Cerca nel blog

2009/04/22

UFO, scie chimiche e rapimenti alieni a Lugano il 25/4: piloti di linea, sabato a Lugano vi accuseranno di avvelenamento di massa, venite a ridere un po’?

L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale. Ultimo aggiornamento: 2009/04/25 8:40.

Vi ha divertito il racconto del convegno sulle "scie chimiche" di Milano e vi rammaricate di non esserci stati? Tranquilli: sabato 25 aprile si replica, e siete tutti invitati. Specialmente se siete piloti civili o militari, perché c'è gente che vi accusa di partecipare omertosamente a un avvelenamento di massa della popolazione tramite irrorazioni fatte dagli aerei che pilotate. Cattivi, cattivi!

Il 25 si terrà infatti a Lugano Paradiso un convegno, organizzato dal Centro Ufologico della Svizzera Italiana, dedicato all'ufologia e allo spazio. Il programma è scaricabile qui, e fra gli ospiti figurano Tom Bosco, direttore di Nexus Italia, che alle 15.30 verrà a parlare sul tema "Le scie chimiche e l'ufologia moderna".

Per chi non lo sapesse, le "scie chimiche" sarebbero le scie lasciate dagli aerei, che non sarebbero contrail (scie di condensa) come vogliono la meteorologia e l'aeronautica, ma irrorazioni di veleni su vastissima scala, perpetrate con l'omertosa complicità dei piloti di tutto il mondo, che sanno, vedono e tacciono.

Se vi va di rispondere con garbo e competenza a queste accuse pubbliche di sterminio fatte dai sostenitori di queste tesi o semplicemente volete farci sopra due risate, venite con noi, oppure partecipate telefonicamente (mandatemi a topone@pobox.com un numero dove chiamarvi in diretta). Io bloggherò l'evento in diretta qui, e al simposio ci sarà buona parte della Società degli Scettici Allegri. I meno allegri Tifosi della Morte Imminente hanno annunciato che interverranno con il loro consueto garbo, per cui è probabile che l'evento sia interessante anche per chi osserva il comportamento umano e le sue aberrazioni.

Il convegno, ahimè, non è gratuito: l'ingresso costa 10 franchi (circa 6,60 euro). Business is business. In compenso, a questo prezzo è inclusa anche l'occasione di vedere all'opera (alle 17.30) Giorgio Pattera, il biologo che ha partecipato insieme a Rosario Marcianò al convegno sciachimista di Milano e ha sostenuto la tesi delle scie chimiche come irrorazioni di polimeri tossici. Pattera parlerà di un caso di rapimento alieno italiano, giusto per restare nel campo della scienza più rigorosa e cauta.

Il tutto si tiene al Centro Congressuale dell'Hotel Eden, Riva Paradiso 1, a Paradiso, vicinissimo a Lugano. Le istruzioni su come raggiungere il luogo sono sul sito del CUSI. Buon divertimento.


Il cappellino CIA di Marcianò all'asta per beneficenza


Visto che sarebbe bello che in qualche modo da quest'accozzaglia di antiscienza venisse fuori qualcosa di buono, ho pensato di mettere all'asta su eBay il cappellino indossato da Rosario Marcianò nella fotografia qui sotto. La reliquia sarà certificata dal sottoscritto e dall'autore della foto, Andrea Tedeschi. Il ricavato verrà devoluto interamente e in parti uguali all'AMREF e al RAWA, che si occupa dei diritti delle donne afghane.



2009/04/23 - Altre chicche dal convegno di Milano


L'asta per il cappellino è arrivata a 38,50 euro: non male. Intanto arrivano altri video del convegno di Milano.

Non perdetevi, per esempio, il relatore Paolo Franceschetti che scherzosamente teorizza una verità inconfessabile: gli sciachimisti sono in combutta con la CIA e con me per fare depistaggio e farsi pubblicità. C'è anche il video che mostra la consegna del Perlone 2008 a Marcianò e l'immortale esclamazione di Franceschetti al destinatario dell'ambito riconoscimento: "Basta dire ca**ate!". Trovate il tutto in fondo al resoconto del convegno.

Nessun commento: