Cerca nel blog

2007/02/06

Scie chimiche: aria fritta con contorno di bufala e grana

L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale. Il podcast della puntata n. 17 del Disinformatico che tratta quest'argomento è disponibile temporaneamente presso il sito della RSI


Image Credit: "jpupe".

Per chi ha fretta
Tutte le presunte prove dei sostenitori delle "scie chimiche" sono smentite dai piloti di linea, dai meteorologi e dai controllori di volo italiani e stranieri. Non c'è nessuna persona esperta in materia che sostenga l'esistenza delle "scie chimiche". Trovate tutti i dettagli e le spiegazioni presso La bufala delle "scie chimiche", presso MD80.it e presso Meteoromagna. Se neanche questo vi basta e pensate che tutta questa gente sia corrotta e perfettamente omertosa, soffrite di ottusità terminale ed è inutile che leggiate oltre.

A proposito di ottusità: alcuni commenti dei sostenitori delle scie chimiche, in fondo all'articolo, sono scurrili e volgari. Altri ricorrono addirittura all'impostura, spacciandosi per professori universitari. Li lascio lo stesso in parte, come testimonianza della frequente inciviltà e pochezza di chi è ossessionato dai complotti di ogni genere.

Una premessa: mi occupo di questo tema con riluttanza e a titolo preventivo. È chiaro a chiunque abbia un minimo di sale in zucca e di competenza scientifica che si tratta di una bufala paranoica. Tuttavia se ne parla sempre di più (anche Repubblica tocca l'argomento), si fanno interrogazioni presso i governi, il tam-tam della Rete comincia ad animarsi, ed è quindi il caso di arginare sul nascere quest'ennesima follia complottista per evitare che si diffonda ulteriormente e crei un altro business di libri e DVD da rifilare ai creduloni.

Lo so, parlando di un'ipotesi di complotto si finisce inevitabilmente per pubblicizzarla e in un certo senso conferirle dignità, ma l'esperienza insegna che è inutile ignorare queste fantasie sperando che spariscano da sole nel dimenticatoio. Non è successo per la teoria dei falsi sbarchi sulla Luna; non è successo per l'11 settembre. Per cui eccomi qui.

Da diverso tempo circola su Internet la teoria delle cosiddette scie chimiche (in inglese chemtrails). Secondo questa teoria, alcune delle scie lasciate in cielo dagli aerei sarebbero differenti da quelle normali. Quelle normali sono sostanzialmente composte da goccioline d'acqua o cristali di ghiaccio d'acqua e sono quindi assimilabili alle nuvole (in particolare ai cirri), mentre le scie chimiche sarebbero (cito da questa pagina di Sciechimiche.org)

scie di sostanze chimiche nebulizzare [sic] nell'aria tramite sistemi di irrorazione montati su aereoplani [sic] che non appartengono al normale traffico aereo. Queste sostanze vengono irrorate a diverse altezze a seconda degli scopi per cui vengono utilizzati.

E quali sono questi scopi? Secondo le pagine Web dei sostenitori della teoria, che chiamerò per brevità sciachimisti (absit iniuria verbis), si va dalle operazioni militari per creare una sorta di gigantesca, tossica antenna temporanea in cielo a un "progetto volto a rallentare il preoccupante aumento della temperatura terrestre".

Ma ci sono anche ipotesi ancora più preoccupanti: la cosiddetta "ipotesi Monsanto", per esempio.

Vaste aree agricole dopo la comparsa delle scie, sono state letteralmente bruciate e il terreno reso pressoché sterile…ai normali semi ovviamente, non a quelli standardizzati per quel tipo di condizioni.

Semi che, ovviamente, verrebbero venduti in esclusiva dalla Monsanto con lauti profitti.

Se non vi soddisfa questo scenario, potete sempre attribuire alle scie chimiche effetti ancora più nefasti:

Alcuni sospettano che il governo statunitense, d'accordo con altri governi coinvolti nel programma, stia autorizzando il rilascio graduale di bio agenti, allo scopo di vaccinare le popolazioni dall'alto. Questo, potrebbe talvolta essere la causa di malattie (SARS, AVIARIA) arrecate a qualche persona ammalata dal vaccino stesso

Un'accusa mica da ridere. E c'è di più. Dice Sciechimiche.org:

si pensi alla strana epidemia di patologie respiratorie che ha colpito da qualche mese, circa il 40% della popolazione italiana!

Capito? Il freddo, il fumo di sigaretta e l'inquinamento cittadino non c'entrano nulla. Se vi viene il mal di gola, non è perché avete lasciato a casa la sciarpetta. È tutta colpa delle scie chimiche.

Ma ancora non basta. Gli sciachimisti sostengono che le scie chimiche "possano davvero fare parte di un programma atto a ridurre il numero della popolazione". E linkano un articolo di una vecchia conoscenza undicisettembrina, Maurizio Blondet, che descrive un'inquietante proposta di eliminare quattro miliardi di persone. Perché? Perché i carburanti fossili si stanno per esaurire, e non bastano per tutti. Per non parlare dei parcheggi in centro.

Ovviamente si tratta di progetti ultrasegreti, dei quali soltanto gli sciachimisti sono a conoscenza, in ossequio a un'inossidabile tradizione del complottismo: il complottista è un avanguardista, un orgoglioso e inquieto depositario di un sapere che gli altri ancora non hanno l'intelligenza di cogliere, e quindi si sente superiore a noi imbecilli che non sappiamo e che pensiamo che le scie chimiche siano quelle di chi ha mangiato troppi broccoli e fagioli.

I sostenitori delle scie chimiche hanno anche identificato il modus operandi di queste irrorazioni venefiche:

non si tratta né di aerei di linea né commerciali, poiché spesso transitano in zone in cui il traffico aereo è inesistente e soprattutto ignorano i limiti di quota e distanza che regolano la sicurezza di volo. Inoltre sono stati fotografati sia in volo sia in aeroporti, sono spesso aerei bianchi senza insegne, cisterne dei cieli normalmente usate per rifornire di carburante i caccia da guerra in quota, ma che a quanto pare possono essere adibite ad altro scopo. [fonte]

Non solo: sanno anche esattamente chi c'è dietro:

In altri paesi, come il Canada, molte persone si sono già mobilitate e hanno scoperto l'implicazione dei militari americani dietro questo progetto. [fonte]

Notate la certezza con la quale esprimono l'accusa: non dicono che potrebbero esserci dietro i militari, magari gli americani, ma dicono chiaro e tondo "hanno scoperto l'implicazione dei militari americani". L'accusa è precisa ed è fornita senza spazio per dubbi o equivoci sull'identità dei colpevoli.

È a questo punto che scatta il Principio della Talpa Suicida, valido per tante ipotesi di complotto oltre a questa: se hai davvero scoperto i terribili segreti di una banda di assassini pronti a tutto e vuoi rivelarli, forse pubblicarli su Internet con sotto il tuo nome e cognome è un tantinello incauto.

Gli sciachimisti sono venuti a conoscenza (dicono) di un piano segretissimo degli americani per inquinare il pianeta e forse far fuori quattro miliardi di persone. Se gli americani sono disposti a far schiattare oltre metà dell'umanità, non si faranno certo scrupoli a far fuori senza troppi complimenti chiunque spifferi i loro piani in un rintracciabilissimo sito Web o si avvicini anche solo vagamente alla verità, giusto?

E allora come mai gli sciachimisti sono ancora vivi e liberi di parlare?


Origini


Una volta tanto sappiamo abbastanza precisamente da dove nasce questa teoria. Risale alla metà degli anni Novanta, e fu il giornalista canadese William Thomas il primo a descriverla diffusamente al grande pubblico nel 1997.

Aggiornamento (2007/12): Thomas lo fece dopo aver letto i messaggi pubblicati su Internet da un certo Richard Finke, dell'Ohio, a settembre del 1997. Nel suo primo messaggio a Biowar, una mailing list dedicata al bioterrorismo, Finke (che dichiara di essere un contabile, non esperto di biologia o chimica) sosteneva di avere prove che gli aerei rilasciavano un pesticida, l'etilene dibromuro, immesso appositamente nel carburante, e che questo faceva parte di un piano per un "genocidio all'ingrosso", come racconta qui Jay Reynolds nel riassumere le origini del mito. Ringrazio la redazione di Focus.it per aver fornito suggerimenti preziosi per reperire quest'origine, descritta nel numero di dicembre 2007 della rivista.

Le idee sciachimiste furono diffuse da alcuni popolarissimi programmi radiofonici statunitensi, come quello di Art Bell, che è un appassionato di ufologia, paranormale, piramidologia, misteri e complotti di ogni genere: per esempio, fu il suo talk show a diffondere la storia di John Titor, il "viaggiatore nel tempo". Alcune fonti indicano specificamente le puntate del 25 gennaio, 18 febbraio e 17 marzo 1999 (sto cercando di procurarmele).

Thomas è autore di numerosi libri su ogni sorta di complotti, come si può vedere nel suo sito, e afferma di avere varie prove e testimonianze della realtà del fenomeno. Anche Finke e il suo socio Larry Wayne Harris, ispettore di fosse settiche, tentarono di offrire servizi di "consulenza per la bioguerra difensiva e la sopravvivenza ai disastri" attraverso una società chiamata LWH Consulting. Lo scopo di lucro era presente fin dall'inizio, insomma.


Le "prove"


Potreste pensare che se gli sciachimisti fanno in Rete queste affermazioni agghiaccianti, debbano avere il supporto di prove ineccepibili (e un'assicurazione sulla vita molto costosa). Ecco il loro vademecum su come distinguere una scia normale da una scia chimica:

Le scie chimiche assomigliano inizialmente alle normali scie di condensazione, ma sono molto più spesse, si estendono per tutto il cielo e spesso vengono tracciate a croce, a reticolo e lungo linee parallele. Invece di dissiparsi rapidamente, le scie chimiche si espandono e formano "piume" e "code di cavallo". Nel giro di mezz'ora o meno, si aprono formando tenui formazioni che si uniscono a formare un velo bianco sottile o una 'falsa nuvola tipo cirro' che persiste per ore. [Rense.com]

E, come già detto, vengono rilasciate da misteriosi aerei bianchi senza insegne. Secondo lo "scopritore" delle scie chimiche, questi aerei sarebbero anche privi di finestrini, come documentato da fotografie che li ritraggono all'opera.

Una delle "prove" presentate dai sostenitori delle scie chimiche è data dalle interrogazioni parlamentari. Se si fa un'interrogazione, vuol dire che il fenomeno è reale, no? Certo. Chiedetelo al Questore della Camera italiano Edouard Ballaman, che si fece bidonare fino all'interrogazione alla Camera dalla bufala del numero succhiaricarica.

Un'interrogazione parlamentare significa semplicemente che il parlamentare (in questo caso Piero Ruzzante, come documenta lui stesso qui e qui) crede che esista una determinata situazione. E a volte anche ai parlamentari capita di prendere una cantonata, specialmente se si appoggiano a riviste dedicate al complottismo e alla pseudoscienza come Nexus (citata appunto da Ruzzante). È lo stesso meccanismo alla base di quest'interrogazione al Consiglio Regionale della Sardegna (a nome Davoli-Uras-Pisu).

Gli sciachimisti portano anche "prove" di popolazioni che hanno subìto un improvviso aumento di malattie (almeno così affermano, senza mai fornire documentazione, come al solito) e di persone che hanno fatto analisi chimiche, trovando bario e altre sostanze, e dicono che è tutta colpa delle scie chimiche: ma prima di arrivare a conclusioni così ardite (e se fosse colpa di qualcos'altro?) bisogna vedere se le scie chimiche effettivamente esistono.


Perché le scie chimiche sono una bufala


Ho già accennato al Principio della Talpa Suicida come prima obiezione fondamentale alla teoria di complotto. La seconda obiezione, di buon senso ancor prima che di scienza, è che i cospiratori, chiunque essi dovessero essere, respirerebbero la stessa nostra aria, per cui non si capisce come farebbero a proteggere sé stessi e i propri cari contro il nefasto effetto delle scie chimiche.

La terza obiezione, sempre di buon senso, è che disperdere nell'atmosfera delle sostanze chimiche generando delle scie "strane" e vistosissime, che attirano l'attenzione sull'aereo militare in missione mortale, sarebbe il piano segreto più stupido dell'universo. È come se James Bond andasse in giro nel covo del supercattivo di turno con addosso la scritta "Guardatemi! Sono una spia!" e un bersaglio a cerchi concentrici. Come osserva acutamente un lettore nei commenti qui sotto, se davvero l'unico modo per fare queste venefiche irrorazioni segrete è usare aerei che producono delle scie molto visibili, perché non farle di notte?

Passiamo alla scienza. Tutti i comportamenti descritti dagli sciachimisti rientrano fra quelli che possono avere anche le normali scie di condensazione: si disperdono più o meno rapidamente a seconda delle condizioni atmosferiche. Assumono forme differenti a seconda del vento in quota. Si interrompono e ricominciano quando l'aereo passa da una zona dell'atmosfera a un'altra che ha condizioni differenti, e questo capita anche a distanze molto modeste perché l'atmosfera è piena di correnti e quindi è in continuo rimescolio (per questo gli aerei, durante il volo, ogni tanto sobbalzano). Tutto qui.

La disposizione a X o a griglia deriva semplicemente dal fatto che gli aerei tendono a seguire direttrici di volo ben precise, dettate dalle norme di navigazione aerea: è come se ci fossero delle strade nel cielo, con i relativi svincoli e incroci. Le scie degli aerei non fanno altro che segnare visivamente quelle direttrici e le loro intersezioni. Basta guardare una carta nautica.

Chi osserva le scie degli aerei da terra, inoltre, non ha alcuna percezione delle quote differenti alle quali si formano: scie che apparentemente s'incrociano o sembrano adiacenti possono essere separate da centinaia o migliaia di metri. Una scia a quota più alta, essendo più lontana, ha un aspetto più sottile di una che si forma a quota relativamente più bassa.

Le "prove" fotografiche degli sciachimisti sono piene di effetti di questo genere. Ne vedete una qui sotto, che su Sciechimiche.org è etichettata come esempio di scie chimiche conclamate (qui):


Anche una scia intermittente non è da considerare anomala, come invece sostengono alcuni sciachimisti. Come dicevo, l'atmosfera ha zone calde e fredde, umide e secche, ed è in continuo rimescolamento. Se un aereo attraversa una zona in cui si avvicendano condizioni atmosferiche diverse, la scia di condensazione si forma soltanto dove lo consentono le condizioni dell'atmosfera.

Ma che dire dei misteriosi "aerei bianchi senza insegne" e senza finestrini? C'è chi dice di averli visti e persino fotografati. Come ben spiegato dal ponderoso (e riccamente illustrato) documento sulle scie chimiche preparato dagli esperti di MD80.it, sito di riferimento per i professionisti del volo italiani, qualsiasi aereo ad alta quota, visto da terra, tende ad assumere una colorazione bianco-azzurrognola per via della diffusione della luce nell'atmosfera. Esattamente come fanno le montagne innevate viste da lontano. E le livree degli aerei di linea sono praticamente tutte bianche ("senza insegne", appunto) nella zona inferiore del velivolo.

L'apparente mancanza di finestrini è spiegata dal fatto che le foto mostrate dagli sciachimisti sono scattate da grande distanza (l'aereo è a vari chilometri di quota e raramente sta direttamente sopra il fotografo) con un teleobiettivo, e l'atmosfera tende ad offuscare i dettagli. Le immagini sono sfuocate e la loro bassa risoluzione non permette di distinguere un oggetto piccolo come un finestrino.

Provate ad andare a qualche chilometro da un aeroporto e guardate gli aerei che atterrano. Ne vedete i finestrini? Appunto. Oltretutto esistono anche gli aerei commerciali da trasporto, che effettivamente non hanno finestrini. L'assenza reale o apparente di finestrini, quindi, non prova assolutamente nulla.

Lo stesso documento di Md80.it spiega anche le segnalazioni di "scie chimiche" a bassa quota: sono semplicemente i vortici di condensazione (vapore acqueo, insomma) che si formano sull'aereo in determinate condizioni atmosferiche e che si possono osservare in molte immagini disponibili in Rete, come questa e questa. Non si tratta di fumogeni di quelli usati per abbellire i voli acrobatici, ma di pura e semplice condensazione momentanea di vapore acqueo.

Anche le "appendici strane" notate da alcuni sciachimisti sulle ali degli aerei non hanno nulla di strano: sono semplicemente le carenature degli attuatori idraulici che muovono i flap. Quelle situate alle estremità delle ali sono le winglet, alettine sempre più diffuse sugli aerei moderni.

Lo "sfiatatoio" che si vede sulla coda di alcuni aerei, invece, non è lo scarico dell'irroratore chimico, ma semplicemente l'ugello di scarico del generatore ausiliario o APU (Auxiliary Power Unit): una piccola turbina a gas.


Ma allora cosa c'è dietro la mania delle scie chimiche?


È chiaro che la teoria sciachimista è letteralmente campata per aria. Dunque perché tanto clamore? La gente è davvero così ingenua?

In parte sì. Complice il rimbambimento mediatico di giornali che dedicano la prima pagina alle lettere di consorti indignate e relativi maritini e di programmi televisivi stracolmi di niente, l'alfabetizzazione scientifica del cittadino medio è a livelli patetici, creando un terreno fertilissimo per qualsiasi teoria che faccia leva sulle paure istintive. Ma non è solo questo.

Bisogna aggiungere il fatto che il mistero si confeziona con poca fatica e vende molti più giornali della più intrigante delle ricerche scientifiche. Il complottismo paga, perché permette di vendere libri, gadget, talismani e DVD, e appaga, perché crea seguaci; si diventa guru. Allora diventa chiaro perché le cariatidi del complottismo, come Luogocomune.net, spaziano dall'11 settembre agli sbarchi lunari alle scie chimiche: si chiama diversificazione del prodotto. E diventa chiaro perché le scie chimiche persistono. Sono un business.

1.151 commenti:

«Meno recenti   ‹Vecchi   1001 – 1151 di 1151
Nello Kitty ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=ee7m8X4B7ck

Enrico L. Barazzoni ha detto...

Criticismo e invalidazioni a parte nei confronti di chi si chiede cosa siano queste strisce che appaiono nei cieli da qualche anno, io sono disposto in qualsiasi momento a ritenere le scie chimiche una bufala se mi si presentano argomenti convincenti.

Fondamentalmente gli argomenti di Attivissimo sono tre:
a) le scie chimiche non esistono perché chi ne scrive farebbe la fine della "talpa suicida". Seguendo questo ragionamento dovremmo concludere che la mafia non esiste visto che ne stanno scrivendo...
b) le scie chimiche non esistono perché farebbero male anche ai loro autori. Seguendo questo ragionamento anche le industrie inquinanti, le guerre, l'uso di alcool e droghe non esistono perché fanno male anche ai loro autori.
c) e ora la prova scientifica: le scie chimiche non esistono perché ci sono delle foto pubblicate su tanto di sito aeronautico che dimostrano l'esistenza di banalissime scie di condensazione. Seguendo questo ragionamento anche le banconote false non esistono perché vi son chiare evidenze che dimostrano l'esistenza delle banconote vere!

La questione non è se le scie chimiche esistono o meno.
Non servono prove scientifiche per stabilire questo; basta guardare il cielo!
La questione è cosa sono queste scie chimiche che vediamo da qualche decennio sui nostri cieli? Di cosa consistono? Perché si verificano? Perché prima non c'erano? Perché si verificano anche a quote inferiori ai 10.000 metri e per giunta d'estate dove non sussisterebbero i presupposti per la formazione di scie di condensa?
Certo, vi sono i complottisti che fanno ipotesi catastrofiste, ma queste ipotesi non avrebbero molto seguito se qualcuno potesse rispondere a queste domande con dati concreti.

La gente tende a riempire i vuoti lasciati dai misteri; e le scie chimiche sono ancora un mistero!
L'umanità è aberrata, altrimenti non si spiegherebbero le guerre, la criminalità, la pazzia, l'analfabetismo, le droghe psichiatriche, i terroristi suicidi, l'elettroshock, ecc.
Le scie chimiche non mi sembrano poi molto più strane di quanto lo siano queste cose.

Guardate il cielo e decidete con la vostra testa se queste scie vi sembrano una cosa normale.
A me no, e le risposte di Attivisssimo non mi convincono...

Grazie comunque per pubblicare anche la mia opinione.

Enrico L. Barazzoni
http://enricobarazzoni.spaces.live.com
Enrico's Blog: per la libertà e contro la psichiatria!

Paolo Attivissimo ha detto...

Enrico,

cosa siano queste strisce che appaiono nei cieli da qualche anno

Falso. Ci sono fino dagli anni Venti. Informati. Parlane con qualunque pilota.


io sono disposto in qualsiasi momento a ritenere le scie chimiche una bufala se mi si presentano argomenti convincenti.

Bene. Vai a parlare con un pilota di linea e fatti spiegare cos'è una contrail e come funziona l'aviazione. Capirai che l'idea che ci siano migliaia di aerei segreti che spazzano il cielo è ridicola.


Fondamentalmente gli argomenti di Attivissimo sono tre

No, non sono i miei argomenti. Sono gli argomenti dell'intera comunità dei piloti, dei controllori di volo, dei tecnici.

E non sono gli unici. Quelli erano soltanto quelli di buon senso, tanto per cominciare. Se vuoi tutti i dettagli tecnici, vai su Scie-chimiche.info e leggi.


a) le scie chimiche non esistono perché chi ne scrive farebbe la fine della "talpa suicida". Seguendo questo ragionamento dovremmo concludere che la mafia non esiste visto che ne stanno scrivendo...

No. La mafia uccide soltanto chi si avvicina troppo alla verità. Se gli sciachimisti sono ancora vivi, vuol dire che sono lontanissimi dalla verità.



b) le scie chimiche non esistono perché farebbero male anche ai loro autori. Seguendo questo ragionamento anche le industrie inquinanti, le guerre, l'uso di alcool e droghe non esistono perché fanno male anche ai loro autori.

Gli esempi che fai sono di cose alle quali gli "autori" sfuggono (non bevendo, non drogandosi e abitando lontano dalle aree inquinate e in guerra). Le scie chimiche sarebbero sopra le loro teste.


c) e ora la prova scientifica: le scie chimiche non esistono perché ci sono delle foto pubblicate su tanto di sito aeronautico che dimostrano l'esistenza di banalissime scie di condensazione. Seguendo questo ragionamento anche le banconote false non esistono perché vi son chiare evidenze che dimostrano l'esistenza delle banconote vere!

Uhm, no. Le foto mostrano che esiste una spiegazione scientifica e perfettamente normale e conosciuta per quelle che una mandria di incompetenti ritiene siano fenomeni misteriosi.


Non servono prove scientifiche per stabilire questo; basta guardare il cielo!

Certo. Non servono prove scientifiche per stabilire che la Terra è piatta. Basta guardare.


La questione è cosa sono queste scie chimiche che vediamo da qualche decennio sui nostri cieli?

I piloti e i meteorologi ti hanno già risposto da decenni: sono scie di condensazione. Cristallini di ghiaccio.


Di cosa consistono?

Ghiaccio d'acqua.


Perché si verificano?

Leggi un libro di meteorologia.


Perché prima non c'erano?

Ci sono dagli anni Venti, ossia da quando sono iniziati i voli sperimentali in alta quota.


Perché si verificano anche a quote inferiori ai 10.000 metri

Balle. Nessuno ha dimostrato scientificamente quest'affermazione alle latitudini normali (dove fa molto, molto freddo possono formarsi anche al livello del suolo).


e per giunta d'estate dove non sussisterebbero i presupposti


Balle. Ti mancano le basi di meteorologia. In quota, la temperatura dell'aria non cambia signifificativamente d'estate e d'inverno.



ma queste ipotesi non avrebbero molto seguito se qualcuno potesse rispondere a queste domande con dati concreti.

Le risposte sono già state date da decenni, ma è inutile darle se c'è gente che non le vuole ascoltare.



A me no, e le risposte di Attivisssimo non mi convincono...

Pazienza. Questo non cambia i fatti.

marco ha detto...

Il modo in cui affronti il problema è bello, ma non smonti nessuna delle teorie che ci portano a pensare che queste sono scie chimiche, dici solo il tuo parere, mi sembra un pò troppo definrla bufala! dovresti classificarla come "non so, ma per me è una bufala", se no rientri anche tu nella disinformazione di parte, a meno che tu non mi dimostri come è possibile che si formino scie di condensazione a basissime quote, anche io ero un pò incerto, ma settimana scorsa hanno gironzolato cinque aerei nei pressi di varese a bassa quota e hanno praticamente rannuvolato il cielo, lasciando scie per circa due ore dopo il loro passaggio, a..dimenticavo prima c'era il sole.. peccato che questo post forse lo leggerai solo tu e non tutti gli altri...comunque, aldilà di tutto, il tuo blog è molto utile e ben fatto, se non per quando non potendo smentire "fisicamente" (in modo scientifico), ti affidi a dei pregiudizi, che come tutti i pregiudizi posssono essere sbagliati o giusti...

Paolo Attivissimo ha detto...

Marco,

se tu avessi avuto la pazienza di leggere tutto l'articolo, avresti visto che indico le fonti tecniche che smentiscono le "scie chimiche".

Sono le parole dei meteorologi, dei piloti, dei controllori di volo, anche italiani.

Non è affatto solo il mio parere, come dici tu.


a meno che tu non mi dimostri come è possibile che si formino scie di condensazione a basissime quote anche io ero un pò incerto, ma settimana scorsa hanno gironzolato cinque aerei nei pressi di varese a bassa quota e hanno praticamente rannuvolato il cielo

Come hai fatto a misurare la loro quota? A naso? Siamo seri.

Non sta a me o a nessuno dimostrare che le scie di condensazione si possono formare a "bassissime quote" (lo possono fare, ma solo se l'aria è freddissima, per esempio ai poli): sta a chi crede nelle "scie chimiche" dimostrare scientificamente che gli aerei incriminati sono davvero a quote alle quali non si possono formare scie di condensazione.

Siamo alle solite: tante chiacchiere, ma fatti zero.

Prove, Marco, servono prove, non chiacchiere. Portami una misurazione di quota troppo bassa eseguita professionalmente (non è difficile) e verificabile e ne riparliamo.

Fino a quel momento, le scie chimiche sono aria fritta.

E questo non è un mio parere personale: è il metodo della scienza che chiede le dimostrazioni prima di credere a qualcosa.

fabrizio ha detto...

Premettendo che non faccio parte di nessuno schieramento cioè pro o contro scie chimiche, osservando il mio ampio specchio di cielo dove vivo desidero porre dei quesiti: 1) Come noto le scie di condensazione si formano a quote alte però in realtà quelle che si vedono sembrano essere a quote molto basse (ovviamente visto così a occhio) però spesso periodicamente da un punto non meglio precisato a est di Roma a volte se ne vede una che parte direttamente da terra e sale su come mai?
2) In certi periodi osservo decine e decine di scie che velano il cielo, in alcuni giorni nemmeno una a pagarla ora perchè? In alcuni giorni volano decine di aerei in altri nemmeno uno? Possibile?
3) Questo fenoimeno anni addietro non c'era ora si perchè?
Clima cambiato e mutevole di giorno in giorno che in alcuni giorni o periodi fa vedere tutto ciò e in altri no? Additivi agguinti al carburante degli aerei? Le domande sono tante, ma i miei 3 quesiti sono molto significativi, mi piacerebbe avere una risposta se possibile...

Paolo Attivissimo ha detto...

Ciao Fabrizio,

le risposte dettagliate sono presso http://tinyurl.com/nod675, ma in sintesi:

1. possono sembrare basse, ma dovresti misurarlo con gli strumenti o con i calcoli, perché l'occhio inganna, visto che non ha termini di confronto.

Le scie di condensazione non partono mai da terra. Probabilmente hai questa impressione perché la scia raggiunge l'orizzonte.


2. Essendo condensazione di acqua, cioè simili a nuvole, si formano in certe condizioni meteo e in altre no.

Il traffico aereo è grosso modo uguale tutti i giorni. Solo che senza scie gli aerei si notano molto, molto meno.

3. Le scie esistono dagli anni Venti. Durante la Seconda Guerra Mondiale erano notissime: avvisavano degli stormi di bombardieri.

Mi raccomando, leggi bene tutte le risposte presso http://tinyurl.com/nod675, poi se hai altri dubbi chiedi pure.

Mario ha detto...

C'è miglior cieco di chi non vuole vedere? No non c'è? Paolo quanto ti pagano per disinformare?
http://www.youtube.com/watch?v=M6NxCOuSVh8

Paolo Attivissimo ha detto...

Mario,

non solo dimostri di essere maleducato, ma dimostri di essere ignorante nella materia di cui parli.

Il primo è un normalissimo fuel dump. Se non sai cos'è, informati.

Il secondo è una contrail. Come capita spesso, la contrail si forma a distanza dal motore, dietro di esso. In questo caso la prospettiva fa sembrare che inizi dove c'è l'impennaggio di coda.

Tutte qui le vostre prove? Qualche filmatino sgranato e traballante in cui scambiate per misteri dei fatti normalissimi?

Perdonami, ma è un po' poco e insistere su queste "prove" vi rende ridicoli.

Mario ha detto...

La condensa esiste non lo nego ma non nei casi da noi citati. Quello che dici tu ha la coda corta. Solo 10-20 metri. Qui parliamo di scie chilometriche. Nelle prime la condensa svanisce dopo 2-3 minuti qui si parla di scie che durano 7-8 ore e oltre. E lo vediamo tutti. Lo vediamo tutti capito Paolo? E ti prego prima di darmi dell'ignorante guarda sopra il cielo di ostia la griglia che c'è oggi. Tanto sappiamo che sei manipolato da qualche ente per smontare la verità. Le risposte che dai alle persone che non si schierano ma sono dubbiose sul tuo evangelismo fanno ridere. Un esempio solo, tu citi il fuel dumping (lo insegni a me che lavoro a pratica di Mare, ridicolo): lo scarico di carburante è un'operazione eccezionale effettuata soltanto in circostanze che potrebbero compromettere la sicurezza dell'aeromobile, dei suoi passeggeri e dei membri d'equipaggio. Questa operazione, che consiste nello svuotamento dei serbatoi mediante un dispositivo speciale, sottostà a una regolamentazione molto restrittiva. Ragazzi secondo Paolo assistiamo giornalmente a migliaia di fuel dumping, ovvero ammaraggi, procedure di atterraggi di emergenza se non addirittura dirottamenti. Non insultare le nostre intelligenze. Lo so che non pubblicherai il post.

Paolo Attivissimo ha detto...

Quello che dici tu ha la coda corta. Solo 10-20 metri. Qui parliamo di scie chilometriche. Nelle prime la condensa svanisce dopo 2-3 minuti qui si parla di scie che durano 7-8 ore e oltre.

Falso. La durata di una contrail dipende dalle condizioni atmosferiche. Non c'è nulla di anomalo in una scia di condensa che dura ore. Chiedi a qualunque meteorologo.


Tanto sappiamo che sei manipolato da qualche ente per smontare la verità.

Complimenti per la paranoia. Piuttosto che esaminare i fatti e chiedere risposte agli esperti, dissemini accuse a destra e a manca. Dai, il copione è vecchio, non si potrebbe cambiare un po'?


Ragazzi secondo Paolo assistiamo giornalmente a migliaia di fuel dumping

Mai detta una scemenza simile. Fammi vedere migliaia di filmati di fuel dump nello stesso giorno.


Non insultare le nostre intelligenze.

Non sono io a insultarla, ma i fatti.


Lo so che non pubblicherai il post.

E' soltanto una delle tante cose che arrogantemente credi di sapere ma non sai.

Danny ha detto...

Paolo, riguardo a questo PDF che dici?

http://download.luogocomune.net/download/scie-chimiche/ScieChimiche.pdf

Paolo Attivissimo ha detto...

Danny,

contiene una bella serie di castronerie, a partire dall'aereo chimico fotografato di nascosto da un tecnico, che in realtà è un aereo per i test di formazione del ghiaccio sulle ali. Roba ben conosciuta a chi fa aeronautica ma evidentemente non ai dilettanti che fanno queste teorie.

Ovviamente gli estensori del documento non sanno nulla dei testi di Appleman degli anni Cinquanta e del concetto che le contrail si possono formare anche con umidità relativa zero: ci pensa la combustione dei motori a produrre l'acqua.

Però il PDF è fatto meglio del solito, con un tono abbastanza pacato.

lenz ha detto...

io mi vergognerei se fossi al posto tuo. hai perso ogni seietà e credibilità ai miei occhi che queste scie le vedono ogni giorno sopra casa mia come vedono e sentono andare e venire aerei continuamente e non sono certo sulle rotte degli aerei. aerei che viaggiano a bassa quota perfettamente dritti e nn sono in fase di discesa o salita. e i sintomi fisici qua li avvertiamo in molti.
inoltre non dai nessuna spiegazione scientificamente credibile al fenomeno ma cerchi solo di screditarlo. questo fa di te un personaggio losco e sicuramente al soldo di qualcuno.
ricordati che questa è una cosa che ci tocca tutti, te e la tua famiglia compresi.
meditaci un minimo sopra se hai una coscienza.

Paolo Attivissimo ha detto...

io mi vergognerei se fossi al posto tuo

La CIA mi paga troppo bene, perché dovrei?

queste scie le vedono ogni giorno sopra casa mia come vedono e sentono andare e venire aerei continuamente e non sono certo sulle rotte degli aerei.

Ma informarsi chiedendo a un pilota di linea proprio no, vero?

Prova ad andare in aeroporto e avvicinarne uno. E' facile.


i sintomi fisici qua li avvertiamo in molti.

Sintomi come un intontimento generale, mania di persecuzione, incapacità di sostenere ragionamenti articolati? Su questo non c'è dubbio.

Turz ha detto...

Enrico L. Barazzoni:
b) le scie chimiche non esistono perché farebbero male anche ai loro autori. Seguendo questo ragionamento anche le industrie inquinanti, le guerre, l'uso di alcool e droghe non esistono perché fanno male anche ai loro autori.

Paolo Attivissimo:

Gli esempi che fai sono di cose alle quali gli "autori" sfuggono (non bevendo, non drogandosi e abitando lontano dalle aree inquinate e in guerra). Le scie chimiche sarebbero sopra le loro teste.


In realtà le industrie inquinanti potrebbero far male anche agli autori, ma la differenza fondamentale sta nel fatto che almeno le industrie inquinanti servono a produrre qualcosa di utile (compresa la tastiera su cui ognuno di noi digita).

L'assurdità sta invece nel fatto che gli sciachimisti sostengono che qualcuno irrora scie chimiche *apposta* per fare del male, per inquinare, ecc. il che farebbe di questo ipotetico "qualcuno" un emerito pirla.

Hanmar ha detto...

Ohhhh, qui bisogna intervenire, altrimenti ci perdiamo la piazza d'onore!

Saluti
Michele

Mario ha detto...

26 Ottobre 2009 - Massiccia caduta di polimeri provenienti da scie chimiche. Li mangiamo, li beviamo li respiriamo nonostante paolo attivissimo.

http://www.youtube.com/watch?v=I76Bom071bA

Paolo Attivissimo ha detto...

Mario,

l'idea che siano fili di ragnatela, no, eh?

Mario ha detto...

E se fosse mucosa di qualche marziano raffreddato? Ci arrampichiamo sugli specchi he?

Paolo Attivissimo ha detto...

Mario,

credi quello che ti pare. Vuoi farti delle paranoie su fantasiosi polimeri tossici senza considerare che potrebbe essere semplicemente ragnatela di ragnetti migratori?

Fai pure. Questo non cambierà i fatti.

Hanmar ha detto...

Mario, come mai hai disabilitato i commenti al video?

Paura che qualcuno possa demolirtelo?

Saluti
Michele

Hanmar ha detto...

Dimenticavo.

Qualcuno l'aveva previsto... Avra' mica poteri paranormali? :D

Blog di Angioni

Saluti
Michele

neru ha detto...

Ahahah... Che ingenuotti...
Immaginatevi come vanno in giro per casa a dire a mamma e papà delle loro scoperte!

Poveretti.

Mario ha detto...

Non cambia i fatti? Ma quali fatti vuoi cambiare a paolo.... Questi sono i fatti e ne parlano tutti i telegiornali in america.

http://www.youtube.com/watch?v=CaQV4fYzB3U

Paolo Attivissimo ha detto...

Quali sono questi "tutti"?

Hanmar ha detto...

Hertfordshire...

Inghilterra, a nord di Londra.
Poco traffico aereo li', vero?
Poca umidita' in quota e temperatura accettabile anche a 8000 metri di sicuro.

Mario, per per favore...

Lo sai quanti aerei volano OGNI giorno nel mondo?
E quanti passano SOPRA quella zona sulla rotta USA-Europa?

Guarda, ti do' un indizio. Per Google Earth ci sono dei file...

Saluti
Michele

Mario ha detto...

Guardate se ci credete o no NON CONTA UN CAZZO. Le migliaia di foto e video contro cosa? le vostre parole. Una battaglia persa. E non ci state.

http://tuttouno.blogspot.com/2009/10/perche-le-chemtrail-non-esistono-perche.html

Mario ha detto...

1) http://www.guardian.co.uk/…
2) http://http://www.crosswalk.com/news/11572945/
3) http://http://http://en.wikipedia.org/wiki/…
4) http://http://www.telegraph.co.uk/news/…
5) http://www.latimes.com/news/nationworld/…
6) http://www.time.com/time/world/article/…

Flickr links:
http://www.flickr.com/photos/haydenkays-photo/3293225642/
http://www.flickr.com/photos/chrisinplymouth/3723545983/
http://www.flickr.com/photos/42202789@N02/4028494717/

Paolo Attivissimo ha detto...

Guardate se ci credete o no NON CONTA UN CAZZO.

Complimenti per la profondità del pensiero.

Va bene, Mario, hai ragione tu. Le scie chimiche esistono.

Che cosa intendi fare?

Hanmar ha detto...

Bel blog, mario.

Scie chimiche, vaccini cattivi, nuovo oerdine mondiale, signoraggio.

Solita minestra e solita poverta' intellettuale.

Saluti
Michele

Turz ha detto...

Flickr links:
http://www.flickr.com/photos/haydenkays-photo/3293225642/
http://www.flickr.com/photos/chrisinplymouth/3723545983/
http://www.flickr.com/photos/42202789@N02/4028494717/


Si può sapere cosa c'entrano questi links con le presunte scie chimiche?

Hanmar ha detto...

Turz, me lo ero chiesto pure io.

Ma sicome son solo un poro debunker gnorante, spetavo vegnesse qualche superior inteigensa sciechimista para spiegarmeo...

Sciavo vostro
Michele

Mario ha detto...

Alla faccia della bufala.

http://www.youtube.com/watch?v=gvW5wDsWCBc

Hanmar ha detto...

E infati xe riva' ea inteigensa superiore.

Vardemo 'sto bel video su iutube...

mmm...

Beo, cossa voeo dir? :D

Cercando di essere, per quanto possibile, seri.

Mario, certo ciarpame puzzolente puo' essere apprezzato solo da chi soffre di salamite agli occhi.
Il povero Travaglio credo ne abbia le palle piene di bubbole come signor Aggio, scie cOmiche, nuovo orine mondiale e puttanate varie.

Buon per il tizio che non abbia risposto come Aldrin.
Invece, da buon "artigiano della parola" qual'e', ha preferito respingere con classe ed ironia le accuse lanciategli.

Pero' Aldrin... :D

Saluti
Michele

Mario ha detto...

Ieri 11 novembre il Tg5 delle 13 ha dato come ultima notizia (così è la meno ascoltata) l'utilizzo delle scie chimiche a base di metalli pesanti come il nitrato d'argento per controllare il clima. Come la mettiamo con tutte le trasmissioni tv giornali (e i blog) che hanno dato del complottista a chi ne denuncia la presenza da anni? Le prese in giro sono rimbalzate ai rispettivi mittenti.

Paolo Attivissimo ha detto...

Mario,

le irrorazioni per modificare il tempo meteorologico locale sono note da decenni.

Ma non c'entrano nulla con le cosiddette "scie chimiche".

Vengono fatte alla luce del sole, usando materiali e metodi differenti da quelli asseriti dai sostenitori delle "scie chimiche", e producendo effetti che non c'entrano nulla con quelli asseriti dai suddetti sostenitori.

Per cui quelli che sostengono l'esistenza delle "scie chimiche" come dimostrano di essere i soliti gonzi che vedono un lampione e lo scambiano per un UFO.

Paolo Attivissimo ha detto...

Nel commento precedente ho lasciato un "come" di troppo:

Per cui quelli che sostengono l'esistenza delle "scie chimiche" dimostrano di essere i soliti gonzi che vedono un lampione e lo scambiano per un UFO.

Mario ha detto...

Paolo finiamola di sfottere e di deviare cose che notiamo tutti da anni (e prima non c'erano e lascia perdere i bombardieri della seconda guerra mondiale). Tu dici che sono note a tutti le irrorazioni di metalli pesanti nell'aria? Raggiriamo il fardello delle ammissioni in maniera poco elegante credimi. Secondo me sei sfasato di qualche decennio. Ma da quale epoca arrivi? Quando torni al 2029 salutami Sarah Connor e suo figlio John e digli di tenere duro perchè Skynet è l'ultimo baluardo per l'intera umanità. Malgrado i disinformatori. Ora tocca a voi essere presi in giro. Ci sono interrogazioni parlamentari su cose serie http://banchedati.camera.it/sindacatoispettivo_16/showXhtml.Asp?idAtto=3573&stile=6&highLight=1&paroleContenute=%27INTERROGAZIONE+A+RISPOSTA+SCRITTA%27 .

Hanmar ha detto...

Mario, se trovi un ripeto un solo post dove "noi" debunker neghiamo l'esistenza e l'uso dello ioduro d'argento per seminare le nuvole giuro che faccio il giro dell'isolato di corsa.

Saluti
Michele

Hanmar ha detto...

Mario, prima di sbrodolare, informati.

Magari qui:

Link a Scientific American

Come?
Non sai l'inglese?

'zzi tuoi.

Saluti
Michele

Paolo Attivissimo ha detto...

Tu dici che sono note a tutti le irrorazioni di metalli pesanti nell'aria?

Quelle descritte nel servizio televisivo sì.

Prova a leggere qui prima di arrabbiarti. Scoprirai che c'è qualcuno che ti ha preso in giro.

Mario ha detto...

Sara Connor sarà felice di questo.

Paolo Attivissimo ha detto...

Sara Connor sarà felice di questo.

Rispondere "Oh, grazie, non sapevo che ci fosse tutta questa letteratura pubblica sul fenomeno, chiedo scusa per il sarcasmo mal posto, vado a pestare quelli che mi hanno nascosto queste informazioni e messo in testa un sacco di paure fasulle, starò più attento in futuro", proprio no, vero?

Hanmar ha detto...

Mario, sara' anche contenta, ma dato che non l'ho mai incontrata non posso esserne certo.

Tu immagino la frequenti spesso, vero?

Saluti
Michele

Mario ha detto...

La vostra letteratura contro le 64 interrogazioni parlamentari presentate in 25 paesi nel mondo. Ci stiamo divertendo un mondo ragazzi. Ho capito la filosofia del blog e mi scuso per non averla compresa prima. Allora partecipo anche io. Un carabiniere ferma un'auto che viaggia a 120 Km/h dove vige il limite di 50!
Si avvicina alla macchina e dice:
- Patente e libretto prego.
La bella donna al volante risponde:
- La patente non ce l'ho più. Me l'hanno ritirata 10 giorni fa quando mi hanno fermata per la quarta volta ubriaca!
- Posso vedere almeno il libretto di circolazione?
- La macchina non è mia. L'ho rubata!
- Rubata???
- Sì, però penso che i documenti siano nel cassetto del cruscotto. Mi sembra di averli visti quando ci ho nascosto la pistola...
- Lei ha una pistola nel portaoggetti?!?
- Certo, l'ho nascosta dopo aver sparato all'uomo che guidava. Poi ho messo il suo cadavere nel bagagliaio!
- Cosa??? Lei ha un uomo morto nel bagagliaio???
- Sì!
Il carabiniere estrae la pistola d'ordinanza e chiama i rinforzi alla radio.
Arrivano subito altre due pattuglie. Da una scende un graduato che chiede alla donna:
- Posso vedere la sua patente?
- Certo, eccola!
E gliela porge: regolare e validissima.
- Di chi è quest'auto?
- Mia. Ecco il libretto.
Anche quello, tutto in ordine.
- Potrebbe aprire il cassetto? Voglio controllare se ha nascosto una pistola...
- Certo. Comunque le garantisco che non c'è nessuna pistola!
La donna apre il cassetto portaoggetti, che è vuoto.
- Le dispiace se perquisiamo il bagagliaio? Ci hanno avvisato per radio dicendo che ci sarebbe un cadavere!
- Ma certamente.
La donna apre il cofano: nulla. Perfettamente vuoto.
L'ufficiale:
- Ma... non capisco. Il carabiniere che l'ha fermata mi ha detto che lei non aveva la patente, che gliel'avevano ritirata per guida in stato di ebbrezza, che la macchina era stata rubata a un uomo che lei ha ucciso e di cui ha occultato il cadavere nel bagagliaio e che la pistola era nel portaoggetti!
La donna lo guarda e dice:
- Fantastico! E scommetto che le ha detto pure che andavo troppo forte...

Paolo Attivissimo ha detto...

La vostra letteratura contro le 64 interrogazioni parlamentari presentate in 25 paesi nel mondo

Nessuno di quei parlamentari era competente in meteorologia o aeronautica. Sarà un caso?

E da quando in qua ti fidi dei politici? Solo quando dicono qualcosa a cui vuoi credere?

Senti, Mario, i documenti e i fatti e gli esperti parlano chiaro. Le scie chimiche sono una bufala. Se vuoi continuare a crederci, fai pure. Ma non ti aspettare che la gente stia seria quando dici certe cose.

neru ha detto...

Il ché non vuol dire che non debba continuare a raccontarci storie..!
Wè, almeno fino alla fine del 2012 vorrei continuare a ridere un po'!

Mario ha detto...

Ieri sera finalmente per la prima volta una trasmissione televisiva nazionale importante come Mistero su Italia Uno ha ammesso l'esistenza delle scie chimiche e la loro pericolosità per tutti noi. Per anni i mass media hanno deriso il fenomeno, ci hanno detto che erano tutte fantasie, mi chiedo quanta disinformazione... scandalosa dovremo ancora sopportare non solo riguardo le scie chimiche.
http://www.youtube.com/watch?v=XCkUdHEKeN0
Paolo hai perso.

Mario ha detto...

Paolo vogliamo il pdf del tuo diploma di "Corso di Laurea in Meteorologia ed Ambiente" aspettiamo il link.

Paolo Attivissimo ha detto...

Mario, scusami, il tuo commento è arrivato con qualche interferenza, mi sono permesso di sistemarlo:

Ieri sera finalmente per la prima volta una trasmissione televisiva nazionale che spaccia conigli scuoiati per alieni come Mistero su Italia Uno ha ammesso l'esistenza delle scie chimiche e la loro pericolosità per tutti noi.

Bene, Mario. Sì, hai ragione, le scie chimiche esistono e sono pericolosissime. Adesso che lo sai, che cosa intendi fare in concreto?

Paolo Attivissimo ha detto...

Paolo vogliamo il pdf del tuo diploma di "Corso di Laurea in Meteorologia ed Ambiente"

Perché, quelli dei meteorologi di tutto il pianeta non ti vanno bene?

Hanmar ha detto...

Paolo, vuoi mettere le credenziali di ruggeri in campo?
Vuoi mettere la forza di filmati e foto di scie al confronto di decenni di studi da parte di migliaia di meteorologi?
Vuoi mettere la credibilita' di pochi "ricercatori indipendenti" contro ... il resto del mondo?

Maddaiiii... :D

Saluti
Michele

Mario ha detto...

Paolo non tagliare i miei post e link mettendoci le tue frasi fatte. E' antidemocratico.

Paolo Attivissimo ha detto...

Paolo non tagliare i miei post e link mettendoci le tue frasi fatte. E' antidemocratico.

Umorismo zero, eh? Ma voi sciachimisti siete tutti così di allegra compagnia?

Ti ripeto la mia domanda: adesso che sai che le scie chimiche esistono e sono pericolosissime, che cosa intendi fare in concreto?

Hanmar ha detto...

Dai Paolo, cerca di capirlo.
E' abituato ai democraticissimissimi siti complottisti, dove il commento e' libero e non moderato...

Peta...

Si, in effetti lo e', se uno si limita a leccare le terga al gestore di turno.

Saluti
Michele

Alan ha detto...

Il raggio verde che acceca i piloti.

Sempre più spesso i piloti di aerei segnalano di venire accecati da un raggio verde in manovra di atterraggio. Si tratta di un puntatore laser, che da gioco si sta trasformando in un’arma pericolosa. Solo all’aeroporto di Bari sono tre le segnalazioni arrivate in due settimane.

http://tinyurl.com/ychjvl9

Qualche sera fa mi è capitato di imbattermi in un servizio trasmesso da un noto programma rai in cui alcuni piloti di linea lamentavano il tentativo di accecamento da parte di alcune persone che utilizzavano un puntatore laser di colore verde.
Interrogati dal conduttore sul possibile motivo di tale pratica, sempre più frequente stando alle segnalazioni degli addetti ai lavori, i piloti non hanno saputo formulare alcuna ipotesi plausibile e il tutto sembra essere etichettato come atto di vandalismo.

Sarebbe quindi forse il caso che l'ENAC e le autorità competenti vengano messe a conoscenza della possibile - per non dire probabile - relazione tra il fenomeno dei puntatori laser con le tecniche sciachimiste di rilevazione dell'altitudine degli aerei di linea ( vedi http://tinyurl.com/yc3rsrc ), prima che qualche imbecille disgraziato causi qualche incidente.

aldo ha detto...

mi permetto con educazione di lasciare una domanda cui non riesco a rispondere..

come mai certi reticoli che si formano in cielo non ci sono tutti i giorni nè hanno una cadenza regolare?
carte aeronautiche alla mano please..i pareri, i sofismi e le dimostrazioni che non dimostrano lasciano il tempo che trovano, esattamente come i complottismi.
grazie al disinformatico per l'ospitalità.

Paolo Attivissimo ha detto...

come mai certi reticoli che si formano in cielo non ci sono tutti i giorni

Per la stessa ragione per la quale non ci sono sempre le stesse nuvole tutti i giorni: l'atmosfera cambia e quindi a volte gli aerei generano scie di condensazione e a volte no.

I "reticoli" sono dovuti al fatto che le rotte degli aerei, per forza di cose, si incrociano.

Per i dettagli, c'è il blog apposito: scie-chimiche.info.

Anonimo ha detto...

Parte I

Attivissimo) Falso. Ci sono fino dagli anni Venti. Informati. Parlane con qualunque pilota.
Enrico) Le scie di condensazione sì! Le scie chimiche sono recenti...

Att) Bene. Vai a parlare con un pilota di linea e fatti spiegare cos'è una contrail e come funziona l'aviazione.
Enr) Non credo serva spiegare cosa siano le scie di condensa, bensì quelle chimiche.

Att) Capirai che l'idea che ci siano migliaia di aerei segreti che spazzano il cielo è ridicola.
Enr) Già, anche l'idea che mettere le dita nella presa da 120 Volt faccia bene è ridicola. Eppure ci insegnano che infilarci il cervello faccia bene!

Enr) le scie chimiche non esistono perché chi ne scrive farebbe la fine della "talpa suicida". Seguendo questo ragionamento dovremmo concludere che la mafia non esiste visto che ne stanno scrivendo...
Att) No. La mafia uccide soltanto chi si avvicina troppo alla verità. Se gli sciachimisti sono ancora vivi, vuol dire che sono lontanissimi dalla verità.
Enr) Quindi per sapere la verità bisogna morire!

Enr) le scie chimiche non esistono perché farebbero male anche ai loro autori. Seguendo questo ragionamento anche le industrie inquinanti, le guerre, l'uso di alcool e droghe non esistono perché fanno male anche ai loro autori.
Att) Gli esempi che fai sono di cose alle quali gli "autori" sfuggono (non bevendo, non drogandosi e abitando lontano dalle aree inquinate e in guerra). Le scie chimiche sarebbero sopra le loro teste.
Enr) Ma dài! Sai bene che chi sintetizza la droga o la distribuisce molto spesso si droga lui stesso. I governanti che promuovono la guerra mettono in pericolo la loro stessa esistenza come dimostra la storia dei vari dittatori. Chi inquina, solitamente lo fa nel proprio ambiente, a meno che non lavori all'altro capo del pianeta rispetto a dove vive.

Enr) e ora la prova scientifica: le scie chimiche non esistono perché ci sono delle foto pubblicate su tanto di sito aeronautico che dimostrano l'esistenza di banalissime scie di condensazione. Seguendo questo ragionamento anche le banconote false non esistono perché vi son chiare evidenze che dimostrano l'esistenza delle banconote vere!
Att) Uhm, no. Le foto mostrano che esiste una spiegazione scientifica e perfettamente normale e conosciuta per quelle che una mandria di incompetenti ritiene siano fenomeni misteriosi.
Enr) Peccato che non sia delle normali scie di condensa che si sta parlando...

Continua su Parte II

Anonimo ha detto...

Parte II

Enr) Non servono prove scientifiche per stabilire questo; basta guardare il cielo!
Att) Certo. Non servono prove scientifiche per stabilire che la Terra è piatta. Basta guardare.
Enr) Qualcuno osserva la terra piatta e si pone delle domande sull'orizzonte osservabile e deduce che non sia piatta nonostante il parere delle autorità. Qualcuno osserva il cielo e deduce che ciò che si spaccia per normale non è così normale nonostante il parere delle autorità...

Enr) La questione è cosa sono queste scie chimiche che vediamo da qualche decennio sui nostri cieli?
Att) I piloti e i meteorologi ti hanno già risposto da decenni: sono scie di condensazione. Cristallini di ghiaccio.
Enr) Le autorità, appunto. Io comunque non mi riferivo alle scie di condensa.

Enr) Di cosa consistono?
Att) Ghiaccio d'acqua.
Enr) Quelle normali di condensa.

Enr) Perché si verificano?
Att) Leggi un libro di meteorologia.
Enr) Le autorità spiegano solo le contrail.

Enr) Perché prima non c'erano?
Att) Ci sono dagli anni Venti, ossia da quando sono iniziati i voli sperimentali in alta quota.
Enr) ... le contrail.

Enr) Perché si verificano anche a quote inferiori ai 10.000 metri
Att) Balle. Nessuno ha dimostrato scientificamente quest'affermazione alle latitudini normali (dove fa molto, molto freddo possono formarsi anche al livello del suolo).
Enr) Esatto, dove fa molto molto freddo...

Enr) e per giunta d'estate dove non sussisterebbero i presupposti
Att) Balle. Ti mancano le basi di meteorologia. In quota, la temperatura dell'aria non cambia signifificativamente d'estate e d'inverno.
Enr) ...e a te mancano le basi dell'educazione. Che ne sai delle mie basi di meteorologia? Stavo appunto parlando di quote basse.

Att) Le risposte sono già state date da decenni, ma è inutile darle se c'è gente che non le vuole ascoltare.
Enr) Sono risposte autoritarie e non convincenti.

Enr) A me no, e le risposte di Attivisssimo non mi convincono...
Att) Pazienza. Questo non cambia i fatti.
Enr) Su questo siamo d'accordo.

Grazie comunque per l'ospitalità.
Enrico

Vittorio ha detto...

Urca, che bel complottista questo enricobarazzoni: se date un'occhiata al suo blog ci trovate di tutto, dall'11 settembre (Osama Bin Laden mai esistito) ad una apologia di Ron Hubbard e Scientology.

Complimenti ...
Inoltre vedo che le motivazioni addotte per l'esistenza delle scie cOmiche sono fondate su studi seri e ricerche approfondite:
Non servono prove scientifiche per stabilire questo; basta guardare il cielo!
:D

Anonimo ha detto...

Ciò che ha appena compiuto Enrico L. Barazzoni è una dossografia e insieme una silloge.

Paolo Attivissimo ha detto...

Enrico,

Se non accetti le risposte degli esperti perché sono "autoritarie", di chi accetterai le risposte?

Di chi ti fiderai?

Di nessuno, perché tutti, secondo te, fanno parte del complotto.

Non credi neanche a te stesso, perché se così fosse non staresti con le mani in mano. Andresti a vivere dove non ci sono le tue "scie chimiche" e faresti causa ai colpevoli del tuo presunto genocidio.

Se vuoi continuare a rovinarti la vita inseguendo mulini a vento, fai pure. Il resto del mondo si preoccupa di cose più importanti.

Anonimo ha detto...

Ciao Paolo,

P). Se non accetti le risposte degli esperti perché sono "autoritarie", di chi accetterai le risposte?
E). Autorità non è sinonimo di Verità.
Accetterò le risposte che posso sperimentare da me o che perlomeno abbiano un senso. Posso anche cambiare punto di vista ma non per risposte semplicemente autoritarie.

P). Di chi ti fiderai?
Di nessuno, perché tutti, secondo te, fanno parte del complotto.
Non credi neanche a te stesso, perché se così fosse non staresti con le mani in mano. Andresti a vivere dove non ci sono le tue "scie chimiche" e faresti causa ai colpevoli del tuo presunto genocidio.
E). E invece è proprio di me stesso e della mia realtà che mi fido, fido a che la mia realtà non cambi per la valutazione di nuovi dati che siano verificabili o che abbiano un senso.
Al momento non conosco posto al mondo che non sia esposto alle scie chimiche e che sia sufficientemente civilizzato per viverci con la famiglia.
Non posso fare causa perché non ho i mezzi, ma posso chiedere in tutte le circostanze che mi sono consentite (anche questa, per esempio, e ti ringrazio per questo) che mi si dia una risposta sensata a questi fenomeni. Quando ne riceverò una, sarò disposto ad abbracciarla pienamente.

P). Se vuoi continuare a rovinarti la vita inseguendo mulini a vento, fai pure. Il resto del mondo si preoccupa di cose più importanti.
E). Veramente sto cercando di migliorare la mia vita, quella dei miei figli e se possibile anche quella degli altri. Non credo ci siano cose molto più importanti di questo.

Un saluto
Enrico
http://enricobarazzoni.wordpress.com/
Per la libertà e contro la psichiatria!

Paolo Attivissimo ha detto...

Accetterò le risposte che posso sperimentare da me o che perlomeno abbiano un senso. Posso anche cambiare punto di vista ma non per risposte semplicemente autoritarie.

Però accetti le asserzioni autoritarie di chi sostiene che esistono le "scie chimiche". Gente che non è neanche preparata scientificamente.

Non ti fidi? Allora studia meteorologia e aeronautica. Scopri come funziona la condensazione. Scopri com'è fatta l'atmosfera. Scopri come funziona un motore turbofan moderno. Scopri qual è il prodotto principale di scarico di un turbofan che brucia carburante avio.


E). E invece è proprio di me stesso e della mia realtà che mi fido, fido a che la mia realtà non cambi per la valutazione di nuovi dati che siano verificabili o che abbiano un senso.

Come fai a verificare che ogni singola scia che vedi in cielo non è una "scia chimica"? Ti sei dato un compito impossibile.


Al momento non conosco posto al mondo che non sia esposto alle scie chimiche e che sia sufficientemente civilizzato per viverci con la famiglia.
Non posso fare causa perché non ho i mezzi


Tutte scuse.

mi si dia una risposta sensata a questi fenomeni. Quando ne riceverò una, sarò disposto ad abbracciarla pienamente.

Palle. La risposta ti è già stata data, e dai migliori esperti, ma tu non la vuoi ascoltare. Sei come don Chisciotte, che s'inventa un nemico invisibile invece di concentrarsi sui problemi veri.


sto cercando di migliorare la mia vita, quella dei miei figli e se possibile anche quella degli altri. Non credo ci siano cose molto più importanti di questo.

Sì. Ce ne sono. Per esempio non rovinarsi la vita, e non rovinare la vita dei tuoi figli, rimbambendosi e rimbambendoli di paure per cose che non esistono. Ci sono tanti pericoli e problemi reali al mondo: pensa a quelli, invece di perdere tempo con le "scie chimiche".

Filippo Fiani ha detto...

mi ha fatto sorridere il fatto che nella prima citazione tu abbia rilevato gli errori con un [sic].
Purtroppo te ne è sfuggito uno.
L'ultima parola deve essere femminile plurale : utilizzate (le sostanze e non gli scopi).
Grazie per il tuo lavoro.

manzo ha detto...

http://www.thenhf.com/article.php?id=3298

è attendibile?

Paolo Attivissimo ha detto...

Manzo,

è attendibile?

No. I fatti sono attendibili. Le opinioni, anche se vengono dalla bocca di un sedicente esperto, no. La persona che citi non è un esperto, fra l'altro. E' un medico. La chimica dell'atmosfera probabilmente non rientra fra le sue competenze.

Steve ha detto...

http://www.skepdic.com/blaylock.html

Steve ha detto...

http://www.newportnutritionals.com/

rob82 ha detto...

Molti miei amici sostengono queste teorie delle scie chimiche. Io non sono esperto di chimica o di fisica(studio legge), ma la cosa mi ha subito affascinato, (anche se non ho mai creduto a questa "bufala") approfondendo il discorso con alcuni ingegneri o chimici di mia conoscenza, questi in pochi minuti sono riusciti a "smontare" questa forma di "complotto" con semplici leggi fisiche e chimiche . Queste informazioni sono poi state confermate da questo articolo che ora sto' commentando.

michele delbianco ha detto...

vergognati venduto

martinobri ha detto...

vergognati venduto

Manca la punteggiatura.

Stupidocane ha detto...

vergognati venduto

Oh, 1072 commenti prima di te e questo è il meglio che sai scrivere?

Vergognati, ignorante (di commenti).

motogio ha detto...

[quote-"michele delbianco"-"/2007/02/scie-chimiche.html?commentPage=6#c4248654986549867688"]
[/quote]

"Considerate la vostra semenza: fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza"

Davvero vuoi continuare a vivere come un bruto di dantesca memoria al dolce riparo della tua weltanschauung che come una droga ti avvelena l'anima?

Non voglio illuderti perché il mondo è popolato da lupi ma è triste vedere un leone ascoltare assorto i belati di agnelli terrorizzati dai propri incubi senza rendersi conto che non è lui quello che deve avere paura.

Insultare il padrone di casa per colpe che esistono solo nella mente di agnelli travestiti da tigri non ti renderà un uomo migliore e non ti migliorerà la vita, anzi, ma servirà agli agnelli per convincere altri leoni a sacrificarsi in loro nome mentre loro ingrassano belando al riparo dei loro schermi nelle loro camerette; o nelle loro ville californiane*.

*Ps. Forse non lo sapevi ma non è Paolo quello che vive in una villa; l'NWO non è poi così generoso :-)

Pss. Nemmeno io vivo in una villa :-(

Stupidocane ha detto...

Aaaa martí... Se coremo dietro come li cani ch'annusano a ciccia. Prima o poi s'aamo d'azzuffá. :-)

xab ha detto...

http://www.losai.eu/a-bergamo-le-scie-chimiche-si-studiano-a-scuola/#.UJZSyYY6ySq
ne vogliamo parlare?

Stupidocane ha detto...

Certo che dallo zolfo al bario ce ne passa... Ma tanto sono origanato io, che ne so?

vocedelsuono ha detto...

grazie Paolo per l'interessante punto di vista,
ho trovato un altro documento che ne espone uno scientificamente provato, sai dire qualcosa in merito? grazie (
chiedo scusa se sara' il terzo mio commento, ma non ho mai ricevuto conferma del suo recapito)

parla di CHEMTRAILS E GEOINGEGNERIA....
Chemtrails e Geoingegneria: la Smoking Gun della Royal Society al parlamento inglese

vai a questo link e scendi con il cursore ;) http://lesciechimicheagenova.blogspot.ch/2012/04/chemtrails-e-geoingegneria.html

puffolottiaccident ha detto...

@Lavocedelsuono

"In primo luogo, in futuro, alcune tecniche di geoingegneria potrebbe consentire a un singolo paese unilateralmente di influenzare il clima. In secondo luogo, alcuni casi anche se molto piccola scala-geoingegneria test è già in corso."

Questo paragrafo é prelevato dalla pagina che hai linkato.
Non so cosa ne pensa Paolo, ma penso che questo paragrafo esprima la realtá dei fatti, tutt´ora valida.

é possibile che in futuro l´uomo potrá modificare il clima entro i limiti imposti dalle leggi della termodinamica.

Da migliaia di anni l´acqua di fiumi e laghi viene dirottata per provvedere un´agevole irrigazione delle coltivazioni, questo processo é alla base della riforestazione.

Nel documento originale la parola "aircraft" (velivolo) compare solo in questo paragrafo:

"A further example of an experiment, could be sulphur aerosols being dropped from a helicopter, and measurements made of the increased reflectance of the sun (as measured by other aircraft), and as carried out in Russia. These releases of sulphur aerosols are far smaller than would be emitted by a small coal power station, and therefore represent a much smaller intervention than normal activity"

Sono sicuro che chiunque qui puó tradurlo meglio di come faró io, comunque leggo:

"Un ulteriore esempio di esperimento [di geoingegneria] puó essere zolfo nebulizzato da un elicottero, e misurazioni nell´incremento dell´albedo al cielo (misurate da un altro velivolo), e cosí portate in Russia. Queste nebulizzazioni di zolfo sono considerevolmente piú piccole che se venissero emesse da una piccola centrale a carbone, e quindi rappresentano un intervento molto meno incisivo della normale attivitá [al suolo ?!] "

Mi pare scritto un po´maluccio, ma forse é il mio inglese a non essere proprio in forma...

Luciano ha detto...

https://www.facebook.com/photo.php?v=165870373589782

Paolo Attivissimo ha detto...

Luciano,

è un po' da pigri postare soltanto un link senza uno straccio di descrizione.

Ti rispondo con questo link ai dettagli del video che hai citato.

Red Hansock ha detto...

https://www.facebook.com/photo.php?v=165870373589782

Poffarbacco e dunque? Tutte balle?

Paolo Attivissimo ha detto...

Red,

leggi almeno i commenti dei video che segnali. Già lì è spiegato che cambiamento del METEO LOCALE non è lo stesso che cambiamento del CLIMA.

Stai confondendo l'insaminazione delle nubi (cosa nota da 60 anni) con le "scie chimiche" (di cui continua a non esserci nessuna prova oggettiva).

Per tutto il resto: http://scie-chimiche.info.

Stupidocane ha detto...

Poffarbacco e dunque? Tutte balle?

Ma certo che no! E' molto più logico sostenere la tesi di un complotto mondiale segretissimo ma fatto alla luce del Sole così da essere scoperto solo da chi guarda le nubi.

Un segreto ermeticamente custodito da milioni di persone di tutti i credo, tutte le razze, tutte le ideologie politiche, tutte le estrazioni sociali, di tutte le nazioni mondiali, senza che nessuno parli e facendo orecchie da mercante sul fatto che si stanno avvelenando a loro volta. Loro e la loro famiglia.

Il tutto per portare avanti un progetto che serve a far piovere perché piove, salvo far bel tempo quando c'è siccità, ma anche coperto quando c'è coperto. Velature? Che te lo dico a fare? Insomma, questo complotto serve a fare ciò che l'atmosfera fa già da sola. Naturalmente non dimenticando i progetti correlati di geognegneria con terremoti, alluvioni, frane ed eruzioni. Non manca nemmeno il fraking per i più smaliziati. Mettiamo di mezzo i cancri, l'Alzheimer, il controllo della popolazione (non si sa ancora bene come ed in che modalità questo controllo sia effettuato) e la sempreverde malattia del secolo: il Morgellon, entità aleatoria che sta a metà strada tra la psicosi e l'acquisto di capi d'abbigliamento scadenti e pruriginosi.

E chi ci sarebbe a capo di questa organizzazione di questi milioni malfattori che vorrebbero ci grattassimo tutti come Tippete? Beh, si va dal NWO agli Illuminati, passando dal gruppo Bilderberg (che cambia ogni anno) al Vaticano fino ai Rettiliani. I RETTILIANI!!! Un bel gruppetto, insomma.

Ma... Anzi MA... a tutto questo c'è rimedio. Eeh sì, cari nemiciamici potentati mondiali, non fregate gli SVEGLI!!1! Già, perché basta farsi dei beveroni di alga spirulina per non soffrire degli effetti nocivi di tutto questo...

Ovvero, non solo basta guardare il cielo per scoprire un complotto di una complicazione assurda per poterlo mantenere in vita e con effetti aleatori oltre che indimostrabili, ma che basta solo un semplice integratore alimentare per mettersene al riparo!!! Ma che è? Chi ha avuto questa bella pensata? Chi sarebbe tanto stupido da mettere in piedi un castello tanto complicato e dispendioso di sciacomicamento per poter ....(riempire a piacere).... quando basta "guardare il cielo"™ ed andare da un erborista per non avere effetti nocivi??? Chi l'ha messo in atto? Paperoga? Siamo governati (segretamente) dallo scemo di Paperopoli?

Riprendendo il discorso daccapo; ma cero che no! E' molto più logico (e semplice a sto punto) pensare che sia tutto vero e che i potentati ci stanno prendendo per la gola... Di Paperopoli ma pur sempre potentati...

DISCLAIMER

Nel caso non se ne sia accorto nessuno oppure proprio non ci si arrivi con l'intelletto, il tutto è da leggere in chiave ironica. Sempre che si abbia la costanza e le capacità di leggere tutto il mio intervento.

Giovanni Pracanica ha detto...

"Nel caso non se ne sia accorto nessuno oppure proprio non ci si arrivi con l'intelletto, il tutto è da leggere in chiave ironica."

Santi numi!... meno male che l'hai specificato... ero già sul punto di farmi un bel brodino col mangime delle mie tartarughine, seguendo la ricetta riportata sul manuale delle Giovani Marmotte! ^_^

Stupidocane ha detto...

@ Giovanni

Con le tartarughine il brodo riesce meglio. :D

Nooo.... metti giù quel sasso.... era uno scherzo... ok, ma mettilo giù, dai...

Giovanni Pracanica ha detto...

oops...
^_^

Stupidocane ha detto...

Cài!

CANDIDATI SENZA VOCE ha detto...

E' incredibile che ancora nel 2013 qualcuno creda a questa minchiata delle scie chimiche, non se ne puo' piu' ...

Stupidocane ha detto...

Candidati, non ti preoccupare. Sono sempre meno.

Significa che le scie fanno effetto...


MUHUHAHAHAHAargh!!!! COFF!! COFF!!...

(Devo esercitarmi di più sulla risata diabolica. Il Gran Maestro di Risate Diaboliche (GMRD™ noto altresì con il soprannome segreto di Guastuleppe) del NWO continua a redarguirmi: "USA IL DIAFRAMMA!!!" ma non mi viene...)

Anonimo ha detto...

"io sono disposto in qualsiasi momento a ritenere le scie chimiche una bufala se mi si presentano argomenti convincenti."

Più di così cosa pretendi?

Enrico L. Barazzoni ha detto...

Zugzwang ha commentato:
"io sono disposto in qualsiasi momento a ritenere le scie chimiche una bufala se mi si presentano argomenti convincenti."

Più di così cosa pretendi?
Commento #1093 • 6/6/13 19:59
_____________________________

Se leggi bene c'è già scritta la risposta: degli argomenti convincenti!
Ma non mi faccio illusioni.
Per adesso non ne trovo né tra le teorie catastrofiste né tra quelli che dicono che sia normale quello che certi giorni si vede in cielo...

Stupidocane ha detto...

ROTFL! Un agnostico del complottismo. Questa poi...

Rimani pure nel dubbio. Per fortuna la scienza va avanti anche senza quelli che non ci credono e che la usano tutti i giorni nella vita quotidiana.

Nel frattempo rimani pure a guardare il cielo. Prima o poi vedrai anche una nuvola a forma di testa d'asino.

Quella sarà la prova definitiva che cerchi.

puffolottiaccident ha detto...

@Stupidocane

Il computo dei danni? grazie per avermi fatto questa domanda che denota grande sensibilità, dunque, aussiger 0 mr.rostok 0 cash 0 westner 0 don 0 il comunista 0 charlie brown 0 lady autunno 0.
Australia... ha tirato una monetina da 50 centesimi nel Danubio... ma so che la domanda non ti passava neanche per la testa in realtà volevo dire una cosa a

@Enrico L.Barazzoni

Invece, quelli che guardavano il cielo in cerca di scie chimiche o che intasavano internet per denunciare il signoraggio han avuto la vita rovinata, e subito, non fra 10 o 15 anni.

Chi avrà la vita rovinata fra 10 o venti anni potrebbero essere i tuoi figli, perchè le persone che ho nominato a stupidocane hanno dei figli, che vengono educati da tali persone, intendo dire che ogni bambino viene educato da tutti quanti, e condizionato ad ignorare i problemi teoretici.

Se vuoi fare il bene dei tuoi bambini stai fra le formiche e non fra le cicale.

Io non credo che le scie chimiche siano quello che gli sciachimicisti vogliono a tutti i costi credere, ma anche se fosse è patetico, è darwiniano farsi fottere da un paio di miserabili rigagnoli o da un risibile calo dell'offerta per sopravvivere ad una minaccia che molto probabilmente appartiene alla fantascienza.

Sarebbe come andare a caccia di cobra con forcella e cappello di sughero in corso Buenos Aires a Milano ed essere stesi da un'automobile.

Stupidocane ha detto...

Sarebbe come andare a caccia di cobra con forcella e cappello di sughero in corso Buenos Aires a Milano ed essere stesi da un'automobile.

Perché si cercherebbe di fermare l'auto con la forcella...

Cobra = sciecomiche
Cappello = "basta guardare il cielo"™
C.so Buenos Aires = Terrazzino
Automobile = realtà
Forcella = Alga spirulina

puffolottiaccident ha detto...

@Stupidocane

scie chimiche = aria fritta
Alga spirulina = http://www.youtube.com/watch?v=emCEg1gJlfY

Enrico L. Barazzoni ha detto...

Wow, grazie per gli argomenti convincenti!
Adesso ho capito.

Stupidocane ha detto...

E bastava così poco? Buona "guardata di cielo" allora. Con buona pace di tutti gli studi di climatologia fatti finora.

Ricordati di farti fare una ricevuta dal duo quando chiederanno altri soldi per le spese processuali in corso... Forse li puoi scalare dalla denuncia dei redditi.

Enrico L. Barazzoni ha detto...

"Ricevuta dal duo"
"spese processuali"
"denuncia dei redditi"
... ma di cosa stiamo parlando?
Se sono questi gli argomenti convincenti...

Stupidocane ha detto...

Perdonami Enrico, ma gli argomenti convincenti ci sono, ti sono già stati mostrati e casomai non ti volessi fidare delle fonti qui citate, puoi sempre chiedere a dei meteorologi, piloti professionisti, forze dell'ordine.

Se non l'hai ancora fatto, fallo. Fatti una tua idea sul campo anziché fare ricerche su internet.

Credo comunque che tu sia già "traviato" per come esponi i tuoi dubbi, scrivendo frasi come "basta guardare il cielo" che è il mantra degli sciacomicari, oppure "La questione è cosa sono queste scie chimiche che vediamo sulle nostre teste da qualche decennio?".

Non so a te, ma a me suona come se avessi già delle risposte a queste domande, dato che quelle scie sono "chimiche" (cosa che in effetti sono ma non per i motivi che credi tu) e che le si vedono solo da qualche decennio (in realtà esistono da quando esiste l'aviazione per il semplice motivo che qualsiasi aereo a determinate condizioni atmosferiche può lasciare scie persistenti).

Premesso questo, "basta guardare il cielo", inteso come "smettila di limitarti a guardare il cielo" e comincia a studiare ed a chiedere agli esperti. Qui mi pare di capire che non reputi nessuno all'altezza dato che non accetti i suggerimenti dell'autore di questo blog. Quindi non ti resta che chiedere a persone che reputi competenti, che sai che hanno esperienza diretta di fenomeni climatologici e che magari pilotano proprio quegli aerei che tu reputi dispensatori di robaccia chimica.
Nessuno ti darà la risposta che cerchi, però, ovvero se cerchi chi ti confermi che "stanno avvelenando il mondo" non lo troverai, per il semplice motivo che ciò non sta succedendo. Non con le modalità di cui si favoleggia in rete, perlomeno. Le scie degli aerei inquinano l'atmosfera, come qualsiasi attività umana rivolta ad ottenere energia, questo è lapalissiano. Ma da lì a mettere in piedi un complotto per avvelenare il mondo, ce ne passa.

Insomma, cerca, chiedi, interessati e fatti una tua idea diretta. Se anche questo non ti convincerà, poco male. Avrai solo sprecato un po' più di tempo alla ricerca della verità, invece che sprecarlo cercando di svelare il complotto mondiale di Paperoga.

Buon lavoro.

Enrico L. Barazzoni ha detto...

Vedo che la mia risposta di un paio di settimane fa non è ancora stata pubblicata.
Censura o inconveniente tecnico?

Paolo Attivissimo ha detto...

Enrico,

Vedo che la mia risposta di un paio di settimane fa non è ancora stata pubblicata.
Censura o inconveniente tecnico?


Io ho ricevuto tre tuoi commenti e tutti sono stati pubblicati. Specificamente il 7/6, il 9/6 e l'11/6.

Il testo del tuo ultimo commento pubblicato:

""Ricevuta dal duo"
"spese processuali"
"denuncia dei redditi"
... ma di cosa stiamo parlando?
Se sono questi gli argomenti convincenti... "

Non c'è nessuna censura per chi rispetta le semplici regole di buona creanza riportate nella sezione commenti. Per cui trovo piuttosto offensiva la tua insinuazione di censura. Datti una calmata.

Enrico L. Barazzoni ha detto...

Io sono calmo. Spero anche tu. In fondo ho solo chiesto.
Vista la tempestività della pubblicazione della mia domanda e della tua risposta, ritengo sia successo un inconveniente oppure ho sbagliato qualcosa io.
Ripubblicherò le mie osservazioni che erano rivolte a Mondocane con più calma recuperando i concetti che avevo espresso.
Grazie comunque per l'ospitalità e mi scuso se la mia domanda poteva sembrare un'insinuazione.

Stupidocane ha detto...

Mondocane??? Questa poi... :D

Guido DR ha detto...

Direi che il datagate chiude la bocca a tutti i complottisti, nel senso un tizio ex-CIA e collaboratore dell'NSA che si mette a "fare il piffero" mentre milioni di ricercatori, di controllori di volo, di piloti e di poltici tengono la bocca chiusa...
ne parlo sul mio blog

MR ha detto...

Premesso -a scanso di equivoci- che è indiscussa la "bufalosità" delle "scie chimiche", volevo chiedere se qualcuno conosce già il sito geo engineering watch (non metto il link diretto per non fare pubblicità), segnalatomi recentemente da una conoscente che invece ha in merito più di qualche dubbio.

Grazie.

(E' incredibile la quantità di materiale che viene pubblicato su questi temi...)

Andrea Parri ha detto...

paolo, ti ho gia fatto 3 o 4 domande sparse tra i commenti di youtube, rispondendo direttamente a te
le domande erano relative ai trasponder degli aerei dell'11 settembre, ma non mi hai risposto, ora scopro che racconti bugie anche sulle scie chimiche, quindi adesso la mia domanda è questa: chi ti paga ?

Faber ha detto...

chi ti paga?

Io

Guido DR ha detto...

giusto è Attivissimo che racconta bugie mica chi sostiene tesi indimostrabili e di cui ne è stata ampiamante dimostrata la falsità...
ma si sa rigirar le frittate è ciò che riesce meglio al complottista

Anonimo ha detto...

gianni lannes TERRA MUTA e poi decidete voi se è più inverosimile una ''bufala''oppure la realtà!

Steve ha detto...

http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/10/24/complottista-militante/754868/

Identikit perfetto.

Angelo Paz ha detto...

il mondo è bello perchè è bario ...
.. anche se vi siete assolti .. sarete per sempre coinvolti ...

http://www.youtube.com/watch?v=LVyM8i5mUAM

E se vi siete detti
non sta succedendo niente,
le fabbriche riapriranno,
arresteranno qualche studente
convinti che fosse un gioco
a cui avremmo giocato poco
provate pure a credevi assolti
siete lo stesso coinvolti.

Anche se avete chiuso
le vostre porte sul nostro muso
la notte che le pantere
ci mordevano il sedere
lasciamoci in buonafede
massacrare sui marciapiedi
anche se ora ve ne fregate,
voi quella notte voi c'eravate.

E se nei vostri quartieri
tutto è rimasto come ieri,
senza le barricate
senza feriti, senza granate,
se avete preso per buone
le "verità" della televisione
anche se allora vi siete assolti
siete lo stesso coinvolti.

E se credente ora
che tutto sia come prima
perché avete votato ancora
la sicurezza, la disciplina,
convinti di allontanare
la paura di cambiare
verremo ancora alle vostre porte
e grideremo ancora più forte
per quanto voi vi crediate assolti
siete per sempre coinvolti,
per quanto voi vi crediate assolti
siete per sempre coinvolti.

Fabrizio

Il Lupo della Luna ha detto...

Tornano alla carica i fuffari? Al tizio dell'11 settembre direi di consultare l'apposito blog dove trova tutte le risposte, all'altro che dice di leggere il libro(?) di Lannes regalo un libro qualsiasi :D

Giovanni Caianiello ha detto...

Posso chiedere qual'è la sua professione e se basa le sue deduzioni soon frutto della sua personale esperienza o convinzione?

Stupidocane ha detto...

@ Giovanni Caianello

In questa stessa pagina, in alto a sinistra, c'è il Flag "Mi presento", dove trovi il CV di Attivissimo, con tutte le informazioni che chiedi. :)

Stupidocane ha detto...

Poco sopra, sulla destra, alla voce Connessioni, trovi il link "La bufala delle scie chimiche", dove trovi le risposte che cerchi sull'esperienza e/o convinzione di Attivissimo, più un sacco di altro materiale scientifico sulla fisica delle scie di condensa.

Fratello del goal ha detto...

http://www.weathermodification.com/cloud-seeding.php serve altro?

Stupidocane ha detto...

@Fratello del goal

Sì, serve leggere bene i testi dei siti linkati.
Si risparmia tempo, figure barbine e nel frattempo si impara qualcosa di nuovo.

Wolfalpino ha detto...

Mi spiace ma è proprio questo sito a fare disinformazione, sappiatelo. Questa è la terza guerra mondiale, uno dice una cosa vera, viene disinformata per farla sembrare una cazzata, quando si tratta di una cazzata, viene disinformata per farla sembrare vera.
Se non fate chiarezza in voi stessi non potrete distinguere vero da falso manco a morire. Comunque la storia delle scie chimiche è una delle più documentate, quindi se credete ad altro dovete e potete credere anche a questo. I governi, dal punto di vista militare, sono molto più avanti di quello che immaginiamo, e la storia che noi conosciamo è in realtà assai diversa.
Buona Re informazione!

Stupidocane ha detto...

Mi spiace ma è proprio questo sito a fare disinformazione, sappiatelo.

Mavalà... da quando in qua informare con dati scientifici alla mano è disinformare?

Questa è la terza guerra mondiale,

BUM! Se ti sentissero i reduci della Seconda Guerra Mondiale ti guarderebbero con sconsolata compassione.

uno dice una cosa vera, viene disinformata per farla sembrare una cazzata, quando si tratta di una cazzata, viene disinformata per farla sembrare vera.

Come si fa a dire se una cosa è vera o meno? Si guardano i fatti. La disinformazione, per quanto possa essere ben fatta, non può soverchiare la realtà dei dati scientifici. E sulle scie chimiche c'è un'abbondanza di fatti scientifici che provano che gli sciachimisti si sbagliano. E di grosso pure.

Se non fate chiarezza in voi stessi non potrete distinguere vero da falso manco a morire.

Orbene, come fai tu allora a discernere il vero dal falso? Hai la situazione più chiara di un meteorologo? O di un pilota di linea? O di un ingegnere aeronautico?
Ricordati che "fare chiarezza" non è sinonimo di "basta guardare il cielo". Quella è supposizione.

Comunque la storia delle scie chimiche è una delle più documentate,

Falso. Non c'è nessuno studio approfondito, tantomeno sulla composizione di queste cosiddette scie chimiche. Tutte le documentazioni a favore di questa bufala sono supposizioni tirate per i capelli senza alcun riscontro con la realtà dei fatti.

quindi se credete ad altro dovete e potete credere anche a questo.

E qui casca l'asino. Non bisogna credere. Bisogna provare che esistono. E per "provare" intendo portare dati e studi sul fenomeno in esame da parte di gente specializzata. Non da geometri depressi e mentalmente instabili senza alcuna preparazione in merito.

I governi, dal punto di vista militare, sono molto più avanti di quello che immaginiamo, e la storia che noi conosciamo è in realtà assai diversa.

Se il tuo assunto può essere vero dal punto di vista degli armamenti militari, cosa ti dà la sicurezza di poter affermare che "allora ci stanno sicuramente sciachimando"?
Da dove parti per affermare che ci stanno avvelenando/controllando/facendo piovere addosso/morire di siccità/trappolarci nella nebbia d'inverno/morgellonarci/farci amalare di cancro/terremotarci? (scegli pure una caso tra le opzioni, tanto per gli sciachimisti sono buone tutte, anche quelle in contraddizione tra loro)

Buona Re informazione!

Io fossi in te, partirei prima dall'informazione. Non serve RE informarsi su cose che non esistono.

Guastulfo (Giuseppe) ha detto...

Comunque la storia delle scie chimiche è una delle più documentate

Se si esclude il fatto che nessun "guru" sciachimista abbia mai preso un aereo, sia "entrato" in una di quelle scie e l'abbia analizzata, ovviamente facendo tutto a regola d'arte in modo che non ci siano dubbi sull'autenticità delle analisi E non mi si venga a dire che non si può fare visto che si portano analisi come prove nei tribunali di tutto il mondo isole comprese. Sarebbe, guarda un po'. il documento definitivo sul quale nessuno avrebbe più nulla da dire.

Stupidocane ha detto...

Se si esclude il fatto che nessun "guru" sciachimista abbia mai preso un aereo

Mi fai venire in mente quei diversamente pensanti che hanno fatto analizzare della polvere "segretamente raccolta" dal pavimento di un volo di linea... "Alta concentrazione di alluminio" gridavano i soliti noti.

Toh che strano... hanno trovato dell'alluminio dentro ad un aereo fatto ... d'alluminio...

Solo il grande Leo Ortolani potrebbe rendere questa situazione più comica...

Il Lupo della Luna ha detto...

@Stu: dopo gli exploit di Leo con Misterius non mi stupirei se dedicasse qualche vignetta anche agli sciacomici, d'altra parte è geologo :p

Andrea Falciani ha detto...

Certo che programmi televisivi come Voyager danno un grande contributo di chiarezza al riguardo! Ovviamente sto scherzando. La ringrazio del suo blog e della sua passione. Ho acquistato la sua interessantissima pubblicazione su Facebook e Twitter e ho letto il suo libro sulla Luna. Persone come Lei limitano la tendenza della rete a diventare un contenitore di affermazioni senza senso.... ma è cme svuotare il Lago di garda con un cucchiaino da caffè. La saluto. Andrea Falciani

Stupidocane ha detto...

ma è cme svuotare il Lago di garda con un cucchiaino da caffè.

Sai Andrea, la cosa potrebbe sembrare una missione impossibile, ma la realtà delle cose è ben diversa. Forse questi cialtroni e/o diversamente pensanti fanno un gran baccano sul web, ma se guardi alla vita reale giungono a ben grami risultati. Sono tutti leoni da tastiera, buoni solo a scrivere assurdità con tanti punti esclamativi, a fare domande che secondo loro sono scomode ai potenti, quando in realtà dimostrano pedissequamente di non saper distinguere la realtà delle cose dalla loro paranoia.

Quindi, anche se può sembrare così, ovvero che siano in pochi a fare corretta informazione, non è affatto detto che il loro lavoro sia soverchiato dal mare di vaccate che circola. Spesso, come il caso di questo blog, chi fa corretta informazione ha un seguito maggiore di chi rimesta nel torbido. Una parola fondata sulla verità delle cose vale più di mille poggiate sulle fandonie. Guarda anche solo il seguito che Attivissimo si è costruito negli anni. Senza scomodare il fenomeno di costume Grillo (un misto di antipolitica, ignoranza, complottismo spiccio ed indignazione che fa taaaanto neo socialist chic), vai a vedere quanti seguono ilDisinformatico e quanti gli altri guru complottisti.

Tieni inoltre conto che qui moltissimi leggono e basta, senza lasciare commenti, come ho fatto io per anni prima di diventare un commentatore molesto... :)

Giovanni Caianiello ha detto...

Leggendo questo articolo per puro caso, ho immediatamente capito che l'autore, non poteva essere nè uno che avesse esperienza lavorativa in campo aeronautico, nè meteorologico, visto le tante affermazioni prive di ogni senso e logica, oltre che ben lontane da ogni cognizione specialistica in materia di fisica e di chimica o aeronautiche. Allora mi sono chiesto, ma di cosa di occupa? Qual'è il suo ramo? Poi ho scoperto che si dichiara "giornalista in cerca di bufale" Allora tutto mi è stato chiaro. Ho continuato a leggere l'art. con uno spirito diverso, tra il divertito ed il sorpreso per le convinte affermazioni senza il minimo sostegno scientifico. Ho concluso, che fare il "cercatore di bufale" deve essere una attività, forse redditizia se svolta in maniera professionale o divertente se goliardica. Personalmente non so quali motivazioni muovono l'autore di questo articolo riguardante le scie chimiche, la posso consigliargli, se proprio cerca delle bufale, di allargare la sua ricerca nella terra dei "mazzoni" ( nel casertano), posso assicurare che ne sono tantissime e fanno anche delle squisite mozzarelle!

Giovanni Caianiello ha detto...

Leggendo questo articolo per puro caso, ho immediatamente capito che l'autore, non poteva essere nè uno che avesse esperienza lavorativa in campo aeronautico, nè meteorologico, visto le tante affermazioni prive di ogni senso e logica, oltre che ben lontane da ogni cognizione specialistica in materia di fisica e di chimica o aeronautiche. Allora mi sono chiesto, ma di cosa di occupa? Qual'è il suo ramo? Poi ho scoperto che si dichiara "giornalista in cerca di bufale" Allora tutto mi è stato chiaro. Ho continuato a leggere l'art. con uno spirito diverso, tra il divertito ed il sorpreso per le convinte affermazioni senza il minimo sostegno scientifico. Ho concluso, che fare il "cercatore di bufale" deve essere una attività, forse redditizia se svolta in maniera professionale o divertente se goliardica. Personalmente non so quali motivazioni muovono l'autore di questo articolo riguardante le scie chimiche, la posso consigliargli, se proprio cerca delle bufale, di allargare la sua ricerca nella terra dei "mazzoni" ( nel casertano), posso assicurare che ne sono tantissime e fanno anche delle squisite mozzarelle!

martinobri ha detto...

Giovanni, non è che hai preso la vacca per le palle, come dicono dalle mie parti?
L'autore dell'articolo sta riportando affermazioni di altri; e le smonta, proprio perchè, come tu dici, non hanno senso meteorologico nè aeronautico.

Stupidocane ha detto...

Ebbene Giovanni Caianello, orsù. Mostraci dall'alto del tuo sapere quali e quante sono le affermazioni antiscientifiche in campo meteorologico, aeronautico, prive di logica e senso.

Facile lanciare il sasso e poi nascondere la mano. Come nella maggioranza degli accoliti sciacomicari, d'altro canto.

Avanti... facce ride...

mario pennacchietti ha detto...

Ieri, sabato 10 maggio 2014, il cielo delle Marche è stato irrorato nelle prime tre ore e trenta del mattino (dalle 9.30 alle 13.00) da 100 passaggi contati personalmente. Dubito che siano scie di condensa perché è fisicamente impossibile che le condizioni di umidità, altezza e temperatura siano state sempre favorevole alla creazione di scie di condensa persistenti. Nel pomeriggio non sono stato a contarle, ma i passaggi si sono susseguiti fino alle ore 20.00 rendendo il cielo "una merda" Un così alto traffico aereo in una zona dove i voli di linea sono molti pochi nell'arco della giornata è quantomeno strana. Poi gli intervalli di passaggio che apparivano allo sguardo erano a distanza di pochi minuti, con sei aerei in contemporanea ed evoluzioni ad incrociare sulla stessa quota (si poteva vedere dalle scie che si intrecciavano che si fondevano. Se come dite voi sono scie di condensa, noi non le vogliamo e credo sia assurdo far volare tutti quegli aerei. Vogliamo il cielo azzurro di qualche anno fa. Concludendo, se a voi fa piacere vedere i cieli bianco latte, che sembrano malati, a noi che crediamo che siano scie chimiche no! Tutto quello schifo che si vede in cielo deve finire, quando vedrò volare nel cielo della mia regione il numero di aerei di linea regolarmente risultanti sulle carte, smetterò di parlare. Trecento passaggi al giorno forse si potrebbero vedere a Milano Malpensa (sono 295 fra arrivi e partenze). Non dimenticate che l'aria la respirate voi e vostri figli, spero che il tempo vi faccia cambiare idea. Comunque ho notato che tutti coloro che dicono che non sono scie chimiche, sono addetti ai lavori. Ovviamente essendoci il segreto militare devono tacere.

Faber ha detto...

@mario pennacchietti

Carica le foto di codeste scie, per favore, e indica le coordinate geografiche e la direzione dello scatto.

Paolo Attivissimo ha detto...

Mario,

100 passaggi contati personalmente

Seriamente non avevi niente di meglio da fare?


è fisicamente impossibile che le condizioni di umidità, altezza e temperatura siano state sempre favorevole alla creazione di scie di condensa persistenti

Sei un meteorologo? No? Allora perdonami, ma la tua affermazione non vale nulla. Infatti è sbagliata. Parlane con un meteorologo e capirai perché.


Un così alto traffico aereo in una zona dove i voli di linea sono molti pochi nell'arco della giornata è quantomeno strana

Sei un controllore di volo? Conosci a menadito le rotte ei gli orari di tutti i voli che passano dalle Marche? No? Allora, di nuovo, la tua affermazione non vale niente. Parlane con un controllore di volo.


noi non le vogliamo e credo sia assurdo far volare tutti quegli aerei. Vogliamo il cielo azzurro di qualche anno fa.

Benissimo. Allora spiega tu ai turisti e ai lavoratori che volano su quegli aerei che dovranno andare in giro in treno o in auto perché una persona che non sa nulla di aviazione s'è messa in testa l'idea infondata che le scie degli aerei siano "chimiche".

Meglio ancora: non vuoi le scie degli aerei? Vuoi il cielo azzurro? Vai a vivere dove non ci sono aerei. Magari, se tu non perdessi le giornate a contare gli aerei, avresti un lavoro che ti permetterebbe di traslocare.

pgc ha detto...

Ovviamente essendoci il segreto militare devono tacere..

come ricercatore ho partecipato per anni a campagne di campionamenti in-situ di atmosfera, e realizzato e usato Lidar, ovvero strumenti in grado di misurare il contenuto e le caratteristiche fisico-chimiche dell'atmosfera . Sono politicamente orientato sinistra, ateo, ho un figlio grande e una moglie. Vivo all'estero ma ho molti parenti in Italia alcuni dei quali che vivono nelle Marche.

Ma anche se non credi a me, come me ci saranno centinaia di altri ricercatori impegnati nel campo e competenti nel campo, migliaia nel mondo. Seriamente pensi che siamo tutti legati dal segreto militare? Gente che magari andava a manifestare contro il governo quando studiava all'università? O che ha rifiutato un buon lavoro alla Alenia perchè antimilitarista (ne conosco diversi del mio anno)? Come pensi che si possa controllare tutta questa gente? Minacce? Ricatti? Ammetterai che almeno alcuni di costoro non accetterebbero tali minacce e/o sarebbero disposti a cercare un altro lavoro pur di non accettare una tale minaccia contro la propria famiglia?



Stupidocane ha detto...

@ mario

quando vedrò volare nel cielo della mia regione il numero di aerei di linea regolarmente risultanti sulle carte, smetterò di parlare

Bon, allora clicca QUI e smetti di parlare.

Stupidocane ha detto...

Un lavoro... ma da uno che sostiene che dalle 9.30 alle 13.00 siano le prime tre ore e trenta del mattino, che si può pretendere? Che vada a lavorare? Poraccio... costringerlo a levatacce alle 06.00, quando è ancora notte fonda...

Stupidocane ha detto...

@ pgc

Ma anche se non credi a me, come me ci saranno centinaia di altri ricercatori impegnati nel campo e competenti nel campo, migliaia nel mondo. Seriamente pensi che siamo tutti legati dal segreto militare?

Sì. Lo crede. Ciecamente.

Gente che magari andava a manifestare contro il governo quando studiava all'università?

Non ti ha visto a queste manifestazioni, quindi stai mentendo.

O che ha rifiutato un buon lavoro alla Alenia perchè antimilitarista (ne conosco diversi del mio anno)?

Non sa cosa sia l'Alenia, ma anche se lo sapesse, fa parte del complotto.

Come pensi che si possa controllare tutta questa gente? Minacce?

Esatto.

Ricatti?

Bingo!

Ammetterai che almeno alcuni di costoro non accetterebbero tali minacce e/o sarebbero disposti a cercare un altro lavoro pur di non accettare una tale minaccia contro la propria famiglia?

No. Non lo ammetterà mai. Andrebbe contro tutto quello che sa del mondo. Quello stesso mondo che non lo capisce perché è il solo che ha alzato gli occhi al cielo e si agita come un forsennato per salvarlo, mentre gli altri sono sotto l'effetto di controllo delle scie chimiche.

Non si possono salvare tutti. La forma mentis di taluni soggetti è troppo compromessa per poterci ragionare. Ammiro la tua incrollabile fiducia e la tua proverbiale pazienza, davvero. Ma a volte si spreca solo tempo.

Spero che questo mio piccolo intervento venga preso più come un divertissement che una qualche forma di reprimenda nei tuoi confronti.

Con immutata stima.

Stu

pgc ha detto...

"Sì. Lo crede. Ciecamente."

Perchè non lasciamo che sia l'autore del commento a replicare, Stu? :)

Stupidocane ha detto...

Ok.

:)

Unknown ha detto...

Una volta che riescono ad inculcarvi nella mente che Dio esiste (e senza dubbio!), le scie chimiche sono una passeggiata di salute. Non c'e` niente di piu` vero di cio` che si desidera.

martinobri ha detto...

Non c'e` niente di piu` vero di cio` che si desidera.

Fosse vero anche per il superenalotto...

Unknown ha detto...

mi piacerebbe capire cosa spinge l'autore di questo articolo ad affannarsi nell'affermare che le scie sono una bufala. A lavorare così tanto nella ricerca di materiale e di informazioni varie per eresizzare l'opinione venutasi a formare sulle "fantomatiche" scie

Stupidocane ha detto...

Unknown,

Facile rispondere. Lo fa per tutti quelli che leggono la parola fantomatiche tra virgolette scritta da chissà chi e non sanno che è un errore di logica e di buon senso.

Paolo Attivissimo ha detto...

Unknown,

mi piacerebbe capire cosa spinge l'autore di questo articolo ad affannarsi nell'affermare che le scie sono una bufala.

A me piacerebbe capire cosa spinge un commentatore ad affannarsi a commentare un articolo sulle "scie chimiche" che risale a nove anni fa. Facciamo cambio? :-)

Marco Malatesta ha detto...

Primo studio peer-reviewed sulle scie chimiche: nessuna evidenza di operazioni occulte. Vedi http://opidos.blogspot.it/2016/08/studio-scie-chimiche-nessuna-evidenza-di-operazioni-occulte.html

Paolo Alberton ha detto...

Ok ma tanto i scenziati li paga le lobbi

Pingu ha detto...

http://m.repubblica.it/mobile/r/pocket/dal-quotidiano/retroscena/2017/03/27/news/_un_ombrello_chimico_in_cielo_fara_calare_la_febbre_al_pianeta_-161507768/?mfil=1

Enrico L. Barazzoni ha detto...

Buongiorno!
Sono passati un po' di anni dalla pubblicazione dell'articolo originario di questa discussione.
Oramai neanche la CIA fa più mistero dell'esistenza di tecniche di geoingegneria che "potrebbero" essere utilizzate sia per scopi climatici che bellici (vedi dichiarazioni del Direttore Brennan).
Non sarebbe il caso di rettificare il negazionismo assoluto che caratterizza l'articolo originario?

Paolo Attivissimo ha detto...

Enrico L. Barazzoni,

Non sarebbe il caso di rettificare il negazionismo assoluto che caratterizza l'articolo originario?

No.

Di prove dell’esistenza delle presunte "scie chimiche" continuano a non essercene.


neanche la CIA fa più mistero dell'esistenza di tecniche di geoingegneria

Che sono ancora ipotetiche e che comunque non hanno alcun legame dimostrato con il fenomeno delle scie degli aerei.

Non si fa la scienza con i "potrebbero".

brain_use ha detto...

Sono passati un po' di anni dalla pubblicazione dell'articolo originario di questa discussione.

Sono passati un po' di anni anche da quando gli inventori della bufala hanno cominciato a spacciarla in giro per il web.
Non sarebbe il caso di cominciare a raccogliere qualche prova?

«Meno recenti ‹Vecchi   1001 – 1151 di 1151   Nuovi› Più recenti»