso di panne richieda l'assistenza di un altro veicolo. Spiacciono quei morti schiacciati dalla loro automobile, ma se le automobili si bloccassero in quel modo durante un viaggio, magari perchè il carburante è terminato, o perchè c'è un errore di sintassi da qualche parte in 2'000'000 di stringhe in C++... oppure il conducente pensa di essere chiaramente visibile, oppure avviene un incidente in una curva a sinistra... si avrebbero molti più morti.
gg,

ma battuta di cattivo gusto cosa?!

Forse non intendevi fare una battuta, ma sembrava proprio quello l'intento, visto che la dinamica dell'incidente precludeva qualunque ruolo dell'airbag.
@Nardo86
ma che case automobilistiche fanno auto che si accendono quando rilevano che non c'è più il conducente?

E' un furgone Citroen con cambio manuale. Quando il motore è in stand-by (quindi, in folle e con il pedale della frizione rilasciato) e il conducente slaccia la cintura o solamente apre la portiera (rimanendo colla cintura allaciata) il motore torna in moto.

Non so perché la casa francese abbia fatto questa scelta. Francamente ritengo migliore quella dell'Audi se è rimasta con questa impostazione.
Insomma, se questo banale ma tragico incidente insegna qualcosa, è che quando si vuole scendere dall' auto, meglio spegnere il motore e tirare (su alcuni modelli schiacciare il pedale) il freno a mano. Pardon, di stazionamento.
Cosa che faccio sempre, anche per rispetto dell'ambiente: cosa diavolo ci fai di un auto ferma col motore acceso? Vuoi intossicare chiunque passi lì vicino? Hai paura che non riparta? A motore caldo basta mezzo secondo di contatto!
@puffolottti
uttosto che un blocco assoluto che in caso di panne richieda l'assistenza di un altro veicolo
appunto. Failure is always an option per cui devi considerare che se qualcosa puo' andare storto prima o poi lo fara'.
@rico
Se davvero tieni all'ambiente, sappi che inquini meno lasciando l'auto accesa per il tempo strettamente necessario per scendere e aprire il garage piuttosto che spegnendola e riavviandola 10 secondi dopo.
Credo si stia sottovalutando una criticità basilare:
La questione chiave non è se un auto implementa o no ottime logiche elettroniche (come l'esempio dell'Audi di Nardo86) MA il problema è quando queste logiche intricatissime/sensibilissime smettono di comunicare correttamente tra loro,
es.elettronica cambio Vs.freno Vs. Motore Vs. Sensore porte Vs. Sensore cintura ecc.. SENZA una logica di sicurezza manuale/meccanica come x esempio il vecchio freno a mano:
Il comportamento potrebbe essere imprevedibile se è solo l'elettronica che decide e si auto controlla.