skip to main | skip to sidebar
12 commenti

Antibufala: i numeri italiani succhiasoldi a La Vita in Diretta “autenticati” dalla Polizia

Ho scritto per la Bufalopedia un’indagine antibufala sull’allarme riguardante dei numeri con il prefisso di Milano che causerebbero addebiti alla risposta. Anche David Puente se ne è occupato qui.

In sintesi: bufala non autenticata dalla Polizia nonostante le apparenze, non diffondetela.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati manualmente da un moderatore a sua discrezione: è scomodo, ma è necessario per mantenere la qualità dei commenti e tenere a bada scocciatori, spammer, troll e stupidi.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui e/o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (12)
scusa Paolo, ma il titolo è fuorviante. Non sarebbe meglio scrivere

NON "autenticati"

nel titolo?
Pgc,

Credo che per il ranking di Google il fatto di avere un titolo quasi uguale alla ricerca media degli utenti aiuti molto.

Sono pochi quelli che cercerebbero i numeri NON autenticati, mentre la maggior parte, come insegnano gli anni di sbufalamento, cercherebbe CONFERME alle proprie paure anziché mettere alla prova la veridicità di una bufala.
[quote]C’è un’altra ipotesi: i numeri visualizzati sono alterati per farli sembrare numeri di Milano, ma le chiamate provengono in realtà da paesi esteri (è una tecnica chiamata caller ID spoofing), per cui quando si richiama (con la funzione di richiamata, invece di comporre manualmente il numero) non si compone un numero italiano ma un numero estero, con i conseguenti addebiti a tariffe da chiamata internazionale.[/quote]

In questo caso il telefono non dovrebbe richiamare il numero visualizzato? Se l'ID del chiamante è stato falsificato, come fa il telefono a conoscerlo per chiamarlo?
Più che altro ciò che segue l'incipit "Antibufala" è la bufala stessa...
Mi sembra che tutti dimentichino un particolare fondamentale: com'è possibile che io chiami un numero nazionale ma mi venga addebitata una tariffa più alta? Significherebbe sovvertire un principio fondamentale: quello di comprare un prodotto in base al prezzo esposto. Deviazioni di chiamata o altro non contano nulla; se succedesse una cosa del genere, la mia compagnia di telecomunicazioni sarebbe corresponsabile della truffa, non solo mi dovrebbe rimborsare lei senza se e senza ma, ma perderebbe la faccia nei confronti di tutti i suoi clienti. Ho letto questi appelli decine di volte, ma mai nessuno ha presentato un caso riscontrabile di un addebito del genere; eppure non sarebbe difficile (basta un estratto del conto telefonico)!
In sintesi: non è dispendioso rispondere a quei numeri, è dispendioso RICHIAMARLI 😉
Ho dei seri dubbi che un normale telefono, dotato di visualizzazione delle chiamate perse, sia in grado di chiamare un numero diverso da quello visualizzato in memoria, proprio perché la memoria contiene solo il numero visualizzato, niente di più, quindi in quel modo non si possono richiamare i numeri nascosti o riservati o altro.

Diversa potrebbe essere la situazione per telefoni in grado di memorizzare altri dati, come facevano per esempio quelli ISDN (dove non necessariamente il dato visibile è l'unico in memoria) oppure se si utilizza la richiamata (per alcuni gestori è/era il tasto 5) oppure usufruendo di servizi di rete (tipo il 42400 di TIM rete fissa) che potrebbero funzionare diversamente -e- far pagare il servizio di richiamata ad un costo diverso da quello di una chiamata diretta (che nel caso di contratto con chiamate incluse dovrebbe essere zero), allora sicuramente richiamare quel numero avrebbe un costo nascosto.

Per quanto riguarda il fatto di pagare una telefonata solo quanto previsto, ricordo la vicenda di FIDO, il cordless SIP che si poteva portare a spasso in città, quindi fuori casa, che prendeva le chiamate fatte al proprio numero fisso (di casa) e che in modo quasi trasparente, se l'abbonato rispondeva da fuori casa, costava all'ignaro chiamante un costo aggiuntivo (così veniva descritto nei contratti dell'epoca, chiaramente senza il termine "ignaro” messo qui per semplificare la spiegazione) quindi i metodi per far pagare di più ci sono, da decenni.
Ma qualcuno mi spiega tecnicamente come funzionano sti numeri?
Lupo, per i numeri citati ho l'impressione che siano normali numeri "corretti" con cifre in più o in meno, o sostituite (ricordo che è possibile generare un caller_ID falso, avevo adocchiato anni fa le istruzioni per programmare un centralino aziendale a questo scopo, ma non ho approfondito nello specifico), ma niente di ulteriormente truffaldino, se è un Call Center quelli di solito non accettano chiamate in ingresso, le fanno solo, mentre un Customer Care le riceverebbe anche.

Piuttosto, se è del secondo tipo, *potrebbe* girare la chiamata ad un numero a pagamento, del tipo 199-e-qualcosa (in Italia), se non ricordo male lo facevano già nel decennio scorso gestori telefonici come la 3HG: chiamavi il 133 e poi se dovevi parlare con un operatore per, ad esempio, correggere una configurazione di rete, la chiamata veniva direttamente girata ad un altro numero, quindi dall'aver chiamato un numero gratuito arrivavi ad un numero a pagamento senza passare dal via (ma mi pare lo facciano anche altri gestori, ti arriva la fonia e mi pare vada confermato, però se sei distratto, e senti di dover premere un tasto per continuare, lo fai e via).
@Lupo

Sti numeri non funzionano. Nel senso che il comportamento descritto è sbagliato è falso.

Nel rapporto contrattuale che intercorre tra Operatore e Cliente, uno degli aspetti fondamentali è la tariffa pagata per ogni telefonata. Una chiamata a un numero che appare di rete fissa DEVE essere pagata come una chiamata di rete fissa. Se così non fosse, l'Operatore telefonico starebbe truffando il suo Cliente e questo, in linea di principio, non è ammissibile.

Qualunque sia la gestione della chiamata lato utente ricevente (trasferimento ad altro numero etc) non può e non deve causare una spesa ulteriore e non prevedibile dall'utente chiamante.

Questi sono principi base della telefonia e non sono derogabili.

Come qualcuno ha già ben scritto in un precedente commento.
@Teknokraut ok, quindi non c'è modo di cambiare il numero che appare quando chiamo senza coinvolgere l'operatore telefonico? Che in caso sarebbe complice della truffa.
Ok mi pare di capire che puoi farlo ma non puoi essere chiamato su quel numero.