skip to main | skip to sidebar
51 commenti

Gli errori di battitura e altre statistiche rivelatrici nei siti pornografici

Il sito di pornografia Pornhub pubblica periodicamente delle statistiche interessanti e divertenti sulle attività dei suoi numerosissimi visitatori. Una delle sue chicche più recenti è una mappa degli Stati Uniti che riporta, per ciascuno stato, la parola cercata e sbagliata più frequente.

A parte le predilezioni differenti da stato a stato, la parola che fa più sorridere è porm (con la M), che è la parola più frequentemente sbagliata in ben 15 stati.

Già sbagliare a scrivere una parola così semplice non è un buon segno (ma è anche vero che le particolari condizioni di scrittura facilitano un errore di digitazione per prossimità fra m ed n); ma è completamente assurdo scriverla (giusta o sbagliata) quando si è già in un sito dedicato proprio alla pornografia. È un po’ come trovarsi al Polo Sud e chiedere se c’è ghiaccio da qualche parte.

Pornhub ha inoltre pubblicato delle statistiche piuttosto dettagliate sui tempi e le modalità di utilizzo del sito: se vi interessano, segnalo quelle della Svizzera (ripartite addirittura per cantone, datate 2014) e quelle italiane (ripartite per regione e risalenti al 2015).

Come è ovvio, alcuni dei vocaboli e dei link contenuti nelle statistiche potrebbero non essere adatti a tutti i gusti e a tutti i luoghi di consultazione.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (51)
Cerca di capirli, non è facile digitare con una mano sola. ;)
Non sarei tanto sorpreso... Vedo spesso gente che scrive l'indirizzo del sito (www.qualcosa.it) nella casella di ricerca di google se lo hanno come homepage...
E chi ha Facebook come homepage ed è sempre loggato, corre lo stesso rischio... Ed ho visto farlo da un conoscente...
"porn" potrebbe essere una parola associata ad altre, tipo "missile porn", "planetary porn" eccetera (sto naturalmente e deliberatamente inventando)
Invece "cumpilation" non è un errore! :)
Hihihih, qui tutti che parlano per sentito dire...
Mi stupisce che tra queste ricerche più gettonate non ci sia mai il pelo o hairy che dir si voglia...
Mi rendo conto che sono un bel po' fuori moda, però cavolo, ogni tanto non mi dispiace un po'di pelo in certi punti!...
Il messaggio è stato scritto dopo mezzanotte quanto i bimbi sono a letto, non penso di traumatizzare nessuno
Parafrasando Elio... "vi scrivo con l'altra mano" :-D
"Già sbagliare a scrivere una parola così semplice non è un buon segno "

Ah, ah, Paolo! Errore metodologico. Mi spiace ma senza statistiche che mostrino che il numero di "typo" è superiore a quello di altri siti, non si può dedurre molto sull'ignoranza o la "distrazione" dei candidati onanisti... :)

"È un po’ come trovarsi al Polo Sud e chiedere se c’è ghiaccio da qualche parte."

Può succedere. Per esempio se sei nella common room e vuoi prepararti un cocktail. :)
pgc,

senza statistiche che mostrino che il numero di "typo" è superiore a quello di altri siti, non si può dedurre molto sull'ignoranza o la "distrazione" dei candidati onanisti... :)

Touché!


Può succedere. Per esempio se sei nella common room e vuoi prepararti un cocktail. :)

LOL! Vero! :-)

Patrick,

Mi stupisce che tra queste ricerche più gettonate non ci sia mai il pelo o hairy che dir si voglia..

Ne ho parlato in una mia recente conferenza su Internet e sessualità/bufale sessuali: per ragioni differenti, la pornografia e il settore della moda hanno creato una tale pressione sociale verso la depilazione intima, soprattutto femminile, che la categoria che chiami "hairy" è diventata una nicchia di mercato, tanto da essere spesso promossa come una cosa "speciale" e "insolita". Per cui ha molto senso che non sia gettonata.
La cosa di usare la casella di ricerca Google al posto della barra degli indrizzi è purtroppo molto comune. Come è comune scrivere il sito su Google e poi cliccare il primo risultato per aprirlo.

E ormai da quasi un decennio i browser permettono le ricerche direttamente nella barra degli indirizzi.
Beh,che dire... Tra qualche anno sarà giudicata come perversione "la mia"... E trovo che molte donne sui vari "portali" a luci rosse sarebbero MOLTO più eccitanti a nature... Ovviamente solo lì, non è che mi piacciono le scimmie... :-ppp
Pressione...
...Sociale?

Ma ci son pure dei motivi serii per starci dietro?

Cioè, se una vuole l'averagissimo privilegio di giocare a Mortal Kombat 17 con me deve radersi tutti i peli tranne capelli e sopracciglia, non avere tatuaggi, parlare fluentemente 6 lingue, patente di elicotterista, di sommozzatore, di carriarmati, deve aver giocato 3 anni in una nazionale di pallavvolo, correre i 100 metri in 12 secondi, 6 metri di salto in lungo, 1,80 di salto in alto, aver ucciso almeno 10 soldati nemici in guerra. Se i requisiti non sono raggiunti allora passerò la serata nella vasca da bagno col conte di Montecristo.

Esiste davvero qualcuna che è tipo: "Per favore, convinci Puffolotti a derogare sui peli. Ho studiato lingue, elicotteri, atletica, non mi son mai fatta tatuaggi ecc. ecc. perchè l'idea di puffolotti nella vasca da bagno col conte di Montecristo non riesco a sopportarla."

?!?!?!
Mappa divertente, poi ho notato dove cercano più filmati di lesbiche: proprio fra gli stati più ostili ai diritti LGBT. E certamente quelle ricerche non sono tutte di donne omosessuali. Certo, questi sarebbero gli errori di battitura, piuttosto che esattamente le parole più cercate, però nei boxini a fianco c'è un'altra mappa che pare confermare la cosa (anche se riguarda solo le lesbiche):
https://www.pornhub.com/insights/women-searching-for-women

Ad ogni modo, XKCD la pensa così:
https://xkcd.com/1845/
Mi sorprende vedere che, in Italia, la categoria "footjob", considerata molto di nicchia, sia più gettonata della ovvissima "anal". Immagino di essere io il responsabile.
L'uomo glabro nelle parti intime sembra più dotato. Lo stesso Trentalance lo spiegò a Pif in un servizio televisivo. Inoltre essere glabri è obiettivamente più igienico e più "pratico" in un set a luci rosse. E per ovvi motivi i corpi appaiono più giovani e quindi più piacevoli.
Unica eccezione i giapponesi, forse perché sono naturalmente molto più glabri degli europei e quindi... compensano.
Paolo Attivissimo #9
per ragioni differenti, la pornografia e il settore della moda hanno creato una tale pressione sociale verso la depilazione intima

Quali sono queste ragioni?
Ah, i meravigliosi anni '70 e '80...
Oh, ragazzi, non c'entra niente col porno in rete, ma fra le sviste "M" al posto di "N" questa è ai confini della realtà.

http://www.riminitoday.it/cronaca/rimini-stupravano-e-seviziavano-le-lucciole-sull-adriatica-a-processo-due-cognati.html

Cioè... mentre il cognato di SaNpei va a pesca col fratello della moglie del cognato di SaNpei...

Il cognato si SaMpei e SaMpei fan robe turpissime
Ne ho parlato in una mia recente conferenza su Internet e sessualità/bufale sessuali: per ragioni differenti, la pornografia e il settore della moda hanno creato una tale pressione sociale verso la depilazione intima, soprattutto femminile, che la categoria che chiami "hairy" è diventata una nicchia di mercato, tanto da essere spesso promossa come una cosa "speciale" e "insolita".

Mala tempora currunt.
Comunque, queste pressioni sociali potrebbero diventare il tema della conferenza iniziale della cena del primo luglio, non trovi?
Ah, no, ci sono anche dei bambini :-)
Faber,

Quali sono queste ragioni?

Beh, per la pornografia direi l'esigenza di mostrare tutto il possibile nel maggior dettaglio possibile; per la moda la sgambatura progressivamente più estrema degli indumenti e anche la concezione del pelo come inestetismo, segno di trascuratezza / scarsa raffinatezza e interferenza nelle linee estetiche degli indumenti.
Aggiungo qualcosa sulla costrizione depilatoria. Quella intima sta aumentando (non ho verificato personalmente :-), mi limito al sentito dire di medici ed estetiste) anche nei maschi dai 40/50 anni in giù, come dice l'Attivissimo per motivazioni pornografiche, in parte c'è anche una percezione (illusoria) di allungamento dovuta al disboscamento :-) Con gente che si presenta in ambulatorio con le biglie irritate, tonalità rosso flambè, perchè se le è rasate con la lametta, direi che si veleggia verso l'inutilmente dannoso. Mentre la depilazione di addome e gambe deriva dallo sport: nuoto, ciclismo, palestra ecc. Così in spiaggia sembrano dei tacchini a rosolare. Cosa che, a noi pallidissimi nerd, non può succedere.
Beh oddio ormai ho perso il conto delle persone che ho visto cercare "youtube" su Google.
@Pietro Coscia
[...]pallidissimi nerd

Piano con le offese eh?

Pallidissimo a chi? :-D
Sul pelo dico la mia. D'estate il non avere la pelliccia naturale aiuta a sentire meno il caldo e si sta molto meglio senza. Inoltre aiuta a mettere in risalto i muscoli, anche se pochi, e a risultare più piacevole all'occhio femminile. Cosa che funziona in occidente, dato che in Oriente dove anche i maschi sono glabri, l'avere un petto villoso é sinonimo di grande virilità ed attrae di più. Non ricordo dove avevo letto che in Giappone vendono dei tupè da petto allo scopo.
Qui bisognerebbe approfondire meglio... Paolo dal lato suo essendo un giornalista serio, che si informa, che indaga in lungo e in largo, avrà già fatto tutte le verifiche e le ispezioni del caso direttamente sul campo :-ppp

In ogni caso, sarei anche disposto a fare un ripasso, giusto per confermare la tesi, e vedere se effettivamente è così: "tutti contro il pelo", oppure se anche qui c'è un complotto dietro!!
@Stupidocane
D'estate il non avere la pelliccia naturale aiuta a sentire meno il caldo e si sta molto meglio senza.

Non sono tanto sicuro sai?

I peli possono creare una barriera contro il sole ed evitare alla cute di bruciarsi. Il vapore acqueo intrappolato tra essi può aiutare a star più freschi.

Altrimenti come spieghi il fatto che gli animali da deserto come i cammelli hanno la pelliccia?

Oppure, perché, pare, che i beduini si vestano con la lana?
Guastu,

Tu parli di protezione solare, io di calore. Gli animali a pelliccia folta sono strutturati a gestire il calore grazie alla pelliccia stessa.

Chiaro che senza peli siamo più esposti e vulnerabili al sole, ma siamo anche più esposti all'aria che ci raffredda.

Prova. Male che vada ricrescono. Poi mi dici come si sta d'estate spelacchiati. :)
Sig.ri! Suvvia… :-) Cerchiamo di restare asettici da bravi nerd anche quando si parla di sessualità. Credo che la chiave di lettura che Paolo intendeva fornire (ma chi lo sa? Uno dice una cosa e un altro pieno di bias può capire il contrario) fosse che la sessualità (qui nello specifico caratteri sessuali secondari, la peluria) è un divenire sociale e non qualcosa di scolpito nella pietra. Ogni generazione/cultura avrà un caratteristico modello di riferimento. Ad es. negli anni 50 e 60 la donna era più formosa, oggi si direbbe infamemente cicciottella. Comunque non faccio l’accademico e da ciclista le gambe vanno meglio depilate, ma quando esco con sto sole mi imburro con protezione 50! Altrimenti come farei a mantenere il look vampiresco?! ;-)
@puffolottiaccident
Strano rapporto con le "n" in quell'articolo, più avanti dice che la "compentenza“ è del tribunale di Rimini..

@Stu
Chiaro che senza peli siamo più esposti e vulnerabili al sole, ma siamo anche più esposti all'aria che ci raffredda.

Parla per "tu", io senza peli non sono più esposto al sole: sono tra quelli che, d'estate, devono girare coi documenti in tasca (immagina un tizio scuro di carnagione che gira con una vecchia UNO diesel con 500.000 Km sulle spalle :-D ).

Ti posso però dire che, chi è calvo, alle mie latitudini, deve indossare per forza un berretto in estate altrimenti rischia seriamente l'insolazione.
Questo problema non si pone per chi ha i capelli. O, meglio, accade lo stesso se stai a lungo al sole (non intendo stesi a rosolarsi in spiaggia ma semplicemente stare al sole, anche con una maglietta addosso) ma si resiste più a lungo.

Quindi, anche per noi, i peli possono avere una, seppur minima, funzione di termoregolazione.
Scusate, ragazzi, ma chiunque non abbia barba e/o baffi si rade regolarmente.
Chi è fra costoro che si rade perché ha paura di inciampare nella barba?
Guastu,

Il pelo nell'uomo (genere homo) è destinato a scomparire. La funzione termoregolatrice è data dagli abiti. È naturale pensare che con il progredire della nostra evoluzione spariranno quasi del tutto (i peli, non gli abiti). Quindi non facciamo un gran danno estirpandoli o rasoiandoli. Ormai non abbiamo più una vera e propria pelliccia. Nemmeno il cuoio capelluto può essere considerato tale, dato che non presenta più le caratteristiche di una pelliccia autoregolante nella forma e nella lunghezza ma assomiglia molto di più ad una criniera.
@stupidocane
Il pelo nell'uomo (genere homo) è destinato a scomparire.
Ti riferisci agli osservatori di Fringe?! :-D O agli ingegneri di Prometheus? Solo per aver nominato questo film sarò trapassato con spada laser :-)
Questa storia di cercare "porn"(o porm) su un sito che è GIA' porno, mi ricorda la ricerca di "google" su Google:
https://www.youtube.com/watch?v=Jul_dB_wZes
A proposito di termoregolazione...
ho i capelli piuttosto radi, perciò li tengo molto corti, cioè tra il mezzo centimetro e il centimetro e mezzo di lunghezza. Ebbene, in inverno, mi è capitato più di una volta di avere mal di testa il giorno dopo di quando me li ero tagliati. Ciò vuol dire che pochi millimetri fanno la differenza e proteggono dal freddo anche su una testa spelacchiata.
Stupidocane,

Il pelo nell'uomo (genere homo) è destinato a scomparire. La funzione termoregolatrice è data dagli abiti.

Non sono un antropologo, ma se non ricordo male il pelo negli umani, sul pube e sotto le ascelle, persiste non per termoregolazione ma perché ha una funzione di segnale sessuale/sociale ("non sono un/a bambino/a, sono sessualmente maturo/a") e una funzione lubrificante (evita l'attrito e le irritazioni da sfregamento fra aree cutanee in reciproco contatto).

Nei politici, invece, il pelo persiste soprattutto sullo stomaco.
I politici non han peli sulla lingua... Cioè, delle volte sì, ma son quelli che ha perso qualcun'altro.
L'argomento posto da Stupidocane è molto interessante perché se dal punto di vista culturale il pelo viene progressivamente considerato sempre più anti estetico e sessualmente non attraente, questo potrebbe portare a farlo sparire naturalmente secondo la legge di Darwin. E potrebbero bastare solo un paio di secoli o anche meno, che dal punto di vista evolutivo è un tempo brevissimo!
Pensate a quanti altri cambiamenti drastici abbiamo avuto dal 1900, dall'aumento dell'altezza media o l'anticipazione di 3-4 anni dell'età del menarca.
Infine, come hanno scritto su Lercio, si allungheranno le braccia per farci meglio i selfie...
Mars,

quanti altri cambiamenti drastici abbiamo avuto dal 1900, dall'aumento dell'altezza media o l'anticipazione di 3-4 anni dell'età del menarca

Che io sappia, questi sono dovuti al miglioramento dell'alimentazione, non all'evoluzione. La selezione naturale non lavora su tempi così brevi.

Inoltre una eventuale selezione naturale sul lungo periodo di glabri rispetto a irsuti sarebbe contrastata dalla possibilità di intervento estetico "correttivo". In altre parole, se esistono creme depilatorie, cerette e rasoi, il vantaggio evolutivo di nascere glabri è troppo modesto per fare una differenza significativa nelle possibilità di arrivare a riprodursi.
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Paolo: "Non sono un antropologo, ma se non ricordo male il pelo negli umani, sul pube e sotto le ascelle, persiste non per termoregolazione ma perché ha una funzione di segnale sessuale/sociale"

Che io sappia, invece, la cosa è ancora abbastanza controversa. L'elemento "sessuale" c'è di sicuro nella disposizione dei peli pubici etc. Una specie di fenomeno "coda del pavone". La selezione naturale infatti lascia grande spazio a elementi che pur non essendo un vantaggio dal punto di vista della sopravvivenza pura conferiscono un vantaggio nella scelta del partner. Vedi le tette delle donne e il pisello dell'uomo, organi entrambi inutilmente grandi e dispendiosi energeticamente rispetto alla massa del loro ospite, rispetto ad altri mammiferi.

Comunque sia ho letto da qualche parte che sembra che in realtà la presenza di milioni di follicoli sparsi sul corpo umano ha un ruolo importante nella termoregolazione. Siamo privi di peli, notoriamente (vedi "La Scimmia Nuda", di D. Morris) perché questo, unito alla capacità di sudorazione, ci permette di correre molto a lungo. Ma la selezione naturale non premia del tutto gli esseri completamente glabri. Almeno in certi ecosistemi.
https://en.wikipedia.org/wiki/Boxer_Rebellion#/media/File:Troops_of_the_Eight_nations_alliance_1900.jpg

Questa foto è stata scattata agli inizi del secolo scorso. il fatto che rappresenti le stature medie dei rispettivi paesi è del tutto coincidentale, comunque ci si può fare un idea di quanto siamo cresciuti. Penso che i tre a sinistra nella foto arrivano a stento ai 6 piedi.

Sicuramente la disponibilità di cibi più o meno "sani" è aumentata, è corretto dire che ogni europeo ha una scelta di quantità e tipi di cibi che anche i più ricchi all'inizio del secolo scorso non osavano desiderare.

Tuttavia, quando si parla di germogli di legumi (in pratica la soya) o verdure crude, mi pare che nelle popolazioni la cui dieta limita la crescita (anche con disponibilità illimitata di cibo) gli individui siano in generale più sani, più robusti e più longevi.
Diete che favoriscono la crescita dei bambini, dal punto di vista funzionale, portano più svantaggi che vantaggi.
Cioè, se fossimo una serie di automobili... lo sviluppatore (o il concorrente detrattore) direbbe: "Da quando questa serie è sul mercato, la massa cerebrale è aumentata del 50%, volume di pene e mammelle è aumentato del 2600%"

Farebbe riflettere, ma avendo una volta e mezzo la ram di una scimmia non è facile.
pgc,

Se dal punto di vista dell'atto sessuale i peli pubici potrebbero (condizionale obbligatorio) avere ancora qualche funzione meccanica, è anche vero che la loro assenza mette in risalto le dimensioni e... "slancia" nel caso del mascio e rende palese ciò che sarebbe nascosto nel caso della femmina.

Essendo comunque parti delicate, qui la funzione di termoregolazione è molto importante. Nel maschio un surriscaldamento dei testicoli può portare a sterilità. Ricordo di aver letto che già gli antichi romani immergevano i testicoli in una bacinella di acqua calda per divertirsi senza correre il rischio di procreare.

Non tutti in una sola bacinella, naturalmente. Ognuno aveva la sua...
Il pelo nell'uomo (genere homo) è destinato a scomparire. La funzione termoregolatrice è data dagli abiti. È naturale pensare che con il progredire della nostra evoluzione spariranno quasi del tutto (i peli, non gli abiti).

Che fai Stu, mi diventi lamarckiano? :-)
Come già fatto rilevare d altri, questo accadrebbe se una delle due caratteristiche fosse vantaggiosa in ordine al numero di discendenti. La selezione sessuale pro o contro non mi sembra così univocamente caratterizzata.


il pisello dell'uomo, organi entrambi inutilmente grandi

Inutilmente?!
Martinobri,

È vero anche che uomini e donne particolarmente irsuti/e sono sempre più rari/e. Alcune etnie sono già meno pelose di altre, indipendentemente dal fattore calore. Basti pensare agli asiatici o alle popolazioni centroafricane.

Una curiosità sulla peliria pubica e lansua cunzione sessuale: cito Darwin trovato googolando:

"ed in alcuni quadrumani la parte posteriore del corpo della femmina è meno pelosa che non quella del maschio". Capitolo XIX "Caratteri sessuali secondari dell'Uomo" da "L'origine dell'uomo e la selezione sessuale".

Ma sta a vedere che alle scimmie piace "bald"...
Per quanto concerne le dimensioni del pene "inutilmente" esagerate in rapporto alla massa corporea, azzarderei una teoria in merito.

Credo sia indiscutibile che l'avere un pene più grande possa essere migliorativo per l'atto sessuale in sé, in quanto è più probabile che possa dare più piacere anche alla donna durante l'atto stesso. Ecco che allora la caratteristica potrebbe essere questione di "selezione naturale". Le donne hanno "premiato" chi poteva non solo badare al meglio a loro ed alla prole, ma anche chi poteva dar loro più piacere.

Non dimentichiamo che la vagina può diventare estremamente elastica, dato che ci deve passare un bambino e che per ogni... ehm... toppa esiste una chiave.

Credo che l'affermazione dell'orgasmo femminile abbia giocato a "nostro favore" (di noi maschietti), selezionando automaticamente chi poteva dare più piacere, oltre ad essere il più virile o muscoloso, il miglior cacciatore, il più forte... credo anzi che questa caratteristica abbia consentito anche a chi non fosse stato il "meglio del meglio" nelle attività di sopravvivenza del branco/tribù di poter... ari-ehm... dare del proprio.

Infatti in materia di evoluzione non siamo più vincolati solo alla forza fisica ma abbiamo da mettere sul piatto anche l'intelligenza, grazie alla quale possiamo sfoderare (quanti doppi sensi...) altre qualità che possono tornare utili al nostro branco/tribù.

Magari 200.000 anni fa un tipetto gracile e magrolino non aveva molte possibilità se messo a confronto con un marcantonio bello come il sole e tutto muscoli. Ma se per caso il magrolino aveva il "bastone" più grande, mi sa che a qualcuno interessava comunque...
Chiedo venia per l'orrore ortografico poco sopra...
Pgc wrote:
"Vedi le tette delle donne e il pisello dell'uomo, organi entrambi inutilmente grandi".

Che le tette siano inutilmente grandi è falso ed inaccettabile.
Vediamo che ne pensa Google.
Ricerchiamo
salvata dal seno grande
Risultato:
Circa 216.000 risultati (0,76 secondi)

Ricerchiamo ora
salvata dal seno piccolo
Risultato:
Circa 118.000 risultati (0,60 secondi)

Non ti basta?

seno grande inutile
Circa 1.610.000 risultati (0,67 secondi)

seno grande utile
Circa 19.800.000 risultati (0,37 secondi)

Mi pare che non ci sia storia.
Sono utili grandi.
A che cosa non so, ma lo scoprirò: per amore della conoscienza è da quando ero adolescente che le studio.

Ciao

Carson
@AlienMas

Oh, mondo rotondo, non ci ero neanche arrivato a leggere fin lì...

A 'sto punto siam sicuri che non si chiamasse SaNpei? E siamo sicuri che tu non sia il perfido AlieMnas?
@Carson

Eh, voi rettiliani che per prima cosa quando saltate fuori dall'uovo mangiate grilli vivi non potete capire a fondo.
Noi scimmie, per prima cosa ci nutriamo di un liquido secreto dalle nostre madri, il quale restituisce esattevolissimamente 60-65 Kcal per ogni 100 ml ed è un alimento completo proprio a livello "soldato morto"
Non e' che magari, invece di sbagliare a scrivere "porn" hanno sbagliato a scrivere "prom"?